Video: il dito medio di De Luca alla Ciarambino. Ecco tutta la classe del PD

Vincenzo De Luca ci “ricasca” e si lascia scappare un dito medio contro Valeria Ciarambino, consigliere regionale del M5S in Campania. L’occasione è la seduta del Consiglio regionale della Campania del 22 dicembre 2017: è in corso la discussione sull’approvazione della manovra finanziaria della Regione Campania. Parla prima Valeria Ciarambino, contestando le scelte dell’amministrazione regionale della Campania. Alle 18 e 19 interviene lo sceriffo salernitando rispondendo proprio alle critiche della Ciarambino. Nell’intervento (come si evince dal video pubblicato da Il 24.it) il governatore alza il dito medio per chiarire un messaggio politico: “Se alla guida della Regione Campania ci fosse Valeria Ciarambino non sarebbe in grado nemmeno di inaffiare un albero di Natale”.

Distratta dalla confusione in Aula, la Ciarambino non si accorge del gesto del governatore. Il 24.ir ha recuperato video e immagini che riproducono il gesto del presidente De Luca. Tra i due c’è già un precedente: pochi mesi fa, al termine del Consiglio regionale, De Luca definì la Ciarambino una “chiattona”. Parole che sollevarono polemiche e tensioni. Ora forse per il Natale, la Ciarambino ha perdonato De Luca. (fonte)

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr