Il Blog delle Stelle
Spelacchio vince ancora! La corte dei Conti archivia l'esposto: ''tutto regolare''

Spelacchio vince ancora! La corte dei Conti archivia l'esposto: ''tutto regolare''

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 33

di Pinuccia Montanari, assessore all'Ambiente di Roma

È stato archiviato dalla Corte dei Conti l'esposto dell'associazione di consumatori Codacons sull'albero di Natale allestito da Roma Capitale in Piazza Venezia. Il massimo organo di controllo della spesa della Pubblica Amministrazione, dopo aver acquisito dal Dipartimento di Tutela Ambientale tutti gli atti e una relazione dettagliata sulle procedure, non ha rilevato alcuna irregolarità.

Voglio esprimere soddisfazione per questa notizia che ribadisce, ancora una volta, la correttezza di questa Amministrazione nella gestione dei soldi dei cittadini e voglio ringraziare la dirigente Rosalba Matassa, insieme a tutto il personale del Servizio Giardini, per il grande lavoro che hanno svolto e che stanno svolgendo. Nel 2017 sono state espletate 28 gare pubbliche nel settore del verde di cui 16 per forniture e 12 per servizi. Tutto nella massima trasparenza e correttezza. Si tratta di un cambio di rotta che i cittadini della Capitale si aspettavano dopo le gravi vicende giudiziarie che hanno coinvolto la manutenzione del verde di Roma nel recente passato.

Il nostro Spelacchio, diventato idolo di grandi e piccini, anche a causa di una campagna denigratoria senza precedenti, esce a testa alta anche da questa vicenda. Presto tornerà a Roma, come promesso, trasformato in una casetta di legno dedicata alle mamme e a i loro bambini.

Andiamo avanti avendo come obiettivo il solo bene di Roma.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

18 Mar 2018, 10:35 | Scrivi | Commenti (33) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 33


Tags: archiviazione, corte dei conti, Montanari, Roma, spelacchio

Commenti

 

La mia felicita' era di vedere spelacchio ,era il vero simbolo di Roma dopo che per anni di depredamento da parte del PD e della destra e' rimasto di questa magnifica citta'.viva spelacchio e viva la Raggi che ne e' uscita vittoriosa come sempre

benedetto g., roma Commentatore certificato 20.03.18 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Io mi metto un attimo nei panni di chi organizza la "comunicazione" nel PD o in Forza Italia e mi domando per quale diavolo di ragione non sia stato ancora licenziato.

Quanto bisogna essere decerebrati per "attaccare" un sindaco avversario con un albero di Natale?

Più il povero Spelacchio è stato attaccato e più il mondo intero ha capito che si stava utilizzando una sciocchezza per pestare il nemico.

E Macron con la Merkel pensano sul serio che il problema della vittoria dei 5stelle sia stata l'immigrazione.

Cari Angela ed Emmanuel, ma vi rendete conto che la vostra prima linea in Italia contro il "populismo" è composta da una manica di cretini?
Davvero vi stupite che abbiano fallito?

B.C. 20.03.18 05:27| 
 |
Rispondi al commento

Risposta a Gianmichele Simoni: i se ed i ma sono opportuni in una situazione normale, ma quando ci vuole ci vuole! E per Roma ci vuole. Grazie Raggi e tieni duro!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.03.18 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Ok ma un po' di autocritica mai?! Penso che ci farebbe bene per crescere e per non essere come gli altri arroccandosi sul "ho più ragione io".


Rienzi, colui che fece denuncia al fumetto Tex Willer perché il protagonista non fosse più disegnato con una sigaretta in bocca. Questa è gente malata, da rinchiudere.

Pietro Parrella 19.03.18 11:12| 
 |
Rispondi al commento

A GENOVA PER COLPA
DI UNA BUCA E' MORTA
UNA PERSONA

SILENZIO GLOBALE

https://ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/genova_anziano_cade_e_muore_in_voragine_aperta_dopo_alluvione-3608414.html

BUM BUM 19.03.18 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Rienzi il furbacchione...

Fabrizio G. 19.03.18 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Che magra figura per Codacons ed il suo presidente C.Rienzi: sconfitto sonoramente in tutte le elezioni in cui si è candidato, l'ultima delle quali, nel 2016, come candidato Sindaco al Comune di Roma, sconfitto sonoramente da V. Raggi.Ecco forse spiegato l'esposto su "spelacchio", presentato da Codacons!!! Come consumatore, non vorrei mai essere tutelato da costui!!

BRUNO FERRARI 19.03.18 08:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il codacons ha tempo da perdere...

max 18.03.18 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Il Codacons è tornato con le pive nel sacco o meglio il suo presidente Carlo Rienzi ha riempito un altro sacco dopo non essere riuscito ed entrare nelle liste elettorali del 5S motivo per il quale ha fatto l'esposto !

pericle seneca () Commentatore certificato 18.03.18 21:34| 
 |
Rispondi al commento

a Roma tanta gente continua a rompere i cogl....oni sulla giunta Raggi che non starebbe facendo niente......
è la stessa gente che votava Alemanno , Marino, tutta gente per bene........tutti a rompere le palle sulle buche.....una nevicata che spacca l'asfalto, IN TUTTO IL LAZIO......ma se succede a Roma, è un disastro della giunta Raggi...come se fosse lei che la notte esce di casa, e cor piccone....rompe l'asfalto delle strade....
invece di parlare parlare parlare...state sempre a parlà......cominciate a aprire gli occhi......
Sò DUE ANNI CHE A ROMA NUN AUMENTANO LE TASSE..........e il governo alla giunta non la sostiene con nessun investimento.......
per migliorare Roma servirà tempo, soldi e qualche SILENZIO in più.......

fabio S., roma Commentatore certificato 18.03.18 20:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

anche la codacons !! siamo circondati dalla merda. non si salva nessuno.

paolo b., ancona Commentatore certificato 18.03.18 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Indipendentemente dall'esito dell'esposto alla Corte dei conti, a mio parere, l'associazione dei consumatori del Codacons ha fatto una figura di m...., perchè sono ben altri gli esposti da fare in una Italia così disastrata dalla corruzione, cattiva politica, leggi fatte da incompetenti, amministratori con conflitti di interessi, cose che danneggiano veramente i consumatori onesti.

Buona notte codacons.

Beppe

giuseppe belotti 18.03.18 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Spelacchio, uno di noi...

Giuseppina Granito 18.03.18 19:00| 
 |
Rispondi al commento

questo tipo di denuncia seppur archiviata fa perdere tempo alla giustizia e buttar via del denaro ai contribuenti, perché non metterlo a carico di chi denuncia, in questo caso al Codacons?

mzee.carlo 18.03.18 17:37| 
 |
Rispondi al commento

La vicenda "spelacchio" non è altro che una delle tante manifestazioni di servilismo verso il potere costituito, da parte dei LAR, i Leccachiappe Dell'Ancien Régime.
Un pretesto.
Una scusa.
Un mezzo come un altro per leccare le chiappe al proprio padrone; e come leccarle per la massima felicità del padrone? Attaccando il M5S con ogni strumento disponibile, anche con un albero in cattiva salute. Ma il tempo è galantuomo e per la legge del contrappasso ecco che quell'albero è diventato il simbolo del sistema morente, l'immagine attuale del PD o del PDL se volete, tanto sono la stessa cosa. Di tutta quella malapolitica che ha messo radici da decenni, e che il diserbante a cinque stelle, il primo diserbante ecologico e amico dell'uomo, sta facendo appassire, affinché si liberi spazio alle nuove colture: partecipazione, eguaglianza, trasparenza, bene pubblico.

Aberto O., BERGAMO Commentatore certificato 18.03.18 16:17| 
 |
Rispondi al commento

☆☆☆☆☆

undefined 18.03.18 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Magari per il prossimo anno, in autunno, al posto di spelacchio piantiamo un abete "nostrano" proveniente da uno dei tanti vivai specializzati esistenti in Italia, in vaso e con radici in modo che possa acclimatarsi e crescere in pace per decenni. Basterà che venga curato e annaffiato dal servizio giardini. Così si salverà anche la vita all'abete predestinato come vittima sacrificale ad ogni " Santo Natale".

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 18.03.18 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A RIVINCITA DE SPELACCHIO
di Rosa, cittadina partigiana

Aho, sa sò presa 'n saccoccia
tutti li detrattori de Spelacchio,
a comincià da quell'associazzione dé consumatori
che urtimamente sta a fà più politica che artro.

Sì perchè st'associati avevano denunciato er Comune
niente po pò de meno che a la Corte dé Conti,
pe' danno erariale e pe' nun avé rispettato 'e procedure d'apparto.

Eppure ciô sapevano tutti
che l'arbero era costato meno de quelli dell'urtimi anni,
se vede che se sò 'nformati male
o hanno ascortato quarcuno che 'nvece sarebbe da evità.

E poi nun hanno ancora 'mparato
che st'Amministrazzione li sòrdi pubblici l'amministra bene,
mica li sperpera come l'artri,
che Dio ce ne scampi pel futuro!

Zero irregolarità,
si sì, avete capito bene,
'e procedure sò state rispettate
e li sòrdi de li cittadini sò stati gestiti a la mejo.

Io nun c'avevo dubbi,
stì cittadini ar governo de Roma
- e speramo a breve der Paese -
li conosco,
sò bravi e pure onesti.

Ogni tanto ne scappa quarcuno,
ma noi 'o cacciamo subbito
e ripartimo da capo.

Mò, però, fatece lavorà 'n pace.
Cercate d'astenevve
da dì scemenze e de fà corbellerie.
Smettetela de facce spenne li sordi inutirmente,
dietro a l'Avvocatura e a li tribbunali!

Evitate le brutte figure
e cercate de concentravve su le cose 'mportanti,
se ve riesce.
Artrimenti tacete
e fate lavorà chi è bono.

Rosa Maura La Tella 18.03.18 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Questa di Spelacchio è una vicenda che assomiglia a tante altre che vengono utilizzate strumentalmente per gettare discredito sul Movimento. La maggior parte della gente temo che non percepisca subito queste malevoli intenzioni. Come la storia delle buche dove la gente non si rende conto della situazione lasciata e delle difficoltà cioè dei TEMPI necessari a riportarla alla normalità.
Se io fossi un imprenditore disonesto mi metterei d'accordo con politici disonesti per fare male le strade a prezzi maggiorati per lucrare, dare le percentuali ai politici e creare le premesse di una manutenzione continua ma fasulla continuando a lucrare e spartire con i politici all'infinito.
Interrompere questa storia è difficile per vari motivi. Quando si inizia, però, bisogna rifare bene tutte le strade con appalti normali e trasparenti con aziende sane per non dover poi rattoppare continuamente, ma i tempi per questo sono LUNGHISSIMI e la gente non lo immagina. E' indispensabile SPIEGARE BENE tutto perchè il "gap" è grandissimo tra le aspettative enormi della gente e la la loro consapevolezza della situazione reale, compresi i TEMPI per metterla a posto . E' una questione diciamo psicologica perchè questi TEMPI sarebbero accettati se si avesse consapevolezza di cosa ci sta dietro.
Proprio oggi compare un articolo su "IL FATTO" circa la sentenza di un processo del 2015 per la corruzione a Roma sugli appalti delle strade. Basta diffondere la sentenza il più possibile per far capire alla gente quanto basta. Nessuno potrà accusare nessuno di dietrologia. Insomma imitare quello che faceva Di Battista quando leggeva ad Arcore la sentenza di condanna a dell'Utri. Infatti nessuno ha osato parlare di dietrologia

claudio manna 18.03.18 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Ovviamente anche di questo non ne parlerà nessuno, dopo aver lanciato la bomba, pochissimi vanno a vedere la fine di vicende come questa. Ma ancora una volta il loro rancore e la loro pochezza ha trasformato un semplice albero di Natale malconcio in un motivo di consenso per il movimento. Non sarà che vogliono farci arrivare al 90% alle prossime elezioni? Indipendentemente però dall esito di questa vicenda (sul quale non avevo alcun dubbio) mi auguro che un giorno a Roma (e ovunque) si riesca a sentire l aria del natale senza vincolare un albero nel cemento armato. Ci sono tanti sistemi alternativi, che consentono di rispettare la natura e dare il buon esempio!! Per ora grazie, da romano, per quello che state facendo per la città!

Davide M 18.03.18 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Ha fatto più Spelacchio per il bene di Roma che Marino.....
W SPELACCHIO!

Il Barone Zazà 18.03.18 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Chissa'quando questo paese crescera'se una serva stampa si prostituisce ai miglior offerenti, in nome di una superiore cultura.

Roberto Maccione Commentatore certificato 18.03.18 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Spelacchio era un bell'albero, ma la incopetenza di chi l'ha stradicato l'aveva ridotto a un fantasma.
Ma se fosse stato lasciato li dove si trovava, non e' detto che sarebbe sopravvissuto, visto l'ultimo decreto ( illegittimo ) dell'attuale governo ( lui si fantasma ), che propone l'abbatimento di alberi per evitare incendi !!!!!

Francesco De Rita 18.03.18 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Quasi tutti i media sono campati un mese con spelacchio a denigrare la giunta capitolina, adesso che la Corte dei Conti, ha accertato che non c'è stato nessuno sperpero di denaro, gli stessi media ne dovrebbero parlare lo stesso tempo di questa notizia.
Non credo che lo faranno

reteramo 18.03.18 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Si potrebbe sapere chi ha chiesto a Codacons di avviare l'inchiesta sull'assegnazione per l'acquisto di spelacchio?
E' ora di finirla, vogliamo sapere chi si nasconde dietro a queste continue denunce di presunti sprechi di soldi del Comune di Roma.

paola 18.03.18 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

W Spelacchio!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.03.18 10:53| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori