Il Blog delle Stelle
Proteggere l'acqua significa proteggere il futuro

Proteggere l'acqua significa proteggere il futuro

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 19

di Fabio Massimo Castaldo, MoVimento 5 Stelle Europa

“Se vi è una magia su questo pianeta è contenuta nell’acqua”. Cito una frase dell’antropologo americano Loren Eiseley per introdurre un argomento che interessa tutti, l’acqua.

Può sembrare allarmante ma il nostro bene più prezioso è sotto attenta osservazione.
Il motivo? Nel 2017 la popolazione mondiale del nostro pianeta ha raggiunto quota 7,5 miliardi di persone. La crescita progressiva delle popolazione ha generato un incremento del consumo di acqua del 600% in un solo secolo. Secondo le stime più recenti dell’Onu, nel 2030 sulla Terra ci saranno circa 8,5 miliardi di persone e continueremo a crescere. Con questi ritmi anche l’aumento della temperatura globale sarà un serio problema. Oggi riscontriamo aumenti particolarmente significativi in Africa e in alcune aree dell'Asia e dell’Artico. A Città del Capo, Sud Africa, sembra che si stia avvicinando il Day Zero, giorno in cui potrebbe non esserci più acqua.

Anche l’Italia è colpita dal problema idrico, il 2017 è stato l'anno più secco degli ultimi due secoli. Nei quattro bacini principali (Po, Adige, Arno e Tevere) è stata registrata una riduzione delle portate idriche del 40%. Tra i Paesi dell’Unione europea, l’Italia ha il maggiore prelievo annuo di acqua per uso potabile pro capite: 156 metri cubi per abitante.

Per evitare che nei prossimi anni le risorse idriche globali si esauriscano dobbiamo diventare tutti più responsabili. Dobbiamo ripensare alle nostre abitudini e creare nuovi processi di economia circolare.

L’acqua è il bene più prezioso che abbiamo e lo dobbiamo difendere e proteggere.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

25 Mar 2018, 13:35 | Scrivi | Commenti (19) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 19


Tags: acqua, emergenza, Fabio Massimo Castaldo, risorse idriche, siccità

Commenti

 

Tutto vero, tutto giusto. Ma non dimentichiamoci che il pianeta è pieno d'acqua, basterebbe trattarla, eliminarne le impurità e renderla potabile. Il guaio non è per noi umani, che la soluzione siamo in grado di trovarla, ma è per le altre specie viventi.
A proposito, sarebbe ora che si parlasse chiaramente in merito ai danni eccessivi e non più ignorabili, degli allevamenti intensivi. Non solo per l'acqua, ma per vaccini, maltrattamenti, estrogeni e danni all'ambiente.
Preciso che non sono vegetariano, ma da cittadino pensante, mi chiedo che senso abbia mangiare così tanta carne, tra l'altro non ha nemmeno più un buon sapore!
La carne deve costare di più, ne va mangiata di meno, gli animali allevati con rispetto e la loro carne deve tornare ad avere un buon sapore...... insisto sul sapore perché è prova di qualità e salubrità del prodotto.

Il Barone Zazà 27.03.18 07:16| 
 |
Rispondi al commento

Certo un problema serio la risorsa terrestre dell'acqua. Maggiore responsabilità individuale e risanamento delle condutture per evitare gli sprechi. PERO', anche il mare è una risorsa che non bisogna inquinare nè VENDERE e a questo prposito chiedo ai nostri rappresentanti in Parlamento, COM'E' FINITO CON IL TRATTATO CAEN CON LA FRANCIA? Perchè su FB ho visto solo un'intervento della Meloni e da voi nessuna notizia ? Se fosse una fake, DITECELO per favore.

STASIL 26.03.18 18:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti, sono sicuro che a molti di voi possa essere sfuggita la visita di Luigi Di Mauio presso Watly a Udine, era periodo pre-elettorale, un periodo in cui Luigi ha girato l'italia in lungo ed in largo, mostrando a tutti noi le eccellenze del bel paese (si fa per dire), progetti strabilianti frutto della caparbietà e della tenacia di imprenditori partiti dal niente che hanno resistito combattendo contro tasse, leggi e perfidie di governi vampiri, pur di arrivare al successo. Si parla di successo infatti per il progetto voluto fortemente da Marco Attisani denominato Watly, un sogno che diventa realtà per tante popolazioni che non hanno acqua oppure ne hanno solo di sporca, un sogno fatto di sole, di energia pulita, di tecnologia, mente e cuore italiano! colgo occasione per fargli un pochino di pubblicità disinteressata, pregando tutti di vedere di cosa sto parlando cercando online, solo perchè lo spirito di Marco e dei suoi collaboratori è lo stesso avuto da Luigi nella sua campagna elettorale e da tutti noi insieme avendolo supportato!

Giancarlo R., Genova Commentatore certificato 26.03.18 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Dove è finita la sinistra che sostenne e rappresentò, il popolo lucano che, dal 13 al 27 novembre del 2003, per quindici giorni molto intensi, protestò contro la decisione del Governo Berlusconi di localizzare nella cittadina di Scanzano Jonico, il «cimitero» delle scorie nucleari e radioattive sparse per il Paese ,tanto da costringere il governo del, ma pur sempre legittimo, Berlusconi a ritirare il provvedimento

Alla assenza della politica e alla inettitudine del centrosinistra a rappresentare il popolo, fa da contrappeso la coscienza silenziosa dei cittadini che si ritrovano nelle parole e nello spirito attivo di quella chiesa rappresentata da Padre Alex Zanotelli che, il 21 maggio 2017, è intervenuto su invito di Libera Basilicata e dell'Osservatorio Popolare per la Val d'Agri, presso l'area pic-nic "Lago Avventura" di Spinoso (PZ),
Il tema è stato quello dell’acqua e quale migliore scenario del lago del Pertusillo
Riferendosi alla enciclica di papa Francesco, padre Zanotelli, ha rimarcato la nuova coscienza ecologista della Chiesa e ha , invocato con la preghiera di tutti, lo spirito paraclito, da consolatore degli oppressi ad avvocato difensore dei diritti negati dalla politica e dal governo
Per vincere la sindrome di Stoccolma ( che lega petrolieri e cittadini , oppressori e oppressi ) ha chiesto la mobilitazione della chiesa e dei preti, le vere sentinelle del creato che iddio ( papà ) ci ha donato.
Pertanto, non ci rimane che affidarci allo spirito santo, che consolazione!


Tutti noi lucani ricordiamo Expo Milano 2015 , e dall’impegnativo tema : Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” dove la Basilicata è stata rappresenta con tre assi : acqua, agroalimentare e Matera 2019 e che i punti di forza sono: l’oro blu : l’acqua, l’oro rosso : il vino ; l’oro giallo :l’olio.

ALESSANDRO ORIOLO 26.03.18 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna anche limitare la moda degli addolcitori che per togliere un pò di calcare all'acqua e aggiungere molto sale durante il lavaggio delle resine sprecano litri e litri di acqua potabile ! E nesuuna autorità ne controlla la qualità spesso modificata in peggio rispetto a quella fornita dalle aziende pubbliche !

pericle seneca () Commentatore certificato 26.03.18 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Il problema degli sprechi di acqua non credo sia da ricercare nell'uso che ne fa il cittadino comune anche se è bene responsabilizzarlo.

Sembra che almeno il 70% sia prelevato dall'agricoltura il resto dall'industria e dall'uso domestico che comprende gli sprechi dovuti anche condutture obsolete.

Poi sarebbe opportuno parlare anche dei milioni di metri cubi di acqua che vengono "regalati" a chi la preleva dalle sorgenti per venderla in bottiglia in tutto il mondo.

Quindi è una questione politica: è un bene pubblico o di pochi? Come vogliamo utilizzarla, facendo un progetto d'insieme od ognuno va per i fatti propri a seconda della convenienza dei soliti noti?

Beppe

giuseppe belotti 26.03.18 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Il clima è manipolato da molti anni, non è naturale. Occhio all'inquinamento aereo...
Per ora l'acqua è sufficiente, speriamo anche in estate, vedremo...

Mario 26.03.18 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, vorrei portare l'attenzione sullo spreco d'acqua dovuto all'allevamento animale. Per produrre la quantità di carne per un hamburger serve un quantitativo di acqua potabile enorme, non ho sotto mano i dati precisi, ma comunque si parla di almeno un mese di docce da 3 minuti, se non anche di più. In confronto lo spreco dovuto alle mancate manutenzioni degli impianti idrici è quasi irrisorio. Bisognerebbe cominciare ad informare in questa direzione perchè lo spreco dovuto all'acqua "visibile" è la solita punta dell'icederg. Non dico di diventare tutti vegetariani da domani, ma almeno cominciamo a capire dove si nascondono le vere perditr d'acqua.

Vincenzo Massignan 26.03.18 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con il messaggio di sensibilizzazione , sono allo stesso modo convinto che questo enorme problema di dimensioni planetarie non tocca la maggior parte del nostro paese , siamo definiti il paese con più acqua e quello che ne spreca di più , il lavoro da fare per la sensibilizzazione lo definirei utopico quasi inraggiungibile come obbiettivo , ciò non vuol dire rimanere con le mani in mano , ringrazio m5s per esprimere tale sensibilità mi auguro partendo da me che vengano messe in campo risorse e iniziative per portare i più a ragionare e riflettere su ciò che non sarà solo un problema , ma sarà il tesoro da conquistare con il prossimo conflitto che mi auguro mai avverrà per il bene di tutta l' umanità .Vi imploro quindi di perseguire questa strada dal palazzo con mezzi che saranno possibili mettere in campo , anche finanziari per portare alla coscienza della popolazione l importanza di fare una doccia in tre minuti ! Messaggi semplici diretti certificati che possano cambiare il rispetto che dobbiamo a questo indispensabile e meraviglioso bene che ora ci appare scontato nonostante esso sia indispensabile alla vita e soprattutto in grado di memorizzare le nostre emozioni , ancora non sappiamo nulla dell' acqua rispetto a quando sapremo nel prossimo futuro , e dovere di ognuno di noi fare la nostra parte basti pensare che ognuno di noi e fatto soprattutto di Acqua ! Concludo ringraziando l acqua di esistere e di essere l unica trasparente limpida che ci fa sentire puri e puliti . Risparmiarla non vuol dire puzzare ma vuol dire essere grati , risoettare un bene che definirei espressione totale completa della vita stessa.

Marco napoletani 25.03.18 22:23| 
 |
Rispondi al commento

un indubbio successo l'elezione di Fico insieme all'amaro dell'elezione della Casellati al senato. Ella è quella sì della figlia al ministero, del caso Ruby ma propugnatrice delle legge ad personam per lo psiconano e è stata contro le unioni civili e le adozioni...insomma non ha rubato ma è certamente una minus

Libero Rossi 25.03.18 19:46| 
 |
Rispondi al commento

L'acqua sarà la causa di future diatribe tra popoli, altro che petrolio.
Ricordiamoci due cose,
il consumo maggiore è nell'industria perché per loro è gratuita (ma non deve esserlo)
Lo spreco e l'inefficienza dei condotti sono scandalosi (temi importanti da prendere subito per mano).

Tiziano Meneghello 25.03.18 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Un consumo responsabile di acqua e'un problema che si ripete da molti anni. Ma i primi irresponsabili sono le Istituzioni. E per emulazione i Cittadini.

Roberto Maccione Commentatore certificato 25.03.18 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Non sarebbe l'ora di pensare a ridurre le nascite come già fa l'Italia?


Enrica Terzaghi In parte potrebbe incentivare il risparmio idrico la volontà politica di far attuare il " D.P.C.M. 4 marzo 1996, Disposizioni in materia di risorse idriche", il quale stabilisce – al punto 8.2.8 - che la ripartizione interna (nei condomini) sia organizzata, a cure e spese dell'utente, mediante l'installazione di singoli contatori a discarica all'interno di ciascuna unità immobiliare. La maggior parte degli edifici sono stati costruiti decenni fa ed i singoli appartamenti non hanno il contatore dell'acqua (specialmente quella fredda): pertanto la spesa annua è suddivisa solitamente in base al numero delle Persone. Cio' favorisce lo spreco da parte degli incivili. Se ci fossero i singoli contatori ed ognuno dovesse pagare per quanto consuma, probabilmente anche gli incivili inizierebbero ad evitare gli sprechi!! Purtroppo siamo in Italia: si fanno buone leggi, ma....si dimentica di farle applicare.

Martino Pirone 25.03.18 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Dato che siamo anche "masochisti,"ti sei dimenticato di dire,che oltre al cambiamento climatico, alla diminuzione delle piogge,all'aumento della popolazione e dei consumi,ci possiamo permettere, anche"il lusso", di inquinare le falde acquifere e le sorgenti.Se non ci svegliamo ,i nostri nipoti ,vedranno la fine,causata e preparata da noi.

Canzio R. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 25.03.18 14:52| 
 |
Rispondi al commento

In omaggio alla "giornata mondiale dell'acqua", che ricorre oggi 22 marzo, riporto un mio modesto contributo sul risparmio del vitale elemento, scritto circa dieci anni fa e che nessun amministratore ha mai preso in considerazione.

Si è parlato moltissimo recentemente su tutti i giornali ed in molti programmi televisivi del problema relativo alle risorse idriche del nostro Paese ed in particolare del problematico futuro approvvigionamento di acqua potabile. A tale riguardo desidero presentare la seguente proposta per ridurre gli sprechi che avvengono da più parti: cittadini e condutture.
1) Visto che l’acqua è un bene primario naturale, come l’aria che respiriamo, sarebbe giusto che una quantità vitale – anche con una certa abbondanza (ad es. 50 - 80 litri per persona al giorno) - venisse assicurata gratuitamente a tutti i cittadini, ricchi e poveri;
2) Disporre che l’acqua consumata oltre la quantità assegnata venga fatta pagare, a scaglioni e multipli, ad un prezzo doppio, triplo, ecc. di quello attuale;
3) Con il maggiore introito i Comuni o le Aziende municipalizzate devono provvedere alla revisione delle reti idriche per eliminare le enormi dispersioni, che in alcuni casi raggiunge il 50% dell’acqua erogata dall’acquedotto;
4) Incentivare, in sede di nuove costruzioni e/o ristrutturazioni, civili ed industriali, la formazione delle doppie tubazioni, per acqua potabile ed acqua per usi igienici ;
5) Incentivare la installazione nei condomini di contatori per ogni appartamento, in tal modo il singolo sarebbe incentivato a risparmiarne il consumo;
6) Vietare l’erogazione di acqua con fatture a forfait (cioè senza contatore), dove esiste tale sistema.

Oltretutto, applicando quanto indicato ai punti 1) e 2), verrebbero premiati i cittadini risparmiatori e probi verso l’ambiente ed aiutate le famiglie e tutte le persone in difficoltà finanziarie.
Martino Pirone

Martino Pirone 25.03.18 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori