Il Blog delle Stelle
Salute e ambiente al primo posto

Salute e ambiente al primo posto

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 10

di MoVimento 5 Stelle

Nell’Italia che vogliamo costruire insieme la tutela dell’ambiente e quindi della salute sono al primo posto. Diremo no alle grandi opere inutili, sì alle bonifiche e alla messa in sicurezza del territorio, che è la prima e più importante opera pubblica del Paese. Chiuderemo gli inceneritori: abolendo gli incentivi, affamandoli con la raccolta differenziata spinta e di qualità, riciclando il più possibile e riducendo a monte la produzione dei rifiuti. L’acqua tornerà pubblica. E pubblica sarà la sua gestione.

Non è un libro dei sogni: è il programma del MoVimento 5 Stelle, dettagliato, preciso e soprattutto realizzabile. Siamo entrati nel dettaglio, studiando e revisionando il sistema di tariffazione dei rifiuti urbani, ad esempio. Abbiamo trovato il modo per poter far risparmiare le casse comunali e i cittadini. Abbiamo già presentato proposte di legge in tal senso come ad esempio quella per la gestione del compostaggio domestico e di prossimità.
Ci chiedono: e i soldi per realizzare il vostro programma? I soldi attualmente vengono sperperati per finanziare inceneritori, sussidi alle fossili, opere inutili. Noi faremo scelte politiche completamente diverse.

Useremo la leva fiscale per spingere un’altra economia, sostenibile e circolare. E marciare verso gli obiettivi degli accordi internazionali per mitigare i cambiamenti climatici e per l’attuazione delle direttive Ue, uscendo da procedimenti di infrazione che ci costano ogni anno milioni di euro di penali. Non sono forse anche quelli soldi dello Stato e quindi di tutti noi? Da dati del Gse (il gestore per i servizi elettrici) relativi al solo 2015 sappiamo che gli incentivi all’incenerimento sono costati per le nostre tasche ben585 milioni di euro. Soldi che potrebbero ben essere spesi meglio.

Ad esempio il Cresme ci ha raccontato in un’audizione alla Camera che un miliardo di euro investito in energie rinnovabili ed efficientamento energetico può produrre fino a 17 mila posti di lavoro. Gli stessi soldi in grandi opere pubbliche producono 700 posti di lavoro. Se foste degli investitori, dove mettereste i vostri soldi? In un Paese dove il consumo procapite di acqua minerale nel 2015 ha raggiunto i 203 litri\anno per persona, ed è stato disatteso il referendum del 2011 che aveva sancito un risultato ben preciso, è indifferibile e non più procrastinabile rendere l’acqua e la sua gestione pubbliche. Quella attuale è una situazione insostenibile, sia per l’impatto ambientale che economico. Il governo e la tutela del ciclo naturale dell’acqua dovrà essere affidato al ministero dell’Ambiente: si deve urgentemente avviare una fase di transizione verso la ripubbliciazzazione della gestione del servizio idrico.

Siamo per lo stop alle trivellazioni, per il ripopolamento dei piccoli comuni attraverso anche agevolazioni e forme di telelavoro, per consentire alle famiglie di poter vivere in questi veri e propri gioielli italiani. Siamo per le bonifiche, subito, prioritarie. Far ripartire la macchina delle bonifiche significa interrompere la catena malata di inquinamento e danni alla salute, significa investire per il benessere del territorio, significa creare posti di lavoro e speranza per gli abitanti dei Sin, dei siti di interesse nazionale, quei buchi neri sparsi per l’Italia dove sembra un miraggio anche progettare di poter sopravvivere. Siamo per far pagare i costi delle bonifiche a chi ha inquinato, e per punire chi è scappato senza rimediare ai danni fatti, abbiamo lottato e ottenuto una legge per gli ecoreati che infatti porta la nostra firma e sappiamo che non basta.

Tutto questo, e come realizzarlo, con concretezza e nel dettaglio, è contenuto nel Programma ambiente del MoVimento 5 Stelle. Realizzato dai portavoce al Parlamento nelle commissioni Ambiente di Camera e Senato, con l’aiuto di esperti, legislativi, l’abbiamo sottoposto agli iscritti che l’hanno votato sul blog e ora è on line a disposizione di tutti.

Ne parleremo con le parti sociali e con i cittadini venerdì 12 gennaio in un evento pubblico a Ercolano, il cuore del parco Nazionale del Vesuvio. Un luogo meraviglioso ma devastato dalle fiamme la scorsa estate, dove la macchina dei soccorsi ha mostrato tutte le sue falle dopo la disastrosa riforma che ha abolito il Corpo forestale, una zona interessata da problemi di presidio del territorio, di discariche abusive, roghi tossici. Saremo con i cittadini, le associazioni, i comitati e illustreremo il nostro programma per un Ambiente a 5 Stelle.

Vi aspettiamo!

Scarica il volantino

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

7 Gen 2018, 10:07 | Scrivi | Commenti (10) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 10


Tags: 12 gennaio, ambiente, ercolano, salute

Commenti

 

programma difficilmente applicabile!1 perché essere al governo non significa essere Re.Nel senso che decidono solo loro al potere esiste un parlamento con i vari partiti dove vince la maggioranza.A parte la presenza dell'opposizione. Abbassare le pensioni d'oro bello ma utopia dato che sono gli stessi politici a impedirlo.Altrimenti già sarebbe stato fatto.ripopolare i paesi col il telelavoro ma per favore con lo stipendio non paghi neanche l'affitto se si può parlare di stipendio.Rispettare gli impegni Europei ma se un giorno si e uno no dicono che vogliono uscire dall'euro che tra l'altro sarebbe solo un danno per il paese.Immaginate di aver la lira e dover comprare un auto in euro.la differenziata bene immaginate di controllare milioni di sacchetti con i codici quanto tempo ci vorrebbe.A parte che aumenterebbero i costi e a pagare sarebbero i cittadini dato che i sacchetti hanno un costo e non dite che con la differenziata diminuiscono i costo perché è una balla in pratica è raddoppiata.E' molto facile dire facciamo ma tra le parole e i fatti c'è il mare.Caratteristica tutta italiana tutto fumo e niente arrosto.Inoltre non si parla di corruzione,evasione,capisco che è un problema che non affrontano perché sono problemi dei ricchi.Senza soldi non si può fare evasione quindi non è una discussione che può interessare a un cittadino comune e quindi non porta voti.

Mauro Salluzzo 12.01.18 21:16| 
 |
Rispondi al commento

salvare l'ambiente significa salvare noistessi.

mzee.carlo 08.01.18 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Inedito progetto di raccolta differenziata tramite contenitori personalizzati forniti dal Comune. Valutazione aperta per la Raggi

Il Comune chiede agli utenti come effettuare lo smaltimento rifiuti tra:
1) Totalmente indifferenziata (1 sacchetto) indifferenziata.
2) Differenziata parziale (3 sacchetti) indifferenziata, carta, plastica.
3) Differenziata spinta (10 o più sacchetti).
Effettuata la scelta, un Ente consociato provvederà a produrre sacchetti personalizzati con codice a barre. Sacchetti distribuiti al contratto, in funzione dei costituenti l’utenza e del consumo presunto per tipo di tipologia. In tal modo, tutti i sacchetti riporteranno un codice in cui è inserita l’identità dell'utente e il tipo di rifiuto trattato.
Ognuno dovrà consegnare ogni anno il numero di sacchetti previsto nell’arco di una specifica tipologia di consumo. Ogni variazione sarà soggetta a controllo, aggiuntivo a quello previsto per la verifica sui contenuti.
Quanto esposto vale per tutti i residenti registrati. Per i fruitori saltuari è previsto l’acquisto dei sacchetti in supermercati con identificazione numerica progressiva, e tassa versata al Comune dal venditore. Vietato ogni smaltimento con sacchetti non contrassegnati.
I sacchetti verranno deposti dagli utenti nei consueti cassonetti stradali senza separazione di tipo. Il vetro e l’umido restano come attuali.
A chi non risultasse assegnata alcuna scelta verrà addebitato il massimo dovuto per l’indifferenziata.
Ogni Comune disporrà in sede locale di mini impianti, ad evitare lunghi trasporti. Scaricati i sacchetti in tramogge, questi verranno convogliati su nastri trasportatori per l’identificazione del codice a barre e relativa separazione per tipo di rifiuto. A quel punto il riciclabile sarà pronto per la pressatura, immagazzinamento e vendita.
Il costo dell’intero smaltimento rifiuti verrebbe cosi compensato dal ricavo sul differenziato e dalla pubblicità apposta sui sacchetti.
Commentare grazie

Roberto Sarzi Maddidini 08.01.18 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,mi chiamo Furio Fattori un Italiano costretto ad espatriare all'estero per sostenere la mia famiglia e dare un futuro ai miei figli, cosa negatami in Italia. Ti seguo e seguo il Movimento 5 Stelle con la speranza di vedervi vincitori per cambiare radicalmente tutto il marcio che sta distruggendo il nostro Paese,nella speranza che i miei connazionali rimasti possino rivivere la vera democrazia,possino ritrovare lavoro e crescita ! Ti auguro con tutto il cuore di riuscire a distruggere chi ha distrutto la mia fiducia,chi mi ha costretto a lasciare amici e familiari con mille sofferenze non potendo piu' andare avanti grazie ad un sistema fallimentare....Ho 53 anni e da soli 2 anni e mezzo mi trovo in America dove le opportunita' concesse da questo Paese mi hanno fatto rinascere ed oggi sto' bene....vorrei che la Vittoria del Movimento 5 Stelle possa regalare le stessa opportunita' futura a tanti Italiani che non si meritano una classe politica ladra, corrotta,etc etc..
Usa pure il mio commento ti autorizzo, che la mia sia una testimonianza lontana ma vicina a chi come voi non accetta compromessi e cerca di risanare il nostro Bel Paese,
con affetto Furio

Furio Fattori 08.01.18 03:39| 
 |
Rispondi al commento

Ripopolamento dei piccoli Comuni...
Come?
Forse con l'unica strada praticabile che è quella dell'inserimento di immigrati?

marta 07.01.18 18:33| 
 |
Rispondi al commento

PROGRAMMA OTTIMO E REALIZZABILE
Questi quaquaraquà che sono stati e sono al governo non hanno mai affrontato il vero problema del Paese, ma direi di tutto il pianeta, che è lo stravolgimento dell'ambiente. E' tempo che l'Italia inizi il percorso di un vero risanamento per gli abitanti attuali e per quelli che verranno. Forza M5S, sei l'unica forza politica che può iniziare a ragionare seriamente su questi temi. Non sono certo i Renzi o i Berlusconi, i veri populisti.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 07.01.18 16:40| 
 |
Rispondi al commento

indosso il camice bianco e mi vesto della mia adorata biologia:
l'inquinamento produce mutazioni genetiche e malattie, definite rare in quanto ne compaiono di nuove, sollecitate da nuovi mutanti contenuti nelle sostanze inquinanti.Anche i non addetti ai lavori possono capirlo da questa frase: "l'espressione del DNA dipende dall'interazione tra DNA e ambiente" E, dunque, interagendo con un ambiente inquinato, il DNA si esprime in modo distorto !
Mancare le rettifiche, per questa gente di :poop: che ci governa, significa risparmiare soldi. Ma non basta. Le aziende farmaceutiche guadagnano sulle malattie, astenendosi addirittura dall'investire in ciascuna malattia rara...in quanto NON conviene economicamente. Il cerchio si chiude con i lauti introiti che Luca Di Montezemolo raccoglie attraverso la Telethon, con la complicità di tutte le TV di Stato ! Nulla di etico. Bambini mutati alla nascita perché le mamme hanno respirato, bevuto, mangiato degli inquinanti. Quegli stessi bimbi fungono da "comparse" nella richiesta di soldi!
Ecco perchè il M5Stelle pone al vertice dei provvedimenti la cura ed il risanamento dell'ambiente: ne va della nostra salute e di quella dei nostri bimbi, già nati o in gestazione.
dott.ssa Patrizia Pellegrino

patrizia pellegrino 07.01.18 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo cercare ogni voto nel piu' piccolo sperduto paese dell'italia.
mandiamo a casa questi furfanti.

elio 07.01.18 11:10| 
 |
Rispondi al commento

OT AMBIENTE
Rifiuti, Regione Lazio: “Roma non invia carichi in Emilia-Romagna”, assessore Diaco: “Costa troppo, città ha retto”...
E adesso Pizza come la mettiamo?
Sembra che i costi siano inferiori per Toscana e in Abruzzo.
Però sembra tutto un giochino fra Zingaretti(PD) e Bonaccini(PD) per mettere in difficoltà la giunta Capitolina che sembra abbia retto bene alla raccolta in più per le feste Natalizie(da sfatare i soliti troll sul blog che Roma è sporca)...dal FQ!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 07.01.18 10:27| 
 |
Rispondi al commento

CEMENTO ZERO.
Questo il nostro slogan.

CementoZero 07.01.18 10:17| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori