Il Blog delle Stelle
Far ripartire la crescita demografica per garantire un futuro all'Italia

Far ripartire la crescita demografica per garantire un futuro all'Italia

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 108

di MoVimento 5 Stelle

L'obiettivo del Movimento 5 Stelle è quello di costruire un Paese basato sulla qualità della vita, per questo abbiamo pensato a un ministero ad hoc nella nostra proposta di squadra di Governo e per questo riteniamo che sia essenziale un pacchetto di aiuti alle famiglie.

L'Italia è un Paese dove non si fanno più figli. Il nostro tasso di natalità è, insieme a quello della Spagna, il più basso d'Europa (dati Eurostat). Negli ultimi anni qualcuno ha voluto farci credere che fosse colpa degli italiani che non vogliono più fare figli. La verità è che è difficile mettere su famiglia quando lo Stato non ti supporta. Non è un caso che il paese dove si mettono al mondo più figli sia la Francia, un paese che dedica il 2,5% del proprio PIL al sostegno delle famiglie e della natalità. Per questo in campagna elettorale abbiamo annunciato che intendiamo ispirarci al modello francese proponendo misure concrete di aiuto alle famiglie quali rimborsi per asili nido, pannolini, baby sitter e IVA agevolata sui prodotti neonatali.

Un sistema di welfare famigliare forte però non è solo una mano tesa alle coppie senza figli, ma è un intervento fondamentale per l'intero impianto economico del paese. Un recente articolo de Il Sole 24 ore infatti, documenta come il drastico calo delle nascite abbia portato a un progressivo invecchiamento della popolazione, a un crollo della forza lavoro e abbia avuto di conseguenza un impatto devastante sulla produttività e sul PIL dell'intero Paese.

Oggi il numero di anziani inattivi è superiore del 35% rispetto al numero di persone in età lavorativa e se il trend non verrà invertito al più presto, di qui al 2070 il rapporto crescerà fino al 60%. Questo significa che ci saranno ancora più pensionati e ancora meno lavoratori di quanti non ce ne siano oggi, ma soprattutto significa che stiamo andando incontro ad un netto peggioramento delle condizioni economiche e sociali del Paese, come confermato dallo studio di Bankitalia "Il contributo della demografia alla crescita economica: duecento anni di storia italiana" che sottolinea come il PIL rischia di precipitare di quasi 25% in 45 anni se la tendenza non cambierà. Finora, scrive Bankitalia, il calo demografico è stato in parte compensato dall'immigrazione regolare, ma è chiaro che l'immigrazione non può essere la soluzione a questi problemi.

Rilanciare la natalità, sostenere le famiglie e puntare sulla crescita demografica è un nostro dovere, un atto di responsabilità che guarda al futuro del Paese. Dobbiamo intervenire anche sul presente aumentando la partecipazione femminile al mondo del lavoro, per cui siamo ancora agli ultimi posti in Europa con meno del 50% delle donne occupate. Non possiamo più permettere che una donna venga spinta a lasciare il lavoro per occuparsi dei figli, per questo vogliamo tutelare le donne lavoratrici innalzando l’importo detraibile per l’assunzione di colf e badanti, innalzando l’indennità di congedo parentale dal 30% all’80% della retribuzione, innalzando l’indennità di maternità dall’80 al 100% e introducendo sgravi contributivi per 3 anni per le imprese che mantengono al lavoro le lavoratrici dopo la nascita del figlio.

E’ un progetto ambizioso quanto indispensabile per il futuro del Paese e noi siamo pronti a portarlo avanti.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

4 Apr 2018, 10:36 | Scrivi | Commenti (108) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 108


Tags: coppie, famiglie, figli, m5s, ministero, qualità della vita

Commenti

 

Article advertisement on -ilblogdellestelle.it_92
"Hello, we are interested advertising on - ilblogdellestelle.it - in a form of hosted article, our article will be written according your site theme and will include a link to a Gambling site . What is the rate for this?
In case that you have more sites to offer please send those as well with a prices"

Urinoff Jacob 20.04.18 07:13| 
 |
Rispondi al commento

Due pesi due misure. La politica estera russa ed il suo intervento in alcune aree europee (vedi Ukraina) e nel medio oriente fa storcere il naso agli ipocriti ed ha portato alle sanzioni nei confronti della Russia. Personalmente sono contro ad ogni forma di violenza, quello che mi rammarica è che non siamo in grado di comprendere che nel mondo reale le potenze mondiali (condizionate dall'economia e dalla finanza) sono tutte sullo stesso piano e sono disposte a far di tutto pur di mantenere le loro aree di influenza (e provare ad espanderle), solo chi è di parte vede il male solo negli altri e non in casa sua (ipocrisia). Chiudo con una domanda che ritengo possa essere più esplicativa di qualsiasi conclusione: "quali sono state le sanzioni prese nei confronti degli Stati Uniti d'America (U.S.A.) quando hanno costruito false prove sugli armamenti chimico-batteriologici dell'Iraq che hanno portato all'invasione di questo Stato riducendolo in condizioni peggiori rispetto a quando al comando c'era un bruto dittatore?". Due pesi due misure....

Giusto Collot 12.04.18 10:04| 
 |
Rispondi al commento

IMMENSA IMMIGRAZIONE CLANDESTINA QUESTO E' DA ELIMINARE

raffaele 08.04.18 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Tutte falsità.
Servono schiavi perché iniziano a scarseggiare e con questo modo di raccontarcela anche voi siete chiaramente complici del sistema.

Cestaro Diego 05.04.18 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Si e'distrutto le famiglie perche' tutto si basa sul materialismo. Solo il ritorna alla cura degli affetti ci puo' salvare.

Roberto Maccione Commentatore certificato 05.04.18 16:37| 
 |
Rispondi al commento

L'italia è già una delle nazioni con la più alta densità di popolazione al mondo.Voler risolvere i problemi economici incrementando le nascite è sbagliato.Prima viene l'Uomo e poi l'economia.Ci sono tanti altri modi per risolvere i problemi economici.

domenico policastro 05.04.18 09:48| 
 |
Rispondi al commento

L'IMMIGRAZIONE INCONTROLLATA E I GIOVANI COSTRETTI AD ABBANDONARE ITALIA E LE FAMIGLIE CON MENO FIGLI

In Italia si fa niente per bloccare l'emorragia dei giovani istruiti con spese degli italiani che a migliaia scappano all'estero lavorano e pagano le tasse e le pensioni in un'altra paese.

In Italia si fa niente per incentivare le famiglie a fare più figli con bonus e incentivi fiscali...

Ma si fa tutto per promuovere l'immigrazione selvaggia, con scusa che nel 2040 senza immigrati avremmo un saldo netto negativo di 38 miliardi e non saremmo più in grado di pagare le pensioni.

In questi ultimi anni sono stati traghettati dalla Libia, ogni anno migliaia i finti profughi dalla Gambia, Mali, Nigeria e Senegal... controllano la prostituzione, spaccio e accattonaggio in tutte le piazze e le strade e all'ingresso di supermercati e bar, così vogliono garantire le pensioni agli italiani con i lavori a nero a servizio della criminalità.!

E' TUTTO ORGANIZZATO MANO D'OPERA A BASSO COSTO

Shir akbari 05.04.18 07:28| 
 |
Rispondi al commento

va reintrodotto nella "mente" di chi governa, che la famiglia è il motore del sistema......
se può governare il Movimento, sicuramente questo può accadere, perche' le proposte ci sono.
Un'altro tema dolente , causa importante della scarsa natalità, è la Sanità Italiana.....
i pochi fondi destinati al tema, sono assolutamente inefficaci, e spingono le famiglie ad andare a provare all'estero, in Paesi vicini, come la Spagna, che da maggiori garanzie di riuscita....e un costo decisamente diverso.
In Italia, le famiglie che provano le fecondazioni assistite, aumentano anno dopo anno....
quindi va ristrutturato tutto l'apparato sanitario italiano, a cominciare anche dalla tutela di ciò che mangiamo....
dalla riduzione degli inquinamenti,
dall'aumento delle aree verdi nelle città,
una Sanità che riduce i tempi attuali di attesa, e che sia veramente al fianco del cittadino, grazie a politiche nuove e diverse dal passato.

fabio S., roma Commentatore certificato 05.04.18 00:10| 
 |
Rispondi al commento

favorire la Natalita' è l'azione piu' saggia che si possa fare..
i bambini sono i nostri veri grandi maestri
inoltre sono la cosa più bella che esista sulla Terra
e come diceva il grande Fiodor D:
" la Bellezza salvera' il mondo"
un saluto
elio d

elio d'annunzio 04.04.18 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Far partire la crescita demografica? Non mi sembra una gran bella pensata.

A quale scopo? per pagare le pensioni? Problemi di PIL? Mi sembra tutto ridicolo. Sono tutte BUGIE.

Riduciamo invece le ore di lavoro e facciamo lavorare i giovani.

Miglioriamo la qualità della vita ed il territorio in cui viviamo.

Eliminiamo la corruzione, il lavoro nero e l'evasione fiscale.

Aiutiamo le famiglie a vivere meglio e non costringerle a lavorare i giorni di Pasqua.

DAVVERE QUALCUNO CREDE CHE IN 10 MILARDI DI PERSONE E POI ANCORA DI PIU' VIVREMO MEGLIO PAGHEREMO MENO PENSIONI ED IL PIL MIGLIORERA'
ECC...ECC...?

SIAMO SERI!

beppe

giuseppe belotti 04.04.18 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La miracolata Gelmini potrebbe farsi promotrice di corsi sulle istituzione: etica, regole, moralità, integrità ecc. . Cosi ci spiega il suo particolare, molto particolare, punto di vista in merito.

Barbarossa 04.04.18 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Consigliere alla miracolata Gelmii di farsi prompotrice di corsi istituzionali. Cosi ci spiega il suo particolare punto di vista in merito.

Barbarossa 04.04.18 18:52| 
 |
Rispondi al commento

penso che la migliore cura per aumentare la crescita demografica e ristabilire un rapporto corretto pensionati/nuovi nati, sia quello di incidere sulla occupazione giovanile. Come fa a pensare di mettere al mondo un figlio una persona (uomo o donna che sia) se non ha una prospettiva di lavoro? Tutto il resto sono paliativi. Penso che per prima cosa occorre ridurre l'età pensionabile per favorire il turn over (in Francia va dai 60 ai 62 anni e l'UE non ha nulla da dire).
L'altra iniziativa da prendere è la riduzione dell'orario di lavoro, magari in modo graduale, passando alle 6 ore per cinque giorni settimanali, per poi passare a 5 e infine a 4 ore al giorno.
Altra regola da inserire è il divieto di far fare straordinario, perchè in un periodo di alta disoccupazione è immorale.
E dobbiamo pensare che la robotizzazione inciderà tanto diminuendo l' occupazione.
Queste disposizioni credo che azzererebbero o quasi la disoccupazione e renderebbero il reddito di cittadinanza una misura a cui ricorrono poche persone, quelle che non sono in grado di lavorare.
Da questi cambiamenti si può ottenere veramente una nuova qualità della vita con la voglia di fare figli, che oggi solo i benestanti si possono permettere.
Non guarderei l'esempio francese (lì vivono tanti immigrati delle ex colonie) e finanziare l'acquisto di pannolini come fanno lì, mi sembra una cosa che possa incidere poco:

maria tudisco 04.04.18 18:10| 
 |
Rispondi al commento

La Gelmini ha detto: "Quando pone veti su Berlusconi il leader dei grillini Di Maio dimostra di avere una scarsissima cultura istituzionale. Il presidente Berlusconi prende da decenni milioni di voti, e quelli che prende sono rispettabili come gli altri."

Sara Sarli: "Dite alla Gelmini che non è Di Maio ad avere una scarsa cultura costituzionale, è lei ad avere una scarsa cultura sulla legalita visto che ancora difende Berlusconi
Cialtrona!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.18 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lanzi: Chi afferma che il M5S pur di fare un governo, accetta anche Berlusconi dentro..o di fare il passo indietro agevolando il famigerato "terzo uomo" significa solo una cosa...non ha capito una beata minchia del M5S e del suo elettorato.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.18 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Lo ha detto due volte per farlo capire bene.
DiMaio: "Dobbiamo parlare di cambiamento. Ed è difficile immaginarlo con dentro Silvio Berlusconi che ha rappresentato colui che voleva mantenere lo status quo in questi anni. La Lega deve decidere: o rivoluzione o restaurazione"

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.18 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io ho isto solo oggi l'intervista di Floris a Di Maio.
Come di consueto, è stato un interrogatorio, continuamente Floris sollecita Di Maio, ripetendosi con le insistenti domande. Questo giornalista fa venire l'angoscia, non so come abbia fatto Di Maio a essere paziente.
Detto ciò Di Maio ha fatto benissimo a porre i due paletti, no a Renzi e no a Berlusconi.
Avanti così, li deve stanare. Alla Lega abbiamo già fatto tanti favori. Ha sbagliato ad allearsi con il cdx, ora se vuole realizzare almeno una parte del suo programma, deve sganciarsi dagli altri. Anche perché sono stati i primi a non tollerare i 5 stelle, non votando Fico.
Berlusconi non è più tollerabile al governo Italiano.
Il pd, potrebbe rimediare i gravissimi errori che ha fatto contro i cittadini, ma Renzi deve stare fuori.

Di Maio, continua a rimanere su questa linea, non spostarti, non dobbiamo cedere nulla.
Questa situazione l'hanno creata pd, lega,fi ecc. non il m5s, dovranno assumersi la responsabilità di fronte a tutti i cittadini.

paola 04.04.18 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Roberto, la differenza fra Renzi e Di Maio è che il 40% di Renzi erano elezioni europee, nessun candidato premier, eppure Renzi è stato presidente del consiglio, non votato da nessuno, ha cioè avanzato sua pretesa di essere premier senza voti. Di Maio ha presentato sua candidatura a premier alle elezioni politiche e su questo ha preso 11 milioni di voti, è l'unico che può esibire consenso a tale possibile ruolo compatibilmente con le scelte del PdR, la coalizione di cdx non ha presentato un candidato premier unico, ma 3 quindi ognuno ha un consenso elettorale proporzionale ai voti. Ma in democrazia chi dovrebbe fare il premier, chi ha 11 milioni di consensi o 6 milioni? Oppure chi non è stato votato da nessuno come successo dal 2011 ad ora? Se si vuole rispettare la volontà popolare il presidente del consiglio deve essere Di Maio e intorno alla sua figura si costruiscono convergenze di punti programmatici con altre forze politiche ed un governo non di alleanze ma di programma, cosa voglio fare deve essere più importante del con chi. Il presidente del consiglio non deve solo rappresentare la sua forza politica di appartenenza, ma deve essere il garante di un programma e di un progetto di cambiamento che concordato con le altre forze politiche, e per fare questo non può essere qualcuno scelto al di fuori del voto espresso dai cittadini. Si parte da chi ha avuto più voti come candidato premier per arrivare ad un governo di cambiamento insieme ad altri che non sono in posizione di subalternità ma di collaborazione e condivisione. Chi altri potrebbe fare il premier di un governo politico? Se si sceglie un tecnico, allora ci ritroviamo un bel governo tecnico come nel 2011, e allora abbiamo votato per cosa ?


Questi non sono giornalisti e non hanno alcuna etica professionale,dovrebbero essere espulsi dall'Ordine dei giornalisti,se mai ce ne fosse uno degno di tale nome.Floris come la Merlino sono cani da guardia del potere che azzanano chiunque lo ostacoli.Non sanno fare altro.Non sanno fare informazione perché non sono interessati alla verità.Non seguono alcun codice di deontologia professionale.Eppure ne hanno uno rigoroso che ignorano
Art. 1:«È diritto insopprimibile dei giornalisti la libertà d’informazione e di critica, limitata dall’osservanza delle norme di legge dettate a tutela della personalità altrui ed è loro obbligo inderogabile il rispetto della verità sostanziale dei fatti, osservati sempre i doveri imposti dalla lealtà e dalla buona fede. Devono essere rettificate le notizie che risultino inesatte e riparati gli eventuali errori. Giornalisti e editori sono tenuti a rispettare il segreto professionale sulla fonte delle notizie, quando ciò sia richiesto dal carattere fiduciario di esse, e a promuovere lo spirito di collaborazione tra colleghi, la cooperazione fra giornalisti e editori, e la fiducia tra la stampa e i lettori». Art. 2: Il giornalista: difende il diritto all’informazione e la libertà di opinione di ogni persona; per questo ricerca, raccoglie, elabora e diffonde con la maggiore accuratezza possibile ogni dato o notizia di pubblico interesse secondo la verità sostanziale dei fatti;rispetta i diritti fondamentali delle persone e osserva le norme di legge poste a loro salvaguardia;tutela la dignità del lavoro giornalistico e promuove la solidarietà fra colleghi attivandosi affinché la prestazione di ogni iscritto sia equamente retribuita;accetta indicazioni e direttive soltanto dalle gerarchie redazionali, purché le disposizioni non siano contrarie alla legge professionale,al Contratto nazionale di lavoro e alla deontologia professionale;non aderisce ad associazioni segrete o comunque in contrasto con l’art 18 della Costituzione

SEGUE SOTTO

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.18 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A mio modesto parere l’Italia deve mirare al perfetto equilibrio tra nascite e decessi. Per raggiungere questo equilibrio mancano 190/200.000 nascite all’anno. Sarebbe sufficiente una sana e seria politica di sostegno alla famiglia, almeno in rapporto al reddito, se di più non si può fare. Un figlio deve essere una gioia, non un permanente stato d’ansia o un lusso, alla portata di pochi benestanti o degli incoscienti.
Il problema e veramente serio, ma nessuno ci ha mai messo le mani concretamente.

Barbarossa 04.04.18 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo che si stia pensando a un ministero ad hoc per dare aiuti alle famiglie italiane al contrario del Pd che vorrebbe ripopolare l'Italia con l'emigrazione africana che,oltretutto e' un bellissimo continente e, non dovrebbe essere abbandonato a se stesso, anche perche', se si pensa a colonizzare Marte non vedo perche' si dovrebbe rinunciare ad aiutare il popolo africano sul posto dicendo che gli africani sono costretti ad emigrare per motivi climatici.Secondo me, e' solo propaganda!

mila volani 04.04.18 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Floris dovrebbe vergognarsi per il suo accanimentio disgustoso ma evidentemente lo pagano così lautamente proprio perché si comporti in modo così abominevole e contrario ad ogni etica professionale, ma vedere Di Maio che non si altera, che resta sereno, che scansa agilmente tutte le sue tagliole, che lo schiaccia col suo calmo controllo e la sua ferma intelligenza, come un essere superiore schiaccia ed annienta ogni petecchia che cerca di nuovergli velenosamente, non ha prezzo, è una cosa che io, con la mia cieca impetuosità, nemmeno in cento vite riuscirei a fare e che mi riempie ogni volta di ammirazione e di stupore. Luigi è quasi ancora un ragazzo, ma è già un grande uomo e mi piange il cuore pensare che per regola di statuto, non potrà ricandidarsi. Sono però sicura che ovunque andrà questo grandissimo ragazzo, lotterà per il bene di questo Paese e farà politica in altro modo per il meglio di noi tutti. Luigi Di Maio non è solo un capo eletto, è un grande esempio di comportamento, una lezione per tutti i politici e i cittadini d'Europa.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.18 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C’è poi un altro lato della medaglia: se una donna su 2 sceglie di non avere figli, vuol dire che accanto a lei c’è un uomo che accetta questo, e allora perché colpevolizzare solo le donne? i figli si fanno in due, sembra. Perché nessuna colpevolizzazione ai possibili padri? E cosa si prevede per loro affinché possano crescere i figli e mantenerli in una famiglia? L’Italia ha creato una società dove, tra Stato e Chiesa, hanno saputo solo gravare e colpevolizzare solo le donne. Come dice Elisabetta Ambrosi: “Si parla ancora di un progresso basato, come nel mito fascista, sulle culle piene e non sulle vite piene. Un mito così ipocrita e così falso che nella propaganda della Lorenzin come in tutta l’attuale campagna elettorale spicca l’assenza totale di nuovi asili e di aiuti ai genitori, segno che per la politica, sia di dx che di sx, il voto delle aspiranti madri conta così poco che per loro non vale nemmeno la pena di sprecare qualche promessa a vuoto”.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.18 14:14| 
 |
Rispondi al commento

a Bari 7 asili nido con 392 posti per il 3,9%; a Napoli 40 asili nido con 1.520 posti per il 4,3%. Sono cifre assurde, da terzo mondo.
Nel 2016 su 30.000 donne che hanno dato le dimissioni dal posto di lavoro, una su 5 l’ha fatto perché non trovava un posto per suo figlio al nido pubblico, quasi una su 4 perché non riusciva a conciliare lavoro e assistenza al bimbo e il 5% per i costi troppo elevati per l’assistenza al neonato. Ha forse parlato, la Lorenzin, di migliorare i servizi? No, procede sparata sulla linea renziana di tagli all’infinito allo stato sociale, in una privatizzazione dissennata di tutto l’esistente. In nessun Paese simile a noi metà delle donne sceglie di essere senza figli. Ci vuole proprio uno Stato snaturato per spingerle a questo. Esattamente lo Stato della Lorenzin e di Renzi.
Crescere un figlio è una scelta estremamente impegnativa, non solo dal punto di vista umano, ma anche economico. L’elevato tasso di disoccupazione giovanile incide in maniera determinante, costringendo molte coppie a rimandare o a rinunciare ad avere figli fino a quando la loro condizione economica non si stabilizzerà.
Dallo studio sulla spesa per mantenere un bambino nei primi 12 mesi risulta che si va da un minimo di 7.072 € ad un massimo di 15.140 e tutto è aumentato negli ultimi 2 anni.
Se l’asilo pubblico non c’è o non ha posti, resta l’asilo privato ma qui i costi vanno da 539 a 804 euro al mese. Chi se li può permettere?
Che cosa offrono a queste famiglie quelli come la Lorenzin? La prospettiva di alti tagli sullo stato sociale? La colpevolizzazione delle donne? Ma con che faccia?

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.18 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Non vorrei vedere un duplicato dell'insana campagna per la fertilità della Lorenzin
L’Istat ci dice che una donna italiana su 2 tra i 18 e i 49 anni non fa figli,in totale 5,5 milioni di donne.Chiaro che la Lorenzin voleva solo colpevolizzarle.Non ha nemmeno chiesto loro: perché non li fate questi figli? Forse,muovendo un po’ di più il cervello,avrebbe scoperto una verità lapalissiana:che le donne in Italia sono le peggio pagate,le meno protette e le prime licenziate dell’Ue e avrebbe scoperto anche che fare figli costa e ci devi rinunciare se non hai aiuti dallo Stato e non hai asili pubblici gratuiti almeno per le fasce più deboli della popolazione.Sarebbe bastato un giretto su internet per capire che in media un asilo costa 330 euro al mese, se va bene (ma in Trentino 472!! e a Bolzano 506!), e al Sud spesso nemmeno ce l’hai (7,6% di copertura contro una media del 20% nazionale), e che 330 euro a lei possono sembrare pochi ma a chi soldi non ne ha o deve sommarli al costo della mensa (104 euro in Emilia!) per altri bambini o ad altri costi come pannolini ecc., non tutti possono permetterselo. Provate a moltiplicare questa cifra per più di un bambino e vedete che totale ne esce! Altro che fare figli o mettere al bando i contraccettivi come vuole la Chiesa!
Gli asili spesso mancano e ci sono ancora liste di attesa per il 26% delle mamme e chi proprio ne ha bisogno deve mettere il bambino negli asili privati che ovviamente costano di più, malgrado le laute sovvenzioni dello Stato chiaramente aumentate da Renzi al Vaticano.
Nelle Città capoluogo di Regione gli asili nido pubblici o convenzionati sono 717, per 43 mila posti, ma i bambini sotto i 3 anni sono oltre 334 mila. Malgrado i fondi strutturali europei siamo in coda all’Europa su questo servizio. Così a Catanzaro c’è solo 1 asilo nido con 45 posti, un posto ogni 100 bambini; a L’Aquila 3 asili nido con 56 posti, 2,5% ogni 100 bambini; a Palermo 24 asili nido con 948 posti; 3,7%; a Bari 7 asili ..

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.18 14:11| 
 |
Rispondi al commento

In Italia una vera politica di protezione all'infanzia, e di tutela e aiuto alle madri, lavoratrici o nubili, non è mai esistito
In Italia un bambino italiano su 8 è in povertà assoluta
Fare campagne per nuove nascite senza provvedere a colmare un ritardo di un secolo è paradossale
Non abbiamo bisogno di nuovi bambini
Abbiamo bisogno di più stato sociale e di maggiori aiuti a bambini e genitori

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.18 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Signori miei, qui piu' che dare aiuti alle famiglie
bisogna cominciare a togliere tutte quelle infami tasse che dissanguano il popolo.
Solo togliendo tasse e burocrazie atte a riempire le tasche dei bastardi che fino ad ora ci hanno governato, le famiglie italiane potranno respirare nuovamente e pensare ad un futuro e ai figli.
Praticita' signori miei. Togliere subito tutto quello che va ad ingrassare le pensioni d'oro, i vitalizi e i privilegi e nel giro di poco tempo il popolo italiano si riprendera'.
Ma intendiamoci signori miei : Sto parlondo solo ed esclusivamente del popolo Italiano e di chi veramente e' scappato da guerre e persecuzioni, tutto il resto e' marciume da rispedire sul cammello.
Una domanda a caso : Sappiamo che i giardini delle citta' sono frequentati da delinquenti e spacciatori. Ebbene questi infami stanno rovinando i nostri figli e il nostro buon vivere, eppure raramente vengono presi dalle forze dell'ordine e quando succede il risultato e' che il giorno dopo sono nuovamente liberi di delinquere.
Ma perche' questa gente non viene rispedita in mezzo al mare ???.
Meditate gente Meditate

italo libero 04.04.18 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Noi siamo un Paese sovrappopolato, con poche risorse e pochissimo lavoro,per cui io sono contraria a qualunque campagna a favore delle nascite che suscita echi fascisti. Sono invece favorevole a qualunque politica che favorisca la libertà di scelta, sia con l'aumento dei consultori famigliari che mancano totalmente al sud, sia con un incremento delle regolazioni delle nascite per chi non vuole figli, sia, per chi invece ne vuole, come forme di aiuto alle famiglie, alle madri, alle madri nubili, ai bambini.. sotto forma di periodi di maternità, assegni famigliari, asili, nidi d'infanzia, assistenza sanitaria e anche come leggi che tutelano la maternità vietando i licenziamenti alle donne incinte

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.18 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Ieri a di martedì Di Maio ha calato la maschera.
Dei ministri competenti che ha scelto non gliu frega niente.
Del programma pure.
L'unica cosa che gli interessa è essere premier e per questo è disposto ad allearsi con chiunque, anzi quasi chiunque perchè quelli come lui non li vuole (Berlusca e Renzuccio).
Se si riascoltasse il Renzi del 40% alle Europee e di Maio oggi, non si saprebbe chi chi l'uno e chi sia l'altro.
Che misera fine il M5S. Che misera fine il nostro paese.
Siamo passati da Berlusconi, che comunque poteva vantare di aver fatto qualcosa, a Renzi, che poco ha fatto, a Di Maio, che nulla ha fatto, se non tentativi ripetuti per accaparrarsi una laurea, ma nemmeno....
L'unico successo è l'essersi accaparrato i vitalizi, come Razzi.

Roberto 04.04.18 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono scarsissime probabilità di trovare accordi su qualcosa che piaccia a Salvini come al Pd ma continuiamo a sperare e Di Maio è veramemte eroico nel suo tentativi. Per mio conto, ho sempre detto che basterebbe un accordo con la Lega per migliorare l'orribile Rosatellum affinché consenta la governabilità di un qualunque partito, o con un premio di maggioranza o con un ballottaggio, facendo le modificazioni necessarie affinché un nuovo governio sia possibile. E queste modificazioni al sistema elettorale le può fare il Parlamento anche senza un Governo, perché il Parlamento è entrato nel pieno delle sue funzioni. Inutile dire che questo o quell passaggio sarebbe incostituzionale dal momento che sono stati incostituzionali sia il Porcellum sia l'Italicum sia il Rosatellum, ma almeno i primi due un governo lo permettevano, mentre questo vieta anche questo risultato, dunque è esiziale su tutta la linea e sarebbe assurdo tornare alle urne in queste condizioni. D'altra parte, Pd e Fi, che hanno concertato di scrivere questo orrore col solo intento di bloccare il M5S, hanno fatto un autogol che li ha portati alla rovina, e a questo punto non conviene nemmeno a loro imputarsi per mantenere l'Italia bloccata per tempi lunghissimi su qualcosa che nuoce a tutti, mentre il Paese va alla malora. E' ora che riconoscano che, per agire con troppa malizia, hanno fatto un danno enorme a tutti e occorre che questo danno sia rappezzato prima possibile.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.18 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mettete una legge che in tutti i posti di lavoro le mamme. ,senza limite di età dei figli,possono chiedere il part time senza doverlo rinnovare ogni anno e vivere con l angoscia che se il capo di turno o il dirigente non vuole non ti firma il part time. A questo si assiste oggi. Se decidono di non darlo i figli vengono sbattuti fra baby sitter (oltretutto difficili da trovate) o dopo scuola improbabili. Se ho fatto i figli è per godermeli e non farli crescere ad altri. Il part time DEVE ESSERE CONCESSO SE LA MAMMA NE FA RICHIESTA ,SENZA LIMITI DI TEMPO. ...FINCHÉ NON DECIDE LEI DI TORNARE FULL TIME. È assurdo. Io Combatto ogni anno . Non è umano questo.

Simona Lucchetto 04.04.18 13:46| 
 |
Rispondi al commento

4° OT COMPETENTI:
Debito pubblico, Eurostat: ‘Salvataggio
banche venete lo fa salire di 11 miliardi’
A marzo Gentiloni esultava: ‘Udite, cala’
^^^^ vogliamo dare fiducia ad un nuovo incarico a Gent.?

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 04.04.18 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo. Alle famiglue non pensa piu'quasi nessuno!

Gaetano Gambilonghi Commentatore certificato 04.04.18 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3° OT COMPETENTI:
Istat rivede in peggio i conti 2017
“Debito/pil a 131,8% e deficit/pil a
2,3%”. Servirà manovra più pesante.
^^^ vogliamo dare fiducia al PD e a Padoan?

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 04.04.18 13:31| 
 |
Rispondi al commento

2° OT COMPETENTI:
Musumeci: “In Sicilia dipendenti
regionali adottati da anziani
per beneficiare della legge 104”
^^^ diamo fiducia alla DX e a FI?

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 04.04.18 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Un grosso problema da risolvere per agevolare le nuove famiglie è quello della casa.
Una mia parente abitante in una media città della Francia mi diceva - circa 30-40 anni fa- che lei abitava in una casa d'affitto del Comune. Infatti il Comune aveva vari gruppi di palazzi in varie zone della citta con appartamenti di varia metratura e numero di locali. L'affitto era onesto senza essere regalato. Rimasta vedova e sola, questa signora, coi figli ormai collocati, ricevette l'offerta dal comune di un altro appartamento più piccolo e più adatto a una-due persone - con corrispondente riduzione dell'affitto. Avrebbe anche potuto rimanere nel suo vecchio appartamento ovviamente pagando il corrispondente affitto, sempre tuttavia colla condizione che - qualora occorresse al comune un appartamento grande per altra famiglia più numerosa - lei avrebbe dovuto lasciare e trasferirsi in una abitazione più consona per le esigenze della collettività.

Qui in Italia ovviamente bisognerebbe investire massicciamente in unità abitative da affittare a prezzi veramente accessibili alle nuove famiglie. Abitazioni con finiture robuste ed essenzialmente sobrie, senza tanti ammennicoli inutili.
Anche perché una volta raggiunto un reddito adeguato si invoglierebbera gli inquilini a cambiare. Si tratterebbe di organizzare i relativi controlli a tappeto per la manutenzione e responsabilizzazione degli inquilini. Con le clausole da studiare in modo da attivare una certa rotazione tra le locazioni, al bisogno.

Sono progetti da considerare.

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 04.04.18 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottimo lavoro, ragazzi. Ho sempre pensato che questo sia un problema principale, in quanto spesso i giovani non hanno piu' lo stimolo giusto economico o prospettico per poter far crescere anche demograficamente l'Italia.

Gaetano Gambilonghi Commentatore certificato 04.04.18 13:29| 
 |
Rispondi al commento

OT COMPETENTI:
Voto di scambio, arrestati 2 dirigenti salviniani
E c’è il primo indagato della Lega in Parlamento

Indagine a Termini Imerese nata da un esposto anonimo su irregolarità alle regionali 2017. In manette
Salvino Caputo e il fratello Mario. Altri 20 indagati. Sotto inchiesta il neo eletto Alessandro Pagano.
^^^^ diamo fiducia alla lega?

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 04.04.18 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Chi degli 11 milioni di nostri votanti potrebbe capire l'apertura al PD fatta da Di Maio ? Certamente è un fatto strategico , non una vera intenzione . Siamo nati sopratutto a causa del PD , della sinistra che da 26 anni sta distruggendo il Paese volontariamente ! Berlusconi viene in seconda battuta nell'elenco di nemici del popolo essendo solo un sottrattore di denaro ma non di legalità istituzionale , a differenza del PD ! Stiamo attenti a queste boutade che molta gente ci ha votato perchè ha visto in noi i veri nemici del PD e di chi gli sta dietro !

vincenzo di giorgio 04.04.18 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente!!
Far ripartire la natalità tramite l'aiuto alle mamme e alle famiglie è il principale modo per far ripartire l'Italia senza importare gente dall'Africa come pianificato da quella comunià di imbecilli che risponde al nome di Comunità Europea.

giorgio peruffo Commentatore certificato 04.04.18 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tanti (secondo me) fanno l'erorre di avere a cuore solo il m5s, io invece tifo solo per il cambiamento in meglio dell'italia. chi c'e' c'e'.

non m'interessa chi lo fara', ma ho a cuore quello, il bene dell'italia e degli italiani. anche perche' sono italiano, sono in conflitto di interessi, lo ammetto.

oggi e' il m5s a dire che vuole cambiare le cose? ok, ci credo, sono anni che ci credo. ma per favore, non stiamo a metterci a ripetere errori gia' fatti di talebanesimo spinto.

se domani chiunque dira' ai 5stelle "ok ci sto" e aiuta il cambiamento in meglio dell'italia, battero' le mani senz'altro al m5s, che e' quello che ha più meriti, chiaro, ma battero' le mani anche a chi gli permettera' di governare e fare quei punti programmatici stabiliti prima (chiaramente senza trappole e doppi giochi, e' lapalissiano). chiunque sia.

carlo 04.04.18 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Il calo demografico è una benedizione , specialmente per la Terra che , se vedesse dimezzare i 7 miliardi di inquinatori umani , ne riceverebbe grande giovamento . Il problema che si pone alla nostra società è conseguenza di politiche sbagliate , se non disastrose , come la distribuzione della ricchezza . Ridurre la vita al solo accumulo sfrenato di denaro è da malati mentali , non solo per chi ci si dedica ma anche per gli altri , per quelli che ne vengono mortificati , per quelli a cui vengono sottratte risorse per condurre una vita normale ! E' da rivedere totalmente il rapporto tra cittadinanza e Stato , ridare dignità all'essere umano consentendogli di accedere alle risorse del territorio e del sociale sopra una soglia minima ! I lupi devono sparire , fanno danni spaventosi stravolgendo i vari assetti dello Stato per saccheggiarlo al meglio . Ci vorrà la giusta durezza .

vincenzo di giorgio 04.04.18 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Il Movimento 5 Stelle farà diventare l’ Italia un grande paese ✌️✌️

Mic 04.04.18 12:10| 
 |
Rispondi al commento

....."La verità è che è difficile mettere su famiglia quando lo Stato non ti supporta. "
.....
Sommessamente e umilmente, mi ripeto un po, una ragione e' che i ricevitori di reddito non sempre ne sono i produttori. Esempio nella mia esperienza concreta : l'autofinanziamento e i beni intangibili dell'impresa ed il reddito palese e occulto dell'impresario, sono generati dai consulenti e dipendenti non pagati e poi buttati in mezza alla strada.
Esempio nella mia esperienza concreta : i finanziamenti a fondo perduto o agevolato finanziano le "cavallette di Cesena " - come diceva un mio famoso e pluridecorato estorsore e mio scafista internazionale ,molto ben remunerato ingiustamente , ricerche lontane dalle esigenze della cittadinanza e del mercato.....
Esempio nella mia esperienza concreta : non c'e' modo di adire ai 3 poteri per tutela dei diritti - che dovrebbero essere servizi organizzati per il rispetto delle regole - in quanto un vasto gruppo di soggetti il cui operato diverge dai criteri e principi della loro funzione - pubblica o di societa civile - "confermano " questa distrazione e accumulo di risorse finanziarie di un poccolo cerchio di soggetti senza alcun titolo.
Esempio nella mia esperienza concreta : la giustizia ha gli strumenti per tracciare e monitorare tutto in modo che il giudice emetta la sentenza giusta ed il potere giudiziario si trasformi in servizio per la popolazione.
Esempio nella mia esperienza concreta : i costi aziendali non sempre sono monitorati...
I soldi devono andare a chi li produce !
Tutto cio , ed altro, crea le condizioni emotive ed economiche per la rinuncia ad avere una vita propria e familiare nella maggioranza della popolazione.

undefined 04.04.18 12:10| 
 |
Rispondi al commento

sto sentendo un programma politico su la7 e mi viene da pensare che o sono scemi o fanno finta di eesserlo. e dovrebbero essere dei "politici" di professione. mi sento un genio al loro confronto.

stanno a criticare il m5s perche' ha chiesto a pd o alla lega di far patre di un governo con loro e non capiscono come puo' il m5s chiedere a un partito di destra e sinistra la stessa cosa.

e su questo basano i loro niet e giudizi negativi.

ripeto, siccome sembrano sinceri per me sono scemi.

peche' se si guarda lo "statuto", cioe' quello che sulla carta lega e pd vorrebbero e dovrebbero fare, ci sono tanti punti in comune col m5s. e su questi, i famosi 5/6 punti condivisibili, possono benissimo ambedue fare un governo con i 5s.

questo naturalmente al netto di segretari di partito fasulli e imbroglioni (ad es renzi) che portano i loro partiti a fare il programma di altri che non c'entrano niente, ad es il pd che si mette a fare il pdl.

ed e' questo che blocca tutto, qeusta intrusione di elementi che non c'entrano niente, la "corruzione" di un partito che si allontana sempre piu' dal suo statuto, dalla sua "costituzione" originari.

lo stesso si puo' dire per la lega. che sotto tanti aspetti nasce e fa slogan che possono essere pienamente condivisibili col m5s, ma che poi in realta' si mette a fare il guarda spalla di berlscuni.

carlo 04.04.18 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok sul rallentamento della decrescita demografica, ma NON possiamo puntare alla crescita demografica, siamo giá troppi.
Bisonga rimodulare il passaggio dal lavoro alla pensione, permettendo di lavorare part time dopo la pensione, per rendere il sistema sostenibile.

Michele B., Campodarsego Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 04.04.18 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Leggo nel post
“Non è un caso che il paese dove si mettono AL MONDO più figli sia la Francia....”
Meno male CHE NON SI è FIRMATO QUESTO INCOMPETENTE.
https://it.wikipedia.org/wiki/Tasso_di_fecondit%C3%A0_totale
1 Classificato tasso di fecondità : Niger 7,19
126 classificato USA 2,05
132 classificato Irlanda 1,96
137 Classificato Francia 1,89
174 classificato Italia 1,38
oppure se non vi piace WIKI c'è https://www.indexmundi.com/map/?v=25&l=it
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 04.04.18 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I punti del programma del m5s, sono tanti e tutti utili all'Italia. Non per niente il programma è stato accettato e votato da tantissimi iscritti.
Speriamo solo di riuscire ad andare al governo per soddisfare i bisogni degli italiani.
L'attuale scenario politico è in una fase di stallo, non è emersa una maggioranza netta dal voto, ma questo è stato voluto di proposito dai vari partiti pd, Lega, fi,fdi ecc., con la benedizione di Mattarella.

Oggi si legge che Mattarella privilegerà il volere degli italiani, nella scelta del nuovo governo.

Questa affermazione però contrasto con le precedenti manifestazioni di Mattarella che non si è opposto al Rosatellum, legge che stoppa in modo indecente la scelta del cittadino.

Allora ci si chiede veramente Mattarella starà dalla parte dei cittadini? Staremo a vedere.

paola 04.04.18 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora ha sete povero cucciolo....

Giorgia Bellisario 04.04.18 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna far rientrare i troppi giovani andati all'estero creando le condizioni giuste per collocarli in lavori degni.

Ingrid P. 04.04.18 11:34| 
 |
Rispondi al commento

... (non è una battuta) spero, si riesca a creare le condizioni di una comunità della Nostra Nazione, con tutto quello che è necessario per ricostruire il tessuto sociale ..... spero non si dovrà, nel futuro, a quello che da millenni ha contraddistinto alcune civiltà per assicurarsi una copiosa discendenza la "circoncisione e l'infibulazione " molti detrattori non ne hanno capito l'essenza vera di queste pratiche ancora oggi praticate ....

Severino Cassone 04.04.18 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Meno male che il m5s aborriva gli inciuci e non voleva avere niente a che fare coi partiti! Complimenti x la coerenza! Tutti uguali quando arrivano al potere! Tutti uguali

leonardo m., pordenone Commentatore certificato 04.04.18 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

harry haller
Ti rispondo sul tuo sottocommento 02.04.18 19:05 dal mio commento 02.04.18 18:42
“so' 23 mijardi de Euri ...e quindi, fanno 46.000 miliardi de 'e vecchie lire”
Intanto togli il costo dei carabbinieri , che fanno una funzione di polizia, ma la Polizia (quelli con le auto che lampeggiano) il cui costo è caricato sul ministero dell' interno.
Sbagli (mi dispiace), perchè ALMENO devi calcolare l'inflazione UFFICIALE; e da quando non ci sono le vecchie £, M€ 23.000 corrispondono a M€ 31.726 ( dal 1 gen 1999 ) https://www.studiocataldi.it/rivalutazione_monetaria.asp#
che calcolati con la vecchia valuta sono M£ 61.430.102, rispetto ai tuoi “46.000 miliardi”

“te ricordo poi che er servizzio militario obbligatorio è stato abrogato pe' legge” e io mi domandavo perchè il più grande dei miei figli, che ha 27 anni, non lo chiamavano alla visita militare....

“marea de Generali e de Ammiragli” E io cosa ho detto?

“(e nun me dì che se tratta de spesa "produttiva")” E secondo te quando si va a fare a €780 al mese lavori ( risata incontrollabile ) nel comune, X il reddito di cittadinanza, è produttiva?

“..'i migranti ...'i voj lascia' a dormì su 'i marciapiedi” mi va bene, però mi domando perchè la Spagna , che ha addirittura territori in Africa, non abbia lo stesso numero di migranti.

“'a Decina de mijoni de poracci...” , va bene, M10 x x 780 x 13 = €101 miliardi e 400 milioni. All' anno. Questa è la spesa partendo con i €780.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 04.04.18 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo a chi è cittadino da almeno 10 anni!
Mi sono rotto i coglioni di vedere amici italiani (che lo sono da generazioni) che non faranno mai famiglia... e famiglie di immigrati con case a due soldi cibo gratis e assistenza, richiesti senza vergogna e pudore anzi a volte pretesi!

Se l'africa produce tante vite umane che ne risponda! Se l'islam vuole l'esplosione democrafica che ne risponda! Noi non ce ne possiamo caricare le conseguenze ne tanto meno farci colonizzare!

Sono cose che fanno ribollire il sangue!!

Veniamo da una destra scellerata che ci ha riempito di migranti e da una sinistra folle che li vuole aiutare al costo di far scomparire chi ha da generazioni vissuto e lavorato sul suolo italico.

Se abbiamo caricato su un sacco di disperati ogni incentivo andrà a loro!!

Incentivi alle famiglie si danno anche con servizi che funzionano, come ad es gli asili che non chiudono quando i genitori lavorano!!!!

PS
Abolizione del voto all'estero: chi non paga le tasse qui perché diavolo deve decide la politica?! Sono voti per la maggior parte falsi e dove la magistratura ha difficoltà ad intervenire!!!!!!!

Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 04.04.18 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

harry haller
Ti rispondo sul tuo sottocommento 02.04.18 19:11 e sul dal mio 02.04.18 18:42
“.....eppoi, 'sti conti fatti "ad minchiam" …. e che dovrebbero dimostrà ... quanto so' sbajati 'i conti der M5S....”
Sto valutando i TUOI dati, i tuoi M10. Non mi risulta che il M5S ha nel programma di assistere tutti queste persone. Ma può darsi, perchè la campagna elettorale non è ancora conclusa.

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 04.04.18 11:21| 
 |
Rispondi al commento

harry haller
Dal tuo sottocommento 19:15 e quello delle 19:37 generato dal mio comm. 02.04.18 18:42
“....preciso che pe' esse giusicati "poveri relativi", nun è che devi pijà meno de 830 euri, ma meno der 60% de 830 euri, quinni, circa 500 euri....”

Fai sempre i calcoli spannometrici.
Usa per i poveri assoluti https://www.istat.it/it/prodotti/contenuti-interattivi/calcolatori/soglia-di-poverta
che ti dice quanti € si ha da avere ogni mese, se sei una famiglia da 1/12 persone, se sei del nord o del sud ecc ecc.
In questo calcolo gli € vanno, per una persona, da €817,56 a €491,52.

ore 19:37
“....e quanno cominincio a senti' parlare de "sacro dovere"”
Molto strano.
Contesti la Costituzione, che per il movimento era eccelsa, una Bibbia.
Io la Bibbia la interpreto come scritta da persone dell'età del bronzo, che han trovato il sistema di fottere il prossimo, come tutti i testi sacri. La costituzione italiana fa la stessa cosa, specie quando è “interpretata”.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 04.04.18 11:20| 
 |
Rispondi al commento

ANTONIO RAZZI
In questa legislatura ci siamo persi una macchietta: Antonio Razzi, che non è stato ripescato nemmeno col proporzionale, ma non sarà una gran perdita visto che è sempre stato tra gli impresentabili. Antonio Razzi e Domenico Scilipoti, due dei personaggi più ameni della legislatura morente. Il giorno del colpo di mano di Gianfranco Fini (14 dicembre 2010), la coppia mollò l’Italia dei valori nella quale era stata eletta e votò la fiducia al governo di centrodestra.
Razzi, abruzzese, emigra diciassettenne in Svizzera come operaio. Nel 1977 fonda il Centro regionale abruzzese di Lucerna e la Federazione emigrati abruzzesi in Svizzera, poi dichiarerà che il voto degli italiani all'estero è pilotato con brogli elettorali organizzati da patronati e sindacati. A seguito di una compravendita di parlamentari fatta da B, confessò di aver tradito Di Pietro e di essersi venduto a B in cambio del pagamento del mutuo e di un posto sicuro nel governo. B lo premia nominandolo consigliere personale del Ministro dell'Agricoltura Francesco Saverio Romano, e nel 2013 lo candida al Senato in Abruzzo. Passa così in Fi. Nel frattempo è solidale con la Lega contro i migranti. Non ha alcuna competenza e non sa nemmeno parlare bene l’italiano. “Avevo già deciso. Perché? Per non mettere a rischio il vitalizio se fosse finita subito la legislatura: Io non avevo la pensione ancora. Dieci giorni mi mancavano. E per 10 giorni mi inculavano. Ah, lì, il 14 dicembre….Sì. Perché se si votava il 28 marzo com’era in programma, io per 10 giorni non pigliavo la pensione. Hai capito? Io ho detto: ché, se c’ho 63 anni, giustamente, dove vado a lavorare io? In Italia non ho mai lavorato. Che lavoro vado a fare? Mi spiego? Io penso anche per i cazzi miei. Io ho pensato anche ai cazzi miei. Non me ne frega. Perché Di Pietro pensa anche ai cazzi suoi… Mica pensa a me. Perciò fatti un po’ i cazzi tua e non rompere più i coglioni. E andiamo avanti.

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.04.18 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori