Il Blog delle Stelle
Migranti: l'Europa può solo imparare dall'Italia

Migranti: l'Europa può solo imparare dall'Italia

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 09:35
Dona
  • 82

Di seguito l'intervento di Ignazio Corrao al Parlamento Europeo sul caso immigrazione.

Signor Presidente, onorevoli colleghi, la prima domanda che voglio rivolgere ai colleghi eurodeputati presenti in quest'Aula è: quante volte in questi anni abbiamo discusso esattamente della stessa cosa? Non me ne voglia il Commissario Avramopoulos, ma il suo discorso sembra esattamente riciclato sulle stesse parole dette tre-quattro anni fa, e non è cambiato assolutamente nulla. Anzi, oggi c'è la novità che, alle stesse cose che si dicono sempre, si aggiunge il trend topic del momento che è dire "governo italiano populista, governo italiano xenofobo", come qualcuno ha detto in maniera davvero irrispettosa.

Però cosa ha fatto il governo italiano? Il governo italiano ha fatto molto meno di quello che fanno tutti gli altri governi nell'Unione europea e non mi risulta che il governo francese, il governo di Macron europeista, sia stato additato da voi stessi come un governo nazista, xenofobo, per quello che ha fatto a Bardonecchia con blitz nel territorio italiano, dove c'erano donne incinta e bambini. Non mi risulta che sia stato considerato xenofobo Macron per avere chiuso i suoi porti o per quello che fa a Ventimiglia. E non mi risulta che il governo spagnolo, che faceva respingimenti a caldo, che non è quello che ha fatto l'Italia, sia stato additato come fascista, nazista, xenofobo, contrario ai diritti umani e genocida!

Non è successo, e allora incominciamo ad adottare lo stesso metro e la stessa misura. Quello che è successo in questi anni è che l'Italia è stata lasciata sola da tutti gli altri Stati dell'Unione europea. È stata lasciata sola ad affrontare un fenomeno epocale, un fenomeno globale di un continente che si sposta. Era logico che prima o poi qualcuno, che magari non fa business sulla pelle dei migranti avrebbe dovuto dire: basta non si può continuare avanti così! E allora cerchiamo di essere seri e pretendiamo da parte di tutti gli Stati europei di prendersi le loro responsabilità, a partire dalla Francia, che è stata la prima a causare quello che è successo in Libia...

Caro collega Schwab, mi sa che facciamo un po' di confusione terminologica, perché quelli che tu chiami "migranti" in realtà si chiamano "rifugiati" e sono coloro che hanno già ottenuto lo status di protezione internazionale.

Quelli che arrivano in Italia sono migranti che, per via di Dublino, rimangono in Italia. Allora io dico: va bene la redistribuzione, facciamo che le navi delle ONG che fanno un lavoro straordinario di salvare vita, che battono bandiera tedesca, al posto di portare nei porti siciliani, che è la mia regione, e lasciarli lì dove rimangono bloccati per anni, in attesa di sapere quale sarà il loro destino, li portano in Germania e poi lo decidete voi se hanno diritto all'asilo o no. Va bene?



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

14 Giu 2018, 09:35 | Scrivi | Commenti (82) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 82


Tags: corrao, europa, m5s, migranti, rifugiati

Commenti

 

E' vergognoso come il PD difenda ancora l'immigrazione, vai avanti Salvini fregatene delle critiche siamo con te.

gabriele p., priolo Commentatore certificato 19.06.18 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Tutti ad infangare le ONG chiamandole speculatrici. Bene ma voi cosa vorreste fare? no perchè a questo punto ve lo chiedo. Se non ci fossero le ONG queste persone MORIREBBERO in mezzo al mare. Preferite che non ci fossero le ONG e che ci fossero i lager a casa loro sulle coste libiche come concordato Renzi? E' questo che volete? Meglio non vedere? Le donne nei lager se non pagano per il viaggio vengono menate e stuprate, ecco perchè arrivano qui in gravidanza. Ma di questo non ne vuole parlare nessuno vero? Cosa aspettiamo a sputtanare tutte le grandi multinazionali che sfruttano l'Africa e che pagano i signorotti del posto per tenere alla fame senza luce ed acqua questo popolo? Ma dove avete il cuore in mezzo alle gambe? Io a questa guerra tra poveri che vuole Salvini tanto per non affrontare i temi del conflitto di interessi e il monopolio sulle Tv giuro che non ci sto!!!

SABRINA P., Livorno Commentatore certificato 18.06.18 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Mission Lifeline è stata fondata da Axel Steier, attivista dell’estrema sinistra radicale tedesca e già indagato dalla Procura di Brema per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina; l’organizzazione ha iniziato la sua missione nell’autunno scorso senza aver sottoscritto il Codice Minniti e rifiuta di sottostare all'autorità italiana. VAFFA

Adriano V. Savona 16.06.18 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Migranti, per fare un po' di chiarezza : youtube/socialtv network vi spiegherà ciò che i media non dicono, buon ascolto e a pochi Pidduini creduloni rimasti auguro di aprire gli occhi. Avanti così M5Stelle

Adriano V. Savona 16.06.18 23:10| 
 |
Rispondi al commento

Gendarmeria francese ad Airola, nuovo sconfinamento:

n questi casi si chiede gentilmente ai Carabinieri di accompagnarli cortesemente e silenziosamente a casa senza mettere in moto tutto l' Ambaradan della Diplomazia, dei Ministeri, degli Ambasciatori e via dicendo. Si manda una pattuglia CC che dica loro: "Scusate ma voi qui non potete stare senza previa autorizzazione". Stop .Vedrete che la prossima volta non accadrà. Meglio, che non ci sarà una prossima volta. (imo)

Francesco C. Commentatore certificato 16.06.18 18:49| 
 |
Rispondi al commento

VAFFA AL PD. Tutto il disastro dell'immigrazione e degli sbarchi è da imputare interamente al PD, al governo per 5 anni senza aver combinato volutamente - un bel niente, anzi favorendo gli schiavisti e le ONG vicescafisti e al soldo di Soros e altri. E adesso hanno pure il coraggio di PARLARE. RENZI, ORFINI, BOLDRINI e amici di Merenda vari avete ROTTO.

Adriano V. Savona 16.06.18 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Fermate le navi Ong fermate questouria mercato schifosi delle vacche...basta a campare sulla pelle dei migranti. Forza Salvini forza governo😄😄

Anna C. Commentatore certificato 16.06.18 17:07| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ilgiornale.it/news/politica/ecco-perch-malta-non-fa-sbarcare-mai-i-migranti-che-1539078.html

Alessandro Degl'Innocenti, PISA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 16.06.18 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Ricordiamoci delle responsabilità SAR di Malta, Tunisia e Libia. Perché invece solo di pensare ad una modifica dell Convenzione di Dublino, non si pensa anche ad una Modifica del Trattato di Amburgo, obbligando Malta a dotarsi dei mezzi previsti per il SAR, e Tunisia e Libia a dichiarare le loro zone SAR implementando i mezzi necessari?? Il tutto entro un lasso di tempo determinato,pena il mancato soccorso alle navi battenti la bandiera libica o tunisina, o comunque provenendo dalle loro acque territoriali?? Il tutto con previsione di sanzioni o espulsioni in caso di inottemperanza! In un 2 commento provo ad inserire un articolo che pone luce sule citate palesi responsabilità

Alessandro Degl'Innocenti, PISA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 16.06.18 14:53| 
 |
Rispondi al commento

https://youtu.be/tK6Cq2kR29c

Angelo Callisto 16.06.18 13:01| 
 |
Rispondi al commento

CAMBIAMENTO!!!???
SI MA IN PEGGIO

Se verrà approvate leggi del tipo
la flat tax ,ecceso (dico io) leggittima difesa con armi nelle proprie case
E messa in pratica
La legge "prima i bambini italiani "
Negli asili nido
I non *voterò* piu il movimento cinque stelle


E spero che mi seguano in tanti


vi prego, prendete in qualche modo le distanze dalle incivili sparate del razzista Salvini; il fatto che l'Italia debba risolvere il problema migranti non può giustificare le sue bordate piene di boria e sprezzo della vita altrui.

Fabrizio Colelli 15.06.18 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oltre le parole servono i fatti.
Macron deve rimuovere dall'incarico quel demente di Delegato francese che ha vomitato parole sull'Italia. Poveraccio!!!

Pier Franco Gnesotto, Roma Commentatore certificato 15.06.18 13:40| 
 |
Rispondi al commento

L'IMMIGRAZIONE DI MASSA O DEPORTAZIONE ? UN GESTO ATROCE DEL NUOVO COLONIALISMO ALTRO CHE SOLIDARIETÀ

1- Sono le élite le responsabili dei disastri prodotti da guerre, dai cambiamenti climatici e del saccheggio delle risorse per secoli che hanno spolpato le economie africane e indiane lasciando gli abitanti nella miseria che causa l' immigrazione.

2- Sono le élite le responsabili di questa deportazione che ha come obbiettivo quello di abbattere i salari, per creare conflitti sociali, una pianificata volontà da parte delle élite di innescare una guerra tra poveri in Europa e per destabilizzare i popoli e colpire le identità.

3- Chi ci guadagna? Chi ha causato questa globalizzazione delle merci, della speculazione finanziaria e degli essere umani? Su tali quesiti bisognerebbe far partire la nostra riflessione.

4- La deportazione dalla partenza è organizzata dalla mafia nigeriana e dalle milizie libiche e i due mezzi governi della Libia che si sono specializzate e arricchite grazie a milioni di euro pagati per NON fermare l'immigrazione dal precedente governo.

5- Le navi delle ONG , finanziate da George Soros che vorrebbe i confini aperti, devono lasciare le acque italiane.

6- La gestione dell'immigrazione in Italia è in mano alle cooperative e alla Caritas che hanno tutto l'interesse che arrivino sempre più persone e che rimangano in Italia.

7- La mafia nigeriana e italiana oggi usano questo enorme flusso di persone in cerca di lavoro, per lo spaccio, l'accattonaggio, la prostituzione e per il lavoro nero pur dormendo nei centri di accoglienza gestiti dalle cooperative e dalla Caritas pagate dallo Stato.
Se questa è solidarietà!.

L'IMMIGRAZIONE DI MASSA DEVE ESSERE BLOCCATA E' L'UNICA SOLUZIONE

Shir akbari 15.06.18 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Questa immigrazione incontrollata, durerà all'infinito perché:
- c'è un disegno politico di alcuni paesi arabi di fede islamica,
- perché dai telefonini che noi forniamo gratuitamente a tutti gli immigrati si diffonde la notizia che qui c'è vitto, alloggio, vestiario, scuola e sanità tutto gratuito senza lavorare,
- perchè chi li trasporta fino alle coste dei paesi nord africani prende un mucchio di soldi o da loro a dai paesi che organizzano questa invasione,
- perché gli scafisti gli prendono un sacco di soldi o da loro o dai paesi che organizzano questa invasione,
- perché le ONG che li trasportano da poche miglia dalle coste fino ai nostri porti prendono un sacco di soldi dai paesi ospitanti, principalmente dal governo Italiano,
- perchè chi li gestisce ed ospita in Italia prende un sacco di soldi dal governo Italiano.

Interrompere il giro di soldi vorticoso delle ultime due filiere, con accordi di supporti economici, politici e di polizia con i paesi del nord africa interromperà prima o poi questo flusso Se non si arriverà a questo, i figli dei nostri ottusi buonisti capiranno la stupidità infinita dei loro padri

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 14.06.18 21:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A beppe con simpatia:
Lasciare abbandonati in mezzo al Mediterraneo gli immigrati che fuggono dalle guerre,dalla miseria,dalla fame dalla indigenza dalle malattei privandoli dlle piu elementari assistenza e' sicuramente un crimine senza alcun dubbio, ma l'italia non ha mai abnbandonato nessuno a differenza degli altri paesi d'europa; Macron DOVREBBE SCIACQUARSI LA BOCCA PRIMA DI FARE LA MORALE ALL'ITALIA E COSI DICASI PURE PER IL GOVERNO SPAGNOLO: IN QUANTO AL PD CI DOVREBBERO DIRE CHE FINE FANNO I TRENTACINQUE EURO AL GIORNIO PROCAPITE PER GLI EMIGRATI AI QUALI VINE DATO SOLO DUE EURO E CINQUANTA AL GIORNO: CHI SE LI PAPPA ?
CON SIMPATIA
ROBERTO

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 14.06.18 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONCESSIONE DI ASILO e CONCESSIONE PERMESSO DI SOGGIORNO;

al riguardo delle concessioni di Asilo e di Soggiorno esse non sono e non dovrebbero essere IMPUGNABILI dal richiedente nè in Appello e neppure in Cassazione in quanto la Commissione Esaminatrice italiana non rigetta le domande presentate ma le accoglie OPPURE le rifiuta dopo averle valutate indicando la mancanza dei requisiti con le conseguenti motivazioni, pertanto è inopportuno che la Giurisprudenza italiana continui a viaggiare su un binario conflittuale e confusionario in materia di ATTI IMPUGNABILI consentendo al richiedente asilo o soggiorno di opporsi al Giudizio della Commissione Esaminatrice nei gradi di giudizio.

luciano m., sassari Commentatore certificato 14.06.18 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Esattamente il 24/05/2017 in occasione del G7 di Taormina il Capo della protezione civile diceva pubblicamente "
Quindi gli sbarchi si possono fermare con le opportune direttive indirizzate ai porti, alle unità della Marina ed alle navi delle ONG a cui può essere interdetto l’accesso ai porti. Ne deriverebbe un cambio di rotta di molte navi che si dirigerebbero verso i porti della Tunisia, di Malta, del Sud della Spagna e della costa francese. Guarda caso questo sarebbe il modo più efficace di coinvolgere altri paesi riluttanti ad accogliere ed avrebbe l’effetto di scoraggiare le partenze, visto che alcune di quelle navi sarebbero costrette inevitabilmente a tornare sulle coste del Nord Africa, una volta salvati i migranti che si trovino a mare.

Potrebbe essere l’uovo di Colombo ma i nostri politici non ci avevano pensato mentre ci raccontavano che “fermare l’immigrazione era una impresa impossibile”. Certo si era capito che questo blocco dei porti avrebbe bloccato anche i profitti delle mafie internazionali, degli scafisti, delle ONG e delle cooperative per l’accoglienza, oltre a bloccare una mano d’opera a buon mercato disponibile per tutti gli usi. Queste le vere ragioni che spiegano il perchè i confini aperti siano tanto utili per la classe politica ed affaristica che sul fenomeno dell’ondata migratoria lucra grandi profitti."

Dopo un anno un politico ha avuto il corraggio di farlo. Rendiamogli merito. Io non sono nè inumano nè razzista anzi collaboro con ISlam relief per sostenere i più deboli

Enrico Botta 14.06.18 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi ragazzi. Continuate così che siete assolutamente dalla parte della ragione!
Approfitto anche per aggiungere di fare molta attenzione ai pseudo giornalisti, "opinionisti" vari, Pd & Company che in TV, Sky, sui giornali e purtroppo anche su questo blog stanno cercando di dividere Lega e 5 Stelle, adducendo motivi di un'ipotetica supremazia di Salvini. Caro popolo del movimento non cadete nel tranello!

Gianfranco 14.06.18 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Ignazio complimenti hai stappato le orecchie alla Germania si fa così la chiarezza deve essere sempre al primo posto...continua così

Gualtiero Silvestro Marras, ORTOVERO Commentatore certificato 14.06.18 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Così si parla senza peli sulla lingua ottima la risposta alla Germania!

antonino p. Commentatore certificato 14.06.18 17:55| 
 |
Rispondi al commento

E ci voleva tanto a descrivere la realtà che è sotto gli occhi di tutti? Solo gli ipocriti non la volevano vedere, anche dall'interno del MoVimento 5 Stelle. La beffa degli sbarchi che si intensificavano di anno in anno è stata vissuta dai cittadini italiani come un affronto. Un fenomeno che era controllabile agli inizi è stato fatto diventare incontrollabile. E non solo per la gioia di chi doveva gestire i 35 euro a migrante. La gente man mano capiva che non era solo per agevolare cooperative create ad hoc per scopo "umanitario" la gente capiva che ci doveva essere per forza dell'altro, qualcosa di peggio, che si voleva celebrare sulla pelle dei nativi, noi italiani, che dovevamo fare la fine degli indiani d'america, che vivono nelle riserve. Adesso scoprite i santuari ove si è deciso lo sconfinamento dei popoli africani verso l'Europa e la guerra cesserà.

martamaria 14.06.18 17:28| 
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA NON E' LA COLONIA DI NESSUNO

in questi anni hanno vissuto sugli allori in europa , l'europa peggiore , quella dell'arroganza , della grettezza, dell'egoismo

un cinismo smisurato ha calcolato che solo l'Italia doveva tenersi i problemi di un esodo biblico....

hanno alzato la voce contro noi italiani, ci hanno denigrato come dei monelli che rubano....
dovete fare questo, dovete fare quello....
al primo sentore di non servilismo hanno iniziato ad insultarci ancora di più...

FORSE NON HANNO ANCORA CAPITO COSA E' L'ITALIA E COSA SONO GLI ITALIANI
Siamo buoni, ospitali, sorridenti, apriamo le porte ...
ma GUAI AD ABUSARE DELLA NOSTRA BONTA'...

QUANDO IL POPOLO ITALIANO CAPISCE CHE STATE ABUSANDO DELLA SUA BONTA'...CHIUDE I PORTONI.

...CARA EUROPA ORA TI PRENDI ANCHE TU I PROBLEMI.

caterina c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 14.06.18 17:13| 
 |
Rispondi al commento

http://m.espresso.repubblica.it/palazzo/2018/06/12/news/aquarius-cosa-ne-pensi-della-decisione-del-governo-dai-il-tuo-voto-1.323637

persino la maggioranza dei lettori di un giornale di sinistra si dice contraria a nuovi sbarchi

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 14.06.18 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo intervento.

Giuseppe Totaro 14.06.18 16:07| 
 |
Rispondi al commento


Serve urgentemente una Nuova Economia.
Urge un repentino cambiamento di rotta.

Gli effetti esiziali dei nostri modelli di sviluppo sono molteplici. Uno di questi ce lo descrive Massimo Fini:

1) “Purtroppo, se alziamo un po’ lo sguardo, la questione delle migrazioni verso l’Europa in particolare l’Italia sembra irrisolvibile. L’80% di questi migranti non arrivano da guerre, che prima o poi finiranno, ma dall’Africa subsahariana cioè da quella che un tempo chiamavamo Africa Nera. Non cercano approdo in Europa perché attratti dalle bellurie del modello occidentale, come fu per la prima migrazione albanese (gli albanesi vedevano la Tv italiana e immaginavano il nostro come il paese di Bengodi). Vengono per fame.

Perché la loro economia, autoproduzione e autoconsumo, oltre che la loro socialità, è stata distrutta dall’introduzione in quelle terre del nostro modello di sviluppo. In genere si crede nell’ignoranza generale che l’Africa Nera sia sempre stata alla fame. Non è così. Agli inizi del Novecento, l’Africa Nera era totalmente autosufficiente dal punto di vista alimentare. Lo era ancora, sostanzialmente, (al 98%) nel 1961. Ma da quando ha cominciato a essere aggredita dall’integrazione economica occidentale –prima era considerata un mercato del tutto marginale e poco interessante- le cose sono precipitate.

L’autosufficienza alimentare è scesa all’89% nel 1971, al 78% nel 1978 (P.N. Bradley, Produzione e distribuzione degli alimenti: la fame nel mondo in Geografia di un mondo in crisi, Franco Angeli, 1992).

Per sapere come stanno le cose oggi, anno 2018, basta osservare, appunto, la fiumana di emigranti che tanto ci preoccupa. Ma quello che vediamo oggi non è che un pallido fantasma di ciò che vedremo domani.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 14.06.18 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2) L’integrazione globale in Africa non fa che aumentare (adesso ci si sono messi anche i cinesi) e quindi non può che aumentare anche la fame.

Per questo la posizione dell’”aiutiamoli a casa loro” è ipocrita e priva di senso. Perché più li “aiutiamo”, più li vincoliamo al nostro modello e li strangoliamo, riducendoli da poveri a miserabili. Ora, gli abitanti dell’Africa subsahariana sono 720 milioni (lasciando da parte il Sudafrica che fa caso a sé). Basta che una quota rilevante di questa gente, spinta dalla fame, cerchi la salvezza presso noi europei e non ci sarà chiusura delle frontiere che tenga. Non basteranno a far guardia le navi da guerra, i cannoni o qualsiasi altra misura. Saremo sommersi.

Chi dice, fra la gente comune e anche fra i politici (per esempio Giorgia Meloni) “via gli africani dall’Europa, ognuno deve restare a casa propria” avrebbe ragione se aggiungesse che anche noi avremmo dovuto restare a casa nostra e non invadere l’Africa Nera e i Paesi che con ipocrisia e drammatica ironia chiamiamo “in via di sviluppo ”, con le nostre industrie, con le nostre aziende, con i nostri “aiuti” pelosi e anche non pelosi, insomma col nostro modello di vita. Chi è causa del suo mal, oltre che di quello altrui, pianga se stesso”.

Da un articolo di Massimo Fini.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 14.06.18 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

forte così ragazzi!ci sentite la musica è cambiata. e diverso quando si dice la verità e dietro si ha un governo che vi appoggia. anche le vostre parole hanno un peso maggiore.bastava semplicemente dire un no deciso e mantenerlo, ma il ducetto di rignano non ne era capace chissà perché? be aspetto con il tempo uscirà fuori.

lucy 14.06.18 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Grande Ignazio. Ed un immenso GRAZIE, in particolare da tutti i Siciliani e da tutto il resto degli Italiani. Adesso in vento è cambiato e non lo si può fermare con le mani. Avanti così, facciamoci sentire e portare rispetto per l' Italia e gli Italiani. W il M5S.

Massimo M., Messina Commentatore certificato 14.06.18 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che emma Bonino abbia detto chiaramente che siamo stati noi italiani a chiedere che sbarcassero tutti in italia, ognuno puo trovare la dichiarazione in internet in un minuto. Credo che le domande siano: chi l'ha deciso, perche, in nome di chi. Ad ascoltare Diego Fusaro mi sembra il disegno sia chiaro, se uno vuol vedere.

Andrea L., Venezia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 14.06.18 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Ignazio, il problema lo conoscono tutti. L'Europa ha deciso che il fenomeno dell'immigrazione se lo deve addossare l'Italia, gli altri paese fanno la solidarietà solo a parole, è poi si prendono anche il lusso di criticarli pesantemente e in modo offensivo. Basta! Non se ne può più!

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 14.06.18 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Gli altri paesi europei devono fare la loro parte, ogni paese deve prendere la sua parte di migranti e poi decidere cosa fare. L'Italia non deve essere lasciata da sola.

Mario 14.06.18 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Ma i PD (ex-comunisti) & Company ancora parlano? Sono stati all'ormai ex governo non votato dagli italiani ma solo per la decisione dell'ex Presidente Napolitano, hanno galleggiato come nei barconi di quei poveri disperati, galleggiando galleggiando
hanno portato alla deriva migliaia di poveri senza seriamente affrontare il problema e hanno costretto l'Italia alla deriva.
Tanto l'importante è mantenere calde le poltrone e attendere che altri facciano il lavoro sporco. Bravi! Cioè Conigli!!!
E va bene.....abbiamo le spalle larghe.
Continuate a blaterare e starnazzare, tanto solo questo sapete fare, è più facile.
Poi per le offese fatte all'Italia da quella faccia di m....da di francese che mi auguro Macron si adoperi per farlo rimuovere da quell'incarico che non gli si addice, bene fa il Prof Conte di aver accettato l'invito telefonico di Macron tanto per far capire che è Conte che detta l'agenda del Governo e così smorzare le polemiche e riallacciare ed riequilibrare i rapporti.
Ora la Francia e tutta l'Europa dimostrino con i fatti e non con le parole il grande problema dell'immigrazione e farsi carico dei migliaia di persone ancora sulle nostre spalle e sulle nostre strade.
ITALIA PROTAGONISTA!!!
W M5S Forever

Pier Franco Gnesotto, Roma Commentatore certificato 14.06.18 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe sensato che l'onu obblighi chi bombarda a farsi carico dei profughi .

Carlo c., ODERZO Commentatore certificato 14.06.18 13:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sento dire sempre dobbiamo dobbiamo! E ora di finirla hanno speso 5 miliardi L anno scorso per i migranti vanno imbarcati su navi motovedette e accompagnati da dove hanno salpato sempre i diritti degli stranieri in primis noi italiani siamo nella merda!!! Basta europa

Giuseppe 14.06.18 13:15| 
 |
Rispondi al commento

la lega nord di umberto bossi aveva tradito i propri elettori, vendendosi al "nanazzo-mafioso", aveva ridotto l'Italia in " DIVISI e DERISI". Oggi c'è una debole speranza di risalita della nostra dignità.

Grazie Salvini (che ha scansato il nano per ora), Grazie Di Maio.


Nel silenzio assoluto delle nostre grancasse mediatiche, che piangono e strillano quando una nave di migranti deve andare al prossimo porto, questi fatti gravissimi non sono, chissà perchè, degni di alcuna attenzione (...almeno fino a quando quei poveracci, che dovranno salire su un barcone per salvarsi, verranno poi diretti verso un altro paese diverso dall'Italia) :

https://www.controinformazione.info/guerra-nello-yemen-le-forze-guidate-dai-sauditi-iniziano-lassalto-al-porto-di-hudaydah/

fabio 14.06.18 12:51| 
 |
Rispondi al commento

E sull'Espresso scrivono che il m5s ha due facce.
Una italiana, favorevole a Salvini e una europea favorevole all'accoglimento.
Che bugiardi, per loro è solo importante denigrare il m5s.

newmail ***** Commentatore certificato 14.06.18 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo, così si fa !!!!!
E' ora di finirla con tutte le loro ipocrisie, facciamoci sentire.

Alessandro L., Milano Commentatore certificato 14.06.18 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire, con l'aggravante che quelli che presumono di governare l'Europa sono dei finti tonti che non sono stati informati che l'asso piglia tutto non c'è più. A missione compiuta si è preso una bella vacanza e va in giro per il mondo ad insegnare come azzerare un partito. Ovviamente per fare questo viene profumatamente pagato oltre quello che prende da parlamentare. Se questa è l'Europa meglio adeguarsi ognuno cura i propri interessi. Poi ci sono i mercati, parola chiave: spread, sono a sentirla mette i brividi, fa venire la cacarella e poi....e poi....e poi.... Ma quand'è che si metteranno a governare? Ne sono capaci?

undefined 14.06.18 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Umberto Galimberti: Il senso morale di fronte ai poveri
Ma cos' è un "soccorso umanitario" se non la latitanza del nostro sentimento morale che si accontenta di un gesto di carità , senza avere la forza di sollecitare la politica? E qui non penso alla politica che fa gli affari con la fame nel mondo, penso alla politica come al "non-luogo" della decisione, perché
la decisione avviene altrove, in quell' altro teatro, l' economia, che da due secoli a questa parte ha ridotto la politica a un siparietto di quinta, dove ha luogo la rappresentazione democratica di interessi che operano dietro la scena e lontano dagli schermi.

Valentina B., Colloredo di Monte Albano Commentatore certificato 14.06.18 12:30| 
 |
Rispondi al commento

BRAVISSIMO ERA ORA CHE QUALCUNO PARLASSE CHIARO! Solo con un GOVERNO SERIO ALLE SPALLE CHE TI SOSTIENE SI POTEVA FARE!!!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.06.18 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Grandissimo !!! Con persone così sono ancora più fiero di essere Italiano !!!
Ma facciamo che si continui, perché bisognerebbe fare molto di più per difendere la nostra Nazione !!!

Walter Pietro Pastorino , Cogoleto Commentatore certificato 14.06.18 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Toninelli, Grazie Salvini, Grazie al Governo del Cambiamento.
Una proposta: perchè non creare centri di accoglienza in Libia e Tunisia gestiti da personale europeo (Polizia di frontiera, Croce Rossa, etc..) dove poter accettare i richiedenti asilo, identificarli, capire il motivo della richiesta di asilo e decidere chi può venire in Europa e chi no? Invece di farlo a Lampedusa facciamolo a casa loro accordandoci con i governi locali. Facciamo assegnare alla UE qualche chilometro di costa libica e tunisina e piantiamo lì la bandiera Europea. Sarebbe una specie di Gate verso l'Europa. Chi vuole venire in Europa si sottopone al giudizio degli europei: dà prova della sua onesta, del suo stato di rifugiato, dice chiaramente in quale paese europeo vuole venire e perchè. Non dovrebbe più attraversare il mare col gommone: chi viene accettato in Europa verrà portato in Italia, Francia, Spagna, Grecia, da sicure navi europee. Crollerebbe il business dei disperati. E, ovviamente, chi prova a venire in Europa col gommone sarà respinto, anche con forza. Un'idea folle?

Nino Lioi 14.06.18 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Andiamo avanti con il nostro pragmatismo, dettato dal buon senso, se Spagna e Francia hanno da ridire , ben venga , vuol dire che abbiamo centrato il bersaglio.

I nostri Paesi pseudo amici, Francia , Spagna , Malta , devono prendere atto , così come tutti gli altri Paesi Europei , che il nuovo governo non solo è portatore di una nuova visione dell'Europa, ma che non ha scheletri nell'armadio, ne cambiali da onorare!

Quindi l'accordo di Dublino, così come è stato concepito e attuato, se mai lo è stato dai Paesi firmatari ad eccezione del nostro , è da piallare , è carta straccia!!!!!

Si dica , al Parlamento EUROPEO , così come al Consiglio , onde far capire a chi fa finta di non capire , che vogliamo dare ai Paesi del Nord Africa ( TUNISIA , EGITTO , LIBIA, ecc ) gli stessi soldi e le stesse concessioni, che abbiamo dato alla Turchia, per sigillare il fronte est.

La Germania è stata la fautrice indiscussa di quel Trattato , la Turchia ancora ringrazia.

E' il momento che i Paesi molto vicini alla real politik tedesca , come AUSTRIA , LUSSEMBURGO , OLANDA , ecc facciano un ripasso , o come suol dirsi, i COMPITINI A CASA....

La Francia come la Spagna si facciano promotrici insieme al nostro Paese di una nuova politica dell'accoglienza nel MAR MEDITERRANEO.

Il secondo colpo, verso questa concezione dell' EUROPA, a trazione TEDESCA , lo daremo più avanti, con la revisione dei trattati EUROPEI MAASTRICH.

La FRANCIA se ne faccia una ragione, la presente EUROPA è GERMANIO - CENTRICA.

L'unico modo per scardinare quest'ordine è quello di dare peso a Paesi del SUD come ITALIA la SPAGNA , PORTOGALLO , Grecia , MALTA , CROAZIA , SLOVENIA.

In sintesi spostare l'attenzione politica ,da EST a SUD . E' qui il teatro strategico del futuro EUROPEO.

Buon lavoro , e come al solito in bocca al lupo.

Renato Russo, Napoli Commentatore certificato 14.06.18 12:06| 
 |
Rispondi al commento

La nave militare american Trenton ha messo in salvo 41 migranti al largo della Libia e recuperato dodici cadaveri in mare. La Trenton ha contattato Seawatch, la nave della ong tedesca, ma alla fine non c'è stato alcun trasbordo. "Noi ci siamo avvicinati alla loro posizione, loro ci sono venuti incontro e per 24 ore siamo rimasti così", ha raccontato all'ANSA, Federica Mameli, una collaboratrice della Sea-Watch. "Eravamo disposti al trasbordo ma volevamo prima che ci fosse assegnato un porto sicuro, ragionevolmente vicino - ha spiegato - Ciò non è avvenuto e quindi ieri sera la nave americana si è allontanata e noi abbiamo perso il contatto".

Ciro 14.06.18 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Adesso non li prendono piu I naufraghi quelli di Seawatch?
Hanno paura di doverli portare in Olanda?

Ciro 14.06.18 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Sembra che l'Africa sia una terra senza padroni, con abbondanti ricchezze nel sottosuolo, dove i più scaltri vigliacchi se ne impossessano provocando guerre, carestie, pandemie, esodi e morte.
Ebbene, i predoni di quelle terre siamo proprio noi europei, o meglio, sono i nostri governi che governando come se non ci fosse un domani e spesso, per un mero tornaconto personale, hanno provocato questo immane olocausto.
Tuttavia non è impossibile rimediare, tutti i bianchi restituiscano il malloppo e dopo aver chiesto scusa e rimediato a tutti i soprusi commessi, nella vergogna lascino per sempre quelle terre.

Serafino 14.06.18 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente!

Enzo Genestroni 14.06.18 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Il problema della migrazione è un problema mondiale. A causa di guerre, cambiamenti climatici,rapina di terreni (land grabbing9, e di materiali preziosi da parte delle potenze mondiali ci sono, al momento, 250 milioni di emigrati che sono sopportati per la maggior parte dai paesi confinanti. Una parte tenta di arrivare in Europa che non ha ancora provveduto a dare una seria disciplina a questa materia sopratutto per merito o colpa dei paesi a governo nazionalista di destra che vorrebbero ricacciarli tutti in mare e non affrontare il problema.Questo è un atteggiamento miope e lesivo degli interessi europei.
Da parte nostra, oltre a porre il problema e possibilmente proporre una soluzione intelligente, bisognerebbe iniziare ad organizzarsi molto ma molto meglio di quanto non avviene ora e ridurre del 90% i tempi per evadere le pratiche.
Ricordo inoltre che oltre alle guerre ci sono tutti quegli altri fenomeni sopra indicati che non possono essere "non considerati" perchè di fatto si tratta sempre di rifugiati. Se poi li vogliamo aiutare a casa loro abbattiamo le dittature sostenute dalle grandi compagnie occidentali che hanno sempre sfruttato le ex colonie ed ora in parte cominciano anche a ridurli alla fame rubandogli i terreni cotivabili con in testa le società cinesi. Ne siamo capaci, come Italia non credo, come Europa forse ed allora diamoci da fare inquesto senso cercando di vedere e capire un pò più avanti del nostro naso.

giuseppe brizzi 14.06.18 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo l'intervento di Ignazio Corrao, è ora di finirla con il passare per stuoini della UE.
In precedenza l'Italia è stata governata da imbelli propensi solamente al bene personale fregandosene dei voleri degli italiani.

mzee.carlo 14.06.18 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Allucinante come gli stati europei che si ritengono nella categoria nr.1 "I SANTI BRAVI" , nonostante quello che palesemente appare anche ai cechi, insistano a puntare il dito "indice" sul comportamento italiano a riguardo del problema migranti "africani". La domanda che mi vien spontanea e che mi piacerebbe sentire la risposta da qualcuno del Parlamento Europeo (che non sia italiano) è:
- com'è possibile lasciare che questi migranti si rifugino in uno stato (Italia) che viene considerato da loro (parlamentari) stessi, al penultimo posto dell'unione europea?
Da quando è mondo e c'è vita, per poter aiutare un povero non si può essere poveri

Gerardo Smaniotto 14.06.18 11:22| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia per anni è stata governata da ciarlatani ed illusionisti politici. Oggi ne stiamo raccogliendo pienamente i frutti, questa non è una vera Europa, una istituzione sovranazionale delle definire dei criteri ben dettagliati nell'assegnazione degli emigranti e nella risoluzione di questa emergenza. Io chiedo e spero in una nuova Europa, e non in questa inutile macchina burocratica mangia soldi.

Fabio Sardegna 14.06.18 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate, ma non si può più sentitre che un parlamentare europeo parli nella propria lingua d'origine. É FONDAMENTALE CHE CHIUNQUE VADA A RAPPRESENTARE IL PROPRIO PAESE IN EUROPA PARLI INGLESE FLUENTE! É una questione di rispetto!!

claudio iannelli 14.06.18 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori