Il Blog delle Stelle
Una valle di sprechi

Una valle di sprechi

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 64

di Luciano Mossa, capolista MoVimento 5 Stelle Valle d'Aosta per le elezioni regionali del 20 maggio

Può sembrare strano, ma è una vera impresa costruire un quadro chiaro ed esaustivo delle risorse bruciate dall’amministrazione regionale valdostana. Chi ci ha governato dopo le premature dipartite di Chabod e Chanoux, Gex e Salvadori, è stato formidabile nel nascondere le proprie disastrose imprese, a partire dalla diga di Valgrisenche, per arrivare alla area megalitica di Saint Martin, i cui lavori iniziarono più o meno negli stessi anni in cui si finiva la diga.

Eccovi quindi alcuni highlights affinché il sangue giunga alla testa e alimenti adeguatamente molti neuroni collettivi addormentati in un sonno pluridecennale. Sono così tanti gli sprechi che abbiamo dovuto dividere questa carrellata in due parti. Cominciamo.

Può sembrar banale, ma una piazza d’onore spetta all’Aeroporto, definito dall’aulico Rizzi, procuratore della locale Corte dei Conti, “monumentale esempio di infruttuoso impiego di risorse pubbliche”: 30 milioni di euro utilizzati - se ben ricordiamo - unicamente per la sciata di Renzi a Courmayeur e pensare che la Valle è stata uno dei più importanti centri europei di volo a vela. Siccome qui siamo all’incirca 100.000 elettori, ricordiamoci - quando passiamo all’Amérique - dove, come e per responsabilità di chi abbiamo buttato 300 euro a testa per una struttura che pesa, sul bilancio regionale, ben 1 milione e mezzo all’anno.

Parliamo ora della meravigliosa Skyway, 162 milioni di costo, 1.620 euro a testa, senza gare d’appalto nonostante la società abbia prevalenza di capitale pubblico…. Quanti ne stanno tornando in profitti e in indotto turistico? Quanti di noi ci hanno già portato la famiglia?

E al forte di Bard? e all’area megalitica? Pensate che a Trento (110mila abitanti) hanno costruito un museo della scienza (certo non l’eccellenza locale) con meno soldi ed è frequentato come fosse Gardaland (500mila visitatori all’anno).

Andiamo a farci un giro ad Aosta in via Grand Eyvia, per vedere in quali condizioni questi irresponsabili e menefreghisti hanno abbandonato, alla pari di una mini discarica abusiva, la sede del Brel (servizio dell’assessorato regionale dell’Istruzione e della cultura) per capire quanto rispetto hanno dei soldi dei cittadini valdostani.

E adesso, dopo avere buttato 30 milioni nel “trenino” Pila-Cogne, dichiarato INSERVIBILE, ne vorrebbero impiegare altri 80 per la GreenWay Aosta-Pila-Cogne. Già dichiarano che l’investimento si ripaga in 30 anni, cioè in più tempo della vita utile dell’impianto: detto in modo comprensibile, un debito per l’eternità, mica solo per i nostri figli.

Avete mai portato a dormire al Billia la vostra famiglia? No? Eppure avete pagato 580 euro ciascuno (58 milioni) perché sia posseduto dalla Regione.

No, non è satira: è realtà.

Ma adesso che abbiamo parlato di cose che possiamo vedere e toccare davvero con mano tutti i santi giorni, parliamo delle cose che con mano toccano solo i privilegiati del Casinò e del Consiglio Regionale.

Circa 700 persone hanno pagato qualche pegno per essere addetti di questa macchina mangiasoldi, l’unica al mondo che si pappa quelli dei proprietari. Dal 2003 al 2016 sono costati 130 euro all’anno a ciascun valdostano, 1.700 in tutto, più altri 460 nel 2017. Soldi persi dal 2003 al 2016: 154.583.189,00 euro che fanno 26.311,00 al giorno.

Sono 494 i procedimenti pendenti aperti dalla procura nel 2017 e 67 nuovi fascicoli aperti recentemente. Un danno erariale stimato dalla corte dei conti in 140 milioni di euro. 80 milioni di euro attinti tra il 2012 e il 2015 da CVA per finanziare il Casinò.

Continua…



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

8 Mag 2018, 09:53 | Scrivi | Commenti (64) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 64


Tags: 30 milioni di euro, GreenWay Aosta-Pila-Cogne, Luciano Mossa, valle d'aosta

Commenti

 

( 3 parte)

come da consolidata giurisprudenza costituzionale a partire dalla famosa sentenza n. 177 del 1988, magari in occasione di una paventata prossima seduta del Consiglio, sempreche' la elastica maggioranza attuale ne permetta lo svolgimento, ovvero denunciare l'operato degli ignavi componenti la Giunta per le elezioni innanzi gli organi giudiziari per eccesso di potere. Grazie per l'attenzione.

p.s. Ovviamente, si fa' auspicio che il prossimo legislatore regionale metta mano alla riforma del citato Regolamento per il funzionamento del Consiglio, evitando il perpretrarsi in futuro di quanto sta accadendo, posto che la specie dei marpioni, dagli ultimi studi scientifici, e' da distinguersi per la notevole prolificita'.

Mauro Di Felice 09.05.18 17:18| 
 |
Rispondi al commento

( 2 parte)
se la Giunta per le elezioni (organismo regionale!) viene a conoscenza della sussistenza di condizioni di incompatibilita' per un consigliere ne delibera la contestazione all'interessato, proponendo, sulla base degli elementi acquisiti, le conseguenti decisioni a norma di legge...
Orbene, come e' possibile che a tutt'oggi, nulla risulti alla Giunta per le elezioni!
Non si puo' invocare la impossibilita' di usare piccioni viaggiatori, messi in pensione alla fine del primo conflitto mondiale, laddove il segnale televisivo non arrivi nelle stanze istituzionali della Regione, in un Paese come il nostro preda del gossip istituzionalizzato e lasciare che la notizia sia comunicata da Ficarra e Picone!
Stando ben attento, lo ieratico mistificatore ad adempiere all'obbligo di cui al n.2 dell' art. 20 stesso, di dover comunicare la esistenza della causa di incompatibilita' alla stessa Giunta. Magari non avendone avuto il tempo per farlo, attesi gli impegni per aprire conti correnti, trovare casa a Roma, dotarsi dello staff di portaborse, traslocare faldoni, masserizie e ricordini etc.
Si da conto, solo per completezza dottrinale, come la decisione della conferenza dei capigruppo del Consiglio regionale, rivestita dei panni di Giunta per le elezioni, oltre ad essere illegittima nella procedura da' conto di una ignoranza abissale della normativa, dovendosi nel caso di specie applicare solo il Regolamento regionale come sopra esposto.
Non ultima, a dovere cristianamente trovare delle motivazioni, quella che i componenti della Giunta regionale per le elezioni, non sappiano di essere tali, e pertanto pur risultando loro la causa di incompatibilita', ne facciano solo uso di conversazione (rectius) gossip.
Laddove, dovendo far fronte alla ipocrisia, mistificazione della norma e marpionaggine, sarebbe sufficiente, ai consiglieri regionali di buona volonta' invocare, a norma del principio di cui all'art. 120 della Carta Costituzionale,

Mauro Di Felice 09.05.18 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Oh gente... Guardate che sempre da Floris c'è la solita Fornero che si lamenta, insieme ad altri 4 figuranti (tra i quali una monaca e nientemeno che Gino Strada! Il nobel in pectore per la pace! Ma vabbè...), che ancora non avete tagliato gli sprechi della politica! Come si fà?

Biagio C. Commentatore certificato 08.05.18 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo spreco del denaro pubblico é un sistema a “ matrioska” dove ogni grande spreco nasconde tanti altri sprechi. Il discorso delle regioni a statuto speciale é ormai una questione che spero avrà i giorni contati . Qui , è chiaro che al danno c’é la beffa ; considerando che le regioni a statuto speciale possono trattenere quasi tutte le imposte( irpef e iva) e che nello specifico la Val d’Aosta ha un entrata pro-capite derivante dai contribuenti di circa 10500€, direi che sentire come questa quantità di denaro eccessivo sia pure buttato al vento é una cosa indecente. Giusto per capire nelle altre regioni a statuto ordinario le entrate pro-capite( denaro pubblico alla regione) sono in media di 2500€.
È chiaro che se si agisce su diversi fronti, dalle cose più piccole alle più grosse, dalle ingiustizie sociali agli sprechi , dall’incapacità ad usufruire dei fondi europei all’incapacità di sfruttare le proprie risorse ecc ecc ecc...., i soldi ci sono per far ripartire la nostra amata Italia.⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
Antonio Anelli

Antonio Anelli (antonio anelli), BARI Commentatore certificato 08.05.18 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma siete tutti imbecilli come quella che vuole abolire le regioni a statuto speciale invece che migliorarle seguendo quelle virtuose ? È un po' come castrarsi per fare dispetto alla moglie direi.


Non sarebbe ora di abolire le regioni a statuto speciale? Guardate in primis gli sprechi della Sicilia.

maria teresa pazzaglia 08.05.18 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'E' UN FURFANTE PREGIUDICATO CHE SI AGGIRA COME UNO SPETTRO NEI PALAZZI DEL POTERE.....

aniello r., milano Commentatore certificato 08.05.18 17:06| 
 |
Rispondi al commento

...i ladri di Pisa.... che amiconi.....


https://www.termometropolitico.it/1301730_governo-ultime-notizie-salvini-renzi.html

Tony 08.05.18 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Giusto per stare in argomento.
Quanto qui scritto dispiace anche perchè furono i Romani dopo la vittoria sui Salassi (!?!), a fondare nell' anno 25 a.C. Augusta Pretoria, oggi Aosta, e a chiamarla così in onore di Augusto.
Molto bello il ricordo della città, di Cogne, della Valle e dei Valligiani, e che amarezza ora !
Meritano tanto e non questo.
Auguri vivissimi !

Maria Luisa Vargiu 08.05.18 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Votare il 15 luglio? E perché no? Per le ferie^ Veramente le vacanze degli italiani diminuiscono sempre e, quando va bene, fanno 15 giorni di ferie in agosto. Per cui si voti pure il 15 luglio! Per quanto è talmente probabile che i voti restino quelli di adesso che senza un correttivo che si vota a fare? I partitini micro spariranno. L'ultraliberista Bonino, cacciata dal partito radicale e questa volta senza un Tabacci che la raccatta, sparirà anch'essa (e, vista la sua arroganza, è solo un bene). Berlusconi e Renzi (che assolutamente il voto non lo vogliono) diminuiranno ancora paurosamente. La Lega e il M5S aumenteranno ma non così tanto da avere la maggioranza. Al M5S gli mancano 90 voti. Difficile che aumenti tanto. Al cdx gli mancano 58 voti ma se Salvini sale, B scende, per cui... resta tutto tale e quale, semmai aumenta il peso di Salvini che però non ha testa ed è troppo pigro per fare qualcosa di intelligente senza B che lo comanda.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.05.18 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che ti ammazzassero loro e la madonna.


Fare l'alleanza preelettorale con Salvini era l'unica via d'uscita per fare un governo decente ! Se anche la Lega fosse d'accordo con i traditori , come qualcuno dei nostri ipotizza , non resta che la rivoluzione . Noi contro tutti , difficile ipotesi ! Meglio andare a vedere le carte della Lega e del centrodestra tutto , compreso un Berlusconi tenuto per la cavezza da Salvini e disinnescato dalla promessa di non nuocergli . L'alternativa unica è quella che si sta concretizzando , un governo tecnico che ci toglierà quel poco che ci è rimasto ! Ma davvero Berlusconi vale la nostra grecizzazione ?

vincenzo di giorgio 08.05.18 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quelle violenze dei nigeriani. Grimoldi: "Ci costano 1100 euro al mese"

Solo nel 2018 le aggressioni dai nigeriani sono moltissime: ultima in ordine di tempo quella sul treno Milano-Lecco. Emblematico l'omicidio di Macerata. Ora Grimoldi chiede: "Necessità di dare una stretta a questo circo miliardario dell'accoglienza dei falsi profughi cominciando proprio dai nigeriani"

Patty Ghera 08.05.18 14:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mai un post interessante ! Ci sono tanti argomenti da proporre alla disamina popolare , ad esempio l'interazione delle formiche con l'aerazione dei terreni , o quale effetto hanno le maree sui ricci di mare e la loro pigmentazione . Se poi volessimo esagerare potremmo prendere in esame il ritorno dell'esperanto come mezzo di comunicazione universale !

vincenzo di giorgio 08.05.18 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Vincenzo, concordo con te.
Non si ottiene nulla andando avanti di questo passo.
E se, aggiungo, dopo questo fantomatico governo neutrale, ci trovassimo dopo altre elezioni in una situazione come questa?
Altri mesi di impoverimento generale ad opera di gente ancora una volta non votata da nessuno.
Bisogna trovare per forza ( PER FORZA) un governo politico.
Questo è quello di cui abbiamo bisogno.
La legge elettorale è stata fatta per avere un altro "Monti".
Al governo adesso! Non un domani che, se verrà, potrebbe arrivare troppo tardi.


Il progetto di Berlusconi si è avverato fino a metà: vedremo se gli riuscirà di portarlo a termine, ossia: fare in modo che non si costituisca un governo delle due forze vincenti il 4 marzo (M5S e Lega), e far rientrare dalla finestra per un uovo governo Forza Italia e Renzi con la sua corrente.

La posta in gioco per Renzi e Berlusconi è elevata: si tratta di mantenere il controllo affaristico nelle istituzioni, grazie agli uomini di loro fiducia da loro infiltrati durante i loro governi.
Si capisce ora meglio perché soprattutto grazie ai media, i due, Berlusca e Renzi, hanno sempre attaccato lo scenario del cambiamento. Del resto se partiva l'intesa M5S e Lega, il movimento 5 Stelle avrebbe sbarrato l'ingesso al governo a Forza Italia di Berlusconi; mentre la Lega lo avrebbe sbarrato al Pd di Renzi. MA LA LEGA NON LO HA MAI E NON LO VUOLE CAPIRE.

Roberto F. Padova 08.05.18 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Mariapia
“L’Italia e’ una repubblica basata sull’abuso, sul sadismo e su una discreta crudelta’ genetica.”

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.05.18 13:22| 
 |
Rispondi al commento

LA DOTTRINA DEL DISPREZZO
(Copyleft)

Sono nero, giallo, bruno, meticcio, bianco albino.
Sono un ebreo, sono vecchio, malato, bambino.
Sono arabo, sono nato nel Sud, di un’altra religione,
di nessuna religione.
Sono omosessuale, cieco e amo la
natura.
Non so chi e’ mio padre, mia madre forse puttana.
Sono donna, sono povero, sono paria e handicappato.
La mia sedia a rotelle e’ questa societa’.
Sono un indiano, e sono meno di te e son strano, diverso.
La mia squadra di calcio non e’ la tua. Peccato.
Porto i capelli fuori moda e vestiti rattoppati.
Sono un animale, una pianta e rispetto la natura.
Sono tutto questo, sono la maggioranza!
E poi sono razzista, ma solo con i razzisti!

Peter Boom

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.05.18 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questa legislatura, grazie a Renzi, lo stalking è stato depenalizzato. Nella prossima sarà considerato onorificenza.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.05.18 13:17| 
 |
Rispondi al commento

vogliono inseguire la sicilia ...contenti loro

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 08.05.18 13:08| 
 |
Rispondi al commento

La Biancofiore : non a elezioni estive, il Sud non può permettersi di andare in vacanza, raggion per cui vincerebbero i 5S.

PS. Pare possibile una considerazione di questo tipo ?

Luigi Moretto Commentatore certificato 08.05.18 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A che gioco giochiamo ? Si sapeva benissimo che Mattarella ( Renzi e soci ) non aspettava che questo momento per " salvare " il Paese con un governo del presidente , Napolitano docet ! Di Maio non vuole Berlusconi , anche se messo in condizione di non nuocere con il solo appoggio esterno garantito da Salvini . Cosa fa Luigi ? Va nella spelonca dei 40 ladroni a chiedere disponibilità a governare assieme per vanificare tutte le schifezze che Alì Babà è riuscito , con grande impegno e fatica , a fare . Ovviamente i ladroni si sono fatti una risata omerica declinando l'invito e preparandosi a riandare al governo per interposti ladroni ! Siamo davvero così ingenui da non aver capito il giochetto ? " Facciamo una legge che impedisca a chiunque di vincere e aspettiamo un paio di mesi che il nostro uomo al colle dia l'incarico a uno dei nostri ! Per un anno o due siamo a posto ! "

vincenzo di giorgio 08.05.18 12:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La colpa non è di mattarella la colpa è deo partiti

Apapaia TheOriginal () Commentatore certificato 08.05.18 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Vi ho votato alle regionali e politiche ultime giusto per far saltare il banco, per dissenso verso i miei ormai ex "compagni", insomma per protesta, pur non condividendo alcune vostre prese di posizione (per es. su "migranti" e non "clandestini"). Tuttavia, il vostro corteggiamento alla destra di Salvini mi ha fatto amaramente pentire. se lo avessi saputo non vi avrei votato: avete dimeticato che la Leg aha votato tutte le leggi vergogna proberlusconi? io no!
ricordatevi che i voti ci mettono poco a volatilizzarsi, soprattutto quelli di protesta come il mio.

mimmo curiello 08.05.18 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarebbe anche il caso di non dimenticare il fiume di tangenti finite nelle tasche di solerti funzionari regionali con la complicità di pochi professionisti per la realizzazione dei collettori fognari da courmayeur ad aosta, e nelle valli laterali. Tutti appalti pubblici dagli anni '85 a seguire, il fiume di soldi che ha dato la base ai ladroni sucessivi

Fabio Modena Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 08.05.18 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Va bene così,

se penso che c'è ancora un bel gruppo di Italiotti che votano FI o PD , vuol dire che meritiamo quello che abbiamo.

W M 5 * * * * *

Enzo2 08.05.18 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Fine

Per capire l’assurdità dei tagli contro l’Italia prospettati dalla Commissione europea si deve ricordare che l’Italia da anni paga molto di più di quanto riceve dall’UE: Franco Bechis ha calcolato (su queste colonne) che “negli ultimi 10 anni se ne sono andati netti più di 50 miliardi di euro, la differenza fra quanto versato per contribuire al bilancio dell’Unione europea e quanto incassato invece con i vari fondi che da Bruxelles arrivano in Italia”.

Dunque il taglio dei fondi destinati al Sud è inaccettabile e ingiusto e va bloccato. Anche perché il dramma del Sud di questi anni è dovuto proprio alle nefaste politiche europee.

Si veda l’eccellente libro di Andrea Del Monaco, “Sud. Colonia tedesca”. Nella prefazione l’economista Marcello Minenna scrive: “L’austerità stringe nella sua morsa l’Italia e ancor più il suo Mezzogiorno. L’austerità aggrava la questione meridionale. I vincoli di bilancio europei allontanano sempre più il Sud dal Nord Italia”.

Antonio Socci

Patty Ghera 08.05.18 11:14| 
 |
Rispondi al commento

2^ Parte

Perché così avremmo un doppio danno e la beffa. Non c’è solo un danno rappresentato dal pesante taglio dei fondi per lo sviluppo meridionale, ma addirittura due perché si andrebbe ad incrementare quella politica di apertura all’emigrazione incontrollata che grava proprio sulle spalle dell’Italia.
Il Trattato di Dublino prevede che il peso della gestione dei migranti sia, quasi sempre, il paese di primo ingresso, cioè il paese di sbarco, e basta guardare una cartina geografica per capire a chi tocca la fregatura: all’Italia.
Ma Nicola Latorre – sul “Messaggero” – fa notare che adesso i paesi centroeuropei puntano a modificare quel Trattato “in modo ancora più penalizzante per i Paesi di ingresso” dunque “è legittimo sospettare che un aumento di spesa del capitolo immigrazione possa essere finalizzato proprio a supportare questo tipo di cambiamento del sistema Dublino”.
Ci sarà dunque un’enorme differenza se nelle durissime trattative che si annunciano per la definizione del bilancio comunitario l’Italia sarà presente con un governo “sovranista”, che difende con le unghie e con i denti i nostri interessi nazionali, oppure se ci sarà un governo tecnico e in continuità con i precedenti, che piegherà la testa e farà subire al Paese enormi danni.
Adesso è chiaro perché i giornali vanno dicendo da due mesi che le cancellerie europee “non gradirebbero Salvini al governo”.
Ed è chiara anche un’altra cosa: il governo guidato da “un tecnico apprezzato in Europa” che – secondo i giornali – è nei piani del Quirinale, sarebbe un governo che continua a fare gli interessi dell’Europa (cioè di Germania e Francia) e non dell’Italia.

Patty Ghera 08.05.18 11:11| 
 |
Rispondi al commento

1^ Parte

L’UE VUOL TOGLERE SOLDI ALL’ITALIA PER GIRARLI ALL’EMIGRAZIONE. E’ PER COSE DI QUESTO GENERE CHE I TECNOCRATI EUROPEI VOGLIONO CHE A ROMA GOVERNI UN “TECNICO” A LORO GRADITO E NON IL CENTRODESTRA. E INFATTI ECCO IL COSIDDETTO “GOVERNO NEUTRALE”.

Le ultime notizie dalla savana di Bruxelles sono – come sempre – micidiali per l’Italia. E fanno capire perché le cancellerie europee spingono per avere a Palazzo Chigi un tecnico di loro gradimento che, come i governi Pd, vada a genuflettersi e a dire “signorsì!” ai padroni tedeschi e francesi.

Filtrano infatti le prime indiscrezioni sul prossimo bilancio comunitario, quello che determinerà la nostra futura politica economica. Pur essendo una discussione ancora agli inizi, l’aria che tira è, per l’Italia, quella di un’ennesima, pesante fregatura, che pagheremo salata. E bisogna intervenire subito.

“Il Messaggero” ha pubblicato la notizia secondo cui la Commissione Europea, per questo bilancio 2021-2017, punterebbe a diminuire sostanzialmente i soldi destinati all’agricoltura ( -5 per cento) e il fondo per la politiche di coesione ( -7/-10 per cento). Due voci decisive per il rilancio della nostra economia e lo sviluppo del nostro Meridione.

Al tempo stesso sarebbe previsto un aumento dei fondi per l’immigrazione. Così la nomenklatura di Bruxelles potrebbe prendere per il naso l’Italia dicendo: è vero che avrete meno soldi per il Sud, ma vi veniamo incontro con le spese che sostenete per il soccorso e l’accoglienza dei migranti.

La fregatura però è evidente e di dimensioni colossali, perché così – in pratica – l’Unione Europea toglie fondi al nostro meridione per spenderli a favore dei migranti. Due volte contro l’Italia.

Patty Ghera 08.05.18 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo un paese corrotto nei fondamentali, nel quale piccoli interessi di casta vanno a scapito di tutti, può ancora tollerare regioni a statuto speciale quali: Valle d'Aosta, Trentino A.A., Friuli V.G. , Sardegna, Sicilia. Queste regioni, è dimostrato, o sono feudi di privilegi o feudi di sprechi. Comunque feudi anacronistici, Andiamo a mettere mano a questi trattati internazionali, per alcune regioni, e chiudiamo la farsesca questione delle regioni a statuto speciale. Utili per far eleggere gente che non sarebbe eletta nemmeno dai suoi genitori

NICCOLO MACHIAVELLI 08.05.18 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori