1.000 euro di multa non cancellano 4.000.000 di conflitti d’interesse #CoccoDimettiti

dei consiglieri comunali MoVimento 5 Stelle Milano

Roberta Cocco, l’assessora alla Trasformazione digitale del Comune di Milano e contemporaneamente manager in aspettativa e azionista per quasi quattro milioni di dollari di Microsoft, è stata multata di 1.000 euro dall’Anac per la vicenda della mancata comunicazione della dichiarazione dei redditi entro 90 giorni dalla nomina. La questione sembra così chiudersi con una sanzione, a nostro parere, irrisoria e che, soprattutto, non risolve i due veri grossi problemi legati alla questione: la mancanza di trasparenza e i conflitti d’interesse. Il pagamento della multa da parte della Cocco non permette sicuramente alla giunta Sala di recuperare quella trasparenza, che hanno negato per mesi a tutti, in primis ai milanesi nascondendo la situazione patrimoniale dell’assessora.

Così come non risolve i conflitti d’interesse che continueranno a influenzare le decisione dell’assessora alla trasformazione digitale. Ma davvero il diritto alla trasparenza e all’onestà dei milanesi possono essere barattati con una multa da 1.000 euro? 1.000 euro di multa non cancellano 4.000.000 di conflitti d’interesse! #CoccoDimettiti!

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr