Il Blog delle Stelle
La fantastica storia di Piera Aiello in Parlamento con il MoVimento 5 Stelle: la mafia ha perso

La fantastica storia di Piera Aiello in Parlamento con il MoVimento 5 Stelle: la mafia ha perso

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 201

di Roberto Galullo sul Sole 24 Ore

Sul suo profilo facebook Piera Aiello, 51 anni di Partanna (Trapani), ha ringraziato i siciliani per aver dimostrato, con la matita, che quella cappa che premeva sul cielo della Sicilia «è stata soffiata via da una corrente inarrestabile di speranza e onestà». Il 30 luglio 1991 Piera Aiello ha dovuto lasciare la Sicilia. Il 4 marzo 2018, scrive, "sono tornata da cittadina libera, con lo scopo di far riscoprire a tutti noi, siciliani, quel fresco profumo di libertà che ostacolerà il puzzo di compromesso morale".


La storia di Piera Aiello, testimone di giustizia, che potrà riavere pubblicamente indietro il suo volto dopo aver messo faccia e cuore per il M5s con il quale ha raccolto 77.950 voti, quasi il 52% dei voti nel collegio uninominale di Marsala, si incrocia a filo doppio con quella di Paolo Borsellino.

Piera era la moglie di Nicola Atria, figlio del boss don Vito, ucciso il 18 novembre 1985 a soli nove giorni da matrimonio. Nicola – «immischiato nello spaccio di droga, che girava armato e che quando provavo a dirgli di smettere con questa vita lui mi picchiava», ha raccontato tante volte Piera – venne ucciso il 24 giugno 1991 sotto gli occhi della moglie. Quel giorno lei, nel ristorante aperto da soli tre giorni, si salvò per miracolo. Il marito neanche si accorse di morire, passando dalla vita alla morte in pochi secondi, ammazzato a colpi di fucile a canne mozze.

Piera non ci pensò due volte. Denunciò gli assassini e da quel giorno la sua vita non fu, né poteva essere, più la stessa. Una scelta naturale per chi rifiutava la cultura mafiosa, sigillata dal fatto che qualche mese prima dell'omicidio del marito aveva partecipato ad un concorso per diventare agente di polizia. Nicola Atria non fu contrario. «Mi disse che poteva far comodo, dopo tutto, un poliziotto in famiglia, ma quando gli dissi che se non si sistemava la testa, lui sarebbe stato il primo che avrei sbattuto in galera, quel giorno, per l'ennesima volta, mi picchiò».

Un amico carabiniere e l'allora sostituto procuratore di Sciacca, Morena Plazzi, la condussero a Terrasini per conoscere il Procuratore capo di Marsala, Paolo Borsellino.

Dopo quell'incontro Borsellino, scrive Piera Aiello sul suo profilo facebook, «non rappresentò solo il magistrato che si occupava delle mie testimonianze, ma diventò un amico, un padre a cui aggrapparsi nei momenti di sconforto (e sono stati tanti!)». Fu Borsellino a convincere Piera Aiello a ricevere il contributo che lo Stato eroga ai testimoni di giustizia e che lei non voleva. «Borsellino si fece una gran risata – scrive ancora Piera – dicendomi di prenderli perché io ero diventata una collaboratrice di giustizia, cioè ero sotto tutela dello Stato e dovevo considerare quest'ultimo come un padre che mi manteneva». Quando iniziò a collaborare non c'era il servizio centrale di protezione ma l'Alto commissariato, alle cui carenze Borsellino cercava di sopperire «dandoci qualche soldo per arrivare alla fine del mese».

Poi il silenzio di una donna costretta a vivere con un'altra identità fuori dalla Sicilia, costretta persino a usare il codice fiscale di un'amica per le ricevute fiscali. Un silenzio che uccide, lei stessa ricorda. Dal 1991 al febbraio ‘97 per lo Stato era solo un fantasma. La situazione si sbloccò in meglio per lei solo nel febbraio ‘97, dopo le pressioni dell'Associazione Rita Atria, di don Luigi Ciotti e di Rita Borsellino.

Lo stesso silenzio e la stessa solitudine spinsero la cognata Rita Atria, una settimana dopo la strage di via D'Amelio in cui perse la vita Borsellino con gli uomini della scorta e alla quale si era legata come una figlia ad un padre, a suicidarsi lanciandosi dal settimo piano di un palazzo a Roma, dove viveva in segreto.

Piera Aiello, che il 10 dicembre 2016 è stata nominata presidente onorario dell'associazione antimafie e antiracket “Paolo Borsellino onlus” e il 23 maggio 2017 è stata eletta Presidente dell'associazione antimafie e antiracket “La verità vive! Onlus” si è sentita chiedere tante volte perché si è candidata con il Movimento 5 Stelle e la risposta è sempre la stessa: «In questo preciso momento della politica è l'unico movimento che mi dà fiducia, ha gli stessi miei ideali, ossia, verità, giustizia, legalità, trasparenza. È un movimento giovane, con idee innovative e concrete, che pensa di fare il bene dei cittadini con concretezza, che non fa false promesse come tanti hanno fatto. E' un movimento che non ha paura di nulla e di nessuno, che non scende a compromessi, proprio come me, sicuramente io e il movimento porteremo la questione testimoni di giustizia alla luce, con la mia voce, ossia la voce di chi ha vissuto da 26 anni le fatiche che un testimone affronta, i disagi, le negazioni, esule dal proprio paese, la Sicilia».



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

6 Mar 2018, 12:21 | Scrivi | Commenti (201) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 201


Tags: aiello, borsellino, m5s, piera aiello, sicilia, testimone di giustizia, trapani

Commenti

 

IN UN PAESE NORMALE!

IN UN PAESE COSIDDETTO "NORMALE" UNA VICENDA SIMILE NON SI SAREBBE NEPPURE DOVUTA VERIFICARE.
MA E' RISAPUTO, L' ITALIA E' TUTTO MENO CHE UN PAESE DOVE LA NORMALITA' RARAMENTE HA CITTADINANZA.
CMQ E' SICURAMENTE UN BEL MESSAGGIO, CHE DA' FIDUCIA A CHI NON NE HA O NE HA PERSA MOLTA!

VIVA L' ITALIA!

ANTONINO CRISCUOLO, TORINO Commentatore certificato 08.03.18 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, questa è una realtà, non ingannare più persone o truffatori in rete.
Hai bisogno di finanziamenti. Grazie alla signora MARIE CHRISTINE molti dei miei amici hanno ricevuto il loro finanziamento. Offre prestiti da 3.000 € a 5.500.000 € ad un tasso del 3%.
Ecco la sua email: mariegouv@hotmail.com / Whatsapp solo : +22 967 380 578

Coeuru Lucie 08.03.18 08:28| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe servita una legge elettorale con il doppio turno, scontro tra CDX e M5S al vincitore il premio di maggioranza, che poi governa per 5 anni e se governano bene alle prossime elezioni saranno premiati altrimenti si cambia mano e di votano gli altri candidati, in fin dei conti sono le leggi della democrazia. E’ vero che si corre il rischio di farsi governare da un partito di minoranza, ma con i sindaci non è così che funziona, al ballottaggio vanno i primi due sotto la soglia? Poi alla fine il popolo dovrà anche imparare a votare ed a prendersi qualche responsabilità.
Il risultato elettorale non si discute, il paese è prima di tutto con il CDX, secondi vengono i 5S ed in ultimo il PD che chiude la lista dei tre schieramenti politici del paese.
Quello che ci ha regalato questa attuale legge elettorale è l’ingovernabilità, il presidente Mattarella avrà un bel da fare a trovare il primo ministro.
Ammettiamo che seguendo la logica dei numeri dia il mandato al CDX che, difficilmente troverà l’appoggio degli altri partiti, salvo inciuci e ripensamenti opportunistici, e quindi, dovrà rimettere il mandato al Quirinale.
A sua volta lo assegnerà al M5S con le premesse che abbiamo messo in campagna elettorale e spero che non si allei con nessuno tra l’altro pare proprio impossibile vista la scelta fatta dagli inquilini di via del Nazzareno, e non riesco a pensare alla alleanza con la lega, troppo lontani dai miei valori.
In fin dei conti aveva ragione Orwell “ Un popolo che elegge: corrotti, impostori, ladri e traditori, non è vittima! E’ complice. “
Quindi a votare di nuovo per governare con persone oneste.

Roberto Libralon 08.03.18 00:49| 
 |
Rispondi al commento

Grande Piera, ce ne vorrebbero milioni di persone come lei.

FRANCESCO CARPUTO 08.03.18 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Io mi sbaglierò, ma Calenda è il cavallo di Troia entrato nel PD che aprirà le porte al grande inciucio.

Pensate. Un uomo di destra che si aggiunge ad un partito (che si dice di Sx,e che molti anni fa ormai, ha respinto Beppe Grillo) formato solo da renziani, che nel tempo ha emarginato ogni opposizione e a colpi di fiducia ha varato tutte le leggi che ci hanno condotto allo sfascio;
che coi soldi nostri ha"salvato" le banche e fregato i risparmiatori.
Presto quindi vedremo la grandssima intesa:
i tre partiti alleati Lega, FI e PD allo scopo
di emarginare il M5S, che da solo ha avuto il numero di voti più grande in assoluto.
Bella la vignetta dello stivale appeso al rovescio!

PS. Se ciò dovesse capitare è bene ricordarsi quell'inno del risorgimento che dice:

Quando il popolo si desta
Dio si mette alla sua testa:
le sue folgori gli dà!

Chi gli darebbe torto?


Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 07.03.18 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Brava Piera, leonessa indomabile! Un ricordo anche per la cognata Rita Atria che aiutò Piera, e che subì nel proprio ritratto sulla tomba le martellate della madre! non resistette alla morte di Paolo Borsellino, ma il ricordo di Gallulo del sole 24 ore è troppo sfumato, consiglio i bloggers di rinfrescare la memoria con l'articolo di Wikipedia.
DONNE SICILIANE ECCEZIONALI, CUI SONO PARI SOLO QUELLE DONNE CURDE COMBATTENTI CHE- COME HA DETTO UNA DI LORO- COMBATTEVANO ANCHE PER LE DONNE EUROPEE!
Forza Piera dal gran cuore e dalla grande intelligenza sarai come un balsamo per la Sicilia martoriata e per l'Italia tutta!!!! un fortissimo abbraccio.

francesco . Commentatore certificato 07.03.18 18:45| 
 |
Rispondi al commento

LA SICILIA DOPO LE REGIONALI ha capito lo SBAGLIO e HA SUBITO RIMEDIATO!!!
Con una NUOVA VOTAZIONE si andrebbe al 60% non so se gli conviene!!!!
GRANDE SICILIA! GRANDE SUD! GRANDE ITALIA !!!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.03.18 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAMERA

M5S 10.648.929 33,64%
Pd 6.102.830 18,71 %
Lega 5.676.217 17,40 %
Fi 4.577.970 14,03 %

Nel 2013 Bersani vinse col 23%
Oggi il partito più votato prende il 33,64 % e non può governare. Non ci sono parole.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.03.18 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che in questa tornata elettorale molti italiani abbiano capito quale legge elettorale questi maiali hanno partorito.
Lo da subito lo abbiamo detto,molti non ci hanno creduto,pazienza.
Gli italiani hanno capito che il m5s non è arrivato alla soglia per formare in modo autonomo un Governo,beh...sarà per la prossima.
Gli italiani hanno capito,sempre con questa legge,che i trombati sono usciti dalla porta per rientrare dalla finestra.
Di conseguenza il voto degli italiani è stato manipolato per i loro interessi.
Pertanto alle prossime elezioni,Lor signori,prenderanno una risciacquata che se lo ricorderanno.
Gli elettori c'hanno preso le misure e sapranno come comportarsi,se non cambieranno la legge elettorale,senza tanti giochini,una legge semplice e chiara che chi ha più voti governa,prevedo una sconfitta storica della partitocrazia!
DiMa dovrebbe dare le carte,chi vuole giocare deve sapere che è un poker a carte scoperte!
Avanti che siamo nel GIUSTO!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.03.18 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Buon lavoro Piera per il tuo nuovo impegno all'interno del Movimento Cinque Stelle. Non tradire mai gli ideali del Movimento e non accettare compromessi al ribasso.
Ed un grazie a tutti i Siciliani (maiuscolo) che hanno votato il Movimento Cinque Stelle, permettendo ad un simbolo della vera lotta alla mafia come Piera Aiello, di essere eletta.
Nel frattempo, le cose vanno avanti e si parla di Carlo Calenda alla guida del PD. Se esiste un politico identico se non peggiore di Renzi, questo è Carlo Calenda: ex Scelta Civica, nominato da Renzi Rappresentante Permanente dell'Italia presso L'Unione Eurocratica, gradito a Berlusconi ed a Mattarella. Quest'ultima caratteristica già dice tutto sul personaggio. Il quale fortunatamente per noi ha già fatto sapere che se il PD stringe accordi con il M5S lui se ne va.
Grazie Carlo di avermi rinfrancato, ero davvero preoccupato.
E intanto le cose vanno avanti.
I Leccachiappe Di Regime hanno iniziato a spiegarci come dobbiamo comportarci ora che abbiamo vinto, a quale elettorato siamo debitori (moderato, ça va sans dire...Leccachiappe, quanto mi fate ridere...), e quali sono le aspettative del mondo nei nostri confronti, aspettative che non devono essere assolutamente deluse.
Spicca tra tutti i commentatori, Massimo Cazzari, il filosofo della Serenissima, che una ne dice e tre ne spara a caso, il quale da Santoro qualche anno fa pontificava che una volta in Parlamento i portavoce del M5S si sarebbero adagiati, normalizzati, uniformati all'andazzo.
Bravo Cazzari, sei un genio di filosofo, continua così.

Aberto O., BERGAMO Commentatore certificato 07.03.18 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo male a riporre speranze verso Salvini. Io credo che Salvini si trovi nella stessa situazione di Bossi. Ricordate la LEGA? Doveva fare il decentramento fiscale e non lo fece mai.
Abbiamo scoperto, solo recentemente che al tempo, Berlusconi pagò i debiti della Lega, comprò il suo simbolo e io dico i suoi voti.
Ora facciamoci una domanda, dove ha trovato i soldi Salvini per la campagna elettorale, se la banca gli aveva bloccato i conti?
Allora Salvini è il burattino di Berlusconi, che è l'uomo più ricco d'Italia e con i suoi soldi compra tutto.
Berlusconi ci ha condotti in questa crisi con i suoi 20 anni di politica. Lasciò l'Italia nel 2011, a rischio di fallimento di stato per l'adozione della finanza creativa e al popolo la fornero.
Non oso pensare dove ci porterebbe ora.
Qualcosa lo ha annunciato nelle sue farneticanti promesse: ponte sullo Stretto, privatizzazione generale dei beni dello stato, flat tax, ecc. Che Dio ci aiuti.

Paola 07.03.18 10:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lettera di Luigi Di Maio a “la Repubblica”.

In sintesi
7 marzo 2018 – La Terza Repubblica
Titolo : ”Voltiamo pagina e cambiamo l’Italia”:
Tra le altre cose , ha scritto : “……..con il voto del 4 marzo è iniziata la Terza repubblica, che sarà la Republica dei Cittadini. La portata di questo voto è immensa……..una cosa è sicura. Da qui non si torna più indietro…..Dieci milioni di poveri non possono essere ignorati. 30 miliardi di sprechi non possono essere eliminati. Una tassazione folle per le imprese non può essere ritoccata. La sicurezza nelle città giorno e notte non può non essere garantita. La disoccupazione, soprattutto giovanile, non può continuare a dilagare…. E’ stato un voto programmatico…. Abbiamo ascoltato il Paese e messo al centro del dibattito elettorale questi temi, proponendo non solo le ricette, ma anche le persone che possono realizzarle……professori, professionisti e manager che ho inserito nella nostra proposta….siamo l’unica forza politica nazionale che ha ottenuto un grandissimo risultato al Sud ( con punte del 50% ), ma anche molto ben radicata al Nord… La politica deve smettere di essere arrogante e deve iniziare ad essere umile. Tre sono gli ingredienti che suggeriamo in base alla nostra esperienza : 1) partecipazione, 2) ascolto, 3) trasparenza…. .i cittadini devono essere coinvolti nei processi decisionali, devono essere ascoltati mentre le decisioni vengono eseguite e devono essere messi al corrente dei risultati di ciò che si fa ….Politica sarà mantenere gli impegni. Politica sarà onestà….Ora insieme abbiamo la storica occasione di cambiare l’Italia…. Noi, nonostante tutto cambieremo l’Italia..

vincenzo matteucci 07.03.18 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Governo di scopo per cambiare la legge elettorale per fare il doppio turno alla francese. E magari anticorruzione e taglio stipendi. E magari un presidente del consiglio che prende un aereo e va a dare la mano e solidarietà a di matteo. E avere coscienza che ci dimezziamo in un anno se non ci si comporta secondo le aspettative che non sono i miracoli della moltiplicazione dei posti di lavoro ma integrità e partecipazione della classe politica i sacrifici della gente. Accogliamo tutti per appoggio esterno ma vediamo di non dare l'impressione di voler fare i democristiani. E gli articoli del Sole 24 Ore mi metterei molto di meno visto che fanno molto establishment distante dalla gente

Efstathios Varvarigos Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 07.03.18 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Chapeau per Piera Aiello.
Leggendo i commenti e' come quando gioca la nazionale:
tutti diventano allenatori e hanno un' idea loro della formazione.
Non tirate Di Maio per la giacchetta ha idee molto chiare su come muoversi.
Riguardo a ronzino da rignano penso che sta mossa delle dimissioni posticipate sia un' idea (ordine) che arriva direttamente da arcore.
Di Maio for president.
Di Battista prossima tornata!
Saluti.

Attilio Disario R dam Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 07.03.18 09:32| 
 |
Rispondi al commento

PERSONAGGETTI

Questa legge elettorale è stata varata proprio per creare l'impasse attuale.
Avevano previsto tutto,ne avevano il sentore e così FI e PD si sono messi d'accordo per imbrigliare Lega e M5S e costringerli a trattare con i partiti di minoranza e metterli nella condizione egemone di poter decidere ancora una volta le sorti della nazione.
Ora cosa vogliono?
Un governo di scopo per fare una legge elettorale?
Hanno avuto 10 anni di tempo per cambiarla ed invece hanno pensato ai caxxi loro come sempre.
Il M5S ha il diritto di governare questo paese altrimenti è caos all'ennesima potenza.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 07.03.18 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Bagno di umiltà: il 4 marzo si è reso disponibile un posto di “bibitaro” al S.Paolo di Napoli, sono stati selezionati due nominativi per il tirocinio di formazione professionale 1• Renzie 2• (ex equo) Berlusconi. La frequenza è obbligatoria per il conseguimento dell’idoneita Al lavoro proficuo!
Orgoglio M5S⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Maurizio P., Roma Commentatore certificato 07.03.18 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CE LI AVETE FRANTUMATI

La Merkel è riuscita a fare il suo IV governo e nessuno si è chiesto perché.
In Germania si lavora e si vive e chi è fuori il circuito occupazionale viene assistito con ogni mezzo per poter essere reinserito.Qui da noi si sopravvive ed il lavoro non appannaggio del merito ma te lo assegna la partitocrazia per raccogliere consensi e le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti.
Siamo tra gli ultimi in Europa e chi non ha un lavoro è abbandonato a se stesso costretto ad arrangiarsi,qualche volta truffa,spesso evade o peggio ancora delinque ma se ha il coraggio di essere onesto resta relegato tra gli invisibili.
Se abbiamo un debito pubblico insostenibile,una disoccupazione al 11%(quella certificata),il primato degli sprechi e della corruzione,la colpa di qualcuno deve essere e non si può non tener conto dell’orientamento degli elettori che ne hanno davvero le palle piene di tutti quei governi che hanno presentato programmi capestro che non hanno risolto ne l’elevata disoccupazione ne hanno ridotto le tasse,anzi la nostra vita è stata segnata da un aumento crescente delle imposte e dalla riduzione dei salari barattata come riforma per allineare i nostri premier a quell’Europa pseudo socialista che ha concesso più debito pubblico in cambio di immigrazione e chiusure aziendali.
Oggi tutti a criticare il M5S e il suo programma ambizioso ma dove sono stati in questi anni sulla Luna?
Cottarelli è stato cacciato da tutti i governi,Cantone ha le armi spuntate,la Madia non ha concluso un emerito nella PA,la Boschi ha fatto quel che ha fatto e il pinocchio di Rignano ci ha indebitato per 80 euro.
E vogliamo parlare delle grandi gesta di Berlusconi con la Libia o del suo spread?
Se non fosse per la contaminazione di FI nella Lega verrebbe da fare un bell’accordo con Salvini e mandarli tutti a fanculo,ma proprio tutti giornalisti ed opinionisti compresi.
Il M5S per adesso ha contenuto gli estremismi di destra e di sinistra ma tutto ha un limite.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 07.03.18 08:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Appello a tutti quelli del sud: non possiamo farci fregare un altra volta. Io vengo da una regione in cui il m5s ha sfiorato il 60%! Non possiamo restare fuori anche stavolta. Se Mattarella non darà l'incarico al M5S propongo di andare a denunciarlo per discriminazione verso il meridione. Attiviamoci.

Gilles 07.03.18 08:22| 
 |
Rispondi al commento

3)
l’esatto opposto di quelle antisociali (Fornero, Jobs Act, art. 18) sempre appoggiate da La Stampa. In attesa di notizie da Putin e dagli hacker della Lubjanka, Iacoboni tenta un allarme perché “Assange si congratula” con Grillo (brutto segno): ma appare un po’ isolato. Sergio Staino, che sull’Unità disegnava Grillo con la svastica, ora vede Berlinguer che dà la linea al Pd: “Sostituite Renzi con qualcuno che sa fare politica e alleatevi con i grillini. Per tanti elettori è un voto di speranza, quella speranza che non avete saputo dar loro voi!”.

Su Repubblica, Mario Calabresi ammette di essere fra gli sconfitti, ma poi spiega: “Per metà dell’Italia l’unico cambiamento possibile sono i 5Stelle… il grido di chi si sente escluso dal futuro e non ha più alcuna fiducia nelle politiche tradizionali” (e figurarsi nei giornaloni che le hanno appoggiate perinde ac cadaver). Francesco Merlo dà l’estrema unzione all’ex amato Matteo, “eroe suonato” di un “mondo tramortito”, nonché all’ex “amazzone” Maria Elena, in lacrime “perché finisce un mondo che è fatto di buone maniere, di educazione e di civiltà”, ma soprattutto di buone “letture” (Chi di Alfonso Signorini e i bilanci falsi di Banca Etruria). Gli fa eco sul Corriere un altro ex fan di Matteo, Aldo Cazzullo, officiando le esequie dell’“ex fuoriclasse alla ricerca del tocco magico perduto” e ormai “in agonia”, che “a un diciottenne appare come Andreotti”. Sul Messaggero, Virman Cusenza bacchetta chi non ha “voluto cogliere il cambiamento radicale cominciato nel 2016 con la vittoria del No” ed “erroneamente collocava sotto le insegne del populismo” M5S e Lega. Ce l’avrà mica col suo giornale? Gran finale: Scalfari, che prima sceglieva B., ora preferisce Di Maio, “leader della grande sinistra moderna” e forse al prossimo giro “lo voto”.
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.03.18 08:14| 
 |
Rispondi al commento

2)
Al segnale convenuto, anche Vincenzo Boccia, il presidente di Confindustria che vaticinò l’Apocalisse in caso di vittoria del No al referendum e dei populisti alle elezioni, spiega che aveva scherzato: “Il M5S è un partito democratico, non fa paura”, e quanto all’orribile reddito di cittadinanza (già demonizzato come stipendio ai fannulloni), se ne può parlare. E i giornaloni non si son fatti cogliere impreparati: già ieri erano pronti alla pugna, pancia in dentro e lingua in fuori. Johnny Riotta, trascurando la Task Force contro le fake news putiniane, rende omaggio su La Stampa al grande “Gianroberto Casaleggio”, che aveva intuito la fine del XX secolo e “anticipato questa dinamica nei suoi scritti”.

Poi s’inchina al “trionfo 5Stelle, che annichilisce le riforme di Renzi e il ventennale fascino elettorale di Berlusconi” e “ha radici politiche profonde e rispettabili” perché “tanti elettori detestano un sistema di disoccupazione e scarsa meritocrazia… La corruzione, la litigiosità, l’arroganza solipsistica che hanno diviso, prima la destra da Berlusconi, poi la sinistra da Renzi, sono la corrente che raduna gli elettori 5Stelle: ma la forza che li compatta è il senso di identità comune, il sentirsi ‘altro’ davanti allo spirito del tempo”. Perbacco. “È giusto – turibola il Cortigiano Johnny –, ed è bene per la democrazia, che tocchi adesso a Luigi Di Maio il compito di tentare la formazione di una maggioranza di governo”. Apperò. È l’aratro che traccia il solco, ma è la spada che lo difende: “Come Kagemusha, antico condottiero morto che doveva riapparire, grazie alla sua armatura, alla battaglia di Nagashino, gli elettori di Di Maio hanno seguito la bussola del simbolo-identità, chiunque ci fosse dietro”. Corbezzoli. Appena più prudente il direttore Maurizio Molinari, che teme qualche rischio per l’adorato Occidente, ma vede pure in un governo a 5Stelle, “figlio dello scontento sociale” (ma va?), “l’opportunità di riforme sociali”

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.03.18 08:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1)
Travaglio-7 Mar 2018
Ricordate Attila Di Maio e gli Unni grillini pronti al sacco di Roma e dell’Italia tutta con le loro orde di populisti,antieuropeisti, incompetenti,scrocconi,truffatori e impresentabili? Ricordate gli appelli,i contrappelli e i moniti del Partitone TTDM(Tutti Tranne Di Maio) per “fare argine” contro la calata dei terribili baluba,anche a costo di prendere sul serio un caso umano come Renzi e soprattutto riabilitare B occultando le sue sentenze,le sue corruzioni,le sue frodi,i suoi finanziamenti alla mafia,i suoi disastri,le sue leggi vergogna,i suoi conflitti d’interessi,il suo rincoglionimento senile? Ecco,scordatevi tutto:Attila sta per diventare Cavour.Tutte le lingue di velluto che fino a sabato leccavano Renzi,Gentiloni,Calenda, Bonino,Boschi,Napolitano,Prodi e B,domenica e lunedì si sono riavvolte in attesa di fare i conti sui nuovi oggetti del desiderio.E ieri si sono srotolate per posarsi leggiadre sui neovincitori Che però sono due,Di Maio e Salvini,il che spiega il surplus di prudenza che ancora tiene socchiuse le cateratte e frena l’ipersalivazione generale: meglio,in attesa del governo,portarsi avanti con leccate “di posizione”,hai visto mai
Il “rompete le lingue” lo dà Sergio Marchionne, fedele alla linea del vecchio senatore Agnelli: “Noi siamo governativi per definizione”.Prima dà il calcio dell’asino all’amico Matteo:“Non riconosco più il Renzi di un tempo”,proprio mentre,con le dimissioni senza dimissioni,si conferma più che mai quello di sempre.Poi aggiunge:“Paura del M5S?Ne abbiamo passate di peggio”(cioè tutti i governi precedenti, regolarmente appoggiati dalla Fiat e da Marchionne).E ancora:“Salvini e Di Maio non li conosco,ma non mi spaventano”.E ora chi lo dice a quelli de La Stampa,che fino a ieri lottavano come un sol uomo contro le fake news dei famosi hacker russi al servizio di Putin pro Lega&5Stelle?

Segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.03.18 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Stefano Feltri:In Italia la sx non c’è più.L’ha distrutta Matteo Renzi,ma anche i vari D’Alema e tutta la cricca di Liberi e Uguali che è uscita dal Pd perché non condivideva la visione monarchica del renzismo che metteva ai margini la loro oligarchia polverosa.E non c’è una sx radicale competitiva,un Corbyn che scali il partito,un Melénchon che incarni,da sx,la novità populista.
Il Pd non è più un partito di sx da tempo.Renzi e i renziani hanno cercato la compagnia di Confindustria,non dei precari ai quali veniva spiegato,anzi,che l’abolizione dell’art. 18 era una buona cosa anche per loro.Il Pd non ha neppure provato a vincere queste elezioni perché non aveva nessun messaggio da dare.
Veltroni disse:“Sx è una bellissima espressione, rimanda alla condivisione del dolore sociale,alle lotte per la libertà,alla tensione verso l’uguaglianza.La sx moderna è riformista,è liberale,deve essere radicale nelle sue scelte e nei suoi programmi”.Ma la sx di Renzi,del Pd o di LeU non è stata liberale,non è stata radicale,non ha teso all’uguaglianza.
(E' stata liberista.Ha difeso i ricchi.Ha distrutto i diritti del lavoro,ha votato la riforma Fornero,ha beneficato le banche,ha rovinato i giovani,ha smantellato lo stato sociale,ci ha messi l'ultimo posto in Europa.Non ha inventato futuro).
Checché dicano i media,i 5 Stelle non sono più visti come il partito degli arrabbiati.Hanno attratto un 33 % di voti di sx,perché la sx non dava risposte al malessere della gente.Era diventata solo il partito di potere di Renzi.Ai 5 Stelle è bastato prendere un po’ di professori per bene,rassicuranti,competenti,per togliere al Pd anche l’ultimo dei suoi vantaggi competitivi,cioè la reputazione di essere l’unica credibile “forza di governo”.
La sx ha perso,si è liquefatta. Si è arresa.
Renzi ha sprecato un capitale di fiducia personale e una storia collettiva di cui non si è dimostrato all’altezza. E' stato il becchino della sx (che con lui è diventata totalmente liberista e per questo è morta).

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.03.18 07:58| 
 |
Rispondi al commento

Bentornata Piera!

Tiziana inciarrano 07.03.18 07:39| 
 |
Rispondi al commento

UNA CAPORETTO
GRAZIE RENZI! Il miglior sfasciapartiti che la storia ricordi!
IFQ: Elezioni politiche 2018, addio sinistra: il Pd perde 2,6 milioni di voti. Le regioni rosse? Restano puntini dentro le città. Crollano i luoghi simbolo in Emilia e Toscana: da Pisa a Ravenna, da Ferrara a Siena il Pd ha perso da 9 a 11 punti. A Livorno il M5S cede voti a Lega e astensione. La sinistra è scomparsa, le Regioni rosse non esistono più, restano macerie anche della memoria. Gli elettori di csx sono in fuga. In Emilia Romagna il sorpasso c’è già: il cdx è al 33 dopo aver scalato 13 punti in 5 anni. il csx è al 30. Il Pd, nella regione delle feste dell’Unità è ormai al 26,4 e non è più il primo partito, perché superato di un punto dal M5S.

C'è del metodo nella pazzia di Renzi. Ha realizzato il sogno di Licio Gelli. O voleva fare proprio quello?
.
Viva Italia
Non è morta la sinistra, ma un centrosinistra moderato, liberista, riformista e securitario, che imita e scimmiotta la destra.
E' avvenuto lo stesso nella Gran Bretagna di Blair. Laburisti ai minimi storici, poi Corbyn svoltando a sinistra, ha portato i laburisti al 40%!
E' avvenuto lo stesso nella Francia di Valls. Socialisti ai minimi storici, ma la sinistra antagonista di Melenchon vola.
E' avvenuto lo stesso nella Grecia. Pasok ai minimi storici, Siryza di Tsipras ai massimi.
E' avvenuto in Portogallo, con il successo dell'alleanza tra comunisti, trozkisty, verdi e socialisti.
E' avvenuto in Spagna, con il tonfo dei socialisti e il trionfo della sinistra radicale di Ada Colau, Podemos e Izquierda unida.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.03.18 07:30| 
 |
Rispondi al commento

Mattarella:”Ragazzi,ho un’idea!Sei mesi governa Di Maio e sei mesi Salvini!”

DaniloOrlando

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.03.18 06:53| 
 |
Rispondi al commento


Oggi su “Il Secolo XIX”, a pag. 21 : Parla il primo candidato sindaco grillino :” Il territorio spogliato ha presentato il conto”. Putti : “hanno scelto i 5 Stelle per non dare il voto a nessuno degli altri partiti in campo”.

vincenzo matteucci 07.03.18 06:51| 
 |
Rispondi al commento

Quando il saggio indica il cetriolo, lo stolto guarda lo spread.

LVIX1

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.03.18 06:50| 
 |
Rispondi al commento

Renzi va a sciare dopo aver distrutto il PD. Prima il dovere, poi il piacere. [Fabio Cavallari]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.03.18 06:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel PD si consuma l'ultima drammatica divisione possibile: verrà scisso in P e D.

Santas_Official

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.03.18 06:48| 
 |
Rispondi al commento

Tutti a criticare il reddito di cittadinanza, lo dipingono come 'assistenzialismo' per terroni sfaticati.
Vogliono che il sud resti povero, altrimenti la mafia perderebbe davvero...... e non solo la mafia, ma tutti gli sfruttatori, chi si arricchisce sul lavoro degli altri pagandoli una miseria, infischiandosene se la domanda interna non riparte...... l'importante è favorire le esportazioni e ubbidire a alla religione neoliberista.
Ma c'è in tutta Europa, gli si potrebbe dire..... e loro risponderebbero che noi siamo diversi........
È VERO, SIAMO QUELLO CHE VOTIAMO!
ecco cosa siamo, ve lo mostro:
5 Stelle 32,5%
merde 60%

Non fateci caso..... vedo tutto nero in questi giorni......
saluti
Zazà

il Barone Zazà 07.03.18 04:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi pare che nessuno abbia sottolineato abbastanza l'importanza della tecnologia per questo successo.......che sarà ancora piu determinante nei prossimi sviluppi della ''nostra'' rivoluzione.....mi spiego....durante la campagna il problema dell'evasione fiscale è stato toccato , ma non cavalcato troppo.....invece, sarà un bacino di fondi enorme....con l'incrocio dei dati....e ci vuole niente.....tiri su una cifra da paura.....ci metti un bel gruppo di smanettoni.....figurati, si divertono pure.....grazie gianroberto e beppe....grazie dello sguardo oltre la siepe

silvana 07.03.18 02:42| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo. Trovandomi gia' da qualche anno nell'ultima salita della mia esistenza mi
mancano le forze economiche per contribuire alla vostra pur lodevole iniziativa di raccoglier fondi.
Permettetemi pero' lo stesso di aggiungere che nella mia lunga vita, non avrei mai e poi mai pensato che un giorno, questo sempre acuto critico dei troppi disonorevoli politici del mio ex Paese, potrebbe aver, anche se solo considerato, donato aiuto finanziario a favor della loro causa.
Therefore. Let me apologize and wish the Movimento 5 Stelle di riuscire dove altre generazioni hanno sempre fallito. PS. Spero di vivere fin a veder la fruizione dei loro giovani e entusiastici IDEALI. Good luck boys.
Jim ( egidio) de Franco.

Jim de Franco 07.03.18 01:47| 
 |
Rispondi al commento

A dirla tutta, Di Maio fu profetico subito dopo la sconfitta di Renzi al referendum, quando non lo ritenne più un interlocutore della controparte credibile, senza più alcuna valenza politica.
Per cui sempre Di Maio fece capire che Renzi, tolta la propaganda mediatica che sussiste tutt'ora, rappresentava il vuoto della politica, il nulla anche per gli elettori di sinistra (tranne che per la Bonino).

Di Maio ci vedeva avanti, molto avanti, anche molto di più dello stesso elettorato della sinistra.

Se il Pd avesse dato ascolto per tempo ai segnali che Di Maio faceva trapelare su Renzi, il Pd non sarebbe arrivato a questa rovinosa devastazione.

Evidentemente i piddini pensavano che Di Maio giocasse alla svalutazione del competitor per puro cinismo, ed invece Di Maio sapeva che Renzi era un logorroico monotema, un disco inceppato che recitava un monologo, totalmente staccato dalla realtà del Paese e del suo Partito: per di più con formazione da massone.

Avanti tutta usando testa e cuore per unire nuovo elettorato attorno al movimento di Luigi Di Maio.

Roberto F. Padova 07.03.18 01:19| 
 |
Rispondi al commento

LA COSA CHE TANTI PENSANO E QUELLA CHE IL MOVIMENTO NON RIUSCIRA S CREARE POSTI DI LAVORO PER DIMINUIRE LA SPESA DEL REDDITO DI CITTADINANZA CREDO CHE QUESTI POLITICI E GOVERNI DI CONSEGUENZA NON ANNO MAI PENSATO DI CREARE LAVORO MA BENSI DI DISTRUGGERLO.
MENTRE CI SAREBBERO TANTE ESIGENZE DI LAVORO PER ESEMPIO SE TI GUARDI ADDOSSO VEDIAMO CHE TU INDOSSI QUALSOASI CAPO DI ABBIGLIAMENTO DI MANIFATTURA STRANIERA CINESE E QUANTALTRO.
ORA DICO DI RIIMBOCCARCI LE MANICHE E CON L.AIUTO DI UNA POLITICA 5 STELLE CI POSSIAMO RIPRENDERE A INDOSSARE CAPI ITALIANI CON MANIFATTURA ESCLUSIVAMENTE ITALIANI E RITORNARE AD ACQUISTARE UN PAIO DI SCARPE ITALIANI PERCHE VALGONO 5 STRANIERI.
INIZIALMENTE E UN PO DIFFICILE MA SARA UNA STRADA DI UN SETTORE CHE UNA VOLTA PRESO IL VIA LA STESSA SARA IN DISCESA.
LE SOCIETA LE DITTE O QUALSIASI ALTRO DEVE METTERCI L.IMPEGNO DI ASSUMERE ITALIANI E NON.......SIAMO SEMPRE IL TOP DEL MONDO IN QUALSIASI POSTO DOVE CI TROVIAMO......

Sito 07.03.18 01:04| 
 |
Rispondi al commento

Sul voto nel Sud Italia consiglio l'ascolto dell'intervista su Radio Radicale a Marco De Marco editorialista del Corriere della Sera ed ex direttore della Gazzetta del Mezzogiorno. E' un'analisi perfetta.

Giuseppe Cittadino 07.03.18 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Sul voto nel Sud Italia consiglio l'ascolto dell'intervista a Marco De Marco editorialista del Corriere della Sera ed ex direttore della Gazzetta del Mezzogiorno. E' un'analisi perfetta.

Giuseppe Cittadino 07.03.18 00:54| 
 |
Rispondi al commento

Dai Salvini fai lo scherzetto al Berlusca avete visto come piagnucola il cav.ha una paura fottuta che il Matteo 2 lo molli e lo implora e ricorda i patti le coalizioni ci siamo tanto amati pur di far si che non se ne vada.

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 07.03.18 00:44| 
 |
Rispondi al commento

"Ripeto - Di Martedì su La7: Uno Schifo Immondo! Piece of Shit TV Show, Walk Away!"


---------------------------------------------------------------------

alla domanda dove prendere i soldi per fare le cose che il m5s ha detto di voler fare 8ad es io reddito di cittadinanza) attaccano a buttare merda.

pero' mai mi e' capitato che qualcuno del gruppo di tuttologi abbia tirato fuori i dati della corte dei conti, 60 miliardi all'anno che sparisconoin sprechi, 60 miliardi all'anno spariscono in corruzione, 120 miliardi si volatilizzano con l'evasione fiscale.

e se rarissimamente qualcuno solo accenna a qualche dato, al massimo fanno un'alzata di spalle e si mettono a parlare di altro.

perche' a fare quelle discussioni sono sempre chi piu' chi meno in qualche modo collusi. il giornalista che teme che il suo giornale perda i contributi pubblici. il tecnico (ad es cottarelli) di matrice neoliberista castarola, quindi mai toccare i "benedetti da dio". quelli che temono che vengano loro tagliate le pensioni fatte di cumuli abnormi e privilegi fuori dal mondo, chi smaneggia con qualche azienda imbazzata con la pubblica amministrazione che si fa ricca con i costi del suo lavoro triplicati etcetcetc.

chiaro che danno addosso. in questi ultimi decenni poi un certo modo di vedere il mondo e la "res pubblica" si e' incancrenito in un modo completamente malsano, fatto di privilegi e leggi del piu' forte. e tanti, soprattutto quelli che di questi privilegi si ingrassano, sono convinti che cosi deve andare il mondo, che e' il solo, unico mondo possibile. e lo difendono, anche negando l'evidenza. il "mondo" teorizzato da bush: il ricco deve diventare sempre piu' ricco ,cosi' poi potra' fare "beneficenza" ai poveretti. il welfare visto dai neocon.


difendono il loro, il loro mondo, dove sguazzano essendo in posizioni privilegiate.

carlo 06.03.18 23:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Benvenuta Piera,per fortuna esistono ancora donne come lei.Buon mandato.

giuseppe cinquw, giuseppecinque76@gmail.com Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.03.18 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Senza brogli avremmo vinto al 50 per cento ! Sveglia !

vincenzo di giorgio 06.03.18 23:24| 
 |
Rispondi al commento


Ripeto - Di Martedì su La7: Uno Schifo Immondo! Piece of Shit TV Show, Walk Away!

Mauri S., Bologna Commentatore certificato 06.03.18 23:16| 
 |
Rispondi al commento

quel presuntuoso di Eugenio ha capito dove sta andando a parare il Mo*imento senza più V

salvatore bucchieri 06.03.18 23:10| 
 |
Rispondi al commento


Di Martedì su LA7: Vergogna, uno schifo immondo, una montagna di merda e di incubi allucinanti sul Movimento 5 Stelle...

Mauri S., Bologna Commentatore certificato 06.03.18 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Che @@ ancora Dx Sn ,DC,PCI,..azz..non hanno ancora capito un c***o!
Ci vogliono incanalare in Sin,Dx,
il Movimento raffigurato come la vecchia DC-Zucconi di fatto e di nome-...stanno facendo il lavaggio del cervello degli italiani come dire...il M5s...sta diventando come gli altri partiti.
Ma un vaffanculo non ve lo leva nessuno!
Beppeeeee...ci vuole ancora un pò di VAFFA!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.03.18 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Floris. Neanche il badante sa più fare.

Psichiatria. 1 06.03.18 21:47| 
 |
Rispondi al commento

FATE GIRARE ALLA BASE E AL DIRETTORIO. ---- Sarebbe meglio evitare alleanze... l'unica alternativa MIGLIORE POTREBBE ESSERE QUELLA DI UN DOPPIO TURNO...... CENTRO DESTRA E MOVIMENTO SI DOVREBBERO SFIDARE AL BALLOTTAGGIO, cosi' finalmente uno dei due (sicuramente il Movimento) avrebbe la MAGGIORANZA DEL CONSENSO POPOLARE.. ECOO COSA DOVREBBE INDIRRE UN PRESIDENTE (non cameriere della Repubblica).... un NUOVO DOPPIO TURNO BALLOTTAGGIO... ECOSI' AVREMMO UN GOVERNO STABILE ELETTO DAL POPOLO..   FATE GIRARE

Nicolo C. 06.03.18 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUESTO E' QUANTO DICEVA DE BENEDETTI, LA TESSERA MASSONICA N°1 DEL PD DAVANTI MILIONI DI TELESPETTATORI POCHI GIORNI PRIMA DEL TRIONFO DI MAIO.

“Luigi Di Maio presidente del Consiglio? Andiamo bene. Non penso che accadrà, ma penso soprattutto che sarebbe un disastro per questo Paese, l'incompetenza al potere. E' un poveraccio”. Sono le parole dell'imprenditore Carlo De Benedetti, ospite di Otto e Mezzo (La7).

E poi aggiunge di essere d'accordo con Berlusconi sul fatto di lasciare il Paese se vincessero i 5 Stelle.

Ebbene, vediamo ora cosa diceva invece la tessera Massonica P2 N° 1816.

>

Nessuno dei due anzianotti (Berlusconi De Benedetti), oramai sempre più rincoglioniti, ha mantenuto fede alle loro promesse elettorali di andarsene dall'Italia, nonostante la batosta infertagli dai cittadini.

Che due pagliacciotti, hanno vissuto spolpando il Paese attorniati da un manipolo di sballati con loro in affari, e ora per gli stessi arriva la beffa: VENGONO ASFALTATI, a loro dire, da un "poveraccio" (Di Maio).

Avanti tutta con testa e cuore a persuadere nuovi Italiani a credere nella bontà e all'onestà politica di Di Maio e i sui Ministri.

Roberto Padova 06.03.18 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Renzi non molla e punta all'inciucio "di scopo" (di escluderci) per continuare come se le elezioni non ci fossero state, almeno fino a una prossima legge (truffa) elettorale. Quel ragazzo deve avere problemi psichici molto seri ma mi stupisce che i suoi ancora non lo scaricano.

Mario C., ANGUILLARA SABAZIA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.03.18 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Renzi non molla e punta all'inciucio "di scopo" (di escluderci) per continuare come le elezioni non ci fossero state e fino a una prossima legge (truffa) elettorale. Quel ragazzo deve avere problemi psichici molto seri ma mi stupisce che i suoi ancora non lo scaricano.

Mario C., ANGUILLARA SABAZIA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.03.18 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Molti di quelli che hanno votato Salvini presto si persuaderanno a dare il loro consenso al M5S.

E' notizia sui Tg di radiorai che la mummia è uscita dal sarcofago e ha assicurato che alla fine sarà lei e non Salvini a dirigere il centro destra.

Votare Salvini significa votare lo specchietto delle allodole (ma di allodole il paese ne ha sempre meno), altro che entrare in una nuova fase della Repubblica, scenario peraltro copiato dalle dichiarazioni Di Maio. Questi, con i loro media P2 da strapazzo, porteranno dritti al totale sfascio il Paese.

I 5 stelle ringraziano e aspettano un ulteriore tonfo del sistema, da parte della loggia massonica Renzusconi.

Dal canto mio sto già aprendo gli occhi a diversi elettori della Lega.

Avanti tutta con testa e cuore.


Roberto Padova 06.03.18 21:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sto vedendo Severgnini dalla Gruber,chi gli è morto?che per caso gli è morto il gatto? Adesso sta mettendo in giro la voce che il voto del sud è dovuto al fatto che è stato promesso il reddito di cittadinanza come se fosse uno stipendio senza lavorare ma sono proprio dei cialtroni impenitenti,i loro hanno fatto vivere il sud con le mancette elettorali riducendolo ai minimi termini.

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 06.03.18 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è da ridere quanti risponderanno alla riduzione dei loro stipendi.
Ci sarà da ridere quanti saranno disposti a rinunciare al vitalizio!
E siamo solo agli inizi!
Ma proprio per questo si andrà ad un governo di necessità che dovrebbe durare il tempo di fare la nuova legge elettorale(aspetta e spera)... come il governo precedente!
hahaha... caro PdR devi essere garante della costituzione !

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.03.18 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Firenze, senegalese ammazzato: spinte e insulti e Nardella va via

Ancora proteste in strada a Firenze dopo l'omicidio del senegalese. Al sit in partecipano pure i centri sociali. Preso di mira il sindaco renziano

************

Fra quanto tempo ci prenderanno a randellate......

Patty Ghera 06.03.18 20:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono frastornato e avvilito. Ok, abbiamo stravinto. Ma se questo è successo è per le idee, e il nostro modo di fare e di pensare. Purtroppo però, non abbiamo una maggioranza per governare e siamo costretti (come pure il c.d.) ad un'alleanza con PD o CD. Ma vi pare che questi ci stiano sapendo che nel nostro programma ci sta il taglio degli stipendi dei parlamentari, addio ai vitalizi, macchine blu, ecc.ecc.ecc. Mi sa tanto che rivolgeranno la loro attenzione al C.D. dove si troverebbero sicuramente a proprio agio senza dover rinunciare a niente.

Luigi Lubrino 06.03.18 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Ora Di Maio guarda a sinistra: "Governo col Pd, senza Renzi"

Di Maio lavora a una lista di dieci punti programmatici da proporre agli altri partiti. Apre al dialogo col Pd, ma chiude a un'alleanza con la Lega

Fonte Il Giornale

**********

Sarà vero? Sara Fergusson?

Patty Ghera 06.03.18 20:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una canzoncina adatta al PD che dà l'idea dello tzunami successo in quel partito, dove sono rimasti:

44 gatti in file x 6 col resto di 2

Patty Ghera 06.03.18 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Non sapevo del neo eletto senatore nero in casa lega.
Neanche i leghisti che sappia io

Cmq avendone i requisiti nulla da dire

Psichiatria. 1 06.03.18 20:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALESSANDRO GALIMBERTI DEL SOLE 24 ...VORREI TANTO RIASCOLTARLO ...ALESSANDRO GALIMBERTI

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 06.03.18 20:46| 
 |
Rispondi al commento

sul sole 24 ore ..ma nesuno ne parla ..anzi vietato .. VORREI SAPERE COSA NE PENSA 1 CERTO" GALIMBERTI " SEMPRE DEL 24 CONSIDERATO QUEL CHE SOSTENEVA NON MOLTO TEMPO FA A RAINIUSE CONN OSPITI ..VORREI TANTO SAPERLO

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 06.03.18 20:43| 
 |
Rispondi al commento

5stelle raaaaadicali + Europa

http://www.affaritaliani.it/politica/elezioni-2018-governo-pd-m5s-liberi-e-uguali-bonino-il-retroscena-choc-527995.html

++++++++eu 06.03.18 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Poco fa il Berlusca ha detto con quella faccia di bronzo che ha vinto la SUA coalizione, quindi si è fatto bello con i voti di Salvini....
Dobbiamo quindi andare a parlare anche con LUI ???

rosella d., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.03.18 20:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In ogni caso di alleanza primo provvedimento da portare in aula il dimezzamento degli stipendi.
Così potrebbe essere un buon inizio. :)

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 06.03.18 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poco fa il Berlusca ha dichiarato, con quella faccia di bronzo che ha vinto "la sua coalizione".
Stiamo molto attenti, non solo non ammette la sconfitta clamorosa, ma si fa vanto dei voti di Salvini. Con chi dobbiamo intenderci???

rosella d., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.03.18 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi permetto di suggerire di aprire una collaborazione con altre forze che ritengano di appoggiare:
1) ripristino delle vecchie norme sulle intercettazioni e sulla loro pubblicabilità;
2) allungamento (o meglio, abolizione) dei termini di prescrizione sulla corruzione;
3) nuove e più stringenti norme penali per l'evasione fiscale.
Si potrebbero così varare provvedimenti importantissimi sia per la legalità che per l'economia.


Ha detto bene beppe grillo, e' malato di alessitimia, proprio non gliene frega piu' un cazzo di niente e di nessuno, la gente

non ha piu' un lavoro ma lui si annoia, ha truccato la legge elettorale e ha perso ma non ci sta. Solo un mandato di cattura a carico suo, di papa' renzi,

papa' boschi, quella carogna di luca lotti, verdini e berlusconi,

riuscira' a schiodarli. Tanto finirete in galera lo stesso figlio di puttana, prepara il trolley.


Mi permetto di suggerire di aprire uan collaborazione con altre forze che ritengano di appoggiare:
1) ripristino delle vecchie norme sulle intercettazioni e sulla loro pubblicabilità;
2) allungamento (o meglio, abolizione) dei termini di prescrizione sulla corruzione;
3) nuove e più stringenti norme penali per l'evasione fiscale.
Si potrebbero così varare provvedimenti importantissimi sia per la legalità che per l'economia.

albino c., GIARDINI NAXOS Commentatore certificato 06.03.18 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo esempio di onestà!
Ce ne fossero tanti ancora di cittadini così
Un abbraccio

rosella d., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.03.18 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Credo sia la volta buona che, con Piera Aiello, il Parlamento Italiano si decida finalmente a togliere di mezzo la “prescrizione all’Italiana” e si possa poi cominciare sul serio la lotta alla corruzione.

Santo Mazzotti 06.03.18 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Non facciamo tanto casino,non cominciamo a fare tutti gli allenatori,tirando fuori ognuno la propria formazione.Partiamo da un punto FONDAMENTALE,i due del patto del nazareno(il cazzaro e la mummia),si sono fatti una legge elettorale per fare fuori il M5S. Non avrebbe vinto nessuno(stando a loro),quindi avrebbero avuto l'ok di tutti i "responsabili"per l'inciucio preannunciato.A questi loschi personaggi,come in una normale favola, gli è andato tutto storto,adesso si trovano a non contare quasi nulla e si vogliono vendicare,ognuno a modo suo .Adesso ha iniziato il,traditore,bugiardo,rancoroso ad esternare il meglio di se stesso .IL ROSATELLUM l'hanno fatto loro, per uso esclusivo dei loro futuri inciuci ,adesso ci dicano quale sarà la soluzione, allo stallo per colpa LORO.Queste(specie)di persone ,di NORMALE, SEMPLICE, REGOLARE non sanno fare nulla.Consip,regali alle banche,mancie elettorali ,okkupazione della rai,evasione fiscale,soldi a cosa nostra ed escort, sono le loro specialità in... COMPETENZA.

Canzio R. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 06.03.18 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ORA BISOGNA FARE IL GOVERNO O COL CENTRO SINISTRA SENZA RENZI O CON SALVINI DELLA LEGA.FATE IN MODO CHE SI FACCIA QUESTO GOVERNO PERCHE' I CITTADINI ITALIANI NON POSSONO ASPETTARE.GRAZIE E VIVA IL M5 STELLE....<3

taddeo scalici 06.03.18 19:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

solo l'idea ,l'eventualità, l'impegno verso il paese o caxxate simili portano solo a una deviazione di rotta del M5S

è chiuso e si salvi chi può

psichiatria. 1 06.03.18 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Con i risultati definitivi diventa sempre più chiaro il bagno di sangue avvenuto al sud con la disfatta dei capobastone locali che hanno dettato legge e abbruttito il magnifico sud vedere la Nunzia disperata Lotito col fumo alle orecchie De Luca catatonico ha resistito solo la moglie di Mastella con i pluri paracaduti e non si sa perché o perlomeno si sa benissimo vedere certi cappotti regionali è una cosa di un godimento indescrivibile solo che adesso bisogna dare la spallata finale tutto questo successo non si può disperdere una via è la Lega deberlusconizzata demelonata 18 + 32 = 50 chiudetevi dentro una stanza in 4 senza nessuno e senza fare uscire niente scannatevi ,litigate fate quello che volete ma arrivate ad un accordo per il bene del Paese mettete insieme le cose che uniscono facendo fuori il resto dei malfattori un'altra occasione così non ricapiterà più e per convincere il resto del popolo bisogna essere visti all'opera io credo fermamente sulla forza del dialogo certamente fra gente onesta e leale fate presto prima della campagna acquisti di Berlusconi.

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 06.03.18 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRAZIE a TUTTI !!!
Ed un messaggio al Sen.Giorgio Napolitano :
Con vibrante soddisfazione Le annuncio che

il MOVIMENTO 5 STELLE ha fatto un altro


BOTTO !!!

paolo goggioli 06.03.18 18:21| 
 |
Rispondi al commento

L’EQUILIBRIO SUL BARATRO
Adesso arriva il bello. Occorre governare e bene con due problemi da risolvere presto: l’immigrazione clandestina ed il lavoro per i giovani. Per il secondo dei due problemi, o si ribaltano i criteri di merito, avvantaggiando il capitale umano, o il M5S sarà in grave crisi. Attenzione: partiti come l’Italia dei Valori e il Partito Socialista di Craxi sparirono dalla scena in pochi mesi. Contro l’immigrazione clandestina, lo Stato deve difendere con risolutezza i propri confini.

Giuseppe C. Budetta 06.03.18 18:00| 
 |
Rispondi al commento

c'è una proposta che mi ronzava in testa da un po e che mi son ripromesso di fare dopo le elezioni

il M5S è stato giustamente severo nei confronti di coloro che hanno voluto sfruttarlo a scopo personale punendoli

è giusto altresi e non me ne vogliate, riconoscere a chi si è speso e si sta spendendo con onore per il M5S, una gratificazione. lasciando loro per esempio l'ultimo anno di stipendio per intero. trattenere una parte dei "rimborsi" elettorali per altri riconoscimenti o usi diversi(ho detto una parte e prima si dice cosa se ne vuole fare e dopo si decide)
nulla di trascendentale solo un po di onore al merito

psichiatria. 1 06.03.18 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo aperto diverse scatole di tonno...non solo in parlamento ma in particolare nei partiti.
Gli elettori hanno capito che si può fare politica anche senza i partiti eeee...senza finanziamenti pubblici.
Questa la grande novità in rete si possono fare tantissime cose senza bisogno di Segreterie,sedi,segretari,consigli,congressi,nomine,tessere e quant'altro.
La grande novità è che un Movimento che sa parlare nelle piazze,fra la gente,di cose che toccano da vicino il cittadino,sta avanzando,se pur giovane,ha le idee chiare perchè sono le idee del CITTADINO e i loro rappresentanti sono solo "portavoce" non professionisti della politica.
Avanti tutta,anche se fosse solo alla prossima tornata.
I cittadini hanno capito.... i professionisti della politica pure...per loro è finita anche se le proveranno tutte per riciclarsi la poltrona.

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.03.18 17:42| 
 |
Rispondi al commento

ciao Blog

un sacco di leghisti mi dicono che vogliono socializzare con i 5S
i piddini non dicono niente

secondo me il b. ordina al Salvini di esplorare il pd. il b. non molla l'osso

psichiatria. 1 06.03.18 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ascoltando un po' di radio e guardando un po'di TV, non ho notato alcun "ripensamento" o "riposizionamento" tra i diffamatori vari del M5S, anzi: la diffamazione si è solo fatta più sottile, impalpabile, ed ecco i servizi che suggeriscono quale sia la principale motivazione del consenso raggiunto dal M5S, cioè la promessa di un reddito di cittadinanza per tutti: per suffragare il tutto, si intervista un tale che disinvoltamente, da Porca Italia è passato a votare per il M5S e, in successione, la domanda diretta ad una ragazza " ma qui, molti hanno votato per avere il reddito di cittadinanza???", a cui la ragazza risponde (ovviamente) di sì; dunque, seguendo il sottile ragionamento indotto, il voto al M5S non è stato un voto dettato da motivazioni ideali di persone convinte e coscienti, ma il voto di persone tipo "Franza o Spagna purchè se magna" speranzose di poter campare a scrocco; ecco, nella sua ricostruzione "giornalistica", una fondamentale questione di equità e di dignità trasformata in una demagogica ed inattuabile trappola per gonzi e
scrocconi vari........

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.03.18 17:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che si mettessero in cuore in pace e capissero, una volta per tutte, che il M5S è il primo partito di questo paese, che i risultati raggiunti dal Movimento, il PD, morto e sepolto, non li raggiungerà più, nemmeno se si ripropone fra 200 anni.

C'è ancora qualche rimasuglio in Toscana, regione di inciuci e malaffare, ai cui abitanti il DIO PARTITO ha elargito posti di lavoro, case, permessi di costruzione e quant'altro.

I compagni ringraziano fino alla loro estinzione. Dopodichè.......

Patty Ghera 06.03.18 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Dite a quegli imbecilli di "repubblica" che il M5S è il primo partito. Se i consensi, come scrivono gli imbecilli, sono calati dove il M5S amministra, nello specifico Roma, Torino e Livorno,i consensi al PD sono calati in tutta Italia.

Alessandro L. 06.03.18 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I giornalisti prezzolati fanno a gara per coinvolgerci, premono affinchè ci sia accordo tra noi e il PD. Vogliono il PD al governo. Il PD però è un partito di criminali, di gente che ha avuto rapporti con la malavita organizzata. Sopratttutto la mafia. E ha le mani sporche di sangue, quello delle vittime della terra dei fuochi. Tale partito non vede l'ora di avvicinarsi al M5S per ripulirsi e farsi passare come partito onesto...

Zampano . Commentatore certificato 06.03.18 17:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
Sono molto contento che oggi esistano ancora persone che lottano per ideali validi e superiori, che lottano per il bene della comunità, da molto tempo vi seguo e cerco di sponsorizzare quello che in voi vedo, oggi gli eroi esistono siete voi .. avete ridato speranza alla genti che tutti i giorni subiscono vere e proprie assurdità politiche, oggi avete o meglio abbiamo vinto una battaglia ma non ancora la guerra, confido che saprete aggirare gli ostacoli e trappole che Renzi vi ha lasciato, il Rosatellum vi ha limitato, questo colpo di coda di Renzi era mirato a non farvi governare, questa legge elettorale fa da paracadute alle forze sconfitte, Renzi aveva previsto e quindi ha pensato “ se io non vinco .. Tu però non governi “, ora tiene in ostaggio il PD e gli Italiani non dimettendosi dal suo incarico e di fatto non lasciando libero il PD di andare oltre...
Confido in voi che rappresentate l’Italia, nella Democrazia e nella buona interpretazione dei fatti accaduti da Mattarella, spero veramente che il presidente sia garante della Democrazia Italiana e riconosca la sovranità del popolo

giovanni mazzotta 06.03.18 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Sono pronto", disse l'imperatore. "Sto proprio bene, non è vero?" E ancora una volta si rigirò davanti allo specchio, facendo finta di osservare il suo vestito.
I ciambellani che erano incaricati di reggergli lo strascico finsero di raccoglierlo per terra, e poi si mossero tastando l'aria: mica potevano far capire che non vedevano niente.
Così l'imperatore marciò alla testa del corteo, sotto il grande baldacchino, e la gente per la strada e alle finestre non faceva che dire: "Dio mio, quanto sono belli gli abiti nuovi dell'imperatore! Gli stanno proprio bene!"
Nessuno voleva confessare di non vedere niente, per paura di passare per uno stupido, o un incompetente. Tra i tanti abiti dell'imperatore, nessuno aveva riscosso tanto successo.
"Ma l'imperatore non ha nulla addosso!", disse a un certo punto un bambino.

OOOOOOOOO
Questa favola è infinita, eternamente futuribile, in quanto "spesso il nemico marcia alla tua testa".

Il Marchese Zizì 06.03.18 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Piera Aiello, lo ammetto non la "conoscevo".Leggendo ora la sua storia,passata sempre con la schiena diritta,ed un coraggio da leone, ci fa sentire ancora più orgogliosi ,che persone come lei, abbiano scelto questo movimento ,odiato e temuto da tutti i poteri forti e malavitosi.

Canzio R. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 06.03.18 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi li cancelliamo. Loro li rimettono.
Abbiamo appena fatto a tempo a rallegrarci perché molti impresentabili erano stati eliminati dal nostro voto che i giochini del Rosatellum li hanno rimessi nelle poltrone.
Maurizio Martina, Marco Minniti, Andrea Orlando e Dario Franceschini entreranno alla Camera. Ce la fa anche la presidente della Camera Laura Boldrini e quello del Senato Pietro Grasso reduce dal flop elettorale a Palermo. Tra i ripescati sconfitti ci sono Davide Faraone, Valeria Fedeli, Dario Teresa Bellanova e Roberta Pinotti.
Leu ha ripescato Luigi Bersani e Vasco Errani che a Bologna ha perso la sfida contro Pier Ferdinando Casini eletto nelle liste del Pd.
Restano fuori Pippo Civati e Massimo D'Alema che arriva ultimo nel collegio di Nardò in Puglia. Qui il Movimento 5 stelle ha fatto "cappotto" aggiudicandosi tutti i seggi.
Sconfitta la governatrice uscente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani che dopo la debacle del Pd oggi ha rassegnato anche le dimissioni dalla segreteria nazionale. La governatrice entrerà comunque in parlamento grazie alla candidatura blindata.
Perde la sfida a Parma la consulente del dipartimento delle Pari Opportunità Lucia Annibali, che però si salva grazie al suo posizionamento in più listini proporzionali.
Tra i ripescati Piero Fassino, Matteo Richetti, Luigi Zanda.
Si salvano per Forza Italia Mara Carfagna, Niccolò Ghedini, Adriano Galliani, Paolo Romani, Anna Maria Bernini, Stefania Prestigiacomo, Vittorio Sgarbi e Micaela Biancofiore che a Bolzano ha perso contro Maria Elena Boschi.
;entre ad essere ripescato nelle fila di Fratelli d'Italia è Guido Crosetto.
La Lega Nord ripesca l'economista anti euro Alberto Bagnai che a Firenze ha perso la sfida contro Matteo Renzi, e poi Roberto Calderoli.
Anche alcuni esponenti del M5S devono ringraziare la quota proporzionale del Rosatellum. Tra questi Gianluigi Paragone, Danilo Toninelli, Vito Crimi, Elio Lannutti e Gregorio De Falco.

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.03.18 16:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


A Propaganda live Virzì e Serra hanno detto che la passione di Di Battista è violenza da "fascio".
Che dire di certi personaggi ormai senza più un briciolo di lucidità, hanno assistito alla polverizzazione della sinistra senza fiatare nemmeno davanti a Verdini e Alfano, più parlano e più la gente si allontana da loro, mah!

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 06.03.18 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Livia
"Sinistra"? Quale sinistra? La sinistra si è dimezzata da sola quando ha accettato l'austerità negli anni '70, quando ha accettato la legge dei padroni nell'80, quando non ha mai rimediato all'indipendenza della banca centrale dopo l'81, quando ha voluto distruggere la scala mobile nel '92, quando ha accettato il pacchetto Treu anziché la costituzionale piena occupazione nel '97 (per entrare nell'euro facendo concorrenza sui salari), quando ha parlato per decenni di riforme, quando ha imposto il "sogno EU", quando ha salutato Monti come un salvatore spalleggiandone l'inutile strage del massacro sociale, quando ha mandato Draghi a distruggere il benessere socialdemocratico, quando ha lasciato martirizzare mezzo continente, quando (ma era sinistra?) ha sposato gli interessi del grande capitale, quando ha condannato alla sottoccupazione il proprio paese, quando si è fatta destra. La sinistra come espressione partitica non esiste, punto. Ciò che non esiste non si può dimezzare e la cosa migliore è che scompaia per sempre.
Hanno ancora avuto troppo, per averci distrutto la vita: il presente e l'avvenire.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.03.18 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi spiegate perchè Roberta Lombardi, candidata del Movimento 5 Stelle, si è fermata al 27,9 % , (terzo partito) nelle elezioni del Lazio, dove Roma ha 2 874 605 abitanti, il Lazio ci sono 5 897 526 persone, in pratica 1 su 2 è amministrato da un sindaco M5S ( anche Civitavecchia, Pomezia, Nettuno...) ?

Alla camera, in Lazio, si viaggia sul 33%.., primo partito!
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 06.03.18 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

4.3.2018 - Ciao Albertone e Giacomo, oggi vi scrivo per l'occasione delle politiche che vede i cittadini ad esprimersi con il voto per dare un Governo al Paese e che rappresenterà il suo volto finché rimarrà in carica.

Il futuro dei giovani italiani, anche dei più in gamba, in questo frangente è moto compromesso, tuttavia non bisogna disperare, c'è rimedio a tutto. Ad oggi, un popolo fatto da cittadini onesti potrà dare l'avvio spedito alle cose da cambiare orientandole proprio sui valori per cui hanno perso la vita i dott.ri Falcone e Borsellin: "verità e giustizia", un eredità ora raccolta politicamente dai due giovani simbolo che ci stanno regalando dei ministri fuori dalle logiche degli oramai vecchi ed obsoleti partiti: quindi parlo del vicepresidente della Camera dei deputati, il più giovane della storia della Repubblica Ligi Di Maio, ed il cittadino attualmente senza incarico istituzionale per sua volontà, Alessandro di Di Battista.

VERITA', GIUSTIZIA E ONESTA', I CARDINI SU CUI SI FONDAVANO I TRE PRINCIPI DELL'ATTIVITA' SVOLTA DA FALCONE, BORSELLINO E LA LORO GUIDA DI RIFERIMENTO CAPANNETTO.
FURONO TUTTI E TRE DA SEMPRE MOLTO IMPEGNATI CONTRO LA MAFIA E LA CRIMINALITA' ORGANIZZATA CHE COMPRENDEVA POLITICI E APPARATI DEVIATI DELLO STATO.

Buon voto

Roberto Padova 06.03.18 15:40| 
 |
Rispondi al commento

ALESSANDRO GILIOLI
2006, 12 anni fa: la coalizione attorno a Prodi incassa 19 milioni di voti, SX + CSX = 49,8 %
-2008, 10 anni fa: la coalizione attorno a Veltroni prende 13,6 milioni di voti, un altro milione e 100 mila va alla SX Arcobaleno. Totale SX + CSX = 40,6 %
-2013, 5 anni fa: la coalizione attorno a Bersani porta a casa 10 milioni di voti, altri 750 mila vanno a Rivoluzione Civile. Totale: SX + CSX = 31,7 %
-2018, oggi: tutta la coalizione attorno a Renzi viaggia poco sopra il 23 % (Pd 19%), Liberi e Uguali al 3 e mezzo; se volete ci si può aggiungere anche l’1 per cento di Potere al Popolo, totale di SX + CSX = 27 %
In 12 anni quasi 23 punti in meno, un dimezzamento.
Dei 19 milioni che nel 2006 votarono l’alleanza di Prodi, ne sono rimasti 7 o 8. Il peggiore risultato della storia della sinistra italiana.
Non sembra che ci sarà nessuna autocritica. Ormai la colpa è sempre di qualcun altro: il populismo, l’Europa, gli immigrati, i giornali, il partito concorrente più vicino, i cacicchi del proprio, la pioggia, le cavallette.
Eppure sarebbe utile, se non altro per motivi sociologici, guardare negli occhi questa tendenza di lungo corso, provando magari a individuarne le cause
Ma poi cos’era, nella "pars costruens", la sx? Che identità propria aveva? Che idea di Paese proponeva? Quale risposta indicava contro la globalizzazione? Nessuna, o molto scarsa, rarefatta, incerta, tiepida. Per riempire le urne ci si giovava del nemico-avversario Berlusconi, della sua impresentabilità. Ma poi, che prospettive si offrivano al Paese, alle persone, rispetto alla tendenza che già da un quarto di secolo in Occidente produceva accentramento di patrimoni e redditi,predominio dei mercati sulla politica,concorrenza fiscale al ribasso tra Stati, dumping salariale,riduzione del welfare,insomma portava verso lo svuotamento del ceto medio ogni giorno più diviso tra una piccola fetta di “salvati” e un’alta percentuale di “sommersi” cioè di impoveriti-precarizzati?

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.03.18 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUESTO E' QUANTO DICEVA DE BENEDETTI, LA TESSERA MASSONICA N°1 DEL PD DAVANTI MILIONI DI TELESPETTATORI POCHI GIORNI PRIMA DEL TRIONFO DI MAIO.

>

E poi aggiunge di essere d'accordo con Berlusconi sul fatto di lasciare il Paese se vincessero i 5 Stelle.

Ebbene, vediamo ora cosa diceva invece la tessera Massonica P2 N° 1816.

>

Nessuno dei due anzianotti (Berlusconi De Benedetti), oramai sempre più rincoglioniti, ha mantenuto fede alle loro promesse elettorali nonostante la batosta infertagli dai cittadini.

Che due Pagliacci, hanno vissuto spolpando il Paese attorniati da un manipolo di balordi con loro in affari, e ora per loro arriva la beffa: VENGONO ASFALTATI, a loro dire, da un "poveraccio".

Roberto F. Padova 06.03.18 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Un governo per l'Italia , uno vero , finalmente ! Con il PD sarebbe un abbraccio mortale dato l'odio che ha saputo attirarsi dalla maggior parte degli italiani ! Con Berlusconi ci riderebbero appresso e non ci voterebbe più nessuno . Rimane la Lega che ha molti punti programmatici con noi !

vincenzo di giorgio 06.03.18 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PD = mafia capitale.

Tanto per non dimenticare...

Zampano . Commentatore certificato 06.03.18 14:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La democrazia tradita
Non ce ne libereremo mai
E' proprio vero che il Rosatellum è la scialuppa di salvataggio di quelli che la furia popolare avrebbe buttato nel cesso

https://pbs.twimg.com/media/DXmWln5W0AAUEQo.jpg

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.03.18 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Danilo Toninelli
Le "non dimissioni" di Renzi palesano una volta di più tutta la sua arroganza. O forse semplicemente gode nel continuare a distruggere il suo partito... Quanto ancora dovranno sopportarlo i suoi elettori?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.03.18 14:44| 
 |
Rispondi al commento

La mafia violenta è solo l'ultimo anello della catena e sopravviverà fintanto che troverà protezione e complicità. Dobbiamo impegnarci nella terza repubblica per ripristinare legalità e trasparenza nei concorsi pubblici, che valorizzino il merito, e nelle gare d'appalto, da impostare sul valore di mercato del servizio/prodotto e non sul prezzo più basso (= mazzetta più alta). I cittadini devono avere la chiara percezione che la pubblica amministrazione è dalla loro parte e non di quella di amici, compagni e soci. L'imprenditoria deve essere agevolata in tutti i modi atti a favorire la creazione di posti di lavoro. È questa la sola via per sradicare camorra, mafia e ndrangheta.

Mario C., ANGUILLARA SABAZIA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.03.18 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Commuovente.

Troppe volte, solo chi ha conosciuto il terrore può raccontarlo agli altri.

Abbiamo tutti bisogno di immedesimarsi nelle esperienze del prossimo.

Salvatore Imperio 06.03.18 14:43| 
 |
Rispondi al commento

6
Quelli che Emma Superstar. “Bonino porta voti, Renzi se lo ricordi e trovi un’intesa” (Michele Serra, Il Venerdì, 26.1). “Gara di testimonial per lanciare Bonino. La sfida è superare il 3%. Da Calenda a Gentiloni. E arriva Staino: ‘Compagni delusi dal Pd, votate Emma’” (La Stampa, 4.2). “La campagna (indomita) di Emma” (Corriere, 11.2). “Voci di un’offerta di premierato da B. a Bonino” (La Stampa, 25.2). “Bonino guida del Senato. Il nuovo piano di FI” (Corriere, 26.2). “La Bonino è di sinistra” (Emanuele Macaluso, Il Dubbio, 28.2). Da quando all’Europarlamento stava con Le Pen. Non Marine: Jean-Marie.

Quelli che Gentiloni resta. “Prodi spinge Gentiloni: ‘Il centrosinistra è lui’” (Repubblica, 18.2). “Anche Napolitano tifa Gentiloni: ‘È essenziale per la stabilità’” (Repubblica, 22.2). “Con Gentiloni in squadra possiamo fare la differenza” (Maurizio Martina, 22.2). “Mattarella sa come assicurare la governabilità affidando a Gentiloni un governo di ordinaria amministrazione che andrà avanti sei mesi o anche di più” (Scalfari, Repubblica, 25.2). “Renzi-Gentiloni, sprint unitario: ‘Nel Pd tanti possibili premier’” (Repubblica, 28.2). Peccato, tanto bendidio alle ortiche.

(Questa non è informazione, è bassa manipolazione di incapienti mentali.)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.03.18 14:41| 
 |
Rispondi al commento

4
Quelli che B. è grande. “Brunetta: ‘Arriviamo al 51%” (Libero, 16.10). “Tra Di Maio e Berlusconi scelgo Berlusconi” (Eugenio Scalfari, Dimartedì, 22.11). “Berlusconi accelera e fissa l’obiettivo: ‘FI al 30%’” (il Giornale, 7.12). “Senato, centrodestra verso la maggioranza assoluta” (La Stampa, 6.1). “Berlusconi accarezza l’idea del Colle nel 2022” (Repubblica, 20.2). “Berlusconi, un anno per fare il premier” (il Giornale, 28.2). “Silvio non si ferma più” (Libero, 26.2). “Sul web Berlusconi ha già vinto: Internet parla solo di lui” (Libero, 1.3). “Napoli acclama Berlusconi: ‘Basta tasse, ora salvaci tu’” (il Giornale, 4.3). Gli sia lieve la terra. Una prece.

Quelli che Renzi c’è. “Centrodestra lieve calo, il Pd recupera” (Messaggero, 26.1). “Renzi vuole recuperare il 2-3%: ‘Tè e aperitivi, convincete la gente’” (Corriere, 6.2). “Renzi, la carta antifascista per recuperare a sinistra” (Messaggero, 16.2). “Noi sopra il M5S” (Gentiloni, Corriere, 2.3). “Matteo ora fa squadra, la Lombardia darà sorprese” (Giorgio Gori, 3.3). Non fiori, ma opere di bene.

Quello che arrivo uno. “Nei collegi Grillo non toccherà palla. Col 40% riuscirò a evitare le larghe intese” (Renzi, 17.10). “Renzi euforico per i sondaggi vuole una coalizione light” (La Stampa, 9.11). “Una coalizione ci sarà e varrà almeno il 30%” (Renzi, 10.11). “L’ottimismo di Renzi carica i democratici: ‘A Torino si può vincere quasi ovunque’” (Repubblica, 26.2). “Non posso dire in quale, ma il Pd è primo in un ramo del Parlamento: siamo a un passo dalla maggioranza assoluta, non credete a chi dice cose diverse” (Renzi, 27.2). “Siamo ancora in corsa come primo partito” (Renzi, 27.2). “Comunque vada, sarò segretario fino al 2021. All’opposizione ci andrai tu, Di Maio, principe degli impresentabili! Grillo, ci fai schifo!” (Renzi, 2.3). Nostradamus gli fa una pippa.


segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.03.18 14:41| 
 |
Rispondi al commento

3
Quelli che portano buono/3. “Ho come l’impressione che Grillo, con Dibba, si stia preparando ad arrivare al 5 marzo nella posizione di chi potrà dire: scusate, Di Maio chi?” (rag. Claudio Cerasa, il Foglio, 25.1). “Un movimento nato per sostituire la democrazia rappresentativa che non sa tenere in vita un albero di Natale, che non sa organizzare una votazione online e che non sa cercare nemmeno i nomi dei candidati su Google. Non fermatevi, vi prego” (rag. Cerasa, 30.1). “Siamo pronti a tutto, ma il governo Travaglio-Paragone-Davigo-Salvini anche no, grazie” (rag. Cerasa, 27.2). “Il mostro da evitare il 4 marzo. Salvini e Di Maio… Un mostro atroce e pericoloso” (rag. Cerasa, 3.3). “Solo le larghe intese ci possono salvare da un pericoloso governicchio sfascista” (rag. Cerasa, 4.3). Ormai, quando incontrano il rag. Cerasa, i gatti neri si grattano.

Quelli che Di Maio è una pippa. “Esplosivo: i 5Stelle crollano sotto il 15%” (Giuseppe Turani, Uomini e Business, 5.1). “Il 4 marzo il M5S può implodere” (Matteo Renzi, Il Foglio, 30.1). “Impresentabili, ricorsi e dimissioni è caos M5S” (Messaggero, 3.2). “Senza Grillo, M5S nel caos” (Repubblica, 3.2). “Pd e M5S ai minimi. Grillo arretra” (Repubblica, 4.2). “Alle primarie M5S non vota nessuno” (Libero, 5.2). “Caso rimborsi, fuga da M5S” (Messaggero, 14.2). “È come se Di Maio si stesse consumando e per lui fosse iniziato il conto alla rovescia verso una vittoria che lo seppellirà… Rimpicciolisce nella solitudine, abbandonato da Grillo, Casaleggio e Di Battista” (F. Merlo, Repubblica, 24.2). “Grillo è scappato vergognandosi come un ladro” (Paolo Guzzanti, il Giornale, 3.3). “Ma vaffa… Più tecnici con Di Maio che con Monti. Grillo: sono disperato” (Libero, 2.3). Ancora piange.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.03.18 14:40| 
 |
Rispondi al commento

2
Quelli che non cambia niente. “Nessuno mi ha mai mostrato preoccupazione per la possibilità, a cui nessuno crede, che il M5S possa arrivare al governo dell’Italia” (Paolo Gentiloni, Il Foglio, 21.1). “Al momento certe rilevazioni demoscopiche indicano la possibilità di un’Italia divisa in tre: centrodestra al Nord, Pd al Centro, M5S al Sud. Grazie al cielo i pronostici, con una certa frequenza, non colgono nel segno” (Angelo Panebianco, Corriere della Sera, 28.2). “Questo Paese non apprezza gli estremisti, mai: non si consegnerà al leghismo, non si consegnerà al grillismo” (Matteo Renzi, Repubblica, 9.2). Dài, ragazzi, non è successo nulla.

Quelli che portano buono/1. “Facciamo come la Germania. La campagna elettorale è deludente, ma il suo esito prevedibile. Possiamo passare 5 mesi a fare una Grande coalizione… e Marco Travaglio lo chiudiamo in gattabuia” (Giuliano Ferrara, Il Foglio, 9.2).

“Domenica voterò Gentiloni e la Emma” (Ferrara, ibidem, 27.2). Diciamo la verità: dopo il bacio della morte di Ferrara, non ce la poteva fare nemmeno Churchill. Figurarsi il Pd e la Emma.

Quelli che portano buono/2. “Il partito del premier Gentiloni potrebbe ottenere un buon risultato, sorretto dall’alleanza con Bonino e con Casini… Gentiloni avrebbe la facoltà di cambiare alcuni ministri, mantenendo… Minniti, Calenda e Franceschini. Renzi avrebbe ancora la guida del suo partito, che potrebbe rafforzare nominando presidente Veltroni… La nuova legislatura durerebbe fino al 2023” (Eugenio Scalfari, la Repubblica, 4.3). Matteo e Paolo gliel’avevan chiesto in ginocchio: “Eugenio, pietà, attaccaci almeno una volta”. Ma lui niente.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.03.18 14:40| 
 |
Rispondi al commento

1
QUELLI CHE….Travaglio: 6 marzo 2018
– Quelli che è fatta. “Grillini ridimensionati, Salvini dietro Berlusconi… per sfangarla domenica e ripartire da lunedì con una certa tranquillità” (Claudio Velardi, Twitter, 1.3). Dormi tranquillo, Vela’.

Quelli che l’Apocalisse. “Dopo sei mesi di un governo 5Stelle-Lega, magari con reddito di cittadinanza e aliquota unica, rischiamo che arrivi il Fondo Monetario” (Aldo Cazzullo, Corriere della Sera, 7.2). “Un governo fatto da amministratori inadeguati quali si sono dimostrate le sindache Raggi e Appendino sarebbe una catastrofe” (Corrado Augias, Repubblica, 17.2). “Il polo grillino è affetto da una patologia bipolare sempre più evidente… Lo sgomento di fronte all’ipotesi Di Maio premier non è per me tanto relativo alla sua incompetenza tecnica, quanto al gesto personalissimo dell’aver accettato questa investitura… È il polo chiaramente maniacale… Mi chiedo: ma avrà avuto o avrà almeno una crisi di panico, un momento di vertigine o di angoscia? Glielo auguro” (Massimo Recalcati, Repubblica, 20.2). “Siamo a una svolta… L’Italia è ripartita, ci sono aree del Paese tornate a crescere con forza, ma il miglioramento non è ancora percepito… Da una parte c’è il ritorno al passato con B. e Salvini, dall’altra il salto nel buio con Di Maio. Illudersi che esistano uomini della provvidenza è pericoloso. Il risveglio sarà ancora più amaro e pieno di rancore” (Mario Calabresi, Repubblica, 3.3). “Argine ai grillini. Solo il voto può fermare gli incapaci” (Alessandro Sallusti, il Giornale, 2.3). E niente, è andata così. Come dice Renzi, è tutta colpa degli elettori. Aboliamoli.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 06.03.18 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Odio, rancore, gelosie, comunque intolleranza per il pensiero altrui. La violenza si manifesta in tante maniere. Non capisco questa Italia (TV compresa perché è l'interpretazione che i canali televisivi con i loro ospiti stanno cercando di dare al successo del M5S al Sud) che continua a pensare che i "meridionali" hanno scelto il reddito facile, i soldi senza dover lavorare, come se la disoccupazione non fosse il reale problema. Lo stereotipo del meridionale fannullone non esiste più ed è offensivo che qualcuno continui a tirarlo in ballo. Il Sud ha tirato su la testa con un voto di ribellione ad un sistema che ha visto governare le mafie. Non vuole esser più definito il granaio di voti di nessuno, non vuole più esser comprato con delle fritture di pesce o appalti e voti di scambio. Il Sud ha la sua dignità ed ha avuto forse la prima occasione di pretenderla a gran voce votando una corrente polita che prende le distanze da tutto ciò che è partitocrazia e corruzione.
Preciso che io sono di Genova e non parlo perché chiamato in causa da offese dirette, ma ad offese come italiano, come compatriota di persone splendide come Piera.

Enrico Dagnino 06.03.18 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Grande stima per questa testimonianza e sono così fiera di appartenere al cambiamento per un futuro sostenibile e equo ed onesto.

Ilen Tomaiuolo 06.03.18 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per il lavoro che avete svolto egregiamente!
Mettetevi al lavoro il prima possibile,gli italiani hanno bisogno di voi.
P.S. Niente alleanze con i vecchi partiti che hanno portato solo ladrocini di soldi dei cittadini,disonestá, corruzione e strapotere.
Cercate di liberare al più presto le Rai di informazione pubblica dagli usurpatori .
Vi abbraccio!

Terry E., Milano Commentatore certificato 06.03.18 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un duro impegno ci attende ! Togliere terreno favorevole alla criminalità , al suo estendersi e proliferare , dare lavoro ai tanti giovani rassegnati . La politica ha distrutto l'Italia dell'ultimo quarto di secolo , ha rovinato milioni di vite agendo in maniera delinquenziale e accogliendo tanti delinquenti tra le sue fila . Bisogna ripulire a fondo in tutti i comparti dello stato , nessuno escluso , con fermezza e severità ! Dopo avere sistemato la giustizia e eretto nuove carceri bisogna sburocratizzare tutto , dare la possibilità di intraprendere sopratutto nel settore turistico del sud , miniera infinita di bellezze paesaggistiche e artistiche ! Via senza pietà i parassiti , di qualsiasi parrocchia siano ! Il sud deve risorgere !

vincenzo di giorgio 06.03.18 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono dei vostri, sono anarchico, però, e sembrerà una contraddizione, vi voto da sempre, voi rappresentate la pulizia e l'onestà che vedo negli occhi e nel vivere dei miei figli, ho sognato che il meglio della nostra società si svegliasse ed iniziasse a lottare per i suoi ideali e per il ripristino di valori universali, voi lo avete fatto, complimenti.

Antonio Atzei 06.03.18 13:58| 
 |
Rispondi al commento

per chi non l'avesse ancora capito, il M5S ha già in mano il PD, il quale é con le spalle al muro e non ha più scelte:
1- non può appoggiare il centro destra come vorrebbe, poichè dovrebbe trasferirsi in massa alla corte di Salvini Berlusconi e sarebbe un suicidio politico
2- se non da appoggi a nessuno, si andrebbe a elezioni anticipate e gli elettori PD per non far vincere Salvini voterebbero in gran parte M5S .
Ha quindi un'unica opzione, appoggiare INCONDIZIONATAMENTE il governo M5S esternamente senza se e senza ma. Avra' in cambio il teatrino mediatico e la possibilità di mantenere un 10% al prossimo giro.
In realtà non è iniziata la terza Repubblica, siamo già nell'era cinque stelle.
Speriamo bene...

Casaleggio ha creato un virus distruggi sistema che se applicato correttamente porta alla vera democrazia diretta o dittatura dei cittadini .
Se ci sarà un iscrizione di massa all'interno di Rousseau e se non ci saranno manipolazioni esterne al programma, andremo incontro alla migliore politica possibile (quella che tutelerà in maggioranza i cittadini), al contrario, saranno grossi guai (ma non più di tanto grossi rispetto a quelli in cui stavamo precipitando!)

nemo settandue 06.03.18 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quindi 33%? nessun passo indietro, stavolta vi brucerete all'istante.

ernesto ruggiero 06.03.18 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per coraggio ♥️
Ps ma il senatore di Impruneta non voleva abolire il senato? Ora dice che gli piace tanto 😃😃😃

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 06.03.18 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Vi voglio bene ragazzi!!!ieri ne hanno parlato seppur brevemente ad un tg...(ragazzi non dimenticate gli animali in questo governo!)

Francesca 06.03.18 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 06.03.18 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Non so descrivere l'emozione che provo dopo aver letto questo post. Vorrei abbracciarla e farle sentire la protezione che merita, anche se, a pensarci bene, è lei che ci ha protetti, con il suo coraggio contro il peggiore dei mali che governa il nostro Paese ormai da troppo tempo, la mafia.
L'orgoglio è enorme per aver potuto votare un movimento fatto di persone così, lo scrivo con le lacrime agli occhi per la commozione.
In questo mondo dove chi dovrebbe nascondersi per la vergogna, cammina tranquillamente a testa alta, mentre chi dovrebbe ricevere applausi al solo sentir posare i suoi passi, spesso è costretto a vivere nell'ombra.
Un paradosso, soprattutto una vergogna, di cui siamo tutti complici in buona o cattiva fede.
Ma ora ci siamo, siamo in tanti, milioni di persone che dicono basta, e che vogliono persone come Piera a insegnarci cosa significa onestà e coraggio, nonché amore per questa nazione.
È il nostro momento, andiamo avanti a testa alta.

Luca Pistis 06.03.18 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fate presto..grazie a tutti voi

marco iacovelli, cassano magnago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 06.03.18 12:50| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori