Il Blog delle Stelle
Il popolo italiano ha sete di onestà

Il popolo italiano ha sete di onestà

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 46

di Sandro Pertini, dal discorso di insediamento alla Presidenza della Camera dei deputati, V legislatura, 5 giugno 1968

[...] Noi dobbiamo pensare di lavorare in una casa di cristallo. Da noi deve partire l'esempio di attaccamento agli istituti democratici e soprattutto l'esempio di onestà e di rettitudine. Perché il popolo italiano ha sete di onestà. Su questo punto dobbiamo essere intransigenti prima verso noi stessi, se vogliamo poi esserlo verso gli altri. Non dimentichiamo, onorevoli colleghi, che la corruzione è nemica della libertà.

E non dimentichiamo che i giovani ci stanno a guardare. Dobbiamo con la nostra attività di ogni giorno, con la nostra limpida condotta essere d'esempio ai giovani e far sì che essi, stimando i membri del Parlamento, al Parlamento guardino fiduciosi. Solo ottenendo la loro stima e la loro fiducia potremo esortarli, con la speranza d'essere ascoltati, a restare sul terreno democratico e ad avanzare democraticamente le loro proposte. [...]

Una società democratica non può prescindere mai dalla condizione umana dei suoi membri, perché democrazia vuole dire anche giustizia sociale. E la condizione umana dei membri della società italiana deve essere tenuta presente in modo particolare da chi rappresenta il potere legislativo, cioè da noi, onorevoli colleghi. Così, senza alcuna pretesa, ho accennato ad alcune proposte riguardanti il funzionamento del Parlamento e ho brevemente detto quale dovrebbe essere il nostro compito. E penso che insieme potremo degnamente assolverlo nell'interesse del Paese.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

2 Apr 2018, 09:45 | Scrivi | Commenti (46) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 46


Tags: giovani, giustizia sociale, onestà, pensiero, Sadro Pertini, trasparenza

Commenti

 

visto il condono ( spiacevolmente chiamato con altro nome per decenza) suggerirei di annullare il prelievo alla fonte per i dipendenti ed i pensionati .
Di più rendiamo a tutti i dipendenti e pensionati la percentuale che riserviamo ai condonati

vando f., milano Commentatore certificato 18.09.18 10:07| 
 |
Rispondi al commento

W SANDRO PERTINI, SOCIALISTA PURO E PRESIDENTE VICINO A TUTTI GLI ITALIANI. É perfettamente facile ora gettarli il fango addosso, ma gli ritornerà in faccia al mittente, perché il tempo è la giustizia veri sono galantuomini.

g.f. 07.04.18 09:17| 
 |
Rispondi al commento

E' bello incensare Pertini, ma a qualcuno non piace.
http://ritornoallatradizione.blogspot.it/2011/05/pertini-piccolo-uomo-grande-impostore.html

Ovvero: se Napolitano fosse morto da quache lustro, sarebbe da incensare, e come lui, quasi tutti gli scrittori della costituzione.

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 06.04.18 11:30| 
 |
Rispondi al commento

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Sandro_Pertini

Un grande presidente ovviamente, come sanno quasi tutti gli italiani.

Mario 06.04.18 00:27| 
 |
Rispondi al commento

Un governo 5stelle è l'unica speranza per questo paese ovviamente. Spero che nasca presto, sono stufo di aspettare.


Concordo anch’io che “il primo punto” per partire con i lavori del parlamento è la lotta alla corruzione; ma ovviamente non è possibile nemmeno cominciare una reale lotta alla corruzione, se non si elimina prima la “prescrizione all’Italiana”.
Inoltre è da rimarcare che, in generale, le migliaia di demenziali disposizioni legislativo-regolamentari, che abbiamo visto da decine di anni, sia a livello nazionale che regionale, non hanno avuto nessun'altra spiegazione logica all'infuori della corruzione della classe politico-amministrativa del nostro Paese. Per combattere questo occorre la massima trasparenza, tramite l’obbligo di pubblicazione “on line” di tutta la documentazione riguardante le attività di interesse collettivo e l’eliminazione delle norme che, col pretesto della “privacy”, la impediscono.

Santo Mazzotti, Remedello Commentatore certificato 04.04.18 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ecco, per l'appunto il primo punto "in ricordo di pertini" per partire con i lavori del parlamento e l'approvazione della legge del movimento 5 stelle per debellare la piaga della corruzione......grazie

carmine s., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 04.04.18 09:03| 
 |
Rispondi al commento

abbiamo subito 50 anni di menzogne sull'onestà voluta dal popolo italiano 1968 2018 ORA FINALMENTE c'è la volontà di dissetare la sete di onestà degli italiani NON VOGLIAMO PIU' TORNARE INDIETRO NON PERMETTIAMOLO vengano abolite le leggi inique e malandrine create ad personam dai precedenti parassiti buon lavoro

rita carmignani 04.04.18 00:39| 
 |
Rispondi al commento

Pertini fu un grande presidente, al contrario dei pessimi presidenti pidioti...

Mario 03.04.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento

#M5S #LEGA #EDUCAZIONECIVICA #LEVAOBBLIGATORIA VOGLIAMO L'EDUCAZIONE CIVICA QUALE MATERIA DI ESAME AD OGNI LIVELLO SCOLASTICO.
https://www.facebook.com/GrizzlydiKatmai/videos/292692121263056/

Giampaolo Segatel 03.04.18 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Grande Pertini partigiano e presidente, un vero e onesto presidente! Checchè qualche disfattista ne possa pensare male io avrei messo la firma per averlo avuto al posto di re giorgio! Sono questi gli esempi che dovremmo replicare e soprattutto dare ai giovani! Solo Luigi oggi potrebbe ricominciare il ciclo virtuoso di onestà di cui l'Italia ha disperato bisogno!

Dar T., dartes Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 02.04.18 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pertini chi?
Quello che fu fatto passare per eroe e del quale si nascose al popolino l'ordine che diede di condanna a morte per una donna incinta?
Quello che fece graziare (e pensionare) un latitante scappato in Iugolsavia noto per gli eccidi in Italia?
Quello che baciò la bandiera sulla tomba di colui che fu responsabile di numerosi morti e per questo definito democida anche da storici stranieri?
Quello che andava a vedere le partite di calcio usando l'aereo di Stato?
Quello che odiava i bambini ma si faceva vedere con loro perchè sapeva che le foto gli avrebbero portato consensi popolari?
Quello delle banche tolte allo Stato e delle altre furbate, ben note anche al giudice Borsellino?

Zampano . Commentatore certificato 02.04.18 18:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La prima vera libertà dell'individuo è la libertà dall' indigenza a cui poi conseguono tutte le altre libertà che affrancano le persone da una condizione di schiavitù o sudditanza e le rendono cittadini di pari dignità. Per questo il rdc ha un valore intrinseco più profondo del semplice sostegno economico, introducendo il termine cittadinanza, cioè condizione emancipata che non può prescindere dal reddito ma rappresenta un punto di partenza per una crescita anche culturale oltre che sociale. Per questo viene osteggiata, perché si parte da un reddito dignitoso e si arriva a sviluppare una dignità altra, fatta di consapevolezza e giusta pretesa di diritti negati non solo di natura economica ma di uguaglianza di fronte alla legge, di libera informazione, di uguali opportunità, di vera cittadinanza. E questo fa paura al sistema che vi si oppone con la scusa dell'assistenzialismo quando in realtà teme il cambiamento mentale a cui questo provvedimento potrebbe dare inizio. Individui liberi dall'indigenza e consapevoli del diritto di cittadinanza, quindi delle scelte politiche inerenti, sono in grado di sovvertire un intero sistema senza neppure l'intermediazione di partiti, sono forza politica in sé.

Alessandra Ruspetti 02.04.18 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Pertini ma anche De Gasperi uomini onesti veri fondatori della nazione ma anche a sinistra persone oneste non mancavano Togliatti, Saragat Nenni e pure il vecchio sardo Berlinguer insieme a Segni anche se erano opposti tra loro masi rispettavano in quanto loro nonostante le lotte hanno conservato la loro onestà. Peccato che sia a destra o a sinistra (che non esistono più) ormai siano tutti corrotti e oligarghi che pensano a loro stessi e ai loro familiari mettendo anche gli stupidi a posti di potere e responsabilità con i disastri che abbiamo visto.


Era un partigiano. Ve lo immaginate nel PD con Renzi, Romano e quelli dello "jus soli" o in LeU con la Boldrini? O con Bersani, quello che chiede antifascismo di maniera? Povera sinistra, che fine ha fatto e che che personaggi presenta ora.

CARLO A., TARCENTO Commentatore certificato 02.04.18 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sandro Pertini: con Luigi Einaudi gli UNICI VERI PRESIDENTI della REPUBBLICA ITALIANA!
Resteranno nella memoria e nella storia per la loro onestà e dedizione al bene del popolo, a differenza di coloro(es. salame napolitano) che hanno fatto solo il bene dei delinquenti!
Fuori dalle istituzioni e dal governo i politici del PD/dc(partito dei delinquenti democristiani) e di FI (feccia italica), più che partiti sono organizzazioni a delinquere con massoni e mafiosi dichiarati e condannati!
Confidiamo nella magistratura ancora onesta che chi ha tradito e rovinato gli italiani, sconti la pena che si merita!
Amen!

mauro caputo 02.04.18 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che oltre ad aver sete di onestà, sono sempre di più quelli che cominciano ad avere fame, fame vera.

Barbarossa 02.04.18 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Grande presidente pertini

Ferdinando santoro 02.04.18 11:43| 
 |
Rispondi al commento

queste parole sono state dimenticate. La parola onestà ora dà fastidio!!!!

Maria P., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 02.04.18 11:28| 
 |
Rispondi al commento

50 ANNI DOPO ABBIAMO ANCORA SETE!
Non lasciamo che Fico diventi, come Pertini, un uomo solo che come tutti i grandi viene osannato e amato solo dopo la sua morte, comportamento tipico del nostro strano Paese.
Paolo Croce

Paolo Croce 02.04.18 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Onesta onesta la nostra forza il resto viene da solo nn scordatevelo...

Luca livorno 02.04.18 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Il discorso del Presidente Pertini (buon'anima) è la profezia dell'operato del prossimo Governo Italiano a guida 5 Stelle.
Si, gli Italiani onesti, oggi, derubati in tutto, hanno sete e fame di onestà. W il M5S.




Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori