Il Blog delle Stelle
#DecretoDignità: le persone tornano a essere persone

#DecretoDignità: le persone tornano a essere persone

Author di Luigi Di Maio
Dona
  • 285


SCARICA QUI LE SLIDE DEL DECRETO DIGNITA'

di Luigi Di Maio, Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico

Ieri sera in Consiglio dei Ministri è stato approvato il primo provvedimento economico di questo governo che si chiama decreto dignità. Io ve l'avevo promesso, avevamo promesso di fare una guerra al precariato, alla burocrazia, al gioco d'azzardo, alle delocalizzazioni, l'abbiamo detto e l'abbiamo fatto. Oggi alle 14 con una conferenza stampa che andrà in diretta sulla mia pagina Facebook presenterò tutti i dettagli del Decreto.

Non voglio fare proclami, enfatizzare troppo, perché c'è ancora tanto da fare su questi temi, però grazie al nostro decreto si disattiva il redditometro. Lo spesometro prevede adesso un solo adempimento all'anno, a fine anno e basta, invece di quelle comunicazioni trimestrali, semestrali e lo split payment non esiste più per i professionisti che significa dargli un po’ di liquidità in cassa per affrontare le spese.

Per quanto riguarda la lotta al precariato è la "waterloo" del precariato. È finita l'epoca del precariato senza alcun tipo di ragione. Abbiamo limitato la possibilità di abusare dei contratti a tempo determinato e abbiamo aumentato le penali quando ci sono gli ingiusti licenziamenti sul contratto a tempo indeterminato. Significa un po’ più di serenità. Poi dovremo abbassare il costo del lavoro, lo faremo a fine anno nella Legge di Bilancio. Dovremo intervenire su tante cose per le imprese per aumentare ancora di più la stabilità, però questo è un primo passo per dire che non possiamo rinnovare i contratti a tempo determinato all'infinito ai giovani, ai meno giovani senza dargli un po' di serenità.

Le delocalizzazioni: per quanti anni, nei comizi pubblici vi ho detto che serviva una Legge per dire che chi veniva in Italia e prendeva soldi pubblici non se ne poteva andare all'estero quando voleva. Ve l'ho detto per anni, l'abbiamo fatto. C'è una Legge oggi dello stato nel decreto dignità che dice che non solo chi delocalizza ci deve ridare i soldi con gli interessi; due quattro volte pari a due quattro volte quello che hanno preso, ma in più se prendono soldi e poi cominciano a delocalizzare in parte nei paesi dell'Unione Europea, cominciano a licenziare dipendenti e allora gli chiediamo i soldi indietro con gli interessi. E l'ultimo, questo è una cosa che seguivo anche prima di diventare parlamentare oltre cinque anni fa. Il tema del gioco d'azzardo. Abbiamo vietato la pubblicità per il gioco d'azzardo. C'è chi è preoccupato per i contratti in essere, gli abbiamo dato un po’ di tempo per risolverli, ma dopo di che dal giorno in cui entra in vigore il decreto, che adesso dovrà essere firmato dal Presidente della Repubblica; la pubblicità sul gioco d'azzardo in Italia è vietata. Diventiamo uno dei paesi avveniristici in Europa, credo siamo il primo paese in Europa che vieta totalmente la pubblicità sul gioco d'azzardo.

Io non posso descrivervi l'emozione per quello che abbiamo fatto in Consiglio dei Ministri. Certo, c'è tanto da fare, tanto. Non voglio assolutamente illudere nessuno, però cominciamo a ristabilire un po’ di dignità, un po’ di civiltà per questo Paese e rimettiamo al centro le persone, con le loro debolezze con i loro problemi e cominciamo ad aiutarle senza più farle cadere in tentazione, senza più farle sfruttare.

Ieri è stata una giornata importante, perché oltre al decreto dignità abbiamo anche concluso l'accordo di “Italia online". Li avevo incontrati a Torino, erano disperati lavoratori di “Italia online", perché l'azienda stava mettendo fuori oltre 300 persone. Si è trovato un accordo grazie al dottor De Camillis, Giorgio Sorial che hanno seguito questa vicenda al tavolo tutta la giornata e sono andato a salutarli quando hanno chiuso l'accordo e gli ho detto che faremo controlli su tutto l'accordo che hanno sottoscritto, perché lo stato deve garantire questi accordi.

E poi è stata anche una giornata in cui abbiamo fatto il tavolo sui riders e abbiamo avviato i lavori per il contratto collettivo nazionale dei riders, il primo in Europa. Metteremo al centro le tutele di quei ragazzi e stabiliremo che chi fa il rider deve avere delle tutele, altrimenti è illegale la sua assunzione.

E infine ieri sempre in Consiglio dei Ministri abbiamo approvato un decreto che riguarda la terra dei fuochi, abbiamo approvato un decreto che fornisce le imbarcazioni alla guardia costiera libica per aiutare per i salvataggi in mare in Libia i migranti e nel decreto dignità abbiamo inserito una norma che aiuta gli insegnanti delle lauree magistrali, coloro che per effetto della sentenza del Consiglio di Stato dovevano essere licenziati e invece in questo momento abbiamo prorogato di 120 giorni gli effetti in modo tale da poter trovare una soluzione per quegli insegnanti che ci stanno a cuore e che abbiamo incontrato in giro per l'Italia durante la campagna elettorale.

Le cose che ci dicevano che non si potevano fare si sono fatte e questo rappresenta tutto, vi spiega tutte le menzogne che ci hanno detto in tutti questi anni. Non consentite mai a nessuno di dirvi che non si può fare una cosa, perché noi siamo la dimostrazione che le cose si possono fare e che i problemi si possano risolvere. Da domani inizia un'altra era politica per il nostro Paese: senza pubblicità del gioco d'azzardo con meno precariato, meno burocrazia e senza più “prenditori” che si approfittano dei soldi degli imprenditori.

Un abbraccio a tutti, dobbiamo essere tutti orgogliosi di quello che abbiamo creato come Movimento, come progetto politico, perché stiamo iniziando a fare i fatti e ci abbiamo messo anche poco.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

3 Lug 2018, 09:01 | Scrivi | Commenti (285) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 285


Tags: azzardo, decreto dignità, di maio, insegnanti, m5s, precariato, riders, terra dei fuochi

Commenti

 

Caro mio Sig. Ministro Di Maio,
mi appello a Lei in quanto credo, come ho sempre creduto alla faccia di tutto nel passato, che si possa contribuire a
cambiare l'Italia per il meglio in tutti i campi. Il mio è il campo della conservazione-restauro dei nostro patrimonio storico
costruito. Ciò in quanto essendo io un italiano "dell'estero" nel senso che sono nato e cresciuto in Alessandria d'Egitto
da genitori toscani, per me esso rappresenta un forte "ancoraggio di identità", ben più che per chi è nato e cresciuto qui
e lo da per scontato.
Spero in lei.
Dopo essere stato progettista per 30 anni di restauri architettonici, dal 2008 sono un ricercatore indipendente consulente. Sito: www.consultingepg.com .
Ho scritto un libro "rivoluzionario" del 2008 la cui 4a edizione è uscita in Ottobre 2017 con Presentazione di Giovanni Carbonara il quale ritiene che ho, modestamente, contribuito molto alla cultura della materia.
Negli anni ho fatto numerosi (inascoltati) appelli di buonsenso, miglioramento, razionalizzazione, ed efficacia della materia ai vari Ministri di turno. Chiedo solo 25 minuti del suo tempo per potergliene parlare.
Con i miei più cordiali saluti e speranze

Edgardo Pinto 12.07.18 15:59| 
 |
Rispondi al commento

DECRETO DIGNITÀ QUELLA CHE MANCA ALLA SINISTRA

Proprio così ! Se avesse un po' di dignità non starebbe a parlare di cosa fa il Governo e quali politiche mette in atto.
Piuttosto si preoccuperebbe di discutere seriamente di come recuperare consensi per andare, il prima possibile, al Governo.
Questo dovrebbe fare il PD anziché sparare su ogni cosa tanto per e a prescindere dalla validità delle proposte.
Di sicuro c'è che quello che sta facendo il M5S avrebbe dovuto farlo il PD è tutta la Sinistra, ma non sono stati capace: tanti inciuci e tanti compromessi alla maniera renziana, non gliel'hanno consentito.
Renzi, meglio se ti dai allo spettacolo, a Mediaset . , ti viene meglio !
Il PD non ha gli uomini giusti, li ha mandati via ! Ha perso il contatto con la realtà. Non da soluziche da' soluzioni problemi dei cittadini e del Paese.
Si è sputtanato così tanto che gli stessi elettori gli hanno voltato le spalle. Povero Gramsci, Togliatti, Berlinguer. Questi sì che hanno vissuto interamente e convintamente la politica cercando di dare risposte condivisibili o meno!

Ora per tornare al D.L. "Dignità" andiamo avanti Luigi !
Coloro che attaccano, lo fanno tanto per fare! Non hanno altri argomenti; avrebbero voluto fare loro quello che oggi fa il M5S, ma asserviti come sono all' Europa, al marco- euro, all'alta finanza, ai contro poteri nazionali ed europei, non gli è stato permesso.E menomale che si chiama PD !
Se questo di Renzi e Martina e' la sinistra ! Poveri tutti !
Non a caso la scoppola elettorale non li ha mai abbandonati in questi ultimi tempi e tornate elettorali . Bravi, bravi andate avanti e litigate , sputtanatevi , regalate voti e consensi ! Il 4% e' vicino. Dopo di che il nulla ! Complimenti Martina, Renzi ...

Per tornare al D.Dignità , Luigi andiamo avanti lasciandoci alle spalle le chiacchiere della stampa prezzolata, di Martina, di Renzi, Berlusconi. Costoro devono pur parlare. Direi allora :
LASCIATELI DIRE PURCHÉ MI LASCINO FARE !

Salvatore Cannatà (salvo niketeras), Mentana Commentatore certificato 09.07.18 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Bene!
Spero però che per le piccole imprese abbiate pensato ad una maggior flessibilità per evitare l'immobilità e stimolare la crescita evitando il sorgere di nuovo lavoro nero! 🙏❤️🇮🇹

Pasquale Vassalluzzo, Battipaglia Commentatore certificato 07.07.18 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Ministro Di Maio, le faccio una domanda in merito al DL Dignità, nel caso in cui un contratto a tempo determinato si concluda con l'ultima scadenza raggiunti i 24 mesi cosa succede al lavoratore? ad oggi molte imprese non hanno nemmeno la possibilità di programmare la produzione futura, in questa ottica ci troveremo sicuramente tantissime cessazioni di rapporti di lavoro e introduzione di nuovi lavoratori a coprire quelli cessati.... creiamo posti di lavoro? in altri stati europei vige una flessibilità migliore rispetto alla nostra, combattiamo le false p.via, le cooperative che hanno la vera colpa del precariato, lei conosce il loro modus operandi? tengono a casa i lavoratori quando e come vogliono. Penalizzare i contratti a tempo determinato è un suicidio di massa, rischiamo fra qualche mese di essere tutti in disoccupazione per cosa??? perchè??? caro Ministro Di Maio, mi paga lei il mio stipendio??? mi paga lei il mio mutuo??? mi paga lei l'istruzione di mio figlio??? perchè toccare i tempi determinati? non è vero che danno precarietà...anzi vengono accettati anche dalle banche per finanziamenti...lei deve toccare le cooperative...Spero vivamente che ci sia un nuova discussione in merito.... UN ITALIANO PREOCCUPATO DEL DL DIGNITA' - CONTRATTO LAVORO TEMPO DETERMINATO

Roberto Valenti 05.07.18 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Bene il decreto dignità ,se deve passare nel parlamento per correttivi ,sarebbe interessante
introdurre per onestà intellettuale una forte
solidarietà alle donne per far passare il concetto
medesima mansione uguale salario e contratto tra uomini e donne.Il futuro sarà improntato molto
sulla figura femminile quindi determinante per la struttura sociale ed industriale che verrà posta in essere dalle nuove tecnologie.
Ad una forte sperequazione di salari sistematicamente es ogni es. 3 o 4 anni un riallineamento mantenendo coretto il potere di
acquisto.Salvaguardare sempre la domanda interna che rimane il primo motore dell'economia.

Pasquale Ciarla () Commentatore certificato 05.07.18 13:42| 
 |
Rispondi al commento

A Beppe con Simpatia:
Siamo stanchi di sentire Gufi A vario titolo che sanno fare solo grandi critiche sperando nel fallimento tottale del governo insediato e voluto da una gran parte del popolo italiano; I Gufi vogliono isegnare a governare e vogliono fare le loro critiche e le loro proposte, ma perchè non hanno fatto tutto quello che potevano fare ed erano in grado di fare quando erano al governo: dove erano? cosa pensavano? Questi grandi Gufi ci hanno veramente infstidito con la loro politca distruttiva diffamatoria ideologicamente falsa menzoniera tndente a creare insicurezza e sfiducia nei nuovi eletti, ma non dobbiamo cedere al teriorismo ideologico-economico non dobbiamo permettere a questi cantastorie di intimidirci, mandiamoli a casa una volta per tutte.
Con simpatia
Roberto

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 05.07.18 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Riduciamo i pagamenti in contanti a 100,00 €

Conte Gian Battista 05.07.18 12:51| 
 |
Rispondi al commento

È rivoltante lo spettacolo di quella 'che fù sinistra'...
Uno schifo come questi signorini pieni di quattrini e di boria si rivoltano contro chi vuol porre un argine allo sfruttamento selvaggio della manodopera.
Che miseria morale! Poi fanno battaglie per il diritto di du' gay pieni di soldi di 'comprarsi' un figlio, pagando 'un utero' come donne e figli fossero oggetti! Che schifo indicibile!

Anna M. 05.07.18 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Maio, per quanto riguarda il lavoro questo decreto va rafforzato al più presto:

1) limite alle nuove assunzioni a tempo determinato in seguito al mancato passaggio a tempo indeterminato

2) obbligo di documentazione precisa della stagionalità legata alla produzione

4) obbligo di documentazione della causale dichiarata per i contratti a tempo determinato

6) sanzioni e controlli sistematici, non a campione

Con le norme introdotte con il "decreto dignità" le aziende si limitarenno a licenziare dopo 12 mesi.
Nella migliore delle ipotesi il lavoratore verrà assunto a tempo indeterminato dall'agenzia interinale.

Gino 05.07.18 09:15| 
 |
Rispondi al commento

EFFETTO SENTENZA BOSSI BELSITO: DEBACLE PER FORZA ITALIA E PARTITO DEMOCRATICO

Non c’è dubbio che dietro questa sentenza che entra nel merito politico ci siano gli zampini dei due massoni Renzi e Berlusconi. Del resto Salvini sta pagando l’ira di Forza Italia per essere decollato a governare con il M5S acerrimo nemico di Berlusconi, lasciando a terra nell’aeroporto Forza Italia che aveva già le valige in mano per andare a coprire i ministri del 65° governo italiano.

Poi, altro aspetto, sta nel fatto che dopo la ripulita che hanno dato i 5 stelle al Partito di Renzi, l’opera è stata ora completata da Salvini per il quale i giovani sensibili ai temi di sinistra nutrono fiducia che, il loro avvenire sarà protetto grazie alla determinazione proprio di Salvini e di Di Maio. A partire dalla scellerata politica di Renzi che ha posto al ribasso i loro contratti di lavoro, sia in termini di salario, che di diritti, nel prospetto che altrimenti c’è sempre un immigrato bisognoso disposto a lavorare per meno e con meno clausole (la politica della miseria sociale che tanto piace alla confindustria di Boccia).

Detto ciò l’elettorato non è stupido e da questa sentenza, che mediaticamente doveva arginare la debacle di Forza Italia e del Partito Democratico, la Lega verrà ulteriormente premiata, se non altro per quello che Salvini sta patendo ingiustamente per colpa dolosa di Bossi e Belsito: guarda caso i due, assieme a Maroni, fedelissimi di Berlusconi che a Pontida non si sono presentati a festeggiare, proprio ora che c’è una lega da 30% peraltro al Governo.

friso r. Commentatore certificato 05.07.18 03:02| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno dovrebbe dire allo "scienziato" Boeri che, per quanto riguarda le entrate che lo Stato incassa dal lavoro e dai contributi Inps dagli immigrati, facesse meno il finto tonto imitando chi lo ha messo all'Inps,e si ricordi che dallo Stato ci sono anche le..."uscite" per i costi degli immigrati regolari, clandestini e...delinquenti perchè nelle carceri italiane il 33% dei reclusi è costituito da immigrati ed è un dato molto alto considerato che il rapporto tra la popolazione immigrata e quella italiana che è di circa 1 a 10! Boeri dovrebbe dirci: quanto costano allo Stato gli oltre 18.000 detenuti immigrati? Quanto costa l'emergenza immigrati? L'istruzione ai figli degli immigrati regolari e...no? L'edilizia pubblica, senza contare dove si trovano gli italiani nelle varie graduatorie? La sanità, i servizi sociali e chi ne ha più ne metta! Da stime fatte il saldo è nettamente passivo per lo Stato, altro che risorsa!

Roberto ., Roma Commentatore certificato 04.07.18 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Maio, questa mattina ho sentito a "L'aria che tira" un politico del PD, se ricordo bene, dire che il Decreto Dignità colpisce solo le Imprese che delocalizzano fuori dall'UE e non quelle
in ambito europeo. E ciò è falso, perché chi delocalizza in stati UE deve restituire i soldi pubblici di cui ha usufruito fino all'ultimo centesimo. Sono indignato perché nessuno è intervenuto a rettificare favorendo la disinformazione.

mario m. Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 04.07.18 19:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene il Decreto Dignità, soprattutto sul punto relativo alle penalizzazioni delle imprese in caso di delocalizzazione. Sulla lotta al precariato o sulle strategie lavorative innovative credo che bisognerà aspettare altri provvedimenti........ per trasformare le nobili intenzioni in azioni concrete (creazione di posti di lavoro)....In ogni caso, concordo in pieno con il Ministro del lavoro Di Maio nel mettere al centro del lavoro il lavoratore inteso come uomo.... Per troppi anni infatti il lavoratore è stato considerato, nelle migliori delle ipotesi, solo un numero....e nulla più. Questo grazie anche a dei sindacalisti spesso intenti solo a fare i loro interessi. Credo che oggi è il momento giusto per rivedere tutto il sistema dei sindacati...Il vento è iniziato a cambiare e non bisogna fare sconti a nessuno, sindacati compresi, pur nel rispetto di tutti... Buona giornata a tutti....Stesso commento (spot) lo ho inviato al gruppo M5S/LEGA ed al mio gruppo di amici...

calogero antonio iacolino 04.07.18 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera.
Io penso che Tito Boeri abbia una visione distorta della realtà.
I nostri giovani vanno all'estero (a volte per fare i lavapiatti, non certo per lavori di alto concetto), perchè, spesso, i lavori poco qualificati sono assegnati in nero ai migranti più o meno irregolari, non perchè non li vogliano fare. Lavorare in nero non dà futuro, sicurezza, non paga i contributi per la pensione ed è un qualcosa che assomiglia molto alla schiavitù. E'così che alcuni imprenditori gestiscono i posti di lavoro: schiavizzando gli immigrati che sono alla disperazione. I nostri figli hanno ragione a non accettare "questo" tipo di occupazione, non perchè siano schizzinosi nei confronti di lavori umili, ma perchè cercano un minimo di dignità e di legalità.
E, da questo punto di vista, il Decreto Dignità e le altre misure messe sul tavolo dall'attuale governo rappresentano un primo, importantissimo passo in avanti.
NON MOLLATE!!!!
Marina

Marina M. 04.07.18 19:32| 
 |
Rispondi al commento

IL DECRETO DIGNITA' VUOL DIRE ANCHE

REINTRODUZIONE DELL'ARTICOLO 18. DIFFERENZIAMOCI DALLA LEGA DI MATTEO SALVINI. DI MAIO, ERA STATA UNA PROMESSA IN CAMPAGNA ELETTORALE. SALVINI FA SUL SERIO. NON LASCIARTI SOPRAFFARE.

Saverio S., Galatina Commentatore certificato 04.07.18 18:30| 
 |
Rispondi al commento

A proposito delle scommesse on line, mi permetto di suggerire che c'è un signore ex generale della Guardia di Finanza, che dopo avere scoperto una possibile evasione di 98 mld di euro, è stato invitato ad accomodarsi alla porta, Umberto Rapetto. Se disponibile mi sembra il caso di contattarlo per ascoltarlo.

gino buscemi, agrigento Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 04.07.18 18:14| 
 |
Rispondi al commento

ok. non mollare su nulla su questo argomento,
Una modesta considerazione. Attenzione ai furbetti.
Questi poveri disgraziati devono entrare nll'ordine delle idee che si tratta di un contributo, come esiste in tanti paesi europei, limitato nel tempo e finalizzato al reinserimento nel mondo del lavoro.
Devono andare a fare qualcosa di utile per la società: Mandateli a farli lavorare nei comuni a pulire strade, a rimettere e pitturare inferriate delle scuole degli edifici pubblici,. C'è una marea di cose trascurate e abbandonate che potrebbero essere svolte da queste persone.
L'Italia potrà diventare il giardino d'europa. Al sud potrebbero essere mandati a pulire le spiagge dalle alghe e dalla sporcizia che turisti maleducati lasciano lungo le rive.
Quanto c'è da fare.
Basta essere unpò attenti r conoscitori della situazione italiana

luigi m., sannicola Commentatore certificato 04.07.18 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Che non si annacqui il provvedimento per nessuna ragione. Di Maio stia attento. E aggiungo che si aumentino le tasse ai gestori del gioco d'azzardo, che si recuperi il pregresso, e che tali somme vadano ad integrare il fondo del reddito di cittadinanza. Attenzione, su alcuni provvedimenti il Movimento 5 Stelle si gioca tutta la sua popolarità o simpatia con i delusi del PD o di Leu. Arretrare, mentre Salvini sta sbaragliando Forza Italia, e sta risucchiando consensi anche al nostro movimento, vuol dire imboccare il viale del tramonto. Ed Amen.

Saverio S., Galatina Commentatore certificato 04.07.18 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Dignità ma non per tutti

Il sig. Ministro del lavoro Di Maio sa che adesso i lavoratori che intendono dare le dimissioni volontarie pretendono invece di essere licenziati dall'azienda per avere diritto alla indennità NASPI?
Lo sa il ministro o fa finta di niente?
E i sindacati si fanno portavoce di questo diritto, bravi. Tutti a mungere le imprese!
E così le aziende devono pagare il contributo aggiuntivo all'Inps. Oltre il danno anche la beffa.
E' proprio vero, in Italia quando si tratta di soldi tutti e dico tutti, pretendono di ignorare o meglio bypassare la legge!

BRUNO 04.07.18 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Chi lavora deve avere un salario decente, almeno 900 euro al mese, altrimenti è sfruttamento. Dignità per chi lavora. E reddito minimo per chi è senza lavoro. Buon lavoro al ministro

Freeman 04.07.18 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Ripeto la domanda, ma paghiamo Boeri per tirare le somme, come dice qualquno, e per far politica?
Il lavoratori di qualità sono o stanno scappando all estero, così come molte aziende innovative.Noi in Italia fra un Po potremmo sfoggiare solo il Brand degli operai ,delle badanti e delle colf,dei fattorini ecc, senza offesa per le categorie da me citate! Ah dimenticavo la categoria dei pensionati che hanno goduto di un sistema favorevole del passato e che ora sono alleati di Boeri perché a loro che frega se i giovani prenderanno , forse, una pensione a 70 anni, l importante è raccattare i contributi per le loro pensioni! A me sta cosa fa schifo! Egoisti!

Zanzara velenosa 04.07.18 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Siamo tutti schiavisti, possibile che non ce ne rendiamo conto.
Nel momento che una persona inizia a rifiutare un lavoro perché ritenuto troppo umile o disdicevole dalla società, vedi badanti, colf ma anche operai significa che quella società è malata perché ha creato i presupposti perché le persone si vergognino di svolgere determinate attività.
Quindi non diamo la colpa tutta a Boeri che tira solo le somme di questa società malata.
Ma così malata che non vuole più sentirsi dire certe verità. Da una parte pretende assistenza senza pensare che essa ha un costo che qualcun' altro deve pagare.
Cosa succederebbe se domani tutti gli immigrati che svolgono lavori umili decidessero di tornare al loro paese? Non sarebbe un problema solo economico ma soprattutto di ordine sociale venendo a mancare lavoratori indispensabili alla vita di famiglie e imprese.

BRUNO 04.07.18 14:46| 
 |
Rispondi al commento

boeri vuole piu' schiavi per lavorare nei campi di pomodori e di aranci che sono gestiti tutti dai suoi amici che ogni tanto si vede che gli allargano una manata. questi signori dopo aver depredato il loro fondo pensione vogliono raschiare anche il fondo dei poveracci e lo dicono spudoratamente senza il benche' minimo rispetto per la dignita' umana che loro non conoscono.fate alla svelta a buttar fuori quest cialtrone che si ostina a non vedere il disastro prodotto dai suoi sodali politicanti del magna magna.

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 04.07.18 14:22| 
 |
Rispondi al commento

https://infosannio.wordpress.com/2018/07/04/la-dignita-e-decretata/

di Tommaso Merlo

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 04.07.18 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Dopo che Berlusconi, Renzi, e il governo dei banchieri hanno spappolato il paese, arriva il super tecnico BOERI che ha pensato di importare migranti dagli scafisti per utilizzarli nelle attività agricole, perché servirebbero a far pagare un indomani le pensioni ai giovani per lo più disoccupati (questo è un genio del Pd).

friso r. Commentatore certificato 04.07.18 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Tito...Strazio...no Boeri.

Ma lasciamo stare Tito e allarghiamo il discorso.

Sembra proprio che alcuni il pallino dello schiavismo ce lo abbiano proprio nel DNA. Tanti anni fa deportavano schiavi per farli lavorare al posto nostro...oggi, anche per pagarci le pensioni. Con la differenza che oggi, in più, c'è la maschera dell'ipocrisia, che vuol far passare il proprio egoismo per "sconfinato" altruismo, grande compassione e senso umanitario...

"Boeri: “calo immigrati è un problema serissimo per le pensioni da pagare” (il sole 24 ore). Insomma, vi sono ottimi motivi per deportare nuovi schiavi dall’Africa su barche private: 1) lavorano a costi bassissimi (abbassando i salari degli autoctoni) , 2) ci pagano le pensioni" (D. Fusaro).

Disse bene Vittorio:

"L'ipocrita è un malvagio compiuto, che ha in sé i due poli della perversità. Da un lato è un prete, dall'altro è una cortigiana. Il suo sesso diabolico è doppio. L'ipocrita è lo spaventoso ermafrodita del male.

Un essere piccino capace di ogni enormità. L'ipocrita è un titano nano" (V. Hugo)".


massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 04.07.18 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è possibile caro Boeri come tanti altri politici dire sempre che se non arrivano immigrati non riusciremo a pagare le pensioni è ora di finirla lo so che vi piace sfruttare le persone sono 30 anni che avete distrutto l'Italia ora non dobbiamo aver bisogno di schiavi ma di rendere il lavoro sostenibile che dia prospettive di futuro che i nostri giovani possano vedere e realizzare una famiglia dei figli rendiamo una società sostenibile basta con i ricatti sappiamo tutti noi Italiani che facevate venire gli immigrati per interesse anche se ne morivano tanti a voi serve solo il tornaconto. poi se le multinazionali vogliono schiavizzare le persone con lavori impossibili come i poveri raiders preferiamo farna a meno di un lavoro che non è fattibile basta diamo un futuro al lavoro che diventi una soddisfazione fare bene il proprio lavoro valorizziamolo e basta anche appalti e subappalti che sfruttano solo gli operai FORZA Di Maio e forza a tutti. Ha spero che si intervenga anche sulle scarcerazioni agli ergastolani non sono d'accordo la pena deve essere punitiva non educativa che lascia spazio a poter tranquillamente fare del male tanto c'è il buonismo forza ragazzi governate bene siete GRANDI

fabrizio zanforlin, Ferrara Commentatore certificato 04.07.18 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Fatto il decreto dignità è giusto fare il decreto spazza illusioni.
A sentire Boeri servono immigrati per i lavoro che gli italiani non vogliono fare.
Scusate ma come mangiano questi italiani?
Non certo con il reddito di cittadinanza spero .....
E se poi gli italiani non volessero più fare nessun tipo di lavoro...
Governo del cambiamento spero saprà cancellare molte illusioni inculcate dalla pubblicità agli italiani in questi ultimi decenni compresa quella di eliminare una buona dose di sacrosanta umiltà.
Ma stiamo scherzando giovani di 20 anni che non vogliono lavorare in fabbrica perché ci si sporca le mani??? Disoccupati che rifiutano un lavoro perché tutto sommato meglio godersi tutta l'indennità di inoccupazione e poi ci penso.
Di Maio conosci i tuoi polli prima di prendere certe decisioni. Non rovinare questo paese peggio di quello che è già diventato.

BRUNO 04.07.18 12:41| 
 |
Rispondi al commento

IL CAMBIAMENTO
Lo vedo in questi giorni: la gente comincia ad avere fiducia nelle istituzioni. I giovani, sorridono con nuove speranze. Evviva il governo del cambiamento. Basta con le corsie preferenziali nei concorsi pubblici e privati, dove anche le commissioni sorteggiate avevano il marchio esclusivo del PD, come i relativi vincitori. Una nuova primavera è alle porte.

Giuseppe C., Sinalunga Commentatore certificato 04.07.18 12:33| 
 |
Rispondi al commento

BOERI MA quanto paghiamo costui per dire ciò che dice? Vai a casa! Possibile che tutto quello che c era di buono deve sparire e questo trombone dobbiamo sentirlo tutti i giorni! Boeri pensa a fare lavorare gli italiani disoccupati .

Zanzara velenosa 04.07.18 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro ministro, apprezzo molto il dl dignità anche se in esso non fa alcun cenno alla precarietà che riguarda tante persone come me che lavora con contratti a progetto o a prestazione occasionale. A quando un dl a nostra tutela?

maurizio cannavò 04.07.18 12:11| 
 |
Rispondi al commento

una cosa da fare subito e dicendo subito dico immediatamente è la riforma delle cooperative.Cosi come sono strutturate non vanno assolutamente bene,quindi DI MAIO studia il caso e mettici mano

roberto c., desio Commentatore certificato 04.07.18 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Il cosiddetto DECRETO DIGNITA' deve essere solo l'inizio dello smantellamento vero del Jobs Act e restituirà la DIGNITA' solo con il ripristino dell'art.18 e del divieto di controllo da parte delle aziende. Già dalla discussione parlamentare del soprascritto decreto capiremo che funzione ha la Lega all'interno del Governo.

Giovanni Baroso, Torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 04.07.18 10:49| 
 |
Rispondi al commento

IN CONTROTENDENZA CON SALVINI, CI SONO SINDACI CHE PUNISCONO LE PROSTITUTE O I LORO CLIENTI
Uno è Nardella, sindaco di Firenze che ha fatto un'ordinanza per cui chi verrà pizzicato ad andare con le lucciole verrà punito con l'arresto fino a tre mesi e con sanzioni che possono arrivare anche fino a 206 euro. Questo su tutto il territorio comunale di Firenze.
Con questa misura l'amministrazione piddina della città che fino al 2013 fu guidata da Matteo Renzi intende così sottrarre più ragazze possibile alle reti criminali di sfruttamento ma anche sanare le situazioni di grave degrado che interessano le zone di Novoli, via Pistoiese, viale Redi e i lungarni tra Bellariva e l’Obihall. Palazzo Vecchio appronterà pertanto pattuglie di vigili urbani sia in divisa che in borghese che batteranno palmo a palmo i quartieri più a rischio.

Una misura analoga era stata varata a luglio nel Comune di Potenza, il cui sindaco Dario De Luca ha deciso di contrastare questo fenomeno con multe fino a 500 euro per chi sorpreso a intrattenersi in strada con una prostituta.

Virginia Raggi vuol dare l'arresto fino a tre mesi per chi frequenta le prostitute. Una pena questa commutabile con un'ammenda di 206 euro.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.18 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Sembra quasi che possa essere vero che Salvini, abbia copiato le modalità di approcciarsi alle piazze, la modalità di ragionamento, ecc. dal m5s.
Sembra che si sia costruito, studiando i leader del movimento (Di Battista e i suoi comizi per esempio), che si sia letto molto bene il programma del m5s e abbia percorso tante volte questo blog.
Visto il pericolo che i 5 stelle rappresentano per la tradizionale politica, pare che per arginare questo pericolo si sia scelto di affiancare un personaggio a sua somiglianza.
Sarà solo un'impressione o sarà una realtà?
Comunque sia continuate con le vostre modalità operative, compatti, spediti, organizzati, senza rincorrere Salvini, raccoglierete i frutti a tempo debito.
Di solito l'ipocrisia, la falsità se di questo si tratta, emergerà prima o poi.

newmail ***** Commentatore certificato 04.07.18 09:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... "da Secolare Squallore a Vita nuova Restituita. " ...mo che andate a Firenze ricordateglielo al Lapo del PD 🤣
Vorrei proporre per ottobre,.. mese di nascita del movimento un incontro di tutti i meetup d'Italia. Uno vale uno! ... sarà il nostro slogan. Continuate così. Alle prossime elezioni... sarai tu PDM a pieno titolo metto scommessa.!!! Non che non mi piace Conte Anzi sta facendo un buon lavoro in gamba si vede che dei nostri un giusto! W Movimento 5 Stelle.
Roberto Losso

Roberto L., San Lucido Commentatore certificato 04.07.18 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo questo decreto "dignità"...per cominciare. Intanto, vi sono tantissimi giovani che vengono sfruttati da piccole e medie aziende in cambio della "speranza" di essere assunti. Perchè non potenziare i controlli sul territorio: Da qualche anno manca la cultura del controllo, dell'ispezione e in questa latitanza c'è chi se ne approfitta. E' doveroso che i giovani, nell'impossibilità di denunciare, vedano concretamente che lo Stato è con loro.

Luigi Gf. Consiglio (mazziniano), Palermo Commentatore certificato 04.07.18 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Yulia Timoshenko:
“Se qualcuno vi dice che avete finito il vostro lavoro e dovete andare a casa non gli credete: dobbiamo andare avanti fino alla fine».

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.18 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Gianmario Lucini
La gente ha voglia di sogni, la gente crede alle balle di sempre. La gente ha perso Dio ma ha trovato i ciarlatani della politica e dell’economia. La gente, impiegati e operai, crede e non crede, s’incanta, si sveglia, s’indigna, protesta. I poveri invece pagano sempre per tutti e in silenzio perché i poveri non sono la gente e non s’intruppano a protestare, hanno imparato soltanto ad arrangiarsi senza fiatare.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.18 08:49| 
 |
Rispondi al commento

Filippo Ceccarelli scriveva:
“La decadenza di un intero popolo e della sua creatività, l’omologazione in basso dei costumi e delle credenze, gli ostacoli messi sistematicamente tre la gambe di chi ha meno di 30anni, lo scempio della moralità e delle regole, lo svilimento della costituzione, l’assassinio del bello, il servilismo appagato e appagante, lo “squadrismo culturale”, “l’immbecillità del nuovo ceto politico…”.
Oggi, dopo vent’anni di berlusconismo e altri anni di montismo,lettismo e renzismo, si guarda all’Italia come si guardano i fuochi maleodoranti nelle terre di discarica della mafia. Con l’aggravante che questi, seppur inquinanti, riscaldano; quelli fanne venire i brividi. E, se nei tempi addietro il problema che si poneva era di come “Resistere”, oggi il problema grave ed urgente che si pone è il come “Ricostruire”.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.18 08:46| 
 |
Rispondi al commento

per gli ultimi , spero che non siano troppi , italioti che non hanno capito la vera guerra in atto : se avete tempo date un'occhiata alle prime pagine dei giornali , anche quelli locali , ai Tg ed ai talk . Fate questo "strappo" solo per oggi , e poi fatemi sapere in quanti hanno aperto con la notizia bomba della Cassazione sui 49 milioni truffa della Lega che Salvini ha fatto sparire tramiete la onlus “Più voci “ ( http://espresso.repubblica.it/inchieste/2018/04/02/news/caccia-ai-soldi-della-lega-1.320145?ref=RHRR-BE ) e quanti sul decreto dignità di Di maio con critiche strampalate arrivando a difendere il giro sporco del gioco d'azzardo . Poi fate questa riflessione : se la notizia della truffa dei 49 milioni avesse riguardato i 5S ed il decreto dignità la Lega come avrebbero aperto i Tg , i giornali ed i talk ?

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 04.07.18 08:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


C’è chi riceve case in regalo a sua insaputa
C’è chi governa senza elezioni a sua insaputa
C’è chi va a minorenni a sua insaputa
C’è chi frega il fisco in 64 paradisi fiscali a sua insaputa
E chi a sua insaputa compra giudici e testimoni
Continuano a commettere misfatti in completa allegria
Quanti cittadini continuano a votarli a loro insaputa?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.18 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Confindustria piange, dice che calerà il lavoro e così dicono partiti come PD e Forza Italia,pensa a rimettere l articolo 18, questi scendono in piazza a manifestare! Ma perché costoro non legalizzato la schiavitù o il lavoro gratuito magari anche quei diritti feudatari che i Signorotti avevano nel Medioevo sui servi. In realtà è sempre la solita solfa imprenditori pidocchiosi avidi senza scrupoli, in cerca di terreno fertile dove condurre i propri affari! Non è una questione ideologica è piuttosto legata a quanto c è di più brutto nell uomo, cioè quello di sopraffare i propri simili nella sostanza e nella qualità. Un delirio di onnipotenza e controllo che porta a sottomettere il prossimo sul piano della dignità impedendo il libero arbitrio, Basta ricordare i ricatti che sono soggetti i lavoratori quotidianamente e l omertà di coloro che dovrebbero vigilare! Una società fondata sul pil non ha futuro,non crescerà mai se fondata sul precariato e sarà sempre instabile! Se non si costruiscono rapporti di lavoro stabile nessun lavoratore onsiderera il posto di lavoro precario degno di spendere tutte le sue energie. Comunque assisteremo ad un piagnisteo continuo e di chissà quali minacce di chiusure di aziende ,basta dirgli che i soldi li devono mettere gli imprenditori non lo stato.

Zanzara velenosa 04.07.18 08:41| 
 |
Rispondi al commento

I MINORI SFRUTTATI IN ITALIA.
Continuo a fare una domanda che non riceve risposta: cosa ne è delle migliaia di minori senza accompagnamento arrivati assieme ai migranti? Dove fanno a finire? Chi se ne occupa?
L’ITALIA HA IL PIU’ ALTO NUMERO DI MINORI SFRUTTATI D’EUROPA
4 anni fa erano 2.400 a fronte ai 9.500 in Europa: bambini costretti a sfruttamento sessuale, a lavoro nero, ad accattonaggio ad attività illegali. Migliaia di ragazzini cadono in mano a sfruttatori che li portano sulla strada della droga e dello spaccio o li rivendono a paesi del terzo mondo o vengono usati per l'espianto di organi.
L'Italia è prima in Europa per numero di vittime minorili. Questo deve spingerci a rafforzare le reti di protezione e le azioni di contrasto, intensificando gli interventi delle istituzioni e allo stesso tempo facendo crescere la consapevolezza civica su questa realtà degradate, esercitando attraverso i media, specie la televisione e la scuola, un’azione pedagogica di contenimento del fenomeno. Mentre proprio la televisione propone costantemente modelli degradati di vie facili al successo e alla ricchezza se non addirittura alla politica che passano attraverso l’abuso e il commercio di sé.
Purtroppo per una minore non esiste la ‘libera scelta’.
C’è solo una personalità debole e non ancora formata che non capisce ancora bene il risultato delle proprie azioni e che deve essere tutelata.
Dareste a una quattordicenne la patente?
Le dareste una pistola?
Le dareste il diritto di voto?
No, per chiare e ovvie ragioni.
Perché non è ancora adulta. Perché non capisce ancora quello che fa. Perché lo sviluppo fisico non corrisponde ancora a un completo sviluppo mentale e può farsi dei danni con comportamenti non idonei a una costruzione sana del suo futuro Il minore deve essere protetto,anche da se stesso
Si dice a torto che l’Italia è il Paese della famiglia,purtroppo nei fatti l’Italia è un Paese che se ne frega della famiglia,disprezza la scuola e la porta al degrado

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.18 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PERCHÉ ROBERTO SAVIANO NON SI OCCUPA DELLA GOMORRA AFRICANA?

Roberto Saviano, negli ultimi giorni, si è reso molto attivo nel criticare le azioni del governo giallo verde e l'operato del ministro dell'interno Salvini, sul tema dell’immigrazione clandestina. Ma mai una parola sul nuovo fenomeno oramai diffuso e altrettanto pericoloso, quello della mafia nigeriana. Perché c'è il silenzio assoluto?

La mafia nigeriana si sta diffondendo fortemente in Italia, con la gestione e il controllo di attività economiche illecite: traffico di essere umani sfruttamento della prostituzione, traffico di stupefacenti, riscossione di crediti, l'accattonaggio all'ingresso di tutti locali frequentati dal pubblico e la gestione del lavoro nero a basso costo ovunque ci sia la richiesta, dal sud al nord.

Castel Volturno oramai è Black è la sede centrale del organizzazione Black Axe la prima città africana in Italia, è molto singolare che Saviano non ne parla e non ne abbia mai parlato...

Castel Volturno è Il futuro d' Italia e dell’Europa invocato da Saviano e dalla Bonino e da quello che resta del PD di RenSì: è un pezzo di Nigeria nel cuore dell’Europa.

Ci sono venticinquemila residenti locali, quindicimila stranieri , undicimila sono clandestini, un esercito a servizio della nuova criminalità.

Shahab 04.07.18 08:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono secoli che in Italia la donna non vale niente ed è considerata niente. Sono secoli che una donna può far carriera solo grazie alla bellezza fisica e alla scarsa virtù morale, usando il suo corpo e le amicizie giuste per trarsi fuori dal nulla a cui Chiesa e Stato la costringono.
La Chiesa ha contribuito per la sua parte a questa disparità sociale, rinnegando, tradendo ed emarginando le donne quanto più ha potuto e lo fa tuttora.
In questi ultimi 20 anni Stato e Chiesa, invece di presentarci modelli retti di costumi e di vita, ci hanno avvelenato l’esistenza con comportamenti costantemente immorali e perennemente impuniti.
Abbiamo la classe politica più corrotta e impunita d’Europa (e i preti non sono mancati a questo panorama di corruzione inpunita) e si è riverberata sul Paese una morale al contrario che dice che con l’arroganza, l’illiceità di costumi, il cinismo e la sregolatezza si ottiene molto di più che col duro lavoro, il merito e l’eccellenza.
Su questo modello aberrante si sono articolate leggi che hanno perpetuato immoralità e malcostume al fine di mantenere, depenalizzare e proteggere i criminali fino al punto dei 120 reati depenalizzati da Renzi tra cui c'è anche il furto e la coruzione di minore.
Cosa offre questo Paese ai giovani? Miseria, disoccupazione, umiliazioni, mancanza di futuro, abbandono…In questo quadro squallido nessuna meraviglia se i soggetti più deboli e vulnerabili scelgono vie immorali o illegali. In fondo sono le uniche con cui il potere consente ai giovani di sopravvivere.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.18 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Quinto
Il MODELLO PROIBIZIONISTA consiste nel vietare la prostituzione e nel punire la prostituta con pene pecuniarie o detentive.In certi Paesi oltre alla prostituta viene punito anche il cliente.Si fa così in gran parte dei Paesi dell’Est Europa: Albania,Azerbaigian,Bielorussia,Bosnia ed Erzegovina,Croazia,Georgia,Kazakistan,Lituania, Macedonia,Moldavia,Montenegro,Romania,Russia, Serbia,Slovenia,Ucraina
Una variante è il modello Modello neo-proibizionista o “modello svedese”,adottato in Svezia dal 1999 e poi in Islanda e dal gennaio 2009 in Norvegia che criminalizza il cliente punendolo.Il principio base è che la prostituzione è sempre e comunque "una violenza dell’uomo contro la donna",anche quando la prostituta afferma di svolgere l’attività per scelta

Il MODELLO ABOLIZIONISTA consiste nel non punire la prostituzione né l’acquisto di prestazioni sessuali,ma al tempo stesso nel non regolamentarli,mentre si puniscono tutta una serie di condotte collaterali alla prostituzione (favoreggiamento,induzione,reclutamento, sfruttamento,gestione di case chiuse ecc).Lo Stato si mette fuori,senza proibire o regolamentare la prostituzione,ma scoraggiandola punendo tutte le attività collaterali.Questo modello è seguito dalla gran parte dei Paesi dell’Europa occidentale:Andorra,Armenia,Belgio,Bulgaria,Città del Vaticano,Danimarca,Estonia,Finlandia,Francia, Irlanda,Italia,Liechtenstein,Lussemburgo,Malta, Monaco,Polonia,Portogallo,Inghilterra,Repubblica Ceca,San Marino,Slovacchia,Spagna

Il MODELLO REGOLAMENTARISTA tende a legalizzare e regolamentare la prostituzione in vari modi (statalizzando i bordelli,i quartieri a luci rosse ecc.).C'è in 8 Paesi europei(Paesi Bassi, Germania,Turchia,Austria,Svizzera,Grecia, Ungheria e Lettonia)dove la prostituzione è legale e regolamentata.Ciò include spesso tasse e restrizioni,individuando luoghi preposti all’esercizio dell’attività e controlli sanitari obbligatori

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.18 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Quarto
SALVINI E LA RIAPERTURA DELLE CASE CHIUSE
Secondo uno schema prettamente fascista, oggi il Ministro degli Interni Salvini propone la riapertura delle case chiuse e la tassazione delle prostitute.
Ovviamente sono disgustata da questa prevedibile proposta che è sempre stata nella corde della Lega e appartiene al maschilismo più vile, anche se trova largamente consenzienti gran parte dei maschi italiani e anche parte delle donne italiane, assolutamente sprovviste della minima sensibilità verso la sofferenza di altre donne, ma attente solo ad eliminare la vista delle prostitute nelle strade.
In controtendenza con Salvini, dal anni c’è un gruppo che si muove a livello del Parlamento europeo per introdurre in tutti gli Stati Ue delle pene ai clienti delle prostitute, in quanto la prostituzione anche quella volontaria è considerata una "violenza sulle donne".
Tutti gli Stati membri dovrebbero tenerne conto e adeguarsi al modello svedese ritenuto un efficace strumento deterrente della prostituzione.
Al momento, il trattamento legale della prostituzione in Europa varia nei diversi Paesi.
In alcuni Stati il compiere prestazioni sessuali a pagamento è illegale, mentre in altri la prostituzione in sé è lecita, mentre sono punite varie forme di favoreggiamento.
In genere sono concessivi i Paesi dell’Europa dell’ovest e punitivi quelli dell’est.
In Svezia, Norvegia e Islanda si intende punire il “cliente”.
Lo sfruttamento, favoreggiamento, reclutamento o induzione alla prostituzione sono illegali in gran parte d’Europa.
La prostituzione minorile, la costrizione alla prostituzione e attività similari sono attività illegali in ogni Paese europeo tranne che in Svizzera dove la prostituzione minorile è permesso su soggetti maggiori di 16 anni.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.18 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Terzo
E l’Italia che fa? Assolve uno stupratore di minori perché dice di non sapere l’età della sua vittima?????
Si parla di pedofilia quando c’è abuso sessuale con un bambino sotto i 14 anni e di parla di prostituzione minorile quando l’abuso avviene tra i 14 e i 18 anni in cambio di denaro o altro bene (come nel caso di Berlusconi con Ruby).
In quasi tutti i Paesi del mondo queste due fattispecie di reato sono considerate gravi e sono passibili di pene rigide .
La prostituzione minorile è la pratica attraverso cui un minorenne noleggia il proprio corpo per attività sessuali in cambio di un compenso o di qualsiasi altra forma di beneficio materiale. Ad agosto 2012 furono 158 i paesi del mondo a vietare la prostituzione minorile.
La prostituzione minorile è un grave danno allo sviluppo psicologico e fisico del ragazzo/a che rimangono marchiati a vita dallo sfruttamento del loro corpo, con conseguenze gravi sulla loro personalità e sul loro comportamento.
La convenzione n° 182 dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro identifica nell’uso, nell’ingaggio o nell’offerta di minorenni a fini di prostituzione una delle peggiori forme di lavoro minorile: questa convenzione, adottata nel 1999, prevede che i paesi che l’hanno ratificata debbano urgentemente muoversi in direzione dell’eliminazione totale di tal pratica.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.18 08:06| 
 |
Rispondi al commento

Secondo
scagionerebbe l’autore di qualunque reato con la motivazione che ‘non sapeva’, che ‘non conosceva la situazione’, che non si rendeva conto di commettere un reato. E con ciò il principio fondamentale per cui l’ignoranza della legge non scusa, andrebbe a farsi friggere
-in secondo luogo questa legge, se esiste, offende le donne e le considera delle merci di cui chiunque può abusare
-in terzo luogo non difende le minori ma difende i loro abusatori, dunque non sta dalla parte delle vittime ma dei colpevoli.
A questo punto interessa relativamente se il marito della Mussolini sarà condannato o meno o se la moglie tradita lo caccerà di casa o lo conserverà come bel cimelio da mostrare ai figli che hanno l’età delle sue vittime, ma questo emendamento immorale deve essere abolito. E se non sarà abolito, gli attuali governanti scenderanno alla pari di questi pedofili. .
In tutta Europa l’abuso sessuale su minori è considerato uno dei crimini peggiori. Solo in Italia si possono immaginare mostruosità come la legge della Mussolini che protegge gli stupratori.
Tre anni fa l’Ue decise di aggravare le pene a chi commette atti sessuali su minori. I 27 governi della Ue si impegnarono ad un giro di vite contro pedofilia e pedopornografia. La direttiva fu approvata quasi all’unanimità (541 sì, 2 no, 31 astenuti). Così dal 27 ottobre 2011 il Parlamento europeo impone ad ogni Stato europeo e dunque anche all’Italia di punire con il carcere una ventina di crimini. In particolare si beccherà 10 anni di prigione chi costringe un bambino o ragazzino a compiere atti sessuali o a prostituirsi. I produttori di pornografia minorile rischiano 3 anni ed i siti web di pedopornografia devono essere cancellati.
La direttiva europea, oltre ad inasprire le pene, crea nuove categorie di reati, come l’adescamento online ed il turismo sessuale, che nei 27 paesi della Ue può essere punito dai tribunali nazionali anche quando il reato viene commesso all’estero.


segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.18 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Primo
PER BONAFEDE
DUE PESI E DUE MISURE (na un Masda del 2014)
Viviana Vivarelli
Se l’uomo comune fa sesso a pagamento con delle quattordicenni la pena è tre anni di galera. Credete che al marito della Mussolini che ha fatto ripetutamente sesso mercenario con due quattordicenni saranno dati tre anni di galera?
Un antichissimo principio del diritto dice “ignorantia legis non excusat”. Cioè il fatto che tu non conosca la legge non ti giustifica se commetti un reato,
La legge è superiore al singolo e va difesa in nome di un interesse collettivo che sopravanza quello che uno sa o dice di sapere.
Ma, per il marito della Mussolini, incorso nel caso di pedofilia, si cita un emendamento alla famosa legge di inasprimento delle pene per i pedofili fatta fare da Berlusconi, e guarda caso, è stata proprio la Mussolini che ha fatto introdurre nella legislazione italiana la scappatoia per cui il pedofilo che dice "di non conoscere la minore età della sua partner sessuale" andrebbe scagionato. E’ ovvio che se l’emendamento esiste fu fatto, a suo tempo, per scagionare Berlusconi dall’accusa di pedofilia nei confronti di Ruby e non solo (infatti alcuni testimoni hanno parlato di altre ragazzine portate alla fame di carne fresca dell’orco).
Ora proprio questo emendamento la sua legge, frutto di servilismo della Mussolini verso il suo padrone le si ritorce contro, sempre che tra lei e il marito Floriani i rapporti siano di amore. La contraddizione è che un simile emendamento esca proprio da lei che spesso è insorta in Parlamento in difesa delle donne e delle vittime dei pedofili, mentre con tale legge è proprio il pedofilo di ragazzine che esce indenne. Insomma: fatta la legge, trovato l’inganno. E l’inganno è, guarda caso, sempre nel senso dell’impunità del potente.
E’chiaro che in uno Stato civile questa norma andrebbe immediatamente eliminata,
-in primo luogo perché contrasta un principio fondamentale del diritto e se fosse allargata ad altre fattispecie

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.18 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Non è assolutamente accettabile che il governo emani il decreto dignità, poi su rete 4, un talk show per screditare il provvedimento.
Una grande sceneggiata comprendente l'intervista ad alcuni imprenditori veneti contrari all'eliminazione del jobs act, un Mughini farneticante, vestito tutto di giallo e un Caprarica che spara informazioni, solo quelle che gli permettono di affossare il provvedimento.
Quindi tutto non volto a informare i cittadini su un provvedimento che il governo emana per il miglioramento della vita degli italiani, ma soltanto un evidente intento a buttar fango, screditare, l'attività del governo.
Questa non è informazione, è uno schifo che non ha precedenti.
Luigi, forse hai troppo da fare, ma bisogna mettere mano anche a queste trasmissioni.

newmail ***** Commentatore certificato 04.07.18 08:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oliviero Toscani costretto a pagare 8.000 euro a Salvini per gli insulti che gli ha rivolto.
A la zanzara aveva detto: "Salvini fa i pompini, va benissimo per quello. A chi li fa? Salvini fa i pompini ai cretini, fa anche rima. Prende per il culo chi lo vota”.
Io i programmi come La zanzara li chiuderei per legge.

Bene, mi fa piacere, ma vorrei che anche chi insulta il M5S cominciasse a pagare qualche penale. Toscani è particolarmente odioso, arrogante e presuntuoso, ma non è l'unico ed è ora di finirla con offese, insinuazioni e insulti, come hanno fatto finora.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.07.18 07:18| 
 |
Rispondi al commento

PERCHÉ LA LEGA AUMENTA NELLE PREVISIONI DI VOTO (a parte il travaso da FI).
E PERCHÉ ACCADE VISTOSAMENTE QUANDO VA AL GOVERNO CON IL M5S.


L’incontro di stasera su La7 tra il ministro e i due giornalisti In Onda contiene tanti di quegli elementi che potrebbero bastare per uno studio approfondito, e del suo linguaggio e della fruizione - due parti che si incastrano perfettamente come un gheriglio nel proprio guscio - a partire dal tono al lessico, dalla semplificazione al vaffanculo, che è sempre lì, presente
nel piglio e nascosto tra i denti.

Al punto che c’è mancato poco lo emettesse a gran voce, alla volta di Pare-nzo e Tele-se che hanno dato segni evidenti di essere stati colpiti e affondati. Le loro espressioni saranno portate ad esempio del primo vero colpo sferrato in diretta ai conduttori di un talk. Sgomento e paralisi facciale. Ecco un nuovo orientamento: in TV niente più bon ton, educazione, gentilezza e signorilità. Al primo segnale, nessuna benevola concessione all’ospitante, piuttosto “stai in riga, non ti permettere, attento a te perché sei appena tollerato nel tuo ruolo”, ruolo che nella percezione collettiva è ampiamente
squalificato (grazie al M5S).

Ora, il terreno che il M5S ha ben dissodato in tutta la fase pre-governativa, dal Vday ai portavoce in Parlamento, alle piazze, alla rete, ha provocato la caduta di ogni subordine psicologico a forme di autorità fino a quel momento ritenute “sacre”. Liberatorio per i cittadini.

---------------------------------------------------CHE FA SALVINI?---------------------------------------------------

1. STRATEGIA DI SOVRAPPOSIZIONE

Si inizia con LA GABBIA che ha avuto un grande ruolo con Pa-ragone leghista perché introduce e mescola IN UN UNICO CONTENITORE temi cari alla Lega e al M5S. Il pubblico apprezza. (Perché La7 chiude il programma in tempi non sospetti??? Chiedere a Para-gone).

sotto▼

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 04.07.18 04:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VIA SUBITO LA LEGGE "FORNERO" E L'ART. 18. ERA NEI PATTI.

Marcello 04.07.18 02:34| 
 |
Rispondi al commento

Tutto giusto, ma permettetemi di ribadire un concetto semplice:
se la precarietà è ben remunerata, può persino andare bene.....
Insomma chi lavora non deve essere povero!
Ci deve essere un salario minimo garantito per i lavori ''stabili'', per tutti gli altri, cioé per i precari, ci deve essere un salario minimo garantito che sia quattro volte quello del contratto stabile. È così semplice e ovvio, senza inutili complicazioni di rinnovi con la causale e cose del genere.....
1- un contratto stabile costa di meno, però garantisce di più;
2- un contratto precario fa guadagnare quattro volte di più, però non ti offre garanzie.
3- con i voucher aumenta la precarietà e l'occasionalità, quindi deve aumentare il guadagno del lavoratore: un ora a voucer deve costare 6 volte un ora a contratto stabile.
Naturalmente questi maggiori costi devono finire in tasca al lavoratore e in parte per contributi pensionistici, non certo in tasse......

Semplificate, fatela semplice e chiara: Più sei precario più guadagni!

Il Barone Zazà 04.07.18 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Grazie!! 1000 volte grazie e 1000 volte bravi: continuate così!

undefined 04.07.18 00:08| 
 |
Rispondi al commento

BENISSIMO !!!!!
E adesso ripristino del Diritto di Essere Licenziati SOLO PER GIUSTA CAUSA. Perciò subito ripristino dell' articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, perchè se puoi essere licenziato se chiedi i tuoi diritti o vuoi più sicurezza per non avere incidenti sul posto di lavoro, è come essere sempre PRECARIO, perchè ti tolgono la DIGNITA'.
La COSTITUZIONE DEVE valere anche nei posti di lavoro

Roberto C., Venezia Commentatore certificato 04.07.18 00:00| 
 |
Rispondi al commento

ficcati in testa la coppola cazzaro ahahahahah fai qualche rapina....49milioni sono tanti altro che colletta. ma prima togliti dalla mrinchia... dimettiti!

Uribe 03.07.18 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo!!

Alessandro D., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 03.07.18 23:40| 
 |
Rispondi al commento

"un colpo mortale al precariato": la migliore degli ultimi 18 anni...

stiamo iniziando a fare i fatti e cio' a giovato il precario 03.07.18 23:24| 
 |
Rispondi al commento

LA DIGNITA’ DEPOTENZIA LA CORRUZIONE

Il fatto che la struttura del M5S riesca tenere lontano i meccanismi perversi della corruzione, significa che in politica è altamente affidabile e che dentro la sua struttura così come pensata ci sono validi anticorpi. La palestra poi della restituzione di una parte degli emolumenti fatto in massa, è una virtù unica al mondo che forma il politico del M5S ad avere nella dignità attenzione particolare al bene comune del Pese e a ripudiare l’associazionismo con le organizzazioni mafiose criminali. L'assenza quindi della criminalità articolata e finalizzata a rubare i soldi dello Stato e dell'economia delle imprese, ovviamente non si riscontra negli altri schieramenti, in particolare in Forza Italia e il Pd, oramai degenerati in una cancrena endemica. Questo non vuol dire che qualche isolato militante del M5S non cadrà in qualche illecito di natura dolosa (facciamo memoria di quello che disse il delinquente di Arcore ai suoi onorevoli: “ognuno di voi si faccia amico uno del M5S”), ma questo lo sappiamo, e Di Battista e Di Maio ci hanno sempre messi in guardia che prima o poi accadrà. Una cosa è sicura, quando il grillino verrà beccato con la refurtiva non avrà sicuramente alcun scampo e protezione dai vertici, come invece avviene per le logiche delle connivenze per i criminali militanti che detengono segrete intese con i quadri dirigenziali dei partiti. Del resto i massoni parassiti, in ambito di corruzione, affiliazione, omertà e connivenza, sono leader imbattibili: dei campioni, sia nel pubblico che nel privato.

POOL FALCONE, Antonino Caponnetto:
«La mafia ha come sua specificità un rapporto privilegiato con le élite dominanti e le istituzioni, che le permettono una presenza stabile nella struttura stessa dello Stato. La mafia è l'estensione logica e la degenerazione ultima di una onnicomprensiva cultura del clientelismo, del favoritismo, dell'appropriazione di risorse pubbliche per fini privati”.»

friso r. Commentatore certificato 03.07.18 22:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...e per favore, semprechè non esistano clausole trappola o penali assurde, dovreste considerare la disdetta del "leasing" stellare per lo sconsiderato "Air Bischero One", il quadrigetto che costa un mare di soldi pure se sta fermo.... (costo: 149.557.812 di euro per sette anni di affitto da Ethiad, più 15 milioni di euro per manutenzione già anticipati: circa 70.000 euro al giorno... (esclusi eventuale carburante e stipendio equipaggio....)


Non salverà il Paese, ma sarà un apprezzatissimo segnale di sobrietà...

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.07.18 22:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luigi la strada è perfetta, tu sei perfetto nel seguire il Programma votato dai cittadini.....
i Media scrivono/dicono che andiamo contro gli imprenditori......
in realtà, ciò che va fatto e fatto capire, è che stiamo cercando di far ritornare "il modo" per far fare Impresa in Italia......l'esatto contrario di quanto capiscono/dicono i Media.....
siamo pro/mercato, equo, nel rispetto delle PERSONE........che siano imprenditori o siano operai........
comincio a dubitare che chi fa il giornalista in Italia, sia in grado di intendere e di volere...

fabio S., roma Commentatore certificato 03.07.18 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Ora il decreto non deve essere annacquato in parlamento . Ma il decreto non dice nulla sui Call center ? Il m5s nella scorsa legislatura aveva depositato una riforma dei contratto di lavoro nei Call center proposta dall'On. Claudio Caminardi. Non deve restare nel cassetto . Nei Call center ancora ci sono i contratti a progetto....altro che precariato

Paolo Graziosi, Roma Commentatore certificato 03.07.18 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Caxxo ragazzi. Salvini non è il mio ideale Ma teniamoci stretti Salvini a questo punto...
:-)

http://www.lastampa.it/2018/07/02/italia/fassino-trentanni-di-salvini-vediamo-se-gli-daranno-i-voti-9bzlMWaYocex7o2BwNuPiO/pagina.html

Efstathios Varvarigos Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 03.07.18 22:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La dignità comincia dove non si può essere licenziati senza giusta causa. Nel vostro decreto non c'è il ripristino dell'Articolo 18, punto cardine e principale del Jobs Act. In pratica la manovra è un po' di maquillage, ma sostanzialmente cambia ben poco. Grande, grandissima delusione. Mi spiace davvero molto, avevo tata fiducia, ma il mio voto non lo avrete più (e credo neppure quello di molti altri)

Alberto Deveri 03.07.18 22:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima Sindacati e confindustria..tutti d'accordo andava tutto bene... chissà perchè oggi sindacati confindustria contro!
Ed erano i competenti che poi hanno dato i risultati che vediamo tutti i giorni.
Azz....ma allora siamo sulla strada giusta.!
Ma quando faranno parlare gli sfruttati ci sarà da ridere.
Con il Movimento si comincia!
Evvai!!!
ps: Noi del PD (del Rio) abbiamo il reddito di inclusione,il bonus famiglia,il bonus studenti,il bonus cultura,il bonus mobili,il bonus casa... il bonus...del c**o perchè avete perso voti e credibilità!
Ma il problema non ve lo ponete?
Ma che ci avete preso per coglioni?
I cittadini, cari amici del PD,si stanno svegliando e non credono più alle vostre balle!
Già i risultati elettorali lo dimostrano,poi verranno fuori anche i buchi che avete fatto quando governavate.
Siamo solo all'inizio, si scoprirà una montagna di me**a da scalare!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 03.07.18 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Salvini a LA7: Furbo molto furbo...pesca nei laghetti d'allevamento....speriamo che non abbocchino anche i tonni.

m.m 03.07.18 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Dongo si avvicina..

Colonnello Valerio 03.07.18 21:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grandi vi abbiamo votato e vi voteremo in eterno siamo felice che ci risentiamo con voi orgogliosi di essere,italiani continuate così siete concreti e state facendo Fatti non parole.

Giuseppe luigi 03.07.18 20:57| 
 |
Rispondi al commento

"La sinistra deve ripartire da Pisa": incontro-appello alla Stazione Leopolda

***********

Suggerisco di scegliere un'altra location, mi pare che la Leopolda porti sfiga...

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 03.07.18 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che li e quell'altro fenomeno di vicepresidente è vergogniso.
Turlupinare gli italiani con falsità e inezie è un gioco che vi riesce bene. Ringraziate la loro (e vostra} ignoranza.
Sono annichilito e basta.
G

Gz 03.07.18 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando sento lamentarsi il PD partito manicomio è quella parte di confindustria che sanno solo chiedere senza mai dare nulla in cambio ,a parte stipendi da fame è contratti senza diritti, vuol dire che siamo sulla giusta strada.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 03.07.18 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Leggo dell'idea di ridimensionare il mondo della pubblicità: giustissimo. E' un'area che si è allargata a dismisura, costi altissimi spalmati su noi cittadini, hanno voglia a raccorntarci delle TV private gratuite !. 30 secondi durante un evento importante costano intorno ai 250.000 euro, più i costi dello spot, il margine dell'agenzia pubblicitaria, gli attori .... Negli altri paesi non c'è l'oppressione pubblicitaria che abbiamo qui in Italia, ma c'è anche il lato più ricattatorio, pensate a quanto può incassare un quotidiano da una intera pagina pubblicitaria, ma oltre a pubblicare il messaggio è esplicitamente o implicitamente impegnato a non pubblicare articoli contrari al committente: credo ci sia bisogno di un aggiustamento.

Carlo D'Ottone, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 03.07.18 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Avanti tutta! L'aspettativa e la speranza di milioni di cittadini mai considerati prima è alle stelle!
Ma serve che arrivi la COMUNICAZIONE al più alto numero di cittadini. Non perdete di vista questo importantissimo aspetto, poiché la finanza, le lobby e i manigoldi hanno in mano tutti i mezzi dell'informazione e riescono a falsare con essi pressoché ogni corretta informazione.

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 03.07.18 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Mi ha deluso, dovevate ripristinare l'articolo 18, il concetto che NON si può licenziare senza giusta causa. Altro che indennizzi. Avete mantenuto in piedi una vera vergogna.

Er Mejo 03.07.18 19:55| 
 |
Rispondi al commento

D
Ora vuole triplicare il reddito di inclusione. E si affida a tre esperti con un solido pedigree ‘rosso’”. Oddio, signora mia, tornano i “rossi”: era dai tempi di Valletta quando la Fiat era “La Feroce” perché maltrattava e spiava i lavoratori e La Stampa “La Busiarda” perché non lo raccontava, che non si leggevano simili Madeleine. Ancora un po’ di pazienza, poi i cosacchi abbevereranno i cavalli alla fontana di San Pietro. E, ad aprirgli le porte, saranno i famosi fascisti del governo Conte.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 19:41| 
 |
Rispondi al commento

C
Prendiamo solo il punto 2) del decreto Dignità, che taglia le gambe alla lobby del gioco d’azzardo: voi l’avete mai sentito proporre da un leader della cosiddetta sinistra? Magari non da Renzi o da Calenda, che stanno alla sinistra come B. alla legalità; ma almeno dalle buonanime di Pisapia e Boldrini? Vado a memoria, ma ricordo tre soli soggetti che da anni battono su quel tasto: uno è il Fatto, che fin dalla fondazione ha dedicato decine di articoli alla mega-evasione da 98 miliardi dei concessionari di slot machine, sempre condonata da tutti i governi di destra e di sinistra, e alla piovra dei biscazzieri che fino all’altroieri faceva il bello e il cattivo tempo in Parlamento sotto ogni maggioranza, ottenendo licenze à go-go, sgravi fiscali e regalini in cambio di finanziamenti e/o mazzette; la Chiesa, che alla ludopatia ha dedicato denunce e campagne su Avvenire; e Beppe Grillo, che combatte su questo fronte da quando aveva solo qualche palco e un blog (al V-Day di Bologna, nel 2007, invitò a parlarne il nostro Ferruccio Sansa).
Ovviamente proibire le pubblicità, gli spot e le sponsorizzazioni di bische, slot machine, gratta e (mai) vinci e tutti gli altri buchi neri che inghiottono milioni di disperati in cerca di riscatto, equiparando il gioco d’azzardo ad altre dipendenze tipo fumo, alcol e droga, significa attirarsi addosso una spaventosa potenza di fuoco e di denaro. Non solo Mediaset, che perderà un bel po’ di inserzionisti e infatti lacrima come una vite tagliata con gli occhi di quel che resta di FI e di Sallusti. Ma anche i padroni della serie A di calcio, tutte brave persone che nuotano nei miliardi e piangono miseria per la dipartita dei bookmaker.
Al pianto greco si associa, in gramaglie, Il Messaggero: “Calcio senza scommesse, in rivolta i club di serie A”. Così come, per le annunciate misure sociali per i più deboli, dal reddito di cittadinanza al salario minimo, si dispera La Stampa: “Di Maio vira a sinistra.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 19:40| 
 |
Rispondi al commento

B
Qualche esempio.
1) Chi “delocalizza”, cioè prende i soldi dallo Stato, poi licenzia tutti e scappa con l’azienda all’estero, pagherà multe da 2 a 4 volte il beneficio pubblico, che poi restituirà con gl’interessi.
2) Contro la piaga della ludopatia, che prosciuga interi patrimoni, sono vietate le pubblicità e le sponsorizzazioni del gioco d’azzardo, pena multe salatissime.
3) Per i contratti di lavoro iperprecari “di somministrazione” a tempo determinato, valgono le regole degli altri contratti a scadenza: non più di 4 proroghe, per non più di 36 mesi.
4) I contratti a termine potranno durare 12 mesi, poi per rinnovarli (per soli altri 12) bisognerà indicare causali credibili, e con un piccolo costo in più per le imprese.
5) Fuori decreto, si lavora a un contratto collettivo nazionale per i lavoratori senza tutele del “food delivery”(il cibo a domicilio). E, fondi permettendo, al reddito di cittadinanza per chi cerca impiego e fa 8 ore settimanali di lavori socialmente utili. Scavalcato a sinistra (ci voleva poco) da Di Maio, fra i pop-corn e la mega-villa, il povero (si fa per dire) Renzi schiuma di rabbia.
Ed estrae dal vecchio cilindro il solito coniglio ormai frusto e spelacchiato: il “milione di posti di lavoro”del suo Jobs Act, che in realtà produsse meno nuovi occupati (ammesso e non concesso che siano i governi a produrli) di quando non c’era, sperperando una dozzina di miliardi in incentivi alle imprese.
E spaccia per un trionfo gli ultimi penosi dati Istat sull’occupazione, che sembra aumentare perché crescono coloro che un lavoro non lo cercano neppure più e quelli che fanno lavoretti una volta ogni tanto: un’impietosa fotografia di quel che è diventata la cosiddetta “sinistra” in Italia, non a caso morta e sepolta il 4 marzo a vantaggio dei 5 Stelle e della Lega.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 19:39| 
 |
Rispondi al commento

A
Marco Travaglio: “I fascisti rossi”
In attesa di studiare nel dettaglio il primo decreto del governo Conte, battezzato “Dignità” dal vicepremier Di Maio e varato ieri dal Consiglio dei ministri, abbiamo già la netta sensazione che contenga qualcosa di buono. Infatti, prim’ancora di vedere la luce, ha già registrato l’ostilità, nell’ordine, di: Confindustria cioè Pd renziano e calendiano, Mediaset cioè Forza Italia, aziende schiaviste che sfruttano i rider, lobby biscazziera e Giornale Unico Rosicante. Quando hai contro tanta bella gente, sorge il sospetto che tu abbia ragione. Se poi ti vengono addosso anche Giuliano Cazzola, che addita al pubblico ludibrio le pericolose analogie fra alcuni passi del decreto e alcune proposte della Fiom-Cgil (manco fosse Cosa Nostra), e il Giornale di Sallusti, che scova con raccapriccio fra i consiglieri di Di Maio economisti di sinistra come Alleva e Tridico (manco fossero Riina e Provenzano), il sospetto diventa certezza.
Mettetevi nei panni dei tromboni che da un mese ripetono in Italia e in Europa che questo è “il governo più di destra della storia repubblicana”, con evidenti parentele fasciste o forse naziste (invece i tre governi Berlusconi-Fini-Lega, il Monti-Fornero-Passera, il Letta-Berlusconi e il Renzi-Verdini-Alfano erano figli della Terza Internazionale). Ora sarà un’impresa spiegare che il primo decreto del rinato Partito Nazionale Fascista è quanto di più a sinistra si sia visto da decenni. Nessuna rivoluzione, per carità. Ma è tutto relativo, visto chi c’era prima.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie luigi, e grazie movimento 5 stelle, finalmente le persone hanno voce. Il mio contributo alla discussione riguarda i voucher che difendo. Sono di napoli e il lavoro a nero è la normalità. Con i voucher abbiamo avuto la possibilità di far emergere un po'di questo lavoro con un minimo di contributi. Piccoli lavori saltuari ci sono spessissimo.

Laino maria pia 03.07.18 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi! È solo l'inizio ma la direzione è quella giusta. Alla faccia di chi ha sfruttato e distrutto l'Italia (Che ora pontifica e critica...)
Prepararsi allo scontro d'autunno con Bruxelles sui fondi e...preparate con cura il piano B, senza dir nulla a nessuno.
Avanti tutta, il patriottismo tornerà di moda, come l'onestà.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 03.07.18 19:20| 
 |
Rispondi al commento

le opposizioni, fatta eccezione per leu, e gli imprenditori sono del tutto contrari al decreto;
ottimo, vuol dire che va nella giusta direzione!
avanti così, sempre!
in alto i cuori; w il *****!

daniele g., CORTONA Commentatore certificato 03.07.18 19:17| 
 |
Rispondi al commento

ottimo
in gran parte avete superato tutti i governi precedenti in fattore economia e dando l opportunita finalmente di poter creare una famiglia ed aumentare la popolazione demografica voluta per tanti che criticano costretta a diminuire questa si chiama economia circolare le imprese chiudono se non vi e potere di acquisto e sfruttano solo i loro dipendenti ma si puo evidenziare che non e il tessuto delle PMI che vi danno un sostegno(cercate di semplificare la burocrazia per loro e anche la tassazione) trovo normale che molti partiti dell opposizione si lamenti, ora dovranno dare conto in base al finaziamento ricevuto dalle lobby il loro fallimento e il loro mancato introito e le garanzie che avevano dato i governi ad essi con qualche regalia personale i governi precedenti hanno distrutto la nostra economia del PMI a vantaggi solo delle multinazionali hanno introdotto i studi di settori a favore delle scatole cinesi che creano le multinazionali a in complicita delle coop aperte a sostegno aperte e chiuse senza sapere nemmeno il loro indirizzo e numero civico continuate su questa via finalmente abbiamo un Governo che pensi sia alla Nazione che ai problemi internazionali con serieta

Antonio L., Anzio Commentatore certificato 03.07.18 18:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ringrazio il presidente della camera Fico che ha dato la sua solidarietà ad Antonio Ingroia che ha il merito di aver combattuto realmente la mafia e che merita di non essere abbandonato da uno Stato dove ora governano dei parlamentari onesti come quelli del movimento 5 stelle. Sarebbe giusto ricordare a Salvini che lui essendo Ministro dell'interno non può lasciare solo un servitore dello stato. Quando la mafia minaccia di morte qualcuno, la minaccia non cade mai in prescrizione.

luciano l., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.07.18 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.lettera43.it/it/articoli/cronaca/2018/07/03/sequestro-conti-lega-sentenza-cassazione-contro-ricorso-matteo-salvini/221595/

Aristide A., TARANTO Commentatore certificato 03.07.18 18:37| 
 |
Rispondi al commento

lo dice l'Inps il 90% dei militari percepisce una pensione che vale il doppio dei contributi versati, questo vale per tutto il sistema pubblico.
Quindi togliere privilegi anche ai militari è d'obbligo, sono importanti tanto quanto qualsiasi altro lavoro, non vedo perché devono essere favoriti.
Vanno in pensione prima alla faccia degli altri lavoratori normali.
A quando un sistema uguale per tutti, non se ne puo più di differenze e privilegi con i soldi degli altri.


Riguardo al "video":Non se la sono cavata male... i giornalisti sembravano un po "barcollanti".Molto simili a qualcuno che ha preso un "destro" da Muhammad Ali.... alla prossima.

V.V 03.07.18 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel luglio del 2015 Pannella epulse la Bonino dal partito radicale, dicendo: "Si è messa fuori dal partito, a lei interessa solo il jet set internazionale.Lei non opera più da militante ed esponente radicale. Ha contatti con tutto il mondo tranne che con noi." Nel 2017 la rottura fu confermata dagli eredi di Pannella. Furono espulsi anche Riccardo Magi, Marco Cappato, Gianfranco Spadaccia e tanti altri.
In effetti la Bonino era entrata nel giro del Bilderberg, nella difesa estrema del neoliberismo, e era passata sotto la protezione di Soros, il più grande speculatore del mondo che le ha finanziato le campagne elettorali.
Non rimattà famosa nella storia per la difesa dei diritti civili, che ha contrassegnato massimamente la lotta civile e politica di Pannella, ma nella difesa del neoliberismo e della cricca dei magnati che dominano l'Occidente.
La sua espressione peggiore è stata quella di chiedere che per 5 anni si sopendesse il welfare (lo stato sociale, saniotà pubblica, scuole, trasporti, aiuti ai più deboli ecc,) per risanare lo Stato. Dl resto la sua incomprensione per i bisogni dei cittadini più deboli e la sua avversione per i diritti dei lavoratori ha sempre rasentato il delirio, mentre la sua finta solidarietà vero i migranti corrispoiìndeva al gioco d'azzardo di Soros che voleva destabilizzare l'Italia per mangiarla in un boccone come è avvenuto con la Grecia.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mc79
Calenda dai Parioli, Gentiloni da Capalbio, Renzi dalla sua villetta da 1.3 milioni e Berlusconi da Villa Certosa, criticano il #decretodignità.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/07/03/elisabetta-trenta-consigli-non-richiesti-alla-ministra-della-difesa/4467328/

Ivan Italico Commentatore certificato 03.07.18 18:05| 
 |
Rispondi al commento


Toni De Marchi
Giornalista

Spero che i miei dodici lettori non mi prenderanno per un salapuzio qualsiasi o uno dei tanti cacasenno che infestano il web ma, contando su una loro improbabile benevolenza, vorrei tentare di buttar giù due o tre riflessioni a mo’ di lista della spesa, quella fatta in fretta dietro uno scontrino stropicciato del supermercato e dalla quale manca quasi sempre l’essenziale. Insomma, giusto un po’ di spunti idealmente destinati alla nuova ministra della Difesa, Elisabetta Trenta. Alla quale ovviamente non interesserà nulla di quello che sto per scrivere. Vox clamantis in deserto

Disclaimer. Devo confessare di aver letto un po’ sbalordito un po’ divertito il passaggio relativo alla Difesa contenuto nelle proposte elettorali del M5S in gran parte riversate senza modifiche nel cosiddetto contratto di governo. Una decine di righe in tutto, una delle quali è dedicata all’importanza del ricongiungimento familiare dei militari, un’altra a nuove assunzioni nelle forze dell’ordine (Carabinieri per la Difesa) (ndr: sono confuso, chi sarebbero i “Carabinieri per la Difesa”? Forse un nuovo corpo che si affiancherà ai Carabinieri forestali della ministra Madia?). Ora, posto che non si capisce perché i ricongiungimenti familiari dei soldati debbano meritare un’attenzione superiore a quelli degli insegnanti precari, ho il sospetto che la Difesa italiana meriterebbe un’occhiata meno distratta, se non altro perché ci investiamo 23 miliardi all’anno.

Ma veniamo alla lista.

Primo: riscrivere il “libro bianco” della Difesa o quello che (non) ne è rimasto. Fui facile profeta quando scrissi che si trattava di un libro vuoto più che bianco. Inconcludente e inefficace come sono spesso gli scritti del “pensiero” militare italiano, frantumato tra retorica da liceo classico (non molto tempo fa ho sfogliato un manuale operativo dell’Esercito dove ogni capitolo era aperto da una citazione latina per lo più fuori contesto), indeterminatezza (meglio es

Ivan Italico Commentatore certificato 03.07.18 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Saviano è come quei cavalli col cappellino e i paraocchi. Non vedono sopra, sotto, di qua o di là, vedono solo qualcosa davanti e solo quella, a volte appaiono di lato delle ombre e si imbizzarriscono. Credono che il limitato mondo che vedono sia l'unica realtà e sono disposti a morire pur di accettare che la verità sia un pochino più ampia di quel mondo limitato che vedono e in cui mettono tutto il loro sapere e il loro potere.
Un tempo i Savonarola come lui li mettevano sul rogo. Oggi li mantengono nel lusso finché fanno comodo a qualcuno che sta più in alto di loro e che di loro si serve, per buttarli poi via quando rompono i limiti che sono stati loro comandati. Quello che questi Savonarola moderni non capiscono è che i loro padroni sono gli stessi carnefici di quelle vittime che loro credono di difendere.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OLIGARCHIE BIODEGRADABILI.Marco Santero
Bechis ha colto nel segno,a forza di spolpare l’odiato popolino finalmente c’è stata la reazione e l’oligarchia economico–finanziaria–culturale che ha dominato l’occidente e in particolare l’Italia con suoi strilloni,incantatori,pseudo intellettuali con il portafoglio bello gonfio, giullari,ecc.
Ebbene questa oligarchia ormai è “fuori mercato” e un particolare saluto di addio va a Scalfari(il vero regista dell’ipnosi liberista della sx):sei vissuto abbastanza per vedere il definitivo tramonto delle favole con cui hai fregato le masse “de sx”!!
Questa è una magra consolazione per i danni fatti da questi personaggi ma il brusco cambio di rotta crea una vera e profonda felicità in chi come me e come tanti altri più titolati di me si sono spesi per quasi un decennio a spiegare come ci stavano fregando e all’inizio gli “spettatori” SCLERAVANO quando si parlava “male” dell’architettura europea,dell’euro e del sistema economico– finanziario che viene chiamato globalizzazione ma che per l’occidente dovrebbe essere chiamato “GLEBIZZAZIONE” da servitù della gleba o ancor meglio CAPITALESIMO
Quindi vedere come presid.delle commissioni finanze di camera e senato due giganti come Borghi e Bagnai e come ministro Savona e sottosegr. Luciano Barra Caracciolo(e spero vengano via via inseriti nella falange economica governativa anche i Malvezzi,i Rinaldi e tanti altri amici che possono aiutare nella svolta durissima che ci attende)mi fa sentire di aver contribuito(nel mio piccolo)a fare la storia di questo paese e il bello deve ancora venire
Bello ma anche pericoloso,perché stiamo veleggiando verso un uragano economico senza precedenti dato che alla finanza speculativa nessuno ha ancora rimesso la museruola,quindi arriverà una nuova mega bolla
Spero che i governanti attuali facciano tesoro dell’avvertimento che la vera tempesta non è stata la crisi del 2008 MA QUELLA CHE DEVE ANCORA ARRIVARE la catastrofe della Deutsche bank

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Era ora che qualcuno rispondesse per le rime a Boeri, presidente dell'Inps. Ci voleva Salvini! Sarei curioso di sapere lo stipendio di Boeri per dire ad ogni occasione che gli si presenta "gli immigrati ci pagano le pensioni". Ma quanto costano all'Italia gli immigrati per spese sanitarie gratis, asili gratis, ecc. visto che la gran parte di loro non hanno reddito? Speriamo che prossimamente le dichiarazioni di Boeri sugli immigrati siano sotto un'altra veste.


Sembrano tutti contro a questo decreto. Ma vedremo il testo. Comunque Luigi, quello che andrebbe fatto è aumentare il periodo di prova nei contratti a tempo indeterminato. Tutte le imprese che conosco ritengo che non si può giudicare un lavoratore ne con un mese ne con 2.
Le imprese che non vogliono assumere a tempo indeterminato perché non vogliono legarsi le mani continueranno a farlo con altre forme contrattuali e comunque per 12 mesi.
Le piccole imprese, gli artigiani non usano questi espedienti e se lo fanno il motivo è solo quello di valutare i lavoratori.
Direi che qualcuno nelle istituzioni dovrebbe anche preoccuparsi di formare eticamente e consapevolmente i lavoratori che molte volte dimenticano i propri doveri mentre conoscono benissimo i propri diritti.

BRUNO 03.07.18 17:32| 
 |
Rispondi al commento

b
quindi, indirettamente ad alimentare la guerra civile nella regione del Congo e la vendita delle armi. Quando pensiamo ai settori di "punta" pensiamo alla moda, al turismo, alla gastronomia, al calcio... Eppure tra i primi posti dell'industria meccanica e dell'industria elettronica mondiale figurano molte aziende produttrici di armi, tanto che la produzione italiana viene considerata ad altissimo livello. Beretta (pistole e fucili e munizioni) Finmeccanica (armi di vario genere fino a quelle teleguidate), Fiat (munizioni, veicoli armati, aerei militari) Augusta (elicotteri); per non parlare del primato perso da qualche anno per la produzione di mine anti uomo.
Oro: le montagne eritree sono ricche di oro e soprattutto di uranio. L'apertura delle miniere eritree alle aziende estere è avvenuta nel 1998, producendo nel primo anno di attività 614 milioni di dollari di oro, scriveva l'agenzia di stampa TM News nel Gennaio 2013. E, nello stesso articolo, riportava l'allarme lanciato da Human Rights Watch: "Le aziende minerarie che lavorano in Eritrea rischiano di essere complici del governo nello sfruttamento diffuso della forza lavoro". Il motivo, raccontano coloro che riescono a raggiungere l'Europa, è la terribile repressione del regime verso la popolazione, con la leva obbligatoria, gli arresti arbitrari e un sistema di spionaggio diffuso degno della Stasi.
E la "Grandeur" francese senza i circa 500 miliardi di Dollari che riceve ogni anno dai paesi africani francofoni, che fine farebbe? Lo disse Mitterand: «Senza l'Africa, la Francia scivolerebbe a livello di una potenza del terzo mondo» e lo ribadì Chirac nel marzo del 2008, affermando: «Senza l'Africa, la Francia non avrà storia nel 21° secolo».
E' un sistema malvagio denunciato dall'Unione Europea, ma la Francia non è pronta a rinunciare ai 500 miliardi di dollari che dall'Africa giungono al suo ministero del tesoro ogni anno."

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 17:27| 
 |
Rispondi al commento

a
Da Aldo Antonelli.
Molto si parla dei problemi causati dagli emigranti che partono dalle coste libiche tentando di approdare, in un modo o nell’altro, sulle coste italiane, ma poco o nulla si dice sulle cause che spingono quelle persone a lasciare la loro terra ed a rischiare la vita nel deserto o nel mare per cercare un futuro migliore.
Il fenomeno storico delle migrazioni dall’Africa necessita di strumenti per essere messo in atto ed ha evidentemente delle motivazioni, di cui mai si occupano i mass media, se non in modo superficiale e generico.

Mohamed BA (attore, scrittore senegalese da 20 anni in Italia) ha pubblicato un articolo in cui descrive la situazione di “nuova schiavitù” in cui vivono le ex colonie francesi.

"Quando parliamo di Africa nominiamo il continente più ricco del mondo per risorse naturali, il più strozzato dagli interessi dei debiti internazionali, dagli affari delle multinazionali e dai cambiamenti climatici provocati dai paesi ricchi. È dunque il continente più segnato dal colonialismo e dal neocolonialismo, ma nelle sue vene scorrono anche migliaia di storie di resistenza, ribellione e libertà.
Gli africani ora vivono in un continente di proprietà degli europei! Cosa sarebbe oggi l'Inghilterra se non avesse avuto le ex colonie asiatiche (India, Pakistan e Sri-lanka), senza il petrolio (BP = Britsh Petroleum) della Nigeria e lo sfruttamento secolare dei territori anglofoni (Ghana, Kenia, Tanzania, Sudafrica, Gambia, Sierra Leone, Liberia, Rhodesia, Uganda, So-malia inglese, Sudan, Egitto, Swaziland, Costa d'Oro, Camerun inglese, e altri minori)?
Riflettiamo anche sul Coltan (columbo-tantalite) potentissimo super conduttore elettromagnetico, minerale indispensabile e presente in ogni computer, cellulare e strumenti affini.
Uno dei più importanti giacimenti mondiali si trova in Congo nella regione del Kiwu.
Il minerale estratto è usato come una redditizia fonte economica da parte di diversi movimenti di guerriglia e concorre,

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 17:26| 
 |
Rispondi al commento

E le province? Le province non sono morte affatto, anche se una direttiva UE diceva di eliminarle, sono una delle tante truffe di Renzi, anzi nell'ultima finanziaria aveva regalato loro un altro miliardo. L'unica cosa che Renzi aveva levato era il diritto dei cittadini di eleggerne il Presidente. La legge Delrio, del 2014, le ha trasformate in enti di secondo livello, ma senza elezioni dirette, trasferendo alcune competenze alle regioni e riducendo il numero da 107 a 97. Le dieci in meno in realtà non sono state eliminate, ma sono diventate altrettante città metropolitane (Milano, Roma, Torino, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Napoli, Reggio Calabria), con le stesse funzioni di prima. La riforma costituzionale prevedeva di abolire la parola “province” dalla Costituzione, rimandando a una legge ordinaria il riordino del sistema. Ma nel referendum del 4 dicembre 2016 ha prevalso il no, niente di tutto questo è mai avvenuto, e le province si sono salvate. Su 48mila dipendenti, ne sono stati fatti fuori quasi 20mila, spalmati soprattutto nelle regioni. Fino a casi paradossali come quello pugliese, con gli ex poliziotti provinciali transitati nella polizia regionale e finiti dallo psicanalista perché chiusi in ufficio senza nulla da fare, dalla mattina alla sera.Intanto, mentre diminuivano i soldi,le competenze sono rimaste le stesse: 130mila chilometri di strade e 6mila scuole da gestire. I presidi sono stati costretti a depennare diverse voci dai bilanci delle scuole, dai riscaldamenti alla manutenzione degli ascensori, dai certificati anti-incendio a quelli di agibilità sismica. La scorsa estate il presidente dell’Upi, Achille Variati, Pd, che è anche presidente della provincia di Vicenza, aveva lanciato l’allarme: «Il patrimonio pubblico che gestiamo, 130mila chilometri di strade e tutte le 5.100 scuole superiori italiane, si sta deteriorando in maniera pericolosa».Intanto molte strade provinciali sono state chiuse per mancanza di manutenzione.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe sapere se anche la signora che presta o prestava servizio presso la compagna del Presidente Fico è stata messa in regola e le sono stati riconosciuti eventuali arretrati.

E anche quel signore che aiuta o aiutava il Presidente Fico.

Se qualcuno ha notizie mi farebbe piacere se mi lasciasse riferimenti che non ho trovato tuttora su internet.

Lo chiedo perchè è un fenomeno che mi tocca da vicino e una vicenda umana che fa capire la sensibilità delle persone e il loro attaccamento ai soldi e ai previlegi.

Io faccio parte di quelli che non dimenticano dopo tre mesi e neanche dopo 20 anni.

Ivan Italico Commentatore certificato 03.07.18 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Diego Fusaro
Staffetta d'oro, Chigbolu: "Io italiana e basta, non avevamo neanche notato di essere quattro nere". Neanche noi lo avevamo notato. L'hanno invece notato i pagliacci politicamente corretti al servizio del capitale, che cercano di contrapporci in basso tra bianchi e neri.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Friends 5stelle
LuigiDiMaio sul DecretoDignità: "Abbiamo licenziato il JobsAct, anche perché non se ne poteva più in Italia di Ministri del Lavoro che esultvano per i record di occupazione che in realtà' erano record di precariato (un posto fisso e 100 precari). Io voglio una occupazione di qualità."
M5S

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Il decreto dignità è proprio malvisto dal Pd. E lo credo!
Da quando il Pd si è messo dalla parte dei padroni, del capitale e delle multinazionali, ogni freno a far diventare il popolo una massa di schiavi è malvisto. Ma pensa a che attenzione ai deboli ha una Bonino, portabandiera del Pd e membro del Bilderberg nonché beneficiata da Soros, che viene a dire che per pareggiare il bilancio basterebbe sospendere per 5 anni lo stato sociale. Ve la immaginate la situazione! E poi quella sarebbe la generosa che predica la solidarietà!!???

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardate, non so voi, a me pare di assistere ad un miracolo. E'come se fosse finito il tempo dell'attesa e che si sta realizzando il giusto in terra. E neppure lontanamente penso di sognare e di svegliarmi delusa un giorno. Chi non vede in questo governo la via d'uscita dalla crisi economica, morale, esistenziale.. questo governo non se lo merita, non ha attraversato il deserto.

martamaria 03.07.18 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Luigi e grazie!

WILMA PRATO, biella Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.07.18 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Militari:il personale militare. Non se n’abbia a male la ministra se trovo subalterna e sbagliata la narrazione prevalente sulle basse retribuzioni delle forze armate. I militari italiani hanno retribuzioni medie quasi doppie di quelle degli altri statali e che si avvicinano a quelle del comparto universitario, nonostante i caporali stiano quasi tutti nell’Esercito e non nelle aule universitarie. Per cui il problema non è come dicono alcuni, e come sta scritto anche nel “contratto”, aumentarle. Semmai razionalizzarle evitando che succeda come nel recente riordino, quando diecimila ufficiali sono diventati dirigenti nello spazio di una notte. E cancellare privilegi di altri tempi, come l’ausiliaria (cioè la differenza tra pensione e stipendio che viene pagata a molti militari per cinque anni dopo essere andati in pensione) che pesa per mezzo miliardo di euro l’anno sul bilancio dello Stato. Cioè dieci o dodici volte di più dei vitalizi della cosiddetta casta politica. POST MOLTO INTERESSANTE:https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/07/03/elisabetta-trenta-consigli-non-richiesti-alla-ministra-della-difesa/4467328/

m.m 03.07.18 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Militari:le missioni militari. Forse pochi lo sanno ma gran parte dei fondi che sono stanziati ogni anno per le missioni all’estero (oltre un miliardo di euro extra bilancio), in realtà sono spesi per tenere in efficienza i mezzi e i reparti che altrimenti cadrebbero a pezzi. Per cui rinunciarvi o ridurle non ha solo implicazioni di politica internazionale ma impatterebbe direttamente sulla normale funzionalità delle forze armate. Ma qualcuno dovrebbe spiegarci perché dopo 17 anni siamo ancora in Afghanistan, ormai con 900 uomini, terzi in termini di truppe sul terreno dopo americani e tedeschi. I francesi non ci sono più, gli spagnoli sono rimasti in 40. Mentre siamo decisamente poco presenti nelle aree di nostro diretto interesse del cosiddetto Mediterraneo allargato POST MOLTO INTERESSANTE:https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/07/03/elisabetta-trenta-consigli-non-richiesti-alla-ministra-della-difesa/4467328/

m.m 03.07.18 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Militari:F-35. Si è già detto tutto e il contrario. Ma vorrei porre un problema non banale: quando li avremo come faremo a pagarne le spese di funzionamento e manutenzione se ci costeranno, come sembra, un miliardo l’anno, cioè la metà del bilancio di oggi dell’Aeronautica militare? POST MOLTO INTERESSANTE:https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/07/03/elisabetta-trenta-consigli-non-richiesti-alla-ministra-della-difesa/4467328/

m.m 03.07.18 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Luigi complimenti fai tutto quello che devi fare per risollevare la nostra Italia di cui siamo tutti orgogliosi ma i precedenti governi rovinato. Sapevo che avrei risposto bene la mia fiducia e chissà cosa ne vedremo nel futuro. Risitema tutto così ché la nostra amata Italia torni ad essere agli onori del mondo e saremmo orgogliosi di urlare " siamo italiani". Fino adesso la sinistra ci ha reso lo zimbello d Europa in tutti i sensi. Primi nelle stupidaggini di poca importanza e ultimi nelle cose serie. E questi del pd osano ancora parlare? Osano fare opposizione? Devono andare a casa!!!!! E lasciar lavorare chi ne ha facoltà come il Movimento e la Lega. Per fortuna abbiamo una buona maggioranza che schiaccia qualsiasi opposizione. Bravo Luigi, presidente Conte e tutti i ministri 5 stelle. Siamo sempre con voi

Zabry Natoli 03.07.18 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Siamo tutti in trepida attesa delle nuove controprofezie di Fassino che forse non passerà alla storia come membro del Pd o di Leu ma certo per le battute infelici e al contrario che hanno costellato i suoi discorsi, segnalando al mondo intero quanto di ogni cosa non ci abbia mai chiappato proprio niente.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Meraviglia. Avanti cosi con calma passo dopo passo. Per la prima volta dopo anni e anni è riapparsa la serietà, la determinazione, il riavvicinamento tra Stato con la s maiuscola e i cittadini.

Filippo B., Cesena Commentatore certificato 03.07.18 16:18| 
 |
Rispondi al commento

cominciamo a favorire l'autosufficienza sul territorio ed automaticamente si ricreano come un tempo tanti lavori e ruoli stabili

giampaolo gottardo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 03.07.18 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Se le Persone tornano Persone con un decreto nomato dignità, che il Movimento 5 Stelle consideri degne della dignità di esseri umani consapevoli anche le persone che reclamano a gran voce la LIBERTA' di scelta cosciente rispetto alle probabilmente dolose maxivaccinazioni obbligatorie.
Non è sicuramente dignitoso trattare i cittadini da sudditi che DEVONO ubbidire e tacere, firmando pure per assumersi la totale responsabilità dei T.S.O. (trattamenti sanitari obbligatori) sui quali non si è assolutamente daccordo.
La Libertà non è opinabile e coloro i quali lavorano contro la libertà di coscienza, magari parlano Bene ma razzolano Male.
Chi ha sofferto, disgrazie familiari ed anche lutti gratuiti e nascosti, non ha bisogno di parole false, ipocrite e politicamente corrette,
ma vuole fatti e cambiamento per migliorare la vita, anche se ciò provoca minor guadagno alle società farmaceutiche.
Sono sicuro di affermare che chi è nella sofferenza vuole solo che venga fermata la macchina liberticida che offende la coscienza dell'uomo e che offende i piccoli umani fino all'esclusione sociale.
Possibile che nessuno del Movimento 5 Stelle non raccolga questo grido di dolore ???
Possibile che nessuno riesca a vedere un conseguente futuro in tutto questo ??
Contano solo i numeri ? le statistiche ? i valori finanziari ? l'interesse di pochi a scapito di tutti ?
Nessuno risponde ??
Per la Libertà....Viva la LIBERTA' !!!

PIO Z., Trento Commentatore certificato 03.07.18 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giornalista: Non la infastidisce l'esuberanza di Salvini che oggi è a fare il bagno in piscina davanti i flash?

Luigi Di Maio: "Non era un bagno in piscina, era un bagno in una piscina confiscata alla mafia. Posso immaginare quanto stia rosikando ora il boss nel vedere Salvini farsi il bagno nella villa di casa sua, uno che è abituato a segnare il territorio e a intimidire le persone... questa è una dichiarazione di guerra alla mafia"

(Vedete come avviene, Di Maio fa leggi contro la mafia. Salvini si fa fotografare mentre fa il bagno in una piscina confiscata alla mafia. Non c'è niente da fare: il ragazzo spacca il video, Ci sa fare! e alla gente queste pagliacciate piacciono)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che strano: in pochi giorni si sono fatte già tanta di quelle cose che con i governi precedenti era impossibile solo pensarle... che sarà mai? Un miracolo? No solo brave persone e buona volontà...

ROBERTO GABELLINI 03.07.18 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

😙😚😚😚😚bravo, serio, tenacissimo

Anna Trotta, giffoni sei casali Commentatore certificato 03.07.18 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Le controprofezie di Fassino.
"Salvini durerà trenta anni? Vediamo se gli danno i voti!"

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 15:56| 
 |
Rispondi al commento

I neolinguisti della politica sono sempre più orripilanti. Dopo 'troviamo la quadra' di Bossi, il 'li scoutizziamo di Bersani e 'la mucca nel corridoio' o 'smacchiamo il guaguaro', i 'gufi e i rosiconi' di Renzi, il 'più meglio' della Fedeli, i 'choosy' della Fornero, siamo arrivati a l''espungerò' di Riotta. Devitalizziamoli!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo col decreto dignità,in dodici anni di professione da titolare di una pizzeria non ho mai avuto una vertenza....quello che chiedo disperatamente e'che specialmente a noi del.settore che operiamo in Toscana vengano fatte rispettare le solite regole anche nei circoli,nelle sagre,nelle cooperative...altrimenti non possiamo farcela e alla fine siamo noi titolari a lavorare 12 ore al giorno x 3 euro l ora....la concorrenza sleale ci uccide,aiutateci anche a noi..odio l idea di un durk anche per i ristoratori perché magari con un periodo sfortunato o una malattia non ti rialzi più però qualcosa bisogna fare...come possono fare le pizze a un euro???la dignità dove???

Lapo Tognini 03.07.18 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Un battutista ha scritto che non è che le 4 ragazze da medaglia d'oro della corsa siano tanto brave, è che avevano dietro Salvini che le rincorreva. Io posso anche riderci ma quando vedo Saviano che si fa fotografare davanti al poster delle 4 campionesse strumentalizzandole per fare un antirazzismo di bassa lega e piazzaiolo mi viene da sputare. Io non amo il razzismo ma ci sono forme di antirazzismo che sono lo stesso fanatismo alla rovescia e Saviano ha proprio stufato. Io spero che prima o poi qualche scopola se la pigli, perché non fa che stuzzicare e rompere i coglioni in maniera esagerata. Non riesce a capire che in qualunque situazione gli estremi sono identicamente insopportabili e si somigliano come due gocce d'acqua. La verità nel mezzo, ma anche la giustizia. o l'etica. Gli opposti estremismi (terminologia degli anni '60) alla fine sono identici, perché identicamente figli di assolutismo, violenza e prevaricazione. Per questa capacità di moderazione e di equilibrio io amo i 5stelle (quasi tutti, almeno). Di fanatisimi bianchi, rossi o neri è piena la storia e tutti non hanno fatto che danni. Diderot diceva: "Dal fanatismo alla barbarie c’è solo un passo". Chi difende una qualsiasi cosa con eccesso, solo per questo si è già messo alla parte del torto. Il fanatico cade nella presunzione di essere Dio. Solo che, se fosse Dio, vedrebbe tutti i lati delle cose e sarebbe pieno di dubbi, non di assolute certezze. Per cui il fanatico, alla fine, è solo uno che vede solo un lato delle cose e lo assolutizza e ciò stesso prova la sua limitazione e il suo errore. Il fanatismo alla fine non è un errore di conoscenza ma un errore di presunzione.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Belin se stavano ancora un poco di tempo al governo 'i competenti', ossia i distruttori del Paese, andavamo in bancarotta, finivamo peggio della Grecia.
Elevato, non mi stancherò mai dirti GRAZIE, SEI IL #1.
A riveder le stelle

Giuseppe 03.07.18 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Il "padre della costituzione" Verdini,pluri pregiudicato,stampella del PD governativo,artefice e cofautore degli strafalcioni costituzionali,correlatore dell'ultima legge elettorale truffa,è stato condannato a sei anni e 10 mesi di galera per il crack della banca Credito fiorentino.
Poi il PD si chiede perchè i suoi elettori hanno abbandonato la nave.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 03.07.18 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Crac credito cooperativo, Denis Verdini condannato in appello

L'ex senatore di Ala Denis Verdini condannato anche in appello per il crac del Credito cooperativo fiorentino. Pena ridotta da 9 anni a 6 anni e 10 mesi

***********

Va di moda, in Toscana, aprire una banca, prendere per il culo i risparmiatori e poi fallire con il pieno.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 03.07.18 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono 4 mesi che è iniziata questa legislatura.
Sappiamo che attualmente tutti i parlamentari non fanno una beata fava; in 4 mesi le stesse ore che fa un contadino diretto in una settimana. Ma con meno fatica.
E non ci sono nemmeno, né alla camera, né al senato, la professione, e il reddito prima dell'elezione, ovvero la Documentazione patrimoniale esempio: http://www.senato.it/application/xmanager/projects/leg17/file/repository/documentaz_patr_17/ALBERTI_CASELLATI_2013.pdf
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 03.07.18 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forza e Cuore Luigi!

P.s: due articoli molto belli

https://infosannio.wordpress.com/2018/07/03/la-staffetta-delle-caste-rosicone/

Di Tommaso Merlo

https://infosannio.wordpress.com/2018/07/03/marco-travaglio-i-fascisti-rossi/

Di Marco Travaglio.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 03.07.18 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Il m5s, nella precedente legislatura, aveva tanti deputati e senatori. In moltissimi hanno lavorato tanto, anche sui territori. Vi siete fatti una bella esperienza e avete tantissimi argomenti su cui lavorare e provvedere.
Parimenti gli europarlamentari del m5s, stanno lavorando tanto, con interventi, proposte e denunce, tutto ciò anche se i media non ne fanno menzione.
Ora siete in tanti, con competenza, andate avanti con la vostra serietà e responsabilità, non serve correre dietro a Salvini per competere.
Il m5s ha il suo modo di operare e va bene così, sarete premiati e apprezzati per ciò che fate.

newmail ***** Commentatore certificato 03.07.18 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Renzi spega come pagherà la nuova villa da un milione e duecento mila euro quando pochi giorni fa dichiarava in televisione di avere solo 15.000 euro: "La pagherò col mutuo, ho delle entrate e soprattutto uno stipendio da senatore".
Ma quella di senatore non era proprio l'indennità che voleva abolire?
Un senatore ha una indennità di 5.000 euro. Renzi ha una famiglia di 5 persone. Glielo devono avere fatto ben favorevole quel mutuo!! E poi di solito per una casa così ci vorrebbero verie decime di migliaia di euro solo per per affrontare le spese notarili, la caparra, le spese d'agenzia, le spese per gli allacci corrente ecc. poi c'è l'arredamento..
Sarebbe interessante sapere quanto ha guadagnato Renzi con le commissioni che ha fatto in giro per il mondo vendendo non si sa cosa e non denunciandole al fisco. Oppure quanto ha tratto per sé dai fondi del Pd, mentre il Pd andava a fondo, doveva lasciare la sede per una più piccola, doveva licenziare i dipendenti ed era pieno di debiti.
Noi guardiamo tutti ai 38 milioni intascati da Bossi e poi spariti ma sui soldi intascati indebitamente da Renzi c'è qualcuno che indaga?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Va benissimo, basta iniziare. Dobbiamo avere pazienza e prendere atto che il bilancio attuale lo ha approvato il precedente governo, quindi dobbiamo attendere la prossima finanziaria per la destinazione di somme che servono all'attuazione del programma.

Andate avanti con le leggi che sono a costo zero, di cose da fare ce ne sono tante lo stesso.

newmail ***** Commentatore certificato 03.07.18 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Noi siamo un universo fatto da costellazioni di origine diversa. Ma siamo un Universo fatto dalla stessa origine: Donne e Uomini accomunati da valori etici. Un caloroso saluto Giovanni Porotto

Giovanni Porotto 03.07.18 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Bonafede, fermiamo la prescrizione prima che qualche politico delinquente condannato in appello la faccia franca. E togliere l'immunita' parlamentare per i reati di corruzione, ecc. Si inizi a fare un po' di pulizia, ci vuole la disciplina e l'onore dimostrata dai fatti.

kinoman 03.07.18 14:30| 
 |
Rispondi al commento

In questa situazione,
fare anche un piccolo passo è complicato.
Grazie di lavorare per noi!
Non ci eravamo più abituati, vi vogliamo bene!!!

Anna M. 03.07.18 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Bene. Però sarebbe buona cosa rivedere il meccanismo dell'iva delle imprese che lavorano per lo Stato e che viene trattenuta dallo stesso al momento del pagamento della fattura , impedendo alle imprese di recuperarla nell'anno in cui è avvenuto il pagamento e creando un buco di liquidità tra gli acquisti pagati tutti immediatamente con iva al 22% e il recupero dell'iva incamerata dallo Stato che non si può recuperare nello stesso anno ma bensì in più anni. Questa oltre ai cronici ritardi nei pagamenti e' una norma a grave danno delle P.M.I. Ministro cortesemente provveda!!!!!!

bertu dei brughi 03.07.18 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Leggo nel post
“Certo, c'è tanto da fare, tanto. Non voglio assolutamente illudere nessuno....”
Ma sono fiducioso che mia moglie potrà, entro 1 anno, venire licenziata (poverina, escluse le gravidanze, sono 34 anni che lavora, in vari laboratori artigiani, e non ha fatto nemmeno il militare) e ricevesse i famosi € 1.170 al mese Allegato 1 della proposta di legge del 2013 http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/17/DDLPRES/0/814007/index.html?part=ddlpres_ddlpres1

O sono illusioni?
W M5S
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 03.07.18 14:13| 
 |
Rispondi al commento

LA SINISTRA INFELICE E CONFUSA

Ho avuto un colloquio con un ex elettore di sinistra passato nel partito del non voto e le considerazioni che mi ha esposto prefiggono un quadro davvero desolante nei riguardi di quel partito che avrebbe dovuto rappresentare la fatidica classe media e che oggi langue in una palude di aspettative deluse confluite nella rabbia e nel diniego assoluto di ogni entità politica diversa dalla loro.
Le invettive sono sempre le stesse.Il M5S è inconcludente,oppure si è alleato con un partito di destra o peggio ancora permette che gli immigrati siano ostaggio delle controversie dell’Europa.
Gli ho chiesto quale sarebbe la soluzione e mi ha risposto che si dovrebbe tornare al voto anche perché il governo giallo verde non avrà lunga durata.
Incredibile.La legge elettorale l’ha fatta il PD ma nessun suo elettore ha protestato ed ora vorrebbero tornare al voto e per far cosa?
E’ indubbio che una nuova competizione elettorale disegnerebbe lo stesso quadro politico sebbene forse con percentuali diverse tra Lega e Movimento e con i vecchi partiti ancor più affossati.
Ma la rabbia di tali elettori prevale anche sulle tematiche concernenti gli accordi di governo nei quali ci sono molte iniziative che dovrebbero appartenere ai pensatori di sinistra che ora sono diventati gli oppositori alle loro stesse idee.
Alle altre domande risposte confuse e infelici:
Ha votato Renzi?Si ma sono profondamente pentito.
Chi potrebbe essere il segretario del PD?nessuna risposta.
Perché c’è l’ha col M5S?E’ di destra,cambia idea velocemente,i suoi rappresentanti sono degli inetti,Conte non conta niente,Salvini vi fagociterà.
E alla domanda, “d’accordo ma il PD cosa ha fatto per evitare tutto questo”, l’elettore ha abbandonato lo studio.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 03.07.18 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Occorre che ci si organizzi un po' dappertutto per porre in essere corsi di formazione politica sul modello della "Pluriversita', esperimento formativo attuato dal Dr.Toni Ferrara ed altri volontari a Palermo nel 2014.Tutto era a titolo gratuito,tantissime erano le presenze in un clima di alacrità ed alla fine c'era pure un attestato.Vi ho insegnato tecniche di comunicazione giornalistica e lo rifarei sempre gratuitamente.gigigf@tiscali.it

Mazziniano disincantato 03.07.18 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Guerra alle delocalizzazioni .
Si può rompere le scatole ad aziende italiane che hanno avuto contributi ( per cosa, comprare macchine / impianti nuovi ?), mentre le aziende che non hanno avuto contributi possono andare via, e penso anche le aziende straniere che si spostano; se chiudono l'attività, a chi chiedi la multa?
Ovvero mi piacerebbe sapere effettivamente quante ditte saranno colpite dal decreto.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 03.07.18 13:57| 
 |
Rispondi al commento

@ Viviana
Non hai colto l'ironia del titolo del F.Q, subito a correre a dare dell'imbecille senza riflettere un momento. E' totalmente ironoco il titolone del F.Q., in pratica dice che le cose di sinistra le sta cominciando a fare un governo presunto (e tacciato) di essere di destra. E' chiaro ora?

bruno leonardi 03.07.18 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Complimenti per tutto solo una piccola osservazione. Il decreto dignità è giustissimo però non bisognerebbe equiparare le grandi aziende e le multinazionali ai piccoli datori di lavoro che sono lavoratori come i loro dipendenti. Non si dovrebbero creare grandi squilibri tra le due parti perchè, come ben diceva Luigi in un altro articolo, non dobbiamo creare le guerre tra poveri. I piccoli datori di lavoro sono penalizzatissimi in tante cose e anche loro hanno diritto a un po' di dignità. Bisogna uscire dall'ordine di idee che datore di lavoro equivale a disonesto e lavoratore subordinato equivale a onesto. Spero che le cose non si irrigidiscano troppo perchè gli eroi disposti a creare lavoro con costi così alti sono sempre meno


Perfetto, andate avanti così ragazzi bisogna dare un taglio netto al vecchio e riformare questa Italia distrutta nei decenni passati da degli incompetenti che ancora oggi continuano a fare prediche e critiche e morale.
Andiamo al passo successivo del Cambiamento.

Alberto C., Aci Sant'Antonio Commentatore certificato 03.07.18 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Leggo giornali di destra attaccare il decreto dignità del governo e giornali di sinistra fare lo stesso ...poi leggo i commenti entusiasti della gente !!

Vuol dire che è il migliore decreto del mondo.perchè quando gli interessi di un popolo NON coincidono con gli interessi degli editori miserabili,quella è la strada giusta da percorrere!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 03.07.18 13:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Grazie!

Giuseppe Grasso02, Catania Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.07.18 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Perfetto!!grazie!!!!!!!!!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 03.07.18 13:29| 
 |
Rispondi al commento

le piccole cose da fare che non costano molto...dato che aumenta tutto e le pensioni parlo delle minime fino a quelle di 1500,00 euro non aumentano mai perche'non si levano un po di tasse su queste pensioni e perche non si da la quattordicesima a chi prende 1500,00euro lordi mi sembra veramente assurdo ... lo sapete che oggi prendendo 1070,00 al netto in 2 persone è meno di quello che si paga per ogni migrante e mi scuso con i migranti poveretti...un vostro iscritto BW

walter belforti 03.07.18 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ottimo il lavoro fatto dal nostro Luigi, vedo che lui ama veramente l'Italia, sta facendo un duro ed impegnativo lavoro, sempre indomito contro tutti i cosidetti " potenti " che ora hanno le ore contate..sono orgogliosa che esistano i 5 stelle ed il loro straordinario capo politco!!! con infinita stima e gratitudine….spero presto via da canali RAI tutti i giornalisti raccomandati...e presto la legge VIAREGGIO...STA UNIZIANDO UAN NUOVA ERA...

simona porta 03.07.18 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Un governo che fa quello per cui dovrebbe lottare un sindacato... mah! Siete mitici.
Travi in Rai per favore

FC 03.07.18 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione al 5 luglio ! Il famigerato parlamento europeo deciderà sulle limitazioni da imporre sui media , internet in particolare ! Capiamo tutti che ciò significherà censura ! Ovviamente a sfavore dei popoli e a vantaggio dei nostri padroni che metteranno il bavaglio proprio a quelle forze antisistema che stanno crescendo rapidamente ovunque : il Movimento e la Lega in primis . Un atto gravissimo che rischia di danneggiarci moltissimo mettendo il bavaglio e manipolando l'informazione : attentato alla democrazia a cui dobbiamo rispondere subito e con forza altrimenti potrebbe essere l'inizio della fine !

vincenzo di giorgio 03.07.18 13:02| 
 |
Rispondi al commento

una barzelletta:

un geometra cerca lavoro. gli dicono che il circo cerca gente. cosi', va dal direttore del circo e questi gli dice che cerca uno che cammina su una fune e sotto ci sono dei leoni.

lo porta dove e' montato il tutto, il geometra sale sul palo, mette il piede sulla fune ma fa per tornare indietro, impaurito, perche' sotto vede i leoni e ha paura di cascarci in mezzo.

allora un leone si drizza in piedi, si toglie il testone (da leone) e gli dice: geometra, non si preoccupi, siamo dei ragionieri.

carlo 03.07.18 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Grande luigi di maio!!! Ti ammiro moltissimooooo!!! Con te al governo tutto cambiera'dalla giustizia ai veri bisogni degli italiani!!! Bravissimo!!! E buon lavoro!!! Grazie di esistere!!!

Cristina andriani 03.07.18 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Questo dovrebbe preoccupare molto,ma non interessa quasi a nessuno si chiama oscurantismo: Wikipedia oscurata in Italia, protesta per direttive Ue: “Minaccia alla libertà” Se state cercando di accedere a Wikipedia lasciate perdere. La pagina in italiano è oscurata per protesta contro la direttiva Ue sul copyright. Ed è già scattato il panico tra gli utenti che con ironia su Twitter e su Facebook stanno affrontando il black out delle infomazioni “enciclopediche” a portata di un clic. Le leggi sulla libertà di Internet e sul diritto d’autore in Europa sono più che mai attuali: il Parlamento europeo si riunirà il 5 luglio 2018 per decidere se attuare nuove direttive sull’informazione online ed i copyright

m.m 03.07.18 12:50| 
 |
Rispondi al commento

E che Te dobbiamo dire? Bravissimo!!!
Luigi mi sei piaciuto nell'intervista su Agorà che in modo molto esauriente hai dato risposte chiare e comprensibili.
Nei passati governi questa chiarezza non c'è mai stata, anzi l'ermetismo era di casa, nascondendo le verità ed intrallazzando.
Grande stima al nostro Luigi Di Maio.

Pier Franco Gnesotto, Roma Commentatore certificato 03.07.18 12:48| 
 |
Rispondi al commento

i passati governi, soprattutto quelli berluscones, pdiusti, di matrice esoterica, quindi avvezzi al loro uso, il pd (il renzismo) in questo era un allievo, usavano i concetti (e i simbolismi) a seconda di come gli interessava, cioe' sempre con lo scopo di devastarci palle e portafoglio.

cosi', certi concetti sono stati stravolti. uno di queste e' quello del concetto di "precariato".

una volta il "precario" era un soggetto che, proprio per il suo status di precario, cioe' che si prestava a contratti a tempo, aveva una retribuzione privilegiata. il lavoratore accetta lavori a tempo, ma viene pagato di piu'. le sue ore lavorative venivano pagate anche una volta e mezzo la normale retribuziojne del lavoratrore a tempo indeterminato.

mi sembra una cosa di grande buon senso. e infatti l'equilibrio sociale veniuva mantenuto.

oggi il concetto di "precario2 e' stato abbruttitto ed e' stato fatto coscientemente, per abbassare il livello di dignita' di questo tipo di lavori e lavoratori.
meno dignita' vuol dire automaticamente meno soldi e meno diritti. ed e' quello che e' successo e sta succedendo, creando distorsioni sociali anche perche' il lavoro precario sta diventando sempre di piu' l'unica forma di lavoro.
ci rimette la societa', l'italia in generale, ci guadagnano i famosi "prenditori". l'ìitalia come scuola di carogneria, dove viene premiata la malsanita'.

una csoa da fare, ripristinare il vecchio concetto del precario.

cioe' un lavoratore dignitoso come quello a tempo indeterminato, e che proprio per il suo stato di precario le sue ore-lavoro devono essere pagate di piu'.

carlo 03.07.18 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo V 03.07.18 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Mi domando se sono idioti o cosa.
Sono dieci anni che diciamo che non siamo né di destra né di sinistra e oggi leggo in prima pagina un articolo demenziale del Fatto Quotidiano, di un tizio che si chiama DI FOGGIA, che dice: 'GOVERNO DI DESTRA FA COSE DI SINISTRA' e poi parla del decreto di dignità.
Ora, se il tizio si riferisce a Di Maio, si deve guardare bene dal dire 'Governo di destra': Se si riferisce a decreti fatti da entrambe le parti del Governo può dire 'Governo misto', ma in ogni caso il suo titolo denota l'imbecillità pura di chi del M5S non ha capito una mazza e prima di scrivere qualcosa sul M5S sarebbe meglio che si informasse bene.

Niente! Hanno ficcate in testa solo le categorie destra e sinistra, non sanno nemmeno usarle, perché non hanno mai dato a Renzi l'appellativo di premer di destra,e, se gli leai destra e sinistra,non sanno fare nemmeno un titolo di giornale.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.07.18 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molto bene, cominciamo a ricostruire il paese distrutto dai vandali politici degli ultimi decenni.

Giuseppe Totaro 03.07.18 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Luigi, bravi tutti, state facendo un eccellente lavoro. Mi raccomando contnuate così: onestà, trasparenza, e fare davvero quello che si è promesso!

Luca P. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 03.07.18 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, visto il successo del decreto Dignità cerchiamo di non dare la vigilanza rai a Forza Italia, sarebbe come picconarci sapete voi dove.

Riccardo 03.07.18 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Mi si è accesa una lampadina..quello che vedo in chiaro, non mi rassicura molto.Speriamo che sia solo un effetto ottico.Bastona batti come un fabbro.Saluti

ho,ho 03.07.18 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo tanti anni di battaglie, finalmente vediamo la luce che splende sun nostro Paese. Grazie a voi tutti guerrieri del movimento. Noi continueremo nel ns piccolo a divulgare e a sostenervi. Grazie.

scipione SCAPATI, CERVIGNANO DEL FRIULI Commentatore certificato 03.07.18 12:11| 
 |
Rispondi al commento

BRAVISSIMO QUESTO GOVERNO CONTE.
BRAVO SALVINI,
BRAVO DI MAIO,
Finalmente un Governo che realizza le cose che ha promesso,ma sono solo i primi passi,continuare con coraggio,determinazione e costanza. Anche le Polizie e la Magistratura sembrano essersi svegliate da un lungo letargo,ma c'è ancora tantissimo da fare nella lotta alle mafie.
Cancellate tutti i provvedimenti fatti dalloscellerato Governo precedente e non dimenticate i provvedimenti sulle editoria e sulle reti televisive,specie alcune che quotidianamente cercano di smontare,ridurre,sminuire l'efficacia del Vostro Lavoro,attraverso insinuazioni,inciuci,sotterfugi interpretativi, come la 7 ad esempio che sembra proprio il braccio dell'opposizione più oltransista,chiss'à per quali debiti di riconoscenza ?Non dimenticate la riduzione delle tasse,almeno fino ad un certo livello.Intanto iprovvedimenti del Presidente FICO che fine hanno fatto ?
Andate avanti,gli ITALIANI stanno riacquistando fiducia in se stessi e aumenta la fiducia nel Vostro GOVERNO.

giacinto ciminello 03.07.18 12:10| 
 |
Rispondi al commento

se andate avanti cosi', con i fatti, lucidi e con buon senso, non ce n'e' per nessuno.

fino a poco tempo fa in italia quello che premiava erano la malevolenza, la scorrettezza e la carogneria.

con un'azione da 5stelle c'e' la speranza che l'italia cambi rotta definitivamente, lasciandosi alle spalle il putridume delle "caste", della p2 e (malsana) compagnia cantante.

carlo 03.07.18 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Mi ripeto, che fine ha fatto l'articolo 18 per i dipendenti privati?
Trovate giusto che una grande azienda (>15 dipendenti) possa licenziare senza giusta causa,
pagando un indennizzo?

Andrea Mazzei 03.07.18 11:57| 
 |
Rispondi al commento

fantasticoooo

elena guerini, bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.07.18 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Bene il decreto dignità. Il renzismo aveva ridotto il lavoratore a merce. Però non basta: l' obiettivo era ed è reintrodurre l' art. 18. Adesso comunque aspettiamo anche norme su appalti e corruzione.

Paolo Rocca 03.07.18 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Maio,

hai "restituito un pò di dignità, hai limitato la possibilità di abusare dei contratti a tempo determinato" sono parole tue.

Quindi, il lavoro è ancora sfruttamento ed i contratti a tempo determinato saranno ancora milioni.

Sei si sicuro che gli italiani vogliano vivere in un paese un pò meno incivile di quello costruito da Berlusconi, Lega, PD negli ultimi decenni?

Il Movimento vuole un cambiamento vero non un pò di.....

Senza coraggio (non vogliamo eroi) non andremo lontani, anzi, verremo fagocitati e avremo ancora più cittadini/giovani demotivati e più astensione, spero non sia questo il finale della storia.

Dovete tornare a parlare con i cittadini e meno con le lobby ed i "poteri predatori".

giuseppe belotti 03.07.18 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Dunque il Consiglio dei ministri ha varato il decreto-legge che, tra l’altro, trasferisce la competenza del turismo dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo al Ministero delle politiche agricole. Una scelta a mio parere insensata quasi a voler sancire la prevalenza dell’aspetto gastronomico rispetto a quello artistico, storico e paesaggistico.
Ma fuori da questa considerazione risaltano due particolarità che gettano ombre sul cosiddetto governo del cambiamento (insomma subito dopo il Decreto “dignità” segue l’indegnità, ndr):
- alla faccia della riduzione dei costi degli apparati amministrativi, si passa da 1 dirigente di I fascia e da 2 dirigenti di II fascia dell’attuale Direzione generale del Mibact all’istituzione presso il Ministero dell’agricoltura di un nuovo Dipartimento con 2 dirigenti di I fascia e 8 dirigenti di II fascia! Ad maiora!
- La scuola per il turismo istituita da Franceschini nella sua bulimia scholae instituendis, viene trasformata in scuola dei beni e delle attività culturali, per fare che? se esiste già una Scuola del patrimonio.
Ognuna di queste Scuole ovviamente costa, prevede direttori ecc., nel frattempo soprintendenze, archivi e biblioteche sono in gran parte ridotti per carenza di personale e fondi per il funzionamento alla canna del gas. E, dulcis in fundo, il ministro conferma i collaboratori del fu Franceschini!!!
Come si dice: dalla padella alla brace. Evviva!


Libero Rossi 03.07.18 11:45| 
 |
Rispondi al commento

"Verificare sempre l’efficacia per decidere se occorrono o meno dei correttivi."


--------------------------------------------------------------------


sono perfettamente d'accordo. mantenersi sempre aperti e disponibili a migliorare.

carlo 03.07.18 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Manca una norma sul lavoro festivo e domenicale, cosa che ha promesso in campagna elettorale il movimento 5 stelle e anche la lega. Io mi aspetto la facciate visto che vi ho votato anche per quello è visto che l'unica associazione che non è d'accordo è l'associazione consumatori (io ci metterei loro a lavorare in un negozio tutte le domeniche e tutte le festività) e che anche la lega l'ha proposto in campagna elettorale. Vogliamo fare l'interesse dei lavoratori per una volta?


ora la giustizia.

carlo 03.07.18 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Di Maio è un decreto che trovo giusto. Buoni i provvedimenti per far non scappare all'estero le nostre aziende. Verificare sempre l’efficacia per decidere se occorrono o meno dei correttivi.

domenico de santis, genova Commentatore certificato 03.07.18 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Grandissimo Di Maio ad Agorà; si inizia a respirare aria pura dopo decenni di puzza maleodorante. Sicuramente c'è tantissimo da fare, però si iniziano a vedere i primi risultati concreti. Un forte abbraccio a chi sta lavorando per migliorare la situazione dei cittadini italiani. Fiero di appartenere ai 5 stelle!!!!!!

Maurizio Bag, Varedo Commentatore certificato 03.07.18 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Di Maio e bene tutto il Governo che ha licenziato le proposte del Decreto. Ovviamente questo deve essere il primo passo per liquidare definitivamente il Jobs Act reintroducendo l'art.18 e impedendo il controllo dei lavoratori che oggi è concesso. Solo cosi si restituirà DIGNITA' al mondo del lavoro e ai lavoratori.
Ora mi aspetto le riforme a costo zero tra cui la sospensione della prescrizione è una delle principali !

Giovanni Baroso, Torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.07.18 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto bene il decreto ministeriale avete completamente sbagliato la parte degli insegnanti magistrali. Intanto non si sa tratta di laureati come dici tu Luigi ma diplomati magistrali assunti con riserva in attesa della plenaria del c.s. Ultimo è definitivo grado di giudizio x la giustizia amministrativa, che ha giustamente dato loro torto. Non si può sanare una situazione andando contro un sentenza di quel tipo.Sarebbe come se la Cassazione emettesse una sentenza di ergastolo vx omicidio e il governo fa' un decreto per eliminare il reato. Sono in attivista ma stavolta hai sbagliato. Approfondisci la questione è vedrai che la soluzione e' quella del consiglio di stato. Basta applicarla.perdiamo un sacco di voti se non cambia nulla.

Pietro borghi 03.07.18 11:25| 
 |
Rispondi al commento

piuttosto, sarebbe stato meglio eliminare completamente la possibilita' per ild atore di lavoro di licenzaire senza giusta causa. e' assurdo poter licenziare SENZA GIUSTA CAUSA. non c'e' un valido e buon motivo per licenziare e si licenzia lo stesso. a me sembra assurdo.

piuttosto, riformulare il concetto di giusta causa, precisarlo meglio e sempre con buon senso.

carlo 03.07.18 11:25| 
 |
Rispondi al commento

il pd dice: "gli imprenditori delocalizzano perche' trovano condizioni migliori di lavoro. ok. noi (il pd) abbiamo lavorato su questo, cioe' ricreare in italia queste condizioni."

va be', ma l'avete fatto eliminando quel po' di civilta' del lavoro a cui l'italia era arrivata. non avete sburocratizzato, eliminato tasse, fatto infrastrutture, eliminato la corruzione e il lavoro nero che vuol dire concorrenza sleale, cosi' come eliminato le mafie e il loro lordare il mercato del lavoro e del business in generale.

in parole povere, pd e berlusconidi vari (perche' anche berlusconi aveva dato le stesse ricette malevole) avete fatto i busoni col sedere degli altri. scagliando completamente le cause e l'obbiettivo, anzi, aggiungendo malsano a malsano.

carlo 03.07.18 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Io come molti altri sostenitori sono orgoglioso, quello che mi fa un po' stare sulle spine e che trasformare in legge ciò che tutti noi vogliamo non è facile un po come tra il dire e il fare....

Pensiamo positivo.

Francesco Corrao 03.07.18 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Grande Luigi!!!!!!
Non permettiamo a nessuno di soprassederci nemmeno alla Lega, che come sentito, voglio fare delle modifiche al Decreto Dignità. Io non sono tanto fiducioso, temo il tradimento della Lega e spero che quello che penso vada in fondo al mare. Grazie dall' Italia e dagli Italiani Onesti. Per concludere, caro Luigi, ti chiedo di non dimenticarti dei Marittimi, spero nelle prossime tue mosse come Ministro del Lavoro. W il M5S per sempre!!!!!

Massimo M., Messina Commentatore certificato 03.07.18 11:11| 
 |
Rispondi al commento

gli imprenditori (cioe' i prenditori) nostrani devono capire che la concorrenza non si carica sulle spalle dei lavoratori, eliminando diritti, con retribuzioni insufficienti e delocalizzazioni selvagge alla ricerca del paese che possa far guadagnare di piu'.

devono investire in ricerca, sul materiale umano con corsi e specializzazioni e con un rapporto dignitoso verso i propri lavoratori.

vuoi fare un prodotto made in italy? allora deve essere MADE (FATTO) in italia. lo dice il logo stesso.

carlo 03.07.18 11:10| 
 |
Rispondi al commento

ottimo, complimenti, cosi' si fa, lucidi e determinati.

ora affrontate il discorso giustizia.

carlo 03.07.18 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo lavoro!

Ma non se ne può più di sentire i commenti delle trasmissioni televisive.

Quei velinari sono veramente schifosi ed indecenti e quando si parla di cambiare l'assetto della tv pubblica diventano ancora più falsi e faziosi.

Occorre mandarli tutti a casa. Ma subito!

Abolizione ordine giornalisti, fine del finanziamento per i giornali, nuovo assetto rai. Facciamola finita con questi parassiti.


Loro le proveranno tutte
Ma non passeranno!
EVVIVA

Maurizio

maurizo fontana, cervia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 03.07.18 10:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

E un inizio ma sui diritti del lavoro senza art.18 non esiste giustizia.
Non basta aumentare i soldi con cui il datore di lavoro ti manda via.
Nessuno rischia il lavoro perché prende qualche soldo in più.
Nelle aziende senza la possibilità del reintegro del posto, per esperienza personale, e difficile pretendere sulla sicurezza e le condizioni di lavoro far rispettare i propri diritti.
Gli operai hanno paura e di conseguenza non faranno storie e staranno zitti.
Non ci sono soldi che possono farti rischiare il posto.
Ricordo a Diego maio di non fare come il PD si ricordi delle promesse e da chi ha preso i voti.
Max Venezia

Max 03.07.18 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Luigi, mi hai fatto piangere! Grazie per interessarti agli ultimi, grazie.

Gennaro 03.07.18 10:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questo Paese sembra che faccia fatica ad istaurarsi il buon senso. Che e' proprio del Decreto. Se gli imprenditori hanno problemi d'impresa facciano partecipare i Dipendenti sia alle sofferenze che utili. Altrimenti i Governi non hanno altri strumenti che controli a tappeto sia Nazionali che( con accordi) Internaxionali.

Roberto Maccione Commentatore certificato 03.07.18 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno di maio grazie di cuore come sempre sei un,grande w i 5stelle x tutta la vita

Filomena Giurano (minag), Milano Commentatore certificato 03.07.18 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Contraccambiamo l'abbraccio da parte nostra e tutte le famiglie (grandi e piccini)!
Da oggi RESPIRIAMO ARIA PIU' PULITA e SALUBRE in Italia. Finalmente la vita degli onesti sarà più SERENA con questo decreto che ridà la speranza del domani a tanti di noi (giovani e meno giovani).
I vigliacchi PD/DC/FI, e pidocchi mediatici al seguito, che avevano tolto la DIGNITA' e l'ONORE ai cittadini aumentando i loro privilegi, stanno putrefacendosi dalla rabbia nelle loro tane!
Saranno le bestie radical shits e soci delle caste mafiose, massoniche e mediatiche che sentiranno la necessità di togliersi per sempre dai co-ni-glioni dei cittadini, da loro ridotti alla disperazione, ed emigrare (consigliamo l'africa alla boldrini, renzi, prodi, bosky, lorenzin, kruber col paggio severgnini, e tanti altri adepti e servi dei soros, del Bilderberg e dei globalizzatori).
Grazie a tutti i componenti del GOVERNO DI CAMBIAMENTO M5*-Lega!
Siamo certi che ONORERANNO e lavoreranno per il BENE ed i DIRITTI del popolo, faranno pulizia del marcio e putridume della corruzione politica, istituzionale e mediatica, facendo RINASCERE la bella Italia e gli italiani fatti cadere nel baratro dalle iene fameliche PD-DC-FI e vermi mafiosi e massoni al seguito!

ivan rosso, bari Commentatore certificato 03.07.18 10:09| 
 |
Rispondi al commento

"Le cose che ci dicevano che non si potevano fare si sono fatte...non consentite mai a nessuno di dirvi che non si può fare una cosa...".
Bene Luigi, allora cominciamo col dire agli italiani che SI PUO' uscire dall'Eurozona, e PERSINO dall'Unione Europea, senza temere i cataclismi paventati da chi fa terrorismo sociale (per salvare le elite eurocratiche).
"Per quanto riguarda la lotta al precariato è la "waterloo" del precariato.",
E fortuna che non volevi fare "Proclami"! Ma quale Waterloo Luigi, quando i dati dimostreranno che i precari saranno ancora tutti lì, visto che questo decreto all'acqua di rose lo hai voluto tu, vedi di trarne le conseguenze. Io sarò qua a ricordartelo.
"Le delocalizzazioni: per quanti anni, nei comizi pubblici vi ho detto che serviva una Legge per dire che chi veniva in Italia e prendeva soldi pubblici non se ne poteva andare all'estero quando voleva. Ve l'ho detto per anni, l'abbiamo fatto.".
Non avete fatto un bel niente, avete soltanto fissato un termine, molto breve, cioè 5 anni, trascorso il quale le imprese potranno fare ciò che vogliono. Era previsto un termine ben più congruo di 10 anni, ma dalla bozza del decreto è sparito. Sappiamo bene perché (il famoso contratto, ribattezzato "Cappio", con la Lega).
Siamo oramai al renzismo di ritorno, col vecchio trucco dei nomi altisonanti, "La Buona Scuola", "Il Decreto Dignità", dietro ai quali c'è soltanto fumo.
E intanto Salvini cresce nei sondaggi, che però sono finti, quindi non cresce...roba da ammazzarsi dalle risate. Fatevi un giro per le città del Nord, e poi ditemi se i sondaggi esagerano! Ve lo dico io, sì esagerano, nel senso che probabilmente sottostimano la forza di Salvini, come per tanto tempo hanno fatto col M5S.

Alberto O. 03.07.18 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non finirò mai di essere riconoscente verso questi ragazzi. ))
P. S. Caro Ministro, fregatene di tutti quei commenti diretti a criticare le tue comunicazioni, sn tutti piddocchi frustrati, ma anzi aumenta le comunicazioni perché é importante essere correttamente informati, e voi questo fate quando pubblicate i post.
Grazie sempre e in alto i cuori

Stefano 03.07.18 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Come sono contenta mio Vice Premier, ero sicura che finalmente con lei al governo si sarebbero attuate politiche giuste ❗❗ benissimo il decreto dignita', ottimo proibire la pubblicità al gioco d'azzardo ❗ continui così, indomito, con tutti i poteri "forti"contro❗ lei e tutti o 5 stelle mi fate riavere fiducia ❗ con profonda stima

porta Simona 03.07.18 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Bravo continuate tutti così...lo rivoltiamo il"calzino" e speriamo una volta per tutte. M5s sempre.."tutta la vita"

m.m 03.07.18 09:44| 
 |
Rispondi al commento

E perché allora devo sentire per radio dichiarazioni dell'opposizione che danno dell'incompetente al Ministro del Lavoro e sentire solo questa di notizia?
Sempre questo tipo di informazione parziale.

Gianluca Petrini (mister g.), Siena Commentatore certificato 03.07.18 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo Luigi, tantissimi italiani troveranno soluzioni ai loro problemi in questo decreto.
Nessuno ha mai coinvolto i cittadini nei provvedimenti del Consiglio dei Ministri, come hai fatto tu.
Ci vorrà un po', ma poi la gente inizierà a capire sempre di più.

newmail ***** Commentatore certificato 03.07.18 09:18| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori