Il Blog delle Stelle
Una nuova veste per il turismo in Sicilia

Una nuova veste per il turismo in Sicilia

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 10:43
Dona
  • 14

di Giancarlo Cancelleri

Il turismo è una delle attività economiche più rilevanti per esportazioni e attivazione di posti di lavoro e di valore aggiunto. Considerando sia quello internazionale sia quello domestico (i viaggi all’interno del paese di residenza), si stima che nella media dei paesi OCSE il turismo contribuisca per il 4,1 per cento alla formazione del PIL, per il 5,9 per cento all’occupazione e per il 21,3 per cento alle esportazioni di servizi (il cui contenuto di valore aggiunto interno, pari a circa l’80 per cento, è più elevato rispetto alla media degli altri settori produttivi)” – I’indagine sul Turismo Internazionale, pubblicato da Banca d’Italia in data 17 Luglio 2017.

In Sicilia i Governi regionali che si sono succeduti non sono stati in grado di garantire una governance adeguata del settore turistico, quindi, di avere la capacità di rendere il predetto ambito volano di sviluppo per l’isola, a causa di diversi fattori, fra cui principalmente la mancanza di una visione unitaria, ovvero il mancato superamento del quadro di frammentazione istituzionale ed operativa. Per di più, il settore è attualmente disciplinato da norme decisamente obsolete.

Per queste ragioni, in linea con il nostro programma elettorale, in questa legislatura abbiamo depositato diversi atti riguardanti il Turismo, come le mozioni riguardanti “l’ Istituzione di un fondo per la destagionalizzazione volto ad incrementare i flussi turistici in Sicilia” e “Iniziative utili a stabilire un’adeguata governance del turismo in Sicilia”.
L’ultimo atto, non meno importante, è il disegno di legge “Riforma organica del turismo nella Regione Siciliana”, una proposta normativa attesa da tempo, elaborata con l’ausilio di professionisti del settore e votata su Lex, ovvero sulla piattaforma Rousseau del MoVimento 5 Stelle, durante la scorsa legislatura.

Il testo proposto vuole riordinare le norme del settore esistenti, inserendo al tempo stesso delle importanti novità, come l’ inserimento di una nuova attività ricettiva “le residenze d’epoca o dimore storiche”; la costituzione di un’unica Agenzia Regionale di Promozione Turistica “Siciliaturismo”, nell’ambito del Destination Management (DMO), che avrà il compito di lavorare al fianco delle comunità per la promozione delle destinazioni e dei prodotti turistici, che compongono l’offerta regionale nel suo insieme, l’istituzione del “Tavolo regionale per le politiche turistiche e dell'attrattività”; la riforma dell’Osservatorio regionale del Turismo anche in supporto all’azione di contrasto dell’abusivismo in ambito turistico, in riferimento a tutte le attività ricettive e concertazione con gli organi preposti, al fine di un corretto monitoraggio e di una corrispondenza tra autorizzazioni rilasciate, strutture in attività e loro presenza sul web; la semplificazione amministrativa (sburocratizzazione) prevedendo l’apertura delle agenzie di viaggio attraverso la SCIA. Sempre in riferimento al nostro programma regionale, prevediamo la creazione della rete dei borghi siciliani, l’introduzione della “Sicily Card” e tanto altro ancora.

Quando arriverà il momento di discutere il testo nella Commissione parlamentare di merito ci faremo promotori di diverse audizioni con gli operatori del settore per approfondire gli argomenti, migliorare le proposte e, perché no, ampliarle.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

11 Mag 2018, 10:43 | Scrivi | Commenti (14) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 14


Tags: cancelleri, m5s, sicilia, turismo

Commenti

 

Valorizzare la Sicilia è fondamentale. In questi ultimi anni c'è stato un boom. Sfruttiamo meglio la nostra isola per il bene comune di tutti gli italiani e non solo.

Jonicatour 11.10.18 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Come sempre i 5 stelle non dicono mai cose banali. Sul turismo in Sicilia siamo in netta crescita adesso. Speriamo di mantenere gli investimenti costanti sul territorio siciliano. Buon articolo, complimenti.

Antonio Maria Nicosia (consulente web marketing), catania Commentatore certificato 11.10.18 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Cancellieri,
aggiungo altre importanti note da prendere in considerazione:
- Piano globale sulle infrastrutture: ferrovie, porti, aeroporti; ripristino di alcune importanti vecchie tratte ferroviarie di notevole interesse per lo "Slow Tourism" (es. ferrovia Circumetnea Taormina-Randazzo).
- Condizioni delle strade primarie e secondarie per favorire il turismo culturale anche nella Sicilia piu' remota, ma non meno interessante.
- Piu' forze dell'ordine da dedicare alla viabilita' e ai controlli stradali vista la scarsa propensione di molti siciliani al rispetto del codice della strada (cosa che viene negativamente evidenziata dai turisti).
Il turismo in Sicilia e' una importante attivita' economica che ha riempito i vuoti proclami di molti politici di turno, ma non e' mai stata affrontato con competenza, professionalita' e democrazia nell'interesse di tutti e non solo delle solite grosse societa'.

Gianni C. 13.05.18 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito non una parola sul problema randagismo ..gli animali sempre più lontani dal programma del MoVimento...non avere più Paolo Bernini in squadra è una grave perdita..vi siete già dimenticati dei poveri randagi avvelenati a Sciacca?!??sono incazzata e rammaricata di vedere che il Punto Animali non è preso più in considerazione...e le risposte non ci sono..scritto email,scritto post ..ZERO RISPOSTE. GLI ANIMALI SONO IMPORTANTI e un MoVimento POST IDEOLOGICO dovrebbe averli a cuore!!!!

Francesca 12.05.18 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Questo è stato il primo dei punti del programma, che ho letto. Le idee sono buone, ma non ho ancora visto nessuna iniziativa. Sei il primo a scrivere di nuovo su di esso. A Termini Imerese, abito qui, abbiamo un hotel che potrebbe essere pieno d'estate, con bagni termali, nessuno riesce a noleggiarlo di nuovo anche se è stato ristrutturato. Abbiamo un'area industriale che non ha mai funzionato, ma una spiaggia sabbiosa adatta ai turisti. Abbiamo un Villaggio Himera, che decade lentamente. Sunseri può dirti di più. Forse verrà la Disney, forse un inquilino verrà al Grand Hotel, forse qualcuno verrà al Villaggio Himera, forse troveremo qualcuno che trasformerà il nostro porto in un porto turistico. Forse !! I siciliani amano parlare ma tradurre le parole in azione è un problema qui.


Ottimo Cancellieri!
Inserisco alcune importanti note:
- Predisporre concorsi annuali per guide e accompagnatori turistici e altre specializzazioni necessarie per far fronte ai sempre maggiori flussi turistici eliminando le attuali lungaggini burocratiche
- Inserire almeno un'altra lingua straniera oltre all'inglese obbligatorio per le guide e gli accompagnatori
- Formare tutto il personale addetto alla ricettivita' turistica (ristorazione, trasporti, ricevimento di strutture minori, musei, informazioni turistiche, etc...) in modo che siano in grado di comunicare con i turisti almeno in inglese e in grado di dare informazioni anche minime sul territorio (geografia, storia, economia, arte, cucina, etc...)
- Formare lo stesso personale sotto il profilo professionale e comportamentale in modo da acquisire la mentalita' adeguata a fare sinergia di sistema, ovvero trasmettere al turista/viaggiatore la sensazione di vera accoglienza e professionalita' in tutti i campi operativi
- Considerando che il turismo esporta servizi e prodotti e importa valuta pregiata utile per i consumi interni defiscalizzare ragionevolmente le attivita' ad esso direttamente legate in modo da offrire un elevato rapporto qualita'/prezzo

Gianni C. 11.05.18 20:13| 
 |
Rispondi al commento

D’accordissimo sul cercare di rivalutare la Sicilia come molte delle nostre regioni che sono in balia di amministrazioni menefreghiste. Io ad esempio sono pugliese e trovo che nel nostro territorio ci sono tante bellezze che potrebbero essere maggiormente valorizzate come attrazione per il turismo se solo ci fosse la volontà di farlo.
Viaggiando ti rendi conto come altre nazioni pur non avendo così tante attrattive naturali e storico/culturali riescono a catalizzare flussi di turisti che la nostra amata Italia stenta ad avere.
⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
Antonio Anelli

Antonio Anelli (antonio anelli), BARI Commentatore certificato 11.05.18 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Il Turismo è una delle risorse più preziose della nostra isola, ma è stata al contempo una di quelle peggio gestite sul piano politico ed operativo. Un turismo opportunamente declinato, ben organizzato ed adeguatamente promosso, potrebbe rappresentare il volano giusto per la nostra economia, con implicazioni significative per l'agricoltura, l'artigianato ed il commercio. Il turismo, quello delle esperienze, opportunamente vissuto, ma anche narrato, potrebbe essere la leva giusta per trasformare la nostra Sicilia nella "Florida d'Europa" e distribuire ricchezza ai siciliani. Dobbiamo fare una vera e propria rivoluzione culturale e puntare all'eccellenza. Oggi la tecnologia potrebbe consentire alla regione di organizzare in maniera ottimale ogni servizio e diventare rapidamente una destinazione ambita e non soltanto per le vacanze estive. Non ci manca proprio nulla, basta volerlo davvero.

Massimo Bello 11.05.18 14:46| 
 |
Rispondi al commento

La sicilia regione meravigliosa, sogno di italiani e stranieri. Potrebbe vivere del solo turismo, come gran parte dell'Italia. Invece di avete ventimila forestali basterebbero la metà in centri per informazioni turistiche, e i turisti , soddisfatti , parlerebbero bene e si incrementerà di sicuro il turismo, lavoro e benessere per i siciliani

Domenico D'Alessandro 11.05.18 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Corretto il quadro sintetico di una terra che ha ambizioni di essere meta turistica. Occorre tuttavia che settori confluenti si impegnino a dare al contesto alcuni strumenti essenziali. Per esempio la comunicazione. Ieri una coppia di tedeschi ha chiesto, senza risposta, a più persone un ristorante con menù di pesce. Per accidente ero di passaggio e ho potuto rimediare, scusandomi. Suggerisco che la Regione impegni risorse, per legge in questo senso, vista l'impotenza della scuola e della formazione professionale.

Rosario Leone 11.05.18 12:47| 
 |
Rispondi al commento

A Firenze arrivano da 15.000 a 30.000 turisti al giorno. La ricetta è semplice: un patrimonio artistico e culturale invidiabile; aeroporto; strutture alberghiere di ogni tipo, dagli ostelli a hotel 5 stelle di alta classe; infrastrutture per viabilità , ferrovia , autostrada, punti ristoro e divertimenti ovunque. Pulizia e decoro della città. Controllo del territorio da parte delle forze dell'ordine. Rispetto delle regole amministrative. Unici nei sono: parcheggi che costano come un camera di hotel 2 stelle e la presenza continua in centro di attività rom. Voi in Sicilia potreste fare altrettanto, non vi manca nulla. Avete anche il Jolly che Firenze non ha : il mare, i colori e il profumo di un'isola meravigliosa. Pensate in grande, ci sono 100 milioni di turisti che si spostano dall'estero e l'Italia è una meta ambita. Complimenti.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.05.18 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Il turismo è di vitale importanza per il rilancio dell' economia del paese unitamente all' agricoltura, grosse potenzialità sfruttate al 20% della loro potenzialità. E' obbligatorio incentivare e supportare concretamente da parte del nuovo governo tutto il comparto del turismo e dell' agricoltura.

giuliano dolce 11.05.18 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Cancelleri! !
La Sicilia deve essere valorizzata e potreste vivere di turismo e cultura tutto l'anno.

Ingrid P. 11.05.18 11:34| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori