Il Pd non vuole abbassare le tasse universitarie

di MoVimento 5 Stelle

Per garantire il diritto allo studio universitario il MoVimento 5 Stelle propone di abbassare le tasse per gli studenti appartenenti alle fasce di reddito medio e istituire una no tax area – esenzione totale dalle tasse – per le fasce in maggiori difficoltà economiche.
Il Pd e la maggioranza non hanno voluto discutere, emendare, migliorare nemmeno per un minuto la nostra proposta di legge, e l’hanno rimandata in commissione con totale indifferenza nei confronti nei confronti degli studenti e delle loro famiglie.
La media dei cittadini italiani laureati in Italia è al 23,7%, sul fondo delle classifiche europee. Al contempo la nostra tassazione universitaria è tra le più alte d’Europa e questa è stata la ragione principale del calo nelle immatricolazioni nei nostri atenei, soprattutto del Centro-Sud, avvenuta negli ultimi anni. Per invertire questa tendenza e incentivare il diritto allo studio ci siamo battuti questa proposta, sostenuta da migliaia di studenti che nei mesi scorsi hanno firmato la petizione promossa con il nostro Unitour attraverso la quale si voleva sensibilizzare il Parlamento a prendere in esame questo nostro provvedimento.
Non c’è stato nulla da fare: nel Pd hanno prevalso gli interessi di parte. Anzi, di partito. Non smetteremo di lottare per veder garantito il diritto allo studio e i diritti degli studenti.


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it