Dimezziamo gli stipendi dei parlamentari #PdFaiComeNoi

di Roberta Lombardi

È arrivata in commissione Affari Costituzionali alla Camera la proposta di legge del Movimento 5 Stelle a mia prima firma, che tratta il taglio delle indennità dei parlamentari. Che cosa chiediamo? Chiediamo che venga applicato a tutti i parlamentari lo stesso trattamento che il Movimento 5 Stelle applica ai suoi deputati e senatori, quindi un taglio delle indennità dei parlamentari che passa da 10.435 euro lordi mensili a 5000 lordi mensili, e andare a rendicontare al centesimo in trasparenza tutte quelli che sono gli utilizzi che vengono fatti delle risorse pubbliche destinate alle attività di mandato, quindi le diarie e le spese per i collaboratori.

Ora siamo arrivati nella “discussione cuore” in commissione e la maggioranza, il Pd, sta facendo melina come spesso capita, e si sta attaccando ai cavilli e alle virgole della legge per andare a evitare di prendere una posizione politica su questo tema. A questo punto noi che cosa vogliamo fare? Abbiamo presentato un emendamento che riscrive tutta la legge e lasciamo solo due temi, due temi che sono cari al Movimento 5 Stelle: il taglio delle indennità e la completa trasparenza e rendicontazione dell’utilizzo delle risorse pubbliche che i cittadini ci affidano come loro parlamentari per la nostra attività parlamentare.

Vediamo a questo punto se su questi due temi, ovvero il taglio delle indennità e la trasparenza, finalmente il Pd avrà la volontà di fare la scelta giusta.


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it