Il Blog delle Stelle
Per i vitalizi non c'è scampo

Per i vitalizi non c'è scampo

Author di Riccardo Fraccaro
Dona
  • 33

di Riccardo Fraccaro

Toglieremo il Parlamento dalle mani della casta e lo restituiremo ai cittadini. Lo faremo passo dopo passo, giorno dopo giorno. Ma il MoVimento 5 Stelle non perde tempo e infatti abbiamo subito iniziato rinunciando complessivamente a circa 2 milioni di euro di indennità di carica che sarebbero spettati ai nostri portavoce, Roberto Fico in testa, eletti ai vertici delle due Camere.

I vicepresidenti Maria Edera Spadoni e Paola Taverna, io come questore della Camera e Laura Bottici al Senato, ma anche gli otto segretari di presidenza (Azzurra Cancelleri, Mirella Liuzzi, Carlo Sibilia, Vincenzo Spadafora, Gianluca Castaldi, Michela Montevecchi, Sergio Puglia e Giuseppe Pisani) hanno dato immediatamente un segno concreto e tangibile dello stile e della visione che il M5S ha portato dentro le istituzioni.

Già nella scorsa legislatura, i nostri portavoce si sono dimezzati l'indennità e hanno restituito le eccedenze sulle altre spettanze dello stipendio, facendo risparmiare al Paese oltre 25milioni di euro. Adesso, però, ci prepariamo ad affrontare un'altra sfida, stavolta da una posizione di forza. E puntiamo subito a tagliare l'assurdo e odioso privilegio dei vitalizi. Per tutti. Stiamo parlando di 2.600 assegni intascati oggi da ex deputati e senatori per i quali spendiamo 193 milioni annui. Con un ricalcolo pienamente contributivo degli stessi, potremmo risparmiare immediatamente 76 milioni all'anno, in pratica il triplo di quanto stanziato dal governo per risarcire le vittime dei crac bancari. In altri termini, 380 milioni in una legislatura.

Senza dimenticare, a proposito di previdenza, che i nostri nuovi parlamentari, circa 250, rinunceranno alla pensione privilegiata da 1.000-1.100 euro netti al mese a partire dai 65 anni (dopo un mandato). Mentre i circa 90 portavoce M5S al secondo mandato hanno già chiesto di non intascare il trattamento privilegiato che scatterebbe a 60 anni se questa legislatura (per loro la seconda) arrivasse al compimento dei 5 anni, pensione da circa 1.500 euro netti al mese. Lo stile di governo del MoVimento 5 Stelle si vede già prima che sia nato un nostro governo. Immaginate cosa potremo fare quando entreremo a Palazzo Chigi.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

4 Apr 2018, 10:03 | Scrivi | Commenti (33) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 33


Tags: camera, casta, fraccaro, m5s, privilegi, senato, vitalizi

Commenti

 

Se per qualche ragione non si riesce ad eliminarli, si proponga una legge per tassarli in modo tale da recuperare esattamente l'ammontare equivalente.
Ricordo che la questione dei "diritti acquisiti" non è stata applicata dalla Fornero quando ha distrutto i "diritti acquisiti" dei lavoratori.
Rivediamo quella normativa perché non ha ragione di esistere.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 05.04.18 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Il voto dato al M5S non è un voto "per avere il reddito di cittadinanza" (come ha detto pubblicamente più d'uno di questi RAZZISTI, che nessuno ha mai punito nè richiamato per la grave illazione) nè ha "intercettato i voti della mafia" (che prima votava FI/PD, ora vota Salvini, dato che non fanno breccia nel sistema M5S...): è un voto di STANCHEZZA. Perchè la gente al sud è STANCA d'essere presa per il cul0. la gente se ne fotterebbe pure del rdc: bata che ci sia pace, lavoro e soprattutto più autonomia da un'Europa di lobbysti.
Dimezzare gli stipendi è già un primo passo per l'equità e l'onestà. Il politico non è padrone: è SERVO del popolo che l'ha eletto e che lo retribuisce. A parlare di "onorevoli e bidelle" lasciamo che siano i "soliti noti": ancora per poco...

Biagio C. Commentatore certificato 05.04.18 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che voi lo potete cambiare l'Italia ,
Sono con voi !!! Forza 5 ***** !!!!

Maria Puglnig 05.04.18 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Abolire i vitalizi 'pregressi' ai parlamentari, perchè a quelli in carica sono stati già aboliti nel 2012 e trasformati in pensioni calcolate con il contributivo che si ricevono al compimento del 65° anno di età, è il colpo ad effetto dell'antipolitica. È teatro! È demagogia! È qualunquismo! È populismo! È gettare fumo negli occhi! Anche perché se contributivo deve essere per i "vitalizi pregressi dei parlamentari", allora dovrebbe esserlo per tutti, anche per quei "normali" lavoratori collocati a riposo con il retributivo e magari con una pensione baby di 14 anni, sei mesi e un giorno! Vieppiù, resta un fatto inconfutabile: la politica e la democrazia hanno un costo e quel costo è meglio che lo paghino i cittadini, con una equa tassazione, piuttosto che le lobby! Pertanto, uno stipendio e una pensione adeguati al ruolo e al compito assegnato ai parlamentari dai cittadini italiani che li hanno eletti a rappresentarli in Parlamento, vanno pur sempre assicurati per garantirne autonomia legislativa e indipendenza politica, intellettuale ed economica agli onorevoli, chè, altrimenti, farebbe scattare ben altri e più pericolosi meccanismi! È impensabile che un parlamentare faccia gratis il suo mestiere, solo per il fatto di essere un 'onorevole'. Non esiste. Quello che, invece, va combattuto - ma seriamente - sono gli sprechi, le ruberie, le corruttele e le disuguaglianze. Disuguaglianze, soprattutto, all'interno dell'amministrazione pubblica, dove lo Stato continua a discriminare i suoi dipendenti con stipendi di "Serie A" e di "Serie B". Allora, che si metta finalmente mano anche agli #stipendidoro di coloro che fanno da contorno alla cosiddetta "casta", ovvero a quei dipendenti di Camera, Senato, Quirinale, ecc, ecc, che continuano a percepire #stipendidoro, alla faccia di tutti gli altri dipendenti dello Stato che, a parità di requisiti, campano con #stipendidafame!

freeskipper Italia 05.04.18 11:40| 
 |
Rispondi al commento

La politica deve essere un servizio, un lavoro come gli altri: pagato il giusto e temporaneo; lo stesso per i contributi previdenziali.
Inoltre sarebbe una cosa giusta e importante coinvolgere tutta la cittadinanza mediante un anno di ''leva politica'' come una volta c'era il servizio militare, concependolo proprio come anno di formazione scolastica del cittadino. Naturalmente bisogna partire dalle scuole, ripristinare lo studio dell'educazione civica che sempre più stiamo smarrendo....... non solo come materia scolastica.

IL BARONE ZAZÀ 05.04.18 05:57| 
 |
Rispondi al commento

e...Vi prego:
nero su bianco, a caratteri cubitali, nomi cognomi e partito di appartenenza di coloro che voteranno contro i tagli.

Se tenti di equiparare un 'politico' ad un cittadino,
il politico che crede di avere il sangue (oltre che l'auto) blu
va fuori di testa...che bello.. Forza M5S !!!

Massia Ellecibò, Veneto Commentatore certificato 04.04.18 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Non mi fido dei partiti marci... Comunque speriamo bene e vedremo...

Mario 04.04.18 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo ci sia almeno il totano, poverini!

Barbarossa 04.04.18 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Grandeeee!!! Bravissimiiii!!!!!

Rebani Mohammed 04.04.18 17:13| 
 |
Rispondi al commento

03/febbraio/2007
http://espresso.repubblica.it/dossier/2007/02/13/news/onorevole-si-dia-un-taglio-1.2560
Sig.Riccardo Fraccaro
dopo anni grazie al MoVimento 5 Stelle forse si potrebbe ricredere alla politica Italiana!
http://www.webalice.it/gr846bg/onorevole.jpg

846 04.04.18 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Per far si che si verifichi il titolo del Blog, aspetterei la maggioranza parlamentare. Rimane sempre un auspicio!

Roberto Maccione Commentatore certificato 04.04.18 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Molta attenzione alle trappole sia in Italia che soprattutto in Europa.Di Maio premier con chi ci sta, escluso berlusconi e renzi.Guardare i programmi che stanno a cuore agli italiani.Altrimenti si accomodino a fare un loro governo.Dobbiamo essere determinati, e non aver paura di ritornare dagli elettori.Tenete duro e non ascoltate le sirene o i cattivi maestri

oreste zampini 04.04.18 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo. Ci hanno votato per dare coerenza all'azione
parlamentare prima
e di governo poi.
Non si possono chiedere sacrifici alle persone, come l'aumento
dell'età
pensionabile e relativa decurtazione della pensione ( vedi fornero ) e poi
avere vitalizi dopo appena una legislatura. Se in questo paese la Pensione
deve essere calcolata con il metodo contributivo lo sia per tutti, dal
Presidente della Repubblica in poi. Se si deve tirare la cinghia, diano il
buon esempio in primis le persone che occupano posizioni di responsbilità(
parlamentari , giudici , magistrati , forze armate ), questa è coerenza!!!
Altra forma di spreco, sono gli incarichi nei carrozzoni minisiteriali, nelle partecipate , dove alcune persone hanno il dono dell'ubiquità , sono presenti in tutti i consigli di amministrazione , come sindaci , come consigliere,come AD , Presidente , come persona illuminata. In sintesi abbiamo molto da lavorare , per liberare dai cosidetti lacci e laccioli ( termina coniato da questi pesudo politici ) e bisogna essere certi che loro ci faranno una guerra spietata, sono la per diritto di parentela , il merito è un qualcosa che si enuncia per gli altri , loro hanno un diritto divino di padre in figlio ecc.

Renato Russo 04.04.18 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, vi adoro!!! Bravissimi!! Fate in modo che chi non è più in politica torni a percepire una "normalissima" pensione, che gli vengano tolte le scorte e quanto di superfluo ed ingiusto percepisce!! Questi "signori" (il virgolettato è in senso ironico!), devono imparare a vivere come le persone comuni!!! E se ce la facciamo noi ad andare avanti, nonostante tutte le tasse che ci strangolano, possono farcela anche loro!!! Avanti così, ragazzi!!!

Antonietta Barbini 04.04.18 14:34| 
 |
Rispondi al commento

DATELI AI PENSIONATI CHE VIVONO IN MISERIA I VITALIZI CHE LA MALEDIZIONE DISCENDA SU DI LORO

francesca marcellino 04.04.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento

La trappola dei vitalizi.
Certo che quanto promesso riguardo i vitalizi sarà fatto. Questo deve essere il primo passo per arrivare a una legge organica, se necessario a una modifica costituzionale, perché l’intervento sarà fatto agendo sui regolamenti. I regolamenti, come sappiamo, possono essere cambiati da una qualsiasi compagine governativa. Una modifica costituzionale che stabilisca un rapporto tra lo stipendio minimo medio di un operaio/impiegato e lo stipendio massimo di una qualsiasi carica politica, garantirebbe stabilità al provvedimento. I rimborsi spese dovrebbero essere a piè di lista, pagate con una CDC del ministero del tesoro. Gli assistenti dei politici dovrebbero essere scelti dal politico ma inquadrati e retribuiti dal ministero del tesoro e non come adesso sfruttati, dietro mirabolanti promesse, con i soldi intascati dal parlamentare.
Altra cosa, fondamentale sulla quale far scendere la mannaia, sono le doppie, triple, quadruple pensioni. Adeguamento totale del sistema pensionistico della classe politica a quello di tutti i cittadini. Stabilire un massimo di pensione erogabile a prescindere. Intervenire sulle pensioni oltre i 3.000,00 €., sempre che abbiano versato i contributi, riportando al contributivo l’eventuale eccedenza. Imporre all’INPS di rendere pubblici i dati di spesa per assistenza (che dovrebbe essere separa e a carico della fiscalità generale), pensioni per i politici, per i lavoratori dipendenti, per gli autonomi e le altre categoria. L'Inps, il più grande ente pervvidenziale d'Europa, non può essere a gestione monocratica. Deve essere gestita dai rappresentanti dei lavoratori.

Barbarossa 04.04.18 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ETERNO PRESENTE

...E, se questi illustri - onorevoli - signori str. (I.O.S.S.), che ci fecero fallire nel 2011, fanno ricorso alla Corte Costituzionale che di certo li tutela? NULLA CAMBIA ALLORA?


Giuseppe C. Budetta 04.04.18 13:22| 
 |
Rispondi al commento

E' soprattutto per questo che tutti i partiti e i loro tirapiedi attaccano da sempre il #M5S Adesso finirà la pacchia per i #parassiti #mantenutidallapolitica

Alessandro D., Genova Commentatore certificato 04.04.18 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Di Maio. Devi portare avanti il programma per cui ti abbiamo votato.Altrimenti si vada al voto a giugno.Se modificate le cose per cui ti abbiamo votato il consenso lo perderai.Personalmente io vi ho seguito e votato da quanto siete nati come movimento. No deluderci altrimenti io personalmente non vado piu a votare.

Paolo.T Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 04.04.18 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Ecco dove si arriva con la politica!
Il peggio della PEGGIORE DELINQUENZA!
D'altronde le leggi per loro se le fanno loro.
Gli impotenti cittadini italiani onesti devono solo subire le tante ingiustizie:

https://www.ilmattino.it/napoli/politica/campania_vitalizi_chi_incassa_superbonus-2390021.html

Non so dire come sia finita ma come finirà penso di saperlo grazie a Fico, Fraccaro ed il M5*****!

mauro caputo 04.04.18 12:11| 
 |
Rispondi al commento

speriamo bene , si metteranno di traverso faranno le barricate , ricominceranno con fango ecc. avanti cosi

Rainaldo Feroldi 04.04.18 12:04| 
 |
Rispondi al commento

tutto bene, speriamo bene.
Ad ogni modo la casta reagirà,con il braccio potente de i giudici costituzionali che metteranno il veto come hanno sempre fatto su questo argomento.
Staremo a vedere se, votare serve....

Mauro 04.04.18 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Grandi esempi. Spero che su queste materie non seguiamo la prassi che il presidente si astiene dal voto.
Lotta ai vitalizi, ai privilegi della casta, agli sprechi, alla giurisdizione speciale interna in materia di lavoro. A parità di lavoro, parità di trattamento giuridico ed economico, senza distinzione di sesso e di luogo di lavoro.

Raffaele S, Napoli 04.04.18 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è limite all'indecenza della vecchia politica dei partiti mafiosi/massoni PD/dc-FI-lega dei berlusconi,prodi,napolitano,pomicino, de mita e soci che vogliono finire di rovinare fino alla fine l'italia e i cittadini onesti!
Ecco cosa il M5* vuole eliminare anche se deve combattere contro le mummie e topi di fogna della vecchia politica e delle caste privilegiate che ancora si credono INTOCCABILI:

http://www.ilgiornale.it/news/politica/vitalizio-dei-politici-non-finisce-mai-va-eredit-coniugi-fig-1225224.html

http://www.lastampa.it/2018/01/06/italia/cronache/via-i-tagli-a-stipendi-e-vitalizi-ecco-la-rivincita-della-casta-iplElz54Q3visc0YIRtf1K/pagina.html

La legge dovrebbe essere uguale per tutti (anzi DEVE)!

mauro caputo 04.04.18 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Bravi, avanti così.
Quella del politico deve diventare un'occupazione TEMPORANEA di pratica sociale e civile AL SERVIZIO della collettività, non un espediente per arricchirsi concentrando potere e ricchezza.

Togliete ogni particolare attrattiva economica da tale professione ed individuerete chi sa e intende svolgerla nel migliore dei modi!

diana secondo 04.04.18 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spero solo che la casta italiana capisca che sono soldi spesi per i loro figli e i nipoti di tutti gli Italiani.....Complimenti Signori....

Carlo lorusso 04.04.18 11:06| 
 |
Rispondi al commento

LA CASTA NEI PALAZZI NON SONO SOLO I POLITICI MA GLI SPRECHI PER PAGARE STIPENDI DA 6/8/12 MILA EURO MESE A I COMMESSI (CAMERIERI) CHE HANNO IL COMPITO DI FARE FOTOCOPIE PORTARE CAFFE E APRIRE PORTE O IL BARBIERE 130.000 EURO ANNO... MA STIAMO SCHERZANDO IO LIBERO PROFESSIONISTA A 56 ANNI E' DA 5 ANNI CHE NON LAVORO E PER TUTTA LA VITA OGNI GIORNO DOVEVO ANDARE IN GIRO CON L'ELMETTO A CONQUISTARMI LA PAGNOTTA DA SOLO E QUESTI SI PASSANO IL POSTO DI PADRE IN FIGLIO, NIPOTI, AMICI, AMANTI ETC CHI NON ACCETTA I TAGLI FUORI DALLE PALLE SUBITO E NUOVE ASSUNZIONI CON CONCORSI PUBBLICI E NON CON RACCOMANDAZIONI! VI PREGO FATELO E FATELO SAPERE A TUTTI

marcello gasperoni 04.04.18 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo detto no a silvio si e' offeso ma noi siamo gente pulita che se lo metta bene in testa!😤😬😠

Luca livorno 04.04.18 11:03| 
 |
Rispondi al commento

E io lo immagino, e per questo a voi e solo a voi ho dato e continuerò a dare il mio voto. E non già perché penso che con questi milioni di euro si possano risolvere i problemi del Paese ma perché credo che solo attraverso un nuova etica della politica il paese possa sfuggire al tracollo. Spesso ci incolpano di additare i responsabili della vecchia politica invece di pensare a risolvere i problemi: oltre a ritenere che non sia così, sono anche convinto che questo sia il modo migliore per spiegare ai cittadini che non ci interessa quanto hanno rubato gli altri, ci sta a cuore solo poter dimostrare che possiamo essere diversi, che esiste un modo credibile di fare politica e si può tornare a partecipare ed a fidarsi di chi ci rappresenta. Io tutto questo lo vedo, come lo vede chi fa e farà di tutto per fermarci, ma il futuro, cari vecchi partiti di ladri, non si ferma. Almeno questo, avreste dovuto impararlo dalla Storia

Davide M 04.04.18 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Mio padre 82 anni, tra inps e giudice del lavoro, sn 12 anni che gli stanno negando la pensione minima per qualche settimana di contributi mancanti, maledetti. Il giudice del lavoro, tale medoro del tribunale di perugia gli ha negato questo diritto e gli ha negato anche la possibilità di pagare per la differenza, e tutto questo dopo avere trascinato la causa per circa 3 anni ( alla faccia del rito speciale), maledetto me(r)doro. Poi si stupiscono se qualcuno portato alla disperazione aggredisce qualche giudice. E questi porci ingrassano..

Stefano 04.04.18 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Grandi e grazie di tutto quel che avete fatto, fate e farete.
PS- non dimenticate, appena possibile, il POLITOMETRO!

Dario Pietroburgo 04.04.18 10:56| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori