Il Milan, la strana cassaforte cinese e le verità che Adriano Galliani deve raccontare

di Gianluigi Paragone

Per tanti giorni si è parlato dei rimborsi del MoVimento 5 Stelle. I nostri rappresentanti hanno fatto vedere tutte le carte. Siamo andati addirittura al Ministero dell’Economia e delle Finanze per prenderci quelle carte. Bene, oggi Milena Gabanelli sul Corriere della Sera ci parla del Milan e dell’operazione che vede coinvolto il finanziere cinese Yonghong Li, nuovo presidente del club rossonero, e Fininvest. Nel mezzo 740 milioni di euro pagati alla Fininvest per l’acquisto. «Un prezzo incredibile – dice la Gabanelli – si dice l’operazione scatena le fantasie: saranno mica i fondi neri di Berlusconi che rientrano puliti attraverso una testa di legno?»

La cassaforte che ha comprato il Milan era già vuota una cosa molto pesante. Bene, siccome Adriano Galliani è un candidato per Forza Italia al Senato della Repubblica Italiana, secondo me dovrebbe spiegarci alcune cose perché i casi sono due: o non contava nulla e quindi la famiglia Berlusconi, il Milan, lo hanno scaricato sul Senato, oppure conta ancora qualcosa. E allora deve parlare, anche perché il calcio è un pezzo importante dell’economia di questo Paese, oltre a essere uno sport popolarissimo. E il Milan è una società di calcio importantissima. Adriano Galliani parli, ci racconti e ci sveli le carte. E magari lo faccia anche Silvio Berlusconi che non è esattamente uno di passaggio in questa storia.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr