#nosoldialgolf: diamoli ai terremotati

di MoVimento 5 Stelle

Allora è un vizio. Il governo ci tiene così tanto alla Ryder cup che ci riprova e questa volta infila con un codicillo alla fine di una tabella del Ministero del Tesoro soldi contanti, cash, denaro sonante, denaro pubblico, s’intende, a favore delle casse della FederGolf.

Prima avevano inserito ben 97 milioni di euro in Bilancio, come fondi di garanzia per il funzionamento della manifestazione che si terrà nel 2022 sul campo della famiglia Biagiotti a Roma. Poi, dopo la scoperta e la denuncia del Movimento 5 Stelle, li hanno ritirati. Anzi, li avevano.
Evidentemente era uno stanziamento troppo importante per essere cassato, nonostante l’indignazione popolare. E allora ecco che hanno provato a ficcarli in fondo a una delle tante tabelle allegate alla manovra di Bilancio. Ed ecco che, come denuncia Il Fatto, in quattro righe arriva lo stanziamento: “5,4 milioni dal 2017 al 2027 per lo svolgimento della Ryder Cup”.
Ancora più oneroso per le nostre tasche perché qui non si tratta di una garanzia, ma di soldi veri che vanno a coprire l’edizione italiana più costosa di sempre.

Quella del governo Renzi, a questo punto, è proprio malafede. Che questi 60 milioni vengano usati per la sanità pubblica o per il terremoto, invece che per il golf.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr