Il Blog delle Stelle
La segretaria generale dell'EFDD sbugiarda La Repubblica: ora chiedete scusa

La segretaria generale dell'EFDD sbugiarda La Repubblica: ora chiedete scusa

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 28

di MoVimento 5 Stelle Europa

Pubblichiamo la mail del segretario generale del gruppo EFDD del Parlamento Europeo Aurelie Laloux, inviata agli europarlamentari Ignazio Corrao e Laura Agea, che conferma completamente quanto affermato stamattina e questo pomeriggio dal nostro gruppo per smentire la bufala de La Repubblica. Quindi il presunto scoop de La Repubblica è il nulla cosmico, infatti le mail utilizzate dalla Repubblica per le sue fake news erano della stessa Aurelie Laloux, solo che sono state completamente decontestualizzate e stravolte nel significato come spiegato nel post di questo pomeriggio. Il segretario generale del gruppo inoltre ha richiesto ufficialmente ai servizi di sicurezza del parlamento europeo, l'apertura di una indagine per la violazione del segreto delle comunicazioni interne e per la pubblicazione di dati personali senza il consenso degli interessati. Ad ogni modo il materiale divulgato da Repubblica non fa altro che confermare la nostra tesi. Non vi è stata alcuna irregolarità e risponderanno delle false informazioni diffuse direttamente in tribunale

Di seguito il testo della mail e qui il documento originale:

Chers Laura et Ignazio,
Par la présent je vous confirme la véracité des faits
Je me tiens à votre disposition pour tout renseignement complémentaire
Cordialement
Aurelie

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

7 Feb 2018, 20:40 | Scrivi | Commenti (28) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 28


Tags: aurelie laloux, pd, repubblica, rimborsi

Commenti

 

Il quotidiano la Repubblica ha fatto una bufala, può capitare,almeno si scusassero! ma la più grande delusione arriva dalle Iene che forse ignorano che i versamenti dei parlamentari del M5S sono VOLONTARI. Care Iene, il M5S ha rinunciato ai rimborsi elettorali e ha tagliato le indennità dei propri parlamentari destinandole ad un fondo di aiuto per le imprese e per i giovani.Gli altri partiti hanno incassato EGOISTICAMENTE i rimborsi elettorali e non hanno aiutato nessuno.Care Iene state cercando il pelo nell'ovulo tentando di far apparire il M5S uguale aagli altri.Luciano Mario

luciano m., sassari Commentatore certificato 13.02.18 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Con La 7 ci risiamo. Stamattina a Omnibus si è sparlato dei 5 Stelle, presenti Parenzo, Galli della Loggia, Crosetto e Giorgio Gori in esterno. La nota "nemica" Sardoni ha diretto l'orchestra dei denigratori, che in assenza assoluta di contradditorio 5 Stelle, hanno fatto a gara a chi sputtanava di più. Possono questi sapientoni accusare, denigrare e raccontare balle in assenza degli interessati? Io mi chiedo se è possibile una cosa del genere, esiste o non esiste un garante? Esiste o non esiste la par condicio?
Fatti di questo genere, dove mancavano candidati 5 Stelle, ne ho notati vari nei giorni scorsi, per cui non vorrei che la cosa passasse in cavalleria. Mi auguro che il Movimento si faccia valere nelle sedi opportune.

Angelo T. 08.02.18 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forza m5s, state facendo tutto quello possibile. Speriamo di farcela. Gli altri non mollano, non vogliono mollare l'osso, stanno tollerando tutto.
Speriamo che gli italiani siano messi sull'avviso come nel video.
Maledetto cane a 5 stelle. https://www.youtube.com/watch?v=kD9IulyqEk4

Paola 08.02.18 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Possibile che sulla'ignobile faccenda del braccialetto ai lavoratori non vi indignate e non vi incazziate platealmente.
E' una cosa gravissima dove non ci sono SE o MA. INAMMISSIBILE, punto!!!!!!!! Tra l'altro un'occasione gratuita come questa dovrebbe essere cavalcata anche con un po' di sana demagogia.....che vi ha sottratto quella tarantola della Meloni.
Andreina Fontana Roma

andreina fontana 08.02.18 10:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aprovo la Vostra scelta. Non si deve essere titubanti di fronte a notizie false utilizzate dal " giornalone" per screditare il Movimento. E pensare che i loro giornalisti si ritengonoe appartenere alla stampa libera.Si Vergognino.Hanno certamente paura del nostro Movimento, se vinc
erà, come credo e spero, non si prenderanno più finanziamenti pubblici.

Ivana Massini 08.02.18 09:25| 
 |
Rispondi al commento

SMISURATA PREGHIERA
Fabrizio De André


Alta sui naufragi
dai belvedere delle torri
china e distante sugli elementi del disastro
dalle cose che accadono al disopra delle parole
celebrative del nulla
lungo un facile vento
di sazietà di impunità

Sullo scandalo metallico
di armi in uso e in disuso
a guidare la colonna
di dolore e di fumo
che lascia le infinite battaglie al calar della sera
la maggioranza sta la maggioranza sta
recitando un rosario
di ambizioni meschine
di millenarie paure
di inesauribili astuzie

Coltivando tranquilla
l'orribile varietà
delle proprie superbie
la maggioranza sta
come una malattia
come una sfortuna
come un'anestesia
come un'abitudine
per chi viaggia in direzione ostinata e contraria

col suo marchio speciale di speciale disperazione
e tra il vomito dei respinti muove gli ultimi passi
per consegnare alla morte una goccia di splendore
di umanità di verità

per chi ad Aqaba curò la lebbra con uno scettro posticcio
e seminò il suo passaggio di gelosie devastatrici e di figli
con improbabili nomi di cantanti di tango
in un vasto programma di eternità

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere

Sembra sia scritta per questi tempi,per quella maggioranza silenziosa ed imposta, per quelli che non smettono mai di cercare la verità anche se viaggiano in direzione ostinata e contraria.
Forza M5S perchè la puzza di cadavere dei partiti è insopportabile.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 08.02.18 08:11| 
 |
Rispondi al commento

c
I cimiteri della politica sono lastricati di lapidi con le foto delle sue vittime illustri: D’Alema, da lui sostenuto per il Quirinale nel 2006 (infatti fu eletto Napolitano); Rutelli, da lui appoggiato per il ritorno in Campidoglio (infatti vinse Alemanno); Veltroni, da lui molto elogiato agli albori del Pd per il tenero dialogo col “CaW” (infatti un anno dopo dovette dimettersi da segretario); Fini, da lui supportato dopo il distacco da B. (bye bye); Enrico Letta, sponsorizzato per il governo di larghe intese del 2013 (deceduto in nove mesi); Renzi, che aveva il vento in poppa finché Ferrara gli dedicò il libro & soffietto The Royal Baby (zac: stecchito). Una strage. Senza contare il suo frenetico attivismo in politica internazionale, col sostegno ai Neocon americani (una prece), a Sarah Palin contro Obama (le sia lieve la terra), a Hillary Clinton contro Trump (ciao core). E le avventure editoriali? Una collezione di fiaschi da far impallidire una cantina sociale: dalle vendite clandestine del suo samiszdat Il Foglio (che ha più redattori che lettori) alle percentuali di share da albumina dei suoi programmi tv su Mediaset, La7 e Rai, che impiegarono anni per riaversi delle perdite, anche perché lui, per ogni flop, si fa pagare bene. Fra le grandi catastrofi del 900, Ferrara ha mancato solo il terremoto di Messina e l’ultimo viaggio del Titanic, ma non per cattiveria: per esclusivi motivi anagrafici. Ora l’arma letale del giornalismo italiano si accanisce sul corpo già martoriato del Pd, con particolare ferocia contro Gentiloni e Bonino. Infatti non si contenta di annunciare che li vota. No: scrive proprio, con linguaggio sepolcrale, di volerci “metter la croce”. Praticamente, l’estrema unzione.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.02.18 07:51| 
 |
Rispondi al commento

b
Noi, per quel che vale,siamo solidali col Pd nell’ora forse più grave della sua storia. L’abbiamo criticato,sì,anche duramente, per le boiate che ha combinato nei primi 10 anni di vita, soprattutto negli ultimi 5.Però una punizione così terribile non la meritava neppure Renzi. L’appoggio di Ferrara, come se non bastasse il bacio della morte di Eugenio Scalfari, è uno di quei colpi da cui nessuno s’è mai rialzato. Eccetto i fortunati che, dopo averlo avuto sul groppone, sono riusciti a liberarsene. Infatti Berlusconi, appena appresa la notizia, ha quasi ripreso i colori.
Ieri l’abbiamo visto in gran forma a Sky, con i capelli gommati di Ken in un’inedita nuance fra il mogano e il tramonto sul Bosforo, o forse era solo Nutella spalmata. E ora può confidare, come il M5S, in un grande exploit elettorale. Salvo che, si capisce, Ferrara cambi idea e si butti a tradimento su qualche altro malcapitato. La regola è fissa da decenni:Ferrara logora chi ce l’ha. Per capire chi vince o chi perde le elezioni, basta vedere con chi non sta Ferrara
Ricordate il Pci? Ferrara c’era,sappiamo com’è finito. Ricordate Craxi?Ferrara c’era,sappiamo com’è finito. Ricordate il primo governo B?Lui c’era,ministro e portavoce:sappiamo com’è finito (7 mesi e tum: morto). Ricordate le elezioni al Mugello? Lui c’era,candidato di FI contro l’orrido Di Pietro:sappiamo com’è finita (cdx al 16% e l’ex pm al 68). Ricordate la guerra in Iraq? Lui c’era, anzi era più busciano di Bush,tant’è che le truppe angloamericane entrarono in Baghdad a bordo di Ferrara: sappiamo com’è finita (una ritirata che Caporetto al confronto fu una marcia trionfale). Ricordate la lista “Aborto?No,grazie” alle elezioni del 2008? Ferrara c’era,l’aveva proprio fondata lui e minacciava di prendere almeno il 5%: sappiamo com’è finita (più uova in faccia che voti).Quella fu l’unica volta in vita sua che portò sfiga a se stesso,sostenendosi da solo.Poi riprese a menar gramo agli altri,l’attività che gli riesce meglio

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.02.18 07:50| 
 |
Rispondi al commento

a
Ferrara logora chi ce l’ha
Marco Travaglio
Io non so come dirlo,perché mi sa che Renzi il Fatto lo legge ancora.Però dai,pazienza.Matteo, se stai leggendo,tieniti forte,fatti coraggio e trovati una sedia comoda,meglio una poltrona,ché certe notizie è meglio ascoltarle da seduti.Te la metto giù così nuda e cruda,senza inutili preamboli o ridicoli eufemismi per indorare la pillola,tipo quando uno muore sul colpo e ai parenti dicono che è grave in ospedale:Giuliano Ferrara vota Pd.L’ha annunciato lui stesso ieri, sul Foglio,forse per mettere sull’avviso gli sventurati destinatari del suo voto,affinché adottino le dovute precauzioni contro il suo endorsement mortale:“Non avrei mai pensato che avrei dovuto votare nel mio collegio romano,in quanto sostenitore dell’unico partito costituzionale residuo,per un Pd che mi porterà la mano a metter la croce su Paolo Gentiloni alla Camera,e vabbè,e Emma Bonino al Senato” (ma sì, pure l’abortista Bonino,che per chi 10 anni fa fondò la lista “Aborto?No, grazie” non è niente male)
Lo so,è una minaccia atroce,e durissima da accettare per chi sperava nella remuntada renziana.Ferrara,basta la parola:col suo bacio della morte,ne ha fatti secchi più lui che il colera.Ora al Nazareno diranno:ma come,già abbiamo la Picierno,la Rotta,la Morani,la Madia,la Fedeli, la Boschi-Wälder,la Lorenzin e poi Lotti,Faraone, Carbone,Anzaldi,Andrea Romano,Mario Lavia,Rosato, persino Casini,tutte sfighe che al confronto le 10 piaghe d’Egitto erano Disneyland,e ora ci tocca pure Ferrara? Ma perché proprio a noi,ma che abbiamo fatto di male,ma quali peccati originali dobbiamo espiare,ma allora Dio non esiste o forse c’è ma ci sottopone a prove disumane che non siamo in grado di superare. Ma allora finiteci con un colpo secco alla nuca e facciamo prima. Però è così, non c’è niente da fare, tanto vale farsene una ragione, stringere i denti, pregare molto,rassegnarsi, aspettare che il tempo rimargini la ferita, essere forti

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.02.18 07:46| 
 |
Rispondi al commento

4
Chiaro perché il M5S sia odiato come l'unico nemico con un attacco concentrato da sx, dx e centro, che ormai costituiscono un insieme compatto di interessi senza la minima ideologia che non sia quella del potere e del capitale. Chiaro il perché del Rosatellum che prelude l'outing finale tra finta sx e dx peggiore. Chiaro anche, perché, con la caduta delle vendite dei giornali e dell'audience televisiva, si attacchi la rete con la scusa delle fake news, aumentino gli hacker, si censurino gli interventi nei blog dei giornali, e si incattivisca l'attacco contro il M5S.
Davide contro Golia? Può darsi. Ma l'alternativa è arrendersi senza combattere ed essere distrutti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.02.18 07:27| 
 |
Rispondi al commento

3
Grande finanza, banche, assicurazioni, telecomunicazioni, cementifici, acciaierie, pneumatici, immobili, moda, elettrodomestici: non manca nessun settore del made in Italy che non manovri la cosiddetta informazione. Tutto il mondo del capitalismo italiano è legato indifferentemente a doppio filo a qualunque governo, non distingue dx, sx o centro, ma solo la possibilità di aumentare il capitale a scapito dei diritti del lavoro e del benessere nazionale, ottenendo leggi e protezioni che difendano arbitrio e impunità, nascondendo o insabbiando i grandi scandali (vedi Consip o trivelle) e agendo indisturbato e a senso unico.
Di questo mondo capitalista, che in Italia è vincente, visto che la sx gli si è asservita, fanno parte sia i politici che i giornalisti. I politici hanno il compito di difendere la Casta e di farla arricchire con leggi e riforme, derubando il popolo dei suoi beni e dei suoi diritti; i giornalisti hanno il compito di confondere l'opinione pubblica, nascondendo con cura quanto possa mettere in difficoltà la Casta.
A questo conglomerato di interessi intrecciati, neoliberisti, plutocratici e antidemocratici, si oppone, al momento, solo il M5S, unico in Europa. E' chiaro perché si trovi contro anche le caste europee che fanno parte dello stesso mondo capitalista occidentale, che ha asservito i vari partiti della sx europea riducendoli a barzelletta, dal momento che, come in Italia, si sono messi a servizio del capitale invece di combatterlo (basti vedere come il Macron delle banche abbia ridotto la sx francese).
Chiaro perché i grandi scandali finanziari non arrivino nemmeno alla luce o scompaiano rapidamente dall'informazione pubblica, mentre si amplificano sciocchezze come il congiuntivo di Di Maio o la crisi di Spelacchio o delitti come quelli di Pamela.


segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.02.18 07:27| 
 |
Rispondi al commento

2
Il risultato è che gli italiani non hanno protezione alcuna contro una pioggia continua di disinformazione, di manipolazione e di distrazione di massa, che li porta, anche in buona fede, o a disinteressarsi di quanto accade in politica o economia (ignoranza, scetticismo, astensionismo) o ad accendersi visceralmente in campagne guidate, di odio o di attacco, verso questo o quell'obiettivo distrattivo (ieri i furti in villa o l'omicidio di Yara, oggi l'assassinio di Macerata, gli sbarchi dei migranti o le dimissioni di Tavecchio).
Perché tutto questo? Perché la Casta che ci governa e fa di noi il Paese peggio amministrato d'Europa continui a farlo indisturbata.
Ma per Casta non si deve intendere solo il milione e 100.000 politici che ci succhiano anche l'anima, ma anche tutto il mondo capitalista che gravita attorno a loro e ci domina assieme a loro: i bancari, i grandi imprenditori, i manager delle multinazionali, gli speculatori finanziari...
Di questo mondo 'del potere' i giornalisti sono i cani da guardia, gli scherani, gli scagnozzi, i tirapiedi, assunti con la precisa funzione di addormentare l'opinione pubblica e deviarla da qualunque riflessione critica che potrebbe portarli a capire il fondamento della vera realtà italiana, che è tutto fuorché democratica, progressiva e civile.
Il risultato sono questi pseudo giornalisti alla Gruber o alla Mirta Merlin o alla Giannini, che riempiono gli studi televisivi o scrivono sui pessimi giornali italiani.
Del resto, per capire quanto sia asservita e non libera l'informazione italiana, basta sapere chi la gestisce e riempie i consigli di amministrazione dei giornali manipolando o ingannando i cittadini: Fiat, Italcementi, Unicredit, Italmobiliare e Mediobanca, Telecom Italia, Pirelli, Fondiaria, Mediobanca, Generali Assicurazioni, San Paolo...

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.02.18 07:25| 
 |
Rispondi al commento

1
I GIORNALISTI E LA CASTA-Viviana Vivarelli
Molti italiani non hanno ancora capito perché i giornalisti di tutta la carta stampata(con poche eccezioni del Manifesto e in parte di qualcuno di IFQ)e di tutte le televisioni italiane hanno sferrato un attacco diretto,unanime e concentrato, contro il M5S,che accusano di ogni nefandezza, amplificando al massimo una attenzione morbosa e negativa dell'opinione pubblica contro il Movimento
Molti sono deviati dalla cosiddetta informazione, che più che altro è 'distrazione di massa' e 'disinformazione programmata',affinché gli utenti si concentrino su cose marginali come gli efferati omicidi di cronaca,il pericolo dei migranti,le liti false o vere tra i capetti dei 60 partitini, le insulse frasette del giorno di questo o quel politichino,i personaggi della high society(su cui c'è tutta una serie di giornaletti distrattivi mirati specialmente alle donne),le vicende del calcio,il festival di San Remo ecc.
Il risultato è che il 60% degli Italiani non vota e anche tra i votanti è larghissima l'ignoranza di quel che accade e intensa la manipolazione sistematica costante,per cui il risultato è un popolo infantilizzato e tenuto in stato permanente di minorità cognitiva
Qualcuno crede che l'attacco dei media contro il M5S dipenda dal fatto che,se il M5S arrivasse al Governo,eliminerebbe i finanziamenti pubblici ai partiti e ai giornali e gli infiniti benefit di cui queste due categorie godono ed eliminerebbe anche l'ordine dei giornalisti che è un ente inutile(110.000 iscritti,1 ogni 550 italiani,che hanno pagato 700 € e pagano altri 100 € annui più 1000 per l'esame da professionista),gestito in modo da non poter fare alcun tipo di sorveglianza su quanto viene pubblicato né di applicare un qualsivoglia codice deontologico.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 08.02.18 07:25| 
 |
Rispondi al commento

braccia rubate all’agricoltura, ma dopo il 4 marzo torneranno a zappare la terra per guadagnarsi onestamente il pane quotidiano.
Forza M5S⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Maurizio P., Roma Commentatore certificato 08.02.18 06:54| 
 |
Rispondi al commento

Chiamalo direttore: a me sembra direttore dell'immoralità incivile.
.
Peggio ancora, ora che si è candidato con il PD che ha già fatto le prove di alleanza con i vertici di Forza Italia ancora in occasione del Mose, dove PD e FI divoravano centinaia di miliardi su un'opera che ora è persino da buttare per il malfunzionamento quindi per la sua inutilità.
.
Che ladri: e la gente muore di fame: ma non basta; snobbano pure i 5 Stelle perché a loro dire sarebbero loro i competenti.
.
Ma ritornassero a scuola questi ignoranti che non hanno mai lavorato, se non per rubare e rubare: l'unico mestiere che sanno fare.

Roberto F. Padova 08.02.18 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna ribadire enfatizzare quello che do buono è stato gatto neo comuni 5s specie roma e Torino. Sento tante persone che si informano solo dai telegiornali che dicono:ma se non sanno amministrare un comune come possono governare il paese
Non abbassate la guardia su questi argomenti anzi concentrarsi in modo particolare su questi temi
Dimostrare le cose fatte è molto più efficace di illustrare un programma

Aniello robustelli 08.02.18 00:12| 
 |
Rispondi al commento

calabresi è come il Capitano Achab: sparirà nei flutti, annientato dall' odio verso la verità. È Innamorato pazzo della propaganda, che è la notizia affetta da un brutto male .

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 08.02.18 00:09| 
 |
Rispondi al commento

ma nessuno compra più repubblica.punto.repubblica non conta nulla!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 07.02.18 22:45| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto la trasmissione della Gruber, per me Giarrusso è stato molto bravo e abile. Ha tenuto testa alla Gruber e ha dato risposte adeguate. Certamente Gozzi ha tentato continuamente di interrompere Giarrusso e anzichè rispondere alle domande della Gruber, come al solito, ha messo in evidenza cattiverie e balle, contro il m5s. Si notava benissimo che raccontava balle.

Paola 07.02.18 22:38| 
 |
Rispondi al commento

E’ inutile far chiedere scusa ai pennivendoli fasciofintosinistroidi di regime, querelare e rispondere colpo su colpo ai buffoni in stile Gelli... questa gente e’ pericolosa e apriranno pretesti cazzari giorno dopo giorno (come l’accusa di plagio del Post ) fino al giorno delle elezioni. Occorre far capire definitivamente e con chiarezza che i pennivendoli di regime non sono obiettivi come vorrebbero far credere, ma sono normalissimi soldatini al soldo dei vari partiti , chi dice il contrario e’ In perfetta testarda, ipocrita, disperata malafede..

pierluigi calogero calogero, roma Commentatore certificato 07.02.18 22:36| 
 |
Rispondi al commento

E' TASSATIVO ESSERE PIU' DURI (VERBALMENTE) CON QUESTI SPARGITORI DI FANGO.
Forza e reazione nei talk show... ci giochiamo questi ultimi 20 gg prima del voto.
Chiamate la stampa e tv estera ed evidenziate le nefandezze dell'informazione italiana.

VI PREGO
se governa la mummia siamo fritti

Massia Ellecibò, Veneto Commentatore certificato 07.02.18 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Stanno giocando sporco in tutti i campi,spero che i tele dipendenti non abbochino.
Su la 7 invece uno scempio con gozzi che sparava falsità tipo mitragliatore senza essere interroto dalla gruber mentre il povero gianrusso non abituato a queste trappole innaspava a far capire il suo pensiero.

Giuseppe C. Commentatore certificato 07.02.18 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Sentire i cittadini dire..." lo ha detto la televisione"....ambèh ...allora è vero!
Hahahahha..poveri italiani,credono ancora alle falsità televisive!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.02.18 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Sulla 7 come al solito un gran pollaio!
I telespettatori non hanno capito un cazzo!
Grazie Gruber.... non hai tolto la parola a Gozzi...lo si sapeva!
Lo scopo è stato raggiunto... i cittadini non hanno capito quello che stava dicendo Gianrusso!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.02.18 21:15| 
 |
Rispondi al commento

**La guerra dei media contro il M5S**
*Inventano storie, le ripetono così tante volte che alla fine qualcuno abelinato le crede vere.
Cincinnatus da Genova

Pietro Marini 07.02.18 21:06| 
 |
Rispondi al commento

parliamo sempre di fake news.....in realtà queste non sono nemmeno delle notizie, sono degli strumenti che i servi o i dipendenti dei mafiosi al governo, utilizzano per farci perdere tempo....tempo che loro non vogliono che utilizziamo per aprire occhi e orecchi dei cittadini italiani, prima delle elezioni....
questa è la realtà.....rispondendo alle cazzate giornaliere che questi miserabili parassiti inutili alla societa, puntualmente pubblicano ogni giorno, perdiamo il nostro tempo prezioso.....
il loro gioco nel pubblicare stronzate cosmiche ogni giorno è solo questo......
lasciamoli scrivere...lasciamoli dimorare nelle loro menti riempite di merda e nient'altro.....
la provvidenza e soprattutto i cittadini italiani SANI, a Marzo, farà il resto.......
senza la nostra attenzione, i loro fegati si spappoleranno da soli, e magari gli impedirà anche di riprodursi......cosa ancora piu' dannosa!

fabio S., roma Commentatore certificato 07.02.18 20:59| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori