Marche senza Sanità

 

“Il M5S protegge i cittadini: NO ai tagli lineari alla Sanità!” Gianni Maggi, candidato presidente M5S per le Marche
“Sono state chiuse – nelle Marche – cosi come in tutta Italia centinaia di strutture ospedaliere all’insegna del risparmio ma a discapito del servizio al cittadino. Se questa è razionalizzazione del servizio ditemi voi! Gente che aspetta giornate intere al Pronto Soccorso di Porto Civitanova o di Macerata (dopo una serie di peripezie per arrivarci in tempi ragionevoli!!) prima di essere ricoverata in reparto. E’uno scandalo che mi lascia totalmente deluso e demoralizzato per il modo in cui è stata realizzata questa razionalizzazione della spesa pubblica sanitaria fatta da questa categoria di Politici quaquaraquà che seguita a percepire lauti stipendi e sperperi a non finire.Un solo elisoccorso che staziona giustamente in Ancona (Ospedale Regionale Torrette) per tutte le Marche e se serve c’è quello che Spacca ha deliberato di far stazionare solo a Fabriano, città tra loro collegate da una efficientissima super strada! Ma l’entroterra delle Marche non esiste,basta dire che da Recanati per andare a Civitanova o Macerata occorre almeno mezz’ora sempre che non succeda qualche incidente,ma che importa; continuiano ad essere cittadini di serie A e cittadini di serie B. Metteteci un pò il naso che sicuramente ne troverete delle belle in casa Pd.” roberto anconetani


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it