Il Blog delle Stelle
Una stangata da 952 euro a famiglia da gennaio 2018

Una stangata da 952 euro a famiglia da gennaio 2018

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 21

Dalle bollette della luce ai pedaggi autostradali. Passando per assicurazioni, servizi bancari, prodotti per la casa e spese scolastiche. Con il nuovo anno arriva anche la consueta stangata di prezzi e tariffe che toccherà quota +952 euro annui per una famiglia media. "Mentre, secondo le ultime stime Istat, cresce il rischio povertà o esclusione sociale - sottolinea in una nota Elio Lannutti di Adusbef - con la popolazione esposta a rischio pari a 18.136.663 individui, superiore di 5.255.000 unità rispetto al target UE previsto, una disuguaglianza dei redditi maggiore rispetto alla media dei Paesi europei, si profilano ulteriori salassi per le tasche dei cittadini dal 1 gennaio 2018, stimati da Adusbef in 952 euro a famiglia".

"Dalle bollette della luce, destinate ad aumentare - come segnalato al Governo e dall’Autorità per l’energia - per 22 milioni di famiglie dal 1 gennaio 2018, in previsione del processo di riforma delle tariffe, che penalizza gli utenti con minori consumi, specie se residenti, quantificati in 22 milioni di abitazioni su 29 totali, quindi con un potenziale impatto redistributivo tutt'altro che irrilevante, al gas, ai pedaggi autostradali, alle assicurazioni, ai servizi bancari, al caro assicurazioni, alla spesa alimentare, ai ticket sanitari, ai trasporti, servizi idrici, alla tassa sui rifiuti".

"Il nuovo anno è alle porte, ma a giudicare dai primi segnali sul fronte dei prezzi nulla di buono aspetta i consumatori italiani, che nel 2018 - spiega - subiranno la consueta stangata di prezzi e tariffe che toccherà quota +952 euro annui, per una famiglia media, con il traino verso l'alto di trasporti, alimentazione, Rc Auto, servizi bancari, Tari (invece di essere restituita dato l’errato calcolo), i prodotti per la casa, le spese per la scuola, le tariffe professionali".

La previsione di aumenti per il 2018 "è aggravata non solo dalla crescita dei costi energetici, ma anche da alcuni fenomeni speculativi o derivanti da inefficienze di sistema, con aumenti implacabili dei costi delle assicurazioni e dei servizi bancari". "Tali incrementi per molte famiglie risultano insostenibili, per questo - conclude - è urgente una seria azione del Governo per controllare e contrastare ogni aumento ingiustificato, e porre un argine ad aumenti surrettizi di pochi euro, con la certezza dell’impunità data l’assenza di una class action (approvata all’unanimità dalla Camera dei Deputati il 3 giugno 2014, bloccata al Senato per espresso veto di Confindustria e banche recepita dal ministro Maria Elena Boschi, che taglieggiano e saccheggiano i redditi) formidabile deterrente contro i predatori".

adnkronos

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

27 Dic 2017, 10:15 | Scrivi | Commenti (21) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 21


Tags: audisbef, aumenti, bollette, elio lannutti, tasse

Commenti

 

1 grazie per averci dato i problemi
2 grazie per non averci dato le soluzioni
3 ho 21 anni e ho capito che si fanno soldi dove girano soldi è ovvio che se i governi avessero voluto fare soldi avrebbero agevolato i ceti medio-bassi, invece no, questo mi porta a pensare che non guadagnano con la ricchezza bensì con la povertà, c'è un giro di soldi che la gran parte delle persone non vede.
4 che senso ha continuare a modificare un sistema che non sta andando da anni pur essendo modificato da più e più persone, l'unica soluzione è lo smantellamento di questo sistema basato su una società che non ci appartiene più, la tecnologia ci fa fare passi da giganti solo se la mettiamo al posto di quelle ciabatte di parole.

Giovanni Esposito 04.01.18 00:16| 
 |
Rispondi al commento

Gli aumenti riguardano tutto, non solo la luce e le autostrade e il gas, forse l'unico che non lo sà è il Segretario del PD e il suo Staff, si perchè un buon segretario si circonda di persone che l'aiutano a decidere anche cosa dire, in questo caso qualcuno gli dovrebbe suggerire "guarda che pochi possono sopportare gli aumenti che scatteranno su luce e gas" proviamo a vedere cosa si può fare ? cerchiamo una soluzione per le fascie più deboli ?
Qualcun altro gli potrebbe suggerire che Napoli è diventata come Gomorra, insieme a Palermo, Catania, Reggio Calabria, Bari, Taranto ecc.. ecc.. ecc.
E' evidente che lo Staff non funziona perchè lui, il Capo, continua a dire l'opposto di come stanno le cose.
Ma noi dobbiamo solamente ringraziare, pensate amici se il Segretario del PD di ora si chiamasse Berlinguer o Togliatti direi anche Occhetto o perfino Bersani ci sarebbe stata ciccia per i gatti ?? penso di no.

Robona 31.12.17 00:03| 
 |
Rispondi al commento

E ARRIVò IL 4 DICEMBRE DEL 2016...TUTTO DOVEVA CAMBIARE.. non cambiò nulla...arriverà il 4 marzo del 2018...questa volta cambierà tutto .. fuori i
parassiti dalla direzione dello stato...il numero
4 è un numero cosmico sovraintende ai cambiamenti
epocali quelli veri non quelli che millantava renzi ...tutti a votare il 4 marzo..fine dell'era parassitaria

francesco degni 29.12.17 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Il ceto politico -finanziario sta precipitando il Paese al primo '900, quando le differenze tra popolo ed elite erano abissali . La classe media nata dal primo conflitto mondiale , supportata da costruzioni economiche fino agli anni '90, sta per essere azzerata. Dovere di ogni futuro governo sarà adottare decisioni radicali ,sia nel campo economico che quello sociale.In conclusione come dicevano i nostri vecchi ci vuole pelo sullo stomaco e non solo faccette.

Roby G., Cagliari Commentatore certificato 28.12.17 21:01| 
 |
Rispondi al commento

LO STATO STA DISTRUGGENDO LA CLASSE MEDIA

Giampaolo M5S, Italia Commentatore certificato 27.12.17 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Saranno intenti ai botti che li frastuoneranno. Spero non per molti anni!

Roberto Maccione Commentatore certificato 27.12.17 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Ed in questo macabro contesto, come se non bastasse, “Ecco il regalo di Natale dei partiti ai cittadini: aumentano i costi di Montecitorio.

Nel 2018 le spese lieviteranno soprattutto a causa delle pensioni privilegiate dei deputati. C’è il marchio di fabbrica del Pd su questo smacco al Paese.

Gli unici risparmi ottenuti in questa legislatura sono merito del M5S.

Sui costi della politica Renzi e i suoi sono in pieno psicodramma, avevano promesso solennemente di portare avanti questa battaglia ma il Pd è miseramente franato su se stesso”
(Riccardo Fraccaro).

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 27.12.17 15:15| 
 |
Rispondi al commento

...ma poi, a l'Italiano, come dice 'a nota canzone, j'abbasta poco...


(...)

" basta ca c'e' sta'o sole,


ca c'e' rimasto 'o mare,


na'nenna core a core,


'na canzone pe' canta',


chi ha avuto, ha avuto, ha avuto,


chi ha dato, ha dato, ha dato,


scurdammece 'o passato


simm'e in Italy, paisà......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.12.17 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Solo un popolo col cervello in putrefazione può continuare a votare questi partiti a delinquere di stampo mafioso, un popolo che permette tutto questo schifo non è vittima ma complice. Forze italiani maccaroni continuate a farvi tosare come le pecore, hanno pure il coraggio di lamentarsi. Con questo popolo ci meritiamo solo fame povertà e miseria.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 27.12.17 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FRASI CELEBRI
Ecco alcune frasi, ciclicamente ripetute nei media e su cui alcuni mediocri giornalisti e politici hanno fatto carriera (e soldi):
• Fermiamo gli scafisti.
• Diamo lavoro ai giovani.
• Combattiamo la corruzione
• Combattiamo la mafia.
• Abbassiamo le tasse.

Giuseppe C. Budetta 27.12.17 13:19| 
 |
Rispondi al commento

una autombile nuova dura circa 10 anni e costa circa 12 mila euro ( una piccola ) che fanno circa 100 euro al mese.

assicurazione mediamente 1200 all'anno che sono circa 100 euro al mese

il bollo circa 120 euro l'anno che sono 10 euro al mese

se vai a metano che ti da mezza mano ( una volta te ne dava una ma ora con gli aumenti siamo quasi li col gpl ) dovresti cavartela con circa 3.33 euro al giorno di metano che sono circa 103 euro al mese

dunque siamo intorno ai 310 euro al mese per una macchinina a metano non tanto grande senza contare la manutenzione ( olio, freni, gomme ed una lavatina una volta alla settimana) si arriva a 350 euro.

ditemi se con 1000 euro di stipendio medio si può pagare 350 euro per una utilitaria!

aggiungete un affitto di un appartamento medio piccolo intorno a 400 euro il mese poi luce gas e acqua che costano un esagerazione....

spesa al supermecato col 22% di iva.... li vogliamo spendere 10 euro al giorno tra colazione pranzo e cena?

come possono pensare di tenere uno stipendio medio sui 1000 euro al mese?

che poi sono circa 2000 ma il 50% se lo sono già inculato di tasse.

forse serve tutto per importare e mantenere un po di negri?

sinistri di merda non occorre essere degli economisti ne i professoroni di istat per fare quatto conti idioti da 5 elementare!

itsta prrrrrrrrrr andate affanculo pure voi.
avete rovinato gli italiani!

qualcosa non torna 27.12.17 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno, guardate che nn frega a nessuno delle elezioni via web ne a me che sono un utente esperto ne a una persona piu' matura con difficolta' ad usare internet. la gente nn ha tempo ne voglia ne capacità di perdersi in siti cervellotici. a che scopo poi? Le elezioni devono essere una cosa facile aperta trasparente e soprttutto aperta a tutti! voi la state rendendo solo una cosa per pochi maniaci. PER LA CAMPAGNA ELETTORALE poi cio' che conta sono i media tradizionali tv in primis e radio e giornali in secondo piano. Infatti Berlusconi ogni santo giorno sulle sue reti a raccontare le sue solite panzane forte del concetto pubblicitario che una bugia raccontata tre volte diventa una verita, guandagnado quote di elettorato. Il M5S resta nel suo silenzio colpevole anche quando IL Berlusconi vi chiama la battuta " movimento guidato da un comico...( a proposito: ma stava parlando del m5S o di Forza Italia ?) Non vi state dando da fare come un tempo. I vostri candidati si sono seduti a cominciare da Di maio. Sto pensando seriamente che avete deciso di rinunciare a vincere le elezioni e a lasciare campo aperto a forza italia. I motivi? lasciamo ai posteri la sentenza. Saluti, RZ

Roberto Zanini 27.12.17 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visto che per l’articolo 36 della Costituzione, "a ciascun lavoratore dovrebbe essere garantita una retribuzione “proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa” mi pare evidente che di fronte ad aumenti di 952 euro medi allora anche le retribuzioni in media devono crescere di 952 euro. La somma non deve però essere a carico delle aziende medio e piccole, che fanno già fatica ad andare avanti ma con la leva fiscale essere ad esclusivo carico delle imprese che hanno fatto questi aumenti ingiustificati.....

Alessandro G. Commentatore certificato 27.12.17 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Quello che costa caro non è il consumo di energia elettrica ma bensì gli importi che si pagano per il suo trasporto.

Come mai abbiamo dei costi così elevati?

Veronica2 27.12.17 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cercherò di informare quanta più gente possibile,in vista delle prossime elezioni.....anche per quanto riguarda la truffa della lista animalista della Brambilla!!!!!

ANNA PONISIO Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.12.17 11:36| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori