Incendio alla Eco-X di Pomezia: #ZingarettiNonTiNascondere

di Fabio Fucci, sindaco 5 Stelle di Pomezia

Incendio alla Eco-X di Pomezia, lunedì riaprono tutte le scuole del territorio. Sono stati giorni intensi in cui ogni sforzo era teso a prendere le dovute iniziative a tutela della salute pubblica.

La Procura sta indagando ed accerterà le cause e le responsabilità di questo disastro e da quanto apprendo dalla stampa che riporta le dichiarazioni diffuse dalla Procura stessa, pare che dal 2012 fossero note criticità sull’impianto antincendio e addirittura fosse assente la certificazione antincendio.

Emerge in realtà che già dal 2009 la ASL aveva segnalato alla Regione Lazio che non risultava agli atti la “conclusione dell’iter amministrativo finalizzato al conseguimento del Certificato di Prevenzione Antincendi”.

C’è di più. Nel 2015 la Regione Lazio ha autorizzato la proprietà dell’impianto ad incrementare i rifiuti non pericolosi di una quantità pari a 1.000 ton/anno.

Ora mi domando: come ha fatto la Regione Lazio ad autorizzare tale aumento senza assicurarsi che ci fossero tutte le dovute garanzie in merito all’impianto antincendio che già da tempo si presentava critico?

Zingaretti, batti un colpo!

Qui tutte le informazioni

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr