Il Blog delle Stelle
Le nuove regole sugli abbonamenti online in tutta Europa

Le nuove regole sugli abbonamenti online in tutta Europa

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 10

di Marco Zullo, EFDD - M5S Europa

Come vi avevamo annunciato alcuni mesi fa, dal primo aprile entrano in vigore in tutta Europa le norme che regolano la fruizione dei contenuti online in abbonamento. Cosa vuol dire? Che siamo riusciti a garantire che se acquistiamo in Italia un abbonamento ad un servizio online per guardare dei film o la serie tv preferita, le partite della nostra squadra del cuore, o per ascoltare musica, lo potremo utilizzare ovunque in Europa.

In gergo tecnico si chiama "portabilità transfrontaliera", in pratica il tuo abbonamento acquistato nel tuo paese d'origine lo potrai utilizzare trovandoti in qualsiasi paese dell'Unione e senza alcun sovrapprezzo. Ci siamo battuti in questi anni per eliminare gli ostacoli che impedivano ai cittadini europei di viaggiare con i media digitali e gli abbonamenti ai contenuti, e questo è un successo importante, un traguardo che dà una grande opportunità ai cittadini europei.

Non è stato semplice arrivare a questo risultato perché, come poterete immaginare, le resistenze da parte delle lobby dei contenuti sono state molto forti. In questo modo stiamo venendo incontro ad un'esigenza specifica legata allo sviluppo delle tecnologie e allo stile di vita dei cittadini europei che sono sempre di più in rete e che acquistano sempre di più abbonamenti online. Si stima infatti che entro il 2020 saranno circa 72 milioni i cittadini europei che potranno sfruttare questa opportunità.

Ecco una lista delle norme passate che abbiamo fortemente voluto. Proposte chiare, semplici e con obiettivi ben determinati che sono state incluse nel report finale:
- portabilità come rafforzamento della libertà di circolazione dei cittadini europei nell'Unione, permettendo loro di utilizzare ovunque, senza restrizione, i contenuti che hanno legittimamente acquistato, abbattendo ogni barriera ingiustificata;
- i dati personali e sensibili devono essere adeguatamente tutelati, perciò qualsiasi strumento di verifica della residenza dell'abbonato deve rispettare i criteri di non invasività, riducendo al minimo le procedure;
- obbligo di attivare la portabilità al fornitore dei servizi. Ma il consumatore che riterrà di non volersene avvalere potrà tranquillamente evitare di fornire i dati necessari al procedimento di verifica della residenza;
- rispetto delle necessità dell'industria creativa europea, per non distruggere le produzioni locali e nazionali e appiattire l'offerta culturale sui grandi colossi dell'intrattenimento;
- costi dell'abbonamento senza alcun incremento.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

1 Apr 2018, 10:05 | Scrivi | Commenti (10) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 10


Tags: abbonamenti online, europa, netflix

Commenti

 

Sarebbe da imporre per legge 80 kbit/s di banda minima garantita ad ogni connessione internet che ai nostri tenpi è tecicamente fattibilissimo.....

e poi anche imporre 80 kbit/s di banda minima garantita anche alle connessioni cellulare quando ti scade l'offerta dei FINTI giga e hai finito il credito.

Dico finti perché quegli 8 giga/mese che mettono nelle offerte in verità sono solo 1GB e se ne vanno via guardando 1 solo film con netfilx.

Gli 80 kbit/s sono sufficenti per una connessione di emergenza (IRC o voip di emegenza) e assolutamente insufficienti per cazzeggiare, inoltre costano praticamente nulla agli operatori G3 e G4.

Consumo con Overhead UDP+IP G.711=80 kbit/s

Che poi qualche idiotello possa dvertirsi ad usare whatsapp in fonia per cazzeggiare ci può anche stare ma credo sia un prezzo da pagare per permettere le emergenze... e comunque ci sono metodi per eludere i furbetti facendo pagare questo uso improprio del servizio di emergenza scalando il consumo sui Giga disponibili nella ricarica successiva.

Una emergenza potrebbe essere, per esempio, una famiglia che, dopo un terremoto, si trova in una zona isolata e ha finito il credito e i numeri di emergenza funzionanti senza credito sono al collasso per le troppe richieste di aiuto...

Fate subito la legge!

80 kbit/s garantiti per 1 anno anche a credito scaduto.... è importante!

NOTA: alcune compagnie lo fanno già arbitrariamente e altre invece chiudono completamente internet anche se purtroppo la banda aperta in assenza di credito è solo 32 kbit/s mentre servirebbe circa il triplo.

importante 03.04.18 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Ho scritto invano da anni ai gestori telefonici: “Dovete sempre precisare negli SMS di ogni genere o altrove, quando comunicate ai clienti, l’esatto orario di attivazione e cessazione di un servizio. Dovrete scrivere/dire…dalle ore 24 o dalle ore zero-zero, altrimenti s’ingenera confusione, con conseguenti errori interpretativi-speculazione a spese del cliente!

paolo sandri 02.04.18 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Era oraaaaaaaa....

Elio Cazzaro 01.04.18 21:38| 
 |
Rispondi al commento

La portabilità degli abbonamenti è sicuramente un risultato positivo. Mi aspetto anche un impegno del M5S per modificare la legge Bersani che permette di abbonarsi a "servizi" vari "con un click" troppo spesso estorto in maniera più o meno fraudolenta con la connivenza degli operatori telefonici che intascano percentuali. A mia moglie è capitato che le fossero estorti ben tre "contratti" per servizi mai richiesti, in pochi minuti, nel cuore della notte. Alle nostre proteste sono stati rimborsati solo 5 euro, per il primo contratto. Gli altri due, per un totale di 10 euro, li abbiamo dovuti pagare, sulla base dell'interpretazione che i gestori telefonici danno della legge Bersani del 2000 e delle pronunce dell'Autority. Tanto nessuno farà mai causa per 10 euro.
Per quanto mi riguarda avrei preferito che quei 10 euro me li avesse sfilati di tasca un borseggiatore che, a differenza dei gestori telefonici, si sarebbe assunto, con quell'atto criminale, una responsabilità penale. Contro questi frequenti microborseggi che sommati insieme fanno un giro di centinaia di milioni è necessaria una legge che stabilisca modalità certe di consenso informato per tali servizi, per esempio prevedendo l'invio di un documento di identità o la risposta esplicita ad un messaggio scritto inviato tramite SMS. Sono convinto che il M5S metterà mano a questa scandalosa truffa.

Ezio Bruno, Messina Commentatore certificato 01.04.18 13:16| 
 |
Rispondi al commento

solo in Italia i cittadini vengono vessati dalle bollette e dagli abbonamenti vari. Un cittadino aveva un abbonamento Wind per il suo cellulare di € 10.00 all'improvviso senza nessun avviso gli hanno modificato il contratto a € 17'00. Penso che in nessun paese d'Europa succede questo. Varie compagnie comprese quelle assicurative nei propri paesi d'origine e negli altri paesi dove il cittadini è protetto dalle leggi dello stato, non si permettono di speculare sulla povera gente. Anche lo sotto diventa vessatorio. Non dimentichiamo un ultima vessazione renziana: il canone televisivo scaricato sulle bollette. con la falsa scusa di far pagare a coloro che non pagavano, hanno spalmato le bollette sui contatori dell'elettricità triplicando gli incassi e mettendo la gente sempre di più nella merda più totale

Angelo Ferlisi 01.04.18 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi non si avevano dubbi quando tutti noi abbiamo scelto di votare per il movimento. Sempre cosi e teniamo duro fino a raggiungere tutti gli obbietivi prefissi.

Scialo' Bartolomeo 01.04.18 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono un vostro sostenitore da anni ho anche contribuito con piccole donazioni . Io vi ho votato per vedere un cambiamento , cambiamento che non passa di sicuro ne dal pd o meno ancora leu o peggio B. quindi per favore fate una alleanza con la lega degli onesti e sbrigatevi, prima che tutto il centro dx la faccia con parte del pd, altrimenti perderete molti voti e non governerete più mai ! MAI PD E B.

Vincenzo Lotti 01.04.18 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Marco
una barriera abbattuta e credeteci non e' facile contro le lobby
prossima battaglia deve essere accesso libero alla rete a tutti.

Attilio Disario R dam Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 01.04.18 10:43| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori