Di nuovo al fianco di Silvio Buttiglione

La battaglia ricomincia ed è arrivata l’ora di tornare a combattere. Anzi, per Silvio Buttiglione si tratta di una guerra. Affrontata a mani nude contro Equitalia, contro le banche creditrici e soprattutto contro la crisi economica. Una guerra con un solo grande alleato: il MoVimento 5 Stelle.

Chi non ricorda la storia dell’ex imprenditore pescarese? L’uomo commosse tutti quando decise di vendere un rene per salvare la sua casa, la prima casa, a Montesilvano. Beppe Grillo e Luigi Di Maio in persona, ma con loro tanti altri portavoce del M5S, e gli abruzzesi naturalmente in prima linea, presero a cuore il caso di Buttiglione in tempi non sospetti. Negli anni hanno prestato a lui e alla sua famiglia aiuto e assistenza sotto varie forme, a partire dal supporto gratuito fornito dai nostri punti “Sos Anti-Equitalia”.
Grazie pure al nostro intervento, nel 2015, si ottenne dal tribunale fallimentare di Pescara la sospensione per due anni della vendita all’asta della casa dell’imprenditore. Adesso, però, il 18 maggio prossimo l’immobile torna all’incanto, la quinta seduta pubblica dopo che le precedenti sono andate deserte.

Silvio, stavolta, rischia di finire davvero per strada. Anche perché, nel frattempo, il valore dell’abitazione si è più che dimezzato, da 240mila a poco più di 100mila euro, e molti squali girano intorno alla preda.

Silvio e la sua famiglia hanno di nuovo bisogno di noi, di voi.
Abbiamo promosso una raccolta fondi per dargli una mano. Il 18 maggio si avvicina.
Basta anche un piccolo aiuto con un versamento all’iban: IT47P0305801604100571845941, intestato a Gennaro Donadio.
Il M5S resta sempre dalla parte dei cittadini, perché nessuno deve restare indietro.


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it