Il Blog delle Stelle
Il PM2.5 uccide 1172 persone al giorno. E i ritardi UE sono inaccettabili

Il PM2.5 uccide 1172 persone al giorno. E i ritardi UE sono inaccettabili

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 16:23
Dona
  • 17

di Piernicola Pedicini, EFDD - M5S Europa

La Commissione Europea, a seguito della nostra interrogazione, ammette di essere in colpevole ritardo sulla normativa che dovrebbe imporre un serio controllo sul più grande killer della storia: il PM2.5. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, infatti, il 96% della popolazione UE è a forte rischio sanitario a causa di questo particolato. È scientificamente provato che solo in Europa il PM2.5 provoca 428mila morti all'anno: 1172 al giorno.

I dati dell'Agenzia Europea per l'Ambiente (AEA) dimostrano la bontà delle nostre proposte: se l'Europa adottasse i limiti raccomandati dall'OMS per il PM 2.5, si salverebbero 144mila vite umane ogni anno e si determinerebbe un risparmio di 45 miliardi di Euro (ogni anno) nel settore della salute, con vantaggi ambientali considerevoli. Miliardi di Euro che diverrebbero la fonte delle coperture finanziarie per le azioni volte a combattere la principale piaga dei nostri tempi: l'aria inquinata che respiriamo.

Inoltre, le tecnologie ormai disponibili permettono di misurare costantemente il particolato con un diametro aerodinamico di 2,5 μm o inferiore, rendendo possibili aggiornamenti in tempo reale sui picchi di concentrazione e, dunque, allerte rapide in giornate particolarmente pericolose.

Ad aggravare la situazione, rendendo più che mai urgente un intervento dell'esecutivo europeo, è la proiezione inviata agli Stati membri dall'AEA. Questa analisi dimostra come gli obiettivi al 2030 della direttiva europea sulle emissioni nazionali non verranno raggiunti. E questo avverrà nonostante gli stessi siano ampiamente insufficienti a tutelare la salute dei cittadini, come vi abbiamo spiegato qua.

Già 14 Stati membri hanno dichiarato di non poter rispettare l'obiettivo di riduzione del PM2.5. Una situazione tragica se pensiamo che questo vorrà dire condannare a morte migliaia di persone. Cosa succederà quando i Paesi saranno trascinati dinanzi alla Corte UE per aver sforato i limiti? Semplice, i cittadini - oltre che intossicati - si ritroveranno a pagare multe salatissime.

L'Italia, dal canto suo, ha la peggiore qualità dell'aria di tutta Europa, specialmente al Nord. Dall'Italia deve quindi partire una rivoluzione verde che sia capace si tutelare la salute delle persone, il loro portafogli e che generi migliaia di posti di lavoro. Oggi, con il Governo del cambiamento, possiamo finalmente pensare che sia possibile.

Video archivio (novembre 2016). Non vogliamo morire di smog:



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

25 Mag 2018, 16:23 | Scrivi | Commenti (17) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 17


Tags: ambiente, inquinamento, polveri sottili, smog, ue

Commenti

 

In certi casi le car0gne dell'UE non sono tanto solleciti come quando fanno per andare a rompere i c0glioni a un popolo sovrano per insediare i personaggi che vogliono loro...

Biagio C. Commentatore certificato 27.05.18 00:48| 
 |
Rispondi al commento

la principale causa delle emissioni di pm 2,5 è la legna da ardere e il pellets dati scientifici dimostrano che 4,5 kg di legna bruciata inquinano come 130000 mila sigarette fumate ed un costo di due euro ogni mezzo kilo di legna bruciato per il sistema sanitario , la legna inquina più del carbone il fumo di legna è nella stessa lista del glifosato , con un' alta probabilità di esser cancerogena famosa lista 2 . sarebbe opportuno togliere gli incentivi a questo inquinante e avvisare quanti ne fanno un largo uso per risparmiare non sapendo che si stanno lentamente suicidando , chiunque può fare una ricerca su internet basta scrivere il fumo di legna fa male ? . Spacciare la legna per biologica è una truffa la legna e il pellets nuociono gravemente alla salute una stufa a legna anche le migliori emettono 400 microgrammi per m3 una caldaia a gasolio 1 microgrammo per m3 una caldaia a gas 0,004 microgrammi per m3, possibile che nessuno non si accorga che appena finisce la stagione fredda l' inquinamento cala sensibilmente .

Mario ., Padova Commentatore certificato 26.05.18 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Infatti " Alziamo la testa "....e guardiamo il CIELO ogni tanto non solo lo smartfhone.
...." Nogeoingegneria "......è il sito che dobbiamo guardare!!!
Il piano di spopolamento è in atto da tantissimi anni...ma la testa è sempre bassa...sul cellulare...il primo strumento di distrazione di massa.
Sono stati molto bravi....e purtroppo piano piano c'è ne andiamo tutti quanti...non gli anziani.
Saluti.

Michele F., Ferrara Commentatore certificato 26.05.18 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

riflessione sulla bibbia il vecchio testamento...

chi presta i soldi è padrone... chi prende soldi in prestito è schiavo....

questo è un insegnamento molto antico .....

questo è il punto fondamentale perché in europa siamo diventati zerbini e tendiamo a fare la fine della grecia....

dobbiamo tornare a prestare soldi

Ho anche una bella idea per rompere a queti tizi il giocattolo dello SPREAD ma non so se qui in questo blog c'è ancora qualcuno collegato con i vertici del partito e che può passarla... forse sarebbe meglio passsare questa idea alla lega che sanno ascoltare meglio e di più e sono più riconoscenti con i loro militanti...

dobbiamo fare dei buoni del tesoro a tasso finale dopo dieci anni doppio della Germania ma con la possibilità di rientrare prima dei 10 anni in qualunque momento purche siano passati almento 3 mesi dall'emissione e allo stesso tasso della germania meno il 10%... in questo modo avremo lo spead fisso sempre in vantaggio del 10% rispetto alla germania.

se lo farete ci sarà da ridere come matti heheheheh

disssentivo ma ora me ne frego 26.05.18 00:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

riflessione su come viene proposta la legge di causa effetto sui libri di crescita personalo e di successo finanziario.

Nella maggioranza dei libri di psicologia del successo o anche semplicemente di atustima toverai scritta questa frase " se fai quello che hai sempre fatto otterrai quello che hai sempre ottentuto " va da se che se non sei soddisfatto di quello che ottieni significa che devi fare un CAMBIAMENTO!

infatti alcuni libri di que genere vengono definiti di "psicologia del cambiamento".

L'italia in questi ultimi anni ha peggiorato per un verso e migliorato per un altro verso.

Il miglioramento è arrivato quasi esclusivamente dal proresso tecnologico perché per quanto riguarda le politiche sociali ed economiche il peggioramento è sotto gli occhi di tutti.

Ma c'è la cosiddetta "RESISTENZA AL CAMBIAMENTO" e dunque è abbastanza normale che un nuovo governo finalmente con la maggioranza reale dei cittadini ( dal 1987 che i governi sono tutti di minoranza ) sia osteggiato in tutti i modi possibili da chi il cambiamento non lo vuole.

Chiaro che il cambiamento può essere positivo o negativo e quindi bisogna stare molto attenti a come e cosa e quanto e perché cambiare ......

Quello che però non mi piace della politica italiota del cambiamento sia della lega che vostra è questo voler dare la colpa alla germania piuttosto che alla francia ecc...

E' evidente che se il problema del lento ma continuo e innarrestabile peggioramento di tutto il sistema Italia dopo mani pulite è sotto gli occhi di tutti... dobbiamo anche dire chiaramente

MEA CULPA.... MEA CULPA.... MEA CULPA....

Perché la copla è degli italiani tutti destra e sinistra compresa a partire da quel giorno che il parlamento tutto all'unanimità e nessuno eslcuso ha votato per l'EURO!


Certo che però stare in UE per cambiarla sputtanando tedesci e francesi non mi pare il modo migliore per una successiva riconciliazione e dunque meglio uscirne oppure evitare di scaricare la colpa sugli altri!
AMEN.

disssentivo ma ora me ne frego 26.05.18 00:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le polveri sottili, di cui fa parte il PM2.5, sono un vero e proprio KILLER invisibile, e solo una politica seria e lungimirante potrà scongiurare la distruzione del nostro pianeta.
Oltre alla sorveglianza e all’attenzione dei limiti di concentrazione atmosferica bisogna investire sempre di più sulle energie rinnovabili , cosa che M5S ha nel SUO DNA:
⭐️ Acqua
⭐️AMBIENTE
⭐️ Connettività
⭐️ Sviluppo
⭐️ TRASPORTI

Antonio Anelli

Antonio Anelli (antonio anelli), BARI Commentatore certificato 25.05.18 23:12| 
 |
Rispondi al commento

non può essere vero.... 144.000 vite umane ogni anno in Europa è come una guerra in atto, 144 mila persone perdono la vita in Europa per una cosa provocata dall'uomo e tutte le tv danno a rete unificate il matrimonio minuto per minuto del roscio e la "neretta" non puo essere vero che cosi tante persone muoiano a cause attribuibili direttamente al PM2.5 altrimenti sarebbe da schierare l'esercito fuori del parlamento Europeo e bombardarlo se non prendono decisioni vincolanti immediate.Gli attentati terroristici provocano poche decine di vittime all'anno in Europa e occupano giorni o settimane di informazione dei tg, il PM2.5 non l'Ho mai sentito nominare in NESSUNO dei telegiornali, NON PUO ESSER VERO !!

Antonio.PG 25.05.18 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condividiamo questi Post.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.05.18 19:50| 
 |
Rispondi al commento

ok giusto ricordare i problemi che ci sono, ma ora ci aspettiamo piani fattibili per ridurre i rischi ( e non solo delle PM, pensiamo all'alimentazione per esempio ), si insomma e' il momento di passare dalle denunce a proposte sostenibili e non proposte irrealizzabili. Cosa facciamo ? blocchiamo le auto i camion i tram i motorini i furgoni e ci andiamo a comprare tutti l'auto elettrica ? per esempio e' facile dire blocchiamo l'utilizzo delle auto in citta' ma come facciamo contestualmente a mettere in condizione i cittadini di avere mezzi di trasporto alternativi per raggiungere uffici, scuole, negozi, teatri ecc. ? Questa e' la vera sfida del M5STELLE e ora del Governo.

STEFANO MATTIELLO 25.05.18 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Con il Governo del cambiamento basterebbe sentir parlare solo una persona elevata. Non scordiamoci che se siamo arrivati fin qui, qualcosa abbiamo imparato dalla scuola di Beppe Grillo. Siamo sulla strada giusta per affrontare il killer PM2.5
Non arrendiamoci!Il cambiamento non è una "babbiata", ma una "lotta senza quartiere"

vincenzo tuccio (vtuccio) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 25.05.18 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Che vergogna questo silenzio assordante (o comunque flebile sussurro) dei media su questioni così vitali ( anzi mortali!) per i cittadini! Si preferisce distrarre l'opinione pubblica con il tema vaccini, dove gli oscurantisti antiscientifici sono ovviamente i 5 Stelle!

Marta Buscioni 25.05.18 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Molte persone sottovalutano questi problemi di carattere ambientale, non ne hanno la percezione e forse neanche la sensibilità; fai benissimo a informare in modo costante su questo tema Piernicola.👍👍👍

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 25.05.18 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori