Il Blog delle Stelle
Promessa mantenuta: l'operazione taglia-privilegi è partita ufficialmente

Promessa mantenuta: l'operazione taglia-privilegi è partita ufficialmente

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 116


di Riccardo Fraccaro, Maria Edera Spadoni, Azzurra Cancelleri, Mirella Liuzzi, Carlo Sibilia e Vincenzo Spadafora

Abbiamo mantenuto la promessa, nell’arco di soli 15 giorni il Collegio dei Questori ha presentato in Ufficio di Presidenza l’istruttoria sul ricalcolo dei vitalizi degli ex parlamentari con il metodo contributivo. Si tratta di un lavoro di ricognizione e di valutazione degli elementi indispensabile per la delibera che sarà successivamente adottata, il primo passo per la cancellazione dei vitalizi. È stata inoltre approvata la proposta per il superamento degli allegati A e B, segno tangibile del cambiamento che stiamo promuovendo. L’operazione taglia-privilegi è partita.

Vogliamo superare il sistema retributivo e procedere al ricalcolo su base contributiva degli assegni, riequilibrando il rapporto tra quanto versato e quanto percepito. In questo lavoro istruttorio, in cui ancora non si è tenuto conto degli interventi sulla reversibilità e della soppressione degli assegni ai condannati che saranno successivamente adottati, si prevede già un risparmio di ben 18,7 milioni di euro l’anno. Una cifra destinata ad aumentare con i prossimi interventi e che si sommerà ai risparmi prodotti dal Senato. Come M5S abbiamo dato la massima priorità a questo provvedimento per dare subito risposte concrete alle istanze di cambiamento espresse dai cittadini e affermare un principio di equità. In Parlamento devono essere applicate le stesse regole previste per la generalità dei cittadini.

È stata inoltre approvata a larghissima maggioranza la proposta di delibera del Collegio dei Questori sugli allegati A e B, ovvero gli elenchi di personale creati in questi anni che i gruppi parlamentari devono assumere pena la decurtazione di finanziamenti. Si tratta, di fatto, di un meccanismo che finisce per addebitare sul bilancio della Camera il costo del personale scelto in passato dai partiti senza aver superato selezioni o concorsi. Con il provvedimento sugli allegati approvato dall’Ufficio di Presidenza si prevede un ulteriore risparmio di 480mila euro l’anno. Questi – concludono i portavoce a 5 Stelle in Ufficio di Presidenza – sono solo i primi passi di una nuova stagione politica: sta iniziando la Terza Repubblica.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

27 Apr 2018, 10:06 | Scrivi | Commenti (116) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 116


Tags: Azzurra Cancelleri, Carlo Sibilia, Maria Edera Spadoni, Mirella Liuzzi, Riccardo Fraccaro, taglio, Vincenzo Spadafora, vitalizi

Commenti

 

Se i tagli fossero effettivi prima della prossima campagna elettorale sarebbe un bel bigletto da visita.

Luciano Massimiani 01.05.18 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Leggo:"È stata inoltre approvata a larghissima maggioranza la proposta di delibera del Collegio dei Questori sugli allegati A e B, ovvero gli elenchi di personale creati in questi anni che i gruppi parlamentari devono assumere pena la decurtazione di finanziamenti. Si tratta, di fatto, di un meccanismo che finisce per addebitare sul bilancio della Camera il costo del personale scelto in passato dai partiti senza aver superato selezioni o concorsi. Con il provvedimento sugli allegati approvato dall’Ufficio di Presidenza si prevede un ulteriore risparmio di 480mila euro l’anno."
Quindi per poter lavorare in un gruppo parlamentare che è un soggetto di diritto privato, ci sarà bisogno di un concorso pubblico? Come è possibile? Se i dipendenti dei Gruppi parlamentari sono comunque pagati con gli stanziamenti previsti dal parlamento per il funzionamento dei suddetti gruppi, come si risparmierà? Forse col Dumping salariale?

Reinaldo Saso 01.05.18 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Per adesso ci beiamo di questi slogan, ma ci siamo resi ridicoli in queste prove per fare il governo, raramente si è vista una ingenuità politica come la nostra, alle prossime elezioni politiche raccoglieremo i cocci

Alberto 30.04.18 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Tra le figure che difendono i vitalizzi per interesse diretto o per clientelismo sento spesso ripetere che i vitali sono dovuti poiché il lavoro legislativo non può essere paragonato agli altri lavori da dipendente in quanto non esiste un datore di lavoro. Ritornando a prima del M5S, al Cittadino 5 Stelle (cioè il primo messaggio di coscienza civile di Grillo), il popolo è il loro datore di lavoro ed ora il popolo, nelle figure elette tramite il M5S, toglierà loro quei privilegi che indebitamente si sono arrogati. Ci è voluta tanta pazienza ma i risultati ora stanno arrivando e mi auguro con un crescendo esponenziale.

Andrea Mecarelli Commentatore certificato 29.04.18 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo il taglio dei privilegi.
Se M5S goverenerà dovrà fare i conti con TUTTA la classe dirigente ed i quadri della PA messi alla loro poltrona dal clientelismo politico e sindacale. Questi peronaggi sono perloppiù utili idioti oppure yesman con i quali sarà dura, molto dura...Questo è un argomento sul quale si dovrà discutere: la lottizzazione va superata a favore di vere capacità ed onestà, cose che la casta non conosce.

giovanni garzotto 29.04.18 07:48| 
 |
Rispondi al commento

I politici devono essere i primi a fare i sacrifici che si chiedono da decenni ai cittadini!!!!!

Raffaele ac 28.04.18 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Se riuscirete concretamente a porre mano ai VITALIZI, avendo un risparmio per lo Stato, avrete compiacimenti dai cittadini.

Raffaele ac 28.04.18 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Nel frattempo i parlamentari stanno ricevendo decine di milioni di euro tra stipendi e rimborsi SENZA AVERE QUASI MAI LAVORATO.
Quando si metterà mano anche a questo SCANDALO?

Carmelo capodicasa 28.04.18 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Dopo outplacement, outsourcing, spending review, jobs act, flat tax, voluntary disclosure e tanti altri termini presi dall'inglese per camuffare fregature o favori, diamo il benvenuto a "Koalitionsvertrag" che compare nel documento del Professor Giacinto Della Cananea.
Il traduttore mi dice che significa "accordo di coalizione": non andava bene in italiano?
Comunque Toninelli ha ripetuto che si tratta di un accordo, un contratto per un programma e non di coalizione perché le forze che lo potrebbero sottoscrivere restano pur sempre incompatibili.
Tutto chiaro?....Siii?...Beati voi.......

piero pistolesi 28.04.18 13:11| 
 |
Rispondi al commento

vorrei sapere perché vengo costantemente boicottato e miei commenti non vengono pubblicati, pur essendo attivo dal 2012?
Alla faccia delle buone intenzioni e della trasparenza!

Giuseppe Brogi 28.04.18 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avanti cosi'.
Rispetto del NOSTRO PROGRAMMA e DEL CODICE DI COMPORTAMENTO.
W IL M5S
Osvaldo Chiarelli
M5S Firenze

Osvaldo Chiarelli 28.04.18 07:46| 
 |
Rispondi al commento

La domanda che mi pongo è:
chi prende due vitalizi, che succede ?

RAFFAELE ESPOSITO 28.04.18 00:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il vitalizio non è fondato su una base retributiva, la sua origine deriva da un capitale iniziale. A quale capitale iniziale fate riferimento?
Il vitalizio non è equiparabile ad una pensione, nel caso di pensione possiamo si parlare di retribuzione quale base di calcolo.
Il vitalizio deriva da un valore iniziale ad esempio un bene immobile, sul quale in virtù degli anni di vita residui del beneficiario (attraverso tabelle di mortalità) si stabilisce quanto sarà da liquidare per la durata di vita desunta dalle tabelle di mortalità suddette.
I vitalizi devono essere tagliati, in quanto sono in cumulo, quindi extra ad una pensione.
Mi domando di cosa stiamo parlando...?

CARINO OSWALDO DI FLAVIANO 27.04.18 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per ora sono presupposti, vedremo.
Mi piacerebbe che la casta-dagli onorevoli agli assessori comunali-- tutta, perdesse quella caratteristica medioevale per cui posti gratis e risevati a teatro ,cinema ,stadio ecc.ecc.
Solo per essere un poco più civili

Lorenzo 01 27.04.18 17:11| 
 |
Rispondi al commento

portate in porto il taglio dei vitalizi e vedrete che si farà anche l'accordo di governo .. vedremo chi in aula lo voterà, se passerà per l'aula.
avanti così , il parlamento è sovrano presentate leggi taglia privilegi e sprechi , vediamo quanti forzisti voteranno contro e quanti leghisti a favore...metterete alla prova la compattezza della coalizione berlusconiana.il m5s prenda decisamente l'iniziativa anti-privilegi e tutto verrà di conseguenza. temi::pensioni d'oro.. pensioni multiple , , consulenze fasulle.. rimborsi elettorali.. super stipendi a manager pubblici con aziende in fallimento..ecc...

francesco degni 27.04.18 17:09| 
 |
Rispondi al commento

CALMA,parte la TERZA REPUBBLICA non sui dettagli,pur DOVUTI,come il taglio dei privilegi,ma PARTIRA'quando,coi FATTI,produrremo una DEMOCRAZIA,che come il comunismo,NON SI E' MAI VISTA!
GIUSTA questa battagli,ma LA BATTAGLIA VEŔA ,che APRIRA' UNA NUOVA STAGIONE VERA,sara' quando vedremo SPARIRE LE AUTARCHIE LOBBISTICHE.
La PRIORITA' e' RIVEDERE IL FINANZIAMENTO AI PARTITI..o no?
NON E' DA LI' CHE BISOGNA PARTIRE?
FINANZIAMENTO DEI PARTITI AUTOMATICO DA PRELIEVO SULLA FISCALITA'.
NESSUN FINANZIAMENTO PRIVATO,oppure anche privato ma non supetiore ai 1000 euro,cosi da non poter influire sulle scelte.
Lotta a SPADA TRATTA al controllo delle spese che i partiti sostengono per le campagne elettorali,i quali soldi impiegati,vadano SEMPRE ACCOMPAGNATI DALLA PROVENIENZA GIUSTIFICATA.
Chiaro che se LEVIAMO I CONTANTI,abbassandone il possibile prelievo,TUTTO E' PIU' FACILE.
TRIBUNE ELETTORALI "VECCHIO STAMPO",con tempo uguale per tutti,solo in PROGRAMMI DEDICATI,e non dalla DE FILIPPI.
Bene il controllo dei privilegi,MA ORA ANDIAMO A BECCARE QUELLI VERI!

Luca Fini 27.04.18 16:41| 
 |
Rispondi al commento

#VIVAMOVIMENTOCINQUESTELLE...detto e fatto!!! #AVANTI

Ilen 27.04.18 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Sento tutti quelli del PD scagliarsi contro 5* perchè dopo 54 giorni ancora non abbiamo combinato nulla, la gente ha dei bisogni, aspettano tutti i nostri comodi e giù veleno.
Ma loro che cosa hanno fatto?
Hanno studiato una legge vergognosa sperando di tagliarci fuori, con il titolare (l'ideatore è un altro) continuamente in TV a vantarsi.
In tutti questi 2 mesi ancora si devono riunire in congresso, forse il 3 maggio, con molto comodo.
Non sappiamo CHI è il nostro Vero interlocutore.
Da quanto si percepisce moltissimi non sono favorevoli a questa "alleanza" col PD.
Che perdiamo tempo a fare?
Non è meglio andare a votare che perdere voti e umiliarci con Renzi che manovra dietro le quinte?
Coraggio e W 5* !!!!!!

rosella d., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.04.18 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene !Andiamo avanti cosi',per me e'motivo di orgoglio far parte del movimento (2007..)e ancor di piu'vedervi RIMBALZARE il nano malefico personaggio a cui nessuno finora aveva resistito ! "Poveretto" sta' sclerando e'abituato ai lacche'(e son gentile..) e'anziano e rosica...Avanti cosi'!! Sempre

gian maria donati, Parma Commentatore certificato 27.04.18 15:05| 
 |
Rispondi al commento

I sapientoni su LA7 c'illuminano d'immenso.....

Patty Ghera 27.04.18 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Spero che la base del movimento sia diversa da alcuni che costantemente e a prescindere attaccano Di Maio che si sta muovendo su un terreno minato con grande capacità. Forse chi scrive con quello no e con l'altro nemmeno scrive solamente con l' unico scopo di dividere questo movimento che riuscirà a rimanere tale solo se unito, compatto e fiducioso delle persone che democraticamente ha votato per affrontare questa situazione al limite dell'impossibile. Basterebbe fare attenzione alle facce e alle nefandezze che ancora passano come notizie in televisione, per capire che sono tutti in panico: Di Maio e quindi il M5S continua a dare le carte, costringe il PD alla conta e Berlusconi ad uscire fuori di senno, quel poco rimasto, che fa inorridire perfino Salvini. Alla fine se non si trova un accordo o si rivota in autunno o il M5S è all'opposizione ad aspettare il cadavere di un sistema senza neppure sporcarsi le mani. Non so quale delle due opzioni sia meglio per il renzusconi sperato con questa legge elettorale e non riuscito. E certo possono sperare che in 5 anni di opposizione il movimento si sfaldi e provano già da ora a dividerlo, ma per una questione anche solo di biologia è più probabile che qualcuno passi a miglior vita che il M5S si disintegri da solo, a meno che non prevalga un senso di disfattismo come già detto da Viviana che è veramente il nostro peggiore nemico.


Ciao Orè. Oggi è la prima volta che mi fanno postare. Mi rimandano sempre al blog di beppe grillo.

Antoniò D., Carrara Commentatore certificato 27.04.18 14:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gigggi, riuscirete ad avere le risposte alle 10 domande fatte sul blog a De Benedetti, ora che siete culo e camicia?

Roberto 27.04.18 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...OK RAGAZZI BRAVI !!!

MA COSA STA' FACENDO CHIARA APPENDINO A TORINO?....STA' SCRIVENDO LA STORIA? VUOLE FORZARE LA MANO SULLE ADOZIONI PER LE COPPIE DELLO STESSO SESSO?
MA POSSIAMO NOI FARE FORZATURE SUI MINORI CHE NON POSSONO DECIDERE?

DICONO CHE L'ITALIA È INDIETRO, MA A CHI?....ALLA CATASTROFE AMERICANA?
LE UNIONI CIVILI ANDAVANO FATTE,
QUESTE ADOZIONI E GLI UTERI IN AFFITTO VANNO SEMPLICEMENTE VIETATE APPLICANDO LA LEGGE IN VIGORE.

CHIARA! NON TI SOSTITUIRE AI CITTADINI.
GRAZIE.

Gianni S. 27.04.18 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Salvini, ma le 10 domande padane a 1816, dove sono finite?
Ti giuro che non le avevo scritte io.

Antoniò D., Carrara Commentatore certificato 27.04.18 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

www.repubblica.it/motori/sezioni/ambiente/2018/04/25/news/il_diesel-194802442/

Roberto 27.04.18 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BENISSIMO!!!!
I DIRITTI SONO UGUALI PER TUTTI BASTA DISUGUAGLIANZE!!!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.04.18 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se Mattarella da l'incarico al Centro Dx propongo
disobbedienza verso il governo e lo stato, caro Berlusca purtroppo hai perso e perderai ancora in caso di nuove elezioni, lascia ai giovani il posto tu sei un pensionato e basta.

Giorgio 27.04.18 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi.

Antoniò D., Carrara Commentatore certificato 27.04.18 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Questa operazione è fatta per poter tagliare le pensioni delle persone normali che, come era nei loro diritti, potevano avere anche pensioni di anzianità con il sistema retributivo.
Sapete come andrà a finire con ogni probabilità? Che ai parlamentari, dopo i ricorsi, la Corte costituzionale ripristinerà ogni loro diritto con i dovuti rimorsi ed interessi (se l'iter dei tagli si completasse) perchè non di pensioni si tratta ma di un istituto giuridico diverso e unico (vitalizi, appunto). Mentre ai pensionati, decurtate le pensioni per ricalcoli vari, il taglio rimarrà per sempre perchè verrà fatto nei confronti di tutti. E' la strategia che Boeri, attuale Presidente dell'INPS, sta portando avanti da anni. Un Governo M5S-PD l'applicherebbe volentieri.

Chiara Mente Commentatore certificato 27.04.18 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Viva la terza Repubblica, Viva il MoVimento 5 Stelle!!!

giorgio peruffo Commentatore certificato 27.04.18 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Ok i vitalizi ma qui bisogna parlare del futuro del paese.
Le azioni che oggi servono all'Italia per avere una speranza sono antitetiche alla mentalità del PD, e per PD intendo quello con cui parlate, non Renzi.

Se si vuol salvare la piccola e media impresa la prima cosa è abbassare le tasse. Non dico al 15% ma grossomodo al 25%.
Capisco che qui nessuno capisca di impresa ma cerco di spiegare.
Chi è solo in Italia paga fra il 60% e il 70% di tasse. Con utili così risicati non si investe adeguatamente e ci si mette nelle mani delle banche che quindi hanno in pugno le imprese piccole. E' sufficiente un sussulto, come un tardato pagamento, che la banca chiede di rientrare ed ecco che l'impresa, pur essendo in attivo, si trova di fronte al fallimento.
I grossi gruppi si abbassano di fatto le tasse delocalizzando gli utili.
Il PD è chi in primis promuove questo sistema; più volte li senti auspicare la fine dei piccoli a favore dei grandi.
L'unico con cui si può parlare di questi temi è il CD.
Non sono a priori contro i 5* ma so bene ciò che serve al paese per rialzare la testa.
Il reddito da solo non è sostenibile perchè se non riparte l'imprese avremo sempre più disoccupati da mantenere.
A meno che non immaginiate un'Italia con solo multinazionali che schiavizzano gli italiano a 750€ al mese; così non si deve dare il reddito di cittadinanza.
Mi auguro che i veri 5* si ribellino alla attuale omologazione.
Pensiamo al paese e non a Di Maio!

Roberto 27.04.18 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe ci sei?

Questo è un periodo particolarmente difficile per tutti, per chi deve confrontarsi per poter fare un governo, ma anche per tutti coloro che hanno votato il Movimento e vorrebbero vedere una luce infondo al tunnel.
Molti scalpitano, esprimono pareri, altri si arrabbiano quando pare che il timone viri a destra o a sinistra.
Mi piacerebbe che il nostro Beppe, si spostasse dal suo blog e facesse una capatina qui, così, per rasserenare un po’ gli animi. In fondo siamo tutti “figli suoi”, abbiamo creduto in lui, lo abbiamo seguito dal vaffa in poi. E ora, in attesa del nostro destino, Beppe, con la sua ironia, la sua intelligenza, il suo senso pratico delle cose, il suo essere seriamente comico in politica, può dare un gradito segnale, come fosse una mano sulla spalla o un sorriso virtuale

Patty Ghera 27.04.18 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimi i 5S, tengono la barra dritta che più dritta non si può.

Spero solamente che tutti i sostenitori del movimento lo capiscano e che altri cittadini si associno con fiducia al contratto di governo che i 5 Stelle vorrebbero far firmare al contraente, se vorrà. Il M5S non è Berlusconi, che fece firmare delle promesse destituite da ogni fondamenta attraverso l’obbiettivo al cameramen di Vespa in sua presenza, promesse delle quali non se ne realizzò nemmeno mezza, anzi si ottenne l’effetto contrario di quello che Berlusconi diceva.
I 5S in queste settimane stanno gestendo alla grande la crisi di formazione del governo, che ricordiamo è dovuta ad una legge elettorale truffa voluta da Renzi e Berlusconi, “imposta” agli altri partiti, e fatta firmare al Capo dello Stato. Questo è il nocciolo del problema. Poi tutto quello che diffonde Mediaset e anche La7 sull’incompatibilità dei programmi tra le forze politiche per giustificare il caos, questa è un’altra bella bufala.

Gli italiani sono andati a votare per avere un governo e, i partiti sapendo cosa si vuol fare nella terza Repubblica, la terza Repubblica non la vogliono. Per loro vale ancora la regola: prima il partito e gli amici del partito, e poi tutto il resto.

friso r. Commentatore certificato 27.04.18 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BRAVO!!!

https://m.youtube.com/watch?v=iMcAIMVxa9s

Nerone 27.04.18 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Riccardo Fraccaro, Maria Edera Spadoni, Azzurra Cancelleri, Mirella Liuzzi, Carlo Sibilia e Vincenzo Spadafora: Grazie. Forza e Cuore!!

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 27.04.18 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Paolo Z., ciò cui ti riferisci non ha nulla a che vedere con i zitalizi.
I vitalizi sono decisi in autonomia dalle camere e nulla hanno a che spartire con il sistema pensionistico.

Roberto 27.04.18 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RAI DI TUTTO DI PIU

Si può fare qualcosa per contrastare democraticamente la disinformazione politica della RAI, rivolta in particolare contro il M5S?
Si può almeno moderare la disinformazione politica delle reti Mediaset?

Giuseppe C. Budetta 27.04.18 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRAZIE
Onore a Voi tutti!!

Antonio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 27.04.18 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Di Maio
Il Rottamatore:

http://www.linkiesta.it/it/article/2018/04/25/dopo-il-centrodestra-tocca-al-pd-e-di-maio-il-vero-rottamatore/37889/

Antonio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 27.04.18 12:50| 
 |
Rispondi al commento

A Beppe con Simpatia:
Il senso di responsabilita non e' fare inciuci per un governo qualunque esso sia, RESPONSABILITà E' ANCHE AVERE IN CORAGGIO DI EVITARE TENTAZIONI DI FARE COMPROMESSI DI VECCHIA MANIERA, AVERE IL CORAGGIO DI TORNARE A NUOVE ELEZIONI PER DARE AL POPOLO Italiano LA FACOLTà di esprimersi in maniera definitiva la prpopria volontà di radicale cambiamento.
con simpatia
Roberto

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 27.04.18 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Tutti con te!
Non mollare di un centimetro perchè è un piacere leggerti! grazie!

giova31 27.04.18 12:39| 
 |
Rispondi al commento

A Beppe con Simpatia:
Il senso di responsabilita non e' fare incuci per un governo qualunque esso sia, RESPONSABILITà E' ANCHE AVERE IN CORAGGIO DI EVITARE TENTAZIONI DI FARE COMPROMESSI DI VECCHIA MANIERA, ARE IL CORAGGIO DI TORNARE A NUOVE ELEZIONI PER DARE AL POPOLO italiano di esprimersi in maniera definitiva la prpopria volontà di radicale cambiamento.
con simpatia
Roberto

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 27.04.18 12:38| 
 |
Rispondi al commento

La promessa sarà mantenuta quando i vitalizi saranno tolti/ricalcolati.
Per ora se ne discuterà solo e non è detto che andrà in porto il taglio.
Se poi otterrete l'eliminazione dei vitalizi a venire, compresa la legislatura corrente, ed il ricalcolo su base contributiva di quelli in essere, sarò il primo ad applaudire, ma fino ad allora smettetela di fare facili sensazionalismi e siate seri.

Roberto 27.04.18 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Spero che il M5S si renda conto che (dal post) “18,7 milioni di euro l’anno” sono meno di 6.000 milioni all'anno.
I pensionati statali che han”lavorato” 16 anni ci costano, dato che vengono pagati con pensioni retributive e non contributive, (3milioni di pensioni) 6.000 milioni all'anno. E molto probabilmente sono di più.

http://www.corriere.it/economia/11_agosto_21/baby-pensionati-marro_1681f8f6-cbc5-11e0-b17c-f32c89c7e751.shtml

Allora tagliate anche a questi personaggi che han fatto poco per la collettività!

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 27.04.18 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Marina Berlusconi: "Il nome di mio padre sarà sui libri di storia, quello di Di Battista no".
Forse.
O forse ci sarà scritto: "Un certo Silvio Berlusconi, quello di cui Di Battista disse che era 'il male assoluto'".

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.04.18 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forza ragazzi affondiamo quello schifo di pd+ 0- L.

Stefano 27.04.18 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi e Renzi non vinceranno mai. Ma tengono in stallo un Paese e hanno congegnato il Rosatellum proprio per vincere loro o nessuno!
60 milioni di persone bloccate da due persone sole.
ESILIAMOLE!!
E finalmente potremo andare avanti come un Paese civile.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.04.18 11:56| 
 |
Rispondi al commento

3
E della Costituzione riscritta con B.? E di Marchionne preferito a Landini e Camusso? E della Fedeli all’Istruzione? E di Lotti allo Sport? E della Boschi candidata a Bolzano con cinque paracadute in Lombardia, Lazio e Sicilia? L’avrebbero stirato sull’asfalto con tutta la bici. All’epoca, mentre il Pd ne combinava di cotte e di crude suicidandosi ogni giorno coram populo, il parere di militanti ed elettori contava pochino. Torna buono oggi per far dire ai passanti che non vogliono l’accordo Pd-M5S, ponendo alle persone sbagliate la domanda sbagliata.
Per consultare i militanti ci sono le primarie, per interpellare gli iscritti c’è il referendum modello Spd tedesca. E la domanda giusta è questa: preferite rivotare con la stessa legge per ritrovarci a fine anno nella situazione attuale, perdendo altro tempo e consensi preziosi (all’hashtag #senzadimegli elettori si stanno abituando in fretta, vedi Molise) e regalando all’astensione o al centrodestra altri milione di voti, col rischio di consegnare l’Italia a Salvini&B.; oppure è meglio tentare ora un’intesa fra diversi che affronti la piaga della povertà con un reddito minimo per chi cerca lavoro, inizi a rimuovere le palle al piede che frenano lo sviluppo (conflitti d’interessi, corruzione, evasione, mafie, prescrizione, giustizia lenta, scuola e ricerca e cultura in bolletta, privilegi di casta e di lobby, deficit di energie pulite) e riconosca nuovi diritti civili (stepchild adoption, ius soli temperato, registrazione dei figli di coppie gay sul modello Torino)? Se poi la famosa base fosse ancora indecisa, si potrebbe ingolosirla col più appetitoso effetto collaterale dell’accordo: se nasce un governo M5S-Pd, Carlo Calenda dice che lascia il partito e, se tutto va bene, lo seguono pure Sandro Gozi e Anna Ascani. E sarebbe subito standing ovation: 92 minuti di applausi!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.04.18 11:49| 
 |
Rispondi al commento

2
. Ma i poveretti vanno capiti: fino all’altro giorno speravano nel tanto peggio tanto meglio, cioè in un governo Di Maio-Salvini per potersi accomodare all’opposizione contro i “populisti” cattivi. Ma gli è andata buca, come già col Rosatellum, fatto apposta per gonfiare i voti di Pd e FI con due finte coalizioni e poi scioglierle la sera del voto per metter su un bel Renzusconi. Se dalle urne fosse uscita una maggioranza Pd-FI anche risicata, anche insufficiente ma colmabile con l’ennesima compravendita di voltagabbana, ora il governo sarebbe bell’e fatto. E senz’alcun distinguo su incompatibilità programmatiche, insulti in campagna elettorale, maldipancia delle rispettive basi.
Anche perché difficilmente B. intimerebbe a Renzi di pulire i cessi di Mediaset o lo paragonerebbe a Hitler. E ancor più difficilmente Renzi definirebbe FI come ieri ha dipinto il M5S, cioè come una “baby gang” (anche perché la gang italoforzuta è ormai piuttosto attempata). Se nel 2011, quando ci andarono a letto nel governo Monti e nel 2013 quando ci andarono a Letta (Enrico) e nel 2014 quando ci fecero il Nazareno, l’Italicum e la controriforma costituzionale e nel 2017 quando s’intesero sul Rosatellum, i vertici del Pd si fossero domandati che ne pensava la base del Caimano, così come fanno oggi con Di Maio, non avrebbero perso tutte le elezioni dal 2014 a oggi. Non avrebbero dimezzato gli elettori in dieci anni. E negli ultimi sette ci avrebbero risparmiato i disastri della Fornero e degli esodati, il bis di Napolitano per sventare il pericolo Rodotà, la Buona Scuola, il Jobs Act, l’abolizione dell’articolo 18, lo Sblocca-Italia, due leggi elettorali incostituzionali, l’abolizione dell’Imu ai ricchi, i regali miliardari a evasori, banche, lobby e così via. Ve l’immaginate Renzi che vaga in bicicletta per Firenze a domandare: che ne dite di Alfano ministro dell’Interno (o degli Esteri)? E di Verdini e Cicchitto nella maggioranza? E della Lorenzin alla Salute?

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.04.18 11:49| 
 |
Rispondi al commento

1
- Base x bassezza : 2 -
Marco Travaglio- 27 aprile 2018
Renzi che vaga in bicicletta per le strade di Firenze a chiedere ai passanti se sono pro o contro l’accordo coi 5Stelle e i giornaloni che spacciano il tutto per “sondaggio”, ovviamente con vittoria schiacciante del No (come sempre quando c’è di mezzo Renzi), oltre a riabilitare i pericolanti strumenti di democrazia diretta della Casaleggio Associati, ha un che di tenero e commovente. Quasi come la faccia di Orfini all’uscita di ogni consultazione. I due Matteo, cioè i due più grandi perditori mondiali della storia contemporanea, non possono più dare cattivi esempi e allora han cominciato a dare cattivi consigli. E il bello è che c’è ancora chi li sta a sentire. Compresi quei poveri parlamentari del Pd appena eletti o rieletti che rischiano di perdere il seggio alle elezioni anticipate, unica vera alternativa all’accordo M5S-Pd. A meno che qualcuno non pensi seriamente che, fallito anche questo, nascerà il mitologico “governo del Presidente” o “di tutti”, che però avrebbe dentro FI e dunque non il M5S, che a quel punto spingerà pure Lega e FdI a raggiungerlo all’opposizione per non lasciarlo solo a lucrare sui disastri dell’ennesimo governissimo: così resterebbero Pd e FI senza maggioranza e il governo di tutti diventerebbe il governo di nessuno.
Noi non sappiamo se un governo M5S-centrosinistra, sulla base di un contratto minimo su pochi punti, nascerà mai, né – se sì – quanto durerà. Sappiamo però che, evaporato l’asse 5Stelle-Lega per la presenza del terzo incomodo (B. appeso alle palle di Salvini, o viceversa), questo è l’unico possibile. Infatti i presunti leader pidini che fanno gli schizzinosi alla sola idea di un’intesa con Di Maio non dicono mai qual è la loro proposta alternativa. Come se, in una democrazia parlamentare e in un sistema (grazie a loro) proporzionale, non fossero profumatamente pagati proprio per questo: indicare soluzioni e lavorare per realizzarle.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.04.18 11:48| 
 |
Rispondi al commento

A Beppe con Simpatia:
Nessuna alleanza con Forza Italia Ne con il partito DEMOCRATICO DI Renzi: cio sarebbe interpreteto come una ulteriopre presa di giro nei confronti del popolo Italiano, sarebbwe la fine del M.5.S. che vuole e chiede un cambiamento radicale con gente nuova su un programma chiaro: un contratto su punti chiari stabiliti a priori da realizzare nei tempi di una legislatura fatta con chi e' d'accordo a risolvere i propblemi degli italiani, primo fra tutti l'occupazione a tempo indeterminato. Poi tutti gli altri problemi che stanno a cuore agli italiani : pensione ,sanita,tutela del risparmio, diritto allo studio solisdarieta internazionale, politica di pace fra i popoli.
Non vogliamo essere presi in giro ancora un'altra volta dalla vecchia classe politica
con Simpatia
Roberto.

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 27.04.18 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sarà da ridere quando andranno pure in pensione come normali Cittadini o con la legge Fornero!
Trollinini ....dove siete?
I vostri padroni non lo hanno fatto da anni.... noi in un mese!
Dov'è la differenza?

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.04.18 11:28| 
 |
Rispondi al commento

NEL CONTRATTO DI GOVERNO
COL PD IL M5S PROPONE
UNA LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI

VEDREMO LE RISPOSTE.................
....................................
....................................
....................................

BUM BUM 27.04.18 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

M E R A V I G L I O S O
BRAVISSIMI

M E R A V I G L I O S O
BRAVISSIMI

M E R A V I G L I O S O
BRAVISSIMI

Giovanni Scarabello 27.04.18 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Va bene così,

le TV non dicono nulla, tutti zitti,
stanno pensando come impostare il discorso per trovare un ponto su cui screditare.

Avanti tutta,
W M 5 * * * * *

Enzo2 27.04.18 10:46| 
 |
Rispondi al commento

In passato sono stata per molto tempo a leggere i post de Il Fatto Quotidiano e di altri media e dopo un po' era chiara una cosa: c'è un certo numero di persone che sono a libro paga del Pd, sono guastatori di professione, non per un partito qualsiasi ma proprio per il Pd. Ogni mattina ricevono la 'comanda': attaccare il M5S su un preciso punto e ognuno, secondo il proprio stile, scrive un certo numero di post su quel punto. La cosa era così chiara che persino quando veniva comandato loro un ordine idiota, per es. dire che Grillo era a favore della mafia, questo ordine veniva fedelmente eseguito e si ripeteva in innumeri copie ma sempre allo stesso modo. Ogni tanto il nome di questi sabotatori per professione cambiava ma la sostanza era sempre la stessa. Lo stesso avviene, per es., sul blog di Grillo, sul blog a 5stelle, su Twitter, su Facebook e su 'Piovono rane' di Gilioli, dove ci sono almeno 4 sabotatori fissi che ci scrivono tutto il giorno ecc.. C'è poi un certo numero di hacker che viene sguinzagliato periodicamente con operazioni di sabotaggio del server del blog a 5 stelle e in modo sistematico fisso quando ci sono votazioni on line.
Poi, ovviamente, c'è un effetto traino, cioè ci sono dei cloni naturali o degli imbecilli che a queste operazioni scarsamente democratiche si associano per vocazione naturale, perché puoi mettere sul web la tesi più demenziale, ci sarà sempre qualcuno che la farà sua.
Io da dieci anni lotto contro queste azioni di sabotaggio e ovviamente da dieci anni mi imbatto in persone che ce l'hanno con me o mi censurano o cercano di attaccarmi anche in privato.
Va beh, ognuno ha la sua sorte.O i suoi meriti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.04.18 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...ottimo...avanti così...i fannulloni imboscati nei gangli dell'amministrazione pubblica hanno i giorni contati...il futuro sarà dei galantuomini...sarà premiato sempre di + il merito...e non la furbizia come nell'epoca passata di Berlusconi & gangs...


Ragazzi andiamo avanti con la nostra linea... fatti e non chiacchiere, il tempo e la coerenza ci premierà. Avanti tutta!!!

Fabrizio G. 27.04.18 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Capisco che siamo il paese dei derby.... dei Roma Lazio dei Milan Inter ecc ecc, ma.... a tutto c'è un limite. Leggo commenti che parlano di problemi del 5 stelle se dovesse... se facesse...se si accordasse.... dimenticando il concetto base del M5S per il quale ha avuto una vagonata di voti e cioè, attuare i punti programmatici enunciati in campagna elettorale che servono al Paese per un rilancio e per un benessere comune. Se qualche forza politica firmerà un accordo d'intenti nel sostenere questi punti bene, altrimenti si andrà nuovamente a votare, qual'è il problema? Chi ha in mente bene cosa sia il 5 stelle lo rivoterà, chi ha votato 5 stelle tanto per e non lo rivoterà, pazienza, questa gente non interessa e non serve per cambiare il Paese. Diano il voto ai vari Salvini, Berlusconi, Renzi e Meloni. Auguri!!!!

Fabrizio G. 27.04.18 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo!

Aspetta con ansia di vedere cosi diranno sui TG e sui Giornali di Berlusconi :-D

Gianluca S., Prato Commentatore certificato 27.04.18 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori