In Estonia per guardare al futuro

di Fabio Massimo Castaldo, Efdd – MoVimento 5 Stelle Europa

Siamo stati a Tallin, la capitale dell’Estonia, per partecipare ai lavori della Conferenza interparlamentare Ue-Stati nazionali (COSAC) e per incontrare rappresentanti delle Istituzioni, della società civile e per capire, da vicino, le eccellenze di questo Paese nel campo della digitalizzazione della pubblica amministrazione, del voto online, della sicurezza informatica e anche del trasporto pubblico gratuito.

Nel sorprendente centro e-Estonia abbiamo ascoltato tutte le grandi innovazioni che questo Paese ha apportato nella pubblica amministrazione grazie a Internet. Pensate che qui ogni cittadino ha una carta d’identità elettronica che viene utilizzata online per accedere a diversi servizi. Il 99% dei servizi della pubblica amministrazione sono online. Ci hanno raccontato che sono solo tre le cose che in Estonia non si possono fare online: comprare casa, sposarsi e divorziare! Tutto il resto si può fare! Anche le prescrizioni mediche sono in rete: basta soltanto avere la carta d’identità elettronica. E per pagare le tasse, rigorosamente online, ci vogliono solo tre minuti. Pensate a quanti miliardi di euro potremmo risparmiare se implementassero queste soluzioni anche in Italia.

Sul voto elettronico abbiamo parlato con Arne Koitmäe dell’Ufficio Elettorale Estone: dal 2005 hanno già effettuato ben 9 votazioni con il sistema di voto online (tra elezioni locali, parlamentari ed europee). E tutte senza intoppi. Insomma, il voto online è una realtà ed è tempo che lo diventi anche per l’Italia. Anche l’incontro con Taavi Aas, neoeletto Sindaco di Tallinn, è stato molto interessante. Lui è l’inventore del sistema del trasporto pubblico gratuito, che a Tallinn è una realtà ormai consolidata. Per il futuro il governo sta pensando di estendere tutto il servizio gratuito all’intero paese. Il sindaco ci ha spiegato il funzionamento del servizio, e siamo al lavoro per un ottimo scambio di buone pratiche e idee.

Molto importante anche l’incontro con la Ministra dell’Economia Kadri Simson e con la deputata estone Oudekki Loone. Abbiamo discusso degli incredibili risultati economici raggiunti nel Paese grazie all’agenda digitale, e lanciato un rapporto di cooperazione proficuo in chiave tanto nazionale quanto europea. Abbiamo anche affrontato il tema della e-residency lanciata dall’Estonia: una identità digitale che permette agli “e-residenti” di aprire online una società con diritto europeo in poco tempo, con pochi costi e con una fiscalità interessante.

L’Estonia è un ottimo spunto per guardare al futuro, partendo in particolare dalla pubblica amministrazione quasi totalmente digitalizzata, per proseguire sul trasporto pubblico (gratuito su tutta la città per i residenti) e la connettività. Intendiamo investire fortemente su questi rapporti bilaterali per portare in Italia le migliori esperienze estere e sviluppare insieme progetti congiunti che ci portino a essere di nuovo un modello da imitare in Europa.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr