Azzardo: arrestati Labocetta e Corallo, nel 2013 il M5S li denunciò in aula

di Giovanni Endrizzi Movimento 5 Stelle Senato

Il 22 maggio 2013, denunciai con nomi e cognomi i politici che facevano o avevano fatto affari e ricevevano finanziamenti dalle lobby del gioco d’azzardo. Una lobby che era ben inserita anche nell’allora Governo Letta.

Una lunga serie di nomi documentata dall’associazione Conagga, che nessuno però aveva mai riportato in Parlamento, forse proprio per l’imbarazzo di vedere tanti, troppi politici e loro familiari.

Tra questi Amedeo Labocetta (ex parlametnare di AN) e Corallo, oggi arrestati dall’antimafia. La lotta alla lobby all’azzardo deve proseguire senza esitazione, vanno rotti i solidi legami con la politica e ed il primo coerente passo che questo parlamento dovrebbe fare negli ultimi mesi di legislatura è l’abolizione totale della pubblicità sull’azzardo che finanzia giornali e TV e sponsorizza eventi e programmi di amministrazioni pubbliche, persino la nazionale di calcio.


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it