Giacenza media

“Non so se lo sapete tutti ma adesso esiste una legge che impone a chi deve iscriversi all’Università (mia figlia in questo caso) di produrre un documento che fa riferimento a una non meglio identificata “GIACENZA MEDIA“…sul conto corrente naturalmente dei genitori dell’interessato/a.
In pratica si fa la media mensile dei soldi presenti sul c/c in banca in un dato anno dividendola per 12 mesi (da quello che ho capito).La legge è entrata in vigore il primo gennaio di quest’anno…
E mi era successo di aver chiesto un prestito a una finanziaria per estinguere diversi piccoli debiti per farne uno solo che mi viene più agevole pagare.
Per il resto, visti i tempi, la mia “giacenza media” volge ogni mese inevitabilmente verso il rosso vermiglio…quello vivo va…
Bene, in pratica chi supera una certa “giacenza media” non ha più diritto a sconti sulle tasse universitarie ecc.
Ora ditemi voi se è stupida la legge o di più chi l’ha fatta.
In pratica quel prestito chiesto alla finanziaria, spalmato su dodici mesi ha fatto schizzare in alto sta benedetta-maledetta giacenza. In pratica è come se io avessi in banca molti più soldi di quelli che in effetti (non) ho davvero.
Ho fatto una ricerca su internet per capirne qualcosa di più e mi sono imbattuto in commenti di povera gente che come me che ha subito lo stesso mio danno per questa legge da coglioni.
Cose da pazzi!…”. Dino Colombo

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr