Il Blog delle Stelle
Il futuro dell'Italia passa per il turismo #Turismo2030

Il futuro dell'Italia passa per il turismo #Turismo2030

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 72


di Domenico De Masi

Per 200 anni, dalla metà del Settecento alla metà del Novecento, noi abbiamo attraversato un periodo -che chiamiamo per comodità "società industriale"-, in cui l'elemento principale, il centro della società era la produzione in grande serie di beni materiali, cioè automobili frigoriferi eccetera. Poi a partire dalla seconda guerra mondiale siamo entrati in una situazione molto diversa, in cui diventa centrale la produzione di beni immateriali, cioè servizi, informazioni, simboli, valori, estetica, e in cui tempo libero ha preso il sopravvento sul tempo di lavoro.

Adesso nella prospettiva di un ventenne ci sono praticamente più di 60 anni di vita, di cui un settimo appena sarà preso dal lavoro, e 6 settimi da tutto il resto. Quindi il turismo sta diventando un elemento fondamentale perché rappresenta uno dei modi principali, più culturalmente importanti e più economicamente importanti, per trascorrere il tempo libero.

Quanti erano i turisti qualche anno fa? Negli anni 70 erano circa mezzo miliardo, 500 milioni di persone che si spostavano ogni anno, o all'interno dei Paesi o tra un Paese e l'altro. Poi intorno al 2000 sono diventati, e oggi sono, circa un miliardo; nel 2030 saranno addirittura un miliardo e 800. Negli anni 70, quando erano solo mezzo miliardo, l'Italia era la prima meta al mondo, era il Paese in cui arrivano più turisti stranieri, seguita poi dalla Francia, e poi ancora dagli Stati Uniti. Oggi la situazione è cambiata, noi siamo al quinto posto dopo Francia, USA, Spagna e la Cina che ci ha superato, e siamo insidiati dall'Inghilterra e dal Messico. Quindi il problema primo di tutti è di non arretrare ulteriormente nella graduatoria internazionale, tenendo conto che oggi tutti i Paesi ricchi vorrebbero attrarre turisti dai Paesi emergenti, che sono quelli che oggi danno il maggiore gettito.

L'Italia ha la fortuna di avere tutta una serie di turismi: ha il turismo balneare, ha il turismo culturale che è importantissimo, ha il turismo religioso. Si calcola che circa 15 milioni di turisti vengano in Italia per motivi religiosi, per la presenza del Vaticano e di tutti gli altri attrattori religiosi, pensate ad Assisi o a Pietralcina. Ora il problema è capire tra 10/15 anni, quando i turisti saranno un miliardo e 800 milioni, chi si prenderà la fetta maggiore, e cosa significa "fetta maggiore". La fetta maggiore nel turismo non equivale soltanto alla quantità, a quanti turisti vengono, ma che tipo di spesa fanno. Pensate che oggi un turista che va negli Stati Uniti spende in media circa 1000 euro al giorno, contro i 150 euro al giorno che spende in Italia. Quindi ci vogliono 10 turisti italiani per fare un turista americano.

E allora come si fa per prevedere tutto questo? Il Movimento 5 Stelle mi ha commissionato una ricerca, che ho condotto con l'aiuto di undici tra i migliori esperti italiani del settore, per capire appunto nel 2030 che cosa succederà, quanto sarà il turismo di elite, quanto il turismo di massa, quanto il turismo familiare; che genere di turismo, manageriale, culturale eccetera; che cosa bisogna fare per intervenire in questa situazione. Allo stato attuale il turismo offre circa il 10% del prodotto interno lordo del nostro Paese, che è già una cifra veramente rilevante. Però potremmo aumentare eguagliando per esempio la Spagna, e anche superandola. Di questo parleremo il giorno 20 a Milano in un convegno al quale parteciperanno I maggiori esponenti del mondo turistico italiano, per capire dalla ricerca quali suggerimenti vengono e che cosa si può fare. L'importante è passare da una programmazione di tipo pressapochista, a una programmazione invece perfettamente pensata sulla base scientifica di una ricerca particolarmente attendibile. Quindi il 20 a Milano discuteremo di tutto questo.

Scarica qui il volantino

Compila questo form per partecipare.

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

18 Dic 2017, 16:39 | Scrivi | Commenti (72) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 72


Tags: 2030, de masi, m5s, turismo

Commenti

 

Servizio finanziario per la realizzazione dei tuoi progetti
Whatsapp +1(518)823-3787
Ciao signora e signor
L'onestà e la sincerità sono le due cose che mancano sui siti. Sono la signora Christelle MORTEAU un prestatore francese. Sono di nazionalità francese. Offro prestiti a persone serie che possono ripagarmi con un tasso di interesse del 3% all'anno. I miei termini di prestito sono molto chiari e semplici. Per favore contattami per maggiori informazioni: christellemorteau1@gmail.com

christellemorteau 15.01.18 17:22| 
 |
Rispondi al commento

OT D'AZZARDO...
Prorogata alla lottomatica la licenza per 800 miseri milioni delle slot.
Ahhhh...ecco perche i 98 miliardi sono passati in cavalleria!
Che il PD abbia chiesto mazzette?

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.12.17 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno blog.
OT BANCARIO
Boschi, M5s incalza Padoan in commissione banche: "Io degli incontri del ministro ho appreso dalla stampa"...
ecco vedete che la stampa ha una sua funzione?
seee... come dire non so nulla e non parlo!
Ma voi ci credete.... questo fa finta di cadere dal pero..ma uno di quelli che non gli affiderei la chiave del pollaio!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.12.17 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo letto tutti che Berlusconi va dicendo che il m5s, ha un programma impossibile, che manderà in rovina l'Italia e in povertà il ceto medio.

Forse questo signore vive in una dimensione come quella di Renzi?
Se siamo ridotti così è anche merito suo.
Vegas, preposto all'organo di controllo, è del suo partito.
Draghi, quando comprarono il titolo tossico che ci è costato quasi 4 miliardi, era lui preposto a Bankitalia, e fu poi sponsorizzato dallo stesso Berlusconi alla BCE.
Verdini, padre del Rosatellum, è uomo di Berlusconi, questi gli ha fatto da garante ai suoi debiti e poi pagati (debiti di diversi milioni di euro).
Berlusconi/Tremonti comprarono diversi derivati, ancora nel portafoglio del Ministero del Tesoro.
Alcuni mesi fa il suo partito, alleato al pd, hanno venduto 4 banche per un euro, e destinato 20 miliardi per il risanamento, mettendo la fiducia sull'operazione.
Allora chi è che sta portando l'Italia nel baratro?
Loro, la loro allucinante politica, hanno ridotto l'Italia a dover vendere i suoi titoli agli speculatori del mercato, sottoponendola al rischio di fallimento di stato.

Veronica2 19.12.17 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti a dire che l'UE è matrigna, che la Merkel è arpia, ma siamo sicuri che sia così?
Se in Ue non abbiamo credibilità, ci prendono per i fondelli, ci danno le pacche sulle spalle quando i Gentiloni si presentano con il cappello in mano per chiedere di sforare sulle disposizioni, credo di poter dire, che la colpa è di tutti i Gentiloni che ci governano.
Ricordate, tutti a lamentarci per gli immigrati africani in Italia per poi scoprire che i trattati per averli, li ha firmati Berlusconi, la Lega e Renzi?
Ricordate, tutti a lamentarci perchè l'UE ci impone di non fare debiti, il fiscal compact, la troika ecc.?
Poi si scopre che questi fenomeni esperti, giocano il nostro debito pubblico. Se dovessimo immediatamente rientrare sui contratti di prestiti tossici, dovremmo sborsare oltre 30 miliardi di euro.
Fareste prestiti a un giocatore d'azzardo? Ebbene è quello che sta facendo l'UE con noi.

Qui si deve fare una legge contro i conflitti rigidissima, istituire un tribunale contro i reati finanziari e una legge severissima, è la sola nostra speranza.

Ieri si è dimessa il gestore del debito di Roma, siamo sicuri che non abbiano giocato anche questo?


Veronica2 19.12.17 09:08| 
 |
Rispondi al commento

IL TURISMO FA PARTE DI UN SISTEMA

Secondo la mia modesta opinione non si può pensare al turismo come un concetto a se stante ma bisogna ragionare in un ottica di insieme ed includere tutte le variabili che giocano un ruolo fondamentale in questo settore che rappresenta il volano di una crescita strutturale.
-Ambiente.E’ forse la componente più importante della nostra penisola.Convertire determinati settori industriali in altri meno inquinanti,preservare i nostri territori da progetti dissennati che consumano suolo cementificando,abbattere gli eco mostri,bonificare fiumi e laghi,le rive dei nostri mari con investimenti più mirati per depuratori ed ogni forma di riqualificazione paesaggistica.
-Energia.Il turismo ne guadagna sicuramente se si investe in forme di energie verdi ed alternative perché gli investimenti in tal senso preservano i nostri territori dall’inquinamento e li rendono più attrattivi per i turisti.
-Ricettività.L’accoglienza alberghiera deve essere commisurata alla nostra capacità territoriale quindi bisognerebbe bocciare qualsiasi progetto di edificazione che prevede grossi volumi o idee bislacche come lungomari cementificati e distese di casinò stile Las Vegas.
L'Italia ha un turismo distribuito,anche piccoli paesi dislocati sulla Sila,nel Cilento,in Toscana o in qualsiasi altra regione sono interessanti da visitare rendendo il turismo più capillare e più vasto.
-Trasporti.Al contrario di incentivare linee di collegamento extra nazionali bisognerebbe progettare tutta una serie di trasporti interregionali e tra le varie regioni per permettere al turista di spostarsi facilmente in luoghi oggi difficilmente raggiungibili incentivando collegamenti su rotaia od eventualmente piccoli aeroporti.
-Allevamento,agricoltura,pesca ed artigianato. Sono il cuore delle nostre attività e l’unico modo per riportarle alla ribalta è incentivare la filiera km 0,ridurre determinati consumi per concentrarci su prodotti di qualità esaltando le nostre tradizioni.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 19.12.17 08:07| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il politico non e' un mestiere
E' un servizio che uno fa a tempo alla comunità alla quale appartiene
Se il politico rimane nel Palazzo a lungo lavora per se stesso, per la riconferma del suo mandato
Invece che per gli interessi dei cittadini
Perde la priorità del bene pubblico a favore degli intrallazzi e delle cordate che lo possono far stare sulle poltrone del palazzo
Sono le sirene di Ulisse
I soldi e il potere
I politici vanno legati all'albero maestro della nave dai lacci e lacciuoli delle regole
Una regola e' due mandati e a casa
A cui tutti, quelli del Movimento 5 stelle , sono tenuti
E la democrazia diretta
Noi abbiamo i cittadini prestati alla politica che si confrontano con gli strumenti della democrazia diretta con gli altri cittadini
Loro hanno i professionisti della politica
Che parlano dei problemi della politica politicienne, del Palazzo, di incarichi e poltrone
E mettono nel dimenticatoio gli interessi dei cittadini
Dare la delega a un politico significa far decidere il politico
Votare un cittadino del M5s nelle istituzioni significa partecipare con lui e decidere con lui i programmi e le priorità

Alessio Santi 19.12.17 07:27| 
 |
Rispondi al commento

Ci penseranno Francesi e Tedeschi a investire in turismo .....quando avranno acquisito gran parte del demanio pubblico :-)

Maurizio Galeone, Grottaglie(ta) Commentatore certificato 19.12.17 07:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Velocissimo O.T.:

sto guardando il Tg3 della notte e mi viene da vomitare: malafede, ignoranza e disinformazione, talmente plateali da risultare incredibili.
A parte Sorgi, che non è neppure in grado di declinare i verbi (e poi criticano i nostri parlamentari!), sono colpita dal livello di falsità profusa da Mannoni.
Tutto, ovviamente contro il Movimento.

antonella g. Commentatore certificato 19.12.17 01:59| 
 |
Rispondi al commento

questo modo di fare politica non ci darà mai più una soddisfazione

AlexScantalmassi 19.12.17 00:57| 
 |
Rispondi al commento

-HANNO FATTO RIENTRARE APPOSTA I SAVOIA IN QUEL MODO, PERCHE' NON SI PARLI D'ALTRO-

Si chiama distrazione di massa


Beppe, Luigi basta con le vostre prese di posizione sull'uscita dall'euro. Anch'io tornerei alla lira ma oramai è obsoleta ed è l'ultima cosa che gli italiani vorrebbero in questo momento.. con il timore che ci renda ancora più poveri, ci fa solo perdere voti.. tanto il referendum se mai si farà, non avrà successo. Ci diamo solo la zappa sui piedi. Non parliamone più..

Gianni C 19.12.17 00:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti i telegiornali trascurano la Boschi per parlare del re Vittorio Emanuele la cui salma era in Egitto .

vincenzodigiorgio 19.12.17 00:05| 
 |
Rispondi al commento

Con un emendamento alla finanziaria Gentiloni autorizza la vendita dei nostri beni immobili agli Stati esteri ! E' iniziata la grecizzazione del Paese , poi passeranno alle nostre case e ai risparmi . E le stelle stanno a guardare

vincenzodigiorgio 18.12.17 23:49| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=PudyczsXna4

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 18.12.17 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Siamo nelle mani di incompetenti disgraziati, che ci fanno sempre fare figure barbine, facendo apparire l'Italia a loro immagine e somiglianza.
Il governo Renzi, Gentiloni ecc., sembrano una grande Disneiland, dove ognuno fa quello che vuole.
Dalla commissione delle banche oggi è uscito, che la Signorina Boschi, scorrazzava ovunque a chiedere di sistemare la banchetta del padre, senza essere autorizzata da nessuno e senza che Padoan ne sapesse nulla.
Le nomine ai vari Viola ecc. sono fatte in modo personalizzato, senza tenere conto dei pareri negativi di Bank'Italia. Nonostante durante il mandato di questi manager ci siano stati bilanci in fortissimo deficit, percepiscono premi di fine mandato da paura.
Il MEF, scommette con l'emissioni dei titoli di debito italiano, se dovessimo rientrare ora, perderemmo oltre 30 miliardi di euro. Te lo credo che il debito italiano continua a crescere.
Questi geni, questi esperti, hanno portato l'Italia a dover vendere i propri titoli di stato al privato, quindi ad essere soggetta a speculazioni che possono portarla anche al default dello stato stesso.
Ditemi voi come si fa a dire che tutto va bene e che siamo in crescita.
Il m5s, sperando che riesca ad andare al governo, per raddrizzare l'Italia, avrà bisogno di riformare in ogni dove, lo stato italiano.

Veronica2 18.12.17 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Bene ha fatto Di Maio con il discorso sulla possibilità di uscita dall' Euro. Infatti l' Euro è invenzione dei Burocrati Ante litteram - Con questo termine venivano indicati i burocrati designati direttamente dall' Imperatore nell' antica Roma.
Più specificamente furono introdotti nella corte imperiale dall' Imperatore Claudio ed erano degli ex schiavi successivamente liberati e quindi dei " Liberti ". Tant' è che Tacito, nei suoi Annales, scriveva che essi " esercitavano poteri regali con animo di schiavi ".
Quello che è impressionante, pensate che Claudio regnò dal 41 al 54 d.c., è che la storia dopo 2.000 anni non ha insegnato nulla. Infatti la cosiddetta Unione Europea è, anch'essa, retta da " burocrati ante litteram " cioè nominati sulla scorta dei privati interessi regnanti sull' organismo e tutto fanno fuorchè lavorare per il benessere dei cittadini europei. Al pari dei burocrati dell' Impero Romano, essi lavorano per preservare soltanto il loro potere personale e, forse, quello dei loro mandanti.
Sostanzialmente, oltre alla dabbenaggine della classe dirigente dell' istituzione, essi sono i responsabili della rovina dell' Europa.
Pensate soltanto all' istituzione forzata dell' euro quale moneta comune, questa decisione ha successivamente portato alla crisi economica esplosa in Europa dopo la " bolla" statunitense. C'è un bel dire che l' euro non c' entra con la crisi, ovviamente non è vero. Quando si ha una economia " gonfiata " e basata su un valore della moneta che, praticamente, non è uguale per tutte le nazioni che l' adottano come pensate che possano reagire le singole economie degli stati aderenti? Questo meccanismo ha portato al fallimento delle economie dell' Irlanda, Islanda, Cipro e Grecia e al quasi fallimento di quella del Portogallo. L' Italia, Spagna e Francia si sono salvate per il " rotto della cuffia ".

Luciano Rossi 18.12.17 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Tutto condivisibile. Solo un appunto: "Adesso nella prospettiva di un ventenne ci sono praticamente più di 60 anni di vita, di cui un settimo appena sarà preso dal lavoro, e 6 settimi da tutto il resto" quindi vuol dire che in una vita di 20+60=80 anni, un individuo sarà preso dal lavoro solo 11,43 anni ("un settimo") e per i rimanenti 68,6 anni non lavorerà?
Mi sembra non troppo credibile se non in un'ottica di disoccupazione cronica estrema.

Nicola Canelli 18.12.17 22:24| 
 |
Rispondi al commento

chi è il 5 stelle intervistato da report, il quale pare non abbia particolarmente ..BRILLATO ?

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 18.12.17 22:11| 
 |
Rispondi al commento

gli elementi buoni e fidati vanno confermati altrimenti si passa la vita a cercare il decente inmezzo a tanti indecenti appostati da tutte le parti.

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.12.17 22:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se questi non si possono piu' ricandidare diteci i nomi dei sostituti che siano equivalenti altrimenti cominciate a piegare il tendino.

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.12.17 22:00| 
 |
Rispondi al commento

se e vera la storia che non ci si puo' ricandidare per nessuno mi pare una grande strunzata.non posso scrivere di piu'perche questa casso di tagliola non mi da tregua .

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.12.17 21:56| 
 |
Rispondi al commento

.....a lui, l'Italia, piace.....vuole tornare il ''turista''.....

https://it.sputniknews.com/punti_di_vista/201712185417419-igor-il-russo-vuole-tornare-in-italia/

Tony 18.12.17 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena assistito ad una penosa puntata di otto e mezzo con tre giornalisti penosi ed una conduttrice penosa. Giocavano al gatto e la volpe, ognuno gettando lo spunto all altro per parlare male di Di Maio e del movimento. In particolare quando parlavano della affermazione di Di Maio sulla uscita dall euro dell Italia se vincesse il movimento. Tutti ridanciavano e facevano allusioni e battutine facendo i finti tonti. È chiaro che Luigi non è stupido e sa bene i rischi di un azione del genere. Questi signori giornalisti finti tonti sanno bene che le minacce già brandite da Di Maio servirebbero come merce di scambio in Europa, ma fanno finta di non capire e ci prendono per il culo. Sono disonesti e odiosi ma ci sarà tempo e modo per discutere la legge sul finanziamento pubblico ai girnali. Poi rideremo noi.

flavio59 18.12.17 21:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO DIMAIO
le prossime vicine votazioni politiche sono di una importanza vitale per il nostro Movimento. Se non riusciamo a conquistare l'irraggiungibile 40 per cento inizierà la fase disastrosa del tramonto delle 5 stelle. Al di sotto del 40% Mattarella non potrà mai affidarci il mandato governativo perchè con qualsiasi proposta di legge andremmo sempre sotto sia alla camera che al senato. E allora? Allora dobbiamo rivedere la nostra linea di condotta politica e affrontare la realtà scendendo a patti con l'unica formazione che sostiene come noi diversi princìpi respinti decisamente sia dal Pd che dal Pdl: la Lega di Salvini. E' vero, una tale intesa non è mai stata nei nostri programmi, ma la politica è anche adattamento alle condizioni derivanti dalle varie situazioni contingenti e alle strategie che potrebbero essere temporaneamente vincenti. Con Salvini potremmo fare un buon tratto di strada insieme è potremmo realizzare alcuni progetti comuni ritenuti disastrosi da Berlusconi e da Renzi. Ma ci pensate? supereremmo il fatidico 40% e metteremmo all'angolo i nemici di sempre. Diversamente, ci ritroveremmo a rivivere su base nazionale la cocente delusione verificatasi in Sicilia, del partito più votato ma escluso dalla governabilità.

Mimi Dilorenzo, bari Commentatore certificato 18.12.17 21:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'offerta turistica più efficiente ed efficace, secondo me, dovrebbe comprendere nicchie per tutte le tasche e promuovere azioni "di sistema". Ciò richiede investimenti e coordinamento tra municipi, regioni, sistema delle aree protette. Una bella sfida!

Mario C., ANGUILLARA SABAZIA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.12.17 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Cerasa sulla 7....vomito...ho spento!
Cerasa adopera il foglio per altre cose...da retta!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 18.12.17 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Cosa aspettano gli italiani, in attesa che il M5S vada al governo, a fare una rivoluzione?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.12.17 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sto vedendo "Dalla vostra parte". Un solo commento.

Che merdaccia la frignero. Che passi un Natale di merda!!!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.12.17 20:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-CHE COSA E' LA POLITICA? A QUESTA DOMANDA OCCORRE RISPONDERE PER FARE SCELTE-

La politica è coerenza duttilità, comprensione del tempo che si sta vivendo, per immaginare il tempo futuro; un ossimoro? Forse, visto che in alcuni casi la politica è la prosecuzione della guerra con altri mezzi.

SIAMO IN GUERRA, QUANTE VOLTE LO ABBIAMO SCRITTO E AFFERMATO?

Una blogger scrive:

"Leggo sul televideo la strepitosa dichiarazione di LUIGI DI MAIO:
"O il M5S arriva al 40% dei voti o il partito chiederà di allearsi con CHI CI STA!" (l'importante è che gli intenti siano simili!)
FINALMENTE!"

Io la dichiarazione l'ho ascoltata direttamente da Di Maio e non l'ho trovata scandalosa: Di Maio vuole governare e dettare le condizioni.
MA... MA..., NON CI SI DOVEVA ALLEARE CON NESSUNO, PENA LA SCOMPARSA DEL M5S? CHE SCANDALO!

Le rivoluzioni non le hanno mai fatte i popoli, ma solo piccole parti del popolo più evolute e che si sono servite di un popolo come mezzo per realizzare la rivoluzione; per fortuna!
La rivoluzione non la stanno facendo coloro che aderiscono al M5S, ma la stanno facendo Beppe Grillo e G.R. Casaleggio. A loro va concesso il diritto di dire una cosa e, se lo ritengono opportuno, anche il suo contrario. A loro io concedo ogni diritto.
Io a loro concedo persino un diritto a delinquere; non mi scandalizzerei se cambiassero la loro tattica di "guerra".

"Del resto, non è il caso di allarmarsi troppo: quasi mai la massa (il popolo) riconosce loro questo diritto, ma dal piú al meno li fa giustiziare e impiccare, e con ciò assolve in modo perfettamente giusto la propria missione conservatrice.
Senonché, poi, nelle generazioni seguenti questa stessa massa (popolo) colloca i giustiziati sul piedistallo e, dal piú al meno, si inchina davanti a loro. La prima categoria (popolo) è signora del presente, la seconda dell’avvenire. I primi conservano il mondo e lo moltiplicano numericamente, i secondi fanno avanzare il mondo e lo guidano verso la meta.
[...]"

Raskolnikov

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.12.17 20:23| 
 |
Rispondi al commento

"L'importante è passare da una programmazione di tipo pressapochista, a una programmazione invece perfettamente pensata sulla base scientifica di una ricerca particolarmente attendibile."
Premesso che in Italia siamo i campioni del mondo in Convegni, Congressi, ricerche più o meno scientifiche (dipende dal committente) ecc. penso che il turismo sia il settore che più degli altri risente della carenza di sicurezza sociale e della mancanza di un Sistema-Paese. In un Paese spaccato, eterodiretto, esterofilo fino all'annullamento della propria identità nazionale, non credo possa farsi alcuna seria programmazione di attrazione turistica.

Nuovo che avanza 18.12.17 20:13| 
 |
Rispondi al commento

I paesi dell'Est, per un sacco di anni, hanno potuto "villeggiare" solo all'interno di un cerchio..... altro che turismo...

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.12.17 19:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'intento è apprezzabile
l'eventuale impegno basato su studi sientifici anche

poi pero magari ci si trova davanti una situazione che ha bisogno di essere gestita da così come è prima di procedere

io mi sono capito

psichiatria. 1 18.12.17 19:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi due nuovi partiti...con vecchie ferraglie.
Rivoluzione cristiana... con Rotondi e Europa con la Bonino....
Evvai altri succhia denari!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 18.12.17 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://youtu.be/8IvqHkYlWPo

ranzi...il geometra

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 18.12.17 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Si tutti sono innamorati del NOSTRO PAESE DEL NOSTRO CIBO DELLA NOSTRA CULTURA DELLE GRANDI MENTI CHE ABBIAMO AVUTO E CHE ABBIAMO LA NOSTRA FANTASIA LA NOSTRA INVENTIVA IL NOSTRO CLIMA PAESAGGI MEDIEVALI ECC. ECC. ebbene possiamo vivere di tutto questo.

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.12.17 19:02| 
 |
Rispondi al commento

m'ha cercato qualcuno?
Oggi sono in ritardo,impegni!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 18.12.17 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto: “I sudtirolesi potranno richiedere la cittadinanza austriaca già nel 2018, al più tardi all’inizio del 2019″, ha spiegato a Bolzano il parlamentare austriaco Werner Neubaur, responsabile della FpÖ per i rapporti con l’Alto Adige. La richiesta, ha detto Neubaur, potrà essere avanzata da chi si è dichiarato tedesco e dai suoi figli e sarà gratis “per non gravare sulle tasche delle famiglie”. Loro mantengono non vogliono emigranti e lo jus sanguinis. Anzi ne ampliano la portata e, per quest’ultimo nessuno dice nulla in europa ed ha da ridire. Gli italiani sub normali sotto la spinta dell'ONU e della Finanza vogliono che quel che resta dello Stato italiano passi allo Jus soli. Naturalmente a tutto ciò fanno eco le motivazioni ideologiche catto-comuniste tra l'altro entrambe poco ascoltate, la seconda non più esistente o che per lo meno non conta un caz. . Noi che facciamo, ci asteniamo! Non dovevano andare nei luoghi ricchi? Come mai il sud, luogo povero, cede al ricatto? No euro, No Jus soli.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.12.17 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di Maio, troppe altalene, ma questa sul referendum sull'euro mi piace.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.12.17 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Non sarà facile. I paesi arabi, quasi tutti, specie quelli ricchi di risorse petrolifere, stanno puntando sul turismo per ovvi motivi. Tutti i paesi del centro-sud America puntano al turismo, per non ricordare la Cina e l'India. Bisogna puntare anche sulla ricerca e innovazione, dove non saremmo secondi a nessuno se ci fossero più finanziamenti.

Benny leoci 18.12.17 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo ,avanti così !

elena guerini, bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.12.17 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Gentile prof. Domenico De Masi, lei è persona troppo onesta ed esperta per non sapere che il turismo e la geopolitica sono sorelle gemelle. Durante la seconda Intifada gli alberghi, da quelle parti, registrarono il vuoto spinto. Le ricordo, con stima, che l'accordo Berlusconi/Gheddafi per la super strada era un pensierino fragile turistico che rimuoveva la variante franco-inglese con annessi e connessi. Si può lavorare (e certamente lei e suoi specialisti lo avete saputo fare) su scenaristiche di lungo periodo con cui provare a pre-vedere il mondo del 2030 ma fino a quando, proprio in politica estera, sento fragili i nostri amici pentastellati, ritengo che per parlare di libera circolazione delle genti (questo è il turismo o altrimenti è marketing cazzafrullone) si abbia bisogno di una visione ipercomplessa/trasdisciplinare che spero di ritrovare nei risultati della sua ricerca e quanto prima nel M5S Rimango in fiduciosa attesa. Le scrive rispettosamente uno che ha sempre apprezzato il suo lavoro intellettuale e che arrivò nella sua semplicità a dare disposizioni di sostenere finanziariamente ed organizzativamente le Giornate di Ravello. Tanto per capirsi.

Buon lavoro.

Oreste Grani

Oreste Grani 18.12.17 17:44| 
 |
Rispondi al commento

La regola dei due mandati va bene, però la durata complessiva deve essere di dieci anni. La regola si può rivedere e modificare. Non mi sembra giusto che se una legislatura,come è molto probabile per la prossima che durerà alcuni mesi, si debba rinunciare a ricadindarsi. Può verificarsi il caso che due legislature durino,proprio poco, come è possibile in Italia ed allora che si fà? Il principio è sacrosanto non si vive per l politica,però non si può neanche perdere la competenza acquisita.

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.12.17 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina a La 7 Luigi è stato intervistato dalla Merlino.Egli ha ribadito i due mandati anche se il primo (ex:nel caso del sindaco di Pomezia)non è completo.Ha detto anche che per Virginia Raggi, Chiara Appendino,è lo stesso; non potranno più candidarsi la prossima volta.Anche per loro stessi,se la prossima legislatura dovesse essere breve,nessuno di loro si potrà candidare più.Ma, scusate,cari ragazzi, che tristezza!Vi perdiamo tutti?

Adelaide C., Crema Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 18.12.17 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT ""massimo 2 mandati."

Perdonate 'a diversione, ma me pare che nun siano in discussione 'i due mandati ma 'a loro durata, che dovrebbe copri' due legislature, artrimenti sarebbimo (lic. poet.) come er contadino che pianta n'arbero che cresce forte e rigojoso e da' pure de' bei frutti, ma che er detto contadino ha deciso de sega' comunque pe' principio ogni tot de tempo pe' ripiantallo nuovamente....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.12.17 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


bene..

pabblo 18.12.17 16:52| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori