Il Blog delle Stelle
La storia di Sergio Bramini, un'ingiustizia profonda da non ripetere

La storia di Sergio Bramini, un'ingiustizia profonda da non ripetere

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 140

di Gianluigi Paragone

Sergio Bramini è un imprenditore che sta subendo una ingiustizia. Un’altra. La prima riguarda la Pubblica amministrazione che gli doveva tanti soldi, 4 milioni di euro per appalti legati allo smaltimenti dei rifiuti: quei soldi, il Bramini, non li ha mai visti. E se un soggetto non ti paga iniziano i guai perché ti manca l’ossigeno per andare avanti. Eppure questo imprenditore brianzolo è andato avanti lo stesso, pur con le ferite; è andato avanti perché crede nel valore dell’impresa, crede nel lavoro. E crede nei suoi dipendenti, dei quali conosce le storie personali, le vite, i sogni e le difficoltà. Nei capannoni l’imprenditore è il primo lavoratore e anche l’ultimo, per questo Bramini avrebbe considerato un fallimento il licenziamento dei suoi dipendenti.

Riepilogando: Bramini non viene pagato dalla Pubblica amministrazione, Bramini va avanti e non licenzia. Come fa? Fa. Nonostante le banche che gli chiudono quasi tutti i rubinetti e quei pochi che apre devono essere coperti con i beni personali dell’imprenditore. Ed è quello che ha fatto Sergio: per non licenziare i suoi dipendenti e andare avanti col lavoro impegna anche la propria abitazione privata.

Il tempo passa, lo Stato se ne infischia e non paga, alla fine il mondo crolla addosso a Bramini. Ed eccoci qui, davanti alla sua abitazione anzi la ex come dice la sentenza esecutiva di sfratto. Ed eccoci alla seconda ingiustizia che Sergio sente di subire: la casa - nonostante due parlamentari, uno dei quali è il nostro Gianmarco Corbetta, abbiamo lì allocato il proprio domicilio parlamentare - verrà messa all’asta per una cifra che è inferiore al reale valore di mercato. E allora a cosa serve mettere un’ipoteca se poi il valore di garanzia mi viene sottostimato?

Insomma, Sergio Bramini - la cui storia è diventata il simbolo di tante situazioni analoghe anche perché stampa e televisione ne hanno raccontato i molteplici passaggi - ha le cicatrici di una ingiustizia profonda, che non possiamo consentire repliche. Per questo propongo a Luigi di nominare Sergio Bramini come consulente del governo per raccogliere le storie come la sua e affrontarle col nuovo esecutivo.

Ps: questa sera Luigi Di Maio e Gianluigi Paragone incontreranno Sergio Bramini a Monza



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

17 Mag 2018, 15:55 | Scrivi | Commenti (140) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 140


Tags: bramini, debiti, di maio, imprenditore, ingiustizia, paragone, stato

Commenti

 

Evviva l'Italia dell'Europa!

Biagio C. Commentatore certificato 20.05.18 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo a Sergio, se c è bisogno di un'offerta da parte di noi sostenitori del M5S....noi siamo qui. Sergio sei un grande, nessuno ti abbandonerà, prima o poi si farà luce sulla tua vicenda e sicuramente qualche testa cadrà, perchè ci sono dei responsabili nella tua vicenda che dovranno pagare per il torto subito dallo stato in primis, dal giudice e tutti quelli che hanno creato il fallimento della tua azienda.

Achille E. 20.05.18 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il programma così com è ...è perfetto. Inoltre bisognerebbe invogliare gli italiani all'acquisto e al consumo di prodotti esclusivi MADE IN ITALY, ovunque ci giriamo troviamo tutto made in EU, non sappiamo l'esatta provenienza del prodotto, non sappiamo nulla di nulla. Bisogna far girare all'interno del paese la propria moneta acquistando solo prodotti italiani. La vergogna di tutto questo è l'imposizione che la UE di importare dall'estero. Sui banchi frutta vediamo solo mondezza come il made in marocco, dove utilizzano sostanze che in italia sono vietate, prodotti come la pasta che in piu' occasioni hanno confermato che le farine utilizzate non sono affatto europee. Gli oli prodotti con olive fuori Eu, il latte oramai tutto provenienza fuori dall'italia, quindi cerchiamo di mettere anche uno stop a questa mondezza, che se la pappino in germania e francia, se il consumo del prodotto made in italy aumenta....anche il prezzo si riduce, ovviamente con controlli di qualità delle materie prime, magari aumentiamo il prezzo dei prodotti esteri e abbassiamo quelli italiani, aiuteremo le aziende a crescere e non a fallire, se falliranno le aziende europee a noi non ci tocca affatto.

Achille E. 20.05.18 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Finanziamento e investimenti in italia

Soprattutto con un destinare capitali ragionevole concedere prestiti privati ​​a breve e lungo termine che vanno da 1000 euros a 15.000.000 euros a chiunque serio, affidabile e onesto nel bisogno.
Il mio tasso di interesse è del 2%, è possibile pagare per 1 anno a 20 anni al massimo a seconda della quantità in prestito.
Hai bisogno di:
1- Finanziamento
2- Prestiti immobiliari
3- Prestiti per gli investimenti
4- prestito auto
5- Prestiti personali
Si sono bloccati vieta bancario e non si ha il favore delle banche o meglio avere un progetto e hanno bisogno di finanziamenti, record di cattivo credito o bisogno di soldi per pagare le bollette, soldi da investire per affari. Sono in grado di concedere un prestito solo, onesto e affidabile.
Quindi, se avete bisogno di prestito non esitate a contattarmi via e-mail per ulteriori informazioni sulle mie condizioni. E sappiate che la vostra applicazione è durato solo 72 ore Contattatemi per maggiori informazioni
E-mail: notarialeangelo72@gmail.com

Angelo 19.05.18 19:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PROVA

FABIO B., bologna 18.05.18 21:35| 
 |
Rispondi al commento

Bramini :
SI FA UNA VOTAZIONE ON LINE
è gli si da un INCARICO AL --M E F--
-----------
ecco come si potrebbe usare una DISGRAZIA
in qualcosa di utile per il Popolo Italiano___

FABIO B., bologna 18.05.18 21:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SALUTE&LAVORO-SALUTE&LAVORO-SALUTE&LAVORO-SALUTE&LAVORO-SALUTE&LAVORO-SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO-SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO-SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO.SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO;SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO,SALUTE&LAVORO PER TUTTI!!!

Donato Russo, Brindisi Commentatore certificato 18.05.18 17:17| 
 |
Rispondi al commento

salve,ho letto il programma e mi sembra tutto buono,ma oltre ad aver buttato nero su bianco,vi abbiamo votato,vorremmo anche i fatti. vi ho votato e firmero a favore. una sola domanda:"perche dobbiamo pagare la tassa di proprieta? esempio: se mi compro la macchina nuova,perche devo pagare una tassa su una cosa che e' di mia proprieta? oltretutto noi alla comunita europea paghiamo anche una multa per avere questa tassa." grazie

Gabriele farina 18.05.18 16:16| 
 |
Rispondi al commento

La storia di Bramini è una vergogna assoluta ed incomprensibile!

undefined 18.05.18 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Bene che il M5S e anche la Lega intervengano per la vicenda Bramini. L'Amministrazione dello Stato DEVE ESSERE CONDANNATA al pagamento del debito regresso in ordine al rispetto del contratto appaltato, ivi compreso il risarcimento del danno morale subito dall'Imprenditore.

luciano m., sassari Commentatore certificato 18.05.18 13:19| 
 |
Rispondi al commento

MA PERCHE' I CREDITORI DEL BRAMINI NON ATTUANO L'USUALE "PIGNORAMENTO DEI CREDITI", DIRETTAMENTE DAI DEBITORI DEL BRAMINI? in questo caso CIOE' LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE?
Questa sarebbe stata la soluzione perfetta e più corretta.
certo che i creditori del Bramini ben sanno che dalla Pubblica amministrazione quando li prenderanno non si può sapere. anche mai forse.... :-(

Gianluca S., Prato Commentatore certificato 18.05.18 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Il giornalista d'inchiesta, se fosse meno approssimativo, avrebbe dovuto precisare che non è lo Stato bensì gli ATO della Regione Sicilia il mancato pagatore dei debiti che hanno causato il danno a Bramini

Arcangelo Baioni 18.05.18 12:41| 
 |
Rispondi al commento

cari del M5S, state facendo un grosso favore al PD dando il vostro consenso per la FLAT TAX.

Così potranno dire, tutte le volte, che avrete messo una tassa notoriamente a favore dei ricchi!

ed io, in questo caso son daccordo con loro, pur avendovi votato.


sondaggio svolto da Swg tra il 9 e il 13 maggio. “A quale partito darebbe il suo voto?”, la domanda. La risposta: il 32,1% scegli il Movimento Cinque Stelle, il 25,5% la Lega, Il 19% il Partito democratico. Giù dal podio: Forza Italia il cui crollo è ormai certificato scende sotto la soglia del 10% (9,8) mentre Fratelli d’Italia si attesta al 3,8%. Sul versante sinistra-centrosinistra c’è solo immobilità: analiso del voto, convention e convegni non bastano ancora. Leu è al 2,8%. +Europa all’1,8%, Potere al Popolo all’1,6%.
SOMMANDO LEGA, FORZA ITALIA E FDI arrivano al 39,10% (sono 2 punti in più rispetto al voto del 4 marzo). Ma il dato importante è che LEGA+M5S arriverebbero insieme al 57,60% per cui una maggioranza fortissima in Parlamento e Forza Italia al 10% non potrebbe più condizionare in alcun modo Salvini che potrebbe finalmente staccarsi. Con questi sondaggi Forza Italia si guarderà bene dal votare contro il governo. E' la dimostrazione che la gente vuole dire basta a inciuci a favore di banche e Caste e ad essere succubi dell'Europa. Non esiste altra strada possibile che un governo LEGA-M5S per garantire governabilità.

maurizio 18.05.18 10:11| 
 |
Rispondi al commento

dove è finito l'articolo 18?

SABRINA P., Livorno Commentatore certificato 18.05.18 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Dove è finita la reintroduzione dell'articolo 18? Salvini l'ha fatto levare? Bel patto con il diavolo

SABRINA P., Livorno Commentatore certificato 18.05.18 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera sia LA7 che rete4, hanno fatto servizi su Di Maio, ma in nessun servizio è stato menzionato la sua partecipazione all'incontro con Bramini. Si è solo detto che stava incontrando imprenditori: quanta ipocrisia!
Parimenti su rete4 Giarrusso, ha fatto fatica a sostenere lo squadrone di opinionisti, tutti contro al m5s.
Andateci in due a queste trasmissioni!

paola 18.05.18 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Avete letto cosa dice quel farabrutto di Pizzarotti!?!: "Di Maio farà la fine di Renzi"

San Giuseppe sposo della beata vergine 18.05.18 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attenzione M5s , Salvini è la trappola della vecchia politica della quale egli fa parte nonostante l’apparenza.
I vecchi partiti tutti ma ovviamente quelli che hanno più voti ( Berlusconi, Meloni, Salvini) stanno usando l’ultima carta per salvare la loro anacronistica credibilità, corrompendo dal di dentro Il vero cambiamento.
Suggerisco a Luigi Di Maio di far fare il premier a Salvini e rimanere sorridente e sereno come sempre, dargli i ministeri che vuole e lasciar dimostrare a Lui , di essere capace come dice, di mettere a posto le cose a condizione però , che i punti più importanti del M5s restino integri . Solo così la trappola che ci hanno teso gli si ritorcerà contro ! Dato che molte proposte diella Lega sono sbagliate o irrealizzabili a pieno .Non fidiamoci dietro c’è sempre il generale della vecchia politica d’affarI B.e tutti i vari colonnelli R. M. e quelli che si presenteranno con volti nuovi ma che vengono sempre dagli stessi partiti ( vedi liste civetta ) . Saluti

Stefano M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.05.18 09:44| 
 |
Rispondi al commento

____

....se non fate niente ...non avrete niente neanche !

John Buatti 18.05.18 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Se in occasione della partecipazione di Berlusconi a Sofia, al congresso di ppe, egli afferma di essere preoccupato per questo nuovo governo a cui non darà il consenso,
dall'altro lato, mette a disposizione della Lega le sue trasmissioni televisive, facendo continuamente bei servizi su Salvini, sulla sua attività di propaganda e la partecipazione di tanti esperti a lui favorevoli.
Se ci fate caso, anche le testate dei giornali riportano sempre e solo Salvini in modo positivo e vincente.
Nessuno dice che Salvini sta realizzando ciò che ha promesso in campagna elettorale solo perché si è alleato con il m5s.
Se fosse rimasto ancorato alla sua coalizione o si fosse alleato al pd non avrebbe mai realizzato il suo programma.
Detto ciò, spero che si intervenga urgentemente sul finanziamento all'editoria e a mettere in riga la Rai.
Un consiglio, andate nelle trasmissioni televisive in due, una sola persona non ce la fa a tener testa a uno squadrone di opinionisti contrari al m5s.

paola 18.05.18 09:41| 
 |
Rispondi al commento

leggo che reddito di cittadinanza avrà durata massima 2 anni. Si può accettare di più la flat tax al 20% ma reddito di cittadinanza per massimo 2 anni no altrimenti tanto vale tenere il NASPI del PD che dura 2 anni e che dà 24 mensilità di 1.000 euro a chi perde il lavoro. Se a chi perde il lavoro o è disoccupato in 2 anni non viene offerto nemmeno un lavoro lo lasciamo senza nessun reddito a fare la fame e a dormire in auto?. Il reddito di cittadinanza è il punto principale del movimento dalla sua nascita. Su questo punto non possiamo fare concessioni. Se viene ridotto a 2 anni alle prossime elezioni perderemmo milioni di voti al sud.. PENSACI BENE LUIGI. CEDI SU ALTRE COSE MA NON SU QUESTA!

maurizio 18.05.18 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Nel contratto non ho visto traccia della SPENDING REVIEW di Cottarelli, quella che si e' tanto usata per dire che vi erano 50 miliardi di tagli indolori che servivano a finanziare il reddito di cittadinanza.

Senza spending review non si va da nessuna parte riguard a riduzione tasse e reddito di cittadinanza.

AP 18.05.18 09:29| 
 |
Rispondi al commento

....solo na parola su 'a flat tax: seconno me, se dovrebbe applica' solo a l'imprese che investono, assumono, e a quelle che re-localizzano, artrimenti, sarebbe davero n' regalo......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.05.18 09:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La vergogna degli italiani.
E' una vergogna che questa persona, dichiarata delinquente naturale, che ha un nuovo processo per aver corrotto testimoni, che forse è implicato nella strage dei due magistrati, giri per l'Europa a rappresentare il suo partito e l'Italia.
E' una vergogna che fi si vanti del reinserimento di costui, facendolo passare come un salvatore e di essere l'orgoglio del partito per il peso che riesce ad esercitare sulla politica italiana.

Sarebbe altrettanto vergognoso che avesse posto il veto di Di Maio a pdc.
Se fosse così dovremmo votare sì a questo governo solo a condizione che Di Maio possa essere il Capo del Governo nascente.

paola 18.05.18 09:22| 
 |
Rispondi al commento

_____


...visto che il M5S ha preso il 32% come singolo

partito e la Lega non ne ha preso quanto il M5S

il Premiers deve venire dal M5S!

poi viene la ricostruzione dell'economia Italiana e solo Italiana che piaccia o meno

a Brussels !

Poi creazione di lavori lavori lavori ...

il resto si rimette apposto da solo...

poi potremo vivere degnamente come Italiani !

Via sanzioni ed iniziare a compra/vendi con la Russia ed altre economie ma No TPP o TTIP quando si contratta come facevamo negli anni 70.

Voglio tornare no domani ... ma subito e levarmi quei malanni di torno .... e vedere il cambiamento che beneficia tutti e non solo un gruppo di Italiani !

John Buatti 18.05.18 09:11| 
 |
Rispondi al commento

E' incredibile, con quanto livore tutti i media a libro paga del nano e quelli Stato-assistiti, si affannino a dimostrare ,secondo loro, quanti e quali devastanti danni si produrranno col governo M5S-Lega: ma fiji de ' na navigatissima donna de malaffare, ma dopo tutto quer che avete combinato, c'avete ancora er coraggio de da' lezzioni??? Potrebbe pure governa' Attila, che farebbe assai meno danni de quelli fatti da voi, ve possino.....,...

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.05.18 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se parte questo governo,sai quanta m***a viene fuori!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 18.05.18 08:34| 
 |
Rispondi al commento

TAV = penali per 4 anni.
Ecco gli affari dell'Italia..come buttare nel cesso denaro pubblico e non aver rimedio.
Questi sono gli affari dei " capaci" ...siii,capaci di portare l'Italia al fallimento!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 18.05.18 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Il nuovo governo, espressione della speranza degli italiani, penso che sanerà queste anomalie e, spero, che farà pagare chi deve pagare.

Umberto Sivieri (santommaso), Castrovillari Commentatore certificato 18.05.18 08:23| 
 |
Rispondi al commento

POLITICHE MIOPI E FALLIMENTARI

Ma come si è potuto accettare un impianto progettuale che da più soldi agli statali penalizzando le aziende?
Come è possibile che in questo paese le elite intellettuali si siano schierate a favore degli 80 euro di Renzi per far ripartire i consumi?
Nessuno ha mosso una obiezione sulla adozione del job act che ha penalizzato la qualità dell’occupazione ed ha incentivato la svalutazione salariale mentre contemporaneamente lo stato ha indebitato le PMI con burocrazia e prelievi fiscali senza alcuna distinzione facendole fallire in un caso e spingendo all’evasione ed alla fuga di capitali all’estero, nell’altro.
Ma come dovrebbero ripartire i consumi se non c’è occupazione in Italia?
O c’è ancora qualche idiota che pensa che il gap occupazionale possa essere colmato distribuendo posti di lavoro nello stato?
Ci si lamenta se le aziende Italiane vanno all’estero ma voi che fareste se la vostra impresa in un altro paese paga un costo del lavoro dimezzato rispetto all’Italia e con una tassazione ridotta di un terzo?
Tra il 2008 e il 2016 sono fallite 100.000 aziende dove credete siano andati a finire i lavoratori a far compre nei centri commerciali?
Nel 2018 chiudono 27 aziende al giorno che sfornano disoccupati ed emigranti e poi si rimane esterrefatti se in Italia le morti hanno superato le nascite.
Tutto è diventato insormontabile,trovare lavoro,fare una famiglia,crescere i figli,aprire una azienda,formarsi,innovarsi e noi indebitiamo la nazione per finanziare i consumi degli statali?
Non è ottusità è pazzia.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 18.05.18 08:16| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE A QUEI DUE E AL PROGETTO PER UN GOVERNO TECNICO

RenSì e Berlusconi la sconfitta del 4 marzo non l'hanno certo digerita. Fanno di tutto con i loro mezzi (personaggi in Europa, spread, banche..) per agitare piazza d'affari di Milano...e con i loro uomini nelle istituzioni, per scongiurare il rischio che nasca questo nostro governo in Italia.

Il governo in difesa di chi ha perso ogni diritto e dignità e contro coloro che hanno ridotto i ceti più deboli della società alla fame e al precariato permanente.

Ci proveranno fino all'ultimo, pronti a tirare fuori l'asso dalla manica, cioè la carta del governo tecnico.

M5S e la Lega devono pensare in questo momento storico per il paese solo all'interesse nazionale, solo alle classi lavoratrici e imprenditoriali e basta.

FORZA E CORAGGIO FACCIAMO QUESTO GOVERNO , USCIAMO DAL TUNNEL.

Shir akbari 18.05.18 08:14| 
 |
Rispondi al commento

Sara Sarli.
Guardo Piazzapulita e penso: Mai visto fare le pulci a un governo che ancora deve nascere, mentre, quando Renzi toglieva i diritti ai lavoratori o aboliva l'art18 , quando azzerava i conti di una vita ai risparmiatori e favoriva le banche, stavano tutti zitti, questi cialtroni!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.05.18 07:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

B è la grande palla al piede che questo governo si deve trascinare. Che si faccia vivo o no,resta il grande impedimento contro il contratto attuiale e contro il Paese
Nei fatti, al momento,B sta facendo o finge di fare dei passi indietro.Ma sappiamo tutti che,se B non ci fosse,il patto di Salvini con Di Maio andrebbe più spedito.Purtroppo ci sono leggi, come quella che Di Maio vorrebbe sul conflitto di interessi,che non fanno comodo solo a B per le sue proprietà e la sua pretesa illegittima di fare politica,ma anche ad altri
Il problema del conflitto di interessi è molto più ampio di quello che concerne B e riguarda tutti i partiti,meno il M5S,nei rapporti col proprio elettorato,si vd ad es. il Pd nei confronti delle cooperative rosse a cui ha affidato le grandi opere,o la Lega nei riguardi delle ditte venete che ne hanno in affidamento altre,come la Tav in Valsusa
Sappiamo tutti,poi,che i lavori in Italia finiscono per costare il triplo o più degli altri Paesi perché l'offerta iniziale cresce spaventosamente in corso d'opera con lavori che non finiscono mai e risultati che sono peggiorati fino all'inverosimile da materiali scadenti o da subappalti arbitrari,per cui cresce la pericolosità e diminuisce la durata,ma manca totalmente in Italia una legge esistente in tutti i Paesi che responsabilizza penalmente gli autori di opere pubbliche, vincolandoli a contratti precisi e rigidi,sia nei tempi,che nella qualità, che nel costo,che nelle modalità degli appalti, così che,in caso di inadempienza,sia tolta per sempre la voglia di sgarrare da quanto stabilito Gli altri Paesi sono durissimi su questo da quasi un secolo.In Italia manca totalmente una legge penale a riguardo e addirittura si possono frodare le leggi antimafia quando il progetto rientra nelle leggi 'obiettivo' 443,introdotte da B e riprese da Prodi,per cui si può iniziare un'opera sorvolando sulle cautele antimafia o mancando le risorse o trascurando la difesa del territorio con una corruzione infinita

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.05.18 07:46| 
 |
Rispondi al commento

TAV
Era intenzione di Di Maio bloccare le grandi opere inutili, non solo per troncare una perdita immane di soldi ma anche per reperire fondi per cose più necessarie allo Stato e ai cittadini.
La prima grande opera inutile, contrastata vivamente dalla popolazione autoctona, è la TAV in Valsusa (fortemente voluta dal Pd), opera faraonica che non si sarebbe mai dovuta fare per l'impatto devastante sul territorio e la sua inutilità in quanto diretta a un trasporto merci per cui basta e avanza rinforzare la linea attuale.
Sembra che lo stop di Di Maio sia durato poco nel contratto. Nella versione iniziale c’era scritto: “Con riguardo alla Linea ad Alta Velocità Torino-Lione, nell’applicazione dell’accordo tra Italia e Francia, ci impegniamo a sospendere i lavori esecutivi e ridiscuterne integralmente il progetto. Con riferimento invece alla realizzazione del “terzo valico” ci impegniamo al completamento dell’opera”. Poi questa parte è scomparsa.
Sembra che l'Europa sia contraria all'arresto del progetto e ci chiediamo a che titolo, visto che:
1) la stessa opera è stata rifiutata da parte della Francia che l'ha rimandata al 2020
2) una tale opera contrasta vivamente con quel fiscal compact che l'Ue ci ha imposto in quanto va palesemente contro qualunque tentativo di pareggio del bilancio.
Invece purtroppo dovrebbero essere rimasti sia la variante di valico che il Mose, voluti da Salvini per non rovinare gli interessi delle ditte venete coinvolte nei lavori.

Guido: Macron ha dichiarato che la TAV non è un'opera strategica per la Francia. E' invece strategica per il PD che, per foraggiare le sue imprese coop, ha chiamato tutte le istituzioni, compresa la magistratura, a sostenere il progetto con previsioni di trasporto semplicemente false.Il conflitto di interessi del PD fa impallidire quello di Berlusconi.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.05.18 07:22| 
 |
Rispondi al commento

Una delle questioni per il momento non toccate è la giustizia.

Patrizia scrive
Per guidare degnamente questo dicastero, basterebbe fare ciò che tutti, e dico TUTTI i governi che si sono succeduti negli ultimi 25 anni, si sono ben guardati dal fare, e cioè destinare alla giustizia una quantità almeno minima di risorse pubbliche.
Questo ministero andava annientato, per compromettere il funzionamento del sistema giustizia e infine provocare l'inevitabile prescrizione dei processi per reati contro la P.A. (oltre a quelli del Caimano). Invece mancano i magistrati (ne mancano 1200), mancano i giudici di pace, mancano i cancellieri, i giudici onorari sono sottopagati, il personale amministrativo è insufficiente e mal pagato, le strutture sono fatiscenti. Per migliorare tutto questo non serve un grande politico. Serve solo una persona perbene.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.05.18 07:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quindi,del "superamento" della Legge Fornero rimane valida l'età dei 67 anni per poter usufruire della pensione di vecchiaia?

Claudio Secchi 18.05.18 07:06| 
 |
Rispondi al commento

Empireo
Sul fondo ecc.
Il fondo voluto dai 5s stelle per aiutare le piccole e emdie imprese è ministeriale e vincolato. A suo tempo i 5 Stelle fecero pressione e dovettero lottare per avere un conto dedicato e finalizzato.
Inviando la richiesta con il piccolo progetto a giustificazione del suo impiego, il Ministero approva e quella approvazione (scritta, ovviamente) vale come fideiussione per le Banche, dalle quali si ricevono i soldi, che poi vanno restituiti in forma rateizzata entro 6 o 8 anni.
Così il fondo si autoalimenta e può continuare a gestire altre richieste. Si tratta di piccoli progetti di piccoli e medi imprenditori, cui le banche (in sofferenza) non prestavano più denaro oppure richiedevano garanzie spropositate. Il prestito può arrivare sino a 35.000 euro.
Fino ad oggi sono stati finanziati migliaia di piccoli imprenditori (dai 5.000 a i 7.000). Pensare cosa si sarebbe potuto fare se TUTTI i parlamentari di TUTTI i Partiti avessero versato la loro parte di stipendio!
Inoltre anche nelle Regioni il sistema è stato copiato (lo stesso a livello parlamentare europeo), per cui i consiglieri regionali 5 Stelle e i parlamentari europei versano parte del loro stipendio a questo fondo. In tal modo con cui sono già state realizzate anche molte iniziative benefiche (acquisto di macchinari sanitari per reparti ospedalieri, sale cine-televisive per le pediatrie e i bambini ricoverati, armadietti e arredi, ecc...).
(Ovviamente anche su questo silenzio totale dei nostri media che hanno solo una funzione diffamatoria)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.05.18 07:02| 
 |
Rispondi al commento

b
sia per la parte (Leu) che ha finto di staccarsene dopo aver votato ogni nefandezza sia per la parte rimanente (Orfini, Boschi, Delrio, Lott, Migliorei e soprattutto Padoan..) che continua a restargli attaccata anche dopo la diaspora di 5 milioni di elettori.
Che un partito che ha subito una sconfitta così devastante continui a comportarsi con tanta superbia e arroganza è inaccettabile e male fa la Rai come La7 a privilegiare costantemente il parere piddino come se contasse ancora qualcosa e come se nel Paese non fosse successo niente (a tutt'oggi il 95% delle persone intervistate o che partecipano ai talk show sono costantemente piddine e ciò è insensato).
Abbiamo media che sono vergognosamente fuori dalla storia e dalla realtà e che andrebbero puniti per questo perché non è accettabile che continui questo livello di disinformazione e di diffamazione, contrasta qualsiasi concetto di giusta informazione e non è accettabile nemmeno il comportamento di Il Fatto Quotidiano, che continua a non avere una linea editoriale propria mentre insiste a dare ai diffamatori del M5S uno spazio superiore, come se i risultati elettorali non contassero una pippa. Io spero vivamente che tra le leggi in gioco ce ne siano anche alcune che riequilibrino l'informazione nel senso di un maggior senso della verità, interrompendo questo ciclo di propaganda sfacciata ad un solo senso.


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.05.18 06:58| 
 |
Rispondi al commento

a
CIO' CHE SI FARA' E CIO' CHE NON E' STATO DATO DI FARE
Possiamo star certi che, come il contratto sarà conosciuto, le critiche si abbatteranno su di esso da ogni parte e su ogni punto, peggio di quanto non lo facciano già ora e i media sottolineeranno solo questo nel loro desiderio spasmodico di atterrare il M5S.
Lascia molto perplessi, per es, l'eventualità di una flat tax in due quote. Probabilmente molti critici avranno ragione per la loro parte ma dovrebbero ricordare sempre che Di Maio non fa ciò che è giusto in assoluto o che noi volevamo fare ma qualcosa che è frutto di compromessi e che è comunque un passo avanti rispetto al 15% impossibile di B. Comunque, se questa soluzione va contro l'art. 57 della Costituzione che impone capacità contributiva e progressività delle imposte o se è, come è, troppo onerosa, sarà soggetta a revisione, magari sotto precisa richiesta del Pdr.
L'art. 81 della Costituzione richiede che ogni legge che importi nuovi o maggiori oneri provveda ai mezzi per farvi fronte, e questa non è una sciocchezza. Oltre a ciò "Le Camere ogni anno approvano con legge il bilancio e il rendiconto consuntivo presentati dal Governo" e questo sarà un ulteriore freno.
In questo momento mi pare sfizioso criticare a morte ogni singolo provvedimento, che può essere rivisto o può essere non applicabile, quanto dovremmo esser fieri dei risultati complessivi dell'impianto generale che è straordinario.
Le richieste di Berlusconi erano totalmente assurde, demagogiche o egoistiche, ma dobbiamo riconoscere che Salvini si è comportato meglio di quanto si aspettavano i 5stelle più critici e si conferma il mio giudizio iniziale che tra Di Maio e Salvini era possibile un accordo, mentre col Pd (contro quanto diceva Travaglio) non avremmo potuto fare mai nulla, solo un tentativo di cortesia, perché il Pd è talmente renzizzato e corrotto che è solo da rottamare in toto,

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.05.18 06:57| 
 |
Rispondi al commento

Big Grim.
Inutile stare a criticare questo governo giallo-verde. Di certo non era meglio la collaborazione tra M5S e Pd.
Mi stupisce che, ancora oggi, in un suo articolo, Travaglio continui ad affermare che avrebbe voluto un simile connubio.
Da giornalista di lunga esperienza quale lui è, dovrebbe essere sufficientemente arguto per capire che una tale alleanza non potrebbe mai vedere la luce del sole, fintanto che i renziani occuperanno un seppur minimo strapuntino di potere.
Affinchè ci fosse un'unione di sinistra-sinistra tra M5S e Pd, sarebbe prima necessario una totale rifondazione del Pd stesso. Che implicherebbe:
-allontanamento da qualsiasi posizione di potere dei renziani,
- riflessione sugli errori compiuti, ed elaborazione di un programma di sinistra (cioè l'opposto di quanto fatto da Renzi, che ha agevolato lobbies, grandi imprenditori, petrolieri, bancarottieri ecc.);
- affidamento del Pd a personalità del tipo di Emiliano, che ha sempre dimostrato una grande volontà di collaborare con il M5S.
Solo dopo che il Pd avesse compiuto tali tappe, allora potrebbe forse realizzare qualcosa con il M5S. Assolutamente MAI PRIMA.
C'è però una questione da tenere in mente: al Senato i numeri derivanti dalla collaborazione M5S-Lega sono abbastanza risicati.
Sarebbe buona cosa se questa alleanza potesse avvalersi anche dell'appoggio di Fratelli di Italia, per non andare troppo frequentemente al di sotto della maggioranza. Tuttavia, Meloni ha fatto sapere che non approverà mai Di Maio come PdC. Se invece fosse un soggetto di Centrodestra (anche non Salvini), magari potrebbe dare il suo appoggio. Che in molte votazioni, potrebbe risultare decisivo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.05.18 06:26| 
 |
Rispondi al commento

Oramai credo che siamo in dirittura di arrivo,sempre che il presidente,forzato da terze persone non metta il bastone fra le ruote.Mi auguro che tra le cose più importanti vengano discusse le paghe mensili da fame che ricevono alcune categorie di lavoratori tra cui quella che io svolgo ,ovvero il servizio di portierato e vigilanza non armata,1038 euro lordi al mese per 196 ore.Levate le tasse non si raggiungono nemmeno i 780 euro proposti per il reddito di cittadinanza.Non capisco come certi sindacati possano firmare questi contratti,riducendo le persone a lavorare per 3,50 euro netti all'ora.Grazie per l'attenzione.

Stefano Puddu, BOLOGNA Commentatore certificato 18.05.18 06:04| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace per l'imprenditore ma doveva vendere tutto e cambiare paese prima del tracollo, purtroppo dalla politica all'ultimo degli impiegati statali non lavorano per il benessere della comunità e di conseguenza anche per il loro posticino sicuro ma fanno esattamente il contrario facendo affondare la nave ma non hanno un minimo di intelligenza per capire che affonderanno anche loro prima o poi, sono solo dei Mediocri....
NON CREDO PIÙ AD UN VERO CAMBIAMENTO, NON LO PERMETTERANNO MAI.

Giorgio 18.05.18 05:22| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi ladrone corrotto mafioso ed evasore fiscale ha distrutto e tuttora sta distruggendo l'Italia!!! Bisogna eliminarlo politicamente il piu presto possibile!!!
Viva il m5s!!!
Grazie Rinaldin

susanna peruzzi 18.05.18 05:14| 
 |
Rispondi al commento

non riesco a capire come mai ma non riesco più a fare il login a rousseau.
avete anche voi problemi simili?
grazie

alex 18.05.18 02:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avessi dovuto votare in Francia il mio ballottaggio sarebbe stato tra l'astensione e il giullare dei padroni Macron. MAI per Le Pen. A togliere il guinzaglio ai fascisti si rischia grosso, per me devono stare ben sotto i tombini.
Ora sono dentro un paradosso: ho votato M5S per quel tanto di diversità rimastogli... e forse mi ritrovo col Le Pen de noantri al governo, forse addirittura agli Interni. Praticamente un incubo. Lo considero un voto estorto con l'astuzia.

terenzio 18.05.18 01:19| 
 |
Rispondi al commento

L'UNICA SOLUZIONE PER GLI IMPRENDITORI COME BRAMINI E' LA SEGUENTE:

Predisporre la possibilità per il cittadino di denunciare per bancarotta preferenziale tutta... e ripeto tutta, la filiera delle responsabilità, che coinvolge dal primo impiegato che elabora la pratica Bramini, fino all'ultimo funzionario che attiva l'esproprio.
Emanata una legge che possa produrre l'effetto descritto e non vi saranno più casi Bramini.

L'unica altra possibilitàm che esiste per risolvere quel problema, non posso scriverlo senza rischiare di essere accusato di un reato gravissimo.


SE TUTTI FOSSIMO UGUALI, NON AVREMMO BISOGNO DI DIRITTI

Anche in democrazia, come Nietzsche già subodorava: “se tutti fossimo uguali, non avremmo bisogno di diritti”. E il ricettacolo di quest’umanità pelandrona è proprio lo Stato, fosse anche quello molle, attenuato, della democrazia rappresentativa, di “diritto”.
Egli infatti, al pari di qualsiasi altro Stato assoluto che voglia conservare il proprio status quo, mi dà la carta d’identità per essere parte di esso, buon cittadino di fronte agli altri, mi conferisce titoli e certificazioni di conformità senza i quali non sarei nulla. Da solo, infatti, non sarei umano e nemmeno cittadino… per quello serve sempre il diploma, il corso fatto all’”accademia” istituzionale, statuita dalla potenza dello Stato. Per dirla di nuovo con Max Stirner: “il diritto è lo spirito della società. Se la società ha una volontà, questa è appunto il diritto: la società esiste solo grazie al diritto. Ma siccome essa esiste solo per il fatto che esercita un dominio sui singoli, il diritto non è che la volontà del dominatore”.
Ogni diritto, in tal senso, è quini solo un diritto “estraneo”, che “mi viene concesso”, di cui mi si lascia, passivamente, godere. E il singolo, per Stirner, diventa in tal modo anche lo schiavo di quella società, e dal momento che ha accettato “coraggiosamente” questa sottomissione, ha persino ragione a pretendere un diritto solo se la società glielo concede, “cioè egli vive secondo le leggi della società”. Quest’impotente comunità sociale ha quindi solo il diritto di essere ciò che è in suo potere essere, null’altro (in ogni Tribunale troverà sempre il diritto del concedente diritti, e non il suo).
Anche nel sedicente imperium della democrazia, la collettività, la maggioranza, qualsiasi essa sia, sarà sempre più importante delle ragioni del singolo individuo. La maggioranza ha, in democrazia, la ragione della propria potenza nel numero, ché la sua unica forza risiede nella quantità.
http://lostileliberomak


Che deve fare Salvini? Un giorno è si l'altro è ni, forse vedremo, poi va in udienza dal pregiudicato (Che non ha mai mollato). È ambiguo!
Non ti fidare Luigi.

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.05.18 23:10| 
 |
Rispondi al commento


Nuova versione del documento esposta sul sito ansa. Ci sono numerosi cambiamenti, nuove parti e correzioni dovute per non incorrere nel ridicolo.
Un'analisi approfondita richiederebbe molto tempo che probabilmente non interessa a chi ha già deciso che va tutto bene.
E' un documento volutamente ambiguo che stravolge in modo pesante alcuni punti del programma elettorale, che alterna scelte rigide a posizioni aleatorie.
In alcuni punti sembra scritto dal Dr. Jekyll e in altri da mister Hide.
In alcuni punti ci sono vere e proprie bugie come la pistola taser che viene definita non mortale quando l'ONU l'ha dichiarata tale a seguito di almeno 300 omicidi nel mondo.
Scompare l'obbligo della predica in italiano da parte dell'imam.
Scompare il blocco della TAV ridimensionata ad un ripensamento del progetto.
Il ripristino dell'art.18 svanisce per cui resta in vigore il Jobs act.
Tutta la politica estera si riduce ad una conferma della NATO e dell'alleato principale USA così come è, con un occhio strizzato alla Russia che va considerata non nemica.
I problemi in medio Oriente esistono solo in Siria, Yemen, Libia.
In pratica le decine di morti palestinesi, le migliaia ferite non sono degne di considerazione.
I due stati, con la Palestina nei confini del '67 scompare del tutto.
Riguardo ai vaccini tutto e il contrario di tutto.
La perla è l'introduzione a calci di concetti da addetti ai lavori inseriti in maiuscolo da qualcosa con evidente dislessia digitale.
Vorrei vedere con che faccia lo si presenta al Presidente della Repubblica.

Chissà perchè mentre Di Maio dice che è concluso Salvini dice che o si chiude lunedì o la parola torna a Mattarella.

gianni reina 17.05.18 22:57| 
 |
Rispondi al commento

#VIVAM5S sono sicura che ora i cittadino avranno una giustizia equo e sono orgogliosa di leggere che nessuno deve rimanere in dietro.

Tutti per uno e uno per tutti.

Rimaniamo uniti e fermi per un futuro glorioso e convincente.
AVANTI SI VA 🌟🌟🌟🌟🌟

Ilen 17.05.18 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Fai un lavoro per lo stato ed emetti relativa fattura con iva.
Lo stato non ti paga, ma tu, intanto, devi versare l'iva allo stato.
La fattura, entra nell'attivo e quindi, devi pagare le tasse allo stato.
Lo stato continua a non pagarti, ma intanto, gli devi pagare l'acconto sulle tasse che gli hai pagato l'anno prima.
Disperato, ti lanci dal terrazzo;
lo stato, incassa l'iva sulla bara e sulle le corone di fiori; poi, incassa i tuoi contributi previdenziali che gli hai versato negli anni di lavoro, e si dà un bel vitalizio.
Et voilà!

Antoniò D., Carrara Commentatore certificato 17.05.18 21:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Giornale,Corsera,Repubblica,Rai,Tv private,tutto il marciume politico trombato alle elezioni,Confindustria,Banche,Europa,Vaticano,Stati Uniti....TUTTI CONTRO. Comincio a pensare che siamo sulla strada giusta.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.05.18 21:16| 
 |
Rispondi al commento

..pardon, è quer "lèvati dai cogloni", che me pare troppo moderato...

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.05.18 21:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Gianluigi!

Giuseppe Gatto, Galatone (Lecce) Commentatore certificato 17.05.18 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Ecco invece chi viene pagato abbondantemente ,lui e i suoi amici:
Rai, ecco cosa c’è nel contratto di Fazio
Che tempo che fa costa 18 milioni l’anno
Per lui 2,2. E 10,6 vanno alla sua società
^^^^^^^
Chi è che gli ha fatto il contratto?
Perchè non deve andare in galera sia lui che ha percepito e chi ha stipulato il contratto!
Perchè gli abbonati queste cose le debbono venire a sapere dopo che il danno è stato fatto e non prima?
Questa è la trasparenza????
Chiudete la Rai e vendetela...fa più danni se rimane in vita!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.05.18 20:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da quello che "filtra" è il più bel programma di governo degli ultimi 30 anni (30 anni persi...) Vabbè fa lo stesso, l'importante è invertire la rotta...e questo programma sembra farlo.
A riveder le stelle!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.05.18 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Messora è sempre sul pezzo:
"Toh, oggi i mercati si riprendono, Milano fa meglio di tutte le altre piazze e lo spread scende?"

Caro Messora, Milano oggi ha fatto PEGGIO di tutte le altre piazze, non meglio, e lo spread ha chiuso praticamente identico a ieri.

BT 17.05.18 20:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'EUROPA DI MACRON E GENTILONI

L'Europa non esiste c'è solo un asse franco-tedesco che si spalleggia a vicenda ai danni di tutti gli altri.
L'Italia non vuole uscire dall'Europa si è solo rotta i coglioni delle differenze di trattamento e delle disparità sociali tra Nord e Sud del continente.
Abbiamo il debito troppo alto?Non lo abbiamo fatto noi cittadini è colpa delle elite politiche che non ci hanno mai capito un caxxo in fatto di sviluppo e impresa.
Una cosa è certa siamo stanchi di pagare per loro e per tutta la finanza che fa il gioco sporco ed è un dato di fatto che gli Italiani vivono peggio di tutti gli altri paesi europei sotto ogni aspetto.
Qui si arricchiscono in pochi mentre la massa si impoverisce che cosa vi aspettavate la sottomissione completa al faraone?
Ma se non ci allineiamo alle loro regole che fanno ci bombardano?
Macron,il nostro Renzi,forse non sa che al prossimo turno sarà la sua fine e che la destra prenderà il sopravvento.
L'Europa sta cambiando ma loro sono fermi al muro di Berlino.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 17.05.18 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Micron?Ma chi quello delle bombe in Siria?
Ma levati dai coglioni.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 17.05.18 19:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fare questo Governo è necessario. Ma dopo o durante saremo ancora il M5S? Me lo auguro. I media sappiamo chi li possiede. Il vero guaio è che non conosciamo quanti tra i colletti bianchi e think tank pesa la delinquenza organizzata. Ormai pappa e ciccia dentro le banche e lo stato.

Raimondo M., Corigliano Calabro Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.05.18 19:47| 
 |
Rispondi al commento

E’ UN MONDO CAPOVOLTO

Ma che modo di vivere e lavorare è quello in Italia?
Le imprese che filano onestamente rischiano ogni giorno fallimenti e chiusure per non parlare dei beni personali degli amministratori che per avere una linea di credito dalle banche mettono a repentaglio persino la loro vita visto che a volte sono costretti a rivolgersi all’usura una volta che il “benefattore” finanziario gli richiede il rientro immediato del prestito concessogli.
Eppure ci sono banche che hanno elargito crediti in maniera spassionata con garanzie improbabili mentre il debitore se ne va comodamente in giro senza rimetterci nulla del suo.
E’ bello lavorare con i soldi degli altri dormendo sonno tranquilli e se poi la banca fallisce c’è sempre la comunità che si indebita al suo posto e la giostra continua imperterrita sulle spalle degli onesti.
C’è chi evade milioni di euro e si fa qualche giorno di servizi sociali in un pensionato e chi invece si impicca per una cartella di qualche migliaio di euro.
Ma in che stato viviamo?
C’è una corsa forsennata al posto statale dove non rischi nulla,non puoi mai fallire ed hai la pensione assicurata anche se sei un mediocre,mentre c’è una fuga dal privato e soprattutto dei giovani consci del fatto che quando apri una Partita Iva in Italia sei un uomo morto.
Ma chi la mantiene questa nazione il clientelismo e la delinquenza?
Lo vorrei dire alla politica dei quaquaraqua che ogni mattina si svegliano con il loro bell’assegno mensile sul comodino,pensione e vitalizio assicurato mentre si rompono la schiena sulle sedie del Parlamento.
L’Europa non vuole,il debito non lo permette,lo spread,le elite dei tecnici,la competenza e tutte le stronzate che dicono quando si svegliano al mattino per svolgere un'altra dura giornata di lavoro.
L’Italia è morta e l’ha uccisa la politica dei privilegi e la sua filiera di poltronari che ha creato una generazione di debosciati e mediocri mangiapane a tradimento.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 17.05.18 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Io non riesco più a guardare un telegiornale...mi verrà un travaso di bile se insisto. E' scandaloso...ormai sono senza vergogna alcuna: 1/10 del tempo della politica e dell'economia concesso ai partiti che oggi rappresentano il 40 percento degli italiani e che si preparano a governare, tra l'altro per la prima volta nella storia della Repubblica con un impegno scritto nero su bianco DOPO le elezioni e non con promesse pre-elettorali che sappiamo tutti come finiscono. Il resto del tempo dei TG: un concerto delle opposizioni. Che schifo!

Mario C., ANGUILLARA SABAZIA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.05.18 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Non sono esperto in tassazione ma mi pare che ci sia necessità di cambiare le leggi del caso. E per i funzionari pubblici, responsabilità legale e patrimoniale a carico loro se ci sono mancanze,ritardi o altro; il sistema non è equo ma vessatorio (e puzza). Tutta la mia solidarietà a Bramini e tanti altri come lui

LORENZO P., LEGNANO Commentatore certificato 17.05.18 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Mio padre aspetta di essere pagato per il progetto e la realizzazione del palazzetto dello sport di Chieti dal 1984, figurati... anni e anni di causa e soldi spesi, forse aspettano che muoia, ma non sanno che continuerò io a star loro appresso.

Micaela M., Roma Commentatore certificato 17.05.18 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è una battuta ma propongo di formare un ministero per le ingiustizie .

vincenzo di giorgio 17.05.18 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Non è l'unica vicenda. Perché i comuni non pagano? Il denaro che ricevano dalla Tari dovrebbe andare su un capitolo a parte e dovrebbe servire solo per il servizio di gestione dei rifiuti. Molti comuni invece utilizzano detto fondi per altri scopi, perfino per organizzare le feste patronali
Alla faccia del Revisori dei Conti e della Corte dei Conti ...

Benny 17.05.18 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
desidererei sapere perché da alcuni giorni non risulto più iscritto né al movimento5stelle né a Rousseau, considerato che ho già partecipato alle consultazioni online a ho anche fatto donazioni?
Anche provando a contattare, attraverso l'opzione predisposta - "contattaci" - per avere spiegazioni, la didascalia finale non è molto incoraggiante visto che recita pressappoco così: "dato l'elevato numero delle richieste non è possibile rispondere a tutti".
Qualcuno potrebbe gentilmente dirmi come procedere per interagire con un "umano" ed avere una risposta pertinente? Grazie.
Cordialmente.
Bat

Battista F., Fino Mornasco Commentatore certificato 17.05.18 18:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Claudio Messora
Toh, oggi i mercati si riprendono, Milano fa meglio di tutte le altre piazze e lo spread scende? Ma come, non stavano calando i barbari a Roma?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.05.18 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Dovremo mettere Macron a forza nella situazione di questo tenace Imprenditore per capire come vanno veramente le cose in Italia, invece di vomitare sentenze dall'alto della sua posizione privilegiata che non gli permette di capire un bel niente della nostra situazione reale. Il mio perenne GRAZIE per quanto fate per la gente normale

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 17.05.18 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Ma marci o marcisci.

fabio salamone 17.05.18 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Per Zazà che mi chiede cosa penso della flat tax

Penso che su quello che Di Maio e Salvini hanno fissato non so nulla per cui mi astengo da giudizi
Ho già scritto cosa penso sulla flat tax di B che
é una tassa forfettaria al 23% per tutti,ideata da Friedman ma non comune nelle economie avanzate in cui le tasse aumentano in percentuale all’aumentare del reddito e giustamente sono
progressive.L'hanno tentata solo alcuni Stati baltici (Estonia,Lettonia e Lituania col 24%, 25% e 33%) Dal 2001 è stata introdotta al 13% in Russia. Successivamente l’Ucraina col 15% nel 2007. La Slovacchia l'ha introdotta e poi tolta. I Paesi poveri dell'est l'hanno usata per far crescere l'economia con buoni effetti:la disoccupazione è calata dal 20 al 10% e il debito pubblico è passato dal 50 al 21% del PIL nel 2008.
La nostra Costituzione la vieta(art.2 e 53) e chiede imposte più che proporzionali.
Temo che in Italia costringerebbe a tagli enormi dello stato sociale. Infatti, se diminuiamo troppo quanto entra nelle casse dello Stato, lo Stato non ha più soldi per le sue funzioni. Per cui bisogna andarci molto piano per non peggiorare per altri versi la situazione dei poveri.Una flat tax sola come vuole B è insensata. Con più scaglioni non so. D'altra parte è assurdo che l'Italia abbia le tasse più alte del mondo per cui tutto deve essere graduato bene. Spero che Salvini e Di Maio abbiano considerato bene le perdite e come si integrano.
saluti
vi

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.05.18 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A PROPOSITO DI EVASORI

E se quest'uomo evade il fisco per pagare i dipendenti deve andare in galera anche se è creditore nei confronti dello stato?
Riflettete non tutti gli evasori sono dei delinquenti e non è giusto che vada in galera chi fallisce per colpa di crediti non riscossi.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 17.05.18 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna assolutamente introdurre la Compensazione fiscale, non è possibile che si possa rovina la vita e imprenditori e lavoratori, con le rispettive famiglie.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 17.05.18 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Credete che quella di Bramini sia l'unica ingiustizia? Ci sono anche ingiustizie operate contro la collettività. Vi racconto cosa succede in Campania con la sanità. Faccio l'esempio della cardiologia. Un superesperto mandato da Renzi ha stabilito che per rientrare dal debito bastava dividere il budget disponibile in trimestri senza preoccuparsi del fabbisogno. Risultato (almeno per la ASL NA2 nord): i soldi del primo trimestre sono finiti dopo il 10 febbraio, quelli del secondo trimestre il 2 maggio. Negli altri mesi si può morire tranquilli. E poichè non ci sono soldi sono stati creati 2 grandi enti molto costosi, saniarp di cui non si capisce la funzione reale (quella dichiarata è ridicola) e Organismo Tecnico per l'Accreditamento. Quest'ultimo creato il primo marzo, 3 giorni prima delle elezioni. Il governatore poi ha aumentato lo "stipendio" dei direttori di ASL di 15000 euro l'anno. Per i malati i soldi non cisono e per i burocrati si. Si poteva mettere un piccolo ticket uguale per tutti (ad ecceziine dei veri poveri iscritti nelle liste comunali) ma questo non sarebbe stato utile elettoralmente. La sanità la fanno pagare cara ma non serve tanto ai malati quanto ai trafficanti, ai politici e ai burocrati.

Ciro Ciotola 17.05.18 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Hummm...non è che Bramini è incappato in una "burocrazia del Pizzo?"....
Evidentemente non aveeva amici in..."paradiso".
Onore all'uomo dalla schiena diritta!
Una denuncia in Procura per vedere chi ha sbagliato no?

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.05.18 18:20| 
 |
Rispondi al commento

...nel contratto di governo il cap.15 indica l'istituzione del Ministero per le disabilità. Questo è un segnale che arriva da galassie sconosciute, da una mente che utilizza il 100% delle sue potenzialità rispetto allo 0,5% degli esseri umani, una civiltà avanzatissima, siamo stati invasi dagli alieni, nessuno può negarlo.

Peppone . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.05.18 18:15| 
 |
Rispondi al commento

...e comunque, per aiutare concretamente il Sig. Bramini, si promuova una raccolta fondi, qui ed in rete, ovunque sia possibile: credo che tutti vorrebbero contribuire per restituire al Sig. Bramini quello che lo Stato gli ha indirettamente tolto.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.05.18 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' necessaria una legge che punisca lo Stato per le proprie inadempienze e che conceda immediatamente una sospensiva da ogni azione di pignoramento e per poter espletare i dovuti accertamenti: questa faccenda deve finire una volta per tutte: credo che il Movimento e la Lega non abbiano difficoltà alcuna a proporre ed approvare un simile provvedimento in tempi brevissimi......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.05.18 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Se vogliamo aiutare le imprese, è sufficiente che le pubbliche amministrazioni paghino puntualmente i loro debiti, utilizzando anche i soldi personali degli amministratori/burocrati/politici che non hanno saputo fare il loro lavoro: prevedere la mancanza dei fondi per effettuare i pagamenti delle opere commissionate.

Beppe

Giuseppe belotti 17.05.18 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Siccome l'Italia è zeppa di questi casi e la politica dei grandi ladroni,nonostante i buoni propositi e, se la memoria non mi inganna, le buone leggi che impongono alla pubblica amministrazione di pagare entro un termine prestabilito gli appaltatori, naturalmente,aggiungo io, quelli che hanno onorato onestamente il contratto di appalto,se ne infischia "in tutt'altre faccende affaccendata", occorrerebbe varare una semplice norma che preveda la compensazione tra i crediti e debiti in capo alla stessa impresa, articolandola con avvedutezza,per evitare soprusi e nuovi casi Bramini.Occorre pure sanzionare severamente chi all'interno della pubblica amministrazione doveva liquidare a Bramini le somme dovute, ma non l'ha fatto ingiustificatamente.Solo con l'esempio si potrà sperare di avere uno Stato più efficace ed efficiente anche se il compito è alquanto arduo dopo aver saputo da magistrati di altissimo valore(Gratteri,Di Matteo ecc...) che da tempo immemorabile,la criminalità organizzata ha inserito i propri uomini all'interno delle istituzioni e allora non resta che auspicarsi che il nuovo governo a guida pentastellato,faccia una profonda pulizia all'interno di esse,per soffocare tutti i soprusi che il cittadino deve patire,grazie a una burocrazia prezzolata che si muove solo se sente odore di...mazzette,esaltando la parte buona di essa che svolge lodevolmente i propri compiti.

Gennaro Borrelli 17.05.18 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Avevo sentito la storia di questo imprenditore quando eravamo in campagna elettorale. Sapevo che ve ne sareste occupati ed eccovi qua lo sapevo. È vergognoso che lo stato faccia questo a un onesto lavoratore imprenditore e cittadino. VERGOGNA lo stato dovrebbe garantire con l onesta gli onesti e invece diventa lui il primo disonesto. Ma quando li vuole i soldi attiva tutti i suoi mezzi se li deve dare..... Puoi anche fallire VERGOGNA!!!! BRAVI sono contenta del vostro incontro sono sicura che aiuterete e darete dignità giustizia e la serenità a una brava persona che come merita vuole solo lavorare e dare lavoro. BRAVI

Zabry. N 17.05.18 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io ho vissuto la stessa tragica esperienza di Bramini nel 1993.
La Regione Sicilia non mi pagò una fornitura di 6 miliardi di lire e fui costretto a chiudere l'azienda e a subire persecuzioni infinite da parte dell'agenzia delle entrate che voleva che pagassi le tasse sui soldi che lo stato non mi ha mai pagato.
Mi hanno rovinato la vita.

grg RUFFINI, Modena Commentatore certificato 17.05.18 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Il mancato pagamento dei debiti da parte della Pubblica Amministrazione è un problema enorme e aberrante, impensabile neanche in un regime totalitario. Mi meraviglio che nel programma di governo non se ne parla affatto!

Giovanni i Costanzo 17.05.18 17:26| 
 |
Rispondi al commento

L'ho sempre detto: che paese di merda!

Sono convinta che dai prossimi giorni a venire tante cose possano cambiare.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.05.18 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito dell'imprenditore che deve riscuotere dallo Stato 4 milioni di euro e si vede pignorare la cas: perchè non fare un sequestro cautelativo all'Ente che gli deve quei milioni? Ingiunzione di pagamento con sequestro cautelativo !

patrizia pellegrino 17.05.18 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Qui nel movimento 5s noi facciamo così.
Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi:
e per questo viene chiamato democrazia dal basso.
Qui nel movimento noi facciamo così.
Le leggi qui assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private,
ma noi non ignoriamo mai i meriti dell’eccellenza.
Quando un cittadino si distingue, allora esso sarà, a preferenza di altri, chiamato a servire lo Stato,
ma non come un atto di privilegio, come una ricompensa al merito, e la povertà non costituisce un impedimento.
Qui nel m5s noi facciamo così.
La libertà di cui godiamo si estende anche alla vita quotidiana;
noi non siamo sospettosi l’uno dell’altro e non infastidiamo mai il nostro prossimo se al nostro prossimo piace vivere a modo suo.
Noi siamo liberi, liberi di vivere proprio come ci piace e tuttavia siamo sempre pronti a fronteggiare qualsiasi pericolo.
Un cittadino pentastellato non trascura i pubblici affari quando attende alle proprie faccende private,
ma soprattutto non si occupa dei pubblici affari per risolvere le sue questioni private.
Qui nel m5s noi facciamo così. Ci è stato insegnato di rispettare i magistrati, e ci è stato insegnato anche di rispettare le leggi
e di non dimenticare mai che dobbiamo proteggere coloro che ricevono offesa.
E ci è stato anche insegnato di rispettare quelle leggi non scritte che risiedono nell’universale sentimento di ciò che è giusto e di ciò che è buon senso.
Qui nel m5s noi facciamo così. Un uomo che non si interessa allo Stato noi non lo consideriamo innocuo, ma inutile;
e benché in pochi siano in grado di dare vita ad una politica, beh tutti qui nel m5s siamo in grado di giudicarla.
Noi non consideriamo la discussione come un ostacolo sulla via della democrazia.
Noi crediamo che la felicità sia il frutto della libertà, ma la libertà sia solo il frutto del valore.
Insomma, io proclamo che il m5s è la scuola dell’Ellade e che ogni cittadino elettore cresce sviluppando in sé una felice

aniello r., milano Commentatore certificato 17.05.18 17:12| 
 |
Rispondi al commento

BRAVI
Siete bravi. Con voi, l’Italia tornerà ad essere il giardino d’Europa.

Giuseppe C., Sinalunga Commentatore certificato 17.05.18 17:00| 
 |
Rispondi al commento

ottimo lavoro, ben fatto, nella speranza che possa contribuire a sanare situazioni del genere in tutto il Paese e possa porre le condizioni perchè non si ripetano mai più.

Michele Borrielli 17.05.18 16:34| 
 |
Rispondi al commento

E' una triste realtà che ha sfiorato anche me, lo stato paga quando gli pare , qualsiasi somma tu devi la esige.

A volte essere onesti ed altruisti si paga di persona , in quei momenti gli amici scappano , le istituzioni si disinteressano.

Non so cosa , non so come , bisogna aiutare questo onesto lavoratore.

W M 5 * * * * *

Vincenzo S., Verona Commentatore certificato 17.05.18 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Se gli dobbiamo i soldi, diamoglieli. Sono dalla Vostra parte!

Carlo Grignani 17.05.18 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Se gli dobbiamo, diamoglieli! Immaginate un, pubblico specialmente, a quest'ora avrebbe diritto anche agli interessi. Sono con Voi!

Carlo Grignani 17.05.18 16:15| 
 |
Rispondi al commento

ci sono pure berlusconi e renzi in segno di solidarieta' ?

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.05.18 16:14| 
 |
Rispondi al commento

E'una buona idea

Giuseppe Di Domenico, Milano Commentatore certificato 17.05.18 16:07| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori