Il Blog delle Stelle
Imbarazzi e silenzi del PD dopo l’inchiesta di Fanpage

Imbarazzi e silenzi del PD dopo l’inchiesta di Fanpage

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 14

da Fanpage.it

«Il video? È uscito il video?». La domanda corre su Facebook, su Whatsapp, su Telegram. Il video di Fanpage.it, il secondo video, quello che tira in ballo Roberto De Luca, secondogenito del governatore della Campania Vincenzo, viene messo online nella mattinata di sabato 17 febbraio. In parte anticipato da alcuni quotidiani cartacei che addirittura ne elencavano i «punti oscuri» senza mai averlo visionato, il secondo blocco dell'inchiesta giornalistica su rifiuti e politica, come si poteva prevedere, scatena un putiferio in piena campagna elettorale, nel giorno in cui Matteo Renzi mette piede in città per una difficilissima campagna elettorale, quasi persa per il Partito Democratico al Sud (almeno è quanto sostenevano fino ad alcuni giorni fa i sondaggi).

Il segretario Dem scarta i cronisti e al Vomero, quando si incontra con il suo candidato punta di diamante, quel Paolo Siani fratello di Giancarlo, giornalista ucciso dalla camorra, simbolo di legalità, è proprio il medico candidato, ai microfoni dell'agenzia Dire, a gelare chi si attendeva un suo commento sull'inchiesta: «Non l'ho visto, sono in giro, devo vedere e capire. Bisogna capire - continua Siani - e non si può fare un processo sommario né si può dare giudizio su una cosa che non ho visto». Imbarazzo, gelo. E dove sono finiti i famosi "giornalisti-giornalisti" che devono fare il loro lavoro senza guardare in faccia a nessuno?

Nel pomeriggio Renzi è incalzato ancora. «Il video? L'inchiesta? Vado a Fanpage.it più tardi» dice e ricorda che lui ha alle ore 17 un appuntamento in redazione a Napoli (preso prima della messa online dell'inchiesta). A chi chiede se fosse complicato venire a Napoli proprio nel giorno della diffusione del video dice: «No, perché?». Poi il segretario Dem si sposta e va a Giugliano. Lì approfitta per un breve faccia a faccia con Raffaele Cantone, il capo dell'Autorità Anticorruzione che di sabato non è in ufficio a Roma ma casa sua, nella provincia Nord di Napoli. «Sono stato in questa città la prima volta appena mi hanno eletto segretario. Venni di nascosto nel 2013 da sindaco di Firenze – dice l'ex premier riferendosi a Giugliano – e sono andato a vedere le ecoballe e la Terra dei fuochi. Poi mi sono fermato a casa di un magistrato che apprezzo e stimo, è Raffaele Cantone, che nel corso degli anni del mio governo è stato un punto di riferimento straordinario e lo è anche adesso». Ecoballe e corruzione: in pratica i temi dell'inchiesta di Fanpage.it

Passano le ore e nel frattempo il calderone ribolle. Tranne il capogruppo del Pd al Comune Federico Arienzo l'ordine di scuderia è non commentare. Vincenzo De Luca da Salerno con furore attacca l'inchiesta giornalistica minacciando: «Vi faremo ringoiare tutto». Luigi Di Maio parla di «assassini della sua terra». Matteo Renzi poco dopo le 8 di sera, come promesso, fa capolino nella redazione partenopea di Fanpage a due passi dalla sede della giunta regionale della Campania: «Non posso commentare finché c'è una indagine della magistratura che riguarda anche voi - dice -. Finché c'è la magistratura, i politici è meglio che tacciano. E questo vale anche per voi».

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

19 Feb 2018, 10:20 | Scrivi | Commenti (14) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 14


Tags: de luca, fanpage, imbarazzo, inchiesta, pd, renzi, rifiuti, video

Commenti

 

Le balle di Renzi non sono ECO, sono peggiori di quelle dello scandalo!

pietro denisi, reggio cal. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 20.02.18 10:07| 
 |
Rispondi al commento

C'è un detto dalle mie parti che dice:

Allu squaiare ta nive se vitune i strunzi

Mancu li cani 20.02.18 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Hanno fatto la figura degli squadristi e ora non vogliono parlare... Fanno schifo come tutta la destra italiota. Forza 5stelle!

max 19.02.18 14:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ESTAURARE LA CULTURA LACERATO DALL'ANTA-CULTURA DOMINANTE NEI PARTITI

Inquietante quando anti-cultura dominante mira a distruggere la cultura vista come il nemico del potere, non ha bisogno di cultura e teste pensante, promuove i perfetti idioti e i pupazzetti obbedienti.

Dal 25 giugno 1946 l'Assemblea Costituente con Benedetto croce, Emanuele Orlando, Walter Binni... siamo caduti in basso con Cicciolina e Razzi prossima parlamento dobbiamo rimpiangere quest'ultimi.

IL DOMINIO DI ANTI-CULTURA NEI PARTITI POLITICI E' IL GRANDE GUAI PER CITTADINI E PER LA DEMOCRAZIA

Shahab Shirakbari 19.02.18 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Il PD/DC/PSI (dei prodi,bindi,pomicino,de mita, verdini/lorenzin,alfano,casini ecc..e FORZA ITALIA /LEGA/FdI (di berlusconi,bossi,fitto,meloni,ecc..) con la regia dei traditori del popolo onesto (l'ex comunista neapolitanus ed l'ex DC mortadella prodi),con I COLPI di STATO POLITICI, hanno nominato ed insediato (COMPRANDOSELI) tutti i capi delle istituzioni e poteri dello stato che ora sono, in tutto e per tutto, ai loro ordini!
La DEMOCRAZIA è FINITA!e nel caso del MIRACOLO di una vittoria assoluta del MOVIMENTO 5*****, ci sarebbe il RISCHIO di un COLPO di STATO, non più politico, MA MILITARE!!!
Presidente Mattarella: ci appelliamo a lei e a tutti i poteri preposti alla sicurezza dello stato e dei cittadini italiani (se ancora ci siete e ci sentite!)
Insieme al M5* potete salvare il paese dai mali della politica massone e mafiosa (il caso DE LUCA e figli ne è la conferma!!

peppino russo, mola di bari Commentatore certificato 19.02.18 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Renzi è stato etichettato con simpatici nomignoli, quasi carini. Dietro costui si nasconde un uomo privo di scrupoli, che ha contribuito a portare l'Italia in questa situazione.
Ricordo anni fa, si chiese insistentemente di conoscere il contenuto del patto del Nazareno, che si intuiva esistesse fra lui e il Berlusca, ma non fu mai pubblicato, nessuno sapeva che cosa stesse tramando. Ora dice che è pronto a rifarlo, ammettendo spudoratamente che esisteva. Lui non era eletto e non aveva mai presentato nessun programma e ha osato costringerci a tutte quelle riforme che per fortuna, per una parte, non sono andate a buona fine.

Paola 19.02.18 12:22| 
 |
Rispondi al commento

si dice che il pesce puzza dalla testa, ma quando si parla dei De Luca si sente puzza di frittura di pesce...

Zampano . Commentatore certificato 19.02.18 12:09| 
 |
Rispondi al commento

De Luca lUI e i due figli in politica.Manca la moglie e il cagnolino E la deficiente nel vodeo dice che è il numero 1.

Paolo Tommasin 19.02.18 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Da ieri il buffone fiorentino oltre che fascista è anche mafioso/omertoso! Avanti così, rivelatevi per quel che siete cari piddini!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 19.02.18 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come si permette questo "de luca" di promettere:«Vi faremo ringoiare tutto»!! Non hanno già ingoiato troppo i suoi cittadini, mi meraviglio che ci sia ancora qualcuno che vota per questa gente!!!

BRUNO FERRARI 19.02.18 10:42| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori