Il Blog delle Stelle
Di austerità si muore

Di austerità si muore

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 31

di Mattia Fantinati, sottosegretario alla Pubblica Amministrazione

Di austerità si muore. E’ l’ultimo scioccante rogo in Grecia a ricordarcelo. Ce lo ricordano anche i 34 milioni di euro persi dalla Protezione civile ellenica, dopo 14 manovre finanziarie, lacrime e sangue per conformarsi ai diktat della Troika da parte del governo di Atene. Il rogo, certo, è stato appiccato, con buona probabilità, da malintenzionati. Ma prevenzione, controllo del territorio e sistemi di protezione civile in genere in Grecia sono stati fortemente ridimensionati dalle politiche di austerità volute da Bruxelles. Quelle politiche che hanno imposto tagli draconiani, ridotto lo Stato sociale a Stato minimo ottocentesco e messo in ginocchio un Paese, dove non arrivavano più neanche i medicinali, vale la pena ricordarlo, dopo la crisi del 2008. Si fa presto a dire “tagli alla spesa”, bella parolina magica che conosco bene, come Sottosegretario per la Pubblica amministrazione. Perché è giusto, le inefficienze e gli sprechi vanno tagliati, ma non tutta la spesa è uno spreco o è improduttiva.

Oggi gli esperti – di rigorosa formazione liberista – ci dicono che ogni taglio in sé è un beneficio. Addirittura i diritti farebbero perdere posti di lavoro, come sostengono gli avversari del nostro decreto Dignità. E’ vero, invece, l’esatto opposto. Tagli indiscriminati, non solo non fanno funzionare la Pubblica amministrazione, ma peggiorano l’economia di tutti, perché viene a mancare quella funzione di stimolo della domanda in grado di far girare il sistema, soprattutto in periodi di crisi. Lo abbiamo visto proprio dopo la crisi del 2008, in piena recessione, quando, invece di mettere in pista politiche anticicliche, l’Europa e tanti governi, incluso quello italiano, hanno puntato su politiche pro cicliche, accecati dai mantra dell’austerità espansiva; dall’idea, cioè, che tagliando, non solo i rami secchi, ma tutta la spesa pubblica, il Paese potesse crescere e il debito pubblico ridursi.

Quale paradosso! D’altronde, austerità espansiva è un ossimoro, un po’ come praticare la castità per fare figli! Intanto, si è pure scoperto che i “famosi” studi, almeno fra gli addetti ai lavori, di Reinhart e Rogoff che teorizzavano queste idee recavano un errore fra i fogli di calcolo! Nulla che potesse far sorgere alcun dubbio ai granitici sostenitori dell’austerità, che hanno continuato a proporre tagli indiscriminati, con il beneplacito dei governi della Casta, che si sono fatti dettare l’agenda da un manipolo di economisti senza cuore ma anche senza cervello.

Le conseguenze? Secondo me, le unità di soccorso di tutti i Paesi mediterranei sono in difficoltà. In Grecia, sicuramente, ma anche in Italia. Vi ricordate per quanti giorni hanno bruciato il Parco del Vesuvio e la Sicilia, l’anno scorso? Dall’austerità all’austericidio il passo è breve. Dopo sette anni crisi, nel 2015, in Grecia era aumentata addirittura la percentuale di suicidi del 35,7%, gente che non ce l’ha fatta più, senza un lavoro, senza una politica industriale o una rete di protezione sociale, perché bisognava tagliare tutto, privatizzare pure l’acqua, precarizzare la vita e – qualcuno propose -, magari vendersi pure il Partenone.

Vi ricorda qualcosa? Certo, l’Italia! Dopo la Grecia, eravamo noi nel mirino, insieme agli altri Stati “Piigs” – acronimo che sta per Portogallo, Italia, Irlanda, Grecia e Spagna e che in inglese vuol dire “maiale”, giusto per chiarire le buone intenzioni di chi ci faceva la morale sul debito.

Ora, dunque, è il momento di aiutare la Grecia: e sono fiero del governo Conte, per cui sono sottosegretario alla Pubblica amministrazione, che subito ha inviato i canadair per soccorrere i nostri fratelli greci e sono grato ai nostri Vigili del fuoco, subito accorsi sui luoghi della strage. Ma lasciatemi dire una cosa: alla solidarietà dei tecnici che ci hanno portato a questo non credo. Troppo facile lavarsi la coscienza con qualche tweet.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

27 Lug 2018, 10:10 | Scrivi | Commenti (31) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 31


Tags: austerità, grecia, incendio grecia, Mattia Fantinati, MoVimento 5 Stelle

Commenti

 

Concordo …. Aggiungo che la troika è individuabile con nomi e cognomi. Leader (in dialetto bolognese significa ladri) istituzionali all’apice di organismi nati per l’esatto opposto dell’imporre austerity. Nati per aprire l’ombrello della protezione economica, su economie in difficoltà economica o calamità finanziarie. Questi signori della troika e i loro consigli decisionali, porteranno il peso delle scelte di austerity (morti accidentali, innaturali e suicidi) sulla coscienza per sempre. Saranno emotivamente coinvolti in questi riti funebri collettivi lor signori? ….. NO !!!....
Perchè?..... Primo: perché la coscienza nell’epoca dei mercati è carta velina inconsistente. Secondo: perché dall’alto delle sfarzose sedi di consiglio, il piccolo diventa invisibile. Un puntino indistinguibile per le macro economie planetarie degli interessi particolari.

Danyda bologna Commentatore certificato 31.07.18 16:07| 
 |
Rispondi al commento

L accostamento austerità /morti ad Atene, non ha senso. Sono un ex dirigente della forestale, iscritto al movimento da circa 5 anni e so di che parlo. È vero che la protezione civile ed i vigili del fuoco greci sono stati penalizzati dai tagli imposti dalla UE. Ma incendi Come questi, peraltro dolosi e in una situazione logistica caotica per la cementificazione selvaggia, non sono governabili da alcun corpo di vigili del fuoco del mondo. Moltissimi i casi in paesi ricchi come California, Canada e Australia. Se poi considerate che sono incendi dolosi, i piromani sanno quando e dove appiccate il fuoco per fare maggiori danni. Non auguro a nessuno di trovarsi dentro un bosco in fiamme. Non potete sapere la violenza, la devastazione e la velocità delle fiamme. Impossibile dominarle. E sta succedendo in questa ore in California.

Pippo vinci 28.07.18 21:20| 
 |
Rispondi al commento

ma qual e la nostra posizione odierna?
Il mondo e scisso in due campi, il capitalismo e il comunismo, entrambi sono persuasi di possedere la chiave per l attuazione delle speranze coltivate per generazioni, hanno ragione? non sono forse entrambi coinvolti in un processo di convergenza verso il neofeudualesimo industriale, quello di societa guidate e manipolate da grandi, potenti burocrazie, societa nelle quali l individuo diviene un automa mal nutrito e mal curato che perde la pr5opria individualita, indipendenza e umanita

Antonio L., Anzio Commentatore certificato 28.07.18 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il vero problema italiano sono ovviamente i governi pidioti che hanno rovinato questo paese. Ora buon lavoro a questo governo del cambiamento, speriamo bene...

Freeman 28.07.18 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Leggete attentamente le parole del profeta Isaia e riflettete quanto esse siano attuali nella ns. societa: "L'Eterno entra in giudizio con gli anziani del suo popolo e coi principi d'esso: 'voi siete quelli che avete divorato la vigna! Le spoglie del povero sono nelle vostre case! Con quale diritto schiacciate voi il mio popolo (la vigna) e pestate la faccia dei miseri?' dice il Signore, l'Eterno degli eserciti. Il popolo d'Israele, dell'Antico Testamento, vedrà, cioè farà l'esperienza, della Legge dei 10 Comandamenti, nella sua funzione giudicante e distruttiva, solo attraverso l'annuncio dei profeti...e ciò dev'essere per noi di testimonianza e di monito... da non sottovalutare!

Antonio Melis 28.07.18 17:01| 
 |
Rispondi al commento

avevamo una protezione civile invidiata da tutto il mondo chi la ha smantellata e perche?

Antonio L., Anzio Commentatore certificato 28.07.18 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oramai ci sono REATI GRAVI NON PUNITI SEVERAMENTE come dovuto!
Stupri, violenze su minori e donne e deboli, incendi dolosi che mettono a rischio la vita di tante persone, ecc..ecc..!
E' TROPPO CHIEDERE DI "RIMETTERE LA PENA DI MORTE" per questi feroci CRIMINALI, presi sul fatto?
Ieri in Giappone hanno eseguito la pena di morte agli autori dell'attentato col sarin nella metro di tokio!
IL GIAPPONE è forse un PAESE INCIVILE?
I paesi incivili sono quelli come l'italia dove è permesso TUTTO e DI PIU' col buonismo dei RADICAL SHITS che magari vivono SOTTO SCORTA e magari negli attici di new york: SAVIANO CHI?
BOLDRINI CHI? VENDOLA CHI?
Ecco chi sono i veri criminali in Italia!

giova31 27.07.18 19:59| 
 |
Rispondi al commento

I greci benestanti hanno spostato le attività a Cipro e Bulgaria per non pagare le tasse vergognose, che bella Europa eh..... costringere la gente a fare i furbi e fare finta di vivere altrove.

Giorgio 27.07.18 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Il fallimento delle politiche Europee sotto gli occhi (chiusi) di tutti, avere un paese in Europa dove migliaia di pensionati vivono grazie alla Caritas, famiglie intere senza lavoro che vivono grazie agli espedienti giornalieri per svoltare la giornata, o magari grazie alla madre o figlia che si prostituisce per 5 euro, dove si son vendute le auto per non pagare le tasse e si è tornati alle carrozze trainate da cavalli ecc ecc è il FALLIMENTO delle politiche dell'europa, uno stato piccolo come la Grecia ( si dice stato, ma vuol dire popolo, gente ) andava e va salvato quanto prima dalla miseria è scandaloso quello che sta accadendo da anni, politici corrotti, scelte sbagliate e chi ne fa le spese sono sempre le povere persone piu indifese !!! Austerità Europea=Fallimento

Antonio.PG 27.07.18 17:09| 
 |
Rispondi al commento

E' come se avessi visto me stessa tra quelle fiamme, mi sento profondamente vicina a quella gente, al popolo greco che è stato tradito più volete dai governanti, re, regime dei colonnelli, destra, sinistra, Tsipras. Hanno truccato i conti per entrare nella UE e questi sono i risultati.

marta 27.07.18 17:04| 
 |
Rispondi al commento

.... se potete, guardate l’ultimo video su Informal Tv, finisce con l’intervento di una rappresentante del parlamento tedesco su quanto sta ANCORA accadendo in Grecia....

Grazia C., Romans d'Isonzo Commentatore certificato 27.07.18 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Il popolo greco aveva votato contro la troika, ma Tsipras gli ha concesso tutto.
Lo ricordate, il loro economista Voroufakis? Si dimise, abbandonandoli.
Tsipras venne in Italia a chiedere aiuto e Renzi gli regalò una cravatta.
Viene da dire che erano tutti sulla stessa onda politica di sinistri e neoliberisti.
Se l'anno scorso abbiamo subito impotenti la distruzione di tanti boschi, dobbiamo ringraziare Monti, ci aveva venduto i canadair per far cassa.
Poi dobbiamo ringraziare il governo Renzi e la Madia per aver soppresso il corpo forestale.

Onorevole Fantinati, rimettere ordine in quel che resta del corpo forestale e riorganizzate l'assistenza e controlli dei territori per le eventuali emergenze si dovessero ripresentare.

newmail ***** Commentatore certificato 27.07.18 14:02| 
 |
Rispondi al commento

La Grecia ha subito una discriminazione Politica ed economica al pari di quella , nella prima parte, dei nazisti contro gli ebrei. Quella della Grecia non è la parabola del figlio prodigo. È una tragedia moderna è il mandante è l'Europa. Eliminare l'euro vuol dire dare porte aperte al dollaro e questo l'obiettivo della troika. Dobbiamo trovare un'alternativa. Bisognerebbe dare all'euro un nuovo peso economico, lasciando ad ogni stato l'autonomia di stampare moneta per equilibrare periodi difficili. Tutti i trattati vanno annullati e Bruxelles andrebbe smantellata. La Grecia ha subito una guerra senza potersi difendere.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.07.18 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile, ma nel momento in cui ho inviato il precedente messaggio, la DIV. 5 del Ministero del Lavoro mi ha risposto, inviandomi i riferimenti dell' Ispettorato del Lavoro a Messina. Ringrazio pere la risposta e non volevo mettere in dubbio che mi rispondessero, consapevole del casino in cui i vari Ministri e collaboratori si stanno ritrovando per ricostruire l' Italia. Ancora una volta e per sempre, W IL M5S.

Massimo M., Messina Commentatore certificato 27.07.18 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Sottosegretario Fantinati, sto' scrivendo il presente messaggio, a parte come iscritto al M5S e forte sostenitore dello stesso, ma come Presidente del Sindacato Autonomo Nazionale Marittimi - S.A.NA.MAR.;
Appunto SINDACATO AUTONOMO, contro i sindacati di massima rappresentanza, contro la Confitarma e contro tutti coloro che a tutt'oggi, hanno e stanno continuando a contribuire a distruggere il settore marittimo ovvero milioni di famiglie che hanno i loro cari anche all'estero lontano dai loro affetti. Si è giusto agire in tutti i settori,compresa la Pubblica Amministrazione. Col presente denuncio l' attuale agire discriminatorio nell' azienda in cui lavoro e che per motivi di esercitare la mia funzione di sindacalista, mi hanno licenziato. Non smetterò di lottare, ma vorrei il governo del cambiamento al mio fianco, che dopo varie PEC inviate al Ministro del lavoro e dello S.E. AMICO Luigi DI MAIO e all' Amico Ministro del M.I.T. TONINELLI, ancora non ricevo risposta. Credo, che abbiate bisogno di un esercito di collaboratori che lottano con voi, ed io ho dato al mia disponibilità e professionalità, quale Comandante della Marina Mercantile. Non so' se questi msg vengono presi in considerazione, ma ho tentato anche questa per farmi sentire e denunciare. Carissimo Fantinati, io ci credo nel cambiamento, ma diamo ancora un impulso più forte. GRAZIE e W il M5S PER SEMPRE. Dalla Sicilia, MAX.

Massimo M., Messina Commentatore certificato 27.07.18 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Se i nostri eletti in Parlamento ed i portavoce in generale studiassero un pochino, non mi toccherebbe ripetere ogni volta le stesse cose.
L'Austerità è il prezzo da pagare, previsto in tutti i trattati di economia, quando due o più paesi con diverso sviluppo economico, si legano da un accordo di cambio fisso; che si chiami Gold Standard o Euro poco cambia!
I paesi ad economia più avanzata, non correndo più il rischio di svalutazione della moneta, investono grandi quantità di denaro del paese ad economia meno avanzata, il quale vede crescere così il suo debito PRIVATO verso l'estero. Il paese ad economia più avanzata invece inizia ad esportare i suoi beni verso il paese ad economia meno avanzata, il quale vede andare in rosso la bilancia dei pagamenti. Tutto ciò tornerebbe a riequilibrarsi nel momento in cui la valuta del primo paese si rivalutasse, per via delle accresciute esportazioni. Siccome però vi è l'accordo di cambio fisso in essere, la rivalutazione non avviene, e ad un certo punto il sistema non regge più, perché il paese ad economia meno avanzata si è indebitato troppo. Di qui la necessità dell'austerità che, tramite la compressione dei salari e l'aumento delle imposte, riduce i consumi interni e quindi l'indebitamento privato con l'estero.
Santo cielo sono anni che Bagnai lo ripete, possibile che voi ancora siate lì con l'Austerità è brutta e cattiva?
E' mai possibile che non capiate che rimanendo all'interno dell'Eurozona, non vi sia altra scelta che l'Austerità? Vi state assumendo una grave responsabilità verso gli italiani, tenendo loro nascosta la verità.
Bisogna uscire subito dall'Eurozona e riportare la Banca D'Italia sotto il controllo del Ministero Del Tesoro.

Alberto O. 27.07.18 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..... sono sempre felice quando di fronte ai vari accadimenti politici, economici, naturali noi 5S esterniamo in primis umanità; questo lo ritrovo costantemente in Di Maio, nella Signora Lezzi, in Toninelli ed in tutti gli altri; per cui ben fatto aiutare i nostri fratelli greci, quella nazione è la culla della filosofia e della civiltà europea; quanto a noi italiani dobbiamo avere la la volontà, la serietà e l’orgoglio di incrementare l’economia nazionale; LIBERIAMOCI DALLA BUROCRAZIA IN FRETTA (in questo paese per lavorare, dobbiamo prima lavorare per districarci tra le ferree maglie di uffici pubblici e strane e complicate procedure, ogni più piccola cosa è come scalare una montagna); COMBATTIAMO PER LA NOSTRA PECULIARE IDENTITÀ E CERCHIAMO DI PORTARE LA NOSTRA ITALIANITÀ NEL MONDO; teniamo in Italia i nostri ragazzi a lavorare: quanto ha speso la comunità tutta per formarli e le famiglie quanti sacrifici hanno fatto per farli arrivare alla laurea; in autunno ci saranno prove di fuoco, salteranno tutti addosso al Governo per le misure economiche da prendere, restiamo compatti tutti popolo e Governo, come un’unica cosa

Grazia C., Romans d'Isonzo Commentatore certificato 27.07.18 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Idee da propzgandare senza alcun dubbio. Purtroppo i fili del burattino non sono mossi dal buon senso bensi' da un CAPOTALISMO SFRENATO che almeno per adesso DOMINA. Non bisogna smettere di lottare.

Roberto Maccione Commentatore certificato 27.07.18 11:46| 
 |
Rispondi al commento

il vetiver è anche una barriera al fuoco

benito castorina, Aprilia Commentatore certificato 27.07.18 11:35| 
 |
Rispondi al commento

poi si divertirono con l'acronimo brics, che un inglese vuol dire mattoni, coniato per i paesi emergenti Brasile, Russia, India, Cina,,, , per dire voi paesi maiali se non vi assoggettate a quella suprema volontà espressa tramite le agenzie di rating, vi arrivano le mattonate di questi paesi obbedienti. Un gioco crudele sulla pelle della povera gente

benito castorina, Aprilia Commentatore certificato 27.07.18 11:32| 
 |
Rispondi al commento

D'accordissimo...i monti i dini i berluski e gli amati da chi sa chi... oggi hanno le tasche piene e il resto con le pezze...di stracci

rolando c. Commentatore certificato 27.07.18 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna assolutamente ritornare alla sovranità!! È evidente a tutti che alcuni remano da decenni per distruggere tutto!
Liberi dall'euro non vuol dire distruggere l'Europa!! Basta cavolate ! Ricostruiamo questo paese quasi del tutto distrutto!! Grazie

Simone Apuleo 27.07.18 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo questo é il risultato di decenni di "MALAPOLITICA" e purtroppo a rimetterci (in questo caso anche la vita) sono sempre i poveri cittadini...... Quando etica e politica si sposeranno ci sarà sicuramente un mondo migliore!

Franco T., S.Vito Romano Commentatore certificato 27.07.18 10:31| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori