La Boldrini e la tutela delle donne (quando le conviene)

di Luigi Di Maio

Era il 29 gennaio 2014, la presidente Laura Boldrini decise di applicare per la prima volta nella storia del Parlamento italiano, la ghigliottina sul decreto Imu-Bankitalia con cui regalarono 7,5 miliardi di euro alle banche. Durante le proteste per quel gesto ignobile, il Deputato Stefano Dambruoso colpì al volto la nostra collega Loredana Lupo. Le immagini di quella aggressione fecero il giro di tutti i media.

Oggi, dopo più di due anni da quell’episodio, la Camera Dei deputati doveva decidere se costituirsi parte civile nel processo contro Stefano Dambruoso.
La Presidente Boldrini e tutti i membri dell’ufficio di Presidenza della Camera (tranne M5S), hanno votato per NON COSTITUIRSI!

Si riempiono la bocca con tante belle parole sulla tutela della donna, ma quando si tratta di decidere preferiscono salvare gli energumeni.


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it