Il Blog delle Stelle
Rifiuti, clan e mazzette: prove di larghe intese in Campania

Rifiuti, clan e mazzette: prove di larghe intese in Campania

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 10



di MoVimento 5 Stelle Campania

In Campania c’è una forza politica di persone oneste, che fa capo esclusivamente al Movimento 5 Stelle, e due sistemi di potere. L’uno è riconducibile alla dinasty dei Cesaro, l’altro alla famiglia del governatore Vincenzo De Luca. Un potere sul quale convergono quasi tutte forze politiche.

Grazie alla professionalità dei cronisti di Fanpage.it è stato possibile ricostruire un vergognoso traffico di rifiuti che sarebbe stato gestito con la connivenza di politici, imprenditori e camorristi. Un business che ha messo ancora una volta insieme clan e politica, destinato a produrre l’ennesimo disastro ambientale.

Al centro delle indagini, il consigliere regionale FdI e candidato della Meloni in Campania Luciano Passariello, che da due anni e dopo tre proroghe presiede la Commissione d’inchiesta sulle Partecipate, tra cui proprio la Sma. E Roberto De Luca, l’ultimo dei figli del governatore della Campania. Per entrambi l’accusa è di corruzione. Protagonisti di un business alimentato, secondo quanto ricostruiscono gli inquirenti, con i soldi dei contribuenti e sulla pelle dei cittadini della nostra regione.

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

17 Feb 2018, 10:27 | Scrivi | Commenti (10) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 10


Tags: camorra, campania, cesaro, de luca, fratelli d'italia, indagati, rifiuti

Commenti

 

Poc'anzi, su quel ricettacolo d'informazione imparziale che è TG2, potevamo gustarci il renzino propagandare le sette bellezze del PD e invitare De Luca a querelare Gigi per avergli dato dell'assassino: io credo che la faccia di culo di costui non abbia limiti.
Ma del resto, un fancazzista cronico, che in vita sua non ha mai fatto altro che "fare politica" (del c4zzo...), ora che sente il terreno mancargli da sotto i piedi non può far altro che dispiegare la lingua come una vela, per sparare minchi4te a raffica continua.

Biagio C. Commentatore certificato 18.02.18 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Di queste cose i media di regime non ne parlano: nè prima nè durante nè dopo le elezioni...

Biagio C. Commentatore certificato 18.02.18 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Centrodestra e centrosinistra hanno ucciso il futuro dei giovani

Giampaolo 5 Stelle Commentatore certificato 17.02.18 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Luigi DI Maio. Tutti sappiamo che il Sig.(si fa per dire) De Luca trova sempre l'occasione per contestarti anche in modo becero. ( c'è anche un altro articolo che spesso cerca di inveire su di te....quello lo lasciamo cuocere nella sua stessa acqua). Ti prego,posso essere tuo padre,è quì che lo devi distruggere. Ogni volta che ti nomina gli deve tremare la voce e le labbra. Devi essere inflessibile e menare forte forte. Non lo devi mollare ne te ne il grande Crozza che riesce tanto bene a renderlo ridicolo

fernando bevilacqua 17.02.18 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che l'accaparramento per la gestione dei rifiuti, non sia solo in Campania, ma anche in altre regioni.

Questa realtà ci fa capire come possano essere grandi le forze che si scatenano per la gestione di questa attività e anche la guerra che Virginia ha dovuto subire perchè aveva in progetto un diverso trattamento della spazzatura. Ricordo le pressioni che subì in sala Giulio Cesare, appena insediata, da parte del pd e altri partiti, che non accettavano i programmi che intendeva portare avanti.

Paola 17.02.18 17:12| 
 |
Rispondi al commento

SCUTINI A NAPOLI EST.
Alle ultime elezioni politiche, in base ad accordi con la base del M5S di Napoli, mi offrii come controllore (scrutatore) dei seggi elettorali a Ponticelli. Rimasi nel seggio della scuola media di Ponticelli fino alle due di notte e me ne andai a casa dopo gli scrutini. Quella sera, avevo parcheggiato l’auto di fronte alla scuola e trovai che mancava l’autoradio e i vetri della macchina tutti abbassati: un avvertimento. Tornato a casa, verso le tre di notte, per computer comunicai i dati degli scrutini al M5S di Napoli. Dopo qualche giorno, trovai sul cofano dell’auto l’autoradio. AMEN.
P.S. Nessuno degli onorevoli del M5S di Napoli ebbe qualche parola di ringraziamento per ciò che avevo fatto, subito e rischiato. AMEN.

Giuseppe C. Budetta 17.02.18 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo avuto addosso le iene, per donopoli che hanno sbattuto in prima pagina di giornali e tv, portavoce, facendole passare per ladri, senza chiedere scusa, creando molta apprensione nelle persone, vergogna. Sono complici a tenere nascosta la persona che ha eluso le regole sulla privacy.
Questi non sono giornalisti, sono solo venduti, pilotati che agiscono a comando, 15 giorni prima delle elezioni.
I veri giornalisti sono costoro che sono utili alla comunità, contribuiscono a fare emergere il malaffare e aiutano la giustizia.

Paola 17.02.18 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori