Al referendum #IoDicoNo, in musica!

di Simone Abbruzzi

Io voto No!

Al referendum voto no!
Tu vota no, lui vota no, io voto no!
Votiamo no, votiamo no, votiamo no!
No,No,No!

Tu vuoi buone motivazioni? Ce ne ho a milioni come i posti di lavoro di Berlusconi… o era Renzi?
Campiona e metti in loop nello stereo, hai venduto il tuo voto per 80 € ma l’onore è etereo per persone vere o per chi Ama la giustizia al referendum vota no!
Non dimezzano i costi e manco le poltrone, un parlamento incostituzionale cambia la costituzione.
La modifica non semplifica ma moltiplica la confusione, toglie equilibrio, toglie speranza alle persone.
Difficoltà per leggi popolari senza partecipazione, toglie diritti, toglie i politici dalla prigione.
Un premio di maggioranza toglie potere alla popolazione ma è una riforma scritta chiara? No, è incomprensione
E per ogni partigiano morto per questa nazione urleremo in faccia NO! A chi Twitterà #ciaone!

Lo dice pure Zagrebelsky, stiamo freschi, mmmmm… qui c’è lo zampino dei tedeschi!
Invece “” lo dice Obama, Verdini e Boschi.
Il primo è americano gli altri due son tipi loschi.
Di questo governo che vuole privatizzare un bene statale senza prima passare dal parlamento popolare! Questo non lo posso accettare!
Con un F35 in meno hai pareggiato i costi. Pensa se non li prendevi tutti a tutti costi!
Risparmi veramente se togli la metà dei posti e la metà degli stipendi dei parlamentari nostri che invece manco più eleggeremo nel Senato e dai consiglieri regionali parte un gran boato perché c’avranno l’immunità e libertà di reato!
Oh partigiano portami via Che mi sento depredato ma non so di che cosa…
Ah già! Lo Stato!


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it