Il Blog delle Stelle
Summary of the contract for the government of change in Italy

Summary of the contract for the government of change in Italy

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 10:46
Dona
  • 36

di MoVimento 5 Stelle Europa

Questo è un riassunto del Contratto per il governo del Cambiamento, firmato dal MoVimento 5 Stelle e dalla Lega, le due forze politiche che hanno vinto le ultime elezioni in Italia e che rappresentano 17 milioni di cittadini. Non fidatevi dei media generalisti. Condividete questo post

This is the summary of the contract for the government of change, signed by the 5 Star Movement and the Lega, the two political forces that won the last elections in Italy. They represent 17 millions of citizens. Please, don't trust the mainstream media. Share this post!

01 PUBLIC WATER
Protection of this common natural asset, as expressed in the 2011 referendum.

02 AGRICULTURE AND FISHING - MADE-IN-ITALY PRODUCTS
Protection of agriculture, as well as support to small-scale fishing and Made-in-Italy products.

03 ENVIRONMENT, GREEN ECONOMY AND ZERO WASTE
Environmental sustainability through a "de-fossilized" and "de-carbonized" economy and nance; energy efficiency and renewable sources; support to a "green-economy", (research, innovation and training for environmental development work); promotion of circular economy.

04 BANK FOR INVESTMENTS AND SAVINGS
Establishment of an investment bank for small- and medium-size businesses; protection of savings accounts; separation of credit and investment banks.

05 CONFLICT OF INTERESTS
Applicability of the notion of confict of interest in cases of interference between a public interest and another public or private interest that may influence the objective exercise of a public function, regardless of an economic advantage; application of statutory measures also for non-governmental positions.

06 CULTURE
Conservation, enhancement and usability of cultural and artistic heritage.

07 PUBLIC DEBT AND DEFICIT
Reduction of public debt through GDP growth, rather than through tax- and austerity-based measures; revitalisation of both domestic demand as it pertains to high-multiplier investments and policies to support the purchasing power of households, and foreign demand, by creating better conditions for exports.

08 DEFENSE
Protection of Armed Forces personnel; hiring of new resources with increased equipment and tools; rationalisation of military spending, including in reference to the reclamation of decommissioned military real estate assets; review of international missions in relation to national interests.

09 FOREIGN POLICIES ISSUES
Membership to NATO with the USA as a privileged ally; openness to Russia to strengthen commercial relations; reorganisation of the diplomatic and consular network for Italians' rights abroad.

10 TAX MATTERS - FLAT TAX AND SIMPLIFICATION
Freezing of VAT and excise taxes; Determination and simplification for households, businesses and VAT-registered professionals; review of the tax system applicable to natural persons and businesses; Flat tax at fixed 15% and 20% for natural persons, VAT-registered professionals, companies and families; provision for a fixed deduction of 3,000.00 based on family income; confirmation of the "no-tax area"; burden of proof on tax authorities; strengthening of compensations between credits and debts towards the Public Administration; abolition of the expense-based (spesometro) and income-based reporting systems (redditometro); enhancement of penalties for large-scale tax evaders; tax reconciliation: reinforcement of debt consolidation procedures.

11 SPEEDY AND EFFICIENT JUSTICE
Independence of the Superior Council of Magistracy (SCM); separation of the judiciary - political careers; simplification and reduction of trials; enhancement of the right to self-defense; tightening of penalties for sexual violence; fair compensation for victims of violent crimes; crime expunction reform; end to de-criminalization and early release from jail; penalty increases for theft, robbery and fraud; speedy trials; class-action suits for citizens and businesses; reduction of costs to access justice; fight against poaching; construction of new prisons; new guidelines on the so-called "41-bis" prison reform ("hard prison regime").

12 IMMIGRATION: REPATRIATION AND STOP TO SMUGGLING ACTIVITIES
Revision of the Dublin Regulation; compliance with the principle of fair sharing of responsibilities among EU countries; fast-tracking procedures for the veri cation of the right to refugee status; transparency of public funds for the immigration hospitality system; cooperation among countries.

13 EMPLOYMENT
Introduction of minimum hourly wage; reduction of tax wedge and simplification of bureaucratic procedures; voucher system overhaul; enhancement of employment centers; fight against short-term employment and the effects of the Jobs Act; enhancement of training paths.

14 FIGHT AGAINST CORRUPTION
Increased penalties for crimes against the Public Administration; debarment from doing business with or holding positions in the Public Administration for perpetrators and enablers of corruption-related crimes; introduction of undercover and inciting agents; strengthening of the National Anti-Corruption Authority; greater protection for whistleblowers; enhancement of wire-tapping, especially in cases concerning corruption; strengthening of crimes related to interactions between organized crime (Mafia) and politicians.

15 MINISTRY FOR DISABILITIES
Increase of funds for disabilities and individuals who are not self-sufficient; exclusion from the Indicator of the Equivalent Financial Situation (IEFS) calculation of welfare, social security benefits and indemnities; increase of civil disability allowance and adjustment to the social pension.

16 THE FORNERO PENSION LAW
Abolition of imbalances in the social security system introduced by the "Fornero Pension Law", to facilitate the exit from the labor market of categories that are currently excluded; introduction of Quota 41 and Quota 100 pension reforms; separation between social security and assistance; extension of the "women's option" measure.

17 POLICIES FOR FAMILIES AND BIRTH RATE INCREASE
Policies to enable women to reconcile family and work duties. Increase of maternity allowance; tax benefits for businesses that keep mothers at work after the birth of their children; reimbursements for nursery and baby-sitting expenses, tax benefits including "zero VAT" for neonatal and child products. Benefits for families with dependent elderly, including home assistance through maids and caregivers.

18 EMPLOYMENT-BASED SUPPLEMENTAL INCOME AND MINIMUM PENSION INCREASE
Employment-based supplemental income as support for Italian citizens for the purpose of job reintegration; the financial support amounts to 780.00 per month per person, de ned on the OCSE scale for larger families; the beneficiary of the income must accept job offers from employment centers (maximum of 3 proposals over a 2-year period); in the case of refusal, financial benefits will be revoked; investment of 2 billion Euro to reform employment centers. Minimum pension increase for those living below the minimum poverty line: supplement to pensions lower than 780.00 per month.

19 INSTITUTIONAL REFORMS, AUTONOMY AND DEMOCRACY
Reduction in the number of parliamentarians; introduction of a mandate constraint for parliamentarians; strengthening of direct democracy; regional autonomy and provision of funds for local authorities; introduction of proactive referenda; elimination of quorum for revocation referenda; enhancement of legislative initiatives; transparency on the financing of foundations connected to political parties; evaluation of the performance of Public Administration managers; cutting laws streamlining of Public Administration.

20 HEALTHCARE
Increase of funds for the public health service; protection of regional autonomy in the organisation of health services; termination of the relationship between politics and the provision of health services; fight against waste, corruption and inefficiencies; review of pharmaceutical governance; Automation of the NHS and investments for prevention; reduction of wait on waiting lists.

21 SCHOOL
Review of teacher recruitment system; resolution of short-term teaching jobs; effective training system; introduction of tools that take into account the link between teachers and their area of residence; resolution of the "direct-call" system; continuous training for teachers; review of "school-to-work" programs.

22 SAFETY, LEGALITY AND LAW ENFORCEMENT
Increase of funds, tools and equipment; sta increase; renewal of contracts and career reorganisation; measures for fire fighters (stabilisation of labor relations, reinforcement of training and adjustment of wages to mirror levels set for law enforcement personnel); reorganisation of the Local Police with increase of equipment and tasks; rigorous fight against bullying and gambling; speedy eviction of illegal occupants and repatriation of illegals; investments in road safety; closing of unlawful nomad camps; fight against toxic bon res.

23 SPORT
Implementation of physical activities; provision and upgrading of sports facilities throughout the country; improvement of the operation of sports bodies; introduction of tax and contribution benefits for small amateur sports associations.

24 SOUTHERN ITALY
Definition of policies (support to income, pensions, investments, environment and protection of employment) to achieve Italy's uniform development, and the reduction of the gap between North and South.

25 CUTS TO COSTS OF POLITICS, INSTITUTIONS AND GOLDEN PENSIONS
Cuts to costs of politics, unnecessary institutions and privileges; retroactive equalisation of the social security system of parliamentarians, regional councillors, etc. to the social security system in force for all citizens; reduction of official vehicles, government-paid aircrafts and body guard services; reduction of golden pensions (above 5,000.00 Euro net monthly) that are inconsistent with social contributions paid.

26 TRANSPORT, INFRASTRUCTURE AND TELECOMMUNICATIONS
Reduction in the use of vehicles powered by diesel and petrol engines; incentives for hybrid and electric vehicles; National Infrastructure Plan to install electric vehicle recharging stations; strengthening of electric car sharing; development of urban and extra-urban bike trails; investment in resources to equip ports; modernisation and upgrading of railway lines; review of the project in the application of the agreement between Italy and France concerning the Turin- Lyon high-speed railway line; transparent management of public radio - television service lines; elimination of political cronyism and promotion of meritocracy in public radio - TV service.

27 TOURISM
Creation of a Ministry of Tourism; abolition of tourism tax; tax credits for tourism businesses that hire young people; redefinition of ENIT (Italian National Tourism Agency) governance and its financial, economic and operational functioning.

28 EUROPEAN UNION
Review of European agreements (monetary policy, Stability Pact and growth, Fiscal compact, MES, procedure to balance excessive macroeconomics, etc.); fight against counterfeiting and falsi cation of Made in Italy products; review of Italy's contribution to the EU; opposition to CETA, MES China, TTIP and similarly inspired treatises.

29 UNIVERSITY AND RESEARCH
Increase of resources allocated to universities and research institutions; investments in innovation; elimination of waste; incentive of public-private partnerships that allow greater contribution of resources to research; expansion of student bracket that benefits from "No-Tax area".



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

27 Mag 2018, 10:46 | Scrivi | Commenti (36) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 36


Tags: cambiamento, contratto, governo, m5s

Commenti

 

DOVE SONO I CARABINIERI?????? GENERALI!!! AVETE GIURATO!!!

Antonio Salvagno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 28.05.18 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Quello che è accaduto ieri, è di una gravità assoluta, che non mancherà di ripercuotersi sulla vita sociale ed economica del paese. Finalmente abbiamo avuto la conferma che il popolo sovrano non esiste più. Sostituito da una lobby economica finanziaria che decide per lui. Stante così le cose, è inutile andare alle urne, tanto decide sempre la finanza!!.Questo è inaccettabile per chiunque crede nei valori dell'uomo, al suo benessere alla sua dignità.
Mattarella si è assunto una grave responsabilità e ne dovrà rispondere delle conseguenze che questo atto inevitabilmente porterà con se. A mio avviso, avrebbe dovuto far partire questo governo per dovere istituzionale e subito dopo dare le dimissioni da capo dello stato motivandole con il suo dissenso.

mario pepe, CORSICO Commentatore certificato 28.05.18 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Luigi e Matteo fate qualcosa non lasciateci senza governo. e' troppo importante il contratto che ci avevate proposto.

Giuseppe M. Commentatore certificato 28.05.18 08:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il presidente Mattarella ha giustificato il suo veto su Savona sostenendo che rappresentava un pericolo per i risparmi degli italiani. Bene. Cosa ha fatto il presidente Mattarella quando i risparmi degli italiani sono stati mandati in fumo in una notte da Banca Etruria Banca Marche etc...? Ha forse richiesto al Presidente del Consiglio le dimissioni del Ministro delle finanze?

Gallotta Antonino 28.05.18 07:03| 
 |
Rispondi al commento

Non posso credere ,che pensiate veramente che Salvini , vi segua sull'IMPEACHMENT allora veramente non avete capito nulla di politica anzi per meglio dire site veramente dei pesci pigliati ca'bott (farsi far fessi cosi ....)

emilio iuliano 28.05.18 04:10| 
 |
Rispondi al commento

Forse non ci siamo capiti.Sapessi noi quanto siamo arrabbiati
La cosa incredibile è che dopo sei anni in Parlamento ancora tu non abbia compreso il funzionamento delle regole della democrazia su cui si fonda il nostro Paese.
Arrabbiati per essere considerati poveri ignoranti non in grado di comprendere come con tanta faciltà e prepotenza pensate di rigirarci "la frittata",di raccontarci le cose stravolgendone il senso profondo.
Dopo tutto, tutte le manfrine, tutti i teatrini,tutti i "ci siamo vicini",tutte le più indegne offese vomitate gli uni contro gli altri in campagna elettorale per poi reingoiarsele dopo,tutta la buona volontà dimostrata nel tentare di credere ad un improvviso riscoperto "d'amore e d'accordo",nel decidere di darvi fiducia nonostante le polemiche o dichiarazioni che potevano screditare la persona proposta,dopo veramente aver tentato il possibile per permettere alle due forze politiche più incredibilmente alleate di formare un governo,dopo essere stato ad aspettare tutti i vari giochetti,i tentativi di mettere insieme quello che DICHIARATAMENTE "insieme non sarebbe mai stato",aver avuto pazienza e senso dello Stato pensando che comunque l'obiettivo finale più grande fosse consegnare un governo al Paese,GUARDA SE ORA BISOGNA SENTIRE CHE ADDIRITTURA IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA (che si è permesso di esprimere UNA perplessità come GLI SPETTA PER LEGGE,su TUTTO IL RESTO DEI NOMI CHE HA INVECE ACCETTATO PIENAMENTE,proponendo in alternativa una persona assolutamente DENTRO quegli stessi schieramenti politici) E' IL RESPONSABILE DI UN NON GOVERNO,addirittura di aver agito contro quello stesso stato che ha tentato,mettendoci la faccia,di garantire a tutti i costi
Dopo che voi,dopo aver ottenuto tutto quello che avete chiesto,essere stati ricevuti più e più volte,avere avuto più di una possibilità per chiudere questa storia, VOI SI' NON SIETE STATI CAPACI DI CONSEGNARE UN GOVERNO A QUESTO PAESE.
Per fortuna un cervello ce l'abbiamo ancora! E funziona!!

francesca fanteria 28.05.18 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Questo paese ha un cancro e questo cancro è rappresentata da questa classe politica (PD, FI, FdI, ecc.) e dirigente. Basta è ora di finirla con questi signori: hanno distrutto il nostro futuro.

Ing. Giacomo Moscatelli 27.05.18 22:59| 
 |
Rispondi al commento

buonasera, molto delusa dal movimento! uno vale uno? quello che conta è il programma? NON lo avete dimostrato. Agli operai, ai disoccupati che vi hanno votato importava del giovane politico con nessun passato con i poteri forti Prof. Savona? Siete stati troppo a contatto con la Lega ed avete dimenticato come eravate. Tornate ad essere come prima, svincolati dal potere. Un anno fa avreste mai votato Bongiorno all'istruzione? Non ci credo. Non ho la tessera di nessun partito, non sono iscritta alla piattaforma Russeau, sono una semplice cittadina. Delusa dal vostro cambiamento... in peggio però

milena zulianello 27.05.18 22:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma se Salvini in qualche modo ci avesse ripensato sull'accordo con il M5S......o perché tenuto per le palle da qualcuno o per altri motivi.......presentare un nome non gradito (sebbene Mattarella abbia fatto una zozzeria) sarebbe stato un buon modo per uscirne da penalizzato e con la giustificazione firmata.....per non pagare dazio alla prima occasione alle urne.
A me quest'idea mi è passata per la mente.

Gianluca Petrini (mister g.), Siena Commentatore certificato 27.05.18 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Non stupiamoci di nulla, l'Italia non vuole e non può cambiare. Grazie ai governi precedenti che ci hanno permesso di attaccare al piede la palla di piombo dei secondini europei!! Mattarella è il primo della casta!!
D'ALTRONDE è STATO VOTATO DAL PD E FI quindi i vecchi hanno in mano tutto e tutti!!

maurizio saini 27.05.18 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Il nuovo governo può nascere benissimo senza savona, basta fare un altro nome...
La cosa importante è il programma di governo ovviamente. Speriamo bene...

Mario 27.05.18 19:36| 
 |
Rispondi al commento

ORA ANDIAMO IN PARLAMENTO EUROPEO E LEGGIAMO AI TEDESCHI E PAESI SUCCUBI O INTERESSATI QUESTI COMMA,3 E 4 DELL' ART.2 DEL TRATTATO DI LISBONA

ART 2 ( 3/4)

3. L'Unione instaura un mercato interno. Si adopera per lo sviluppo sostenibile
dell'Europa, basato su una crescita economica equilibrata e sulla stabilità dei prezzi, su
un'economia sociale di mercato fortemente competitiva, che mira alla piena occupazione e al
progresso sociale, e su un elevato livello di tutela e di miglioramento della qualità dell'ambiente.
Essa promuove il progresso scientifico e tecnologico.
L'Unione combatte l'esclusione sociale e le discriminazioni e promuove la giustizia e la
protezione sociali, la parità tra donne e uomini, la solidarietà tra le generazioni e la tutela dei
diritti del minore.
Essa promuove la coesione economica, sociale e territoriale, e la solidarietà tra gli Stati membri.
Essa rispetta la ricchezza della sua diversità culturale e linguistica e vigila sulla salvaguardia e
sullo sviluppo del patrimonio culturale europeo.
4. L'Unione istituisce un'unione economica e monetaria la cui moneta è l'euro.

STANNO ELUDENDO TUTTO.
BASTA!

Luca Fini 27.05.18 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Penso che l'idea di dividere in due il ministero del tesoro sia la cosa più saggia da fare. In questo caso i due ministri potranno lavorare meglio è in sinergia. In questo caso il presidente Mattarella non può mettere veti e bastoni tra le ruote. Come si dice, due piccioni con una fava.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 27.05.18 15:58| 
 |
Rispondi al commento

TESTO SENZA RISPOSTA INVIATO MESI FA AL BLOG DI BEPPE
""""Come puoi leggere sul mio CV allegato parlo diverse lingue, l'inglese in particolare. Bene, se si fa una ricerca fuori d'Italia l'informazione  sul M5S è quanto meno approssimativa (su Wikipedia sono fermi al 2013) se non fuorviante. Mi sembrerebbe importante curare l'immagine M5S offrendo una versione inglese del sito (che attualmente non viene aggiornato), almeno in forma di riassunto. Questo per far capire i concetti, di democrazia diretta e della politica come servizio temporaneo, anche in Europa ed oltre. Sono certo di non esser l'unico anglofono degli aderenti disposto a collaborare su questo e ne potrebbe uscire un utile strumento di divulgazione delle nostre idee. Mario Ricci 347 3800385""""
RAGAZZI, PER FAVORE EVITIAMO TESTI RAFFAZZONATI IN INGLESE!!!

Mario Ricci , Viareggio Commentatore certificato 27.05.18 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...meraviglioso programma, speriamo bene che si cominci a lavorare e che i potenti capiscano che vivere in un paese veramente demogratico sará un piacere anche per loro.

Coraggio, dovete farcela!!

angela pinto 27.05.18 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Missing letters to be added:

03: economy and nance -> economy and finance
05: notion of confict -> notion of conflict
11: self-defense -> self-defence
12: procedures for the veri cation -> procedures for the verification
18: de ned on the OCSE scale -> defined on the OCSE scale
22: sta increase -> staff increase
28: falsi cation of Made in Italy -> falsification of Made in Italy

Milos Dorda 27.05.18 14:44| 
 |
Rispondi al commento

AGRICOLTURA E MINISTERO - Cari amici europarlamentari, mi auguro che riusciate a convincere i vostri colleghi parlamentari italiani a non incorrere in un EVENTUALE ERRORE GRAVISSIMO: l'abolizione del Ministero dell'Agricoltura o il non prevedere un MINISTRO ALL'AGRICOLTURA. Sarebbe un errore che determinerebbe grandi danni così come accaduto in passato, a causa di chi con poca lungimiranza o per grande ignoranza pensava che l'agricoltura fosse quasi un "capriccio alla moda". Si dovettero ricredere e si dovette ripristinare il tutto. E negli anni '90 i Radicali indissero addirittura anche il referendum per l'abolizione di tale Ministero: incoscienza pura. Oggi sarebbe ancora più grave visto l'incremento dell'EXPORT del vero MADE IN ITALY AGRICOLO ed i rapporti da tenere con l'UE in merito ai fondi del bilancio europeo per l'agricoltura. Idem per il Ministero o il Ministro del Turismo.
ROSARIO PREVITERA

Rosario Previtera Commentatore certificato 27.05.18 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Non lo fanno nascere questo governo, e se anche fosse, inizieranno subito a cercare in ogni modo di demolirlo. Siamo in un sistema radicato da anni che permette a pochi di governare molti e di arricchirsi a loro spese e nessuno dei potenti ha intenzione di rinunciare a nulla anche se questo vuol dire distruggere i più. Ma siamo in Italia dove ognuno guarda al proprio orticello anche se questo distrugge il vicino. Fanno benissimo i giovani ad emigrare.

Andrea Gualtierotti 27.05.18 13:30| 
 |
Rispondi al commento

La "informazione" Mainstream è il braccio armato dell'establishment. Affanculo tutti.

giorgio peruffo Commentatore certificato 27.05.18 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Un popolo di poeti di artisti di eroi di santi di pensatori di scienziati di navigatori di trasmigratori”, per cinque anni tutti i giorni da studente delle superiori leggevo questa scritta di fronte al mio Istituto sul Palazzo della Civiltà e del Lavoro e mi compiacevo di far parte di un popolo siffatto! Ancora oggi leggo questa scritta, mai sbiadita grazie a chi ha preso l’uso del palazzo, ma di fatto nel cuore e nella mente mi rintronano le parole di Albertone nel Marchese del Grillo: “mi dispiace...io so’ Io e voi nun sete un ca.zo!”. Per oltre cinquanta anni sono andato a votare accettandone i risultati, governi monocolori, bicolori, tripartiti, quadripartiti, pentacolori, compromessi storici...il popolo si esprimeva, si trovava una maggioranza, e si formava un governo conseguente al risultato del voto democratico.
Stranamente, dopo queste votazioni con risultati diversi, malgrado una legge truffaldina, il Popolo si è espresso, si è trovata una maggioranza ma la compagine governativa non va più bene. Stranamente si dà risalto alla voce di chi ha perso alle lezioni del 4 marzo per impedire alla maggioranza democraticamente eletta di governare. Ora il popolo è bue, il popolo e’ ignorante, il popolo e’ razzista, il popolo e’ coglione, il popolo non sa cosa sia la democrazia. Diciamo basta: il popolo non deve essere governato come un branco di pecore! Deve essere governato dal governo che si forma secondo gli accordi post elettorali. Altrimenti la scritta sul “Palazzo della Civiltà e del Lavoro” non ha più valore ed andrebbe sostituita con l’asserzione del Marchese del Grillo.

Maurizio P., Roma Commentatore certificato 27.05.18 12:30| 
 |
Rispondi al commento

tasto dx e traduci,poi stampi ed infine distribuisci!
Grazie raga!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.05.18 12:08| 
 |
Rispondi al commento

#M5S #YESWECHANGE #LEGA #IMPEACHMENT PRESIDENTE SERGIO MATTARELLA
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10212133340590749&set=a.4583010135279.1073741825.1292735344&type=3

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 27.05.18 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voi pensate che sia servito? Chi ha pensato e scritto in modo asservito per anni, e'impossibile la redenzione.

Roberto Maccione Commentatore certificato 27.05.18 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Ben fatto ! Ottima idea ! concordo pienamente e spero venga promulgata quantomeno in tutto il mondo della rete !

PIO Z., Trento Commentatore certificato 27.05.18 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna me lo sono stampato tutto in italiano pagina per pagina

Sergio Muscheri, Chieri Commentatore certificato 27.05.18 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Non potranno ora dire che non sapevano!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.05.18 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Grazie ;grazie A Di Maio e a Di Battista. Siamo tutti con voi e dico tutta l'Italiavi vogliamo bene

Silvana Bugna, VEDANO olona Commentatore certificato 27.05.18 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma la sospensione della prescrizione al primo grado di giudizio dove è andata a finire ?

Bruno Romano 27.05.18 11:08| 
 |
Rispondi al commento

CHE DIO VI BENEDICA.
P.S
QUANDO SARA' PRONTA LA BANCA,VOGLIO ESSERE IL PRIMO.
STEFANO UN CITTADINO

stefano viola 27.05.18 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Concordo

Mau 27.05.18 11:00| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori