Il Blog delle Stelle
I corrotti devono andare in carcere

I corrotti devono andare in carcere

Author di Alfonso Bonafede
Dona
  • 189

di Alfonso Bonafede, ministro della Giustizia

La certezza della pena non è incompatibile con la finalità rieducativa della pena stessa. Sono due principi che necessariamente e fisiologicamente convivono, ma il principio della certezza della pena, va ribadito e va tenuto presente per dare una risposta di credibilità ai cittadini e non a una presunta opinione pubblica, perché i cittadini quella risposta oggi ce la chiedono e da quella risposta passa la fiducia che i cittadini hanno nei confronti dello Stato italiano nella sua capacità di dare una risposta di giustizia effettiva e sostanziale.

Inoltre faccio un esempio che per me è molto importante: i cittadini oggi si aspettano una risposta molto chiara e precisa nella lotta alla corruzione. La prevenzione ed il contrasto alla corruzione è uno dei punti qualificanti del programma di governo e, come Ministro della Giustizia, intendo mettere in campo le misure più risolute per stroncare questo fenomeno. Ben conscio che nessuna lotta al malaffare potrà dirsi credibile se alla condanna per i reati contro la P.A. dei c.d ‘colletti bianchi’, non seguirà un’adeguata o alcuna pena detentiva. Ricordo che attualmente - il dato è aggiornato al 31 dicembre 2017 - il numero di questi detenuti è oggi di 370, lo 0,6% del totale.

Il mio impegno sarà quindi quello di creare condizioni di piena dignità della detenzione, rispondenti alle prescrizioni europee ed internazionali, sia in termini di aumento della capienza dei posti disponibili sia in termini di razionalizzazione complessiva delle strutture carcerarie. Un ambiente il più possibile favorevole per i detenuti e per tutti coloro che, a cominciare dalla Polizia penitenziaria, lavorano a stretto contatto con detenuti ed internati e, non li elenco tutti perché non voglio dimenticarne nessuno ma davvero ringrazio tutti coloro che lavorano all’interno delle carceri.

Altro dato richiamato dal Presidente Palma, è quello - drammatico - dei suicidi. 23 nelle prime 24 settimane dell’anno, che fa facilmente prevedere che alla fine del 2018 il tragico bilancio non sarà lontano da quello del 2017 in cui 50 sono stati i detenuti che si sono tolti la vita. Esiste un Piano nazionale per la prevenzione delle condotte suicidiarie che dovrà essere potenziato. In uno Stato di diritto non è accettabile che un detenuto preferisca la morte alla detenzione



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

17 Giu 2018, 12:08 | Scrivi | Commenti (189) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 189


Tags: Alfonso Bonafede, carcere, certezza della pena, corruzione, giustizia

Commenti

 

Ci siamo bruciati il 32% la lega ci a passati se si torna al voto si raccatta le briciole ce lo meritiamo questo e' un governa di estrema destra ora iniziate ad offendermi che sono del pd cosa falza si e' sempre detto nn siamo ne di destra ne di sinistra ma vedo nn e' cosi.

Luca livorno 22.06.18 12:29| 
 |
Rispondi al commento

grande il mio ministro della GIUSTIZIA ALFONSO BONAFEDE...la vorrei pero' piu' protagonista visto che lei ha un ruolo chiave..che puo' fare tremare..i corrotti...i servi dei potenti!!!so che lei è persona integra, corretta, per bene...e LA STIMO….PROFONDAMENTE....

simona porta 21.06.18 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Che pena? Quella inflitta da un giudice che magari la sera ha avuto la nottata storta, o magari non le sto simpatico, meglio ancora se hai sbagliato con la legge, una volta sei rovinato, ti mettono tutti quei bei articoli sulla recidiva e qui e la, per rovinarti la vita...... ecco la certezza della pena, qui da noi... la certezza che sei sei una persona normale, ti vogliono rovinare! Così possano passare per le persone pulite che hanno fatto la cosa giusta! Ma c’è una differenza enorme ogni persona che ha commesso un crimine a un anima e la maggioranza delle volte quel reato viene esaltato all’ennesima potenza! Certo la certezza della pena, oppure la certezza della tortura! Chi comette un reato deve essere riesucato, non buttato in un buco a marcire, lasciati al caso! Io vi farei provare sulla vostra pelle! Ma purtroppo finché non ci capitate non capirete mai! Quindi potete dirne di cose! Voi persone perfette e protette..... ti scrive un detenuto, e detenuto per un reato che non ha commesso, ma lo stesso tenuto agli arresti domiciliari, perché tanto conta la certezza della pena giusto! È molto ridicola l’italia E voi che la rappresentate, un applauso a tutti voi, da me e da tutti i detenuti!

Daniele borella 21.06.18 13:29| 
 |
Rispondi al commento

L'errore marchiano che possiamo commettere è calcare la strada del giustizialismo che ci farebbe perdere altri consensi. E' giusto che chi sbagli paghi, ma le pene alternative per gli incensurati o per infrazioni colpose non vanno abolite. Il distinguo fra un cittadino che incappa per colpa in un evento negativo e gli abituali che delinquono in una società civile non va sottovalutato.

Giuseppe M. Commentatore certificato 20.06.18 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I corrotti corrompono pure. E' come l'araba fenice. Dai tempo al tempo e te li ritroverai vicino. Piuttosto, vedi di attivarti sulla mobilità inter-Enti da privati a pubblici e vedi di cominciare a fare pulizia. Solo così sradicherai il cancro all'interno delle P.A.

Giuseppe (Pino) Verbari Commentatore certificato 19.06.18 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo,eccellente determinazione e pacatezza.
Qvanto ai cd. "corrotti" politici e/o tecnici,oltre alla rigorosa preselezione che i fondatori del modello di Politica 5S hanno imposto,serve più che il "carcere" una puntuale sospensione da ruoli pubblici sino a rigoroso chiarimento dei fatti escludendo ogni prescrizione talchè detto "chiarimento" avvenga in tempi rapidi ed ineludibili.
Saluti e cordialità dalla Romagna.

enzo bargellini, Santarcangelo di Romagna Commentatore certificato 19.06.18 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Alfonso, congratulazioni per le interviste nelle tv: però cerca di gesticolare di meno. Non dà l'impressione di una persona tranquilla e sicura di sè.

Biagio C. Commentatore certificato 19.06.18 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Lotta alla corruzione senza se e senza ma con tutti i mezzi legali senza venire mai meno alle norme.Sono convinto che si potranno reperire ingenti risorse da destinare alla realizzazione del programma del M5S.

Franco Albanese 19.06.18 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ministro Bonafede, noi vorremmo che tu, quando partecipi a una trasmissione televisiva qualsiasi, impedissi a questi giornalisti faziosi, tipo la gruber e padellaro, di farti processi, di riderti in faccia, di impedirti di esporre il tuo pensiero, di costringerti a rispondere a domande non pertinenti, non si può essere educati con certi servi. Adesso basta, abbiamo dovuto sopportare per troppo tempo questi personaggi, alza la voce e mostra i denti, ma soprattutto mettete subito le mani su RAI e sovenzionamenti all'editoria, iniziate subito a smantellare i fortini costruiti dal buffone toscano.

antonio sperandio, Assemini Commentatore certificato 19.06.18 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Non solo devono andare in carcere ma si deve anche buttare la chiave. E poi usiamo la tecnica Falcone-Borsellino. Sequestro dei beni dei corrotti da gestire per aiutare i cittadini onesti.........Questo significa CAMBIARE......Lotta alla corruzione come la lotta alle mafie..... sono i lati della stessa medaglia.......I corrotti si devono combattere con le stesse leggi in cui si combattono le mafie........

Giuseppe C., ROMA Commentatore certificato 19.06.18 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, lotta alle mafie.... Subito! Questo vuole il popolo onesto che vi ha votati!


GVC 19.06.18 05:46| 
 |
Rispondi al commento

I TRAUMI AGLI ARTI PREVIENE LA CORRUZIONE

Fratturate le braccia alla corruzione per rendere immobile qualche manina, e azzoppata qualche gambetta scaltra che corre con le chiavi verso i portoni istituzionali, è cosa buona e giusta e proficua per tutti, Ricordiamoci che decapitando la corruzione il risanamento del Paese è già a metà dell'opera.

Confido che il governo Conte non guardi in faccia nessuno, anche se fossero colpite persone che ci stanno a cuore e tuttavia sono coinvolte dolosamente nel campo gravissimo degli illeciti corruttivi.
GALERA E CONFISCA, CONFISCA E GALERA: questi sono i farmaci per chi è appestato dal cancro della corruzione.
Il ministro Bonafede è in un punto strategico per il Paese: la corruzione non si limita solo all’arricchimento dell'individuo o della banda, ma genera tutti gli altri veleni che poi uccidono società, istituzioni ed economia.

AVANTI TUTTA TUTTI UNITI ATTORNO AL MINISTRO BONAFEDE E COLLEGHI MINISTRI TUTTI.
Avanti con il sostegno al Governo del Dott. Conte e i suoi vice premier Di Maio e Salvini: AVANTI TUTTA.

friso r. Commentatore certificato 18.06.18 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Bene bloccare la legge bavaglio sulle intercettazioni e introdurre rapidamente l'AGENTE SOTTO COPERTURA. Forza M5S fare in fretta le leggi a costo zero, la corruzione costa il triplo del reddito di cittadinanza!

fabio t. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 18.06.18 23:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

speriamo che in carcere ci vadano prima o corruttori però! che a volte quelli corrotti si ritrovano costretti ad esserlo pur di lavorare...

Francesco Giussani, Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.06.18 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace dirlo ma credo che il nostro sogno sia finito spero di sbagliarmi ma la lega al 26% brutto segno oramai decide tutto salvini il nostro programma e' un altra cosa speriamo bene...


Ragazzi il governo a trazione leghista nn va bene!!!


Riapriamo il carcere dell'Asinara e mandiamoci tutti i politici e dipendenti pubblici corrotti a scontare la pena.
Il posto è ameno per fargli trascorrere una lunga detenzione.
Con pochi fondi c'è un'intera isola che li può ospitare.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.06.18 19:18| 
 |
Rispondi al commento

La corruzione da sola si fotte 60 miliardi di euro, per non parlare della evasione fiscale mostruosa. I soldi ci sarebbero eccome, basta la volontà politica di trovarli... Buon lavoro a questo governo del cambiamento

Mario 18.06.18 17:22| 
 |
Rispondi al commento

avanti con le riforme della prescrizione e sulla corruzione,passiomo subito ai fatti!!!

Franco Barretta 18.06.18 16:25| 
 |
Rispondi al commento

E' da apprezzare che finalmente il ministro Bonafede abbia espresso le dichiarazioni che molti di noi attendevano. Ora però occorre iniziare a lavorare per mettere nero su bianco tutte le proposte del M5s sulla giustizia, che è inutile rielencare. Anche (e sopratutto) su questo
il ministro dovrà impegnarsi subito a livello ministeriale, parlamentare e in ogni altra sede utile, non dando troppo peso alle opinioni di quelle categorie che premono per annacquare l'impatto riformatore del programma di
governo.
Condivido anche il commento diffuso dal senatore Paragone in questi giorni, compresa la parte riguardante l'accoglimento degli importanti suggerimenti di Davigo sulla lotta alla corruzione. Paradossalmente la vicenda dello
stadio di Roma può offrire uno spunto per accrescere la credibilità del Movimento e ribaltare a nostro favore gli effetti della macchina del fango che numerosi organi di disinformazione hanno messo in moto contro di noi
(chiamando addirittura in causa lo stesso ministro Bonafede), sorvolando sul coinvolgimento ben più grave di rappresentanti di altri partiti e
concentratosi unicamente sulla presunta perdita di verginità” del M5s.
Più che discutere di ritorsioni verso la stampa, infatti, per me la rapida approvazione di serie leggi di contrasto a certi fenomeni delinquenziali
sarebbe la miglior risposta, nei confronti di tutti. Più monterà il caso, più tempo la stampa e l'opinione pubblica se ne interesseranno, più forza avremo per imporre detti punti del contratto anche alle frange leghiste che ancora guardano a Berlusconi, compreso forse lo stesso Salvini, che non potranno far altro che allinearsi alle nostre posizioni fintanto che i riflettori restano accesi. Così come in passato alcune note vicende hanno consentito l'approvazione di leggi significanti, quella romana può costituire il trampolino per far decollare uno dei nostri principali cavalli di battaglia, di cui il Paese ha evidentemente estremo bisogno. Cogliamo l'opportunità

Gaetano C. 18.06.18 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi raccomando dovete fare l'anagrafe patrimoniale di chi gestisce soldi pubblici, di lui e della famiglia, effettuare controlli mensili e se ci sono variazioni dimostrare da dove arrivano i soldi o i beni. Chi vieni beccato galera e fuori per sempre. Altra legge da fare subito è il conflitto di interessi, anche questa è urgente. Lanzarone si è macchiato di un palese conflitto di interessi, che ha fatto nascere il sospetto di corruzione. E per quando vogliamo negarlo, questi diventano errori politici che si pagano.

Matteo Siena, San Giovanni Rotondo Commentatore certificato 18.06.18 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Molto bene, portavoce Alfonso Bonafede; vorrei solo rimarcare che, se non aboliamo prima la “prescrizione all’italiana”, i corrotti sono praticamente sicuri che non saranno mai condannati e che non andranno mai in carcere.

Santo Mazzotti, Remedello Commentatore certificato 18.06.18 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo i propositi dei vari ministri si evince che stanno lavorando tutti alacremente, ma bisogna passare dal dire al fare il più presto possibile con decreti o proposte di legge per dimostrare alla gente l’operatività di questo governo.

mzee.carlo 18.06.18 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Sig. & Sig.ra siete nella ricerca di un'assistenza finanziaria o di ricevere un prestito.
Non avete paura e non aspettate più. Contattate e ci ricevete il vostro prestito di 2.000€ fino a più 500.000€ su un tasso d'interesse del 2,5% con una durata di rimborso della vostra scelta.

ASSISTENZA CREDITO SERVIZIO
Web: http://francescamordani.wixsite.com/assistenza-credito
Mail: servizio.assistenza02@gmail.com
Whatsapp: +336 4469 8326

ASSISTENZA CREDITO SERVIZIO 18.06.18 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Egregio,insieme a salute ed istruzione il ministero a Lei in qvesto tempo affidato è fra i più impegnativi.
Oltre 5 lustri fa emergeva la cd."tangentopoli",sull'onda di tale fenomeno il Popolo Sovrano,chiamato a deliberare nel 1993,sentenziò l'abolizione di ogni finanziamento ai partiti.
La volontà Popolare fu tuttavia tosto "superata".
La lotta alla corruzione da Lei citata DEVE necessariamente essere preventiva con accurata selezione del personale che SCEGLIE LIBERAMENTE di occuparsi di pubbliche funzioni,politiche e impiegatizie.
Il modello ideato e messo in pratica dai vs. fondatori da poco più d'un lustro in Parlamento ha dimostrato,pur tra molte difficoltà,di sostanzialmente funzionare.
Il recente raddoppio di Parlamentari è palese riscontro.
Continuate rigorosamente,la Politica come equamente retribuito ma umile servizio reso al Popolo Sovrano che,ricordiamolo,è il soggetto più alto nella scala gerarchica edita dai Costituenti.
Auguri di buon lavoro a Lei ed ai Colleghi.

enzo bargellini, Santarcangelo di Romagna Commentatore certificato 18.06.18 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo non esistono solo i problemi della giustizia penale,MA ANCHE QUELLI DELLA GIUSTIZIA CIVILE!tali problemi per il cittadino sono ANCORA PIU' INSOPPORTABILI!
MINISTRO,dia tempi certi per fare i processi,rivoluzioni davvero la giustizia! IO STO ASPETTANDO DA QUASI 40 ANNI!! dopo aver lavorato 13 anni consecutivi al Comune di Brindisi come impiegato!!VERGOGNA! VERGOGNA!
FINISCA LO SCANDALO DEGLI INTERESSI LEGALI!! SONO ALLO 0,1% DICO ZEROVIRGOLAUNOPERCENTO!!ecco che il potente di turno,sia privato che ente pubblico fa durare le cause tanti anni!perché intanto detiene la somma che,magari in caso di condanna dovrebbe rifondere,ed al massimo sa che in caso di perdita dovrebbe pagare la ridicola somma dello 0,1%!!
NON CI VUOLE UNA LEGGE PER FAR RITORNARE GLI INTERESSI COME MINIMO AL 10% COME ERA NEGLI ANNI 80/90!! e cosi,magicamente,i disonesti e furbi del momento avrebbero davvero poco interesse ad allungare con tanti pretesti i tempi dei processi,sapendo che IN CASO DI PERDITA AVREBBERO DA RIFONDERE, ALTRE LA SOMMA DOVUTA,UN ALTRA ENORME SOMMA DOVUTA ALLA MATURAZIONE DEGLI INTERESSI!
Ministro,faccia questo semplice provvedimento! lo faccia subito! queste sono le cose semplici e pratiche che si aspetta il cittadino per risolvere i problemi giudiziari!!
il mio caso E' SCANDALOSO QUASI 40 ANNI DI PROCESSI ED ANCORA NON VEDO IL TRAGUARDO DA RAGGIUNGERE!VERGOGNA!
DAVVERO BISOGNA CREARE SEMPRE "IL CASO MEDIATICO" ma una Nazione "normale"non abbiamo il diritto d'averla?
MINISTRO FACCIA PRESTO!!

Corrado Perrino Commentatore certificato 18.06.18 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Fate presto ad eliminare la corruzione, occorre una pena secca di 30 anni di galera e confisca dei beni posseduti, milioni di voti sono stati ottenuti sulla questione morale, pena la credibilità del movimento e di questo governo.

Giuseppe Totaro 18.06.18 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Si ricordi, ministro, l'INASPRIMENTO delle PENE per i MINORENNI, scritto nel contratto (probabilmente voluto dalla Lega, ma sacrosanto). Inoltre faccio notare che l'articolo della Costituzione secondo cui le pene devono tendere alla rieducazione del reo non significa a mio parere che la rieducazione sia l'unica finalità della PENA (che non a caso si chiama "pena"), altrimenti come la mettiamo nei casi di pluriergastolani? Non vorremo mica abolire l'ergastolo, come alcune anime belle radical, secondo le quali addirittura sarebbe da eliminare il carcere stesso?!?
P.S. ma questi commenti li legge qualcuno, a parte chi li scrive? Perché alcuni sono farneticanti e sgrammaticati, ma molti sono interessanti e propositivi...

Marta Buscioni 18.06.18 09:31| 
 |
Rispondi al commento

ottimo bonafede...la manifestazione di intenti la condivido, ma ora siamo al governo la legge anticurruzione va approvata immediatamente, il problema va risolto subito.....non abbiamo altro tempo e pazienza...i corrotti devono andare in galera.

carmine s., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 18.06.18 09:20| 
 |
Rispondi al commento

ed ancora ,non deve piu accadere che per tecnicismi giuridici ,una madre si ritovi faccia a faccia per strada ,con l'assasino della figlia,dopo poco piu di tre anni|

carmine f., napoli Commentatore certificato 18.06.18 09:13| 
 |
Rispondi al commento

il finanziamento ai partiti p,oiche lo stato non li finanzia più deve pur esserci , ma deveesser etutto tracciabile e conosciuto dai cittadini su un sito on line . Non puo esistere la privacy in questo campo! ne devono esistere le fondazioni che fanno capo ai partiti dove i versamenti possono esser non pubblicizzati ,altrimenti è tutta una finta !Basta leggersi un articolo del fatto quotidiano sull'argomento elaborato da Alessandro Sardo e ribadito da Cantone !

carmine f., napoli Commentatore certificato 18.06.18 09:09| 
 |
Rispondi al commento

sono passati quasi 4 mesi dove soo l'abolizione dei vitalizi e il conflitto di interessi?

Tommaso Giannitrapani 18.06.18 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Le intenzioni sono buone ma come dimostra la vicenda dello stadio di Roma manca il metodo e tutto il meccanismo affinché sia difficile corrompere.

Lucio Bernetti 18.06.18 08:28| 
 |
Rispondi al commento

Cosa aspettate ad abrogare tutte le leggi vergogna del Delinquente naturale???

Antonio Profico 18.06.18 07:45| 
 |
Rispondi al commento

I corrotti devono andare in galera e se sono dei nostri devono avere l'ergastolo !!!

marco d., norma Commentatore certificato 18.06.18 07:28| 
 |
Rispondi al commento

Ottime le intenzioni, sono le stesse cose contenute nel programma e nel contratto. Basta parole cominciate a farne qualcuna da subito, quelle a costo zero. Prescrizione bloccata innanzi tutto e via via il resto. Che cosa state aspettando?

Ginetto Mancuso, luimanc@libero.it Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.06.18 06:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un intervento legislativo che metta i magistrati e la polizia in condizione di "terrorizzare" i dipendenti di Stato, Regioni e Comuni, che siano tentati da corruttori, è indispensabile per lanciare investimenti pubblici e fare crescere l'economia. La legge dovrà essere approvata nel mese di luglio, al più tardi, per iniziare a mettere riparo ai danni all'Italia fatti dal ventennio di Berlusconi. Non lasciate campo libero a Salvini, partite subito con la legge anticorruzione!!!

Francesco Cottafavi 18.06.18 01:49| 
 |
Rispondi al commento

Bene questo paese ha bisogno da domani di una seria legge che prevede anche la concussione ambientale, il traffico di influenze, corruzione tra privati con aggravanti di pena quando il colpevole è un funzionario della PA.

Stefano M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 18.06.18 00:40| 
 |
Rispondi al commento

La calma è la virtù dei forti e non serve correre senza meta. Anche io sono uno dei tanti esasperati tartassati, depredati da una associazione di ciarlatani autoelettisi... già, Renzi, che ancora parla,Boschi che ancora offende l'intelligenza degli italiani, Boldrini che ancora farnetica alzando i toni su Repubblica.... eppure una volta ha espulso Di Battista per aver alzato il tono del discorso in Parlamento ecc ecc.... già, sono loro che hanno avuto anni per distruggere il Paese percui non si può pretendere che il Movimento 5 Stelle possa rimettere in ordine le cose in 15 giorni, forse non basterà un anno. LASCIAMOLI LAVORARE

Adriano V. Savona 18.06.18 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Giustissimo. Sostengo da anni che la rieducazione è un processo che deve AFFIANCARE la detenzione, e consentire una vita in carcere di maggior qualità (in caso di ergastolo) o preparare alla nuova vita esterna in previsione del fine pena; raggiungere un più elevato livello etico e culturale è importante sempre, a prescindere dal contesto in cui ci si trova a vivere.
I premi devono consistere in maggior qualità di celle, pasti, hobby ecc. MAI in sconti di pena, che sarebbero concessi sulla 'pelle' delle vittime!
Raccomando inoltre l'utilizzo dei medesimi carcerati in buona parte dei lavori di ristrutturazione e manutenzione.
Avanti così, sempre con i nostri principi di onestà e giustizia, ripudiando il buonismo ma concedendo i giusti diritti minimi di dignità.


Forza fatela subito questa legge sull'AGENTE SOTTO COPERTURA che tanti italiani onesti attendono con impazienza! E per ogni euro che si voleva fregare alla Pubblica Amministrazione: restituirne almeno dieci, poi carcere a pane e acqua e quando si esce, interdizione a vita dai pubblici uffici. Fate anche legge che protegge chi denuncia colleghi e capi corrotti nella PA. L'Italia deve diventare un paese normale!!!

fabio t. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.06.18 23:31| 
 |
Rispondi al commento

Forza e Cuore Alfonso.

La difesa del cittadino inerme, la questione morale, i conflitti interessati e fino a ieri mai sanati, un giusto processo alla portata di tutti, specie dei più poveri...la Giustizia finalmente in Italia...passano ora nelle tue mani, Portavoce, e per questo possono passare nell'impegno, oggi finalmente motivato, di tutti i cittadini.

Dobbiamo, vogliamo e possiamo regalare un sorriso, quel sorriso che lo Stato ha sempre negato con un ghigno, a tutte le vittime di "ingiustizia di Stato", da Falcone fino all'ultimo cittadino.

Forza Alfonso.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.06.18 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Alfonso, ci sono casi e casi.....
per molteplici fallimenti nella vita, la mente può portare a quel gesto comunque...e non solo in carcere....
la corruzione è una piaga, non solo italiana, ma nel nostro Paese, ci sono i professori in materia.......tragicomico come molte categorie, si sforzino ogni giorno, per cercare di sembrare persone per bene.....una di queste categorie, è sempre stata quella dei politici, i giornalisti, tutte quelle persone che dichiarano 14 mila euro l'anno, ma poi scopri che sono gioiellieri, dentisti, medichi per protesi, gestori di sale slot........
per carità, in queste categorie c'e' tantissima gente onesta, che dichiara il giusto.....ma leggendo i numeri delle dichiarazioni dei redditi delle categorie........

fabio S., roma Commentatore certificato 17.06.18 22:08| 
 |
Rispondi al commento


Luca Fini
Non occorre arrestare mezza Italia.
Basta farlo con gli episodi più evidenti e significativi.
Una volta incominciato gli esseri umani si comportano di conseguenza. Dovresti sapere che i comportamenti si propagano per contagio esattamente come la Mentalità.
Chi dice che bisognerebbe arrestare tutti lo dice proprio per non fare arrestare nessuno.

ELIO P., NERVIANO Commentatore certificato 17.06.18 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Fate chiarezza sulla legge sulla Diffamazione.
E' scritta in modo tale che chi ha il potere di informazione può gestirla a proprio piacimento.
In realtà voi venite diffamati ogni giorno e la si è usata anche per far tacere chi ricorda una sentenza emessa in nome del Popolo Italiano.
Sveglia!!!

ELIO P., NERVIANO Commentatore certificato 17.06.18 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Eppure bastava dire subito dopo i fatti di Roma che si sarebbe agito immediatamente su Leggi anticorruzione.
Avremmo ottenuto la stessa excalation di Salvini.
Mi sa che anche voi, sotto sotto, ...

ELIO P., NERVIANO Commentatore certificato 17.06.18 20:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nei paesi normali i delinquenti vanno in galera, anche quelli ricchi e potenti... Ecco, bisogna diventare un paese normale, al più presto! Buon lavoro al ministro

Mario 17.06.18 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Basta.passate ai fatti!!!

MARY SAND SOLETI Commentatore certificato 17.06.18 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Ministro bene ciò che dice, ma io veramente mi auguro per me e il mio paese che finisca questa cantilena degli annunci gratuiti, chiedo fatti e non annunci, per esempio un decreto che in presenza di prove sicure come per esempio le foto che provano la riscossione di mazzette, almeno 6 mesi di carcere effettivo e non domiciliare. Anzi il carcere domiciliare dovrebbe essere abolito, facendo eccezione per le malattie che non possono curarsi in carcere.

Domenico C., Casagiove Commentatore certificato 17.06.18 18:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi ... vogliamo la certezza della pena!!! ...costruite nuovi carceri, con i soldi e i vantaggi che il precedente governo dà alle miriade di coperative e associazioni. Creando nuovi carceri si crea lavoro e giustizia.

Annunziato MANFREDI 17.06.18 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Provvedimenti SUBITO contro la corruzione. Non lasciamoci battere sul tempo da Salvini per avviare, coi fatti, le iniziative che tutti aspettiamo e che hanno portato il Movimento al governo!

Mario C., ANGUILLARA SABAZIA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.06.18 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Bravo!

Sandy Maria Soleti, San Donaci Commentatore certificato 17.06.18 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Bravi!

Alba Fag Commentatore certificato 17.06.18 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti al nuovo ministro Bonafede è la persona giusta....Ma per favore fate qualcosa contro questi media , schifosi, che ogni giorno , senza il minino rispetto
di chi ha votato e scelto, , non fanno altro che calunniare il Governo, perchè il movimento sta al governo!
Basta , denunciateli per DIFFAMAZIONE!

donatella davanzo 17.06.18 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FINANZIAMENTO AI PARTITI E CONSULENZE e CARCERI.
Fino a che,una lobby,o un impreditore o fondazione o chi per loro,VERSANO SOLDI AI PARTITI,sicuramente,COME MINIMO,anche se nelle CHIACCHIERE ELETTORALI,il LORO COMPORTAMENTO COLLUDE CON LE IDEOLOGIE DEL PARTITO,come minimo,IL PARTITO FARA' DI TUTTO PER NON COLLUDERE CON CHI LO TIENE IN PIEDI.
O no?

FINANZIÀMENTO PRELEVATO DALLE DICHIARAZIONI DEI REDDITI,OBBLIGATORIO E UGUALE PER TUTTI,PER CHI LO DA' E PER CHI LO RICEVE,non piu' alto di 1000 euro.
USIAMO I SERVIZI SEGRETI PER UN CONTROLLO MANIACALE DELLE CASSE DEI PARTITI,DEPUTATI E SENATORI.
Non siamo ANCORA PRONTI PER L'AUTO-ETICA.

CONSULENZE.
Qui gira gran parte della corruzzione concussione.
Se tu,ricevi una consulenza,DEVI ALLEGARE UNA RELAZIONE CARTACEA DELLA CONSULENZA STESSA,e chi la riceve,come RESPONSABILE,DEVE CONOSCERLA A MEMORIA,se no,PERCHE' L'HA PAGATA?
In sede di controllo ,si verifica,che chi l'ha ricevuta,LA CONOSCA ALLA PERFEZIONE E NEL DETTAGLIO.
Per esempio!

CORAGGIO,FATTI,NON PAROLE.
BASTA EDITTI..FATTI.

MINISTRO,DATO CHE SICURAMENTE ,LEI HA GIA' CAPITO,CHE DOVRA' COSTRUIRE ALMENO 10 NUOVE CARCERI,E SU QUESTO,NON C'E' DUBBIO,SE NO STA CHIACCHIERANDO A VANVERA,HA GIA' DATO IL VIA PER LA LOCALIZZAZIONE DEI SITI,HA FATTO PARTIRE LE GARE D'APPALTO..OPPURE QUANDO NON SARETE PIU AL GOVERNO,IL CHE PUO' CAPITARE DA UN MOMENTO ALL'ALTRO,NOI CITTADINI CI SENTIREMO DIRE CHE NON E' COLPA VOSTRA.
FORZA..DIAMOCI UNA MOSSA.
L'Italiano,e come me,l'elettore del movinento,E' STUFO DI EDITTI,FATTI CONCRETI SUBITO!

Luca Fini 17.06.18 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Però come dice Davigo per ridurre il contenzioso occorre:
1 - abolire la prescrizione dal rinvio a giudizio altrimenti chi può permetterselo la tira per le lunghe e la fà franca
2- Sconti veri per chi collabora e "canta" altrimenti stan tutti zitti
3- operazioni sotto copertura per scoraggiare comportamenti corruttivi
4- ripristinare i reati gambizzati o depenalizzati dal B. , falso in bilancio , concussione etc...
5- interdizione perpetua dai p.u. per chi corrompe.

inutile alzare le pene , bisogna fare in modo che "convenga" comportarsi bene altrimenti con un tasso di corruzione del 40-50% non ne usciamo più.

E poi Luigi però capisco l'Iva , le tasse etc.... ma i 6 milioni di poveri??? attenzione a non appiattirsi sulla lega!!!

Bruno C., Brescia Commentatore certificato 17.06.18 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Bonafede, la giustizia in Italia, questa sconosciuta, finora. È giunta l'ora di renderla chiara e nota a tutti. Speriamo su di te e ci aspettiamo una riforma del sistema giustizia radicale. La certezza della pena in tempi rapidi, la prescrizione che cessa alla condanna di primo grado o, anche meglio, all'inizio del processo e tante altre misure, sono vitali per questo Paese. È un compito immane, da iniziare al più presto, ma siamo fiduciosi, ora c'è il M5S al governo, il solo che può garantire alla Giustizia un risultato storico, positivo, così tanto atteso dal popolo italiano. Grazie.

mario m. Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 17.06.18 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Verissimo Ministro!
La corruzione tentera' sempre di sedurre chi detiene potere politico.
Io come cittadino sono disposto a perdonare il movimento anche se all'interno ci fosse qualche mela marcia. Non lo perdonerei MAI se non prendesse misure serie per stroncare il fenomeno e non isolasse e denunciasse le mele marce!
Ho gia' dato fiducia a Di Pietro, non deludetemi!
E' necessario cambiare anche la legge sui finanziamenti ai partiti mettento un limite molto basso alle donazioni, altrimenti dobbiamo cambiare slogan .... 1 vale 1.000

Alessandro T. Commentatore certificato 17.06.18 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Cari i miei Ministri 5S, capisco che non è passato molto tempo da quando siete al governo, ma mi sembra che stiate con le mani in mano ad aspettare che cosa? Fate subito le prime leggi che sono necessarie, corruzione, soldi ai giornali, ecc. ecc.
O volete farvi fregare, senza nulla voler togliere a Salvini. MUOVETEVI.

Ivo Frizza 17.06.18 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Casaleggio perchè queste bugie sulla cena? ma è mai possibile che non riuscite a dire la varità? tra l'altro su una cosa banale. "C'era alla cena? Sì." Tutto qua è così difficile? Cosa occorre fare poi queste figure barbine (si c'ero però...)
Tanti auguri. Per fortuna che c'è Salvini che permette l'esistenza in vita del governo

Riccardo Trevisani 17.06.18 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rider, Foodora: “Impossibile assumere tutti. Pronti a tutele, ma con il decreto di Di Maio saremo costretti a lasciare Italia” Risposta:Quella è la porta

m.m 17.06.18 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riforma della prescrizione! E abolire il secondo grado di giudizio che allunga il processo. Buon lavoro al ministro della giustizia

Mario 17.06.18 15:34| 
 |
Rispondi al commento

...la calunnia, sarà pure un venticello, ma dai teleschermi, sembra questi giorni di assistere ad un vero tornado di malevole insinuazioni: basta far precedere la caterva di falsità dalla magica parolina "presunto/a" e tutto diventa legittimo: anche la morte di una giovane promessa del nuoto sincronizzato, può essere impunemente addossata, subito senza che vi sia un effettivo riscontro tecnico, alle strade dissestate e quindi, pur senza dirlo ma facendolo ben intuire, alla Raggi: puro sciacallaggio......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.06.18 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OTTIMO!
Ma siamo consapevoli che DOVETE ARRESTARE MEZZA ITALIA?
Perche' io,da imprenditore,NON HO NESSUNA CERTEZZA QUANDO FACCIO UN CONTRATTO?
Se il contratto e' inferiore ai 50 mila Euro,pensare di rivalermi in sede giudiziaria,desisto ancora prima di pensarci,per svariati motivi.
Primo,gli avvocati hanno tutto l'interesse a tirare avanti il processo il piu' possibile e partono gia' da subito coñ promesse incredibili di vittoria,per poi ,dopo 4 anni,gettare acqua sul fuoco,trovando accordi mercenari con la controparte e la gistizia stessa.
Le leggi PREVEDONO scappatoie ,per chi delinque,che li pone in una botte di ferro.
NON SI PUO' NE LAVORARE NE INVESTIRE IN ITALIA.
La giustizia,guardando i fatti,infine,premia sempre chi e' piu potente,potendosi permettere tempi infiniti,e potendo contare sulla prescrizione.
O la giustizia e' sotto organico,o e' inefficiente.
MA VOGLIAMO VERAMENTE RIFORMARLA?
PERCHE' L'ITALIA E' SPUTTANATA NEL MOND,DAGLI INVESTITORI E DALLE AZIENDE,PROPRIO PERCHE' IN ITALIA,O CORROMPI,OPPURE,SE CONTI SULLA GIUSTIZIA,E' MEGLIO LASCIAR PERDERE ED INVESTIRE ALTROVE.
Se io non ho una sentenza nell'arco di 1 anno,IO NON MI RIVOLGERO' MAI ALLA GIUSTIZIA,PERCHE' SE LA ASPETTO,CHIUDO!
Se non metti a posto questa cosa,sei un chiacchierone!
CORAGGIO

Luca Fini 17.06.18 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Alfonso Bonafede: Un commento breve ma esplicativo, tu,tutti gli alri, uomini e donne, siete semplicemente dei grandi.

m.m 17.06.18 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QYESTO PUò ESSERE LO SCACCO MATTO PER IL PD.... ascoltate questa inchiesta e diffondente ai ministri il pd è coinvolto nel traffico di esseri umani ASCOLTATE BENE QUESTO ARTICOLO , il PD è coinvolto nel traffico di esseri umani
https://www.youtube.com/watch?v=phtMzTc8Da0

franco demoni 17.06.18 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Sul caso stadio Roma , non soddisfano le dichiarazioni di : Anac ( abbiamo controllato le licenze , tutto ok ), e quelle del sindaco ( non abbiamo alcun potere di controllo ).
Quindi il potere di scovare eventuali distorsioni e' affidato solo e unicamente alle intercettazioni ?
Una risposta a questo e' doveroso, e se ci sono carenze normative per dare piu' potere di controllo, le azioni per farlo vanno prese al piu' presto domattina.

Francesco De Rita 17.06.18 15:12| 
 |
Rispondi al commento

L'informazione va ripristinata al più presto , i media sono ancora tutti nelle mani dei nostri nemici , i nemici dell'Italia ! Più tempo passa e più ci vomiteranno addosso le loro bugie cercando di scompaginare le nostre linee . Sapere come stanno davvero le cose è essenziale !

vincenzo di giorgio 17.06.18 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Approfitto del presente articolo sulla corruzione per fare alcune riflessioni:
Ho votato M5Stelle perché è sorto. ed è progredito in quanto ha sempre portato avanti concetti e idee contro la corruzione, i corrotti, gli opportunisti, gli evasori, in parole povere lotta contro tutti quei politici che da circa 30 anni hanno fatto del governo Italiano un potere per propri sporchi bisogni personali.
Con il nuovo governo mi aspettavo un segnale forte alla lotta di quanto sopra, invece l'unica controtendenza si è avuta con Salvini sulla lotta all'immigrazione clandestina, e questo è stato possibile anche perché non richiedeva alcun costo aggiuntivo, pur riconoscendo a Salvini una fermezza decisionale.
La stessa fermezza sarebbe sufficiente per fare le leggi contro la Corruzione, l'Evasione fiscale , e con esse impedire ai corrotti e corruttori e agli evasori, oltre che ad ogni tipo di condannato di ripresentarsi alle elezioni e a coprire qualsiasi carica pubblica. Vorrei evidenziare che attuare tali leggi, renderle operative, non comporterebbe anche in questo caso alcun costo da affrontare, mentre si incomincerebbe ad avere una società più pulita e si metterebbero le basi per far rientrare nei forzieri dello stato i soldi necessari per attuare tutte quelle belle riforme stilate con il contratto di governo.
Tutto questo immobilismo non fa altro che creare disappunto in coloro che hanno votato M5Stelle, aumentare il dubbio che alla fine non ci sarà l'auspicato cambiamento, e magari si rivedranno al potere ancora tutti quei personaggi che hanno votato o appoggiato con il loro silenzio / assenso che Ruby rubacuori era la nipote di Mubarak,facendoci vergognare di fronte al mondo intero.
Non c'è più tempo di promesse,di proclami, ma occorre muoversi con fermezza, senza essere soggiogati dalla fermezza di Salvini e compagnia del Centro /Destra.
Ringrazio per la vostra attenzione.

Claudio Chiani 17.06.18 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Buona giornata a tutti. Sulla Giustizia, come su altri temi cari a noi italiani, resto in stand by e mi affido a coloro che, insieme a tanti colleghi di lavoro, abbiamo votato. È da quando i 5STELLE sono saliti al governo che vedo attacchi trasversali di tutti i tipi,alcuni parrebbero venire da qualche militante che tramite giornaletti Pidduini prevede cataclismi leghisti con orde Salviniane pronte a distruggere il MOVIMENTO. Ma quando mai,io ho fiducia nel cambiamento, ho fiducia perché l'alternativa al movimento è riconsegnare i propri posteriori ai sinistroidi e alle varie Lobby associate. Preferireste riavere a che fare Con Renzi e Berlusconi? Buon lavoro Ministro Alfonso Bonafede.

Adriano V. Savona 17.06.18 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Il consiglio che darei alla parte del gverno dei 5stelle, riformare la giustizia, prima che salvini dopo aver fatto i suoi interessi e la sua propaganda e poi trovare una scusa per far cadere il governo.

gennaro a., carrara Commentatore certificato 17.06.18 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Alfonso. Buon lavoro e diamo Credibilità di Giustizia a chi osserva le leggi dello stato.

scipione SCAPATI, CERVIGNANO DEL FRIULI Commentatore certificato 17.06.18 14:14| 
 |
Rispondi al commento

.I Pdofili


http://www.affaritaliani.it/forteto-dure-motivazioni-sentenza-cassazione-intreccio-tra-comunita-coop-546020.html

Hertz 17.06.18 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Se i corrotti andassero tutti in galera, le regioni rosse rimarrebbero senza governo...

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.06.18 14:11| 
 |
Rispondi al commento

STOP ALLO STADIO PER UN PAESE PIU’ CIVILE, FACCIAMO NUOVE CASE DI RECLUSIONE

1° - Ora ci vuole la fermezza per respingere in toto questo flagello: lo stesso metodo applicato per il traffico mafioso internazionale che abusa e sfrutta poveri migranti resi disperati fin dalla loro terra d’origine. A mio avviso giunti a questo punto, innanzitutto è ragionevole e opportuno bloccare l’esecuzione del nuovo Stadio a lezione di futuro monitor per le infrastrutture che verranno e che dobbiamo proteggere, anche sfidando gli strilli da paperazze dei sostenitori: giornalisti; lobby imprenditoriali; tifosi fanatici del calcio compresi, i quali danno man forte ai media che sostengono che lo Stadio è INDISPENSABILE, QUANDO VICEVERSA NON LO E’ AFFATTO.

friso r. Commentatore certificato 17.06.18 14:10| 
 |
Rispondi al commento

2° - Al contempo del blocco “Nuovo Stadio”, deviare il costo dell’opera per realizzazione nuove strutture di reclusione selezionando attentamente le nuove assunzioni che si occuperanno della vigilanza degli ospiti forzati: solo con questa cura antibiotica potremmo risanare l’infezione che ammorba l’Italia, incancrenita da decenni da una scuola di pensiero che sforna delinquenti insospettabili e relativi burattini che si vendono ai faccendieri del malaffare partendo da un caffè offerto nel contesto di lavoro per la realizzazione di opere pubbliche.
Avere una particolare attenzione punitiva per gli uomini di legge coinvolti, in particolare avvocati del buon costume (esteriore) signorile, che nel progettare e perseguire l’illecito si sento inattaccabili al pari del padre eterno per il sol fatto che si trovano a lavorare nei palazzi di Giustizia. In tutta bontà, nel rispetto del dramma interiore dei coinvolti, confido nella risolutezza del sig. Ministro della Giustizia Bonafede per l’aumento della pena, perché ora la verità urla che si faccia Giustizia nella verità come non mai. Questi delinquenti che attaccano sistematicamente le istituzioni non si fermano difronte a nulla: altro che governo giustizialista… come racconta la stampa collusa con Fi e Pd.

friso r. Commentatore certificato 17.06.18 14:08| 
 |
Rispondi al commento

3° - Il Paese in questo tempo storico ha bisogno di infliggere ai corrotti e ai corruttori pene esemplari, solo così risparmieremo ad altri intenzionati la voglia di perseverare sulla via della disonestà: consci che la pena dura diverrà un deterrente per le combine di turno intente a commettere altri nuovi reati.
Questo è un paese incivile che non ha più rispetto nemmeno del nuovo Governo, degli onesti, di chi ogni giorno paga le conseguenze perché non si piega al malaffare corruttivo diffuso dalle strutture di potere in sodalizio con la politica. Ora, adesso, in questo frangente: ci vogliono urgenti pene esemplari, anche perché questi criminali insospettabili stanno vanificando le intenzioni del Governo Conte sul fatto di ridimensionare fortemente la corruzione endemica, e con essa le speranze di 17 milioni di cittadini che con il loro voto hanno chiesto discontinuità con la vecchia politica delle bustarelle. Non vogliamo giustizialismo, vogliamo una giustizia senza compromesso per chi diffonde la corruzione violando la legge come prassi per arricchimenti personali a danno delle casse e della dignità della collettività e dello Stato, vogliamo questo ora, a maggior ragione che ora c’è un governo, fino a prova contraria, esente da pregiudicati.

friso r. Commentatore certificato 17.06.18 14:08| 
 |
Rispondi al commento

i telegiornali non si possono sentire per le balle che raccontano, ma utili per plagiare l'opinione pubblica. Che aspettate a mandare a casa tutti quei vergognosi bugiardi e sostituirli con giornalisti veri, seri e che rispettano il mestiere che fanno dicendo la verità senza ingannare i cittadini per appiattirgli il cervello e sottometterli al potere finanziario come pecore e non più esseri umani! Le bugie atomiche sul barcone che li portava a zonzo volendo far credere ai poveri scemi che per arrivare dall'Italia alla Spagna occorrono mesi, forse senza accorgersene stavano confondendo il viaggio alla scoperta dell'America di Cristoforo Colombo sulla caravella, ahahah!

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 17.06.18 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Ancora un "si farà": fate prima e poi comunicate. Ecco una legge perfetta: i politici possono parlare dei provvedimenti effettivi, di qualcosa che si è raggiunto, fatto... altrimenti è solo una offesa all'intelligenza. E, sarebbe ideale, dopo sei mesi di nulla di fatto il governo va a casa: ogni sei mesi un controllo dei programmi. E altro: una commissione di cittadini a rotazione rapida (Nel mio paese è importante...) che in parlamento POSSA dire la sua.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.06.18 13:51| 
 |
Rispondi al commento

LA VENDETTA DEL NANO..................

aniello r., milano Commentatore certificato 17.06.18 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Credo sia tempo di riformare anche i giornali e vietare finanziamenti statali e editori impuri.

Ap 17.06.18 13:50| 
 |
Rispondi al commento

su questi dettagli" ci giochiamo quasi tutto ..aspettiamo salvini ..

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.06.18 13:50| 
 |
Rispondi al commento

TROPPI MASAI TRA GLI ITALIANI

Che mestiere fai? Mi chiese Beppe Grillo, seduto all'altra parte del tavolo. Gli risposi: "Vivo con i mezzi miei".

Mi guardò fisso negli occhi, attendendo dettagli. Per un attimo sostenni il suo sguardo, poi guardai altrove, lasciando intendere che, con quella risposta, intendevo comunicargli la mia appartenenza a quelle migliaia di italiani che vivono benissimo in questo sistema e che non hanno alcuna convenienza a cambiare: più merda c'è in giro e meglio stanno. Grillo distolse lo sguardo e si parlò d'altro.

Io, in fondo, sono un po' come i Masai. La merda, soprattutto quella prodotta da altri, la utilizzo per "foderare le pareti e il tetto" della mia "capanna": la merda la mantiene fresca, anche quando fuori il sole brucia. Gli altri la merda la producono e la buttano; io la raccolgo e la uso. Compero immobili, con buon profitto, alle aste giudiziarie. Di merda sono pieni anche i tribunali, ovviamente negli uffici dove si muovono cifre importanti e hai voglia di sperare di spalarla.

Di merda io me ne intendo.

Io penso che sarà un vero miracolo se il M5S riuscirà, democraticamente, a cambiare questo paese, in cui la merda ha invaso tutto, compreso e soprattutto i Media.

L'unica cosa che m'interessa è capire il mio tempo e il M5S rappresenta l'unica e forse l'ultima esile speranza per il Popolo Italiano. Esile, molto esile.

Vi era un tempo in cui scrivevo:
A NATALE REGALATEVI UNA PICCOLA CASSAFORTE A MURO IN CUI RINCHIUDERE UN'ARMA, REGOLARMENTE ACQUISTATA, CON I 200 COLPI REGOLAMENTARI.
A me non interessa, ma se pensate di obbligare i "mentitori"seriali, coloro che producono merda da scagliare sul M5S a smetterla, vi sbagliate di grosso.

Vi era un tempo in cui scrivevo:
CHIUDETE I CONFINI DI CIELO, DI MARE E DI TERRA E CERCATE L'"ARGENTERIA" DI FAMIGLIA DEGLI ITALIANI.

Sarebbe facile trovarla, ma se anche la trovaste, senza il "regalo di Natale" in pugno, fareste nulla.
Così io penso.

TROPPA MERDA NELLA INFORMAZIONE!


Caro Bonafede,vuoi fare una rivoluzione?
Bene...consiglio di abolire tutte le leggi fatte dal Nano da Corleone sulla giustizia... ritorneremo ad una giustizia più"democratica"!
Abolire le leggi vergogna fatte ad Personam et a partitum!
Non è difficile!
Costo ZEROOOOOOOOO!

oreste *****, sp Commentatore certificato 17.06.18 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Anche oggi TV spenta!
Scommetto che hanno parlato anche oggi di Lanzalone, e di Roma... come al solito fango sul M5s ...sulla lega.E degli altri?... sssss...non si deve sapere.
E io paga la tangente RAI!
Un vaffanculo anche oggi!
Abbattete la RAI!

oreste *****, sp Commentatore certificato 17.06.18 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alfonso, togliere o diminuire la sospensione condizionale della pena, carcere per i colletti bianchi. Facciamo come il grande primo ministro Lee Kwan Yew che ha trasformato Singapore in un paese ricchissimo estirpando di fatto la corruzione, introducendo la MERITOCRAZIA.

kinoman 17.06.18 13:34| 
 |
Rispondi al commento

La giustizia , come il resto , è allo sfascio ! Abbiamo assistito allo stupro quotidiano di questa giustizia , che va curata e riportata alla normalità ! I casi CONSIP , banche , appalti , Mose , EXPO ecc ecc vanno rivisti da cima a fondo e va applicata la vera giustizia !

vincenzo di giorgio 17.06.18 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Sante parole, ma penso che non ci si dovrebbe dimenticare di ragionare sul fatto che, a quel che leggo sui giornali, per cui ci metto il beneficio del dubbio, le nostre carceri sono troppo affollate, a causa di una massiccia elevata percentuale di stranieri..Non sarebbe il caso di fargli ultimare la pena nelle loro nazioni??? Così sarebbero anche più vicini alle loro famiglie..è vero che sono persone persone che hanno sbagliato, ma sono pur sempre esseri umani. Inoltre ne trarremo un doppio beneficio. Le nostre carceri si " svuoterebbero" ed i costi diminuirebbero. Grazie per il Vs lavoro..senza pretesa alcuna che facciate tutto subito..sono decenni che , nella nostra bella Nazione alimentano i disastri e Voi non avete la bacchetta magica. Nel mio piccolo, a volte, Vi mando qualche mia riflessione, magari Vi può essere utile. Un abbraccio a tutti Voi ed un grazie di cuore per tutto quello che state facendo. Vi adoro.

Grazia 17.06.18 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Sono veramente soddisfatto di aver votato il M5S (lo ho votato sin dalla prima volta) e sono altrettanto soddisfatto dell'accordo con la Lega di Salvini che sta dimostrando di avere le palle, non certo ereditate da Berlusconi.

La UE sta cercando di far saltare l'accordo tra M5S e Lega. Ha cominciato con il mandare avanti quel fesso di Macron che, catalogando l'ultimo respingimento di Salvini come "vomitevile" (senti chi parla), aveva l'obiettivo di far indignare il popolo cinquestelle per dividerlo dalla Lega.

Ha ottenuto il risultato opposto, tutta l'Italia unita ha mandato affanculo Macron. Il quale non so se abbia capito di essere un imbecille.
Credo di no, un imbecille non si accorge mai di esserlo, altrimenti non sarebbe imbecille.

giorgio peruffo Commentatore certificato 17.06.18 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare, anzi denunciare la condotta di preposti alla vendita, anzi alla svendita di immobili confluiti nei fallimenti, a prestanome, parenti di P.M., di professionisti chiamati a cercare di evitare il fallimento di un'azienda che si mettono d'accordo con acquirenti. Io parlo, per esperienza vissuta, del Tribunale di Genova, ma credo che vada rivista la legge sui fallimenti, verificato ogni singolo caso è puniti i colpevoli di essersi arricchiti sulle disgrazie altrui.

Elisabetta Lungaro 17.06.18 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Ben detto Signor Ministro! Personalmente però non ritengo che da solo l’inasprimento delle pene o l’agente provocatore possano modificare la situazione, mentre possono andare bene nel brevissimo periodo per fini meramente elettorali. Se davvero volessimo estirpare alla radice il fenomeno, potremmo farlo con una semplicissima norma: puniamo solo il corrotto e non anche il corruttore. E ai benpensanti che, forse a ragione, sostengono che una siffatta modifica della norma sarebbe eticamente discutibile, ricordo che l’emergenza terrorismo in Italia si è superata solo grazie a norme altrettanto discutibili, quali quelle sul sul pentitismo, analoghe a quelle che poi hanno posto fine allo stragismo mafioso. Perché se di emergenza si deve parlare la soluzione non può che essere il ricorso a strumenti emergenziali. Questo nell’immediato, nel medio lungo periodo vanno gettate le basi anche qui per una “rivoluzione gentile” che parta dalle scuole e dal recupero della cultura del rispetto delle regole che, e ciò lo sa bene in quanto avvocato, assai spesso dovrebbero essere riscritte.

Marco Bonacina , Londra Commentatore certificato 17.06.18 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Bonafede,
ancora stai parlando come se fossimo in campagna elettorale; il programma 5 stelle è chiaro da prima delle elezioni.

Ora è il momento di darsi una mossa, basta incontri con le lobby, i rappresentanti deegli avvocati, dei giudici, degli amministratori corrotti.

I cittadini onesti sai cosa vogliono; diamoci una mossa.

Beppe.

giuseppe belotti 17.06.18 12:55| 
 |
Rispondi al commento

ministro Bonafede, da voi come al solito ci aspettiamo molto di più che dagli altri perché abbiamo aspettato troppo. abbiamo sentito le ingiustizie delle pene troppo leggere e non certe,abbiamo visto la mancanza di voglia di costruire le nuove carceri( si mancano i soldi ecc.ecc.) ma le pene x femminicidio, violenza e stupro sui minori e donne va rivisto con pene più alte che per l'omicidio perché ti uccide 2 volte nel corpo e x chi sopravvive nell'anima. e poi che vuoi riabilitare ,a noi comuni mortali mancano tante cose ,desidereremmo vacanze da favola, prendere l aereo privato come Bonolis, eppure continuiamo a vivere col nostro poco (sempre fortunati rispetto a chi a perso il lavoro) ,vacanze a casa, senza delinquere. però il premio x noi non ce è normale amministrazione,almeno la soddisfazione che chi delinque sconti pena certa.e no che te lo ritrovi sotto casa vicino ai minori o familiari ai quali ha rovinato la vita. ministro in bocca al lupo a voi è a noi comuni mortali.

lucy 17.06.18 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Bravo

Nicola Ciulli 17.06.18 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Si deve creare una cultura diversa cioè imparare a rispettare le leggi e le regole, anche quelle che apparentemente sembrano non creare grandi problemi, ma col passare del tempo essendo noi cittadini impuniti ne approffittiamo sempre di più creando il caos generale, per cui ci vuole più rigore e fare pagare multe per le cose semplici e la galera per reati gravi. Naturalmente gli avvocati(ai quali reputo la maggiore responsabilità) ed i giudici devono accellerare i processi perché è vergognoso che per una semplice disputa civile si rinviano le udienze a sei mesi ed anche ad un anno senza nemmeno affrontare il problema, e vanno avanti anche 10 anni prima di una sentenza definitiva. Se c'è bisogno di organizzare meglio la macchina della giustizia è ora di farlo perché dando il buon esempio dei processi brevi e pena sicura tutta la collettività ne gioverebbe. In bocca al lupo ministro!

Lucio iannella 17.06.18 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Quando una persona assume il ruolo di condurre la collettività verso il progresso ma fa esattamente il contrario, commette un misfatto di inaudita gravità. Esaminando matematicamente le conseguenze che i reati contro la pubblica amministrazione da parte dei dipendenti pubblici hanno sui cittadini, possiamo calcolare che i danni materiali ed esistenziali procurati, sono pari a quelli che vengono commessi per un genocidio, se poi aggiungiamo che solo una minima parte di questi reati viene scoperto, possiamo tranquillamente decuplicare la pena.

Serafino 17.06.18 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Bene mettiamo in moto le infrastrutture
Perché avremo bisogno di nuove strutture carcerarie. Da chi vogliamo cominciare?
Giudici, Avvocati, medici, dipendenti pubblici bene ... metteteci a disposizione Delle linee telefoniche dove in sicurezza possiamo denunciare tanti sistemi collaudati di corruzione e noi cittadini faremo il nostro dovere con la garanzia di non subire ritorsioni.
Ci sarà da lavorare.
Cordiali saluti.

Francesco Costantini 17.06.18 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Ministro Bonafede,
il tuo compito è uno dei più difficili da compiere per ripristinare "LA GIUSTIZIA" italiana, portata allo SFASCIO totale dagli INCOMPETENTI, MAFIOSI, MASSONI e IMBECILLI dei ultimi "governi di frodo" PD/dc-FI con parassiti e leccapalle al seguito!
Siamo arrivati al punto tale che a pagare per la pena dei malfattori, delinquenti, criminali ecc.. siano gli onesti cittadini che, "oltre al danno" morale e materiale alle vittime, bisogna subire "anche la beffa" di mantenerli a sbafo nel periodo di pena (di solito scontata) e ritrovarseli subito fra i coxlioni dinuovo a delinquere e così di solito a ripetizione!
Tante pagliacciate giudiziarie sono dovute sia al BUONISMO (a volte con sospetta corruttela di magistrati disonesti) sia al codice penale (codice ROCCO) entrato in vigore il primo luglio 1931. Il codice è stato in buona parte ammodernato ed epurato delle disposizioni più marcatamente autoritarie, di matrice fascista, che dopo l'instaurazione della repubblica risultarono in contrasto con la Costituzione. Il 10 agosto 1944 abolita la pena di morte. La necessità di un codice più moderno, ispirato, oltre che ai principi costituzionali, alle convenzioni internazionali e al tema dei nuovi diritti, è da più parti avvertita. Questa sarebbe una delle PRIORITA'!
Ma URGENTI tanti altri provvedimenti per evitare e/o prevenire la corruzione ed il malaffare a tutti i livelli (politici, istituzionali, ecc..)!
Sostituire i vertici in tanti apparati istituzionali, giudiziari, amministrativi ecc. che NON FUNZIONANO o che non diano garanzie di onestà e trasparenza (potrei fare nomi e cognomi, ma lascio a voi il compito).
Caro ministro avete tutti delle belle gatte da pelare ma penso che, con la vostra determinazione e buon senso, ce la possiate fare!
Tutti noi 5* vi sosterremo nel vostro impegno non lasciandovi mai soli anzi, quando volete, FATE UN FISCHIO ed ARRIVIAMO IN FORZE!
Comunque GRAZIE e BUON LAVORO!


giova31 17.06.18 12:26| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno eccellenza Ministro, ogni migliore augurio per tutti i giovani che scrivono qua i loro giusti pareri. Io a 61 anni ho perso tutto negli ultimi 10 anni a causa di sentenze ''singolari'' che invece di tutelare i miei diritti e i miei crediti hanno favorito un bancarottiere tedesco condannato in patria e prosperante a Tenerife e un mafiosetto siciliano che vive di truffe e multilevel marketing tranquillamente.....esito : licenziati i dipendenti e battaglia con l erario al quale dei miei insoluti non glie ne frega nulla, la mia fiducia nelle istituzione giustizia è rimasta scossa, ho chiuso tutto e sono emigrato. I miei avvocati e commercialisti si sono stupiti della mia scelta adducendo il motivo che queste cose in Italia sono normali e accadono a tutti, io l ho trovato ripugnante, indegno di un paese civile, ma mi dicono che accade molto peggio, anche nel penale ( del tipo aggiustamenti di processi fra avvocati e giudici ecc.ecc. )...vedete voi cosa fare

nico cerni, Dublino Commentatore certificato 17.06.18 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimi!!!

Paolo V 17.06.18 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Dare più forza alla Magistratura che in tanti si sono prodigati a smorzare.

giacinto ciminello 17.06.18 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Non sono per il giustizialismo assoluto.Chi infrange le leggi è giusto che paghi ma i luoghi di detenzione devono avere una parvenza sostanziale di luoghi, civili..le cose devono valere per i ricchi e potenti,come per gli ultimi.Sia nelle pene che nei processi la regola dovrebbero essere, (come si legge nelle aule di tribunale.)"la legge è uguale per tutti" Così non è stato fino ad adesso, spero che Bonafede centri i suoi obbiettivi.Spero anche che non ci siano più scelte suicide per sfuggire alla bruttura..delle carceri.Che vi assicuro sono veri gironi infernali Nella vita si può sbagliare... e molto più facilmente di quanto si creda...e a volte per caso o destino non sta a noi giudicare...ma alla legge.(sperando che tale legge sia fatta bene)Saluti

m.m 17.06.18 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I 5 stelle sono ingenui e creduloni ...si fanno mettere sotto i piedi da Salvini, Meloni, fi e pd...e dai media di regime ...non reagiscono come si dovrebbe ..alla fine, se non cambieranno strategia, é facile che anche quelli che hanno sempre creduto in loro, come me, li abbandoneranno ...tanto a che serve votare si diranno ...

Maria Concetta Sofia, Parigi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.06.18 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MIGRANTI E ONG.... Mission Lifeline è stata fondata da Axel Steier, attivista dell’estrema sinistra radicale tedesca e già indagato dalla Procura di Brema per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina; l’organizzazione ha iniziato la sua missione nell’autunno scorso senza aver sottoscritto il Codice Minniti e rifiuta di sottostare all'autorità italiana. VAFFA

Adriano V. Savona 17.06.18 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Gianluca Riccio.
Anche io ieri sera sono andato a cena con Scarlett Johansson. Cioè, non allo stesso tavolo. Neanche allo stesso ristorante. Per la verità non era nemmeno la stessa città. Però era più o meno ora di cena per tutti e due.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.06.18 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Stefano Molinari
Centinaia di giornalisti da tutta Europa per l'arrivo di Aquarius a Valencia: operazione mediatica senza precedenti contro il governo italiano. Quando almeno un'Aquarius al giorno sbarcava in Sicilia non c'era neanche un giornalista a scandalizzarsi.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.06.18 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno ministro, non bisogna avere pietà per i corrotti e corruttori che rubano i soldi delle tasse dei cittadini, oltre alla galera con pene severe , cosi gli diamo una bella sciacquata al cervello , bisogna anche confiscare i loro beni materiali e immateriali es titoli, azioni, c/c gli dobbiamo rovinare l'esistenza cosi come loro la rovinano a noi e alle future generazione. Adesso passiamo dalle parole ai fatti. Buon lavoro.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 17.06.18 11:49| 
 |
Rispondi al commento

non so dove scriverlo,ma mettete mano all'informazione e social, la prima è viziata e comandata dal pd e fi, la rai deve essere libera, togliete i direttori che sono merde e i social sono infestati da moderatori piddini, lo capisce pur un cretino che stanno insediati lì e censurano noi,muovetevi che l'informazione è potere e adesso lo usano per sputtanarci , ci logorano, muovetevi,non ci vuole il secolo per capire e pere decidere

anna quercia, piancogno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.06.18 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per contenere il sovraffollamento basta inviare nei Paesi d'origine i detenuti non italiani. Si libera tanto spazio per accogliere i nostri politici corrotti. Basta volere. Forza che sistemiamo anche questo aspetto con il nuovo Governo.G. Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.06.18 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per i reati di corruzione oltre al carcere ci vuole l'interdizione dal gestire, essere dipendente, appalti ecc dal pubblico denaro,interdizione a vita, tanto scontano pene irrisorie e poi tanno sempre lì, vedi berlusconi che avendo evaso e non pagato 250 milioni di euro adesso ritornerà in parlamento se vuole è uno schiaffo a chi è onesto e di conseguenza si dice l'ha fatto lui perchè non io, dunque interdizione a vita

anna quercia, piancogno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.06.18 11:41| 
 |
Rispondi al commento

E ora la Gruber, l'ignobile insinuatrice di menzogne, ci deve chiedere scusa due volte. La prima per aver sibilato su un insiesistente 'sistema Raggi'. La seconda per aver detto che, se pure Virginia era innocente, doveva dimettersi lo stesso per aver scelto degli incompetenti.
Nessuno qui era incompetente.
E dovrebbero chiedere scusa anche tutti i vari diffamatori televisivi, da Giannini a Floris alla Merlino a Zucconi e a tutti i renzioti velenosi!
Il M5S non può incolparsi anche di colpe di altri. Può solo allontanare da sé chi non è degno della sua fiducia.
E non è possibile continuare a tollerare in televisione simili attacchi senza la minima prova: BASTA CON LA DIFFAMAZIONE GRATUITA! QUESTA IMMONDA DIFFAMAZIONE DEVE FINIRE!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.06.18 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certezza della pena e giustizia x i reati commessi ora come ora sembra una chimera . Certe persone sono cosi' intoccabili e libere di corrompere che la giustizia x loro non esiste. E in piu' restituzione di quello che hanno rubato in quanto cio' fa piu' male della pena stessa.

Minissimo 17.06.18 11:35| 
 |
Rispondi al commento

3
Ora col senno di poi si può dire che la mela s’è guastata dopo. Ma non c’è fedina penale né curriculum che possa garantire l’impermeabilità alla corruzione, ai conflitti d’interessi o ad altre tentazioni. Come si seleziona, allora, la classe dirigente? Col metodo Nogarin. Ma affiancato da nuove leggi sui conflitti d’interessi, sui soldi ai partiti e sui redditi di chi ricopre incarichi pubblici o semi-pubblici. E da agenti sotto copertura a testare l’integrità di chi maneggia denaro dei contribuenti. Un anno fa Franco Bechis, su Libero, andò a spulciare i finanziamenti di Parnasi a decine di consiglieri comunali di Roma e regionali del Lazio. Soprattutto Pd e FI, nessun M5S. Tutti finanziamenti leciti (come quelli emersi ora a Lega e Pd), ma solo grazie a una legge criminale e criminogena che consente di occultare le stecche fino a 100 mila euro (per non parlare di fondazioni e onlus legate a partiti e singoli politici). E non vieta ciò che dovrebbe proibire: chi amministra Comuni, Regioni, ministeri non può prendere soldi da aziende che contrattano appalti. Perché quelli non sono contributi elettorali: sono mazzette mascherate in cambio di favori passati o futuri.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.06.18 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2
E fu nominato presidente di Acea (dove nessuno eccepisce sulla sua competenza). Poi i pm scoprono – dalle intercettazioni – ciò che nessuno può sapere: Lanzalone ha avuto incarichi per 100 mila euro da Parnasi. Secondo la Procura è corruzione, ma già fin d’ora si può parlare di conflitto d’interessi. Il resto – i traffici di Lanzalone per diventare presidente di Cassa Depositi e Prestiti e il suo turbillon di cene, telefonate e millanterie con questo o quel politico per acquisire meriti agli occhi del M5Stelle e dei possibili alleati (sia Lega sia Pd) – non è reato: è solo la prova del delirio di onnipotenza e di Mr.Wolf, che non vuol perdere l’occasione della vita.
Ecco perché dicevamo “magari” e “purtroppo”. Se Lanzalone fosse sbarcato a Livorno e a Roma grazie alle spintarelle a catena di Grillo, Casaleggio, Bonafede, Fraccaro e Raggi, saremmo di fronte all’ennesima puntata della commedia all’italiana, o dell’eterna Comédie humaine. Potremmo associarci al coro dei giornaloni: i 5Stelle sono come gli altri, mandano avanti gli amici con tanti saluti alla trasparenza e meritocrazia. Dunque il rimedio sarebbe facile: sfumata anche quest’occasione, non resta che affidarsi ad altri che in futuro sappiano scegliere finalmente collaboratori competenti in una casa di vetro (non certo a chi oggi dà lezioni, dopo aver scelto i Buzzi, i Carminati, gli Odevaine, gli Alemanno, giù giù fino a Civita che sistema il figlio).
Invece Mr.Wolf esce da una procedura di selezione più che corretta. Tutto si può rimproverare a Nogarin e Raggi fuorché di aver scelto un incompetente o un manigoldo. Aveva un curriculum all’altezza, Lanzalone? Sì. Ha superato la concorrenza di altri esperti? Sì. Aveva la fedina penale pulita? Sì. Aveva indagini in corso? No. Aveva mai dato adito a sospetti? Mai. Eppure ora è agli arresti domiciliari. Nessuno intellettualmente onesto poteva dire, fino a una settimana fa, che fosse una mela marcia o bacata

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.06.18 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C’è solo un modo per evitare che questo venga ricordato come il governo Salvini.
Ottenere risultati SUBITO.

Ottenere subito il reddito di cittadinanza? Emettetelo in forma di criptovaluta (chiamatelo minibot se volete) e associatelo al codice fiscale. Poi rilasciate le password su richiesta a TUTTI i cittadini (così non perdete tempo a selezionare i meritevoli).

Fattibile in una settimana e senza violare i trattati europei. (Non è obbligatorio accettarlo).

Per evitare il rischio Zimbabwe bisogna stabilire un market cap limitato, così da creare istantaneamente la più grande valuta virtuale al mondo e l’unica emessa da uno stato. Conseguenze? Immediato interesse internazionale, domanda e valutazioni a mille.

Chi conosce le criptovalute sa di cosa parlo.

Auguri e buona prosecuzione di governo.

PS. Se si vuole fare una misura ripetibile nel tempo contattatemi. Ho un paio di idee a riguardo, ci ho fatto la tesi di laurea.


1
MEGLIO DUNQUE PEGGIO
Travaglio
Lanzalone non è amico né di Grillo né dei Casaleggio, che non conosce fino a quando approda a Livorno. E come approda a Livorno? Lo chiama il sindaco M5S Filippo Nogarin, che ci racconta tutto a pagina 3. La procedura è improntata a imparzialità e meritocrazia, in linea con i principi dei 5Stelle: curriculum e competenza. Avendo ereditato la municipalizzata dei rifiuti Aams sull’orlo del fallimento, Nogarin e gli assessori Lemmetti e Martini avviano uno scouting fra decine di studi legali specializzati in diritto societario. Ascoltano avvocati su avvocati sulle soluzioni per salvare l’Aams. E alla fine scelgono chi propone quella che pare la migliore (una versione moderna e un po’ ardita del concordato preventivo in continuità): Lanzalone, affiancato da un civilista, un amministrativista e un giuslavorista.
La scelta si rivela azzeccata: oggi l’Aams fa utili annui per 8,8 milioni (anche se il sindaco è ancora indagato per la fantomatica bancarotta fraudolenta di una società che non solo non è fallita, ma è in attivo). Nogarin chiede che all’ultimo colloquio con i quattro professionisti partecipino Di Maio e Bonafede, che con Fraccaro formano lo staff “Enti Locali” del Movimento. Saranno infatti Bonafede e Fraccaro, quando esploderà a Roma la bomba dello stadio, a indicare Lanzalone alla Raggi. Anche lì, con buoni risultati. Una querelle che pareva destinata comunque al disastro – o lo stadio-ecomostro con le tre torri e le speculazioni intorno, o niente stadio con i tifosi sotto il Campidoglio e la casa della sindaca e magari qualche penale milionaria da pagare al costruttore Parnasi – viene risolta con un onorevole compromesso: via le torri e la speculazione, cubature dimezzate. È con quel curriculum che Lanzalone viene incaricato di scrivere il nuovo statuto 5Stelle (Di Maio capo al posto di Grillo) e di seguire le cause con gli espulsi.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.06.18 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Messaggi chiari alla corruzione,buon lavoro Ministro.

Clo' ., Bologna Commentatore certificato 17.06.18 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Vai Alfonso, potenzia il sistema carcerario e l'edilizia carceraria. Con la scusa del sovraffollamento, da anni, i radicali ci fanno due palle così, col chiaro intento di inculcare nel cittadino onesto dei sensi di colpa che non può e non deve avere!

martamaria 17.06.18 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

basta chiacchiere è ora di passare ai fatti.

parole...parole 17.06.18 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori