Il Blog delle Stelle
Gennaio 2018, a Strasburgo si deciderà il futuro energetico dell'Europa

Gennaio 2018, a Strasburgo si deciderà il futuro energetico dell'Europa

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 12

di Dario Tamburrano, EFDD - M5S Europa

Ci stiamo riuscendo. Le commissioni Energia e Ambiente (ITRE & ENVI) hanno votato per l'eliminazione entro il 2020 di tutti i sussidi, diretti ed indiretti, ai combustibili fossili. Nell'UE questo enorme flusso di denaro, a seconda di come si fanno i calcoli, ammonta alla bellezza di 39/200 miliardi di euro ogni anno. La stima del Fondo Monetario Internazionale, che include anche le esternalità, è addirittura di 300 miliardi annui. E non è tutto: sono stati votati a maggioranza anche gli emendamenti che infondono nel quadro legislativo il concetto, finora del tutto assente, di "energia sociale" e il riconoscimento degli interventi di efficienza energetica come "opere infrastrutturali".

NEL DETTAGLIO IL VOTO SULLA GOVERNANCE DELL'UNIONE DELL'ENERGIA
Le commissioni parlamentari ITRE (industria ed energia) ed ENVI (ambiente) hanno approvato giovedì 7 dicembre le modifiche che vorrebbero apportare al testo del Regolamento UE sulla Governance dell'Unione dell'energia proposto dalla Commissione Europea. Come nel caso della direttiva efficienza energetica, bisognava scegliere fra due serie contrapposte di emendamenti relativi alle politiche UE su clima ed energia: una rigorosamente orientata verso rinnovabili, efficienza energetica e riduzione delle emissioni; l'altra molto più bendisposta a perpetuare l'uso dei combustibili fossili. Il voto del M5S é stato determinante insieme a quello di Verdi, S&D (socialisti), GUE (sinistra) e ALDE (liberali).

Questo regolamento è l'architettura portante delle politiche UE su energia e clima fino al 2030 poiché stabilisce come gli Stati membri dovranno concretamente recepire diversi provvedimenti in merito alle politiche energetiche dell'Unione, tra i quali la nuova direttiva rinnovabili e la nuova direttiva efficienza energetica. Viene stabilito inoltre come gli Stati membri dovranno redigere i loro piani nazionali energia e clima per diminuire le emissioni climalteranti e per raggiungere i target di efficienza energetica e di energia rinnovabile al 2030. Sono indicati, ovviamente, anche gli strumenti con cui l'UE controllerà che gli obiettivi nazionali vengano effettivamente raggiunti e siano coerenti con quelli unionali.

EFFICIENZA COME INFRASTRUTTURA ED ELIMINAZIONE DEI SUSSIDI AI COMBUSTIBILI FOSSILI ENTRO IL 2020
In base agli emendamenti approvati dalle commissioni ITRE ed ENVI, il regolamento stabilisce che la ristrutturazione finalizzata al risparmio di energia è un investimento prioritario e che l'efficienza energetica é un'infrastruttura. Questo recepisce completamente l'emendamento cofirmato dai colleghi Piernicola Pedicini, David Borrelli, Eleonora Evi e Rosa D'Amato. Ancora, gli emendamenti "incorporano" nel regolamento gli accordi di Parigi che mirano a contenere entro due gradi (possibilmente entro 1,5 gradi) il riscaldamento globale e inseriscono quindi nei piani nazionali relativi ad energia e clima l'obbligo di eliminare tutti i sussidi ai combustibili fossili entro il 2020 ed indicare la traiettoria verso questo obiettivo.

ENERGIA SOCIALE
Per quanto riguarda la dimensione "sociale" dell'energia, sempre in base agli emendamenti approvati in commissione i piani nazionali dovranno:
- indicare quante persone si trovano in condizioni di povertà energetica e, se sono in numero significativo, le misure per ridurle;
- stabilire un target di energia rinnovabile prodotta dai cittadini e dalle comunità per l'energia, e la traiettoria per raggiungerlo;
- specificare quali benefici i cittadini trarranno dall'autoproduzione ed autoconsumo di energia rinnovabile;
essere il frutto di consultazione e partecipazione pubblica.

I PROSSIMI PASSI
Queste novità andranno confermate dal voto in assemblea plenaria, che avverrà presumibilmente in gennaio, insieme alla direttiva rinnovabili e alla direttiva efficienza energetica. Sarà quindi una delle plenarie più importanti della legislatura e la più importante per le politiche energetiche dell'Unione. I risultati finora ottenuti sono molto buoni e in parte insperati. Ma in plenaria si dovrà lottare per ogni singolo voto dato che sono coinvolti estesi interessi geopolitici, enormi quelli finanziari. Il testo che sarà approvato in plenaria servirà come base per i negoziati con il Consiglio UE - l'altro colegislatore europeo - durante i quali nascerà la versione definitiva del regolamento. Nell'UE, un regolamento è un atto legislativo superiore alle direttive perché viene direttamente applicato in tutti gli Stati membri senza che vi siano ulteriori passaggi per recepirlo nelle legislazioni nazionali.Gennaio 2018, a Strasburgo si deciderà il futuro energetico dell'Europa

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

31 Dic 2017, 11:10 | Scrivi | Commenti (12) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 12


Tags: datio tamburrano, energia, europa, futuro

Commenti

 

Buongiorno

Sono il signor denis baupin dalla Francia, in particolare dalla Corsica del Sud, ad AJACCIO. Sono un socio del gruppo YOUFINANCER e della banca METROL FINANCE. Offriamo le nostre offerte ogni tipo di progetto di investimento e prestito di denaro senza complicazioni e facilità alla tua portata


E-MAIL PERSONALE: denis.baupin@e-nautia.com


Telefono: +33 644 660 746

Whatsapp: +33 644 660 746

Grazie per averci contattato se sei ancora interessato

PASSARE QUESTO MESSAGGIO ALLE ALTRE CHE HANNO BISOGNO DI CREDITO DI PRESTITO

Denis beaupin 05.01.18 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Nell'ambito delle fonti rinnovabili vorrei rilanciare una vecchia battaglia di Beppe nei suoi spettacoli la coltivazione della canapa , boni state boni non cadete nel tranello non è la solita tiritera sull'uso che si intende appena si nomina la parola d'altronde è stata dipinta come il male assoluto per riempirci di plastica e composti vari che hanno impestato il pianeta , ma la canapa che si coltivava in Italia e da cui si ricavava carta, tessuti robustissimi , adesso anche pannelli da costruzione alimentazione umana e animale,olio combustibile addirittura per autotrazione tutto biodegradabile e rinnovabile addirittura non impoverisce il terreno e cresce rapidamente e ogni parte della pianta è utilizzabile per vari usi ,farsi un giro in rete per credere è un argomento perffettamente in linea con la filosofia del Movimento e naturalmente invisa dai cervelli dei moribondi in tutt'altre faccende affaccendati ossia sgomitare per uno strapuntino.

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 03.01.18 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Direi proprio che siamo al dunque. Il voto per la fine dei sussidi ai combustibili fossili è determinate per le scelte energetiche future. Senza finanziamenti pubblici,la old economy fondata sul fossile, dovrà convertirsi alle fonti rinnovabili o è destinata a fallire.Confido molto nel voto europeo, come rappresentanza italiana, temo che la maggioranza voterà per il prolungamento dei sussidi pubblici

Adolfo R 03.01.18 09:09| 
 |
Rispondi al commento

!

Patrizia 02.01.18 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Sul futuro assetto energetico dell'Italia (e dell'Europa), sarebbe opportuno che fosse precisata qual'è la posizione del M5S sull'annunciata fine del Mercato Tutelato Elettrico nel 2018, obbligando tutti gli Utenti a passare al Mercato Libero. Tale passaggio comporterà un aggravio della spesa delle famiglie per le bollette elettriche.
Le lobbies che fanno capo a forzaitalia/pd e gruppi collegati sbandierano tale passaggio come una "opportunità" (per chi? per i papponi!!).
Non sarebbe il caso di mettere allo scoperto questa ennesima porcata voluta dal patto del nazareno?
X Luigi candidato_Premier (se mi leggi): hai mille argomenti per sbattere in faccia tale faccenda in ogni intervista che ti faranno, vedrai che gli Italiani (ancora ignari di tale imminente fregatura) se ne ricorderanno il 4 marzo!

CarloSca 02.01.18 15:27| 
 |
Rispondi al commento

L'autonomia energetica di ogni nazione, di ogni regione, di ogni città, di ogni persona, può, secondo me, contribuire enormemente sul benessere di ciascun abitante di questo mondo, ormai diventato piccolo. Di conseguenza, potrà favorire perfino la pace nel mondo e far cessare le guerre e le migrazioni per fame di cibo e di libertà. Pensiamo a tutte le guerre che ci sono nel mondo e che, scava scava, si scopre sempre che sono causate da sete di denaro, di potere, di dominio degli uni sugli altri, di profitto e di accumulo di ricchezze, strumento indispensabile di potere finalizzato all'aggressione e allo sfruttamento dei deboli e degli indifesi. Se costoro per vivere decentemente non avessero bisogno di comprare cibo e altri beni (e quindi energia) dagli altri, questi ultimi non potrebbero aggredirli e sfruttarli. Dunque non avrebbero la possibilità di costringerli a fuggire, ad emigrare, a ribellarsi, innescando così sanguinosi conflitti.

Antonio Marra 01.01.18 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Ieri mi sono iscritto al movimento 5 stelle. Non sono mai stato iscritto a nessun partito politico.
Ho 60 anni e vissuto tutta la vita economica e giuridica di questo paese principalmente a Milano anche se ora vivo nelle Marche mia terra natale. Lavoro molto sono docente diritto tributario all'università politecnica delle Marche, da 35 anni sono giudice tributario di appello nella regione Marche; revisore contabile, dottore commercialista, avvocato (abogado), conosco bene la realtà tributaria del nostro paese e RACCOGLIENDO L'INVITO RIVOLTO A CHI VUOLE PORTARE UN CONCRETO CONTRIBUTO AL PAESE ho dato fiducia alla proposta in quanto da alcuni anni STO ELABORANDO UNA TEORIA TRIBUTARIA ED UNA RIFORMA RIVOLUZIONARIA CHE PARTE DALLA COSTITUZIONE ATTUALE E PORTA VANTAGGIO A I MOLTISSIMI ITALIANI ONESTI E NON SOLO AI POCHI SOLITI CHE NON RIUSCIRANNO PIù ORMAI A REGGERE
Spero che il movimento si mett ain contatto così che potrò portare il mio contributo e soprattutto poterlo PRESENTARE PER ESSERE VALUTATO. Ne ho parlato con molti cittadini ONESTI e trasversali e sembra funzionare.Un piccolo "assaggio" l'ho pubblicato sul corriere della sera anche se da anni sono un collaboratore del sole 24 Ore per la materia tributaria.grazie atutti quelli che avranno avuto la pazienza di leggermi Mauro Minestroni

MAURO MINETRONI 01.01.18 10:25| 
 |
Rispondi al commento

PROBLEMI PER FARE LE MODIFICHE DEL PROFILO SUL SITO M5S;

Quando vado a salvare compare questa scritta;

"Numero di cellulare già in uso"

E non riesco a salvare le modifiche che cosa devo fare?

Qualcuno mi può aiutare per favore, sono già scritta nel M5S.

Ho già mandato email a listeciviche@mov... ma la festività ridonderà qualcuno!?

Sh 01.01.18 07:37| 
 |
Rispondi al commento

Belle parole ma a che servono se poi non si vuole uscire dall'euro e si vuole accogliere i clandestini??!

Andrea Carminati 31.12.17 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Ricordate re Giorgio, che esortava i cittadini a non andare a votare per fermare le trivelle,
Renzi con lo sblocca Italia, ha favorito le grandi compagnie del petrolio?
Che brutta politica.
Ci potete dire chi ha votato in favore del glifosato, nella decisione finale?

Veronica2 31.12.17 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Siamo già molto indietro per l'autonomia energetica purtroppo si dovrà recuperare il tempo perso con l'attuazione di un piano energetico su larga scala in primis la soluzione del solare.

Giuseppina Monaco 31.12.17 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo il famoso black out elettrico del 2003 in cui c'era stata una interruzione dell'elettrodotto che congiunge la Svizzera con l'Italia.Siamo rimasti al buio per un giorno.Ciò ha messo in luce la debolezza del sistema energetico italiano.La nostra dipendenza energetica dall'estero.
Penso bisogni guidare l'Italia verso politiche di autonomia energetica.

Lorenzo Accornero 31.12.17 11:27| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori