Il Blog delle Stelle
Il tempo, unica ricchezza

Il tempo, unica ricchezza

Author di Gianroberto Casaleggio
Dona
  • 214

di Gianroberto Casaleggio, tratto dal libro: "Il Web è morto, viva il web"

Qual è la direzione? Quale il senso della vita lavorativa? La nostra attività assorbe la maggior parte del tempo, la miglior parte del tempo: la giovinezza e la maturità.
A fare cosa? E per quale motivo? Guidati da qualche significato? L'avvento della produzione industriale ha reso queste domande abituali per le persone. La ripetizione, la spersonalizzazione e il profitto, considerato valore fondamentale, sono normali nelle aziende e nelle fabbriche.

Si lavora per mangiare, per guadagnare di più, per carriera, per recitare un ruolo sociale, per potere. Tutti motivi comprensibili, in particolare il mangiare, ma è veramente tutto qui? 35 anni moltiplicati per 200 giorni per 8 ore meritano di più.

Quanti lavorano per realizzare sé stessi? Quanti si accorgono delle loro potenzialità? Quanti, entrando in ufficio o in fabbrica, hanno la sensazione di fare la cosa giusta, di esercitare una scelta non dettata dal bisogno o da una rinuncia a priori? E' stupefacente il numero delle persone che tirano letteralmente a campare convinte che sia giusto così, "Del resto è così" direbbe Enrico Bertolino.

Il lavoro come obbligo, come dipendenza diventa allora una condizione umana simile all'autoipnosi, un sogno permanente dal quale è meglio non svegliarsi, non si sa mai.

Il tempo, l'unica reale ricchezza di cui disponiamo, è sprecato, banalizzato, utilizzato come se fosse una risorsa infinita. Spesso il tempo lavorativo è visto come una gabbia temporale in cui le persone sono autorizzate a non pensare, a non esistere. Il cartellino è la chiave della gabbia. Poi, finalmente, il tempo libero, oasi, fuga dal lavoro, ma in fondo da esso totalmente dipendente. Replichiamo gli ambienti lavorativi anche in vacanza. Courmayeur e Rimini sono rese sempre più simili alle città in cui lavoriamo. E spesso ci incontriamo pure i colleghi.
A fine agosto, tornando in ufficio dalla Bretagna, sono stato infastidito dalla ripetitività delle frasi che sentivo: "Finite le vacanze? - Sì, purtroppo - Io non me lo ricordo neanche più - Adesso dobbiamo aspettare l'anno prossimo - Siamo di nuovo qui - Si stava meglio prima!"
Un mantra ripetuto per esorcizzare il rientro. Ma nessuno ci obbliga ad accettare una condizione di dipendenza. Se non esprimiamo noi stessi, la colpa non può essere addebitata al sistema. Noi siamo i responsabili.

Wasteland è il nome dato dai Celti alla terra senza vita, piena di desolazione che divenne per un certo periodo l'Inghilterra al tempo di Re Artù. La Britannia sembrava preda di un sortilegio. Merlino convinse Artù che per sciogliere l'incantesimo doveva trovare il Graal. Il cavaliere puro di cuore inviato a cercarlo fu Parsifal. Ma cosa doveva in realtà cercare? All'inizio lo ignorava e solo quando comprese il vero significato della ricerca, Wasteland cessò di esistere. Il Graal ha avuto molte interpretazioni: piatto in cui Gesù consumò l'agnello pasquale, pietra magica, corno dell'abbondanza, calice dell'Eucaristia, calderone celtico della vita, la conoscenza assoluta e altre ancora. Probabilmente è la ricerca del significato della nostra esistenza.
Wasteland è la nostra vita in assenza di significato. "To waste" in lingua inglese vuol dire guastare, distruggere, sprecare, dissipare. Quello che quotidianamente facciamo in assenza di una ragione superiore per le nostre azioni. Di un significato.

Quella "ragione superiore" che nel nostro lavoro dovrebbe essere la volontà di migliorare, di creare, di generare positività. A chi scuotesse la testa suggerisco di provare a cambiare e di usare la sua immaginazione senza porsi dei limiti a priori. Ad applicare ed esercitare la sua volontà. Significato, volontà e immaginazione sono tre potenti talismani che chiunque possiede, di solito sono latenti, ma sono lì, a nostra completa disposizione. Con essi si può creare una nuova realtà che prima non sembrava possibile. Non è forse così che sono successe tutte le cose importanti nella Storia con la esse maiuscola e anche nella nostra vita quotidiana? Con un significato, l'immaginazione e la volontà?
Usiamo i nostri talismani, dissolviamo il sortilegio di Wasteland.

Ps: Buon Natale a tutti!

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

25 Dic 2017, 10:00 | Scrivi | Commenti (214) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 214


Tags: gianroberto casaleggio, Il Web è morto viva il web, lavoro, ricchezza, risorse, tempo

Commenti

 

Chiedo gentilmente al Sig. B. Grillo di trasmettermi una sua email diretta.
Desidero indirizzare al Sig. B. Grillo una lettera.
Auguri di Buon Anno.
Cordiali saluti
Dott. ing. Edoardo Rinaldi
president@naturalelectric.it
Cell. 3312062020

Edoardo R., ROME Italy Commentatore certificato 04.01.18 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Possibilità di credito tra particolare

Ciao Mr. & Mrs.

Particolare, francese, Svizzero, Canadese, Belga, portoghese, italiano, Brasiliano, e ovunque nel mondo, per voi che sono bloccati, vietato banca e se non avete il favore di banche e avete bisogno di prestito di denaro tra particolare, aiutiamo la gente seria ed onesta, che può rimborsare il prestito nel tempo normale che vogliono. Le nostre offerte sono da 2. 000€ 500. 000€ a condizioni molto semplice e senza problemi.
Abbiamo anche fare investimenti e prestiti tra particolare tutti i tipi. Offriamo crediti a breve, medio e lungo termine. Non sappiamo il tuo usa e la nostra trasferimenti sono assicurate da una banca per la sicurezza della transazione ad ogni persona.
Il nostro rimborsi sono effettuati con interesse del 2% al 3 % per tutta la durata del rimborso.

La Signora Rousseau Liana

Contatto:
La Signora Rousseau
Mail: rousseauliane23@gmail.com
Tel:756806604
Indirizzo : Paris 19, Ile-de-France, 75004
Bene a voi

ROUSSEAU LIANE 03.01.18 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Energia pura

Manuel S., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 03.01.18 01:01| 
 |
Rispondi al commento

Offerta di prestito tra individuo affidabile in Francia
Ciao,
Particolare in Europa e nel Mondo ( Francia , Belgio , Svizzera , Romania , Italia , Spagna , Canada , Portogallo , Lussemburgo , Guyana francese, Riunione , Mayotte , Guadalupa , Martinica , Polinesia francese , Nuova Caledonia ... ), ho concedere prestiti a qualsiasi persona che desideri assistenza finanziaria. Questo è un prestito tra particolare con condizioni semplici. La mia offerta è tra i 3.000.00 Euro e 500.000.00 Euro. Il mio tasso di interesse su tutta la durata del prestito è di 3.40% e il rimborso è effettuato con cadenza mensile. Se qualsiasi volta siete interessati, vi prego di contattarmi tramite il modulo di contatto o da mail:marechalfinance@gmail.com

MARECHAL DOMINIQUE 31.12.17 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Scusatemi se mi permetto, ma a leggere quella "schifezza" di legge elettorale partorita dal Parlamento italiano temo che ci saranno difficoltà a vincere pienamente le prossime elezioni, e sono convinto che questa sarebbe una sciagura non tanto per il movimento ma sopratutto per l'italia e per il popolo italiano. Per questo mi permetto di proporre il mio pensiero per "rompere l'accerchiamento", ricordando ciò che avveniva molti decenni addietro.
La mia proposta è che possa essere inserito-IN TUTTA ITALIA-in alleanza con il movimento5stelle un logo dal nome (più o meno) DIRITTO DI TRIBUNA, che dovrebbe diventare un contenitore nel quale consentire l'ingresso di tutta quella società civile al fianco e/o in nome della quale gli iscritti ed i nostri eroici rappresentanti, in parlamento e nelle piazze hanno condotto tante battaglie.
In questo contenitore non dovrebbero esserci partiti, bensì movimenti e associazioni nazionali (no-triv, no-nucleare, no-scorie, no-tav, associazioni ambientaliste, associazioni di consumatori etc che non si riconoscono in altri partiti) ma anche associazioni e movimenti locali ( in Sardegna quelli che si battono per la chiusura/trasformazione dell'industria di bombe a Domusnovas, quelli che si battono per il lavoro, per le bonifiche delle aree minerarie dismesse, per il riconoscimento del diritto alla continuità territoriale, per la chiusura dei poligoni militari etc).
Credo che una alleanza con queste associazioni/movimenti raggruppati dentro un contenitore nazionale-DIRITTO DI TRIBUNA-, da un lato ci aiuterebbe a vincere nei collegi uninominali (dove dovrebbero esserci solo i candidati del movimento5stelle), dall'altro potrebbe consentire a questi alleati (se supereranno la soglia di sbarramento) di eleggere diversi rappresentanti nel parlamento nazionale (ottenendo appunto un "diritto di tribuna", cioè di presenza per esprimere la voce di quelle parti della società civile che rappresentano. Silvio Serpi - Oristano

SILVIO PASQUALE SERPI 31.12.17 12:03| 
 |
Rispondi al commento

https://www.cinquecosebelle.it/cinque-straordinarie-poesie-sul-tempo-scorre/

Angelika 30.12.17 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Il M5* deve diventare più semplice, più comprensivo, più pratico nelle sue azioni e non deve sbagliare, deve saper scegliere la via migliore.
Sbagliato il reddito di cittadinanza bisogna andare sul Reddito base di sopravvivenza mondiale.
Sbagliato cercare Ministri fuori dal Movimento, errore mortale.
Ecco cosa deve fare il M5*:
PRIMO
Eliminare il contante, solo carta di credito, zero commissioni.
SECONDO
Azzerare in un colpo solo e per sempre il debito pubblico con prelievo del 25% dai conti correnti così si azzerano le svariate tasse che colpiscono alla pari ricchi e poveri.
TERZO
Una sola tassa dell'8% sempre con prelievo dai conti correnti e previa eliminazione del contante.
QUARTO
Ad ogni bambino che nasce subito una pensione, di euro 400 per l'Italia ogni mese, per tutta la vita.

Bartolomeo Nino Cortesi 29.12.17 13:54| 
 |
Rispondi al commento

colpiscono certi ragionamenti del grande Gianroberto...colpisce l'acutezza nell'osservare le persone, la società. Osservare e capire, è sinonimo di grande intelligenza.....pero' io in maturità, una spiegazione sul senso delle nostre vite me lo sono dato....è la famiglia.....la continuità.....non trovo un'altra spiegazione del perchè siamo qui.....

fabio S., roma Commentatore certificato 27.12.17 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una volta Gianroberto Casaleggio mi sorprende e mi esalta con le sue riflessioni sulla vita umana.
Condivido in pieno le considerazioni di questo suo scritto:
Significato,Volontà e Immaginazione saranno d'ora in poi anche i miei talismani per vivere un'esistenza migliore.....Grazie,Gianroberto!!!!!

ANNA PONISIO Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.12.17 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Vi sembra saggio che i burocrati inseriti in posti chiave come i servizi segreti devono restare al loro posto e Di Maio oppure Battisti si devono dimettere dopo 2 mandati?.
Ma siamo davvero intenzionati a cambiare le cose??
Cerchiamo di non essere ingenui e beoti, per favore.

bruno fiocca 27.12.17 09:41| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

non cancellate contro la verità.

bruno fiocca 27.12.17 09:34| 
 |
Rispondi al commento

In questo periodo di feste mi sono dilettato a disegnare un futuro per il ns Movimento 5 Stelle: un futuro naturalmente roseo. Premesso che lascio al ns futuro Premier la scelta dei Ministri del Governo a 5 Stelle, mi permetto segnalargli la figura del Sottosegretario che son certo darà' grande carisma e credibilità' a tutta la compagine. Trattasi di una figura che annullera' l'attuale occupante di questa posizione ed eleverà' al massimo livello il potenziale di professionalità' e di concretezza di questo ns sogno. Senza aver interpellato l'interessata, mi sento comunque di lanciare questo nome che son certo troverà una corale approvazione da parte degli iscritti e simpatizzanti. Anche Beppe e Gianroberto condivideranno senz'altro avendo a cuore il futuro del Movimento. Il nome e' la ns. Viviana il cui curriculum, ecc. Ecc. è' a tutti noto. Avanti amici caldeggiamo questa scelta e vedrete che nessuno ci potrà fermare. G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.12.17 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Grandissimo scorcio di futuro che sarebbe già presente se chi comanda il mondo, mediante i nostri politicanti corrotti e asserviti, non avesse fatto dell'essere CONTRO il resto del mondo la loro essenza, la loro ragion d'essere, con le loro concezioni a somma zero, sicché più il resto dell'umanità soffre più loro ne vedono un guadagno. Grazie Gianroberto, speriamo che queste idee costituiscano la strategia del Movimento, poi si potrà discutere di tattica, di alleanze, di tappe graduali, cioè di transizione e relativa scansione temporale.
Il futuro è già cominciato, non potranno fermarlo!
Buone feste a tutti, in alto i cuori!

Enzo Rossi 26.12.17 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Giustissimo. Una volta si diceva, meno poeticamente, che "il tempo è denaro". E tanto più inconcepibile è quello che fanno perdere ai torinesi i blocchi "ambientali" del traffico che la Giunta Appendino continua ad imporre nonostante siano stati dichiarati inutili da specifiche ricerche, fin dal 1999, e confermati inutili perfino ad impedire che lo smog aumenti da innumerevoli prove sperimentali (Galileo, dove sei ?).

Leonardo LIBERO 26.12.17 13:23| 
 |
Rispondi al commento

BUON NATALE BEPPE. ..PER FAVORE NON PERMETTIAMO CHE CI PRIVINO DEL NOSTRO NATALE. COME IN MOLTE SCUOLE PER NON OFFENDERE GLI STRANIERI. .A TRINO VERCELLESE NEANCHE UN ALBERELLO NELLE SCUOLE 😢

ANNA TUZZOLINO, Trino Commentatore certificato 26.12.17 12:19| 
 |
Rispondi al commento

CARO ROBERTO.UNA PERSONA SI ACCORGE DEL TEMPO QUANDO PURTROPPO STA PER FINIRE. SI FA UN RIASSUNTO DELLA PROPRIA ESISTENZA E CI SI ACCORGE CHE NON HA POTUTO USARE IL TEMPO DELLA PROPRIA VITA COME AVREBBE DESIDERATO FARLO. COME DICE MIO FIGLIO. AD UNA CERTA ETÀ ENTRI NELLA RUOTA DEL CRICETO E FINISCE LA TUA LIBERTÀ. IL SISTEMA TI OBBLIGA SE VUOI AVERE UN TETTO UN PIATTO E UN PEZZO DI PANE. .MA SOPRATTUTTO IL POPOLO NON DOVREBBE LASCIARSI SCHIACCIARE E SFRUTTARE DA DELINQUENTI CHE VOGLIONO IL POTERE. .OVUNQUE SEI CARO ROBERTO TI SONO GRATA DI AVER PENSATO ALLA GENTE DI QUESTO POVERO GRANDE PIANETA. MA SOPRATUTTO AGLI ITALIANI CHE ALLA FINE SONO BRAVA GENTE. .GENTE CHE SI ILLUDE ANCORA. ..SPERO CHE NOI ATTIVISTI CON LA FORZA DELLA VOLONTÀ E LA COLLABORAZIONE PORTEREMO LE PERSONE A SVEGLIARSI. E CAPIRE CHE LA VITA BISOGNA VIVERLA CON I PROPRI CARI PER I PROPRI CARI. ..UN ABBRACCIO ROBERTO. .ARRIVEDERCI 😘😘😘😘😘

ANNA TUZZOLINO, Trino Commentatore certificato 26.12.17 12:14| 
 |
Rispondi al commento

NON TI AUGURO
Elli Michler

Non ti auguro un dono qualsiasi,
Ti auguro soltanto quello che i più non hanno.
Ti auguro tempo, per divertirti e ridere;
se lo impiegherai bene, potrai ricavarne qualcosa.
Ti auguro tempo, per il tuo Fare e il tuo Pensare,
non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.
Ti auguro tempo, non per affrettarti e correre,
ma tempo per essere contento.
Ti auguro tempo, non soltanto per trascorrerlo,
ti auguro tempo perché te ne resti:
tempo per stupirti e tempo per fidarti
e non soltanto per guardarlo sull'orologio.
Ti auguro tempo per contare le stelle
e tempo per crescere, per maturare.
Ti auguro tempo, per sperare nuovamente e per amare.
Non ha più senso rimandare.
Ti auguro tempo per trovare te stesso,
per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come un dono.
Ti auguro tempo anche per perdonare.
Ti auguro di avere tempo,
tempo per la vita.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 11:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un messaggio vero, ricco di speranza. Ma soprattutto una verità, da coltivare con costanza.
Grazie Gianroberto, auguroni a tutti!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 26.12.17 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Al grande Filosofo sognatore ed ai Suoi Collaboratori eredi, che in un intervallo temporale di pochi anni hanno messo in discussione un policentrico sistema di ben più lunga durata, l'augurio di realizzare quell'umile modello di politica come temporaneo servizio reso al Popolo Sovrano.
Il tempo come entità "assoluta" non esiste esistono preziosi intervalli di tempo,tendenti a zero gli uni tendenti all'infinito altri,la vera genialità è riempirli al meglio nell'interesse collettivo,estendendo progressivamente tale concetto a livello planetario.
Molti auguri e cordialità per il futuro a Voi, ai freqventatori del luogo e ad ogn'altri dalla Romagna.

enzo bargellini, Santarcangelo di Romagna Commentatore certificato 26.12.17 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Lettera di Natale a un bambino non ancora nato. ~Beppe Grillo

"Con che occhi ci vedrai? Come ci giudicherai tra venti o trent'anni, tu che sarai figlio di un altro tempo, non so se migliore o peggiore di questo? Non sei ancora nato, ma tutti noi, buoni e cattivi (ma esistono veramente queste due categorie?), stiamo costruendo il tuo futuro. Non sarai tenero nei tuoi giudizi, lo so. Le figure sbiadite dei cosiddetti leader di oggi ti sembreranno macchiette, incidenti della Storia, persone senza alcuna visione che purtroppo hanno disegnato, come potrebbe solo un artista pazzo, il tuo presente. Ma forse sono pessimista. L'umanità cambierà di soprassalto, inventeremo nuovi paradigmi come è successo altre volte e tutto cambierà. Ritroveremo il senso di comunità, di umanità universale, cancelleremo le guerre, chiuderemo per legge le fabbriche di armi, faremo una lotta spietata alla povertà, alle malattie endemiche come la malaria e la tubercolosi, la fame del mondo sparirà e il pianeta Terra non verrà più distrutto, sfruttato per ricchezze così enormi e così inutili nelle mani di pochi. Perché no? Perché non potrebbe succedere? Il tempo varrà più dell'oro e l'ambiente sarà sacro, i torrenti limpidi e l'aria piena di odori che abbiamo dimenticato. Potremo rivedere le lucciole e l'Orsa Maggiore nel cielo delle città. In questi anni, forse per te è difficile da capire, il denaro è al centro del mondo, qualcosa che non esiste domina le nostre esistenze. Cos'è il denaro, cosa sarà il denaro per te? Ci considererai dei folli? Per riuscire a capire il passato dovrai decifrare termini simili ai geroglifici egiziani, in apparenza più semplici, in realtà incomprensibili come LTRO,FMI,MES,BCE,ESM.Se non ci riuscirai non preoccuparti, sono sigle, solo sigle, e si tratta di soldi, solo di soldi.La civiltà,il pensiero stanno altrove.Spero con te.Questa lettera in Rete è eterna.So per certo che mi leggerai e che forse, per pura curiosità, cercherai di capire chi era Grillo

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tanti auguri a tutti

Luigi T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 26.12.17 09:46| 
 |
Rispondi al commento

POESIE PER L'ANNO NUOVO- ANTONIO PORTA.

Al giro di boa ancora fiammeggiano le querce,
celebriamo il passaggio dell’anno, del fuoco
quello appena nato non può temere il gelo
tutte le foglie lo trattengono nel calore
fin che possa liberare le ali piumate
ruotare sopra di noi che dormiamo, incamminarci.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 09:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Macaron chiede a LORO di mandare nostri soldati in Niger. Vuol dare una parvenza di legalità, allo sfruttamento dell’uranio di cui il Niger è ricchissimo. Lo paga due “lupette”, che vanno nelle tasche di chi ha messo al governo, e che ha i conti bancari a Parigi. Del resto, le 54 centrali nucleari francesi, devo andare per vendere energia anche a LORO, che la forniscono a noi a caro prezzo.

antonnio d., carrara Commentatore certificato 26.12.17 09:31| 
 |
Rispondi al commento

SECONDO
La corruzione non ha effetti nefasti solo dal punto di vista etico, ma anche pratico. In altri termini, costa moltissimo a tutto il Paese e a tutti i contribuenti. Ci sono settori economici che dopo la scoperta di vicende di corruzione hanno visto crollare i prezzi degli appalti anche del 50%. Senza dire che prendersi un appalto con le mazzette è una distorsione del mercato e della libera concorrenza, e ha come conseguenza una minore efficienza delle imprese.
Negli ultimi 23 anni la corruzione italiana ha continuato ad aumentare. Nella diligentissima Germania c’erano in carcere per corruzione 8.600 persone, in Italia UNDICI! 11 nel Paese che per corruzione è primo in Europa per un ammontare di denaro frodato che equivale alla metà dell’intera corruzione europea: 60 miliardi. Ed è così che arriviamo al caso Consip che coinvolge la prima autorità dello Stato e i suoi amici, il padre persino. E cosa fa il Pd per combattere la corruzione? Attacca il pm che ha aperto l’inchiesta e attacca il giornalista che l’ha fatta conoscere!!! “Bisogna fare emergere il sommerso. Deve uscire allo scoperto la notizia del reato”, diceva Davigo. Ma il Pd oggi lo sotterra più profondo intimidendo, come una nuova Gestapo, chi vuol far luce sui delitti del Potere.
Se il M5S arriverà al potere, la lotta alla corruzione dovrà essere il primo impegno, la prima vittoria, o da questa palude non ne usciamo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 08:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PRIMO
LA CORRUZIONE-Viviana Vivarelli
Il Governo ha sfornato l’ennesima riforma della giustizia con leggi contro la corruzione, non certo un miglioramento etico ma l’ennesima presa per i fondelli che non colpirà nessuno degli imputati eccellenti.
Diceva 7 anni fa uno degli uomini migliori d’Italia, Pier Camillo Davigo, Consigliere della Corte Suprema di Cassazione ed ex pm del Pool di Mani Pulite ai tempi di Tangentopoli, autore del volume “La corruzione in Italia: percezione sociale e controllo penale”. «Credo che anche questo disegno di legge non abbia in realtà alcuna efficacia nei confronti dei reati che dice di voler perseguire. Si possono anche inserire pene più severe per la corruzione, persino l’ergastolo, ma questo non risolve nulla. Si devono invece introdurre delle norme che aiutino a far emergere la notizia di reato. Altrimenti si finisce per avere delle pene molto severe per dei reati che non si possono scoprire. Faccio un es.: in 20 anni alla Corte di Appello di Reggio Calabria ci sono state solo 2 condanne per corruzione. Se si vuol credere che quella è un’isola felice va bene, ma forse c’è qualcosa che non va. La corruzione è un reato che solo in minima parte viene denunciato. La differenza tra i casi denunciati e quelli che davvero accadono è molto elevata e si deve trovare un modo per far emergere questo sommerso».
Oggi questo è molto più difficile. Le leggi degli ultimi anni, approvate sia da dx che da sx, hanno depenalizzato una serie di reati finanziari che aiutavano a smascherare la corruzione. L’abuso di ufficio oggi è molto difficile da provare, il falso in bilancio è stato in gran parte depenalizzato. Ed era proprio dal falso in bilancio e dai fondi neri creati in questo modo dalle aziende che partivano spesso le indagini per corruzione. Senza parlare dei tempi di prescrizione che hanno trasformato i processi in una corsa contro il tempo prima che scadano i termini.


SEGUE

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Quando milioni di poveracci sono convinti che i propri problemi dipendano da chi sta ancora peggio, siamo di fronte al capolavoro delle classi dominanti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 08:19| 
 |
Rispondi al commento

b
Questa è una post-sx, che ha realizzato la scomparsa della lotta delle classi ma non nel senso di Marx, nel senso dell’annientamento totale delle classi media e bassa.
La responsabilità della sx, specie nell’accettazione dell’euro, ha fornito alla dx finanziaria e bancaria i suoi strumenti istituzionali. Lo Stato a servizio delle banche e dei potenti. La sx ha fregato un’intera umanità di lavoratori, stravolgendo giorno dopo giorno il modo di intendere il ruolo del lavoro, la dignità della persona, il rispetto della vita. La solidarietà sociale è scomparsa, risucchiata dalla cessione della sovranità monetaria ai nemici della classe subalterna! Ed è stato grazie a questa cessione che il neoliberismo ha vinto.
(E ora siamo arrivati alla chicca finale: come nella Germania hitleriana lo scontento della gente fu buttata su un capro espiratorio che furono gli emarginati e gli ebrei, i poveracci di oggi, disoccupati e malpagati sono buttati contro i nuovi emarginati: i migranti. E il cerchio si chiude).

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 08:18| 
 |
Rispondi al commento

a
Il NEOLIBERISMO HA CONQUISTATO LO STATO, COMPLICE LA SX-Berluscameno
Fantozzi non poteva neppure immaginare che il fine ultimo del Socialismo si trasmutasse in quella avventura senza senso di condurre l’umanità degli attuali dipendenti nella più cupa schiavitù, tipo laogai cinesi.
E’ falso che il liberismo fosse contro l’ingerenza dello Stato in economia. Mentivano: il neoliberismo ha assoluto bisogno dello Stato, per creare leggi favorevoli alle multinazionali e alle banche, moltiplicando i loro profitti speculativi.
Senza la complicità della sx, il neoliberismo non avrebbe raggiunto un tale grado di penetrazione e perversione.
Le politiche ultra liberiste, dalla Thatcher a Reagan nei primi anni ’80, si sono perfezionate con la terza strada di Blair, che ha cantato le lodi del mercatismo facendone il principio ispiratore di un’intera stagione di contro-riforme (alla Renzi) che ha smantellato welfare, diritti del lavoro e solidarietà sociale.
La sx si è convertita alle ragioni del management, ripetendo l’arrogante bugia di presentarsi come portatrice di un valore in netto contrasto con strategia della spoliazione statale attribuita dalla dx..
Due bugie: la SX NON HA DIFESO UN BEL NIENTE , e la dx – anziché svuotare lo Stato lo ha plasmato in funzione pro-business.
Già da tempo il neoliberismo aveva precisato la funzione fondamentale dello Stato subalterno ai mercati la priorità nei programmi economici e sociali. Quindi uno Stato in funzione di grandi interessi economici.
Il cosiddetto laissez faire è rimasta solo una delle posizioni del neoliberismo. Invece proprio lo Stato garantisce la realizzazione non della concorrenza sempre e dovunque, ma della prevalenza degli squali del mercato e la monetizzazione di ogni cosa.
La distinzione tra dx e sx è stata un falso. La sx attuale si è consegnata anima e corpo al predominio del profitto più alto, distruggendo il patrimonio di Keynes.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 08:18| 
 |
Rispondi al commento

Cettina de Giosa
Prendo spunto da un post per una riflessione: un governo che vuole farci credere di voler incrementare il lavoro approvando la legge Biagi, i voucher lavoro, contratto a progetto (poi abolito), ed altri similari, che governo è?
Un governo che obbliga un cittadino a corrispondergli la metà del proprio guadagno senza ottenere nulla in cambio, che governo è?
Un governo che ci costringe ad accettare che la loro corruzione dilaghi senza operare alcun provvedimento per frenarla ed eliminarla, che governo è?
Un governo che, con i nostri soldi, ci costringe a salvare le banche asserendo che, salvando le banche, si salva anche l’economia traballante del paese, che governo è?
Un governo che non ci permette di curarci operando continui tagli alla sanità, ma ci costringe ad iniettarci ben 12 vaccini, che governo è?
Non abbiamo bisogno di un governo che ci maltratti, abbiamo bisogno di un governo che ci rispetti ed agisca per il bene comune!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Conoscenza significa libertà-Viviana Vivarelli
Oggi il neoliberismo tiene in pugno i popoli grazie ad una disinformazione diffusa che fa leva soprattutto sugli anziani, spesso analfabeti di ritorno oppure omologati a preconcetti creati dal potere per non destabilizzare i gruppi di comando che desiderano solo la conservazione dello status quo
Non è un caso se i giovani, che sono informatizzati e si liberano più facilmente dalle false credenze politiche, rompono coi tabu ufficiali e sono la parte più consistente dell’elettorato a 5stelle.
Adotta un anziano e informalo. Il mondo nuovo dipende anche da lui!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 08:02| 
 |
Rispondi al commento

ESSERE OTTIMISTI
Il futuro può sempre superare le nostre previsioni più ottimistiche.
Lumiere (inventore del proiettore cinematografico) disse: “La mia invenzione è priva di applicazioni commerciali”.
E l’IBM valutò che la costruzione del computer portatile (pc) non avrebbe avuto futuro. Il primo elaboratore programmabile immesso sul mercato dalla DEC, il PDP-1 del 1960, vendette solo 49 esemplari.
Il famosissimo libro “L’interpretazione dei sogni ” di Freud, uno dei libri più diffusi nel mondo, che avrebbe segnato la nascita della psicoanalisi moderna, fu scambiato per un testo esoterico e in 6 anni vendette solo 354 copie.
Marconi non era nemmeno laureato, e la sua invenzione strepitosa, il telegrafo senza fili, la cui evoluzione portò ai moderni sistemi di radiocomunicazione, la televisione ecc. trovò solo critiche e rifiuti negli accademici dell’epoca che lo considerarono un millantatore.
Anche la democrazia diretta ha avuto notevoli denigratori.Ma noi facciamo parte del futuro contro un mondo iniquo morente.
Tutto questo è rassicurante se non entusiasmante.
Non abbiamo che da sconfessare gli scettici e i molestatori. E, per Diana, lo faremo!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 08:00| 
 |
Rispondi al commento

2
paradisi fiscali..con l’arroganza di non sottostare a nessun freno o limite,sopra ogni senso di giustizia e di sopportazione
Ho contato l’inanità degli interminabili e vacui G8,mentre il 3° Mondo cominciava a divorare il 1°, e i Ministri andavano a prendere ordini dal Fondo Monetario e dalla Banca Mondiale, o da quelle Europea che era la sua filiale, come un grande Moloch che avrebbe digerito tutto, anche la nostra libertà di vivere.
Ho visto acutizzarsi i poteri politici delle Chiese, che quanto più si gonfiavano di potenza terrena, tanto più si svuotavano di spiritualità e di umanità e infierivano su donne e bambini.
Oggi vedo fallire i dinosauri del Capitale, quelli che si muovevano nel mondo come Imperatori: gli Stati uniti, il Giappone, l’Inghilterra, l’Europa…schiantati dalle loro stesse armi come terroristi a cui deflagra la bomba in mano.
Eppure stentano ancora a riconoscere i segni della fine. Come lebbrosi le cui piaghe sono plateali agli occhi di tutti, continuano a credersi immortali nell’accanimento di un sistema economico che era in agonia 30 anni fa e che oggi mostra solo segni terminali.
Ma ancora lo zombi avanza, ancora i suoi funesti guardiani credono di poterlo usare per dominare la Terra, finché il decrepito Frankenstein non li atterrerà definitivamente.
L’Utopia Imperialista del Grande Capitale Internazionale è fallita, il Neoliberismo è fallito, l’atroce Pil è fallito, il mito della Crescita continua è fallito, eppure il Male non si arrende.
Negli anni tardi della mia vita sono destinata ad assistere a questa scomposta agonia, la morte tremenda di un malato che non muore, di un sistema marcio e fatiscente che non si arrende all’evidenza della sua fine.
E allo stesso tempo l’ineluttabilità di questa fine riempie il Mondo di speranza. Un’Era Nuova sta per nascere. E si chiama Nuova Democrazia. E che io la veda o no, non importa. Essa splenderà sul mondo , anzi essa ha già cominciato a sorgere. E io, se voglio posso farne parte.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 07:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1
PROFEZIA
Viviana Vivarelli
Sono nata alla fine della 2° guerra mondiale, prima di Nagasaki.
Ho cavalcato il miracolo italiano quando ricostruzione e sviluppo ispiravano tutti e l’Occidente si rialzava dalle rovine della guerra.
Ho superato i terrori della bomba durante la Guerra Fredda.
Ho gioito degli stop alla proliferazione atomica e della perestroika di Gorbaciov.
Ho visto allargarsi nel mondo le menzogne neoliberiste, le grandi multinazionali, gli organismi economici planetari che ancor oggi dettano ordini ai Governi e li piegano alle ricette della debitocrazia, che riduce in rovina gli Stati e li obbliga a svendere beni e diritti, a distruggere il welfare, a prostituire il lavoro. Che racconta loro che i debiti si pagano facendo altri debiti, ma questo nel privato si chiama USURA, e nel pubblico COLONIALISMO. Nessuno è mai uscito dai debiti facendo altri debiti. Fare altri debiti significa solo diventare più schiavi.
Ho visto sorgere di contrappasso un nuovo pensiero che non era né marxismo né mercatismo e non era basato sul lucro o sul PIL, ma universalizzava tutto il mondo partendo da una democrazia dal basso. Ho visto i dubbi e le crisi e le speranze che si accompagnano a una nascita nuova.
Ho visto gli attentati alle Torri e il barbaro regime bushiano, la democrazia esportata con la guerra e l’indebitamento che cresceva e cresceva, ho assistito al fallimento del sistema di mercato, imposto dal capitalismo statunitense per un nuovo “colonialismo da sistema”, che spezza le reni ai popoli, non con le bombe, ma con le Borse, le Banche e le Agenzie di Rating.
Ho visto un nemico molto più subdolo di Al Qaeda, molto più feroce degli eserciti mercenari o degli ordigni nucleari, che atterrava gli Stati non col napalm o l’uranio impoverito, ma attraverso le perversione di un sistema bancario e borsistico intoccabile e considerato come sacro, fatto di derivati, sub prime, vendite allo scoperto, tassi di interesse usurai, speculazioni senza controllo,

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 07:56| 
 |
Rispondi al commento

SADOMASOCHISMO-Giulio
Secondo Erich Fromm, il carattere psicologico dominante nella nostra società è il “sadomasochismo”, sottomissione ai potenti e conscio o inconscio disprezzo dei deboli. Chi non è sadomasochista” è sano in una società mentalmente malata. Ci è difficile capire come mai persone di intelligenza e cultura sopra la media sembrano contestare il potere, però alla fine stanno dalla sua parte. Io penso che tutti noi decidiamo con la pancia, e poi razionalizziamo con supercazzole più o meno raffinate e più o meno colte, più o meno vere. Ci possiamo dividere in due macro categorie: quelli che di fronte al potere sbavano e quelli che di fronte al potere hanno l’ irrefrenabile desiderio di mandarlo a quel paese.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 07:37| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO
Mentre tutta Italia commenta sbalordita la Bonino, che ha rivelato come sia stato il governo italiano nel 2014 a chiedere all’Europa di gestire “noi” tutto il traffico di migranti nel Mediterraneo, chi è direttamente coinvolto brilla per il suo silenzio. Sarà forse un silenzio-assenso, quello dell’ex premier Renzi e dell’ex ministro dell’Interno Alfano, chiamati direttamente in causa dalle rivelazioni nonché dal Parlamento stesso per voce di Roberta Lombardi?
Non sanno cosa dire. La Bonino ha detto il vero: il governo Renzi ha chiesto che fosse l’Italia a ricevere per intero, e da sola, tali migrazioni spesso descritte come “epocali”.
Orlando ha anche aggiunto che fino a qualche tempo fa i migranti si limitavano a passare per l’Italia dirigendosi in altri Paesi, ma che ora “questo sistema è saltato, per una serie di ragioni”. Non solo dobbiamo incaricarci di tutti gli sbarchi, le identificazioni, le richieste di asilo ed il mantenimento, ma dovremo ora tenere qui tutti, incluso chi non vuole starci (e sono la maggioranza)?
Il motivo di questa follia firmata a nostra insaputa e a spese di un Paese già in ginocchio per la crisi, lo sanno solo Renzi, Alfano e i loro accoliti. La colpa è solo ed unicamente loro. Perché l’hanno fatto? Solo per foraggiare quel mondo di mezzo in cui il PD sguazza? O anche per vantaggi sui conti pubblici? E ora come ne usciamo? Siamo lo zimbello dell’Europa, che ci ha chiuso i confini in faccia, e per giunta in violazione di Dublino grazie ai masochistici accordi firmati da governi Pd che pensano ai loro interessi e non a quelli dei cittadini.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 07:35| 
 |
Rispondi al commento

L'ESPLOSIONE DEI MIGRANTI-Viviana Vivarelli
C'è una verità che è emersa quando i migranti raggiungevano cifre incredibili: il turpe patto di Renzi per cui noi ci facciamo carico di tutti i migranti che arrivano in Europa e il Pd può aumentare il debito pubblico buttando via soldi in mancette elettorali e leggi inutili quando non dannose.
Ma temo che ci sia dell’altro che ancora non è venuto fuori.
Dopo anni che, a parità di condizioni geopolitiche, il numero degli sbarchi era pressoché uguale, già con Mare Nostrum è cominciato ad aumentare e, con Triton di Frontex, è letteralmente esploso. In pochi anni sono sorte dal nulla decine di Ong che hanno l’unico scopo di prelevare questa povera gente dalle coste libiche e portarli in Italia. Perché? Vero che i finanziamenti fanno gola ma non potevano non sapere che presto saremmo arrivati al collasso, Cara o non Cara.
Non sarà che, affiancato allo sfruttamento di Stato, c’è anche qualche accordo mafia-scafisti? O peggio, non sarà un accordo a 3 (mafia-scafisti-Stato) visto che, quando Zuccaro, Di Maio e alcuni magistrati sollevarono il problema di queste Ong, tutta la stampa di regime, più qualche utile idiota in buona fede, si lanciò in una infame campagna denigratoria nei suoi confronti e in chi si permetteva di sollevare anche solo qualche dubbio?
So che, a differenza dei ricchissimi Paperoni di casa nostra, i magnati di altri Paesi occidentali specie americani spendono altissime cifre per il Terzo Mondo, ma mi chiedo perché i poveri non li aiutano nei loro Paesi invece di dare soldi alle ONG che li riversano in Italia?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 07:29| 
 |
Rispondi al commento

TRYTON E DAGOSPIA
“Ci sono le impronte digitali di Matteo Renzi e dell’ex ministro degli Interni Angelino Alfano, oggi agli Esteri, sull’accordo «segreto» con i partner europei in base al quale tutti gli immigrati recuperati in mare da chiunque devono finire nei porti italiani.
Ce l’hanno fatta sotto il naso per motivi indicibili e questo spiega molte cose, prima di tutte la tranquilla fermezza con cui la Merkel e Macron rimbalzano qualsiasi richiesta di condividere la scomoda ospitalità. Germania e Francia hanno infatti già «pagato» all’Italia l’esenzione dando il via libera allo sforamento dei conti del governo Renzi grazie al quale l’Italia non è stata commissariata.
Renzi avrebbe, insomma, fatto uno scambio con l’Europa: io mi tengo i clandestini, voi digerite il mio disastro economico. Ora rimane da capire quale sia stato il vantaggio dell’allora ministro degli Interni Alfano, l’unico membro del governo che, per competenze, avrebbe potuto non accettare e denunciare il patto scellerato sulla pelle degli italiani.
La prima risposta è ovvia: pur di non perdere la poltrona, Alfano accetterebbe qualsiasi cosa. La seconda è veramente maligna. C’è chi, infatti, ricorda come persone a lui vicine e membri del suo partito abbiano messo in piedi a tempo di record il Cara di Mineo, il più grande e finanziato centro di accoglienza d’Italia, nonché un business milionario, peraltro finito nel mirino della magistratura per una sfilza di reati”

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 07:24| 
 |
Rispondi al commento

Mario Mauro: “Renzi e Alfano hanno accettato di accogliere tutti i migranti in cambio di più soldi dall’Ue”

Il governo di Matteo Renzi si è venduto l’Italia sui migranti. A sostenerlo, senza troppi giri di parole, è il senatore Mario Mauro, ex ministro della Difesa con Enrico Letta premier, ora di nuovo in Forza Italia. Intervistato dal Giornale, il big del Ppe ricorda come sia stato proprio Renzi, e il suo ministro degli Interni (fino a ieri agli Esteri) Angelino Alfano, a sottoscrivere con gli altri partner dell’Unione europea un accordo “che ci garantisse maggiore flessibilità sui conti pubblici in cambio di una accoglienza unilaterale dei migranti”. Tradotto: più soldi (spesso spesi per mance elettorali e iniziative di dubbio impatto sulla crescita) a patto che la patata bollente degli sbarchi fosse nelle mani della sola Italia. Mauro conferma dunque quanto rivelato anche dalla sua ex collega agli Esteri, Emma Bonino. “Sia Frontex Plus, sia Triton sono accordi caratterizzati dall’impegno di una parte dei paesi europei a offrire assetti per il salvataggio in mare senza farsi carico dei migranti. Quella svolta è arrivata con i trattati siglati dal governo Renzi. Fino alla firma di Triton un migrante recuperato da una nave inglese risultava di fatto in territorio inglese. Con il governo Renzi si è accettato che tutti quelli recuperati dalle missioni di europee arrivassero sul suolo italiano”.
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 07:20| 
 |
Rispondi al commento

LA CAMPAGNA ELETTORALE 100 GIORNI PER VINCERE

"Puntare sui temi" e "meno personale" più tra la gente, nelle piazze a contatto diretto è lo slogan della prossima elezione;
"TRA LA GENTE"

La costruzione di una strategia della campagna intorno a quattro variabili:

A) Il messaggio,
B) I gruppi obiettivo,
C) I mezzi di diffusione
D) La gestione dei tempi

I messaggi sono i temi più importanti che hanno giocato un ruolo determinante nelle ultime elezioni Europee e sulle quali bisogna costruire la campagna elettorale spiegare ai cittadini sono;

1) LAVORO
2) PENSIONE
3) FISCO
4) IMMIGRAZIONE
5)...

L'astensionismo è avversari da superare, convincere cittadini a partecipare sarà la garanzia per vincere.

L'impresentabili troviamo dappertutto vanno scoperti e smascherati.

I parlamentari che non hanno prodotto niente in 4 anni non si devono ripresentare, rinnovare 2/3 dei parlamentari dà la garanzia di continuità e rinnovamento, meno urlatori più pensatori dal vivaio del MeetUp.

Shir akbari Shahab 26.12.17 06:45| 
 |
Rispondi al commento

Gli addobbi di Natale sparsi per l'Italia in diretta.
Fai click sui link per vedere..
Christmas decoration along the Italian peninsula live streams
fai click sul link poi per vedere i link cliccane uno alla volta con il menu del tasto destro sul link o scegli apri tutti se il tuo pc o cell è potente,
http://linkbun.ch/066xb

John Buatti 26.12.17 01:49| 
 |
Rispondi al commento

negli altri paesi il tempo è denaro mentre in italia il tempo secondo i magistrati non vale nulla sopratutto è se il tempo liberl dunque quello più importante per ciascuno di noi.

vorrei lanciare un agugurio a questi politicanti e a questi magistrati che ragionano con i piedi di potere avere quanto meno tempo possibile per la loro vita privata e per la loro famiglia così da poter scrivere nelle loro stravaganti sentenze il vero valore economico del tempo anziché quelle sentenze che "partoriscono" di questi tempi.

tempo al tempo 26.12.17 00:28| 
 |
Rispondi al commento

A Gianroberto è stato concesso troppo poco tempo. Cercheremo di fare tesoro dei suoi insegnamenti.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.12.17 23:53| 
 |
Rispondi al commento

Aiutino per rinfrescare la memoria?

"Mi dispiace. Ma io non voglio fare l’imperatore. No, non è il mio mestiere. Non voglio governare, né conquistare nessuno; vorrei aiutare tutti se è possibile: ebrei, ariani, uomini neri e bianchi. Tutti noi, esseri umani, dovremmo aiutarci sempre; dovremmo godere soltanto della felicità del prossimo. Non odiarci e disprezzarci l’un l’altro.
In questo mondo c’è posto per tutti: la natura è ricca, è sufficiente per tutti noi; la vita può essere felice e magnifica.
Ma noi lo abbiamo dimenticato.
L’avidità ha avvelenato i nostri cuori, ha precipitato il mondo nell’odio, ci ha condotto a passo d’oca a far le cose più abiette.
Abbiamo i mezzi per spaziare, ma ci siamo chiusi in noi stessi; la macchina dell’abbondanza ci ha dato povertà; la scienza ci ha trasformato in cinici; l’abilità ci ha resi duri e cattivi.
Pensiamo troppo e sentiamo poco.
Più che macchinari, ci serve umanità.
Più che abilità, ci serve bontà e gentilezza.
Senza queste qualità, la vita è violenza, e tutto è perduto. L’aviazione e la radio hanno riavvicinato le genti. La natura stessa di queste invenzioni reclama la bontà dell’uomo, reclama la fratellanza universale, l’unione dell’umanità. Perfino ora la mia voce raggiunge milioni di persone nel mondo, milioni di uomini, donne , bambini disperati.
Vittime di un sistema che impone agli uomini di torturare e imprigionare gente innocente.
A coloro che mi odono, io dico: non disperate, l’avidità che ci comanda è solamente un male passeggero. (Segue in sottocomm.)

Ernesto 25.12.17 22:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Auguri a tutti gli sfruttati, indipendentemente da nazionalità, sesso, razza (!), credo, colore (!!)...e residenza.

bruno leonardi 25.12.17 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Auguri
Ai terremotati che vivono nei moduli senza sistema antigelo (non previsto).
Ai truffati dalle banche a cui il governo dovrebbe soldi e scuse.
Alle persone indigenti che fanno la coda all'alba nelle associazioni di aiuto per assicurarsi un pasto.
Ai ragazzi costretti ad emigrare per avere il lavoro.
Per chi crede, appellatevi allo spirito santo, perchè questo paese non ha più nulla da dare.
amen.

Sonja 25.12.17 20:45| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN SEGRETO PER CONVINCERE GLI ASTENSIONISTI: convincere noi stessi.

Ciò che permette di colmare lo spazio che rimane tra un Sogno e la sua realizzazione, la distanza che separa un’Utopia dalla sua attuazione, è la Fiducia.

Tra il nostro Sogno a Cinque Stelle e la sua realizzazione completa manca soltanto la nostra incrollabile fiducia, ancor più essenziale dei voti mancanti al raggiungimento di una larga maggioranza.

Una persona fermamente convinta e sicura di ciò che crede diventa un punto di forza, gioiosamente e tremendamente coinvolgente e non può che trasmettere il suo entusiasmo a tutti.

Le grandi invenzioni, i grandi cambiamenti, vengono sempre creati come dal nulla da quelle persone che, talmente convinte di ciò in cui credono, iniziano a comportarsi e ad agire come se la loro Intuizione ed il loro Sogno fossero già realtà.

Chi crede ed agisce in questo modo diventa l’eroico artefice della realtà, di una realtà che prima non c’era, l’inventore di un qualcosa che rimarrà a beneficio di tutti, l’autore di un’opera d’arte di straordinaria bellezza donata agli uomini e all’eternità.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.12.17 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Per raggiungere un obiettivo bisogna crederci, talvolta in modo irrazionale” (G. Casaleggio).

Gianroberto Casaleggio è un Uomo che ha l'audacia di vedere il futuro prima degli altri, di crederci anche quando gli altri ne diffidano e di non mollare mai finché il suo Sogno non si realizzi.

Un giorno incontra la sua Anima gemella: fu il Big Bang. “L'attuale sistema politico ed economico non sta più in piedi. Siamo costretti a pensare a un mondo nuovo. Parliamo di civiltà non di politica. Dobbiamo riprogettare il mondo... Non è meraviglioso?“ (Beppe Grillo). Sì, Beppe!

Tutto è meravigliosamente possibile per chi ci crede, per chi rimane stabile come una roccia nelle sue Intuizioni, per chi non molla mai.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.12.17 20:09| 
 |
Rispondi al commento

"I Soloni che disquisiscono della neutralità dell’euro” ha scritto Bagnai “dovrebbero spiegarci bene come mai prima dell’adozione di questa valuta noi tenevamo testa ai nostri concorrenti."


---------------------------------------------------------------------


non e' vero, bagnai mente sapendo di mentire facendosi forte del fatto che gli italiani non ricordano neanche cosa hanno mangiato ieri. l'italia negli anni '90 stava fallendo, anzi, era gia' quasi fallita, con la lira che era stata addirittura buttata fuori dallo sme, l'allora tabella dei cambi delle monete internazionali, perche' troppo volatile (la cosa equivale a quando le azioni di una spa vengono sospese per eccesso di ribasso).
la svalutazione della lira era altissima, per il debito pubblico si pagavano interessi a doppia cifra e all'orizzonte non era in vista nessuna possibilita' di uscire piu' (con le nostre forze) dalla spirale debito-interessi da pagare.

che bagnai si rilegga la storia recente dell'italia e non faccia il furbetto. a meno che non parlava degli anni '60, quando ci fu il boom economico, quello vero, non quello farlocco made in craxi, tutto basato sul fare debito (che in quegli anni e' raddoppiato) e sull'immissione di nuova moneta nel mercato (che cosi' pero' perdeva sempre piu' valore, tanto appunto da arrivare a raddoppiare il debito pubblico).

il solito matto he cerca di trovare visibilita' sparando minchiate, utili solo a farci tornare indietro alle politiche disastrose made in berlusconi-tremonti.

carlo 25.12.17 19:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TIME!

https://www.youtube.com/watch?v=F_VjVqe3KJ0

Ernesto 25.12.17 18:58| 
 |
Rispondi al commento


Anche io come tutti rimpiango spesso la mia infanzia, quel grande desiderio di imparare, di scoprire cose nuove e la sensazione meravigliose di sentire il vento giocare coi miei capelli. Tutto mi appariva come un miracolo, il sole che illuminava tutto e mi riscaldava le mani e il viso, la luna che rischiarava il buio della notte circondata da stelle che illuminavano il cielo, mi piaceva il vento e la pioggia che danzava sulle tegole della mia casa. Ci sono momenti in cui mi rivedo piccina col naso schiacciato contro i vetri della finestra ad osservare incantata la pioggia che scendeva in rivoli sui vetri e lavava le foglie della magnolia in giardino. Mi pareva un miracolo la pioggia che veniva a lavare i tetti delle case, le strade e le piante e allora correvo in giardino e la lasciavo cadere anche su di me e mi divertivo da matti a pistare nelle pozzanghere fino a quando mia madre veniva a riprendermi strapazzandomi un poco e io non capivo perché, se la pioggia era così buona da lavare tutto che male c’era se lavava anche me? E mentre la mamma mi toglieva gli abiti inzuppati e mi asciugava i capelli, guardavo con invidia quei passerotti che sui fili della luce si lasciavano lavare senza che nessuno li sgridasse.
Solo ora capisco il perché questi ricordi non ci abbandonano mai, ora ho capito che l’infanzia è il solo periodo della nostra vita in cui siamo realmente noi stessi senza essere condizionati da nulla. Il solo periodo in cui sappiamo che vivere è una cosa meravigliosa, che il mondo che ci circonda è la cosa più bella che ci sia capitata. Se solo riuscissimo a mantenere vivo l’amore per la natura invece di esserne distrattamente immersi, se invece di farci prendere dal desiderio di accaparrarci cose inutili e sprecare i preziosissimi giorni che ci sono stati concessi, il mondo non sarebbe come una terra di conquista, ma la nostra casa e cercheremmo di curarla, amarla, rispettarla invece di piegarla ai nostri voleri
Segue sotto

Maria Pia Caporuscio 25.12.17 18:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari politici, i terremotati delle Marche hanno passato un Natale di merda, nonna Peppina compresa, che non ha potuto stare nemmeno nella casetta prefabbricata.

Quello che è stato compiuto dagli ultimi governi (abusivi) sono stati atti paragonabili a crimini contro l'umanità.

Che il Natale vi metta foga e possiate passarlo nel modo peggiore possibile.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.12.17 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Fine

Ne ha dato conferma l’ex presidente della Confindustria tedesca, Hans-Olaf Henkel, in un’intervista nel 2011 a ‘L’Espresso’: ‘L’Italia era per noi tedeschi un concorrente formidabile perché i vostri politici avevano libertà di svalutare la lira. I prodotti del made in Italy risultavano imbattibili. L’euro ha legato le mani alla vostra economia, e da allora l’Italia sprofonda nei debiti. Siete la vera bomba a orologeria per l’Ue”.
Dunque di “salvatori” come Prodi è bene fare a meno. Meglio cambiare strada: è anzitutto recuperando la sovranità monetaria che si salva l’Italia.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.12.17 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

4^ Parte

L’EURO-FREGATURA

Il professor Alberto Bagnai – nei suoi studi – ha spiegato perfettamente perché il meccanismo dell’euro porta a queste inevitabili conseguenze (aggravate dai Trattati europei e dal rigore eurotedesca): “I Soloni che disquisiscono della neutralità dell’euro” ha scritto Bagnai “dovrebbero spiegarci bene come mai prima dell’adozione di questa valuta noi tenevamo testa ai nostri concorrenti. La teoria economica una spiegazione la dà. Se il cambio riflette i fondamentali, quello di una valuta comune riflette la media dei fondamentali di Paesi forti e deboli. Come tale, il valore risultante non è di equilibrio per nessuno: è forte per i deboli (ostacolandoli) e debole per i forti (attribuendo loro un ingiusto vantaggio). In virtù di questa ovvia caratteristica” conclude Bagnai “la valuta unica agisce come un cuneo che si insinua fra Paesi forti e deboli, divaricandone sempre più le prestazioni. Lo abbiamo visto per la produzione industriale, e naturalmente la stessa cosa vale per le esportazioni”.
In effetti va ribaltata anche la narrazione dominante sull’ingresso nell’euro di cui Prodi fu un protagonista.
Tino Oldani tempo fa su “Italia oggi” ha ricostruito cosa e perché accadde: “Il discapito maggiore lo ha avuto l’Italia. Prima dell’introduzione dell’euro, la svalutazione competitiva era una specialità della lira. Con l’ingresso nell’euro tutto ciò è diventato impossibile, e i nostri esportatori ne hanno avuto solo svantaggi. I governanti di allora, Romano Prodi e Carlo Azeglio Ciampi, agirono” dice Oldani “con un misto di faciloneria e di europeismo retorico, e non si accorsero che a pretendere da Helmut Kohl l’ingresso dell’Italia nella moneta, anche se i nostri conti non erano a posto, fu una richiesta esplicita degli industriali tedeschi.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.12.17 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Dal post “Si lavora per ….”
C'è una percentuale di ns connazionali che non lavorano.
Da quelli che passano il tempo a cercare occupazione, quelli che non devono lavorare ( già ricchi..), quelli che non hanno la possibilità fisica ( handicap vari), e QUELLI che fanno una cosa e hanno in cambio soldi, e sopratutto soddisfazione; possono essere gli sportivi, imprenditori, ladri* ( non serve essere un ladro di banconote per esserlo ) e mafiosi*, medici, contadini, ingegneri, rappresentanti di culto, ballerine e via sciorinando. Per queste persone il lavoro è anche, o sopratutto, un compiacimento.
Se nel territorio ci sono tante persone che riescono a vivere il loro impiego con soddisfazione, sperando che non ci siano tante *, quel territorio sarà ricco.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 25.12.17 18:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3^ Parte

Inoltre” aggiungeva Fortis “l’Italia è uno dei Paesi più disciplinati nel rispettare le regole europee di finanza pubblica. Ad esempio, durante questi ultimi anni di crisi, già dal 2012, cioè ben prima di altri Paesi, il nostro deficit/Pil rispetta la regola del 3 per cento. Nel lungo periodo, poi, sin dal 1992, l’Italia è sempre stata in avanzo statale primario con la sola eccezione del 2009: un record assoluto a livello mondiale. E, come sottolinea il citato documento del Mef [ministero dell’Economia e delle Finanze], nel periodo 2009-2015 l’avanzo statale primario dell’Italia è stato mediamente il più alto nella Ue”.
Ciò significa due cose: 1) che è falsa la diagnosi – ripetuta in ambiente eurotedesco (e poi dai nostri giornali) – secondo cui il nostro disastro deriverebbe dal fatto che noi saremmo un paese di spreconi indisciplinati: al contrario siamo i più virtuosi; 2) è sbagliata la prognosi secondo cui con i sacrifici lacrime e sangue risaniamo il nostro paese: è accaduto l’esatto contrario; nonostante anni di sacrifici (“ce lo chiede l’Europa”), cioè di massacro sociale e di virtuosa gestione dei conti pubblici, il paese è sempre più indebitato e l’economia sempre più al collasso. E il baratro col resto d’Europa si allarga.
La spiegazione è semplice: quella che viene presentata come la cura, in realtà è la causa della malattia. Noi continuiamo ad assumere un veleno pensando che sia la medicina.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.12.17 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2^ Parte

Poi ripete la sua solita solfa di sempre: “l’euro è il nostro futuro”. Una battuta propagandistica che vent’anni fa poteva ancora incantare, ma che ripetuta oggi – mentre l’euro è il devastante passato e il tragico presente – rasenta il teatro dell’assurdo.
RISPOSTA IMMEDIATA
Proprio in queste ore è uscita anche un’analisi dell’Ufficio studi della Cgia da cui emerge che in Italia la crescita economica, la media annua, negli ultimi 17 anni, è sostanzialmente zero (lo 0,15 per cento, in pratica zero). Un paese bloccato. La produzione industriale rispetto al 2000 è crollata di 19,1 punti percentuali. Peggio di tutti in Europa.
Il disastro è cominciato proprio da quando è entrata in circolazione la moneta unica, l’euro, e non si tratta affatto di un caso.
Altri dati interessanti di questo rapporto: rispetto al 2007 (la vigilia della crisi) l’Italia è ancora sotto di 5,4 punti percentuali di Pil e gli investimenti sono crollati del 24,3 per cento.
Inoltre nell’anno in corso la spesa della Pubblica amministrazione è inferiore dell’1,7 per cento rispetto a dieci anni fa. Ma è anche cresciuto (e non di poco) il nostro debito pubblico. Questo è il meccanismo perverso in cui ci troviamo e che non si vuole capire e affrontare.
Come ha spiegato tempo fa, sul “Sole 24 ore”, il professor Marco Fortis, “nonostante la sua [dell’Italia] fama di economia di sprechi, molto indebitata e poco osservante degli impegni, in realtà il nostro Paese ha una spesa pubblica al netto degli interessi che in termini reali è rimasta quasi invariata tra il 2005 e il 2015 (una delle migliori performance tra i Paesi avanzati).

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.12.17 18:38| 
 |
Rispondi al commento

IN QUESTO NATALE A BRUXELLES NON CELEBRANO LA NASCITA DEL SALVATORE, MA LA NOMINA DI ROMANO PRODI A SALVATORE D’EUROPA (AIUTO!!!…) di Antonio Socci - 1^ Parte

Invece di celebrare, a Natale, la nascita del Salvatore, da Bruxelles – spodestando il Bambinello – hanno infilato nel presepe una vecchia conoscenza, un borbottante dottor Balanzone, e presentano lui come il salvatore dell’Europa e dell’Italia: Romano Prodi. Ieri sulla prima pagina della “Stampa” veniva lanciato con toni messianici: “ ‘Salviamo l’Europa’, il piano di Prodi”.
La seconda pagina riportava le sue ricette “salvifiche” e la terza pagina una surreale intervista allo stesso Prodi che davvero si immedesima nei panni del salvatore: “questo piano è una prova d’amore” Non fa autocritiche. Critica solo l’attuale establishment europeo per “gli orrendi errori fatti negli anni della crisi” che hanno trasformato l’euro “in fonte di nuove divisioni e disuguaglianze”.
Ma, per Prodi, l’euro in sé non si tocca, è il Bene assoluto. Certo, “Bruxelles porta grandi responsabilità”, ma, a sentire lui, “la rovina” dell’Europa non sono coloro che hanno voluto e gestito questa Unione Europea, con i risultati disastrosi che sappiamo: “i populisti sono la rovina”. Quali populisti, perché e come non lo spiega. Sventola una vaga e tenebrosa Spectre per spaventare il popolino, ma non fornisce ragioni.
Prodi, che è uno degli apprendisti stregoni che hanno voluto e guidato questa Unione e ci hanno portato nella situazione che sappiamo, tira fuori un’altra minaccia iettatoria: “senza un aggancio all’Europa noi scompariamo dalla faccia della terra” (nientemeno), come se dovessero sganciare sulla penisola cento bombe nucleari (la Gran Bretagna è uscita dalla Ue e non risulta che sia scomparsa dalla faccia della terra).

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.12.17 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Il tuo commento:
"   Trattamento Sanitario Obbligatorio per
       conseguenze del mobbing
  
 
    Trattamento Sanitario Obbligatorio per conseguenza del mobbing
         -- Pool Diacronico --
 La Sindaca e il Mov. 5 Stelle chiariscano la loro posizione sull'infame
mobbing e sul Tattamento Sanitario Obbligatorio  (TSO).   Vi sono a Roma,
attualmente genitori --anche impiegati al Comune di Roma internati,
coattivamente, negli ospedali psichiatrici, vittime, dell'ingiustizia,
per le conseguenze del mobbing!      Rispondete più specificatamente a quest'appello... Immaginate di stare al posto di chi subisce quanto suddetto ... mettereste una firma per acconsentire una tale nefandezza ai danni di onesti cittadini?
"

Sandro Cini 25.12.17 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Era il 1940 quando un ufficiale nazista entrò nello studio di Picasso
in rue des Grands Augustins. “Avete fatto voi questo orrore?”
domandò indicando il Guernica e Picasso rispose:
“No. L’avete fatto voi”.

http://www.supereva.it/tesoro-ritrovato-picasso-
45618?ref=libero

Ernesto 25.12.17 17:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io mi sono augurato di rimanere curioso e cercare le informazioni, quante più possibili. È più facile se non si è abbonati a giornali di regime che ti dissetano con acqua salata .

https://youtu.be/jkRG8A9Kk_U

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 25.12.17 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Viviamo in un "modello di sviluppo già superato", come ha riconosciuto oggi persino Papà Francesco. È' quella la grande gabbia che ci tiene prigionieri, che limita la nostra immaginazione, che invade la nostra libertà e deprime il significato delle nostre vite. Uscirne non è facile e richiede comunque uno sforzo collettivo perché da solo l'individuo ne sarebbe schiacciato. Credo che anche per questo fine sia stato creato il M5S.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 25.12.17 16:55| 
 |
Rispondi al commento

A Max Stirner, post@!

Ernesto 25.12.17 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I sogni e la speranza sono ciò che ci tieni tutti vivi. Perdere l'idea di poter realizzare un sogno o non avere speranza di poter migliorare il mondo in cui vivi vuol dire già essere morti
Auguri a tutti gli iscritti al <movimento, a quelli che non sono iscritti ed a tutti coloro che sperano di poter contribuire ad avere un mondo migliore per noi e per le future generazioni.

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.12.17 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grandi parole. Luigi Di Maio, ti sembra che passare obbligatoriamente due ore davanti al computer a cercare lavoro per poter avere accesso al reddito di cittadinanza, vada di pari passo con queste parole, con questa filosofia, con questa stupenda visione delle cose? Rifletti Luigi, rifletti molto. Stai palesando un enorme controsenso. Togli quei paletti ipocriti e dona la felicità alla gente. Non c'è più tempo. Rifletti. Buon Natale a te e a tutti. Con il cuore.


AUGURIO

Possano le nostre parole essere limpide e trasparenti
possano i nostri pensieri essere calmi e profondi
il nostro cuore restare aperto e fiducioso
e i nostri passi seguire il sentiero del nostro compito
Possa la nostra vita essere una carezza
e la morte non avere rimpianti
Possa il mondo accogliere con gioia il nostro passaggio leggero
E ritrovarsi migliore

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 25.12.17 15:26| 
 |
Rispondi al commento

2.200 euro per tutti: Zurigo ha deciso di lanciare il reddito di base incondizionato che arriverà a tutti i residenti della città

10 Dicembre 2017 - 2.200 per tutti i cittadini: Zurigo lancia il reddito di base incondizionato, adottato in questi giorni, in via sperimentale, dal Consiglio Comunale della città. L’idea, lanciata dalla sinistra, è stata approvata e a breve tutti gli abitanti della città avranno a disposizione un “salario di Stato garantito” di 2.500 franchi mensili, ossia circa 2.200 euro.

In realtà non si tratta di un’idea nuova, ma di un testo di legge che lo scorso anno era stato sottoposto a livello svizzero ed era stato in seguito bocciato. Secondo quanto riferito dalle autorità il reddito di base incondizionato verrà ricevuto da tutti i cittadini, nessuno escluso. Per gli adulti sarà pari a 2.500 franchi, mentre per i minori avrà un importo di 625 franchi, ossia circa 550 euro.

Ora che la legge è passata l’esecutivo di Zurigo ha a disposizione due anni di tempo per decidere come metterla in pratica. “Ci muoviamo con i piedi di piombo” ha spiegato Urs Helfenstein, il Consigliere Comunale socialista. Fra i sostenitori del progetto anche Sergio Rossi, docente di economia presso l’Università di Friburgo. “Il progetto che avevamo proposto a livello nazionale – ha svelato a Repubblica – sarebbe stato sostenuto, tra l’altro, tassando le transazioni finanziarie”.

https://quifinanza.it/soldi/2200-euro-per-tutti-
zurigo-lancia-reddito-incondizionato/160073/

Ernesto 25.12.17 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ber messaggio, profondamente umano; bello, ma che nun fa bbene 'i conti cor monno che ce hanno costruito attorno e verso er quale, er talismano che tutti c'abbiamo, poco po' fa'; grazzie comunque, Gianroberto: 'e parole tue sieno stimolo e n'insegnamento, n'obbiettivo a cui tende co' testardaggine.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.12.17 14:36| 
 |
Rispondi al commento


I tuoi voti possono essere chiodi nella tua croce.
C'è un impiegato, c'è un padrone,
un poliziotto, un mercenario,
C'è gente luce, c'è gente ombra,
ci sono deputati,
C'è un maestro che dimenticò l'abbecedario,
c'è chi sogna, c'è chi fa il parassita.
E se ci sono amori,
c'e sempre un prete che ti dà la benedizione,
E se ci sono rancori,
un avvocato che dissolva la questione.

Ernesto 25.12.17 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Non solo nella savana si viene divorati , anche nella cosiddetta civiltà succede . La nostra anima è segnata da cicatrici a volte profonde lasciateci dalle belve feroci nel tentativo di nutrirsi di noi . E' la legge della vita e c'è poco da fare ! Possiamo discettare di filosofia in eterno ma il risultato è sempre quello : il più forte mangia il più debole ! Noi bovini , i feroci sono felini , pur essendo tanto più forti dei carnivori , pur potendoli fare a pezzi , subiamo la strage incapaci quasi sempre di unirci e fare fronte comune . Un limite che passiamo troppo raramente chiusi nel buio del nostro io , nell'orticello che difendiamo disperatamente ma inutilmente . Da soli si muore !

vincenzodigiorgio 25.12.17 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Diamoci una regolata . " Se il PD sarà senza Renzi potremmo allearci anche con lui " ! ? Queste parole di Di Maio mi hanno scosso , lo sa cos'è il PD anche senza Renzi ? Non è neanche un partito politico , è una associazione di gente eterogenea che si è messa insieme , da sinistra , dal centro , dalla chiesa , dall'industria , dal malaffare , per lo sfruttamento intensivo delle ricchezze italiane ! Nulla di più ! A che pro affidare il proprio onore ai disonorati , sei sicuro Luigi che manterranno fede agli accordi ? Sono facile profeta nel dichiarare che alla prima occasione tradiranno . Se poi dietro questa mossa apparentemente suicida ( 40 per cento addio ) si cela qualche arzigogolo strategico sono curioso di vedere come va a finire . La nostra forza è nell'onestà , non nelle strategie politiche di cui , invece , i vecchi marpioni del PD sono maestri !

vincenzodigiorgio 25.12.17 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Gianroberto,ogni volta che ti vedo mi commuovo.

Adelaide C., Crema Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 25.12.17 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Noi siamo siamo parte del Cielo, dell'Amore Universale, della Grande Energia, dell'Intelligenza Divina e in quanto tali abbiamo il Potere di guidare la nostra vita è sufficiente essere non convenzionali, questo porta ad essere Uomini. Affermare di essere un piccolo ingranaggio di un sistema complesso organizzato ad arte da gente senza scrupoli vuol dire annientarsi, non considerarsi addirittura vivi. L'errore più grande che possiamo fare è addossare le colpe agli altri, ci hanno insegnato così purtroppo, male. Ognuno di noi è responsabile della propria vita e individualmente abbiamo la responsabilità di creare la società in cui ci troviamo. La decadenza dell'essere umano ha origine quando ci si distacca dalla natura e ci si addentra nel mondo sociale. Noi abbiamo la chiave dell'involucro che la società dell'apparire, degli interessi egoistici, dello sfoggio, della ricchezza e del potere quale desiderio di primeggiare ci cuce addosso. Sicuramente Gianroberto era una persona che faceva introspezione e questo lo ha portato ad acquisire una profonda consapevolezza della vita e non ultimo a regalarci un progetto per un'idea di sistema di società partecipativa.

Salvatore Ciotto 25.12.17 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Tra le cose più brutte che possono capitare nella vita c'è anche quella di svolgere un lavoro che non piace o addirittura si odia.
a tutti di trovare e svolgere il lavoro che si ama.

Arturo Riccobono 25.12.17 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Roberto, posso solo immaginare quanto manchi a i tuoi cari, ma so quanto manchi al M5S.

Dario Giovanni Giussani 25.12.17 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Nella speranza che gli italiani capiscano quanto prima che è necessario cambiare radicalmente il modo di pensare la società e le regole della convivenza attualmente imperanti, auguro Buon Natale a tutto il movimento

Lucio Bernardini 25.12.17 12:14| 
 |
Rispondi al commento

c'è poco da fare, un grande. E' il tempo una delle differenze che abbiamo con gli animali: loro sono più evoluti, il tempo lo hanno lo usano secondo me lo assaporano. noi lo sprechiamo correndo dietro lavori che non ci piacciono spesso ci stancano e ci alienano dimenticando i contatti e gli amici, dimenticando di godere della natura.. Grazie GianRoberto ci manchi. Buon natale a tutti

arturo b., Lecce Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 25.12.17 12:10| 
 |
Rispondi al commento

auguri a tutti noi del Blog e auguri speciali a Beppe e a tutto il M5S!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 25.12.17 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Auguri Dottò,

voglio pensare che nell’ infinità dei bit lei vaghi cercando di lasciare le sue tracce.

Ci manca Dottò, ci manca infinitamente chi sapeva veramente guardare oltre.

p.s.


Dal Blog di Beppe Grillo
AUGURI DI BUON NATALE, ONESTO

Auguri a questo Blog dove tutto nacque.

Auguri a tutti quelli che negli anni hanno contribuito.

Auguri a quelli che, questo spazio ce l'hanno messo a disposizione.

Auguri a quelli che ci leggono di nascosto, politici, segreterie di partito, giornalisti, Digos, Polizia Postale, infiltrati, troll e finti amici.

Auguri a chi ci crede, perché se smetti di crederci sei fottuto.

Auguri a Grazia, Graziella e grazie a Orazio.

Auguri all'onesto, che c'è il rischio che schiatta se non fa presto!

Auguri a me, a te e a quelli che non se mettono in fila per tre.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.12.17 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che grande Uomo!

Al. P. Commentatore certificato 25.12.17 11:32| 
 |
Rispondi al commento

E questo è l'ULTIMO ALBERO per il blog,come tutti i Natali.
CIAOOOO!
---------------------------------nico
------------------------------Luca M
----------------------------Lalla M-Noè
-------------------------Beppe A – harry
-----------------------john buatti-Fab T-Clà
--------------------Eposmail-Morena-Luì-Frù
-------------------Antonio Cataldi-Francesca B
------------------Massimo Lanfranconi-Zampano
-----------------mariod-silvana rocca-sandro-angelo
----------------Dino Colombo-Gabriella- Giorgio TS..
---------------nessuno copy -arjuna--Terry - Danila R.
-------------Andrea Zanella--Enzo Chiesino - Paolo Z.
------------Vincenzodigiorgio-viviana- -Patty-Beppe A
----------Alessandro B.- -Patrizia –Vincenzo Matteucci-
---------Mara t.-Alessandro P.-M5s,Italia-Rudolf--Canzio
--------Anib - Toto -Adolfo Treggiari--giovanni d - anna q.
-------FABRIZIO P. -Paolo R. Z.-manuela bellandi- -Silvio
-----Bruno p-Nando Meliconi- Max Stirner-Alfredo-Italia S.
---Maria Pia Caporuscio-Mr Worf.VG-Bacia Mano-Rio Savè-
--Antonio d-Antonello-graziano–Scannapico-Treggiani-Caciara
-Luciano Passalacqua-Rosa anna-pietro marceddu-Franz M-Syly d.
----------------------------------Fico
---------------------------------Sibilia
--------------------------------DiMaio
--------------------------------Ruocco
------------------------------Di Battista
------------------------------Lezzi-Crimi
----------------------------Taverna-Morra
--------------------------Grillo-Casaleggio
*´¯`*.¸¸.*´¯`* .¸¸.*´¯`*Buon Natale Blog*.¸¸.*´¯`* *´¯`*.¸¸.*´¯`*

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 25.12.17 11:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già il tempo..... Gianroberto aveva ragione, ha sempre avuto ragione. .. Quanto vuoto ha lasciato questo grande uomo. Voglio fare di cuore gli auguri di buon Natale alla sua famiglia e a tutti quelli che gli vogliono bene e gli sono stati vicini.... Siatene fieri e pensate che se l'italia ha ancora una speranza nel cambiamento, lo dovremo solo e soltanto a LUI.... Grazie Gianroberto..... di cuore....
Uno dei tantissimi.

Luigi Laezza 25.12.17 11:24| 
 |
Rispondi al commento

auguro a tutti buon natale e un felice anno nuovo pieno di emozioni ciao

sandro 25.12.17 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna per milioni di italiani che il lavoro se lo sognano di notte o fanno lavoretti da poche ore/mese il tempo non e' un problema..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 25.12.17 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Buon Natale Beppe.
Carlo

Carlo D'Ottone, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 25.12.17 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Per goderci l'unica vita, io faccio una proposta:
In pensione da 25 a 60 anni, poi, a lavorare.
LORO, ci curerebbero fino allo spasimo.
Di nuovo Buon Natale a quasi tutti, di sicuro, agli amici 5*.

antonnio d., carrara Commentatore certificato 25.12.17 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Gianroberto era un grande e rimarrà tale.
Peccato che un destino crudele ce lo abbia portato via.
Anch'io al tramonto della mia vita mi pongo le stesse domande e senza risposta.
Da giovane ho fatto il mio dovere,lavorato,messo su famiglia e il risultato è questo, ora che sono anziano?
No caro Gianroberto non è questo che mi aspettavo da questa società!
Allora mi chiedo devo aver sbagliato qualcosa perchè non ho costruito una società migliore.
Quali sono state le basi che ho tradito inconsapevolmente?
La famiglia?
No!
Il lavoro?
No!
L'educazione?
No!
Ma allora non sono stato io!
Chi è stato che mi ha fregato:
1-Il futuro.
2-La speranza.
3-La vita.
Una risposta me la sono data ed è questa:
Sono un piccolo ingranaggio di un sistema complesso organizzato ad arte da gente senza scrupoli,avidi,furbi,irresponsabili e privi di principi etico-morali che hanno fatto perdere all'umanità il fine ultimo di dove deve andare.
Forse è meglio chiederci dove vogliono portarci come se esistesse l'immortalità dell'"uomo"!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 25.12.17 10:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ESATTO!!!

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 25.12.17 10:12| 
 |
Rispondi al commento


auguri a tutti...

pabblo 25.12.17 10:10| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori