Quando l’acqua torna nelle mani dei cittadini

di Andrea Liberati, portavoce M5S Umbria

Dopo decenni, le aree umbre da cui sgorga la nota acqua Rocchetta tornano giudizialmente alle comunità locali. Finora quei terreni infatti erano abusivamente nelle mani del Comune di Gualdo Tadino, appezzamenti svenduti agli imbottigliatori in cambio di niente, mentre i nostri giovani emigrano: infatti, in quattro lustri di canoni, Gualdo Tadino ha incassato nemmeno 1.000 euro/anno contro i circa 50.000.000 di euro/anno che il gruppo Rocchetta spende in pubblicità. Ora, spazzato via il Comune e tornati proprietari i cittadini attraverso la Comunanza Agraria, sarà la multinazionale a fare tanta ‘plin plin‘. Ma proprio tanta!

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr