Il PD non può garantire la legalità

di MoVimento 5 Stelle

Il presidente Mattarella ieri è tornato a parlare di lotta alle mafie e contrasto alla corruzione dichiarando che “i vari livelli politico-amministrativi devono essere fedeli ai propri doveri e, quindi, impermeabili alle infiltrazioni e alle pressioni mafiose” e che “occorre sostenere il lavoro quotidiano, la rettitudine e la professionalità di tante migliaia di donne e uomini dello Stato, che ogni giorno attraverso l’azione di repressione e prevenzione contrastano le mafie”.

Il PD, invece, con il concorso di tutti i partiti che sostengono il Governo
con a capo in prima fila Alfano e Verdini, difende un Ministro della Repubblica indagato con l’accusa di aver favorito un giro miliardario di tangenti in appalti pubblici e che avrebbe umiliato il lavoro degli investigatori facendone saltare l’inchiesta, non rispetta la legge, viola la Costituzione ed i principi di uguaglianza e disattende anche l’esecuzione delle sentenze irrevocabili e definitive di condanna ed interdittive dei pubblici incarichi, rendendo privo di forza l’azione imperativa dello Stato.

Il PD non può garantire la legalità.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr