Il Blog delle Stelle
Alziamo la testa, è dai Comuni che parte il cambiamento

Alziamo la testa, è dai Comuni che parte il cambiamento

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 126


di Ignazio Corrao

Vedete questa? E’ una matita, ed è l’arma più potente che abbiamo a disposizione per cambiare il destino delle nostre città e del nostro Paese.
Il 10 giugno si terranno le elezioni amministrative in tutta Italia, e migliaia di cittadini avranno la possibilità attraverso questa matita di scegliere i propri sindaci e i propri rappresentanti al consiglio comunale. E' un voto importantissimo, perché è proprio dai comuni che si realizza il vero cambiamento.

In questi anni i sindaci a 5 Stelle sono stati in prima linea, la prima linea della buona politica. Sono stati accanto ai loro cittadini cercando di risolvere giornalmente i loro problemi, e lo hanno fatto a testa alta. Per questo abbiamo deciso di chiamare questo tour “Alziamo la Testa”, perché in un momento così cruciale abbiamo bisogno di tutto il nostro orgoglio e tutta la nostra forza!
A testa alta!

E’ un tour che toccherà tutte le città dove si va al voto e dove è stata presentata la lista del Movimento 5 Stelle e in cui spiegheremo ai cittadini i risultati ottenuti in questi anni nelle città dove abbiamo già amministrato.
Ricordatevi che il 4 marzo è stato un punto di partenza e non un punto di arrivo. C'è bisogno di ognuno di voi, c’è bisogno di andare in piazza, c’è bisogno del massimo impegno dal più piccolo dei comuni fino al Parlamento europeo. E vedrete che come abbiamo fatto finora, attraverso questa matita, continueremo a cambiare tutto.

Ci vediamo in piazza!



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

26 Mag 2018, 10:22 | Scrivi | Commenti (126) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 126


Tags: alziamo la testa, comuni, corrao, elezioni, m5s, matita

Commenti

 

A Siena la matita te la cacci in c..., se volevi votare M5(P)S!

undefined 31.05.18 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Ora come ha richiesto D'Alema cancelliamoli.

Concetto cantone 28.05.18 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Ma a FORMIA CHI CI PENSA? andando spesso a FORMIA ho visto tanti manifesti dei soliti noti ,anzi qualcuno anche in trasferta. Ma il MOV % STELLE CHEDICE ? attenzione perche quello del formiano è stato sempre territori di attenzione ed interessi della camorra !
carmine da napoli

carmine f., napoli Commentatore certificato 27.05.18 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Ignazio: nel 75% dei comuni cha vanno al voto in Veneto, per misteriosi e poco chiari motivi, che a molti piacerebbe veder chiariti su questo cosidetto "blog", NON c'è una lista del movimento 5 stelle.
In questi comuni, Ignazio, il 20% degli elettori che vi ha votato alle politiche,
con la matita,
COSA CI DOVREBBE FARE ?
( ...un like al profilo del candidato della lega?)
Ci vai tu, Ignazio, nelle piazze di quei paesi a spiegarglielo ?

biagio salvati SALVATI Commentatore certificato 27.05.18 09:45| 
 |
Rispondi al commento

comunque io ricordo le elezioni nei comuni di Vicenza e Siena... io non vorrei che ci si
dimentichi delle liste M5S di questi comuni !!
comunque
concordo con Viviana Vi. : in un modo o in un altro dobbiamo riprenderci quello che è di nostra competenza e liberarci il collo dalla corda tedesca che si sta tendendo sempre più.
Tutto quello che l'Italia ha perduto è quello che la germania ha guadagnato in questi anni.. da pensarci su !!
Sarà molto difficile che si possano attuare politiche di cambiamento reale: tutti questi martinetti sparlano con voce tremebonda e livore spalleggiati da oscuri e pubblici personaggi che hanno spadroneggiato in questi anni tentando di rendere la costituzione una carta straccia e vana, ma vantando tutte le misure prese come miglioramenti essenziali e non come alto tradimento punibile con l'ergastolo o minimo 12 anni di galera.
Spero sempre, forse inutilmente, che i responsabili di questo blog leggano quanto viene scritto e ci pensino su...
che tra l'altro, ben altri personaggi leggono
e prendono nota di quanti qui sono fuori dal coro con un minimo di qualità...

PIO Z., Trento Commentatore certificato 26.05.18 23:06| 
 |
Rispondi al commento

la promozione del lavoro e la creazione del lavoro dovrebbe essere compentenza anche del comune....

putroppo le cose in passato sono andate male ( tropppa inefficienza ) e allora tutti i comuni hanno tentato di sottrarsi alla creazione di posti di lavoro e semmai si sono liberati dei dipendenti che avevano.

ma l'organizzazione e la creazione di posti di lavoro potrebbe essere una prerogativa anche dei municipi senza finire nell'improduttività e nella antieconomicità?

questo è il punto!

lavoro e produzione 26.05.18 17:45| 
 |
Rispondi al commento

La coisa in parte è vera... dipende tutto da come si vuole organizzare la cosa pubblica....

la regola che si potrebbe usare è quella delle reti di computer distrubuite nelle quale i computer principali fanno solo quello che diventa impossibile o antieconomico per i computer locali...

in quella ottica allora il comune dovrebbe essere quanto più possibile autosufficiente ( autarchico ) e ogni qual volta non glie la fa a fare tutto quel che deve fare... allora aiuto all'ente superiore ( regione? visto che avete abolito le provincie!)... se anche l'ente superiore non glie la fa allora si chiede aiuto all'ente centrale.

salvo restando che dovrebbe esserci un principio di eguaglianza di trattamento dei cittadini quindi bisognerebbe evitare differenze di trattamento troppo marcate tra un comune e l'altro...

sono cose trite e ritrite .... che portarono anche ai finanziamenti al sud di cui tutti conosciamo i risvolti......

non c'è nioente di nuovo ... basterebbe applicare con coscienza quello che già c'è .... quello che le menti virtuose del passato hanno teorizzato oramai da anni e anni.

nulkla di nuovo eppur si sbaglia ancora 26.05.18 17:42| 
 |
Rispondi al commento

sento moltissimi che hanno votato FI che alle prossime voteranno Lega.... Fratelli invece sembrano convinti di rimanrere sulle loro posizioni.

Fi pare perdere voti ogni volta che mettono la brambilla in TV quindi fate in modo che si veda molto!

il 5 stelle sembra in leggero calo per il fatto che molti piddioti ci hanno ripensato spaventati dallo spread e sono tornati al vecchio ovile.

come se si mangiasse lo spread!

polli spaventati 26.05.18 17:35| 
 |
Rispondi al commento

si accetti il ministro dell'economia indicato da mattarella cosi partira' il governo, dopodiche il parlamento lo potra' sfiduciare per riproporre il nome gradito agli italiani.

luca 26.05.18 15:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


-----ALZIAMO LA TESTA, E' DAI COMUNI CHE PARTE IL CAMBIAMENTO-----

C'un grosso errore nelle nostre regole per realizzare questo obiettivo!

Le elezioni nelle amministrative, regionali e comunali, si basano sulla conoscenza del soggetto candidato e, soprattutto, sulla sua esperienza.

LA REGOLA DI SOLI DUE MANDATI, SIANO ESSI SVOLTI NEL PARLAMENTO O AL SENATO, ESAURISCONO LA CARRIERA POLITICA DEL SOGGETTO, E' UN ENORME ERRORE!

Se si vuole fare partire il cambiamento dai comuni e/o dalle regioni, si deve riproporre la regola dei 2 mandati, anche alle amministrative e alle regionali, ma senza escludere coloro che già hanno completato i due mandati alle nazionali.

L'esperienza non va buttata, ma va utilizzata "dove si vuole fare partire il cambiamento"

Quindi la regola dovrebbe essere quella di completare, per ogni candidato, al massimo due mandati "COMPLETI" al livello nazionale e due a livello regionale e/o comunale: in sostanza massimo 4 mandati.

CHIEDETE IL CAMBIAMENTO DELLA REGOLA!


Grazie Ignazio

Ci vediamo in piazza!

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 26.05.18 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Salve, piccola riflessione, ora che se ne parla tanto di "non seguire" i dettati dalla Germania, Francia, e via dicendo per la costituzione del governo Lega-M5S, che bisogna difendere il made in Italy (apprezzato in tutto il mondo!), ma qualcuno mi può spiegare come mai noi italiani(scusate la banalità del esempio) privilegiamo comperare macchine straniere(tedesche e francesi....) e non quelle "made in italy"?, anche in queste piccole cose dimostriamo il nostro amore ed il nostro apprezzamento per il bel paese.


Il difetto di molti è di voler sentire solo risposte rassicuranti.La mossa da fare sin dall'inizio era tornare al voto, noi non siamo nati per mischiarci con delle figure compromesse e losche come Salvini. Salvini non è buono serve solo a dividere, se si dovesse tornare a votare avremmo perso di credibilità..Come alla prima occasione ci mischiamo con il peggio del peggio? Se le variabili non ci sono?Si va in solitaria come sempre.La cosa più saggia era quella. Anche se rischiosa.La lega per qualcuno che ha dimenticato,è ladrona.

m.m 26.05.18 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Abituati come siamo, ci sembra inconcepibile che una tedesca abbia fatto e faccia gli interessi dei tedeschi.

Antoniò D., Carrara Commentatore certificato 26.05.18 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Mattarello, Manganello, questo o quello per me pari sono.

Antoniò D., Carrara Commentatore certificato 26.05.18 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Cazzola: 'Mi darei fuoco come Ian Palach".

Rega', pe' 'a gioja der "Foglio", sto a raccoje
offerte pe' n'azzione umanitaria: se chiama "N'autocisterna pe' Cazzòla": aderite numerosi e aiutamolo a leva' er condizzionale....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.05.18 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.potrebbe esserci un'altra soluzione seppure un po' piu' complessa: fare nominare un ministro al mef dal presidente della repubblica, far partire il governo e poi presentare una mozione di sfiducia nei confronti dello stesso quindi presentare nuovamente a mattarella l'indicazione per savona. sono 50 che siamo commissariati dalla finanza internazionale e" ora di alzare la testa ma con la massima astuzia e diplomazia senza andare a cercare lo scontro diretto che ci spezzerebbe le reni

lucia 26.05.18 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Nella mia profonda ignoranza mi chiedo
Gli italiani hanno votato
Lega e 5s si son trovati unici interlocutori e vincitori per rappresentare il voto della maggioranza
Hanno trovato un accordo hanno chiesto agli elettori di confermarlo tralascio le problematiche
Ma il PDR per rispettare il voto vuole proprio che tutti i 17milioni di italiani si presentino al quirinale per ricordaglielo?

Psichiatria. 1 26.05.18 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Appena insediato il governo bisogna abolire il liberticida art. 278 del codice penale sul vilipendio al Capo dello Stato e poi mettere sotto impeachment Mattarella per i reiterati tentativi di ostacolare la nascita di un governo legittimamente eletto: https://youtu.be/5e1H3CXSE8U?t=321

Colpo su colpo 26.05.18 14:39| 
 |
Rispondi al commento


Sembra che per i nostri alle... compa... condivisori di contratto, uno dei problemi da risolvere sia l'assenza di efficaci corsi obbligatori di bullismo standardizzato:

http://www.repubblica.it/politica/2018/05/26/news/il_veneto_vuole_reintrodurre_la_leva_obbligatoria-197381307/

yosoydepuracepa 26.05.18 14:39| 
 |
Rispondi al commento

E così i nodi sono arrivati al pettine. Finalmente è chiaro con chi stare e con chi no e il perché. Non ci inchineremo ai dictat tedeschi. Ma il PDR ha tradito la nostra indipendenza e merita di essere messo sotto processo.

Patrizio Laconi, Cagliari Commentatore certificato 26.05.18 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Massima solidarietà con la linea tenuta da Costa, che individua nel Dott. Savona proposto dalla LEGA e apprezzato dal M5S, una persona competente che può intermediare molto bene, con analisi fondate e argomentazioni altrettanto inconfutabili, con gli organismi europei che controllano i capitoli di spesa e la moneta unica, quindi i mercati. E’ altrettanto giusto ciò che dice Salvini, quando afferma che il ministro deve piacere agli italiani e non ai tedeschi che con dall’unione europea, grazie anche alla complicità dei precedenti governi italiani, hanno ricavato dalla gestione comunitaria un vero e proprio business a loro favore.
Ma poi è lo stesso Di Maio che riconosce in Savona una figura competente, con altissima esperienza, che può ricollocare l’insensata politica fatta dalla BCE nei confronti dell’Italia, per cui ha da sempre finanziato e indebitato il nostro paese in opere dispendiosi e inutili, dal costo manutentivo insostenibile, e che non anno sortito alcun vantaggio di rilancio dell’economia, ma viceversa ha prodotto un aumento del debito e dei rispettivi interessi che ora sono a carico di cittadini e imprese. AVANTI TUTTA: SAVONA MINISTRO.

friso r. Commentatore certificato 26.05.18 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

4 Savona
"...si vuole imporre il meccanismo che ha fallito un po' dappertutto. Se muoviamo verso l'unione politica qualsiasi devoluzione di sovranità è giustificata, altrimenti si approfondiscono le diversità"), arriva la stoccata finale: "L'euro sopravviverà perché la Bce non consentirà che deflagri, dato che ne andrebbe di mezzo e ha tutti gli strumenti per intervenire. Ma i costi che pagheranno i paesi deboli, dalla Grecia all'Italia, saranno tali che è lecito domandarsi se forze esterne alla democrazia possano decidere le nostre sorti. È giunto il momento, come accaduto in Grecia, che il popolo eserciti il suo diritto di scelta, anche di scelta sbagliata, e se ne prenda le responsabilità".

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3 Savona
"Si potrebbe parcheggiare presso un fondo i debiti pubblici in eccesso rispetto al 60% del Pil previsto dall'addendum del Trattato di Maastricht e quindi ristrutturare questo debito a lunga scadenza e a tassi appropriati in proporzione al debito pubblico che viene collocato. Dopo di che, una volta che tutti i paesi hanno una diretta responsabilità sul debito pubblico nella misura del 60% del Pil, si può ripartire con criteri di rigore accettabili".
"Il futuro di un euro che contribuisca, come erano le attese dell'inizio, alla coesione e allo sviluppo dell'Europa, dipende dal passaggio a una forma di unione politica e quindi alla solidarietà reciproca tipica delle organizzazioni statali moderne".
"Se l'Ue non modifica le condizioni di operatività della Banca centrale europea, allargando le sue competenze ai titoli di Stato e al rapporto di cambio e assegnando a essa il compito di collaborare per lo sviluppo, e non decide una politica compensativa per le aree svantaggiate dalla natura non ottimale dell'eurozona, allora conviene uscire dall'euro. Ma ciò deve avvenire preparandosi a farlo, altrimenti i danni sarebbero incalcolabili. Invece, si persiste nel rifiuto di solo parlarne e, quindi, potremmo essere costretti a farlo, non a farlo su nostra iniziativa potendone governare il processo". Ma i Trattati? "I Trattati internazionali possono essere sempre revocati, anche se non lo prevedono" e "La scelta sarebbe in ogni caso di lungo periodo. L'alternativa è tra pagare i costi un pezzo all'anno, con conseguenze sociali e politiche gravi, oppure pagarli in una sola volta e trovarsi in tre-cinque anni in una situazione migliore". Quali sarebbero i passaggi da compiere? Tasso di conversione dall'euro alla nuova lira e ridefinizione del valore dei titoli di Stato in circolazione. "Il passaggio politico richiede invece un decreto legge, da convertire in Parlamento".

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 14:13| 
 |
Rispondi al commento

2 Savona
Soprattutto, però, Paolo Savona non ha esitato a denunciare senza mezzi termini il "peccato originale" dell'unione monetaria: "L'euro senza un'effettiva unione politica tra gli Stati europei fa solo danni", visto che il progetto della moneta unica ha favorito l'azionista di maggioranza di Eurolandia, la Germania, che ha potuto contare su un marco "svalutato" per esportare e creare il suo enorme surplus. E probabilmente è proprio da Bruxelles e da Berlino che arrivano le rimostranze maggiori sulla sua nomina all'Economia, come ha sottolineato ieri in un'intervista al Corriere della Sera l'ex ministro delle Finanze, Vincenzo Visco: "le posizioni di Savona sono, in modo radicale e suicida, antitedesche. Questo può creargli e crearci dei problemi".
"Il Trattato oggi non garantisce più l'assetto europeo ottimale comportando conseguenze gravi per lo sviluppo del reddito e dell'occupazione". E poi la stoccata: "Non appena la Germania avrà i conti in ordine - ed è opportuno rilevare che l'obiettivo del pareggio del bilancio fa parte ora della Costituzione - pretenderà dall'Italia e dal resto dei paesi europei la stessa cosa. A quel punto l'Italia avrà una corda al collo".
"L'Italia dovrebbe prendere in seria considerazione l'ipotesi di uscire dall'euro: "agiamo oggi finché c'è tempo. Non infiliamoci sempre più in una crisi di proporzioni notevoli e di prevedibili sbocchi", perché "se si continua a trascinare la situazione, tamponando la crisi con decisioni che hanno come contropartita la riduzione della sovranità fiscale dei paesi, non risolviamo il problema di fondo che è quello dell'Unione politica, della comune responsabilità dei debiti pubblici che il Trattato di Maastricht erroneamente rifiutò". Con quali effetti? "Stiamo condannando l'Europa a una crescente deflazione e disoccupazione che prima o poi porteranno alla rottura dell'Europa".


segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 14:12| 
 |
Rispondi al commento

1 Savona
Paolo Savona
"Anche se si fa finta che il problema non esista, il cappio europeo si va stringendo attorno al collo dell’Italia. E’ giunto il momento di comprendere che cosa stia effettivamente succedendo nella revisione del Trattato di cui si parla e nella realtà delle cose europee, prendendo le necessarie decisioni; compresa quella di esaminare l’opportunità di restare o meno nell’Unione o nella sola euro area, come ha fatto e fa il Regno Unito gestendo autonomamente tassi di interesse, creazione monetaria e rapporti di cambio".
"Se l’Italia decidesse di seguire il Regno Unito – ma questa scelta va seriamente studiata – essa attraverserebbe certamente una grave crisi di adattamento, con danni immediati ma effetti salutari, quelli che ci sono finora mancati: sostituirebbe infatti il poco dignitoso vincolo esterno con una diretta responsabilità di governo dei gruppi dirigenti".
"Che quella dell'euro fosse un'area monetaria non ottimale destinata a mal funzionare era cosa ben nota a chi aveva la testa sopra le spalle e il cervello ben innestato. È stato un errore fare appello alle emozioni e nascondere gli effetti di una scelta giusta, ma mal fatta".

Savona non ha mai mancato di sottolineare l'inutilità di continue manovre economiche che hanno spinto il Paese verso un baratro di recessione e spreco di risorse pubbliche, e nel contempo ha più volte sollecitato a una modifica della Bce come prestatore di ultima istanza .
Egli ha invitato più volte la Ue a valutare il progetto di una federazione di Stati, cioè un'Unione più politica, più responsabile, più solidale ("quando si ha una moneta unica i problemi sono comuni per tutti e le soluzioni devono essere cercate insieme").

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salvini è il solo responsabile del fallimento di Conte.

paolo 26.05.18 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho paura che Mattarella non sia completamente libero nel decidere ma stia subendo delle pressioni. Confido nella sua saggezza nonché moderatezza, ci ha dato un incarico di governo perché fosse portato a termine. Incrociamo le dita.

Carla 26.05.18 14:06| 
 |
Rispondi al commento

salvini e berlusconi faccia della stessa medaglia:due compari al mercato.

paolo 26.05.18 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Amministrative: 1) obblgatoria la lista M5S in tutti i Comuni 2) obbligatorio formalizzare per iscritto il concetto di partenza M5S: non tanto i punti che cambiano in relazione al contesto del momento, ma il concetto che non cambia mai perche' e'inoppugnabile e si pone sopra tutte le definizioni e le decisioni pubbliche, chiaro ed evidente; la gente deve sapere quale e'il concetto di base del M5S ovvero "agire per il PROGRESSO DELLA VITA IN TUTTE LE DIMENSIONI DELLA STESSA SENZA COMPORTARE REGRESSI e di conseguenza CURA DELLE SINGOLARITA' PASSATE, PRESENTI ED AZIONE AI FINI DI FARE EMERGERE NUOVE SINGOLARITA' inquanto IL PROGRESSO E' SOLO NELLE SINGOLARITA' POSITIVE O NEGATIVE CHE SIANO PER LA VITA ( QUESTE ULTIME DA TENERE SOTTO CONTROLLO)" ne deriva agire per la Sicurezza della Vita ovvero responsabilizzare la Comunita' nel raggiungere l'AUTOSUFFICIENZA Comunale: e' compito della comunita' Comunale fare sorgere attivita' al fine di coinvolgere in particolare i Cittadini residenti di Nazionalita' Italica senza missione di vita su Territorio Comunale; da qui l' esigenze di definire nella Costituzione l'attibuto di NAZIONALITA': a mio parere la terra Italica non potrebbe essere commercializzata da soggetti giuridici italiani non di Nazionalita' Italica e cosi' pure alle elezioni Politiche dovrebbero partecipare solo i Cittadini di Nazionalita' italica. Sulla base di tali concetti primari e' banale discendere nell' analisi e nella definizione soluzioni e spese che devono essere sostenute dai contributi Pubblici,inquanto si procederebbe su oggettivita' e per logica.A mio parere quanto detto e' la svolta che porta a tutelare le singolarita' emerse nei secoli incluso:l'indole-stirpe con cultura e tradizioni formatesi in simbiosi con il territorio da cui il Comune',l'etnia su una Regione,la razza italica che e'in via di estinzione; perdere una qualsiasi singolarita'il M5S considera fondamentale non avvenga e la gente deve esserne a conoscenza di questo concetto.

giampaolo gottardo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 26.05.18 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Pensate se un sindaco od una giunta comunale dovesse rispondere per danni erariali al Cittadini,nessuno si candiderebbe.
Si perchè i debiti ricadono su chi li sostituisce.
Hahahha...bellissimo farsi belli con il c...o degli altri!
Si lo confesso sono garantista,giustizialista,populista....( lo "sta") finale mi preoccupa,ma proprio per questo non sto ma vado...avanti e barra dritta!
Un vaffanculo ai troll,come al solito quando ci sono problemi istituzionali,sempre presenti sul blog!
Orgoglioso di queste: ⭐⭐⭐⭐⭐!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 26.05.18 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Paguro.
Mattarella: “E mo’ come lo spiego a Salvini che il ministro dell’economia sono anni che lo sceglie la Germania?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 14:01| 
 |
Rispondi al commento

#Gentiloni lasciando palazzo Chigi
"Attenzione basta poco per andare fuori strada".

Ma anche per andare affanculo. Facci caso.

[@Lucio_Apuleio]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Europresidente #Junkers: "Restiamo attenti, per salvaguardare interamente i diritti degli africani che si trovano in Italia".

PAURA DI RITROVARVELI IN EUROPA EH??

[@BRADYPUSS]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Premier Conte in questo momento ha più profili fake su twitter che pagine di curriculum.

[@LVIX1]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Arsenale k
Gentiloni: "Risalire la china per 5 anni non è stato semplice richiede perseveranza costanza e sacrificio. Purtroppo per andare fuori strada non servono 5 anni, bastano pochi mesi, o poche settimane"

Forse preferiva l'alternativa, ovvero che li pigliassero tutti a mazzate?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:52| 
 |
Rispondi al commento

#Cazzola gonfio ed iroso che dopo aver minacciato di morte a casaccio qualcuno urla all' #ariachetirala7: "MA NON LO SENTITE IL TONO DA FASCISTI DI QUESTI NJUOVI AL GOVERNO???".

Se la sanità in Italia funzionasse queste persone sarebbero in psichiatria, non in tv.

[@LVIX1]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho sentito il parere di un illustre economista circa il nervosismo dei mercati di questi giorni, e la sua acuta analisi è stata illuminante: "Ma chi se lo incula lo spread?".

[@LVIX1]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:50| 
 |
Rispondi al commento

La #bce avverte l'Italia: "mercati preoccupati". Da una possibile epidemia di sovranità popolare.

[@antonio_carano]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su giustizia e telecomunicazioni #Berlusconi chiede garanzie a Salvini: "mica mi arrestate se continuo a frodare il fisco con le mie imprese vero?".

[@antonio_carano]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Magari sbaglio eh? Ma tra un Premier che incontra per primo il mondialista Soros e uno come #Conte che invece va a parlare subito dopo l'incarico coi truffati dalle banche, preferisco un miliardo di volte il secondo.

[@sempreciro]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Beppe se ci sei batti un colpo.Come "capo" sembri un po troppo assente..cosa fai osservi?Una parola autorevole e piazzata bene, a volte risolve.Ti sei defilato nel momento topico .Mostra un po di autorevolezza e dai un taglio netto a questa manfrina,sta diventando insopportabile.Con stima e rispetto ti sollecito a intervenire.Saluti

m.m 26.05.18 13:47| 
 |
Rispondi al commento

L'UE annuncia: "Presto nuove norme contro le fake news". Nella redazione di Repubblica scoppia il panico.

[@ilmiozio]

(Scalfari si nasconde in un armadio)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:45| 
 |
Rispondi al commento

La lunghezza media del pene degli italiani è di 12,5 cm e quella dei tedeschi di 14,5. Questo spread ci sta uccidendo. [@LVIX1]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sondaggio su "la casa degli italiani": uno su 3 lavora nella propria abitazione. Gli altri non hanno né la casa né il lavoro e se beccano quello dei sondaggi lo gonfiano di legnate.

[@SfigaCatrame]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Der Spiegel attacca l’Italia: “Scrocconi”.
Che detto da gente che non ha pagato i debiti di guerra a nessuno, in particolare alla Grecia che ha recentemente affossato, è molto pittoresco. Ma anche imbarazzante,

LVIX1

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:41| 
 |
Rispondi al commento

ANSA: "Spread sfonda quota 200 punti. Al top da giugno 2017".
Quindi la domanda sorge spontanea: perché a giugno del 2017 nessuno ha rotto i coglioni con questi titoloni isterici?
LVIX1

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mattarella boccia Savona.

Ma se il messaggio non fosse ancora chiaro, il prossimo verrà fatto in tedesco tramite altoparlanti in piazza: "Smettetela di agitarvi: siete tutti prigionieri. Alzate le mani e nessuno si farà male".

LVIX1

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:38| 
 |
Rispondi al commento

-----ALZIAMO LA TESTA, E' DAI COMUNI CHE PARTE IL CAMBIAMENTO-----

C'un grosso errore nelle nostre regole per realizzare questo obiettivo!

Le elezioni nelle amministrative, regionali e comunali, si basano sulla conoscenza del soggetto candidato e, soprattutto, sulla sua esperienza.

LA REGOLA DI SOLI DUE MANDATI, SIANO ESSI SVOLTI NEL PARLAMENTO O AL SENATO, ESAURISCONO LA CARRIERA POLITICA DEL SOGGETTO, E' UN ENORME ERRORE!

Se si vuole fare partire il cambiamento dai comuni e/o dalle regioni, si deve riproporre la regola dei 2 mandati, anche alle amministrative e alle regionali, ma senza escludere coloro che già hanno completato i due mandati alle nazionali.

L'esperienza non va buttata, ma va utilizzata "dove si vuole fare partire il cambiamento"

Quindi la regola dovrebbe essere quella di completare, per ogni candidato, al massimo due mandati "COMPLETI" al livello nazionale e due a livello regionale e/o comunale: in sostanza massimo 4 mandati.

CHIEDETE IL CAMBIAMENTO DELLA REGOLA!

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 26.05.18 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Secondo voci di corridoio Matteo Renzi sta preparando un nuovo partito da rottamare in autunno.

[@SfigaCatrame]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cazzola: “Sono schifato e depresso. Mi darei fuoco come Ian Palach. Spero di morire presto”. Il governo M5S-Lega sta funzionando al di là di ogni più rosea aspettativa.

antonio_carano

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di Battista ha appena detto: ha accettato Alfano come ministro degli esteri (che aveva qualche difficoltà con l'inglese aggiungo io), penso che possa accettare il Prof. Savona come ministro dell'Economia!!!!!
Complimenti Dibba!!!! Di solito non mi trovo d'accordo con te ma questa è troppo bella!!!!!

Rino da Pescara 26.05.18 13:30| 
 |
Rispondi al commento

senza le adeguate contromisure cìquesto contratto di governo se sarà applicato sarà una pacchia per cho speculerà sul nostro dissesto
e gli italiani son anche bravi in questo, magari già oggi si tutelano al ribasso su loro stessi, scommettono sul loro fallimento mai sul loro successo
dato che questo non è un video gioco chi ha scommesso su un mutuo in euro prima casa va tutelato

Alex Scantalmassi 26.05.18 13:22| 
 |
Rispondi al commento

il contratto di governo è carente, non si può scrivere che si riduce il debito pubblico in modo unilaterale di centinaia di miliardi di euro senza avere pronta la mossa che tuteli il risparmio degli italiani e non si può non scrivere che serve una riforma della struttura amministrativa territoriale dello stato, in prima fila da ristrutturare le regioni

Alex Scantalmassi 26.05.18 13:16| 
 |
Rispondi al commento

A sto punto Savona si difende! Ma insomma se vogliamo che il contratto di governo si realizzi, niente remore e la maggioranza decida ciò che è meglio. Le critiche su un governo non ancora nato dovrebbero stare a zero. E le interferenze europee e tedesche sotto zero.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 26.05.18 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Amministrative: 1) obblgatoria la lista M5S in tutti i comuni 2) obbligatorio formalizzare per iscritto il concetto di partenza M5S non tanto i punti che cambinano in relazione al contesto del momento ma il concetto che e' inoppugnabile e sopra tutte le definizioni e decisioni sui soldi pubblici charo ed evidente: la gente deve sapere quale e' il concetto di base M5S ovvero "agire per il PROGRESSO DELLA VITA IN TUTTE LE DIMENSIONI DELLA STESSA SENZA COMPORTARE REGRESSI e di conseguenza CURA DELLE SINGOLARITA' PASSATE, PRESENTI E AZIONE AI FINI DI FARE EMERGERE NUOVE SINGOLARITA' CHE IL PROGRESSO E' SOLO NELLE SINGOLARITA' POSITIVE O NEGATIVE CHE SIANO PER LAVITA ( QUESTE ULTIME DA TENERE SOTTO CONTROLLO)"

giampaolo gottardo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 26.05.18 13:03| 
 |
Rispondi al commento

ALZIAMO LA TESTA i Comuni hanno avuto un patto di Stabilità severo è insopportabile. I cittadini italiani hanno subito per decenni mortificazioni, abusi, calunnie e ruberie di ogni tipo per mano di classi dirigenti insaziabili e di spietate multinazionali indegne di un paese civile.

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 26.05.18 13:02| 
 |
Rispondi al commento

su milano finanza si legge la seguente frase : '' lo spread Btp/Bund si porta su livelli elevati a 206 punti base. Si tratta dei massimi dal 20 aprile 2017'', notizia riportata da tutti i telegiornali e i giornali.. ora io mi chiedo: ma chi c'era il 20 aprile del 2017 al governo? Gentiloni e Padoan... come mai non è stata data la notizia con l'enfasi e il clamore di oggi? Questo dimostra che l'informazione è manovrata e che quello che oggi è ritenuto pericoloso, ieri era la normalità.

roberto la valle 26.05.18 13:01| 
 |
Rispondi al commento

è necessario inziare a fare i conti di quanto ci costerebbe estinguere tutti i mutui prima casa in euro con un contributo statale per salvare il risparmio italiano e le nostre banche

Alex Scantalmassi 26.05.18 12:50| 
 |
Rispondi al commento

M5S: appoggiate la Lega, condividete le scelte su Savona, lottiamo, se cediamo ora è finita.
Qui è pieno di troll sguizagliati per dividere m5s/lega e far credere che basti andare a fare un governo qualunque. E' importante.
Sono anche un elettore m5s, ma qui si vedrà chi ha le palle, e Salvini sta facendo la cosa giusta per l'Italia, quindi anche per noi e per m5s (è su questo punto che ci provano i troll).

CarloP 26.05.18 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In una Repubblica parlamentare, tutti devono rispettare la volontà popolare, che vuole il cambiamento di una Nazione, espressa liberamente con il voto del 4 marzo, questa è vera democrazia.
A me sembra che si voglia difendere a tutti i costi la politica e l'impostazione dei passati governi senza scosse e turbamentinon solo per l'Italia ma anche e soprattutto per l'EUROPA.
Vogliono ritornare al motto:
"l'aratro ha tracciato il solco e la....... lo difende " riferendosi aol solco tracciato nel passato.......
E' proprio una bella DEMOCRAZIA

arturo archibusacci, canino Commentatore certificato 26.05.18 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Mio caro giovane e poco saggio Salvini, non impuntarti con Savona ministro a tutti i costi. Sono d'accordo con te, come ho già scritto, di non abbassare la testa con i tedeschi, tuttavia dico ma di tutta la gente che abbiamo in Italia, ci sarà qualcuno in grado di sostituire SAVONA e che possa procedere con le riforme desiderate dalla M5S e dalla Lega, autorevole, inattaccabile, con esperienza, in grado dd farsi ascoltare da questi "fenomeni europeisti" e che non abbia 82 anni suonati ? Se la legislatura durasse 5 anni, Savona ne avrebbe alla fine 87. Io auguro lunga vita a Savona, almeno altri 100 anni, ma magari diamo la posizione ad uno più giovane, magari un cinquantenne/sessantenne con GRANDE ESPERIENZA e PRESTIGIO !? oh NO ? Vogliamo far cadere tutto l'ambaradan rinunciando al governo deludendo gli Italiani e facendo godere l'ex cavaliere e l'ex boy scout ?
Facciamo i seri ed andiamo avanti ! QUANDO IL GIOCO SI FA DURO, SONO I DURI CHE SCENDONO IN CAMPO !

Valter Introno Commentatore certificato 26.05.18 12:44| 
 |
Rispondi al commento

gli italiani si incazzeranno..una volta compreso che tutte le polemiche sulla prevaricazione della grande germania unita sull'italia ancora divisa in 22 regioni di cui 5 a statuto speciale è una triste realtà
ci costringeranno infine a fare mercato comune con l'africa, come sognava Hitler

Alex Scantalmassi 26.05.18 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Oreste non certificare una lista 5 stelle anche se in una competizione difficile come Siena, significa impedire ai cittadini di scegliere una possibile alternativa politica, come il M5S, significa non dare la parola ai cittadini che dovrebbero aprire comuni, regioni e parlamento come una scatoletta di tonno! Significa perdere prima ancora di partecipare, e accettare supinamente lo stallo di potere con cui abbiamo combattuto per anni, il motivo per cui il movimento è nato e cresciuto nei consensi. Non certificare la lista 5 stelle a Siena non è una sconfitta per il M5S, è una sconfitta per la democrazia, e chi ha un minimo di onestà intellettuale, onestà chiesta a piena voce da attivisti ed elettori, non potrà che fare severa autocritica per evitare in futuro errori così palesi e indifendibili! Con il tuo ragionamento il M5S non avrebbe dovuto neppure presentarsi alle politiche del 2013 visto che rappresentava un'alternativa ad un sistema di potere di 70 anni, è la stessa audacia e coraggio che ha permesso agli attivisti senesi di correre alle amministrative della propria città sotto un simbolo, M5S, che hanno sostenuto per anni, simbolo negato! Spiace dirlo, ma chi ha voluto questo sfregio alla democrazia e ai valori fondanti del movimento, ha sbagliato di grosso, sarà bene che rifletta prima di fare danni irreparabili.

Alessandra R., Monteriggioni Commentatore certificato 26.05.18 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ministero dell'economia alla lega? Ma qualcuno dei "trattanti" ha mai sentito parlare di(che senza soldi non si cantano messe).Con quel ministero si ha veramente in mano il potere.Tutto il resto è comprimario.Meditare, vogliamo fare le comparse o i protagonisti? Il risultato del voto mi pare che era 33 a 17 la coppa spetta a noi non a loro.

m.m 26.05.18 12:37| 
 |
Rispondi al commento

negli ultimi giorni ci hanno di fatto svalutati di almeno il 10% vendendo i nostri assets in borsa e vendendo i nostri titoli di stato con rialzo dello spread, non possiamo reggere questa pressione all'infinito
se si deve trattare con l'ue la nosta uscita lo si faccia subito ma con meno polveroni mediatici e meno confusione, la questione non sarà oggetto di referendum
e Savona con i suoi 82 anni mai pervenuti non può essere privo di un piano B

Alex Scantalmassi 26.05.18 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Basta coi giochetti :
se vogliamo cambiare l'Italia serve un Governo Subito, prima che Renzusconi fotta tutti gli italiani!!!
Se Salvini vuole giocare a fare il bambino capriccioso, se ne assuma la responsabilità davanti ai suoi elettori.
Savona, non è illibato : è stato salvato da una PRESCRIZIONE. Basta coi due pesi e 7 misure : vogliamo al Governo solo persone PULITE

Roberto C., Venezia Commentatore certificato 26.05.18 12:35| 
 |
Rispondi al commento

OT ECONOMICO:
Non so se mi sono perso qualcosa:
Ma la Germania non acquista più titoli Italiani,se ne era disfatta o no?
Ma Draghi non aveva detto che i titoli Italiani li comprava la BCE ad un tasso fisso?
E quindi il debito italiano è verso la BCE e lo spread(differenza fra i titoli della Germania e Italiani) cosa ci azzecca?

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 26.05.18 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Se magari tra una riunione con la Lega e l'altra trovavate 5 minuti per certificare la lista della mia città (Siena) vi votavo volentieri. Questo post alla luce del vostro comportamento nei confronti degli attivisti senesi mi suona davvero come una presa in giro.

Luca Trabalzini 26.05.18 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi non credete alle cavolate, Salvini sta dimostrando che Mattarella riceve i niet dall'Europa che vuole scegliere il nostro ministro dell'economia. La Merkel ha paura di Paolo Savona perché quello conosce tutte le.scuciture per uscire dall'euro e sgonfiare la Germania. Salvini vuole dimostrare che per cambiare qualcosa occorre aggredire gli ultimi baluardi di questa unione europea strampalata che sta strangolando economicamente l'Italia. Mattarella rappresenta l'ultimo baluardo e francamente fa bene a fare questa prova di forza. Chi dice che la Lega prenderà il 25% alle prossime elezioni dice una grossa cavolata. La Lega prenderà tra il 35 e il 40% da sola. Girate i mercati, le fabbriche, le stazioni, le periferie e capite che Mattarella o cede adesso o verrà sommerso da una marea di voti leghisti. Bravo Salvini non mollare su Savona, il ministro economia lo deve scegliere l'Italia e gli italiani e non i tedeschi. Di Maio ha capito che deve difendere Salvini in questa lotta e quindi ne vedremo delle belle. L'Europa è finita, la gente si è rotta i coglioni dei vincoli europei, del fiscal compact, e tagliole varie che strangolano la nostra economia. A Mattarella.conviene arrendersi adesso, sarebbe meno traumatico per lui.

Rino da Pescara 26.05.18 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Replay
Ciro. Napoli
Basta farsi prendere in giro !! Nell'era di internet (conoscenza per tutti libera dalle Tv e giornali in mano ai soliti noti che spolpano il popolo da sempre) non possiamo accettare questa presa in giro da parte del clan (non fatemi fare i nomi altrimenti mi becco una querela) che non vuole che dall'Italia parta un vero cambiamento in favore del popolo Non vogliono rischiare l'effetto domino che inesorabilmente, sanno bene, coinvolgerà altri popoli che loro spolpano . Allora chiariamo : lo spread è in mano a Draghi, quindi alla Merkel. Lo spread lo decide draghi con il QE; se non compra i nostri TDS ecco che scendono i nominali e sale lo spread con i Bund tedeschi. E' chiaro che la Merkel e Draghi stanno alterando il mercato , fanno da scudo al quirinale , gli forniscono gli elementi (il tutto amplificato dei loro lacchè delle Tv e giornali) per affossare la nascita del governo M5S - Lega. Questo innalzamento dello spread non è opera degli operatori di mercato, è una bufala colossale, un inganno l'ennesimo che fanno (tipo pompare un democristiano come Renzi per rottamatore, altra bufala colossale che impedì al M5S di andare al governo). La prova di quello che dico ?? Semplice basta informarsi in rete ed evitare giornali e Tv , andate a vedere cosa fanno i CDS ( credit default swaps ) ovvero il vero rischio di default deciso dai mercati , quelli italiani ieri hanno chiuso a 165 , solo un anno fa con il governo gentiloni erano più alti a 188,9 e nel 2014 a 281 . Per i mercati, quelli veri, l'italia non corre nessun rischio con un governo M5S -Lega !!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.05.18 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma dove era scritto che il ministero dell'Economia dovesse andare ad un leghista? Va bene il ministero degli Interni a Salvini, ha costruito tutta la campagna elettorale sugli immigrati, a lui quindi onore ed onere di risolvere il problema! Ma un governo con ministro dell'economia ed interni di area leghista, è un governo leghista, ed io non ho votato Salvini! Tiriamo fuori gli attributi! E non escludiamo che Salvini faccia il servo di 2 padroni, se si va alle urne magari scappa fuori una bella coalizione di cdx con annesso partitino macronrenziano e ci fottono! Di nuovo tutto il sistema contro i 5 stelle, applicazione per vie traverse del solito meccanismo! Ci sono validi economisti sul campo, ad iniziare dal professore presentato dal movimento in campagna elettorale, non impicchiamoci su un nome, Savona! Questo braccio di ferro di Salvini non mi piace per nulla, non mi fido, e non escludo che le vere manovre si facciano dietro, con i soliti registri, Berlusconi e Renzi. Poi per quanto preparato, Savona ha un passato professionale implicato con tutto un sistema di potere che il M5S ha da sempre combattuto, salvo dichiarazione dell'ultima ora, ecco appunto la grande capacità del sistema potere di riposizionamento quando si percepisce con anni di anticipo che il vento sta cambiando! La Lega ha governato per anni, perché non ha voluto a suo tempo Savona come ministro dell'economia?

Alessandra R., Monteriggioni Commentatore certificato 26.05.18 11:55| 
 |
Rispondi al commento

In caso di nuove elezioni,Salvini è evidente che non correrà da solo...solo dopo strapperà con il nano e solo se avrà un risultato clamoroso.Questo è il mio pensiero razionale.Salvini ci sta prendendo po u culo.Non capirlo è grave...e molti non si riconoscono in quello che state facendo.Meglio soli che in tre,il terzo sta dietro le quinte...ma è sempre li.(il nano)

m.m 26.05.18 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Votare m5s e ritrovarsi, impelagati con un mediocre doppiogiochista e baro quale è salvini. Già non è il massimo,ma non averlo ancora capito,questo si che è grave.Sembrate quei giocatori di poker che si chiedono chi sarà il pollo del tavolo..Non capendo che il pollo è lui.Che cazzo centrano le politiche di ultradestra con chi vi ha votato e seguito per anni boh. A questo punto se continuate su questa linea quelli che dovranno andare affanculo sarete voi.Meditare gente,meditare

m.m 26.05.18 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

stiamo andando fuori tema ... le elezioni amministrative sono importanti e cerchiamo di vincerle ancora con bravi e saggi disinteressati alla "carega" ( alla poltrona per i non veneti) già in questa sede amministrando le città si possono risolvere problemi delle città, dai rifiuti che diventano risorsa preoduttiva, alla gestione dell'acqua pubbblica all'inquinamento (pensate solo a una modifica differenziate degli orari scolastici e degli uffici anche pubblici quanto inciderebbe sulle ore "di punta" e sull'inquinamento veicolare in attesa del tresporto cona uto elettriche


Sul gonverno una postilla Il Pdr nomina il PdC e POI i Ministri-ma- SU PROPOSTA del Presidente del Consiglio del Ministri ( ed è opinabile che possa mettere VETI come osservano autorevoli costituzionalisti (pur non cercando l'aiuto della "auctoritas") la REPUBBLICA E' PARLAMENTARE E NON PRESIDENZIALE ( il potere è del popolo sovrano che lo esercita tramite il PARLAMENTO )

IN CASO CONTRARIO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ESERCITEREBBE UN POTERE DISCREZIONALE NON GARANTENDO LA COSTITUZIONE

IMPEACHMENT è PAROLA FORTE ma occorre tenere la corretta strada se il PdR rifiuta uno più ministri non indende forse dare un verso alla politica nazionale che spetta al PARLAMENTO E al PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, NON SI PUO' AVVALLARE ANCORA INL CATTIVO ESEMPIO DI NAPOLITANO ...

(QUO USQUE TANDEM, Napolitane, ABUTERE PATIENTIA NOSTRA ?

Carlo ., Padova Commentatore certificato 26.05.18 11:27| 
 |
Rispondi al commento

VI DIRANNO

Che Roma è amministrata male o che i sindaci di Torino e Livorno sono degli incapaci o che De Magistris è un inetto ma non dovete ascoltarli perchè sono degli amministratori sotto ricatto dalla vecchi partitocrazia.
Quanti decreti statali d'urgenza hanno salvato Roma e quanti soldi sono stati drenati da quel mondo di mezzo che vedeva coinvolti i partiti politici di ogni colore?
Per non parlare degli appalti vinti sempre dagli stessi amici sulla gestione dei rifiuti,i cda delle partecipate ingolfate dalla politica che si sdebita con posti di lavoro insostenibili per ricambiare il voto ricevuto,le regioni di colore diverso che smettono di collaborare.
Ecco questo non ve lo diranno e non vi parleranno neanche dei debiti fuori controllo lasciati dalle precedenti giunte e mai attenzionati e faranno di tutto per rendervi la vita impossibile nelle vostre città boicottando ogni servizio per convincervi che prima era meglio.
Lo spelacchio,le capre,le continue illazioni contro la Raggi,fatevi furbi informatevi.
I programmi del M5S sono gli unici che tendono ad una sostenibilità futura coinvolgendo svariati settori,ecologia,energie pulite e riciclabili,localizzazione dell'occupazione accorciando la filiera tra produttori e consumatori,trasporti pubblici,riqualificazione ambientale gestendo al meglio il ciclo dei rifiuti con la differenziata contro le politiche dei bruciatori.
Il programma del M5S ha bisogno di tutti noi per essere attuato,del nostro costante impegno ma sopratutto di una nuova mentalità perchè è rivolto al medio e lungo termine con uno speciale occhio di riguardo ai posteri,l'unica ed ultima risorsa del nostro paese la cui vivibilità degli ultimi venti anni non è certamente un indice di cui potersi vantare.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 26.05.18 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se arretreremo su Savona,
la battaglia anti euro/europa è finita.

Inutile sbandierarla, se ci si ferma perfino davanti a Mattarella.

Salvini fa bene a insistere.
Meriterebbe un appoggio maggiore.

chiaramente 26.05.18 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sei in gamba, Ignazio, speriamo bene.
P.S. Per il governo non mi fido di Salvini, il dubbio è che il predetto preferirebbe rompere per andare al voto, sulla base dei sondaggi che lo danno in ascesa. Spero di sbagliarmi. Non cedete sul ministero del Lavoro e dello Sviluppo Economico, né tantomeno su quello della Giustizia. Rischieremmo un governo a trazione leghista, alla faccia del 33% ottenuto. Grazie.

mario m. Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 26.05.18 11:08| 
 |
Rispondi al commento

D'accordissimo,ho sempre sostenuto che il cambiamento deve avvenire dal Basso!
Sarebbe auspicabile pure che all'insediamento di un nuovo assetto comunale,il vecchio che lascia, sottoscriva un documento,alla presenza di un notaio,che eventuali debiti che venissero alla luce,li debba pagare chi lascia,Sindaco ,giunta e consiglieri di maggioranza.

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 26.05.18 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Salvini fa il duro: è gia pronto il governo con il PD, Mattarella complice.

cambio 26.05.18 10:49| 
 |
Rispondi al commento

ottimo.
p.s. possiamo avere notizie in più su questo stallo in attesa del nuovo governo?

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 26.05.18 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Tra le prime cose da fare appena nasce il governo c’è quella di abolire immediatamente il liberticida art. 278 del codice penale sul vilipendio del capo dello stato e poi mettere sotto impeachment Mattarella per i reiterati tentativi di ostacolare la nascita di un governo legittimamente eletto: https://youtu.be/5e1H3CXSE8U

Colpo su colpo 26.05.18 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma torno a parlare del Prof. Savona, sembra che Mattarella non lo voglia.
Non lo vuole lui perchè non gli è simpatico o non lo vuole perchè gli è stato ordinato dalla UE?
Se non gli è simpatico ce lo dica così sapremo in che modo vengono scelti i ministri, se gli è stato ordinato dalla UE ce lo dica lo stesso. Però, a questo punto, deve anche spiegarci a cosa serve lui in Italia.
E' scortese dire che comunque vada a finire ci fa una figura di m....?

giorgio peruffo Commentatore certificato 26.05.18 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Un onesto personaggio della televisione è Santoro uno dei pochi ad avere il coraggio di far conoscere la verità sulle uccisioni dei migliori uomini italiani. Nel vedere le sue trasmissioni vengono i brividi. E’ allucinante scoprire di essere stati per tanti anni (s)governati da disonesti e da un signore (che tutti trattavano con rispetto) quando era un lurido e feroce assassino, però ai processi per mafia veniva assolto. La politica che dovrebbe essere uno specchio e un esempio per i cittadini è invece una scuola a delinquere.
Come si può pretendere onestà dai cittadini quando l’esempio che danno è tutt’altro? Dunque la “cupola” di cui parlano i mafiosi non si trova in Sicilia, ma a Roma. Dio che cosa orrenda!
Che illusi siamo stati a sperare che questa feccia si adoperasse per liberare Moro dalle mani dei brigatisti, quando erano loro ad averlo condannato a morte, come hanno fatto con tanti altri che per davvero meritavano essere definiti “onorevoli” a differenza di questa massa di (dis)onorevoli indegni di vivere avendo usato la nostra bella Italia solo per disonorarla e depredarla di ogni ricchezza. Tutti i personaggio istituzionali onesti sono stati uccisi perché rappresentavano un pericolo per i mafiosi al potere: Mattei, Peppino Impastato, Giuseppe Fava, Dalla Chiesa, Pecorelli, Falcone, Borsellino eccetera, eccetera. E adesso che gli italiani si sono finalmente risvegliati dal coma mediatico, osano criticare un governo non ancora nato, per il coraggio e la voglia di restituire alla nostra nazione quella dignità che le è stata tolta da questa infame e degenerata classe politica.

https://www.youtube.com/watch?v=2a89Km8mGi0




Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori