Il Blog delle Stelle
Torino spinge su innovazione e sviluppo: arriva la guida autonoma in città

Torino spinge su innovazione e sviluppo: arriva la guida autonoma in città

Author di Chiara Appendino
Dona
  • 16

di Chiara Appendino, sindaco di Torino del MoVimento 5 Stelle

Torino è pronta a sperimentare la guida autonoma in ambito urbano. Si tratta di un risultato di cui andare orgogliosi e che proietta la nostra Città in un contesto di innovazione e sviluppo senza precedenti nel nostro Paese. In maniera molto sintetica: più investimenti, più posti di lavoro e nascita di un indotto per un settore innovativo e in rapida evoluzione. Sulla scia del decreto “Smart Road”, emanato dal MIT, la Città di Torino ha firmato oggi un accordo tra partner per partecipare alla crescita di questo settore in modo organizzato. Un settore, è bene ricordarlo, che ha un valore di mercato stimato di 7 trilioni di dollari e che prevede una forte crescita nei prossimi anni. Torino sarà pronta.

Perché Torino?
C’è un elemento in particolare tuttavia su cui voglio concentrarmi, ovvero i motivi che hanno hanno fatto cadere proprio sulla nostra Città la scelta di questa sperimentazione.
Si tratta di 12 parametri che il nostro contesto urbano soddisfa e che fanno capo, tra gli altri, a: infrastruttura per la connessione in fibra ottica (ricordiamo il recente accordo con Open Fiber per l’estensione della rete), sperimentazione del protocollo 5G, alto livello di interconnessione, i sistemi di monitoraggio del traffico veicolare di 5T, i semafori intelligenti, gli impianti di sensoristica, telecamere smart e rilevatori ottici.
Ultimo, ma non per importanza, l’ormai noto know-how tecnologico presente sul territorio, che già in altre occasioni negli ultimi tempi è stato l’ago della bilancia che ha promosso Torino agli occhi di investitori e partner internazionali.

L’obiettivo è quello di diventare una città laboratorio dove le innovazioni potranno trovare un ecosistema favorevole alla loro crescita e alla naturale evoluzione in termini di ricerca, sviluppo, produzione e distribuzione. Quello della guida autonoma è un tema aperto e in rapida evoluzione. Il mercato dell’auto sta assistendo a cambiamenti radicali che porteranno presto tutti noi a un cambio di paradigma nel pensare alle automobili.

Quali sono i vantaggi?
1) Accessibilità
La guida autonoma permetterà a persone con disabilità, anziani e giovani una maggiore possibilità di movimento.
2) Ambiente
Una maggiore sincronizzazione del traffico permetterà anche minori emissioni, oltre alla facilitazione di sistemi di condivisione. In un mercato che sta già virando su soluzioni a basso impatto ecologico, anche grazie all’elettrico.
3) Sicurezza
Lo sviluppo della tecnologia creerà le condizioni per un incremento sensibile della condizione più importante: la sicurezza. Ciò è dovuto a diverse tecnologie e in particolare alla comunicazione in tempo reale tra veicoli (V2V), tra veicoli e infrastruttura (V2I) e in supporto al guidatore in contesti complessi, quali velocità molto basse, molto alte o in aree molto trafficate.

Innovazione: una priorità per lo sviluppo
Quella dell’innovazione è una partita che spesso è più silenziosa di altre ma è estremamente importante in un contesto mondiale in cui la tecnologia sta cambiando il modo di vivere di milioni di persone in tutto il mondo. Noi ci abbiamo creduto fin dall’inizio e non abbiamo mai smesso di aggiornarvi sui rapidi cambiamenti della Città. Dalla sensoristica ai team di analisi dati, dalla prima sperimentazione italiana della rete 5G all’estensione della fibra ottica, fino alla digitalizzazione di servizi fondamentali per i cittadini, come quelli dell’anagrafe.
Voglio ringraziare l’Assessore al commercio e al lavoro Alberto Sacco, l’Assessora alla viabilità Maria Lapietra, l’Assessora all’innovazione, Paola Pisano e il suo team dei progetti speciali e Smart City e tutti i partner che sosterranno la Città di Torino in questa nuova sfida: FCA Group, GM Global Propulsion System Srl, Anfia, 5T Srl, Politecnico di Torino, Università di Torino, Telecom Italia, SpA, Fondazione Torino Wireless, Open Fiber SpA, Italdesign Giugiaro SpA, Unione Industriale di Torino, FEV Italia e Unipol.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

31 Mar 2018, 10:45 | Scrivi | Commenti (16) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 16


Tags: Chiara Appendino, guida autonoma, innovazione, MoVimento 5 Stelle, Torino

Commenti

 

Da prendere come esempio. Complimenti.

giuseppe bazzani 01.04.18 23:10| 
 |
Rispondi al commento

se una macchina viaggia a x km/ora ha un tempo di frenata Y... se qualcuno attraverssa la strada di colpo oppure le strisce pedonali in scooter... hai voglia di sistemi di frenata automatici... lo metti sotto lo stesso.... come si è visto in USA!

anche la tecnologia più avanzata non può sosttrarsi alle leggi messe dal grande architetto dell'universo.

amarone 01.04.18 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Una Donna Premier Chiara alla guida del governo

Agnesani Patrizia 01.04.18 11:18| 
 |
Rispondi al commento

sempre all'avanguardia come sempre

Sergio Mazzesi 01.04.18 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi ce la faremo l'italia ripartira' crediamoci ...cmq sia il voto a noi nn ci spaventa problema del delinquente che arriva al 10%.

Luca livorno 01.04.18 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Ebbene sì il benzopirene si trova anche nella combustione delle bistecche come nel fumo delle sigarette oltre che nella combustione della legna . È un importante cancerogeno classificato tale dalla IARC (agenzia internazionale per la ricerca sul cancro) ed agisce interferendo sulla replicazione del DNA . Viene assorbito dalle polveri fini che si formano nel corso della combustione e passa negli alveoli polmonari entrando così nel circolo sanguigno. Ognuno è libero di avvelenarsi fumando sigarette o mangiando carne arrostita ma non è tollerabile che la popolazione inerme specie quella in tenera età subisca gli effetti di sostanze tossiche che è costretta ad inalare vivendo in ambienti insalubri .

Salvatore Virzi 01.04.18 10:52| 
 |
Rispondi al commento

SEGUO MOLTO ROMA MA VEDO CHE LA SINDACA DI TORINO NÒN SCERZA.

Sito 31.03.18 23:18| 
 |
Rispondi al commento

prima si sottoscrivono gli accordi internazionali ragionando col buco del culo e poi ci si scandalizza quando vengono applicati.

il problema non sono i francesi ma quegli "IDIOTI" che firmano senza ragionare su quello che stanno facendo..... o sono IDUOTI O SONO ANTIITALIANO O SONO VENDUTI oppure COCAINOMANI... a quanto il test antidroga ed espulsione dal parlamento a vita per gli evantuali parlamentari drogati?

diciamo 31.03.18 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Nell’attesa di realizzare questo bel progetto facciamo qualcosa per migliorare l’ambiente cercando di ridurre lo smog che è presente per molti giorni dell’anno oltre i limiti di legge e che negli ultimi anni è sempre progressivamente aumentato con danni irreparabili alla salute specie nei bambini ( vedi i recenti lavori scientifici pubblicati dall’arpa ed oggetto di un corso di aggiornamento da parte dell’ordine dei medici di Torino del 10 marzo scorso). Diamo un segnale come amministrazione quale vietare la circolazione delle auto a motore diesel che emettono tra l’altro il benzopirene sostanza cancerogena e favorire la circolazione delle auto elettriche ed ibride !!!!

Salvatore Virzi 31.03.18 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Benissimo, barra al centro e pari avanti tutta!

Giovanni Bernardi 31.03.18 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ovviamente i mezzi a guida autonoma sono programmati al rispetto del codice stradale
i pedoni,biciclette e motoveicoli no,alta la probabilità di incidenti?

dico la mia 31.03.18 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori