#NapolitanoFurbetto: la tessera c’è ma lui non si vede!

Neanche una settimana fa, dopo 60 anni di Parlamento e poltrone, l’ex bispresidente Napolitano monitava: “Deputati e senatori lavorano troppo poco“. Ieri è stato beccato dal portavoce M5S Santangelo ad abbandonare il suo posto di lavoro (lo scranno del Senato) con la tessera inserita, come un qualsiasi dipendente assenteista del comune di Sanremo. Grasso, imbarazzato, ha provveduto a far rimuovere la tessera. Secondo il decreto approvato il 20 gennaio, se fosse equiparato a un dipendente pubblico che timbra e se na va sarebbe licenziato entro 48 ore. Il bispresidente emerito è però intoccabile, forse anche per rispetto alla sua età. Potrebbe andare in giro in mutande che nessuno gli direbbe nulla. E’ l’ora della pensione: accompagnatelo al Pincio a dare il becchime ai piccioni. Mattarella lavorerà con molta più serenità.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr