Il cavillo piddino per i megastipendi RAI #OrfiniIpocrita

di MoVimento 5 Stelle Parlamento

Ieri sono uscite le prime indiscrezioni sui megastipendi dei professionisti della propaganda di regime che sforano abbondantemente il tetto di 240.000 euro grazie a un cavillo voluto da tutto il Pd, che oggi con il suo presidente Orfini fa finta di indignarsi. Ipocrita! Il MoVimento 5 Stelle conosceva quel cavillo e propose di eliminarlo con un emendamendo, tutto il Pd votò contro (leggi il resoconto della votazione). Orfini? Non pervenuto! Di seguito il video della votazione dell’emendamento e la testimonianza della portavoce Mirella Liuzzi.

“Tutti sapevano che sarebbe stato possibile superare il tetto degli stipendi RAI di 240mila euro grazie all’emissione di obbligazioni finanziarie! Ne avevo parlato in aula l’anno scorso durante la legge di riforma della governance RAI. Sarebbe bastato votare a favore del mio emendamento per evitare gli stipendi faraonici di 600mila euro del direttore generale Campo dall’Orto e di tanti altri.
Ma il Partito Democratico votò contro. Votò anche contro anche quando ripresentai lo stesso emendamento durante la legge di stabilità. Quindi è ridicola e falsa l’indignazione di Matteo Orfini.” Mirella Liuzzi, portavoce M5S Camera


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it