Tutto il MoVimento ha il dovere di sostenere Luigi e la scelta di tornare al voto

di Alessandro Di Battista

Luigi dal 4 marzo ad oggi ha dimostrato di avere a cuore il Paese. Le abbiamo tentate tutte ma una massa di cinici più interessanti al consenso ad ogni costo che alla risoluzione dei problemi del Paese si è opposta ad ogni reale tentativo di rivoluzione della legge Fornero, di lotta alla corruzione, di sostegno alle imprese e di contrasto alla povertà dilagante. Tutto il MoVimento ha il dovere di sostenere Luigi e la scelta di tornare al voto.

Ho sbagliato a chiamare Salvini Dudù, a differenza sua Dudù al guinzaglio non l’ho visto quasi mai. Ora dimostrasse un coraggio che non ha mai avuto e chiedesse elezioni anticipate. Dall’altra parte il bulletto dimostra di non aver imparato nulla dalle batoste ricevute e di essere schiavo della sua stessa arroganza. Il MoVimento vuole cambiare questo Paese. Chiediamo agli italiani la possibilità di farlo. O noi o la Lega, il PD non è più un partito, è il simbolo di una casta di privilegiati terrorizzati dall’abolizione dei vitalizi. Coraggio!


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it