Il Blog delle Stelle
La lettera di un ventenne molisano dopo le elezioni in Molise

La lettera di un ventenne molisano dopo le elezioni in Molise

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 10:21
Dona
  • 42

di Andrea Greco

Un ragazzo molisano di 20 anni ha scritto una lettera a L'Eco dell'Alto Molise. Un commento lucido sui risultati di un giovane attento, consapevole e un po' deluso. Abbiamo riavvicinato i giovani alla politica, abbiamo ridato loro fiducia nelle istituzioni e abbiamo smosso le loro coscienze. È questa la rivoluzione culturale in atto. La più importante. Quella che, tutti insieme, ci porterà lontano. Voglio ringraziare il ragazzo che ha scritto queste parole, che per noi rappresentano una piccola grande vittoria e la certezza di essere sulla strada giusta.

Sono un giovane che il 22 Aprile scorso ha assistito alla disfatta della sua regione. Ho un concetto di politica (evidentemente) differente dal resto dei miei corregionali. Credo, o meglio, credevo fermamente che la nostra terra potesse risollevarsi, potesse avere un futuro fatto di energie e facce nuove ma, evidentemente, mi sbagliavo. Ho appoggiato, durante tutta la campagna elettorale, Andrea Greco (candidato presidente per il MoVimento 5 Stelle), persona serissima e soprattutto umilissima, con la volontà di rinnovare la scena politica e con la speranza di un futuro concreto. È stato emozionante vivere le piazze, gli applausi e il consenso della gente che lo accoglieva. Ma le speranze e le aspettative del cambiamento si sono infrante nelle urne. Noi, giovani siamo e saremo costretti a fuggire dai ricatti e dai favoritismi: i motivi della sconfitta del MoVimento 5 Stelle, che a ‘mani nude’ ha ricevuto oltre il 37% dei consensi, contro il 43% di ben 9 liste di centrodestra. Evidentemente, il ‘sistema’ è talmente radicato e inculcato nella gente che è impossibile vincerlo.

Probabilmente questa era l’ultima chance, e i molisani l’hanno rifiutata, ingolosendosi ancora delle promesse che i signorotti hanno fatto e che non manterranno mai. Mi auguro che il sig. Donato Toma (questo è il nome del presidente della nostra regione che molti hanno votato senza neanche saperlo) governi al meglio un ente massacrato proprio dalle persone che lo sostengono. Ma a giudicare dalla campagna elettorale e dai risultati, la vedo davvero dura. Il mio rammarico è quello e solo quello di non aver potuto fare nulla di più che mettere una croce sul simbolo del MoVimento. Ebbene sì, io e tanti altri abbiamo avuto il coraggio di votare per il cambiamento, di votare per il mio futuro: I molisani no. Hanno dimenticato i guasti che gli stessi personaggi eletti ci hanno lasciato in eredità: centinaia di mln di euro di debiti, la nave acquistata con 8 mln di euro e mai salpata, la sanità distrutta.

A vent’anni vivo la mia prima vera delusione politica e di vita, assisto alla disfatta del paese e della regione in cui sono nato. Evidentemente, questo ci meritiamo: cattiva amministrazione, clientele e minacce. Ma ora i molisani non si lamentino più degli stipendi dei loro rappresentanti regionali, tra i più alti d’Italia, se si continuerà ad emigrare, se avremo non più 21 ma 26 consiglieri regionali da foraggiare con laute indennità, se si dovrà continuare barattare la dignità per avere ciò che spetta di diritto. Il popolo è sovrano, il popolo ha votato, ma il popolo ora non ha più diritto di indignarsi e di protestare. E’ anche vero che tantissimi molisani, quasi uno su due, hanno espresso la propria distanza da questa politica non andando a votare. Soprattutto chi ha vinto ricordi che governerà rappresentando una stretta minoranza (circa il 22% della massa totale degli elettori). La stragrande maggioranza dei molisani non li vuole, è dall’altra parte.

Con ciò, auguro una serena opposizione al caro Andrea Greco, che possa farsi valere, combattere ogni atto di cattiva amministrazione e vigilare sulle eventuali ‘cambiali’ che i 180 candidati porteranno all’incasso.

#AndreaGrecoSeiIlMioPresidente

Lettera firmata



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

27 Apr 2018, 10:21 | Scrivi | Commenti (42) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 42


Tags: 20 anni, andrea grego, lettera, m5s, molise

Commenti

 

Caro amico, come ti capisco, io di anni ne ho 60 e sapessi quante delusioni ho preso... tuttavia mai dire mai... quelli la.. non hanno vinto, come puoi vedere è la somma della loro accozzaglia che li ha fatti vincere.. la colpa non è dei Molisani, ma da questa scellerata legge elettorale che prevede le coalizioni, un sistema maggioritario creato ad hoc per far vincere i potentati di sempre .... CAMBIARE QUESTA LEGGE E' UNA PRIORITA'.. TORNARE AL PROPORZIONALE PURO, SENZA ACCOZZAGLIE E CON PREMIO DI MAGGIORANZA E VEDIAMO CHI E' IL PRIMO PARTITO IN TUTTA ITALIA...

ENZO GRILLO, san tammaro Commentatore certificato 02.05.18 13:37| 
 |
Rispondi al commento


SE BERLUSCONI HA FINANZIATO LA CAMPAGNA ELETTORALE

Potrebbe essere il caso che Berlusconi abbia finanziato la campagna elettorale della coalizione facendo firmare a Salvini un documento privato d'impegno a ripagare personalmente la somma in caso di un abbandono della coalizione.La stampa faccia ricerche in questa direzione

luigi francia 01.05.18 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Gentile ragazzo molisano, purtroppo la situazione che lei denuncia è propria di tutta Italia. Guardi, anche qui nel profondo Nord la situazione non è così differente. Pensi che in Lombardia hanno costruito un’intera autostrada (la nota Pedemontana), devastando interi territori, e sprecando milioni di euro dei cittadini lombardi,per poi “accorgersi” (già lo sapevano, ovviamente, che i dati sul presunto traffico di cui avrebbe usufruito erano farlocchi) che non esiste un’utenza per questa autostrada (non ci passa nessuno infatti). L’autostrada sarebbe fallita (le perdite sopravanzano ovviamente gli introiti) e, per evitarne il fallimento davanti al tribunale, si legge sui giornali che l’ex governatore della Regione Lombardia ha ben pensato di far fare da garante alla regione stessa..cioè in pratica i lombardi pagheranno le perdite. Le posso poi citare l’incredibile Malpensa, un aeroporto costruito all’interno di un parco naturale (Parco del Ticino), e voluto fortemente, a quanto mi risulta, dalla compagnia bossian-cellino-piddina, senza che venisse mai fatta una valutazione di impatto ambientale, e poi la Brebemi, e poi mille altre cose, il cui succo mi pare sia unicamente la bieca, orrida, spartizione dei “piccioli” da parte della compagnia bossian-cellino-piddina, a spese del territorio lombardo e dei lombardi onesti..e la gente certe facce continua a votarle..e le voterà ancora mille altre volte..la lotta contro queste strutture di potere sarà lunga, non semplice..in palio ci sono interessi economici enormi, a cui nessuno di costoro intende rinunciare…sarebbe strano il contrario, credo...comunque, non si scoraggi: solo le persone come lei potranno cambiare questo paese.

Matteo

Matteo D. 01.05.18 01:20| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo ragazzo molisano, prima che mi diano del troll o che mi insultino in qualsiasi maniera, dichiaro di non aver votato 5stelle e di non aver mai votato lo psiconano.
Ho 50 anni e di delusioni politiche ne ho avute tante e, molto probabilmente, ne avrò ancora, se hai una vera passione per il cambiamento, se non accetti le cose come stanno, se davvero ti piacerebbe un'altra società...
Lotta, non lasciarti andare allo sconforto, credi nelle tue idee fino alla fine.
Ho provato a leggere i commenti alla tua lettera, non sono riuscito ad arrivare alla fine, odio, insulti, qualunquismo e, quello che fa più male, rassegnazione.
Le cose non stanno così, le idee degli altri non sono sbagliate, corrotte, stupide, interessate (ci saranno pure come in tutti i settori), SONO DIVERSE, non per questo non degne di rispetto, o addirittura meritevoli di dileggio.
Se pensi davvero che il tuo modo di vedere le cose cambierà in meglio la tua vita e quella degli altri, continua a combattere, spiegalo, convinci quelli che non la pensano come te, non arrenderti.
Magari non riuscirai a cambiare le cose, sempre meglio il rimorso causato dal non esserci riuscito che il rimpianto di non averci provato.
Solo una cosa potrà aiutarti, cerca di capire perché qualcuno non la pensa come te, solo così potrai influenzarlo.
Potrai mai spiegare qualcosa a qualcuno cominciando ad insultarlo? (ovviamente non parlo della tua lettera), non credere che esista una sola verità, leggi, informati, ricerca tutto il possibile sul pensiero degli altri, studia la storia e la politica, le rivoluzioni, quando va bene, innescano un senso di consapevolezza, il vero cambiamento viene dal lavoro di tutti i giorni, è fatica, è dialogo, è mediazione, è pazienza.
Non mollare!!!
Te lo dice una persona che non crede in quello che credi tu.
P. S. firma sempre con il tuo nome e cognome le tue idee.
Paolo Negrini.


...se avremo non più 21 ma 26 consiglieri regionali da foraggiare con laute indennità...

Sinceramente non ho capito perchè saranno 26, e non 21 se avesse vinto il M5S. Credo che il numero dei consiglieri regionali (sempre troppi, sia chiaro) dipende da Leggi nazionali e non dalla volontà di chi vince le elezioni e sia in relazione alla popolazione residente. Se qualcuno può dirci come mai saranno 26 e non 21 ne prenderemo atto motivatamente.

Chiara Mente Commentatore certificato 28.04.18 19:12| 
 |
Rispondi al commento

È davvero commovente, ciò che provo da quando partecipo al Movimento!

undefined 28.04.18 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Andrea, cari giovani molisani, cari giovani connazionali, chi vi scrive è un medico siciliano "diversamente giovane" ultra sessantenne che ha provato la stessa sensazione di impotenza, lo stesso dolore a bere fino in fondo l'amaro calice della sconfitta nelle precedenti consultazioni regionali siciliane. Anche qui i poteri occulti, la compravendita di voti, ricatti, l'estremo bisogno di lavoro e le promesse mai mantenute, la scarsa affluenza della gente ai seggi elettorali, il tutto condito da un pizzico di ignoranza, hanno rappresentato la formula vincente per un risultato elettorale favorevole alle forze conservatrici, quelle che da sempre utilizzano questi metodi per manipolare le coscienze e condizionare fortemente il voto. Cari giovani il futuro è vostro e nessuno puo' rubarlo; i risultati positivi del resto vi danno ragione e non si possono nascondere nonostante gli esiti elettorali recenti. Paolo (PALERMO)

Paolo Caruso 28.04.18 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Il vero problema di questo paese sono proprio gli italioti che votano la destra...
Un popolo normale voterebbe in massa il movimento 5stelle, unica speranza per questo paese.

Mario 28.04.18 05:07| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti una lettera bellissima che lascia tanto amaro in bocca perchè purtroppo non è solo il Molise che ha scelto ancora la vecchia politica, io e mia moglie che siamo lombardi abbiamo gia provato questa delusione alle politiche del 4 marzo e oltretutto siamo quasi settantenni, però come hai detto tu non molliamo mai e poi il seme della legalità che il M5S sta portando avanti con pazienza darà i suoi frutti.Noi continueremo con tenacia ad appoggiarli anche in questo momento per la formazione del governo, perchè nessuno li vuole appoggiare altrimenti dovrebbero cambiare modo di fare politica e per loro l'inciucio e la posizione privilegiata è tutto. Ci auguriamo che gli italiani che ancora li votano escano dal rimbambimento,comunque tu sei giovane e devi sperare in futuro migliore.

Silvano Bovi, Scanzorosciate BG Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 28.04.18 00:50| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace per la tua delusione che temo possa essere anche la mia qui in Friûl. Io mi arrabbio, mi avvilisco e mi indigno a sentire i dîscorsi dei miei conterranei. Ma non mollo. Come ho già avuto modo di dire:"I mulini di Dio macinano lentamente". Non arrendiamoci, mai. Già il fatto che il M5S esista é un sogno che si avvera, un miracolo. Teniamo duro. In alto i cuori!


Carissimo , mi fa piacere sentire un giovane così attento e coscienzioso nella sua analisi.Purtroppo la maggior parte delle persone molto spesso si accomoda e preferisce sguazzare in quello che conosce,in questo caso il caos e il malcostume imperante,piuttosto che "rischiare" se così si può chiamare, in qualche cosa che non conosce più...ossia l'onestà, il rispetto,la voglia di riprendere questo paese da troppo tempo preda di persone senza scrupoli.Ma non perdere mai la speranza che è sempre l'ultima a morire..le cose cambieranno il vecchio sta perdendo e il nuovo anche se a fatica sta emergendo ..se leggi la storia ci sono stati periodi terribili e bui..seguiti sempre da rinascitae...ti saluto e continua a credere...

Giovanni Torlonia 27.04.18 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro "ragazzo molisano" ti rispondo da "ragazzo marchigiano" però settantenne, e ti consiglio di liberarti dai condizionamenti interessati dei giornalisti di partito, quelli che Grillo definisce da 10€ al pezzo, e soprattutto di non credere alle panzane concordate che sparano in continuazione come la storia dell'astenzione. Se quei signori non votano, non è per pigrizia o sfiducia o repulsione ma per solidarietà con i conservatori o per indifferenza alle sorti del Paese, stai sicuro che se andassero a votare accrescerebbero i consensi di B. e della cricca si Renzi, quindi se si astengono convinciti che è un bene per tutti. Considera a parziale consolazione che i voti della controparte grillina sono molti, tanti da impedire a lorsignori di far man bassa come nel passato del bene pubblico, le denunce li costringono a studiare procedure sempre più difficili per arrivare a dama lasciandoci spesso lo zampino e rendendo periglioso quello che prima era scontato. Pazienteremo ancora un pò per vedere applicato il nostro programma e salveremo la vita anche ai figli di quegli ignobili individui che oggi ci voltano le spalle. Ciao e ricordati che l'uomo può essere povero ma anche tignoso.

girolamo gentili 27.04.18 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Condivido e approvo in toto tutta la lettera.

GINO GINO 27.04.18 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Andrea, come in sicilia anche in molise ed ancora in altrettante regioni italiane ci sarà lo stesso risultato elettorale. Tutti vogliono il cambiamento ma nessuno ha il coraggio di inseguirlo con forza e determinazione. Il popolo italiano non riuscirà a cambiare un bel niente. Ormai siamo assoggettati psicologicamente al padrone che ci raggira ed usa a suo piacimento; si preferisce non votare, voltare le spalle ma poi si criticano i governi ladroni. Quella percentuale assenteista in sicilia come in molise sarà costretta ad accettare un governo eletto dagli altri. Ma vi pare normale e logico questo comportamento. Non era meglio presentarsi alle urne ed esprimere il proprio pensiero/voto? Wwa Italia abbasso italioti. Buona serata a tutti.

Michele Pasquariello 27.04.18 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Dopo il 4 marzo ho sentito un amico in un altra regione, dipendente di una azienda che fa 1 milione di € di fatturato.
Io gli ho detto:
"ciao amico, ho visto che dalle tue parti hanno votato tutti M5S. Anche tu?"
Lui mi ha risposto:
"io no, io ho DOVUTO votare PD. sai questo lavoro non lo posso perdere... se no avrei certo votato M5S!"

tanti voti sono stati estorti con il ricatto.
dobbiamo sempre fare i conti anche con questi.

solo i cittadini veramente liberi possono votare M5S.
chi lo ha fatto ne sia orgoglioso!

Gianluca S., Prato Commentatore certificato 27.04.18 19:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per vedere quanto è stato votato il M5S devi però fare il calcolo completo e corretto.

Devi fare il conto di quelli che vivono di politica e toglierli dal pallottoliere.
Parlo dei politici di professione della casta, parlo dei collusi che fanno affari con loro, parlo dei mafiosi che fanno affari con loro. parlo dei falsi invalidi, dei parenti, degli amici a cui è stato dato un posto o un agevolazione. I voti comprati dei rom, e di tutti i morti di fame che si vendono per pochi spicci che però gli servono per mangiare!
Questi sono una fetta enorme del popolo! saranno un 10-20%?
Allora il M5S si gioca i voti di quegli altri che non sono attaccati al sistema.

Ricorda che il problema grosso è tutto nell'astensionismo.
Sono quelli i voti che perdiamo noi del M5S.
I voti che ci mancano per cambiare il paese sono tutti la.

Tu devi solo convincere i tuoi compaesani ad andare a votare. Nulla più.

Gianluca S., Prato Commentatore certificato 27.04.18 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono dispiaciuta per l'amarezza di questo ragazzo molisano..al quale dico che non ha assolutamente la lucidità di fare valutazioni che richiedono una esperienza di vita notevole per ciò che concerne il vissuto familiare ,professionale, religioso, culturale , con il prossimo...etc..etc.. Ha solo 20 anni e come tutti i ventenni è convinto e crede di capire tutto e nessun giovane ascolta i consigli degli anziani che sono il pilastro del mondo e che invece non vengono ascoltati..anzi...!!Grande Papa Francesco che lo ha ripetuto milioni di volte di rispettare e amare gli anziani ovvero la stirpe... da chi proveniamo!!
Auguri s te giovane ma non sarà certo Di Maio idoneo a darti ciò che cerchi...fatti inviare il curriculum vitae da Di Maio...in cosa è esperto...quale è la sua precisa professione .. quante aziende ha creato, quanti posti di lavoro ha dato , quante associazioni ha costituito per il bene dei piu' deboli?
Anche lui vuole il potere e minaccia tutti quelli che sono un gradino più in alto di lui o che come Berlusconi hanno creato... Non vuole nessuno forte, accanto a sè... cerca il PD...ma come??? siamo andati a votare perchè non erano in grado di governare e ora lì vuole con sè???
Che uomo di potere è...mostrasse chi è... condividendo un governo con chi ne ha la legittimità ..la maggioranza l'ha avuta il Centro Destra!!!la coalizione esiste e lui deve prenderne atto!!che vuole dividere...!!!
Voler creare qualcosa di nuovo...è condividere e dimostrare le proprie capacità e non dire NO! come i bambini viziati perchè la storiella l'ha imparata a memoria!!
Stimavo Grillo sul palcoscenico...ma governare un paese è tutt'altro!!
Ho una ditta individuale e so cosa significa non prendere soldi dallo stato ma guadagnarseli con il sudore e con mille difficoltà..e pregare sempre di stare in salute...perchè se non ti alzi la mattina e inizi a trottare ..come mangi. come compri le medicine...
Iniziasse da zero senza nulla e poi forse potrà avere il mio voto!!
Auguri!

teresa calvanese 27.04.18 18:31| 
 |
Rispondi al commento

CARO RAGAZZO MOLISANO
tu hai 20 anni ed io soltanto 58 più di te, si, fanno ben 78 anni. puoi immaginare quante delusioni ho dovuto provare da quando sono apparsi sulla scena politica i 5stelle. Vedere che ci sono ancora 4 milioni e mezzo di persone che votano Berlusconi. Vedere in Sicilia che certi personaggi ancora stanno al potere. Vedere che nel Molise il cdx ancora riesce a eleggere, sia pure con falsi specchietti per le allodole, il presidente, puoi immaginare quale sia la mia delusione. Che ti posso dire, speriamo che questo popolo prima o poi riesca ad aprire gli occhi. Speriamo caro ventenne, speriamo...


Condivido in pieno quello che ha detto Di Maio si tratta di fare un governo pensando prima di tutto ai cittadini e per costruire un nuovo Paese.Lasciamo perdere le retoriche ed i "litigi" che ci sono sempre stati anche nelle vecchie Legislature. Avere un confronto,con il PD, fa' parte di persone democratiche che pensano di fare il bene di questa Nazione e ritornare a chiamarlo, effettivamente,bel Paese.Quindi lasciamogli fare il LORO SACROSANTO DOVERE NEL CONFRONTARSI e poi faremo le valutazioni dovute.Un saluto da CARLO.

Carlo lerotti 27.04.18 16:05| 
 |
Rispondi al commento

tu 20 anni io 68 anche io alle politiche italiane votato 5s x provare a cambiare l'Italia proprio x voi giovani ed ho provato la stessa delusione. sono gli Italiani che al momento di cambiare preferiscono il solito voto di scambio. sono rimasta molto delusa anche dalle regionali siciliane. Non c è niente da fare l'onestà non paga in un mondo basato sulla disonestà e la ruberia. non ti arrendere tu hai una vita davanti la mia sta quasi per finire e sono stanca.ma continuo a lottare. intanto abbiamo i questori e diano loro il primo esempio il resto verra da se.

lucy 27.04.18 16:04| 
 |
Rispondi al commento

certo ti capisco...e sono anche in sintonia di pensiero con te,pero' qualcosa nella mente mi chiede:le parole di fico dette in campagna elettorale nei confronti del pd....avete sentito e visto tutti...non fanno pensare....il sig. fico ha avuto incarico di parlare e ha parlato ma con il pd....vi dice niente questo....di maio parla con salvini e fico parla con pd.....scusatemi in che repubblica siamo?...sono gli stessi che ci hanno promesso di cambiare modo e costume della politica italiana....non so' proviamo a riflettere.
io ho votato il movimento

Carmine Cimmino 27.04.18 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato i Cinquestelle per liberarmi della ciurma spocchiosa del PD renziano & C. ed ora me li ritrovo come l'unica alternativa !
Proprio non ci sto. Molto meglio il centrodestra o votare.


la cosa peggiore , è che tutto quello di buono che potrà fare il M5S, ne avranno vantaggio anche gli italidioti che ancora votano quei personaggi

paolo b., ancona Commentatore certificato 27.04.18 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Non è una sorpresa ciò che sta accadendo in Molise, non per me almeno; è un sistema collaudato da anni, perfettamente funzionante e verificatosi anche nelle ultime regionali in Sicilia e Lazio. In ambito locale predomina ancora quel legame amicale/parentale/ricattatorio/di riconoscenza diretto che unito alla possibilità di avvalersi di liste civiche (quindi aumentando a dismisura il bacino rispetto a chi non lo fa) consente un'alta percentuale di voti sicuri, se non addirittura obbligati.
Spesso la formazione delle liste civiche si basa soprattutto sulla capacità di individuare un candidato molto influente in un determinato territorio, in una determinata famiglia, a cui non si può dire di no per vari motivi, perché è su quel territorio che opererà in futuro, organizzando in tal modo una copertura capillare.
Che poi questo metodo porti a maggioranze troppo slegate, eterogenee e permeabili ad invidie e ricatti incrociati è un problema secondario; l'importante è vincere, della governabilità (e del programma) ci si occuperà successivamente.
In sintesi una mentalità dura da combattere e superare, se non attraverso l'educazione e l'esempio che partano dal basso e dal quotidiano, di cui ciascuno dovrebbe accollarsi peso ed onere in parte, nell'ottica rivoluzionaria del migliorarsi come comunità che fu emblema dei nostri albori.
Comunque il mood è in ascesa, per cui potremmo continuare a guardare il bicchiere mezzo pieno, accennare un mezzo sorriso e piangere da un occhio...

Roberto B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 27.04.18 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Io penso invece che hanno guadagnato solo un'altra ora di ossigeno sono già morti ma stanno allungando l'agonia; li voglio vedere comporre una giunta e governare.
Dopo il 4 marzo sono rinato ottimista nel guardare l'Italia ma soprattutto l'italiano.
Certo che sia in Sicilia che adesso in Molise queste false vittorie serviranno a questi vampiri di spostarci ancora di più.
Dobbiamo aver pazienza ancora un po' perché abbiamo visto che il vento è cambiato
Quello che è importante adesso è non fare errori dato che siamo noi al volante, ma di questo ne sono più che certo

Aniello Robustelli 27.04.18 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Non si può parlare di sconfitta visto che i 5 stelle rispetto alle precedenti elezioni regionali hanno quasi triplicato i loro voti. Gli altri, quelli di sinistra, che governavano fino a ieri con quasi il 50% dei consensi, li hanno dimezzati. Al loro posto è subentrata un'altra accozzaglia di liste, 9 come i precedenti amministratori, a dimostrazione che un patto con il pd c'era, fatto di travasi più o meno conclamati. Resta però un dato incontrovertibile. Il movimento 5 stelle resta la forza politica più suffragata, gli altri non sono andati oltre il 10%, e questo è un segnale forte e chiaro per tutti. Resta il rammarico sul forte astensionismo. L'unico problema, allo stato attuale, di cui preoccuparsi veramente. Lavorate su questo dato e i frutti si vedranno, a breve. Saluti e in bocca la lupo a tutti voi del Molise.

DONATO STOPPINI 27.04.18 12:42| 
 |
Rispondi al commento

e' lo stesso scenario che abbiamo avuto in Sicilia. per questo ritengo che dovremmo essere più fermi sui nostri principi e non cedere tentativi di compromessi con questa classe politica corrotta fino al midollo. i pochi non corrotti sono comunque complici.

Ignazio Avila 27.04.18 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Il pericolo più grande è non avere più voglia di uscire dalla propria zona di confort. La paura, questo elemento antico e forte, ne è la causa principale ed è su di essa che si basano i proclami perché tutto cambia perché nulla cambi (cit.). Ma chi ha il coraggio di gettare il cuore oltre le proprie paure è colui che aprirà un percorso. Un sentiero tracciato sarà più e più volte battuto e diventerà sempre più strada dove altri potranno camminare. E magari, finalmente, anche i più scettici capiranno che la vera libertà è la partecipazione.

Filippo Pirozzolo 27.04.18 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Mi è cara un'immagine per rappresentare l'Italia: Gulliver nel paese dei Lillipuziani. Un gigante disteso per terra e reso prigioniero da una miriade di cordicelle messe in opera piccoli esseri incredibilmente diversi da Gulliver. Gulliver è il popolo italiano e i Lillipuzioni sono i nanetti che lo tengono prigioniero: quelle cordicelle bisogna reciderle tutte. Ci vorrà tempo, sarà dura, ci saranno tanti ostacoli MA VANNO RECISE.......TUTTE.....CON PAZIENZA.....CON TIGNA: questi sono i sogni.....quelli belli!

terenzio eleuteri 27.04.18 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo gli italioti di destra sono molti milioni in questo paese...

Mario 27.04.18 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Andrea,

la sconfitta ti renderà più forte e convinto.

Ora siete in tanti, state sul collo a questi "signorotti" e vedrai che li farete schiantare dalla rabbia; trasformate la loro vittoria nella Caporetto di Donato Toma e dei suoi "amiconi".

Auguri, Beppe.

giuseppe belotti 27.04.18 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Greco,il Molise non è altro che la copia dell'Italia.
Non ti devi meravigliare,ormai è nella cultura Italiana essere gestiti,guidati da una massa di ladri che per anni ed ancora oggi pensano alle loro tasche e non agli interessi degli Italiani.
Stolti che non hanno capito che i loro interessi coincidono con quelli del popolo.
Un grazie per la lettera che vorrei i media la ponessero all'attenzione di tutti non solo ai Molisani.

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.04.18 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro giovane, la vita è bella, ma può essere anche dura ! Le battaglie possono essere anche lunghe e molto dure! Saprai anche che nei secoli passati ci sono stati assedi durati tantissimo tempo. L'assalto al malcostume non è mai rapido ed incruento anche perchè ha tantissimi difensori, che sono quelli che ci campano. Il popolo italiano ha subito una lunga e silenziosa opera educativa al menefreghismo ed alla passività! Ci vuole tempo per far maturare dentro le loro masse cerebrali qualcosa di diverso. MAI ARRENDERSI, MAI MOLLARE E COSTRUIRE SEMPRE UN FUTURO CHE FA PARTE DI UN SOGNO!

terenzio eleuteri Commentatore certificato 27.04.18 11:25| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori