Non dimentichiamoci di Amatrice

di Michele Dell’Orco, M5S Camera

Siamo in attesa di provvedimenti e soluzioni serie da parte del Governo sul terremoto in centro Italia. Serviranno miliardi e bisogna ragionare sulle coperture.
Ieri Renzi ha promesso: “No all’aumento della benzina per la ricostruzione” Bene, condivido; peccato che nel 2014 a Porta Porta dichiarava in riferimento alle tante accise sulla benzina: “Ma vi pare possibile che si paghi ancora la tassa sulla guerra in Etiopia?”, belle parole ma poi NULLA è stato fatto per ridurre le accise.
Poi, sempre ieri, in piena ‘annuncite‘ ha fatto un riferimento vago al gioco d’azzardo. Il M5S ogni anno propone in stabilità di incrementare il prelievo su slot e VLT di un punto percentuale al fine di assicurare entrate non inferiori a 400 milioni di euro all’anno. Ma ogni volta bocciano la nostra proposta, ha cambiato idea Renzi? Vedremo…
Ad oggi le donazioni degli italiani per il terremoto sono state generose: ad esempio sono stati raccolti ben 12 milioni di euro con l’sms solidale. Positiva la solidarietà. Però pensate che solo l’ultimo ‘aereo blu‘ di Renzi, cioè il leasing milionario per l’Airbus A340, secondo le stime ci costerà 15 milioni di euro (nel solo 2016). Sarebbe un bel gesto di solidarietà da parte del Presidente del Consiglio interrompere questa spesa inutile e destinare i risparmi alla ricostruzione, ma ho la sensazione che non lo farà. Magari sono pessimista. Sulla ricostruzione manterremo atteggiamento propositivo e di controllo. Però attendiamo idee e proposte del Governo in Parlamento.


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it