Sanità: il Bancomat dell’austerity

intervento di M5S Camera
“Il Governo mette mano alla sanità per tagliare: 2,352 miliardi di euro nel 2015 e per i prossimi anni. E’ la cosiddetta “intesa Stato-Regioni“. Alcune Regioni si sono tirate fuori, come Sicilia, Campania, Puglia, Liguria e Veneto e il ministro Lorenzin sembra quasi prenderle in giro quando le ringrazia per essersi tolte di mezzo ed aver contribuito così a una firma più rapida e con meno ostacoli.
I tagli alla sanità non sono indolori: tagli alle le prestazioni specialistiche e riabilitative e riduzioni dello stipendio a medici che non risparmiano. La spesa farmaceutica però non l’hanno toccata: le case produttrici, le “big pharma“, sanno come tutelare i loro enormi interessi economici.
Quasi due miliardi e mezzo di euro cancellati dai servizi ai cittadini. I Presidenti delle Regioni avrebbero potuto rifiutarsi di siglare l’accordo oppure cominciare a tagliare partendo dai costi della politica e delle sue consulenze, come gli abbiamo chiesto tempo fa inviandogli una lettera ufficiale. Niente da fare.” M5S Camera

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr