In tutti questi anni abbiamo corso controvento. Ora iniziamo a volare alto.

di Davide Casaleggio

Dalla casa vicino alla Valle D’Aosta spesso vedo un tappeto di nebbia che riempie la Valle. Sopra invece il sole che illumina le montagne. Mi ricorda la vita che possiamo scegliere.

La nebbia fa guardare vicino. La nebbia fa pensare ai piccoli passi. La nebbia nasconde gli orizzonti. La nebbia non ha brezza. La nebbia è la prigione dei pensieri corti.

Il sole invece é orizzonti, é gioia, é brezza, é immaginazione.

La vita é nebbia o sole.
Dipende da quanto alto si vola.

E allora quando guardo quella targa di Guareschi davanti a casa, che si chiama “Controvento” penso che è proprio controvento che avviene il decollo.

In tutti questi anni abbiamo corso controvento e ora iniziamo a volare alto!


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it